26-09-2017
Ti trovi qui: Home » Economia e Finanza » Fondi ex Insicem. Accelerazione del commissario straordinario Dario Cartabellotta

05/01/2015 -

Economia e Finanza/

Fondi ex Insicem. Accelerazione del commissario straordinario Dario Cartabellotta

1417705137-0-cartabellotta-la-mia-tesi-sulle-serre-a-punta-seccaSui fondi ex Insicem, il commissario straordinario della Provincia Dario Cartabellotta intende accelerare sia per le misure dedicate alle aziende con l’emanazione di nuovi bandi sia per le azioni individuate nell’accordo di programma sottoscritto col partenariato socio-economico nel 2016. Dopo aver ascoltato i rappresentanti del partenariato socio-economico, i sindaci dei 12 comuni iblei e la deputazione regionale con riunioni mirate sull’utilizzo dei fondi ex Insicem soprattutto per quanto concerne le somme eccedenti i ribassi d’asta, il commissario della Provincia ha convocato i soggetti sottoscrittori dell’accordo di programma e i componenti del comitato di garanzia per deliberare azioni di promozione e sostegno in favore dell’aeroporto di Comiso e del porto di Pozzallo, nonché per individuare interventi a valere sulla quota non vincolata dei i ribassi d’asta e definire nuove azioni strategiche con particolare riferimento al sostegno alle imprese e agli interventi di riequilibrio socio economico per le aree montane.“I tavoli del partenariato socio-economico e quello istituzionale – dice Cartabellotta – hanno condiviso la scelta di procedere in tempi brevi ad individuare gli interventi di promozione per l’aeroporto di Comiso e il porto di Pozzallo sfruttando la quota non vincolata dei ribassi d’asta dei fondi ex Insicem. Il territorio non può perdere il treno di Expo 2015 e deve potenziare le azioni di promozione dell’aeroporto di Comiso creando nuove rotte per Milano così come per le azioni strategiche in favore delle imprese è arrivato il momento di fare il punto della situazione. Se i bandi non hanno attrazione si cambiano, se le imprese hanno altre esigenze per il loro sviluppo valuteremo quali saranno le azioni migliori da mettere in campo. Insomma, dopo la fase dell’ascolto del territorio, parte la fase delle decisioni”.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica