24-07-2017
Ti trovi qui: Home » Sindacati » Il direttivo Cgil ha approvato il conto consuntivo 2016

30/06/2017 -

Sindacati/

Il direttivo Cgil ha approvato il conto consuntivo 2016

L' intervento di Peppe Scifo

Approvato, dal comitato  direttivo provinciale della Cgil di Ragusa, il conto consuntivo 2016 con voto unanime. Il quadro economico finanziario del documento tecnico è stato illustrato dall’amministratore del sindacato, Giuseppe Roccuzzo, mentre il responsabile di organizzazione, Franco Renna, nella sua relazione, ha sostenuto che “nel bilancio consuntivo del 2016 si consolida la positiva inversione di tendenza registrata negli ultimi anni. Il documento economico continua a dare ragione alle politiche di bilancio che si sono sostanziate nella diminuzione dei costi, nell’oramai avvenuto azzeramento dei debiti e nella creazione di un solido patrimonio. Il conto consuntivo 2016 si chiude, infatti, con un avanzo di quasi dieci mila euro. La politica messa in atto dalla segretaria confederale, attraverso le scelte operate, è riuscita a mantenere più che un sostanziale equilibrio delle finanze dell’organizzazione, nonostante le difficoltà incontrate durante lo scorso anno a cause di diverse spese impreviste”. Subito dopo, il segretario generale, Peppe Scifo, ha relazionato sulla situazione politico sindacale partendo dal voto delle comunali di domenica scorsa che ha registrato l’avanzare del blocco reazionario del centro destra che ha battuto gli avversari sulla base di slogan incentrati sulla xenofobia. Il segretario generale della Cgil di Ragusa ha poi toccato i punti relativi al dato occupazionale presente e potenziale legato alla realizzazione delle infrastrutture come la Stazione dei Passeggeri di Pozzallo, al completamento dell’asse viario dell’ Aeroporto di Comiso, al loto Rosolini – Modica e realizzazione degli altri lotti dell’Autostrada Siracusa – Gela e del raddoppio  della Ragusa- Catania. Ha posto poi le attenzioni sull’asset della Camera di Commercio di Ragusa, sulla Sanità Iblea alla luce delle ultime vicende, alle questioni dell’igiene ambientali, all’autotrasporto e infine un riferimento al caporalato e all’agromafie che ha visto applicare ne territorio di Vittoria delle nuova legge che ha portato all’arresto di due imprenditori. Si è aperto un dibattito che ha confermato alcune posizione note all’interno delle categorie della Cgil come la contestazione, da parte della Funzione Pubblica, dei disservizi pubblici e gravi disagi che si sono registrati nell’organizzare il trasferimento, avvenuto solo in parte, di alcuni servizi nel nuovo ospedale di Ragusa. La riunione del comitato direttivo della Cgil è stato concluso dal responsabile dell’organizzazione della Cgil Sicilia, Saverio Piccione, il quale ha informato l’assemblea che la stagione congressuale della Cgil si aprirà nell’autunno del 2018, che sarà attivata sul territorio nazionale la certificazione degli iscritti al fine di mettere in cantiere la discussione e il dibattito nazionale sulla legge sulla rappresentanza sindacale e il ricorso alla Corte Costituzionale contro la norma che rimette in campo i voucher con un appello al Presidente della Repubblica perché si faccia chiarezza su quanto legislativamente accaduto.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica