28-04-2017
Ti trovi qui: Home » Arte (pagina 3)

Archivio della categoria: Arte

ARTE E MUSICA NELLA CITTÀ DELL’AGRICOLTURA: A SANTA CROCE CAMERINA LA RASSEGNA “COLTURA SEMINA ARTE”

 

076674e3-5ab5-4845-9f98-4f0466b4ab70L’agricoltura chiama, la cultura risponde e lo fa nel segno dell’integrazione multietnica con la rassegna “Coltura semina Arte” a Santa Croce Camerina. La manifestazione, in programma l’1 e 2 aprile prossimi, si svolgerà presso la biblioteca comunale “Verga” su iniziativa dell’associazione culturale “Città Futura”. Numerosi gli appuntamenti in programma. Si spazierà dall’arte alla musica, con mostre, concerti e proiezioni video. La due giorni prenderà il via venerdì prossimo 1 aprile alle 19.30 con una mostra di video arte. Ad essere ospitati saranno gli artisti sciclitani Sasha Vinci e Mariagrazia Galesi e gli artisti del collettivo “Arte al Movimento” composto da Sebastiano Mortellaro, Emanuele Di Quattro, Danilo Torre, Alfredo Romano, Salvatore Mauro, Claudio Cavallaro, Sandra Rizza, Mela Salemi, Aldo Taranto, Ramzi Harrabi. Alle 20.30 seguirà il concerto dei Fratelli La Strada che presenteranno il loro nuovo album pop (Octopus Vulgaris). Sabato 2 aprile alle 15 il musicista Antonio Mainenti terrà il workshop “Piccola Elettronica” sull’utilizzo di nuovi hardware come Arduino e Raspberry pi. Alle 19 seguirà una performance sonora tenuta da tutti i partecipanti al seminario. A chiudere questa due giorni sarà un concerto dedicato alla musica hip hop che vedrà alternarsi sul palco rapper di differenti etnie che, nella diversità delle loro origini e delle lingue utilizzate, trovano unione proprio nella musica, nel segno dell’integrazione reale e concreta. L’evento gode del patrocinio del Comune di Santa Croce Camerina.

COMISO, ALLA FONDAZIONE BUFALINO LA MOSTRA DI FRANCO POLIZZI

locandina PolizziUltimi preparativi per l’inaugurazione della mostra “Sul segno degli artisti #23”, dedicata alle opere del pittore Franco Polizzi. Il vernissage si terrà questo sabato 26 alle ore 19.30, presso la sala mostre della Fondazione Gesualdo Bufalino di Comiso. La mostra è dedicata al pittore sciclitano e si inserisce nella rassegna, organizzata da Archinet e dalla Fondazione degli Archi, dal titolo “Sul segno degli artisti” che vede protagonisti 12 artisti, con 12 lavori ciascuno, nell’arco dei 12 mesi dell’anno. La rassegna fa parte di un progetto più ambizioso che riguarda la pubblicazione di un catalogo alla fine di ogni “astro-ciclo” annuale. Edito dalla Salarchi Immagini, contenente le 144 opere presentate, a sua volta, sarà inserita nella collana editoriale di dodici volumi “Sul segno degli artisti”, per un ammontare cabalistico di 1728 opere d’arte esposte, prodotte da 144 artisti, in 12 anni. Franco Polizzi, pittore siciliano dalla ricca bibliografia critica, è il protagonista numero 23 di questa iniziativa artistica.

Il Maestro Alfio Nicolosi al Commissariato di Vittoria

DSC_0109E’ stata inaugurata giovedì nel corso di una sobria cerimonia, alla presenza dell’autore, il maestro Alfio Nicolosi, del signor Questore di Ragusa, Giuseppe Gammino,  la posa della scultura donata dall’artista al Commissariato di Pubblica Sicurezza. L’opera, denominata “Hercules” è una scultura su pietra dura delle dimensioni di 70 x 75 cm realizzata dal maestro alcuni anni fa, consegnata al Commissariato di Polizia che ne ha predisposto un allestimento al primo piano della struttura, affinché sia fruibile ed apprezzabile dal personale in servizio e dal numeroso pubblico che giornalmente ne frequenta gli Uffici. La riconoscenza per il generoso gesto è stata compendiata nel testo della targa a ricordo che la Polizia ha consegnato al Maestro. “Al Professore Maestro Alfio Nicolosi per la vicinanza alla Polizia di Stato, per le elevate conoscenze storico-stilistiche e per le qualità artistico-scultoree”.  L’evento è stata occasione per il Commissariato di P.S. di aprirsi alla società civile e consentire uno scambio di auguri.

LiberaMente

PRIGIONE HALDEN FENGSEL, NORVEGIA - UN MURALES DELL'ARTISTA DOLK HALDEN NELLA PRIGIONE HALDEN FENGSEL A HALDEN IN NORVEGIA - IN QUESTA PRIGIONE DI LUSSO SECONDO IL TELEGRAPH NORVEGESE DOVREBBE SCONTARE LA PENA L'ATTENTATORE NORVEGESE ANDERS BEHRING BREIVIK  - PRIGIONE DI LUSSO PENA ATTENTATORE NORVEGESE ANDERS BEHRING BREIVIK  - fotografo: OLYCOM

L’Associazione Culturale Ragusa Underground Movement R.U.M. in collaborazione con la Casa Circondariale di Ragusa, presenta LiberaMente, progetto che condurrà un gruppo di detenuti alla realizzazione di tre murales. La guida dei lavori sarà affidata a uno Street Artist del Collettivo FX. Il progetto si svolgerà dal 7 al 10 Marzo presso la Casa Circondariale di Ragusa, organizzato in maniera del tutto volontaria grazie all’aiuto di imprese private che hanno offerto contributi economici per sostenere le spese necessarie. LiberaMente nasce come progetto ricreativo, ma soprattutto rieducativo e si impone come idea di base che la permanenza in carcere debba essere per il detenuto occasione di ripensamento e riscatto: un luogo dove sia possibile trasmettere intenzioni di valore sociale per il beneficio sia individuale che collettivo. Il progetto prevede degli incontri suddivisi in quattro giornate in cui l’artista dovrà aiutare i detenuti ad avvicinarsi a valori, emozioni e ricordi spesso sbiaditi e dimenticati: Amore, Famiglia, Libertà, Riscatto. Il risultato finale sarà rappresentato in tre murales realizzati dall’artista con l’aiuto di dieci detenuti e consentirà loro di conseguire competenze nell’ambito della pittura. I lavori realizzati hanno la funzione di decorare spazi comuni fruibili da tutti i detenuti, in modo da proporre luoghi dove si può dimenticare il passato per “disegnare” un nuovo futuro.  L’art. 27 della Costituzione afferma che “… le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato…. Il trattamento penitenziario dovrebbe essere, quindi, rivolto alla rieducazione e alla reintegrazione dell’individuo nella società e conforme al rispetto della dignità della persona”. Un’attività creativa che migliora il benessere psicofisico e offre la possibilità di esprimersi e sentirsi liberi. All’interno della Casa Circondariale verranno svolte delle riprese per documentare il lavoro svolto poiché non è visibile al pubblico.

Cuori…In Coro. Il Mariele Ventre di Ragusa e Le Choeur des Polysons di Parigi in concerto

 

coro okUn gemellaggio che si rinnova nell’amicizia oltre che nella professionalità quello dei Cori ‘Mariele Ventre’ di Ragusa e ‘Le Polysons’ di Parigi. Il concerto si terrà a Ragusa questo sabato 27 alle ore 19.30, presso la parrocchia Sacra Famiglia dei Frati Cappuccini a Ragusa (ingresso gratuito). Uniti dalla passione per il canto e la musica, il coro Mariele Ventre di Ragusa, diretto da Giovanna Guastella, e Le Choeur des Polysons di Parigi, diretto da Elisabeth Helen Trigo, hanno sancito la propria collaborazione con un gemellaggio esibendosi insieme a Parigi, il 14 luglio dello scorso anno, in occasione della festa nazionale francese, in Piazza Edouard Vaillant, nel 20°arrondissement. A Ragusa, sabato sera, invece, il Polysons eseguirà brani in lingua francese, tra questi anche due celebri brani di Edith Piaf, al pianoforte il Maestro Frederic Boivin. Il coro di Ragusa eseguirà brani del proprio repertorio. Insieme canteranno l’Inno di Mameli e l’inno francese. Il coro Polysons è formato da ragazzi di età compresa tra i 10 e i 15 anni i quali saranno ospiti, per tutto il periodo di permanenza, delle famiglie del coro ragusano. L’invito a partecipare è rivolto a tutti per un momento giovale e in musica.

Monya Grana presenta a Milano la nuova collezione di borse luxury dallo stile barocco

download (3)Monya Grana Hybla, il brand di borse luxury dallo stile barocco Made in Sicily che ha come tratto distintivo i mascheroni delle facciate nobiliari, il 23 Febbraio dalle ore 10.00 alle ore 18.00 presenterà la collezione di borse Primavera Estate 2016 presso lo Showroom di Manuela Caminada – Via Leopardi, 2 a Milano. Il brand, nato due anni fa dall’omonima designer ragusana è alla sua quarta collezione. La passione per la moda e l’amore per la sua terra l’hanno portata a realizzare qualcosa di veramente unico: delle “ladies bags” il cui simbolo sono dunque gli splendidi mascheroni che decorano i balconi e le facciate dei palazzi nobiliari e che racchiudono in sé tutta la potenza, il fascino, l’eleganza e la ricchezza di un’arte barocca mai dimenticata. Simboli, che rimangono emblema e filo conduttore di tutte le collezioni del brand. Durante il press day sarà possibile degustare dolci tipici di Ragusa e prosecco della cantina Leo Nardin, uno dei vini italiani più apprezzati nel mondo.

RAGUSA IBLA, NUOVE CAMPANE ALLA CHIESA ANIME SANTE DEL PURGATORIO

4_anime-sante-del-purgatorio_ragusa.jpg.800x700_q85Saranno inaugurate il prossimo 1° febbraio, alle ore 18,30, la nuova illuminazione della torre campanaria e le nuove campane della Chiesa Anime Sante del Purgatorio e di Ognissanti, a Ragusa Ibla. Gli interventi che riguardano il campanile del monumento Unesco sono stati in parte finanziati con i fondi della legge 61/81. Presenzieranno alla cerimonia di inaugurazione il Vescovo di Ragusa, Mons. Carmelo Cuttitta, il Sindaco Federico Piccitto ed il Soprintendente di Ragusa, Calogero Rizzuto. Subito dopo, la cella campanaria potrà essere visitata con accesso dal cortile interno della chiesa.

TORNA IL PRESEPE VIVENTE A MONTEROSSO ALMO

Monterosso 2014 la grotta della Natività“Il presepe nel presepe: nel borgo più bello d’Italia”. E’ il claim scelto quest’anno che fotografa il fascino del dedalo di viuzze caratterizzante il quartiere antico della Matrice. E quest’anno, a rendere la rappresentazione più speciale, il fatto che il centro montano ibleo sia riuscito a fregiarsi del riconoscimento che l’ha eletto uno dei borghi più suggestivi della Penisola. La trentunesima edizione, quindi, prende il via sotto i migliori auspici. L’accurata rievocazione storica ambientata negli anni Cinquanta scaturisce da un allestimento curato nei minimi particolari. Tutte le vie brulicano di vita e di luce, facendo riassaporare a chi si trova da quelle parti le sensazioni fantastiche del tempo che fu. Il quartiere Matrice, cornice ideale per la rappresentazione della Natività, farà da sfondo alla rinascita degli antichi mestieri, attività ormai scomparse che costituiscono la testimonianza più sincera di un passato immune dal consumismo e in assoluta simbiosi con i ritmi delle stagioni. L’associazione “Amici del presepe” di Monterosso Almo, sostenuta dall’Amministrazione comunale, è all’opera già da parecchie settimane allo scopo di predisporre un percorso ricco di fascino. Il 26 e il 27 dicembre, l’1, il 3 e il 6 gennaio, a cominciare dalle 17,30, con partenza da piazza San Giovanni, nel cuore del centro montano, i visitatori potranno ammirare la laboriosità del “curdaru”, del “firraru”, della “lavannara” e, ancora, dello “scarparu”, nonché di tutte le altre figure che, per il Natale, ritorneranno protagoniste riproponendosi alle nuove generazioni, portando con loro in dotazione una ricchezza di storia e di tradizione che, spesso e volentieri, finisce nel dimenticatoio. Per informazioni è possibile contattare il 339.8739007.

IL FENOMENO GIULIA DI NATALE: NON È ANCORA MAGGIORENNE MA HA UNA VOCE DA GRANDE STAR

giulia di natale1La giovane cantante-compositrice Giulia di Natale ha registrato nella scuola di canto Artemisia un brano, Say someting (cover) di Christina Aguilera, che su You Tube sta spopolando con tantissime visualizzazioni. La giovane vive a Modica.  Giulia ha studiato canto per hobby fin da piccola e suona anche la chitarra. La giovane compirà 18 anni a gennaio 2016 e frequenta il liceo Linguistico a Modica. Le piace scrivere e comporre canzoni che poi esegue con la sua bellissima voce accompagnandosi con la chitarra. La sua è una voce pulita, cristallina che emoziona tantissimo. Le sue estensioni vocali, poi, sono incredibili. Fa parte di una piccola band e anche di un duo di chitarre acustiche che ancora è in cerca di un nome.

I settantacinque anni di Franco Cilia

Cilia, da GoyaL’Associazione culturale Aurea Phoenix, il Masd, l’Agimus, e l’Anmil, festeggiano i settantacinque anni del maestro Franco Cilia, esponente tra i più significativi della pittura italiana, intellettuale impegnato, scrittore e fine interprete di poesia e di teatro. Sabato 10 ottobre appuntamento presso il Teatro “Il Palco” di Ragusa (via Demostene 52) per un pomeriggio di studio dedicato alla sua opera. Interverranno Carmelo Arezzo, Silvio Biazzo, Nino Capozzo, Giovanni Cultrera, Andrea Guastella, Giorgio Giovanni Guastella, Pippo Nativo, Emanuele Schembari, Totò Stella. Letture di Chiara Bentivegna. Concluderà la serata un concerto del maestro Peppe Arezzo. In occasione dell’evento Insieme, il periodico della Diocesi di Ragusa, ha dedicato una pagina alla figura di Franco Cilia.

A RAGUSA LA BOTTEGA DELL’ATTORE

10003006_10207044518541553_4724192974710365585_nMancano pochi giorni all’apertura dei laboratori di recitazione e dizione promossi a Ragusa dalla Bottega dell’Attore, con la direzione di Germano Martorana. Venerdì 9 Ottobre,  alle 19.30, nella sede della bottega saranno presentati i corsi e i docenti di questo nuovo anno: Recitazione, Improvvisazione, Dizione, Clownerie, Impostazione vocale e canto, Movimento scenico, Trucco teatrale e cinematografico. La Bottega organizza laboratori teatrali per i più piccoli, dai 6 anni in su , con corsi nella fascia oraria pomeridiana, compresa fra le 17.30 e le 19.30. Le lezioni del laboratorio Adulti si terranno due volte a settimana negli orari serali, nella fascia oraria compresa fra le 20.30 e le 22.30. Tutti i corsi si svolgeranno nella sede storica della Bottega dell’attore, ovvero l’ ex chiesa San Giuseppe Artigiano. Per info visitare la pagina facebook “Laboratori teatrali Bottega dell’attore”.

E’ MORTO IL MAESTRO UMBERTO GUZZARDI – OGGI UN RICORDO DI TELE NOVA

guzzardi2Giovedì 27 agosto è venuto a mancare il maestro Umberto Guzzardi, pittore e scultore ragusano. Un ricordo del maestro Guzzardi sarà trasmesso nella puntata n. 1043 di Come Eravamo in onda Venerdì 28 agosto alle ore 14:30, 18, 21, 24 e sabato 29 alle ore 8, all’interno della quale è stata inserita una intervista all’artista realizzata il 30 gennaio 2008.

ECCEZZZIUNALE VERAMENTE

imagesIl Segretariato Generale del Coordinamento e relazioni internazionale – Uffici Unesco – del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ha inviato ai sindaci dei Comuni di Ragusa, Noto, Scicli, Catania, Caltagirone, Militello Val di Catania, Modica, una nota con cui ha trasmesso la “Dichiarazione di Eccezionale Valore Universale” del sito iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco “Val di Noto” adottata dal Comitato del Patrimonio Mondiale che si è svolto a Bonn. Nella parte iniziale dell’importante documento si specifica che le otto città tardo barocche del Val di Noto localizzate nella Sicilia sud-orientale (Ragusa, Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzo Acreide e Scicli) riflettono la ricostruzione post-sismica del terremoto del 1693 che devastò la il Sud-Est siciliano e che le stesse rappresentano la più alta espressione di Arte tardo barocca. Le stesse città tardo barocche del “Val di Noto”, si afferma inoltre, rappresentano l’eccezionale testimonianza del genio dell’arte e dell’architettura tardo barocca. Le città tardo barocche del Val di Noto, si legge nel documento, presentano un’eccezionale qualità dell’arte e dell’architettura tardo barocca che si trova omogeneamente (sia geograficamente che cronologicamente) in tutta la regione Sud- Est siciliano e sono l’espressione di Valore Universale grazie ad alcuni requisiti architettonici ed urbanistici, risultati ottenuti, appunto, dopo il terremoto del 1693. Il terribile sisma ha creato infatti un rinnovamento artistico architettonico e antisismico delle singole realtà territoriali, che presentano una notevole omogeneità delle costruzioni e piante della città molto simili per le 8 città barocche. Nella “Dichiarazione” viene inoltre ribadito il principio che gli enti locali territoriali delle città del “Val di Noto” hanno il compito di provvedere alla salvaguardia del loro patrimonio. Per questo motivo la legislazione regionale e nazionale ha previsto delle protezioni legali e delle misure di conservazione per la prevenzione artistica, monumentale, paesaggistica, sismica, idrogeologica, del patrimonio territoriale. L’Amministrazione Comunale di Ragusa, attraverso il suo massimo rappresentante Federico Piccitto, e l’assessore al Turismo, Stefano Martorana, esprime grande apprezzamento per la Dichiarazione sottoscritta dall’apposito Comitato. “Il documento – dichiarano –  conferma la grande valenza storico- culturale dell’inestimabile patrimonio dell’arte e dell’architettura tardo barocca nell’intera “Val di Noto”, compreso quindi il territorio ibleo. Un riconoscimento, quello proveniente dal Comitato, che testimonia in tutto il mondo la fioritura finale dell’arte barocca in Europa e che funge da stimolo per tutti i rappresentanti dell’area della Sicilia Sud-Orientale, al fine di attivare percorsi mirati e condivisi tesi al recupero, alla salvaguardia ed alla valorizzazione del patrimonio artistico ed architettonico a disposizione”.

DOCUMENTARIO “COLORE PER LA TERRA”  

Da sinistra Polizzi,Guccione,Mandarà_foto Gianni ManiaUna serata all’insegna dell’Arte e dei suoi più sensibili interpreti iblei: il 2 agosto il Museo di Kamarina ospiterà il prestigio degli Artisti del Gruppo di Scicli. La serata, ideata e condotta dal critico e giornalista Elisa Mandarà, intratterrà una conversazione con lo storico Gruppo, tra le realtà artistiche italiane più accreditate, ricostruendone percorso e fisionomia. In particolare verrà affrontata la tematica della ‘terra’, nucleo d’ispirazione presente in ciascuno degli artisti e motivo cardine della recente mostra del Gruppo di Scicli, ideata e curata da Elisa Mandarà, dal titolo Colore per la terra.

CREATIVI DA TUTTA LA SICILIA E DA VARIE REGIONI ITALIANE PER IL PROGETTO D’ARTE URBANA #MET2B    

met 1 okCreativi all’opera per l’estemporanea d’arte in programma sabato 1 agosto, dalle 10 alle 18, al Met in piazza Torre a Marina di Ragusa. Il progetto #met2b “Urban Art MeETing” entra nella seconda fase, quella che prevede la presenza attiva di creativi, architetti, artisti, collettivi provenienti da tutta la Sicilia, ma anche da altre regioni italiane, e pronti a scommettersi in prima persona per reinterpretare l’installazione artistica ideata anche quest’anno dai direttori artistici Elisa Muccio e Danilo Dimartino, raffiguranti 54 televisori che omaggiano l’anno in cui in Italia sono iniziate le trasmissioni. L’idea è quella di puntare l’attenzione sull’importanza e il valore dell’immagine nell’era in cui l’immagine stessa è stata simbolo di cambiamenti e trasformazioni sociali, fino a cambiare ancora con l’avvento delle nuove tecnologie. Ciascuno dei 54 televisori sarà consegnato ai creativi che per l’intera giornata si cimenteranno nella propria “tele-visione” trasformando la sagoma in opera d’arte. A fine estemporanea le opere saranno nuovamente posizionate in verticale trasformandosi in mostra all’aperto che potrà essere fruita fino al prossimo 23 agosto quando andranno in vendita all’asta dopo che sarà stato proclamato il vincitore. Sarà la giuria, presieduta dal mecenate ed artista Antonio Presti, a visionare le varie opere e a decretare il vincitore a cui andrà un soggiorno di 3 giorni per 2 persone in formula b&b al Museo Albergo “Atelier sul Mare” a Castel di Tusa, Messina. Sarà assegnato anche un premio social all’autore dell’opera che otterrà più “mi piace” sulla pagina facebook del Met all’indirizzo www.facebook.com/metsicilia. Intanto domani sera, venerdì 31 luglio, per l’ultima volta ritornano le nuove animazioni del team Pixel Shapes che attraverso il mapping e la visual art trasformeranno gli schermi satinati in veri e propri video in grado di trasmettere immagini, colori, filmati a ritmo di musica.

Appuntamenti Monya Grana a settembre

IMG-20150717-WA0004Monya Grana Hybla, il brand di borse luxury dallo stile barocco Made in Sicily che ha come tratto distintivo i mascheroni delle facciate nobiliari siciliane, esporrà il  22 settembre, in occasione della Vogue Fashion Night’s Out di Milano, dalle 10.00 alle 18.00  presso lo showroom di Manuela Caminada, in Via Leopardi 2 a Milano per presentare la nuova collezione. Dal 26 al 28 settembre, invece, sarà presente alla Fiera Super –Womenswear Accessory. Per l’autunno-inverno 2015-16 Monya Grana presenta le sue Borse Modello Anita e Audry , delle business bag dedicate ad una donna business che non ama rinunciare nemmeno al lavoro allo stile e all’eleganza. Realizzate con materiali nuovi e pelli pregiate quali il cocco e il cavallino, saranno disponibili in diversi colori. Il brand Monya Grana, ormai alla sua terza collezione, nasce nel 2014 dall’idea di Monya Grana, figlia di imprenditori ragusani che, legata alle sue origini sicule e all’incantevole arte barocca, decide di unificare in un solo prodotto arte e moda. La vendita è attualmente riservata sul sito web aziendale www.monyagrana.com ed in 4 top boutique esclusive: Amaranto Boutique – Via Senato 7 Milano , Fratelli Battaglia – Via Giovanni Meli 1, Ragusa,  Helmè – Largo dei Vespri 13 Catania.

Pozzallo, presentazione del libro su Pietro Floridia  

_DSF0674Sarà presentato domenica 2 agosto, alle 19, nella sala convegni dello Spazio Cultura “M. Assenza” di Pozzallo, il libro “Pietro Floridia” – il sogno infranto di un musicista errante”, di Michele Giardina, pubblicato da Armando Siciliano Editore. Relatore il prof. Uccio Barone. Letture di Piero Pisana. Saranno presenti l’editore e l’autore. Nel corso della serata il maestro Gianfranco Buscema ed il tenore Emanuele Spataro eseguiranno due brani dell’opera “Maruzza” del famoso musicista modicano.

 

TRAME D’INCHIOSTRO  

m tumino 1Nuovo contratto editoriale per Marinella Tumino la scrittrice ragusana che vanta già due importanti pubblicazioni con un saggio e un romanzo. A settembre la presentazione dell’opera “Trame d’inchiostro” edita da Kimerik al Buk-Festival di Catania. La scrittrice ragusana Marinella Tumino firma il suo terzo contratto editoriale con la raccolta di racconti e poesie “Trame d’inchiostro”. L’opera è stata accettata con entusiasmo dalla casa editrice siciliana Kimerik che, ormai da qualche tempo, ha spiccato il volo anche sul piano internazionale. La raccolta gode di un’ampia ed originale prefazione curata dalla giornalista Giovannella Galliano che ha immaginato i vari racconti come “partoriti” dalla visione di alcune foto di un vecchio album fotografico. Anche le poesie annesse all’opera nascono da un’immagine, questa volta un quadro famoso che ne ha ispirato la composizione. I quadri fanno parte anch’essi del corredo grafico di “Trame d’inchiostro”. Marinella Tumino è già nota come autrice del saggio storico “Quel treno per la Polonia”, edito dalla casa editrice OperaincertaLibri (2011) e del romanzo “Frammenti d’anima”, pubblicato da Giovane Holden Edizioni- Gruppo Feltrinelli (2014). Nata e cresciuta a Ragusa, l’autrice è docente di Materie Letterarie presso l’istituto tecnico industriale ex Majorana di Ragusa e cura la sua più grande passione, la scrittura. “Mi piace scrivere e dar vita a solchi d’inchiostro- afferma l’autrice- è proprio nei solchi inchiostrati che si percepiscono le emozioni, si sente il battito della mano che si muove sul foglio, seguendo mente e cuore. Con quest’ultima opera ho pensato di dare la giusta collocazione ai miei racconti. Alcuni di essi, partecipando a concorsi letterari, sono stati premiati e pubblicati in antologie da varie case editrici tra cui la stessa Kimerik”.

#MET2B URBAN ART MEETING, IL MECENATE ANTONIO PRESTI PRESIDENTE DI GIURIA DELL’ESTEMPORANEA D’ARTE      

Antonio Presti_Fondazione Fiumara d'ArteE’ il mecenate Antonio Presti il presidente di giuria dell’edizione 2015 del progetto d’arte urbana #met2b “Urban Art MeETing” promosso a Marina di Ragusa dal Met con la direzione artistica degli architetti Danilo Dimartino ed Elisa Muccio. Presti, noto in Sicilia per il suo impegno nel mondo dell’arte e per aver promosso e interamente finanziato progetti di rilancio di alcuni quartieri di Catania, come avvenuto con le iniziative dedicate a Librino, ha accettato di buon grado la richiesta di partecipare al progetto e di presiedere la giuria che sarà chiamata ad indicare il vincitore finale dell’estemporanea d’arte in programma il primo agosto in piazza Torre a Marina di Ragusa nella parte antistante il Met. Creativi, artisti, architetti, designer, turisti, collettivi che hanno aderito saranno chiamati a rielaborare i 54 televisori che compongono l’installazione artistica progettata per l’estate 2015. Le nuove opere d’arte saranno nuovamente esposte fino al 23 agosto, giorno in cui si procederà alla premiazione del vincitore e all’asta che servirà a raccogliere fondi per il progetto del prossimo anno. Il vincitore riceverà un soggiorno di 3 giorni per 2 persone in formula b&b al Museo Albergo “Atelier sul Mare” a Castel di Tusa, Messina. Ad offrirlo è lo stesso presidente di giuria, che è tra l’altro il proprietario della straordinaria struttura, famosa in tutto il mondo e oggetto di articoli sulle principali riviste di architettura e design per le sue eccezionali camere d’arte realizzate da artisti di fama internazionale. “Ho voluto simbolicamente donare con il cuore questo premio – spiega il presidente Presti – perché volevo affermare, soprattutto in questo momento così particolare, che con la potenza del cuore e della bellezza si può affrontare davvero tutto, superando ogni difficoltà. Il cuore porta sempre cuore”. Intanto scade domenica 26 luglio la possibilità di iscriversi, seguendo il bando scaricabile dal sito www.metsicilia.it, all’estemporanea d’arte in programma l’1 agosto in piazza Torre a Marina di Ragusa, nella parte antistante il Met. Sarà assegnato anche un premio social in base ai numeri di “mi piace” ottenuti sulla pagina social del Met raggiungibile all’indirizzo www.facebook.com/metsicilia

“PASTA AMARA” VINCE IL SECOND OPEN INNOVATION CHALLENGE COME MIGLIOR VIDEO ITALIANO  

image1Dopo il premio al concorso Futuro Antico dell’Unione imprese storiche italiane e la selezione all’Ischia Film Festival e al Festival internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi, dove è stato proiettato proprio ieri sera, “Pasta Amara” di Ivano Fachin vince il premio come miglior video italiano al Second Open Innovation Challenge promosso da Europeana Food & Drink: la cerimonia di premiazione, con l’ufficializzazione dei vincitori, si è tenuta ieri nell’area Slow Food di Expo. Il valore del documentario realizzato con la partecipazione e il sostegno dell’Antica Dolceria Bonajuto sulla storia di Luigi Baglieri, l’ultimo ciucculattaru ambulante d’Europa, il più anziano testimone e custode vivente della tradizione del cioccolato artigianale di Modica, ha convinto dunque anche questa giuria internazionale, per la sua capacità di salvare un patrimonio di memorie e di saperi, raccontandolo con leggerezza e ironia, attraverso il potere evocativo dei riti quotidiani, con i loro gesti e i loro rumori, più che attraverso le parole. L’Europeana Food and Drink Second Open Innovation Challenge è un concorso dedicato a video storytellers, a cui viene richiesto di presentare prodotti video finalizzati a valorizzare le produzioni di cibo sostenibile e le loro connessioni con i patrimoni culturali: il concorso è organizzato e promosso in collaborazione con Slow Food, oltre che con la Cna e con il Digilab dell’Università La Sapienza di Roma. La selezione dei lavori – sono stati 16, alla fine, quelli in concorso – è stata affidata alla giuria presieduta da Aniceto Delgado di Europeana (tra i componenti, anche l’etnoantropologo e film maker Francesco De Melis), mentre a presiedere la cerimonia di premiazione a Expo sono stati Susie Slattery di Europeana, Valter Bordo di Slow Food e Mirco Della Vecchia di Cna. “Pasta Amara” è stato realizzato da Akash, con la produzione esecutiva di Saoussen M’Saddak. La regia è di Ivano Fachin, che ha curato anche la fotografia insieme a Lorenzo Sammito. L’audio è stato curato da Alberto Migliore in presa diretta e Flavia Ripa al mix.

Scroll To Top
Descargar musica