26-09-2017
Ti trovi qui: Home » Salute » FERTILITÀ IN CALO A RAGUSA E IN SICILIA 

08/05/2016 -

Salute/

FERTILITÀ IN CALO A RAGUSA E IN SICILIA 

foto 1“Anche in provincia di Ragusa, come nel resto della Sicilia, si registra il calo preoccupante delle nascite. In Italia il tasso di fecondità è sceso ai livelli minimi di 1.29, al di sotto dunque della cosiddetta “soglia di sostituzione” del 2.1 che garantisce il mantenimento della popolazione a crescita zero. Di contro l’età delle donne partorienti sale attestandosi in media a 32 anni per la nascita del primo figlio. Dati che preoccupano il mondo della sanità pubblica soprattutto perché non coincidono con i reali tempi biologici della riproduzione, ovvero circa 20 anni, lentamente trasformati dagli stili di vita imposti dalla società moderna. Diventa dunque fondamentale l’intervento congiunto di tutte le figure professionali presenti sul territorio, dall’Ordine dei Medici ai centri di medicina della riproduzione, dai consultori ai medici di medicina generale”. Ed è questo il messaggio che è emerso al termine della giornata di studi che a Ragusa, presso la sede provinciale dell’Ordine dei Medici, ha dato il via alle cinque giornate formative e informative che complessivamente abbracceranno la Sicilia seguendo le linee direttive del piano nazionale della fertilità.  A confronto, attraverso le relazioni degli esperti, molti medici di famiglia, ginecologi, biologi, ostetrici ed infermieri dell’area iblea che hanno discusso della fertilità dal punto di vista diagnostico e terapeutico, con uno sguardo particolare alle figure coinvolte nel percorso di cura delle coppie sterili. L’iniziativa, dal titolo “Le mille facce della fertilità”, è stata promossa dall’Associazione Ginecologi Territoriali, con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Ragusa e della Società italiana di Fertilità e Sterilità e Medicina della Riproduzione. “Quando si parla di sterilità e di fertilità – spiega Salvatore D’Amanti, segretario regionale dell’Associazione Ginecologi Territoriali e presidente dell’Ordine dei Medici di Ragusa – entrano in gioco svariati aspetti e diverse figure sanitarie, dalla cui sinergia dipenderà la qualità dell’offerta sanitaria e quindi il benessere della coppia”.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica