26-09-2017
Ti trovi qui: Home » Giudiziaria » CARCERE E LAVORO

28/05/2014 -

Giudiziaria/

CARCERE E LAVORO

carcere rgLa drammatica situazione del sistema penitenziario italiano interroga continuamente istituzioni e società civile su quali risposte dare a quella che è ormai diventata un’emergenza cronica.La rieducazione del condannato e il suo reinserimento sociale, secondo il dettato dell’articolo 27 della Costituzione, può avvenire soprattutto attraverso lo strumento fondamentale del lavoro. Anche una migliore e più ampia applicazione delle misure alternative alla detenzione in carcere può contribuire ad un maggiore rispetto dei diritti di chi ha subito una condanna penale e ridurre drasticamente il fenomeno della recidiva. Su queste tematiche si discuterà nel seminario COLTIVARE LA LIBERTA’: CARCERE, LAVORO E STRATEGIE DI INCLUSIONE SOCIALE  che si terrà a Siracusa il 30 maggio e a Ragusa il 31 maggio all’auditorium della parrocchia San Giuseppe Artigiano.  Il seminario si svolge nell’ambito del progetto Coltivare la Libertà che si propone di sviluppare percorsi di reinserimento socio-lavorativo per persone in esecuzione penale esterna. Tra i relatori saranno presenti la presidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, on Donatella Ferranti, e il capo del DAP (Dipartimento Amministrazion Penitenziaria), Giovann Tamburino. Parteciperanno al seminario anche alcuni direttori di istituti penitenziari e i rappresentanti di cooperative sociali impegnate all’interno delle carceri di diverse città italiane come Padova, Roma, Torino, Milano, Trani, Siracusa e Ragusa.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica