22-05-2017
Ti trovi qui: Home » Politica » COSTITUITO IL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL MOVIMENTO ART. 1 MDP

18/05/2017 -

Politica/

COSTITUITO IL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL MOVIMENTO ART. 1 MDP

SPERANZA-BERSANIIl Movimento “MDP” è movimento politico democratico e progressista, fondato sui principi di libertà, giustizia sociale, pari opportunità, pluralismo, secondo lo spirito della Costituzione Italiana della Repubblica Italiana. Nella sala gremita della Badia si è costituito, il 16 maggio 2017, il Coordinamento provinciale provvisorio del Movimento: “Art. 1 Mdp”. Numerosi rappresentanti della provincia, 9 comuni su 12, hanno sottoscritto l’atto costitutivo del Movimento. Molte nuove adesioni hanno confermato che la gente ha bisogno di ritrovare la propria casa di sinistra.  Il primo appuntamento a cui il nuovo Coordinamento parteciperà è quello della conferenza programmatica “Fondamenta – l’Italia nel mondo” che si terrà nei giorni dal 19 al 21 maggio a Milano. Manifestazione a cui tutti gli interessati potranno partecipare liberamente. Scopo del Movimento è quello di avviare un processo costituente che ha l’obiettivo di ricostruire un centrosinistra plurale, non soffocato da ambizioni leaderistiche e da pretese di arrogante autosufficienza che inevitabilmente porteranno alla vittoria degli avversari.  Un movimento politico che ha  come finalità  quella  di dare all’Italia un governo che corrisponda ai bisogni e gli interessi del Paese, dando attuazione ai diritti e alle libertà costituzionali, ed in particolare rimuovendo gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese. L’uguaglianza è la  bussola del Movimento e una maggiore equità fiscale l’obiettivo. Combattere le disuguaglianze non è soltanto una richiesta di ordine morale che vuole affermare un elementare bisogno di giustizia, ma ha anche una sua natura e logica economica: se si allarga la forbice sociale si minano le condizioni stesse della crescita e quindi la possibilità di un’equa ridistribuzione dei profitti tra i cittadini. Radicare in tutte le comunità un campo di esperienze democratiche e progressiste legate alle culture socialiste, liberali, cattoliche, democratiche e ambientaliste, al mondo civico dell’associazionismo e del volontariato. Guidare il rilancio di un processo di integrazione europeo ancorato alla Carta Costituzionale.

  

 

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica