20-08-2017
Ti trovi qui: Home » Artigianato » COOPERAZIONE ITALIA-TUNISIA: MARTEDI’ CONFERENZA FINALE A RAGUSA

23/07/2016 -

Artigianato/

COOPERAZIONE ITALIA-TUNISIA: MARTEDI’ CONFERENZA FINALE A RAGUSA

Un incontro tenutosi a Bizerte in TunisiaE’ in programma martedì 26 luglio a Poggio del sole resort, sulla Sp 25 Ragusa mare, la fase ultima che riguarda i progetti Dasf “Artigiani senza frontiere” ed Entrepart “Condividere l’esperienza imprenditoriale italiana e tunisina”, tra di loro complementari. I due progetti, con capofila la Cna provinciale di Ragusa, finanziati all’interno del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia, nell’ambito dello Strumento europeo di vicinato e partenariato e nel contesto dell’allargamento dell’Unione europea, hanno puntato a costituire un distretto artigianale transnazionale allo scopo di esaltare l’attività turistica e a stimolare la creazione di nuove imprese facendo leva sullo spirito dell’internazionalizzazione. Il partenariato è formato, oltre che dalla Cna di Ragusa, dall’Onat (Ufficio nazionale per l’artigianato in Tunisia), l’Utica (Unione tunisina per l’Industria, il Commercio e l’Artigianato – Regione Ariana) e dalla Camera di commercio e Industria di Bizerte, oltre che dalle Cna provinciali di Agrigento, Siracusa e Trapani. Ad avviare i lavori, che prenderanno il via alle 9:30, il segretario provinciale Cna Ragusa, Giovanni Brancati. A portare i saluti istituzionali Giuseppe Santocono, presidente provinciale Cna Ragusa, Faouzi Ben Aissa, presidente Camera di commercio Nord est Bizerte, Moncef Ben Jemaa, presidente Utica Ariana, Domenico Randisi, presidente provinciale Cna Agrigento, Antonino Finocchiaro, presidente provinciale Cna Siracusa e Paolo Amato, presidente provinciale Cna Trapani. Interventi programmati per quanto riguarda il progetto Dasf sono quelli di: Cristina Dragoi, coordinatore progetto Dasf che parlerà degli obiettivi e dei risultati ottenuti, Rosario Alescio, esperto sviluppo locale e distretti produttivi, che si soffermerà su “L’esperienza distrettuale e le prospettive a regime”, Salvatore Peluso, referente coordinatore distretto transfrontaliero Dasf che si occuperà de “La cooperazione transfrontaliera all’interno del distretto”. A chiudere la prima parte dei lavori Leila Messelati, coordinatrice tecnica del progetto per il partner Onat. Dopo il coffee break previsto intorno alle 11:15, l’attività ripartirà alle 11:45 con gli interventi programmati per il progetto “Entrepart”. Parlerà di obiettivi e risultati ottenuti Cristina Dragoi. Poi interverrà Gianpaolo Miceli, rappresentante della Cna Siracusa, su “La cooperazione delle organizzazioni associative oltre l’orizzonte del progetto”. Infine Afif Jrad, coordinatore tecnico del progetto per il partner Onat, chiarirà alcuni aspetti finali. Le conclusioni saranno affidate ad Antonio Franceschini, responsabile internazionalizzazione della Cna nazionale. Il progetto Dasf ha fatto da incubatore per la nascita del primo esempio pilota di distretto transfrontaliero italo-tunisino. Il progetto Entrepart, invece, ha realizzato 22 programmi di scambio e di affiancamento tra imprese tunisine e siciliane per la condivisione di buone prassi di gestione e produzione, trasferimento di know how, business skills.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica