26-09-2017
Ti trovi qui: Home » Infrastrutture » Completamento della Rosolini – Modica a rischio per motivi burocratici, sindacati in allarme

13/07/2017 -

Infrastrutture/

Completamento della Rosolini – Modica a rischio per motivi burocratici, sindacati in allarme

sindacati

Allarme e preoccupazione quelle che esprimono i Sindacati in riferimento alla decisione della CO.SI.GE. di chiudere mercoledì 19 luglio p.v. il cantiere dei tre lotti autostradali della Rosolini – Modica, per motivi di carattere burocratico con il rischio del licenziamento delle maestranze. E’ stato chiesto urgentemente, dai segretari generali di Ragusa di Cgil, Cisl e Uil, un incontro con il Prefetto di Ragusa al fine di affrontare con la CO.SI.GE. e il CAS (Consorzio autostradale siciliano)le questioni rimaste irrisolte circa lo spazio area “Moresca” dove è in atto un contenzioso per l’esproprio del terreno e la rimozione di un cavo Enel aereo. Secondo le organizzazioni sindacali i rischi conseguenti al fermo del cantiere, oltre quello del licenziamento delle maestranze che dimostrerebbe che l’impresa non intende completare l’opera, anche quello legato al finanziamento europeo che non potrebbe essere erogato se non venissero rispettati i tempi dettati dal crono programma. Il sindacato è pronto a mettere in campo una forte protesta per evitare che i rischi possano veramente mettere in pericolo il completamento del tratto autostradale Rosolini – Modica e il licenziamento degli operai.

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica