11-12-2017
Ti trovi qui: Home » Politica » CENTO PASSI PER LA SICILIA, A RAGUSA INIZIA IL CAMMINO

04/10/2017 -

Politica/

CENTO PASSI PER LA SICILIA, A RAGUSA INIZIA IL CAMMINO

immagine (2)

Venerdì 6 ottobre alle ore 18 presso l’Auditorium della Camera di Commercio, in Piazza Libertà a Ragusa, si terrà un incontro con Claudio Fava, candidato alla Presidenza della Regione Siciliana, e con Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana e coofondatore di Art 1 Mdp. Interverranno i quattro candidati iblei della lista Francesco Aiello, Giovanni Distefano, Resi Iurato, Salvatore Poidomani.

Ecco una scheda dei candidati:

Francesco Aiello, docente di Italiano e Latino nei Licei, sin dall’adolescenza militante politico nel Pci, si iscrive alla FGCI nel 1964. Nel 1970 a 24 anni viene eletto consigliere comunale. Nel 1978 a 32 anni viene eletto sindaco di Vittoria per la prima volta e poi nel tempo per altre 5 volte. Nel 1981 viene eletto Deputato al Parlamento regionale per la Lista Spiga e mantiene l’impegno parlamentare all’Assemblea Regionale Siciliana per ben tre legislature, dal 1981 al 1995, con una parentesi alla guida dell’Assessorato regionale per l’Agricoltura e Foreste nei due Governi presieduti dall’On. Giuseppe Campione, con la Vice Presidenza dell’On. Gianni Parisi, dall’agosto 1992 al Dicembre 1993. Nel 1995 si dimette dal ruolo di parlamentare per ricandidarsi alle elezioni per la carica di sindaco di Vittoria, che svolgerà sino al 2005. Ricopre ancora nel 2012 l’incarico di Assessore all’Agricoltura nel 57° Governo regionale per 5 mesi. Ha militato nel Pd solo qualche settimana. Nel 2007 ha fondato il Movimento Territoriale di Azione Democratica di cui è stato Consigliere comunale sino al 2016, quando si è candidato con alcune liste civiche alla carica di sindaco, perdendo al ballottaggio in un clima torbido e fortemente inquinato dalla pressione mafiosa. Ha aderito ad Articolo 1 Mdp dopo la battaglia referendaria sulla Costituzione contribuendo con i Senatori Battaglia e Scivoletto e altri compagni alla nascita del Partito a Vittoria e in Provincia di Ragusa;

Giovanni Distefano, Archeologo, Dirigente Superiore della Regione Siciliana, Professore di Archeologia all’Università della Calabria, Direttore scientifico delle Missioni archeologiche italiane in Tunisia (Cartagine), a Malta (Tà-Wilga) e a Roma (Portico dei Trionfi). Autore di volumi di archeologia editi da Sellerio di Palermo, Electa di Milano, Giunti di Firenze e Fabrizio Serra di Roma. Inoltre ha pubblicato in riviste scientifiche italiane e straniere circa 280 articoli. Socio corrispondente dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma. Già Direttore del Museo Regionale e del Parco Archeologico di Camarina e della Casa-Museo “Giovanni Verga” di Catania;

Resi Iurato, Logopedista presso l’ospedale di Scicl­i, vive a Donnalucata. Da tanti anni è impegnata nel mo­ndo dell’associazion­ismo. Esperienze im­portanti sono state quella con il Movimento dei Focolari, con Pax Christi e l’illuminante guida di Don Tonino Bello, l’incontro con Rita Borsellino e la candidatura nel 2006 con Un’Altra Stor­ia alla Elezioni regionali nella lista a suo sostegno. Dal 2008, dapprima con la Lav, estende al mondo degli animali il suo costante impegno a favore degli ultimi. È una delle anime del Coordinamento No Triv Ibleo, del Comitato Salute e Ambiente di Scicli e del Comitato per la difesa della Costituzione. Nel 2011 si iscr-ive a SEL– Sinistra Ecologia e Libertà e nel Congresso del 30 novembre 2013 a Ragusa ne diviene coordinatrice provinciale. Contribuisce a fondare il movimento civico Scicli Bene Comune, laboratorio politico della Sinistra. Con la lista del movimento nel 2016 viene eletta consigliera comunale alle elezioni seguite al commissariamento della città, dopo essersi distinta anche in questo periodo per l’­incessante impegno civico. Dalla difesa della Casa delle Culture a Scicli, opera della Federazione delle Chiese Evangeliche, che accoglie richiedenti asilo, alla battaglia contro l’apertura di una piattaforma per il trattamento dei rifiuti pericolosi a Scicli, a tutte le iniziative di pulizia del territorio promosse dal circolo di Legambiente di Scicli, e alle iniziative di Greenpeace. E’ una delle socie fondatrici della costituenda Casa delle donne di Scicli. Il primo aprile di quest’anno vie­ne eletta a Ragusa coordinatrice provinciale di Sinistra Italiana e nella Direzione Nazionale del partito;

Salvatore Poidomani, stimatissimo avvocato del foro di Ragusa, da sempre schierato a sinistra, fin dai tempi dell’università. E’ cultore del diritto, della legalità, dei diritti e delle tutele, soprattutto in favore dei più deboli. Modicano doc, esercita la sua professione nella città natale, nella quale ha anche ambientato la sua prima raccolta di racconti “il venditore di mandarini”. L’avv. Poidomani, uomo poliedrico e talentuoso, è stato invitato da Articolo Uno – Mdp a scommettersi in questa campagna elettorale per le sue note doti di comprensione ed empatia nei confronti dei diversi ceti sociali, per la sua nota apertura verso il mondo imprenditoriale, per la sua nota generosità nei confronti dei giovani, per la sua capacità di incidere positivamente nel mondo della cultura loca

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica