27-07-2017
Ti trovi qui: Home » Salute » RICERCA SUL CANCRO, BORSA DI STUDIO ISTITUITA DALLA LILT DI RAGUSA

06/12/2016 -

Salute/

RICERCA SUL CANCRO, BORSA DI STUDIO ISTITUITA DALLA LILT DI RAGUSA

download-2Il carcinoma della cervice uterina è, a livello mondiale, il secondo tumore maligno nella donna, con circa 500.000 nuovi casi per anno, dei quali l’80% nei Paesi in via di sviluppo e 274.000 decessi. L’infezione da HPV è una infezione a trasmissione sessuale molto frequente soprattutto nelle persone giovani: la maggior parte delle giovani donne si infetta entro pochi anni dall’inizio dell’attività sessuale. In uno studio condotto in Sicilia, 6 su una corte di 1000 donne di età compresa tra i 18 ed i 25 anni la prevalenza di HPV è risultata del 24% con il 18% circa dovuto a genotipi ad alto rischio. L’infezione è generalmente transitoria: il virus viene cioè eliminato dal sistema immunitario prima di produrre qualsiasi effetto patogeno. Si stima che l’80% circa della popolazione sessualmente attiva contragga l’infezione almeno una volta vita. L’infezione regredisce spontaneamente in un anno nel 50% circa dei casi e in due anni nell’80% circa di casi. La persistenza dell’infezione è la condizione necessaria perché il virus abbia un effetto trasformante sull’epitelio: i virus a maggior potere oncogeno sono quelli a maggiore persistenza. La possibilità di progressione è legata a una serie di fattori, come l’elevato numero di partner sessuali, il fumo della sigaretta, l’uso prolungato di contraccettivi orali e infezioni multiple con altri agenti sessualmente trasmessi. La Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) di Ragusa ha quindi avviato un percorso per l’istituzione di una borsa di studio finalizzata ad evidenziare la correlazione tra le lesioni cervico-vaginali, identificate attraverso analisi morfologica e la positività ai diversi genotipi di papillomavirus (HPV), tramite analisi di Biologia Molecolare. La collaborazione della Unità di Anatomia Patologica, diretta dal dr. Salvatore Castellino con la Presidente della LILT di Ragusa, Maria Teresa Fattori e l’importante supporto economico concesso dalla Ditta Qiagen s.r.l. di Milano, ha reso attuabile lo studio concedendo una borsa di studio ad un biologo per svolgere le analisi in questione presso l’Anatomia Patologica del presidio ospedaliero M.P. Arezzo di Ragusa. Lo studio avrà la durata di 12 mesi al termine dei quali verranno resi noti i risultati attraverso apposita pubblicazione.

 

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica