28-04-2017
Ti trovi qui: Home » Economia e Finanza » bando di concorso “Lavoro in proprio”

07/10/2014 -

Economia e Finanza/Lavoro/Pubblica Utilità/

bando di concorso “Lavoro in proprio”

soldiSi chiuderà il 3 novembre prossimo il bando di concorso “Lavoro in proprio”, che la regione Sicilia ha ideato per aiutare centinaia di giovani a trovare una soluzione lavorativa, ancora una volta puntando all’auto imprenditorialità. Si tratta di un contributo che andrà oltre, come entità, alle forme di microcredito che si stanno diffondendo nelle altre Regioni italiane, ma che garantirà ugualmente rapidità di valutazione dei progetti e versamento dei contributi assegnati. Niente di assimilabile a dei veri e propri prestiti veloci, atti a far decollare immediatamente l’attività, ma un contributo nella sostanza solido e sostanzioso, che seguirà un iter un po più lungo a causa dei tempi tecnici necessari per valutare i vari progetti (anche se ci sarà lo sforzo di comprimere il più possibile i tempi di vaglio ed eventuale versamento). Chi vuole costruire un’azienda, od ampliare la propria, puntando soprattutto all’utilità sociale (con una scelta molto ampia, che va dal settore legato all’ assistenza socio-sanitaria fino alla tutela dell’ambiente, passando da forme più moderne di turismo sociale, di formazione e di valorizzazione dei beni culturali), dovrà realizzare una relazione sul progetto che intende mettere in atto, ed allegarla alla domanda di partecipazione al bando. Unica limitazione, un’età compresa tra i 18 e i 35 anni. Il fondo che è stato stanziato è di 1,1 milione di euro, mentre per ciascun progetto verranno erogati fino a 50 mila euro, che copriranno il 90% dell’importo complessivo che deve essere sostenuto per la realizzazione di progetti. Questi dovranno avere un valore complessivo compreso tra i 15 mila euro e i 200 mila euro. Il contributo potrà essere utilizzato per acquistare i beni strumentali e per sopperire a qualsiasi altro tipo di necessità economica legata allo svolgimento dell’attività. I giovani interessati potranno sciogliere dubbi e soddisfare curiosità attraverso due canali: mail all’indirizzo [email protected] oppure numero di telefono 0932/721096.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica