22-11-2017
Ti trovi qui: Home » Artigianato (pagina 2)

Archivio della categoria: Artigianato

Cna di Catania, Ragusa e Siracusa si aggregano

ASSEMBLEA PATTO CAPRANICALe Cna provinciali di Catania, Ragusa e Siracusa hanno deciso di costituire una piattaforma comune, denominata “InnovaRete”, valorizzando le esperienze maturate nei rispettivi territori con le proprie società dei servizi. Giovedì 19 febbraio, nel corso di un appuntamento di presentazione del nuovo percorso dedicato ai gruppi dirigenti delle tre province, sarà a Ragusa il segretario generale della Cna nazionale, Sergio Silvestrini. Nel corso dell’iniziativa unitaria, che si terrà nella sala conferenze “Pippo Tumino” della Cna di Ragusa, in via Psaumida 38, saranno illustrate le caratteristiche di quello che si prefigura come un vero e proprio “Sistema integrato di servizi alle imprese e alle persone”. Dallo start-up alla gestione d’impresa, dalla garanzia del credito alla finanza agevolata, dalla formazione ai servizi per le professioni, dalla salute alla sicurezza sul lavoro. E, ancora, ambiente, igiene degli alimenti, certificazioni e verifiche, innovazione e internazionalizzazione: sono numerosi i campi su cui si muoverà la nuova piattaforma “InnovaRete”. Sarà presentata la nuova carta dei servizi pensati per le imprese delle tre province, uniformando il grado dell’offerta e facendo in modo che la stessa raggiunga livelli qualitativi d’eccellenza. Ad aprire i lavori sarà il presidente provinciale Cna Ragusa, Giuseppe Santocono, mentre illustreranno nel dettaglio le novità di “InnovaRete” i segretari provinciali di Ragusa, Giovanni Brancati, di Siracusa, Giuseppe Gianninoto, e di Catania, Andrea Milazzo.

Impianti termici, ispezioni e controlli

Installazione e impianti seminarioElaborazione di un regolamento ispezioni omogeneo per l’intera provincia di Ragusa. E’ l’esigenza emersa dal seminario tecnico promosso dall’Unione Installazioni e impianti della Cna di Ragusa con la presenza di Domenico Prisinzano, espressione dell’Enea in Sicilia, che si è soffermato ad illustrare le ultime novità e, soprattutto, ha chiesto il coinvolgimento concreto dei rappresentanti istituzionali presenti, dagli assessori comunali Antonio Zanotto di Ragusa ed Enzo Cilia di Vittoria, ai rappresentanti dell’ufficio Energia dell’ex Provincia regionale. “Perché soltanto attraverso un sistema integrato tra imprese ed enti locali territoriali – ha detto Prisinzano – è possibile fare un buon lavoro e, soprattutto, rispettare le normative europee che, per quanto riguarda questa delicata materia, impongono un’attenzione particolare”. “Stiamo proseguendo – ha chiarito il presidente dell’Unione, Maurizio Scalone – con la nostra attività formativa e informativa”. Il responsabile provinciale, Vittorio Schininà, ha chiarito che “gli aspetti concernenti  la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, il nuovo libretto di impianto in vigore, il rapporto di controllo di efficienza energetica, il regolamento per l’esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sugli impianti termini, meritavano la possibilità, da parte dei nostri associati, di potere sfruttare una occasione unica, quella del confronto con l’ing. Prisinzano che a livello siciliano rappresenta il top”.

La Cna sui siti cimiteriali a Ragusa – La Giunta municipale ha rispettato gli impegni, per imprese e cittadini prime opportunità

Giorgio Biazzo e Antonella CaldareraSui lavori per la realizzazione di colombari e cellette nei vari cimiteri di Ragusa, l’Amministrazione comunale ha chiarito alla Cna di Ragusa che, entro il mese di febbraio, essendo già state espletate le gare, saranno stipulati i contratti con le ditte aggiudicatarie finalizzati all’avvio delle opere. Altro nodo oggetto di confronto, la revoca della proprietà a chi non utilizza più le tombe che risultano essere da tempo abbandonate. “In questa direzione – dice Biazzo della Cna – il Comune ci ha spiegato di essere a buon punto. Nel senso che è stata effettuata una mappatura del fenomeno. Le prime tre tombe sono già state oggetto di attenzione da questo punto di vista e, addirittura, è già stato attivato l’annuncio on line per invitare i cittadini a manifestare il proprio interesse. Le tombe sono state messe all’asta e lo stesso accadrà, in tempi brevi, con altre 27 ormai abbandonate tra il cimitero di Ragusa centro e quello di Ibla”. E a proposito di revoca della proprietà, stesso percorso il Comune sta portando avanti anche con i lotti di terreno a suo tempo assegnati per la realizzazione dei mausolei. “Entro il 2015 – chiarisce Caldarera della Cna – ci è stato detto che saranno revocati una settantina di lotti per cui si provvederà, subito dopo, a riassegnarli a chi ne aveva fatto richiesta ed è inserito in posizione utile in graduatoria. Insomma, la vicenda sembra destinata a sbloccarsi una volta tanto, anche in questo caso nei due siti cimiteriali di Ragusa centro e Ibla”. Infine riguardo l’ampliamento della struttura di Ibla, il Comune ha già stipulato un compromesso con il proprietario dell’area su cui il cimitero dovrebbe estendersi. Nel giro dei prossimi mesi, compiute le rilevazioni geologiche e gli altri rilievi del caso, sarà predisposto il progetto e avviato l’intervento. Nel frattempo sarà perfezionato l’atto di acquisto del terreno. “La Cna territoriale di Ragusa – dicono Biazzo e Caldarera – intende, in questo modo, garantire delle risposte non solo alle imprese ma anche ai cittadini che su questo fronte avanzano richieste pressanti all’Amministrazione comunale che però, almeno finora, non sono state soddisfatte. Per quanto riguarda le Piccole e medie imprerse ci sarà una interessante boccata d’ossigeno e dall’ottobre 2014, da quando cioè questo percorso è stato avviato, gli impegni assunti dall’Amministrazione comunale sono stati rispettati. Cogliamo l’occasione, anzi, per ringraziare il vicesindaco Iannucci che si è speso perché potesse essere dato il via a questo confronto, rivelatosi finora produttivo. E’ grazie al suo intervento se ci è stata fornita la disponibilità di una interlocuzione con il dirigente e i funzionari competenti”.

 

Lunedì assemblea territoriale della Cna di Chiaramonte Gulfi

Giampaolo Roccuzzo e Giuseppe Brullo

L’incontro, convocato dal presidente territoriale Giampaolo Roccuzzo, assieme al responsabile organizzativo, Giuseppe Brullo, si terrà il 12 gennaio alle 18:45 presso la sala del giudice di pace (nei locali dell’istituto alberghiero) in corso Umberto I al civico 156. L’assemblea sarà chiamata a discutere e a deliberare sulle attività avviate nel 2014 e sulla programmazione riferita al nuovo anno, sulle analisi della tassazione alle imprese da parte degli enti locali e sulla integrazione di alcuni componenti del consiglio direttivo. All’assemblea parteciperanno il presidente provinciale Cna Ragusa, Giuseppe Santocono, con il segretario provinciale Giovanni Brancati.

 

 

Nuovo presidente provinciale dell’Upla Claai

Il presidente Upla Claai Giovanni OcchipintiGiovanni Occhipinti, ragusano, contitolare dell’azienda Ita System snc, è il nuovo presidente provinciale dell’Upla Claai. L’elezione è avvenuta durante l’assemblea generale dei soci dell’associazione Upla, aderente alla confederazione nazionale Claai. L’assemblea dei soci ha eletto per acclamazione i nove componenti del nuovo consiglio direttivo. Si tratta di: Salvatore Angelieri, Mario Amato, Carmelo Brugaletta, Mario Floridia, Giuseppe Fatuzzo, Marco Nigita, Vincenzo Occhipinti, Giovanni Occhipinti e Giovanni Trovato. Dopo l’elezione di Occhipinti alla carica di presidente, Giuseppe Fatuzzo di Vittoria è stato riconfermato vicepresidente mentre Giovanni Trovato continuerà ad esercitare il ruolo di segretario provinciale. “E’ un momento difficile per il nostro comparto, non dobbiamo nascondercelo – ha detto il neopresidente provinciale – però ho accettato questo gravoso compito perché la mia intenzione è quella di mettere in campo ogni iniziativa utile a raggiungere gli obiettivi di crescita e di sviluppo del territorio provinciale. Come Upla Claai abbiamo il dovere di provarci. Sino in fondo”.

 

Zona artigianale di contrada Mugno a Ragusa – A gennaio pronto il bando per l’assegnazione dei lotti disponibili

La visita alla zona artigianale di Ragusa (1)Il presidente della Cna territoriale di Ragusa, Giorgio Biazzo, con la responsabile organizzativa, Antonella Caldarera, e i componenti del comitato della zona artigianale, Emanuele Criscione, Massimiliano Distefano e Calogero Tavormina, hanno accompagnato il sindaco, Federico Piccitto, l’assessore allo Sviluppo economico, Salvatore Martorana, e l’assessore al Bilancio, Stefano Martorana, a visitare gli opifici presenti nell’area di contrada Mugno. “E’ stata l’occasione – dicono Biazzo e Caldarera – per appurare lo stato di salute degli opifici. Dall’Amministrazione comunale abbiamo ottenuto rassicurazioni sul fatto che a breve, presumibilmente nei primi giorni di gennaio, sarà pubblicato il bando per l’assegnazione dei lotti disponibili della zona artigianale. Mentre, con riferimento alla problematica della metanizzazione, tuttora assente nell’area, il Comune si è assunto l’impegno di portare l’iter a termine e di fare avviare quanto prima i lavori”.

TERMINATO IL CORSO PER CASARO

IMG_8384 (1)Grande soddisfazione per il Presidente del CoRFiLaC Prof. Salvatore Barbagallo per l’interesse che il Corso di Casaro ha suscitato e soddisfazione anche da parte dei 12 partecipanti che per cinque giorni hanno perfezionato le proprie conoscenze nell’ambito lattiero-caseario. Si sono succedute attività didattiche e pratiche con i tutor del Consorzio che hanno affrontato tematiche quali: la qualità del latte destinato alla caseificazione e principi generali della stagionatura con Antonio Difalco; i formaggi a Denominazione di Origine Protetta, le paste filate, le paste pressate con il tecnico ispettore Guglielmo Portelli; tecniche di caseificazione e prove pratiche in caseificio con il casaro Giovanni Tumino e il tecnico ispettore Schembari; aspetti generali del sistema HACCP da applicare nel caseificio con Gina Di Rosa; analisi sensoriali con Giovani Marino.Per eventuali altre richieste di corsi e informazioni consultare il sito www.corfilac.it.

CORSI ECIPA A RAGUSA

ecipa_logoL’Ecipa, Ente di Formazione della Cna, in collaborazione con l’Asp di Ragusa, organizza i seguenti corsi di formazione: “Personale Alimentarista ” – categoria A / 12 ore (rischio elevato) per coloro i quali svolgono attività che comportano la manipolazione di alimenti deteriorabili nelle fasi di produzione, preparazione, cottura e confezionamento. Calendario: mercoledì  15 ottobre dalle ore 15 alle ore 19, venerdì  17 ottobre dalle ore 15 alle ore 19, lunedì  20 ottobre dalle ore 15 alle ore 19;  aggiornamento del modulo dell’intervento pratico per gli “Addetti al Pronto Soccorso Aziendale” della durata di 6 ore, scaduto dopo 3 anni dal conseguimento per mercoledì 29 ottobre dalle ore 14:30 alle ore 20:30. I corsi si svolgeranno presso la sede della CNA – Centro Direzionale Psaumida – via Psaumida n. 38 a Ragusa. Per le iscrizioni  rivolgersi all’Ecipa di Ragusa, tel.  0932.683016, fax. 0932.686151, e-mail: [email protected]

I gioiellieri iblei al “Think Asia, think Hong Kong”

gioielliAnche i gioiellieri iblei potranno partecipare a “Think Asia, think Hong Kong”, l’incontro promosso dall’Hong Kong trade development council che, dopo il successo delle edizioni di Londra, Tokyo e New York, si terrà per la prima volta in Italia, a Milano, il prossimo 30 ottobre. A darne notizia è il presidente del sindacato provinciale gioiellieri, Enzo Buscemi, il quale chiarisce che l’iniziativa promossa dal Governo di Hong Kong annovera tra le organizzazioni partner anche Federpreziosi e che questa sarà l’occasione per presentare alle aziende italiane interessate ad operare in Asia i vantaggi dei servizi offerti da Hong Kong, centro finanziario e commerciale internazionale e via d’accesso privilegiata per la Cina. “Il console italiano ad Hong Kong – dice Buscemi – in una missiva indirizzata al presidente di Federpreziosi, Giuseppe Aquilino, ritiene che tale iniziativa possa fornire alle nostre aziende una straordinaria occasione per entrare in contatto diretto con i protagonisti del sistema economico di Hong Kong e della stessa Cina continentale, dato che vi parteciperanno anche numerose aziende della provincia del Fujan e del Guandong. Anche per la nostra realtà territoriale si tratta di una occasione da non perdere e che può ulteriormente garantire valore aggiunto all’attività dei nostri associati”.

Presentazione a Ragusa mercato agroalimentare cinese

La sede Cna a RagusaSu iniziativa adottata dall’Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – la sede della Cna provinciale di Ragusa ospiterà, giovedì 9 ottobre alle 9:30, un convegno che rappresenta la quarta tappa in Italia del “Roadshow” di incontri di presentazione del mercato agroalimentare cinese. Il convegno si terrà presso la sala conferenze “Pippo Tumino” in via Psaumida n. 38. Sarà presente il direttore dell’ufficio Ice – Agenzia di Pechino, Antonino Laspina, coordinatore della rete di uffici Ice in Cina, accompagnato da giornalisti e testimonial cinesi per un’azione formativa ed informativa sulle peculiarità del mercato cinese e della grande distribuzione organizzata. “Le imprese interessate – afferma il presidente provinciale Giuseppe Massari, assieme al vicepresidente provinciale, Maurizio Scalone, delegato per l’internazionalizzazione – possono trovare utili informazioni nei nostri uffici. Abbiamo già trasmesso alle imprese nostre associate una circolare su cui si trova il modulo di adesione che, qualora interessate, potranno sottoscrivere e fare pervenire all’indirizzo Ice riportato nel documento stesso. Si tratta di una grande possibilità che, secondo noi della Cna, va colta al volo anche per ampliare i bacini di operatività di ciascuna impresa”. L’adesione dovrà essere fatta pervenire entro il prossimo 23 settembre.

Confermata la chiusura dell’ufficio Riscossione di Vittoria

Giorgio Stracquadanio e Giuseppe Santocono“Pare che la chiusura dell’ufficio Riscossione Sicilia di Vittoria sia confermata”. Lo affermano il presidente della Cna territoriale, Giuseppe Santocono, e il responsabile organizzativo, Giorgio Stracquadanio, che aggiungono: “Approfittando del calo di tensione ferragostano, viene applicato il primo dei tagli che riguardano il territorio ipparino. L’ufficio serve, anzi serviva, i territori di Acate, Comiso e Vittoria. Adesso, anziani, imprese, cittadini dovranno recarsi a Ragusa per capire se le cartelle notificate sono dovute, per regolarizzare le proprie posizioni e per avviare una rateizzazione”. “La riduzione della spesa – continuano Santocono e Stracquadanio – non si è abbattuta sui privilegi dei superdirigenti o sulle consulenze, ma graverà sui cittadini di un comprensorio che conta circa 100mila cittadini e oltre 15mila imprese. Se qualcuno avrà problemi col fisco o con la previdenza dovrà recarsi a Ragusa. Tutto questo è avvenuto senza che un solo deputato regionale del nostro territorio prendesse posizione e si impegnasse a contrastare questa scelta che mortifica e umilia una zona così ampia e così ricca di attività imprenditoriali”. La Cna di Vittoria continua: “A parole, i nostri onorevoli si dicono sempre pronti a difendere gli interessi del territorio e delle piccole imprese. Intanto, però, lo sportello Riscossione Sicilia (99% di proprietà della Regione Sicilia) di Vittoria sarà chiuso a settembre”.

Tax free day

Giovanni Brancati e Giuseppe Massari 2Martedì 12 agosto ricorre il primo giorno dell’anno in cui le imprese della provincia di Ragusa potranno cominciare a lavorare per il proprio guadagno. Nel 2011 il Tax free day fu “festeggiato” il 5 agosto, vale a dire una settimana prima. È quanto emerge dai risultati del primo “Osservatorio permanente sulla tassazione di artigiani e piccole e medie imprese in 112 Comuni d’Italia”, pubblicato dal Centro studi della Cna nazionale. E’ stato misurato e quantificato il peso complessivo del fisco sulle piccole e medie imprese e sugli artigiani. Nel 2014 il dato medio in Italia sarà del 63,1%, mentre a Ragusa la pressione fiscale sarà leggermente inferiore (61,0 %) a fronte del 59,2 % di tre anni fa. Praticamente alle imprese del nostro territorio sono occorsi ben 223 giorni, quindi fino ad oggi, per regolare i propri rapporti con il Fisco. In questa speciale classifica Ragusa si è tra l’altro piazzandosi al 38esimo posto fra le realtà meno tassate d’Italia e al terzo in Sicilia. Il reddito disponibile previsto per il 2014 per le imprese ragusane sarà di appena 19.493 euro (era di 20.405 euro nel 2011). “Il documento del Centro studi della Cna nazionale – dichiarano il presidente provinciale Cna Ragusa, Giuseppe Massari, e il segretario Giovanni Brancati – dimostra ancora una volta quanto andiamo dicendo da tempo sul peso ormai insostenibile della pressione fiscale sulle imprese. E non bisogna poi dimenticare l’ulteriore fardello per le imprese rappresentato, anche in termini di costi, dalla grande mole di adempimenti burocratici, dalla difficoltà di accesso al credito, dalla carenza di infrastrutture e così via di seguito. La Cna a tutti i livelli è impegnata a far sì che queste problematiche diventino centrali nell’azione quotidiana delle varie istituzioni, anche se troppo spesso le orecchie di chi governa sono sorde rispetto alle legittime esigenze del mondo produttivo”.

Quale destinazione per i fondi provenienti dalle royalties?

Il presidente Cna territoriale Ragusa Giorgio BiazzoLa Cna di Ragusa ha chiesto un incontro al sindaco Federico Piccitto e al presidente del Consiglio comunale, Gianni Iacono, per avviare un confronto relativo alla destinazione produttiva delle royalties petrolifere.  “Riteniamo molto importante – dice il presidente della Cna di Ragusa, Giorgio Biazzo – il fatto che il sistema delle imprese ragusane possa ottenere chiarimenti esaustivi considerato che la destinazione delle royalties è vincolata, non lo diciamo noi ma è la norma di riferimento ad evidenziarlo, all’impiego di queste risorse economiche a fini produttivi. Siccome sappiamo che il sindaco Piccitto è assolutamente disposto al dialogo, a maggior ragione con la Cna alla luce dello spirito di collaborazione che ha, finora, caratterizzato il rapporto con l’Amministrazione comunale, ci siamo subito rivolti a lui con l’auspicio di potere ottenere, in tempi rapidi, dei chiarimenti”.

Corso per la professione di trasportatore

Il responsabile provinciale Vittorio SchininàL’Ecipa di Ragusa, Ente di Formazione della Cna, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, organizza un corso di preparazione agli esami di idoneità professionale per l’accesso alla professione di trasportatore su strada di cose e viaggiatori per conto terzi. Il corso si terrà a Ragusa presso la sede della Cna, Centro Direzionale Psaumida, in Via Psaumida n. 38 con probabile inizio a Settembre 2014. Per informazioni ed iscrizioni telefonare entro il mese di agosto a: 0932/686144 – 683016.

CONCLUSA LA “FIERA DELLA CONTEA” DI MODICA CON OLTRE 20 MILA PRESENZE

fiera 3Si è chiusa con un bilancio che supera le 20 mila presenze la 18esima edizione della “Fiera della Contea” di Modica. Un centinaio gli espositori provenienti dall’intera Sicilia e dal Sud Italia per proporre al pubblico ibleo le migliori produzioni in vari settori.  Da sabato 7 a domenica scorsa, alla fiera si sono svolte varie iniziative collaterali con piccoli spettacoli e vari momenti di intrattenimento. In fiera non è mancata l’uva di Mazzarrone Igp grazie al “gemellaggio” con la Pro Loco della città etnea che ha promosso il festival dell’uva in programma a settembre. Come annunciato, in sinergia con il centro Vitality, in fiera anche tanto sport e soprattutto il fitness che nell’ultima giornata domenicale ha puntato tutto sullo spinning. Ha funzionato anche la sinergia con il circo Città di Roma che ha previsto lo sconto sul biglietto d’ingresso per tutti i visitatori della “Fiera della Contea”. Tantissimi i settori rappresentanti in fiera: agroalimentare, artigianato, mobili, infissi, piscine, automobili, piante, attrezzi agricoli, ceramiche, strumenti per la cucina, energie rinnovabili.

Lunedì 16 giugno, una giornata per ricordare Pippo Tumino

pippo tuminoNel quarto anniversario della scomparsa, la memoria dell’indimenticato dirigente della Cna sarà al centro di alcune iniziative con la presenza del segretario nazionale della Cna, Sergio Silvestrini. Alle 18:30, nella sala conferenze “Pippo Tumino” della  Cna di via Psaumida 38 a Ragusa, sarà presentato il volume “Una provincia in Sicilia – Storia economica della provincia di Ragusa” con scritti di Carmelo Arezzo, Angelo Battaglia, Michele Fronterré, Giovanna Licitra, Giorgio Occhipinti, Giuseppe Salmè, Saverio Terranova e Giuseppe Vaccaro. A presiedere i lavori sarà Giuseppe Massari, presidente provinciale Cna Ragusa. Interverranno il prof. Saverio Terranova, curatore del volume; il prof. Giuseppe Barone, direttore del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania; il prof. Francesco Raniolo, docente ordinario di Scienza politica presso l’Università della Calabria. Modererà il segretario provinciale Cna Ragusa, Giovanni Brancati. Mentre a concludere gli interventi sarà il segretario nazionale Silvestrini. La presentazione del volume sarà preceduta, alle 17, dalla cerimonia di intitolazione della zona artigianale di contrada Mugno allo stesso Pippo Tumino. L’iniziativa, richiesta dalla Cna, è stata promossa dall’Amministrazione comunale di Ragusa per ricordarlo e onorare la sua memoria. La cerimonia si terrà presso l’ingresso della strada d’accesso alla zona artigianale.

Tunisia-Sicilia: alla Cna di Ragusa il console tunisino

cna logoDopo l’attivazione dei progetti “Dasf” ed “Entrepart”, che contemplano l’incremento dei rapporti transfrontalieri con i Paesi del Mediterraneo, la Cna organizza mercoledì 14 maggio, in collaborazione con il Consolato di Tunisia a Palermo, un altro momento significativo sul fronte di un rafforzamento dei rapporti bilaterali. A partire dalle 11, nella sede Cna di via Psaumida, presso la sala conferenze “Pippo Tumino”, si terrà un convegno sul tema “Tunisia-Sicilia: le opportunità di cooperazione e d’investimento”. Dopo i saluti del presidente provinciale Cna Ragusa, Giuseppe Massari, interverrà il console di Tunisia Farhat Ben Souissi. Sono altresì programmati gli interventi di Hechmi Chatman, delegato generale Fipa Milano; Kaouther Trabelsi, delegato generale Cepex; Rosario Alescio, rappresentante Logos; Giorgio Muriana, presidente Medicontract Ragusa; Mohamed Moncef Ben Jamaa, rappresentante Utica Ariana; Rached Chelly, rappresentante Utica Sousse; Kraheim Khalfalli, rappresentante Utap. Altri interventi sono quelli che vedranno per protagonisti Cristina Dragoi, coordinatrice dei progetti “Dasf” ed “Entrepart”, e Maurizio Scalone, vicepresidente Cna Ragusa delegato per l’internazionalizzazione, chiamato a tirare le conclusioni del convegno. Il momento istituzionale della mattina sarà accompagnato, nel pomeriggio, a partire dalle 15, a Villa Di Pasquale, in viale delle Americhe, da una serie di incontri B2B tra imprese tunisine e italiane.

Ragusa, Cna soddisfatta per il lavoro dei grillini

Giorgio Biazzo e Antonella CaldareraLa Cna di Ragusa, con in testa il presidente Giorgio Biazzo, e il comitato degli insediati della zona artigianale, dopo una serie di incontri in cui erano state concordate alcune cose da concretizzare, esprime la propria soddisfazione per i risultati raggiunti che sembrano forieri di ulteriori riscontri positivi per le piccole e medie imprese insediate. “Dopo anni di lunga attesa – afferma il presidente Biazzo con la responsabile organizzativa Antonella Caldarera – abbiamo preso atto che l’Amministrazione comunale ha fatto installare ben undici telecamere di videosorveglianza nella zona, circostanza che consente di risolvere un problema più volte segnalato dopo che l’area era stata presa di mira, fino ai mesi scorsi, dai malviventi. Ora, invece, siamo fiduciosi sul fatto che, anche perché il controllo è pressoché totale, il fenomeno possa essere attenuato. Il sindaco Federico Piccitto e, in particolare, l’assessore Stefano Martorana sono stati di parola rispetto agli interventi che, più volte, le imprese hanno chiesto di attuare. Anche per quanto riguarda la pubblica illuminazione che, dopo un lungo periodo in cui tutto era rimasto lettera morta, finalmente ha ripreso a funzionare. Lo stesso dicasi per la sistemazione dell’impianto elettrico che, in alcuni punti della zona artigianale, lasciava a desiderare”. In più, le imprese sottolineano che il decespugliamento dell’area, adesso, è molto più frequente rispetto al passato. Ci sono, inoltre, ulteriori punti che la Cna aveva chiesto di predisporre e su cui si sta operando in sintonia. “Punti – affermano ancora Biazzo e Caldarera – che riguardano, in primo luogo, la metanizzazione nell’area di contrada Mugno. Auspichiamo che entro breve termine possano registrarsi risultati positivi pure su questo fronte”.

Zona Pip a Comiso – Cna: siamo ancora all’anno zero

La strada di accesso alla zona Pip di ComisoLa valorizzazione della zona artigianale di Comiso è stata al centro di un incontro tenutosi al centro direzionale dell’area Pip tra i proprietari degli opifici insediati e l’Amministrazione comunale di Comiso. L’incontro, promosso dalla Cna territoriale, ha visto la presenza del presidente della Cna di Comiso Giovanni Calogero, del responsabile organizzativo Andrea Distefano, del funzionario Giovanni Sallemi, dell’assessore al Bilancio Gaetano Gaglio, dell’assessore allo Sviluppo economico Sandra Sanfilippo e del comandante della polizia municipale Anna Dibennardo. “La principale difficoltà che abbiamo posto – dice il presidente Calogero – riguarda il problema della viabilità, con l’unica strada di collegamento cittadino diventata praticamente intransitabile per via delle molteplici voragini che si alternano, soprattutto in questi periodi di abbondanti piogge”. L’assessore Gaglio ha ribadito l’impegno dell’Amministrazione per la ricerca di finanziamenti regionali non appena ci sarà l’approvazione del bilancio comunale, assicurando inoltre che, intanto entro i prossimi due mesi, la strada sarà sistemata a spese del Comune per renderla quantomeno percorribile. Altra nota dolente è quella della sicurezza degli opifici poiché le imprese si trovano nel mirino di ladri e vandali che non si fanno scrupoli ad entrare di notte nelle strutture. Dopo molte denunce da parte della Cna, gli artigiani stessi, senza l’aiuto di alcuna Amministrazione comunale, si sono adoperati a spese loro nel cercare di chiudere determinati accessi del centro e nell’assicurarsi i servizi di un’agenzia di sorveglianza. Il comandante della Polizia municipale ha espresso la disponibilità ad accrescere i controlli. L’assessore allo Sviluppo economico ha comunicato l’imminente apertura di un nuovo bando per l’assegnazione di nuovi lotti.

CORSO ECIPA

ecipaL’Ecipa Ragusa organizza un corso professionale abilitante nel settore alimentare e per la somministrazione di alimenti e bevande (ex Rec). Il corso ha la durata di 100 ore ripartite nell’arco di due mesi, al termine del quale l’Assessorato Regionale al Commercio rilascierà l’attestato abilitante che serve per esercitare l’attività. Le iscrizioni devono pervenire entro il 30 Marzo 2014. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni rivolgersi presso la sede provinciale Ecipa in Via Psaumida n. 38 a Ragusa, Tel. 0932. 683016 – 0932.686144.

Scroll To Top
Descargar musica