19-08-2017
Ti trovi qui: Home » attualità (pagina 108)

Archivio della categoria: attualità

UN PESCE INEDITO SPUNTA NEL NOSTRO MARE

Pesce NastroUn Trachipterus trachypterus, più comunemente Pesce Nastro, è stato ritrovato spiaggiato a Donnalucata. Si tratta di una specie rara perchè vive nelle profondità marine. Infatti si tratta della prima segnalazione che avviene nel territorio ibleo. Il Pesce Nastro, lungo circa 80 centimetri, è stato segnalato al conservatore del Museo Civico di Storia Naturale di Comiso Gianni Insacco da Lino Buscema, pescatore della Cooperativa “U Scaru” di Donnalucata e dal maresciallo Salvatore Galfo dell’Enal Caccia. “Il Trachipterus trachypterus è una specie non frequente nei nostri mari – ha commentato Gianni Insacco -. Bene hanno fatto pertanto i signori Buscema e Galfo a informare il museo della presenza di questo particolarissimo pesce. L’esemplare sarà utilizzato per l’allestimento della “Sala degli Abissi” del museo comisano insieme ad altri reperti di profondità, batiali e batipelagici. Va rilevato positivamente come sia cresciuto nel tempo il numero di segnalazione di presenze di pesci rari nei nostri mari da pescatori e diportisti. È sicuramente un dato confortante che permette al museo di arricchirsi di nuovi reperti e di trarre utilissime informazioni, spesso inedite, sulla fauna ittica che affolla i nostri mari con gran giovamento per la ricerca scientifica”

RAGUSA, SI GIRA LA NUOVA SERIE DI MONTALBANO

20150429_165716Il sindaco Federico Piccitto e l’assessore al Turismo Stefano Martorana hanno incontrato  la produzione ed il cast della fiction televisiva “Il Commissario Montalbano”, presso Santa Maria delle Scale dove erano in corso alcune delle riprese della nuova serie. “E’ davvero una grande opportunità per la nostra città – sottolinea il primo cittadino – perché valorizza le risorse culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche del nostro territorio. Il protocollo d’intesa siglato dai comuni partner della provincia iblea con la Produzione Palomar rafforzerà senza dubbio la promozione del territorio con una ricaduta economica e turistica ancora più significativa”. La troupe della fortunata serie televisiva sarà presente nel territorio ibleo fino ai primi di giugno.

Replica Soaco all’on. Digiacomo

downloadSulle dichiarazioni di ieri del deputato regionale siciliano Giuseppe Digiacomo in merito all’aeroporto di Comiso, i vertici della Soaco, società di gestione dello scalo, hanno rilasciato la seguente dichiarazione. «Finora, con la Regione Siciliana, l’ex Provincia di Ragusa e altre istituzioni si è sempre lavorato in sinergia per risolvere i problemi concreti dello scalo di Comiso, problemi sicuramente non riconducibili alla società di gestione. Che, di contro, con i numeri del traffico aereo e con un incessante lavoro diplomatico, sta portando a casa risultati singolari. Ci sorprende, quindi, l’attacco di Digiacomo. Sommessamente, – scrivono Dibennardo e Taverniti – sottolineiamo la contraddizione implicita nelle parole del deputato regionale, che, evidenziando come l’aeroporto di Comiso cresca, di fatto ammette che chi lo gestisce sta operando bene (e di tale riconoscimento lo ringraziamo). Nel frattempo, però, Digiacomo parla di insipienza della società. Francamente, ci risulta difficile da comprendere. Ci chiediamo che cosa dovrebbe mai fare la società di gestione rispetto al tema dei controllori di volo. Un tema che, è palese, riguarda in primis politica e istituzioni. Quelle regionali, che anche il Digiacomo rappresenta, hanno sempre dichiarato che avrebbero supportato il “Pio La Torre”, pure facendosi carico del costo dei controllori di volo fino alla firma del contratto di programma con lo Stato. Attendiamo ancora fiduciosi che, in questa vicenda, ognuno faccia fino in fondo la propria È bene poi chiarire come il management Soaco certo non attenda sollecitazioni esterne per muoversi. La scorsa settimana i vertici Soaco e il sindaco di Comiso, Filippo Spataro, si sono incontrati a Roma con Enav, alla presenza anche di Enac, per trattare la proroga dell’attuale convenzione (in scadenza il 30 maggio) di un trimestre. Enav, peraltro, si è reso disponibile a fornire il servizio per l’ulteriore trimestre senza costi aggiuntivi, ma facendolo rientrare nel contratto in scadenza, proprio per dare tempo alle istituzioni regionali di intervenire. Da ultimo, duole poi constatare come, in un momento oggettivamente delicato, si attacchi una società che sta facendo di tutto per lo sviluppo dello scalo (compreso l’aver ottenuto, grazie a un grande lavoro corale, l’inserimento del “Pio La Torre” nella lista governativa degli aeroporti di interesse nazionale). Conoscendo la sincera affezione per il territorio cui appartiene, esortiamo l’on. Digiacomo a concentrare la sua attenzione all’Ars, lavorando per il bene dell’area vasta iblea. Già di allarmi reali questa terra ne vive fin troppi, evitiamo almeno gli allarmismi»- concludono Dibennardo e Taverniti.

AEROPORTO COMISO, SI ASPETTANO CERTEZZE

1411728095-0-crocetta-aeroporto-di-comiso-non-chiudera“A chi interessa veramente che Comiso vada bene e a chi interessa ancora di più che chiuda clamorosamente e tolga il disturbo? Con quale spirito possono partecipare al bando europeo le compagnie aeree se non hanno certezze sul futuro dell’aeroporto? Sono quesiti che intendo porre urgentemente al segretario regionale del mio partito Fausto Raciti e al ministro Delrio. In assenza di convincenti rassicurazioni mi vedrò costretto a dissotterrare l’ascia di guerra”. Lo dice Pippo Digiacomo, parlamentare regionale del PD. “Comiso, a differenza di tutti gli altri aeroporti italiani, è costretto a pagare ‘di tasca propria’ le spese dei controllori di volo: pur essendo stato inserito nel novero degli aeroporti italiani d’interesse nazionale, infatti, ci sarebbero resistenze rispetto all’ingresso nell’accordo di programma che consentirebbe l’erogazione del servizio al pari delle altre strutture, cioè gratis. Il tutto – prosegue Digiacomo – nella totale insipienza della società che lo gestisce. Fino a ora ognuno ha fatto la propria parte: il comune, la Regione, la gestione commissariale della ex Provincia. Non si può dire lo stesso della società di gestione e del governo nazionale”. “Io non dispero sul fatto che l’ARS e il governo regionale mettano a disposizione le risorse per assicurare ancora per qualche tempo i servizi Enav: il punto è – conclude il parlamentare del PD – che non si può tirare a campare e giocare sulla pelle di un aeroporto che, contro tutto e contro tutti, ha trasportato 500.000 passeggeri e continua a battere record su record in termini di crescita”.

Dario Cartabellotta nominato di nuovo commissario straordinario

1429867475-0-cartabellotta-di-nuovo-commissario-a-ragusaDario Cartabellotta, dirigente generale del Dipartimento Pesca della Regione Siciliana nonché responsabile unico del Cluster BioMediterraneo all’Expo è stato nominato di nuovo commissario straordinario della Provincia Regionale di Ragusa, oggi Libero Consorzio Comunale. La sua funzione era cessata l’8 aprile così come prevedeva la legge, dopo la proroga delle gestioni commissariali nelle ex Province con la nuova legge n. 8 del 10 aprile 2015 l’incarico di Cartabellotta è fissato al 31 luglio 2015. La prossima settimana il riconfermato Commissario straordinario prenderà di nuovo possesso dell’ufficio.

FESTA DELLE RESISTENZE  

25 aprileIn occasione del 70° anniversario del 25 aprile 1945 si festeggerà la Resistenza antifascista ricordando non solo l’eroica lotta dei Partigiani ma dando voce anche a chi oggi attua forme di Resistenza sul nostro territorio, chi combatte le forze fasciste dell’Isis , chi fugge dalla guerra e arriva sulle nostre coste. L’iniziativa è organizzata dal Partito Comunista dei Lavoratori – sez. Ragusa -. “Per noi la Resistenza continua. Dedichiamo la Festa delle Resistenze agli ultimi morti sul canale di Sicilia”. Parteciperanno la comunità Curda e la comunità Afghana presente a Ragusa, inoltre saranno presenti i ragazzi del Centro Immigrati di Ragusa Ibla giunti nella nostra città da qualche giorno con uno degli ultimi sbarchi. La manifestazione si terrà in Piazza Chiaramonte a Ragusa Ibla a partire dalle 20. Seguiranno interventi e aperitivo sociale.

 

PER NON DIMENTICARE

20150421_175232

Giornata di preghiera e di riflessione per i migranti vittime dei naufragi di questi mesi. Martedì, i giovani del Movimento dei Focolari si sono dati appuntamento in varie città italiane per un’iniziativa organizzata per ricordare le vittime e chiedere “azioni comunitarie e politiche” che affrontino concretamente il problema. Una staffetta di riflessione e di preghiera ha riempito l’intera giornata di ieri: tanti hanno dato la loro adesione (gruppi organizzati e singoli). ”Di fronte a tale sciagura accaduta ancora una volta nello stesso mare – si legge nell’appello lanciato dai giovani – non si può che raggelare, da lasciare attoniti e sgomenti. Una reazione studiata, programmata e condivisa, personale e collettiva si afferma dunque necessaria, oggi più che mai. Accanto ad un processo partecipativo concreto e imminente di richieste e azioni comunitarie e politiche, abbiamo sentito di unirci in un solo spirito per le anime dei nostri fratelli migranti che hanno perso la vita e per le loro famiglie e i loro paesi. Perché questa unione con fede profonda possa purificare il dolore e il male perpetrato in questo mare e per chiedere la rettitudine nelle decisioni dei governanti. A Scoglitti l’appuntamento per il “flash mob di preghiera” è in piazza Sorelle Arduino, alle 17, da lì, ci si è diretti al molo di levante e, davanti al mare, si è vissuto un momento di riflessione. Erano presenti gruppi cristiani cattolici, cristiani pentecostali, cristiani luterani, membri della comunità valdese di Vittoria. Il flash mob è stato organizzato dal Movimento dei Focolari e dalla cooperativa “Nostra Signora di Gulfi”, con il sostegno del responsabile dell’Ufficio Immigrazione (referente di progetti Sprar) del comune di Vittoria, Giovanni Consolino. Hanno partecipato: il presidente del consiglio comunale di Vittoria, Salvatore Di Falco, l’assessore ai Servizi sociali, Francesco Cannizzo, il presidente del consiglio di circoscrizione di Scoglitti, Salvatore Poidomani, il rappresentante del progetto Sprar della Casa Valdese, Michele Melgazzi, i rappresentanti della cooperativa “Arcobaleno” di Vittoria, la rappresentante della Chiesa Luterana, Gisela Salomon, la rappresentante dell’Ufficio missionario della Diocesi di Ragusa, Gisela Hein, la coordinatrice dell’Associazione Diritti Umani di Vittoria, Chiara Pitti. Ha introdotto e guidato il “flash mob” Noemi Favitta, in rappresentanza della cooperativa “Nostra Signora di Gulfi”. Si sono succeduti momenti di preghiera proposti da cristiani, luterani, dai giovani musulmani. E’ stata letta anche una “preghiera laica” (tratta da un testo di Enri De Luca). A conclusione, Diba Keloutang, del Gambia, ospite del Progetto Sprar della Casa Valdese, si è calato sugli scogli ed ha gettato in mare un mazzo di margherite bianche per le vittime dei naufragi.

 

A RAGUSA MERCATINO DEI  FIORI E  DELLE  PIANTE

fioriRiprende sabato 18 aprile  l’appuntamento mensile con il Mercatino dei Fiori e delle Piante di via Roma, sospeso per le due edizioni precedenti a causa di condizioni meteorologiche non favorevoli. L’iniziativa è promossa dall’Associazione “Genius”, in collaborazione con i commercianti di via Roma e la sezione cittadina dell’Ascom, ed è realizzata grazie al sostegno del Comune di Ragusa e di sponsor privati. Le aziende vivaistiche  partecipanti mostreranno e proporranno ai visitatori  le loro produzioni (piante a fioritura primaverile, grasse, aromatiche, ornamentali, etc.), in particolare semi, bulbi e piante a fioritura estiva.

STOP ALLE TRUFFE AGLI ANZIANI: SEMINARIO A RAGUSA

confartigianatoLa Confartigianato organizza, in collaborazione con la Questura di Ragusa, un seminario informativo per aiutare a porre fine alle truffe ai danni degli anziani. Il seminario si terrà alle ore 10 di sabato 18 aprile, presso la sede Confartigianato, in Via Roma 216.

NUOVO PRESIDENTE PER LA SEZIONE RAGUSANA UNIONE ITALIANA CIECHI

uic logoDopo quasi 30 anni il Maestro Giovanni Arestia lascia per ineludibili motivi statutari la Presidenza, consegnando il testimone e la guida, nel segno della continuità, al Dott. Salvatore Albani. Il nuovo Consiglio Direttivo della Sezione Provinciale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti eletto dalla 61′ assemblea, è composto dal maestro Giovanni Arestia di Ragusa (presidente uscente), dal Dott. Salvatore Albani di Ragusa (vicepresidente uscente), dal Prof. Salvatore Emmolo di Scicli, dal Sig. Giovanni Spina di Vittoria, dalla Sig.ra Maria Ravalli di Comiso, dalla Sig.ra Caterina Speranza di Ragusa, dalla Sig.ra Rosalba Floridia di Modica, dalla Sig.ra Cinzia Cartia di Scicli e dalla Sig.ra Paola Noto di Ragusa. Il Direttivo ha eletto neo Presidente Sezionale Salvatore Albani, Vice Presidente Giovanni Arestia e neo Consigliere Delegato Salvatore Emmolo. Nominato il Collegio Sezionale dei Sindaci Revisori che ha riconfermato come membri effettivi il Dott. Alfonso Munda, il Cav. Titta Belviso ed il Rag. Pino Scannavino, ed ha nominato nuovi membri supplenti il Dott. Carmelo Bocchieri ed il Rag. Giuseppe Maltese.

RESTANO DI NUOVO APERTE LE SBARRE DEL PASSAGGIO A LIVELLO DI VIA PAESTUM  A RAGUSA

treno via paestum“Ci risiamo. Ancora una volta il passaggio a livello di via Paestum è rimasto aperto. Non sappiamo più quante volte sia accaduto un episodio del genere negli ultimi tre-quattro mesi. Stavolta, stavano rischiando di avere la peggio una donna con un bambino a bordo di un’auto. Se è vero che i macchinisti, in quel tratto, vanno quasi a passo d’uomo, è altrettanto vero che non possiamo più continuare a fare i conti con problemi del genere”. E’ il senso dell’allarme lanciato dal presidente di Ragusa in Movimento, Mario Chiavola.

Scroll To Top
Descargar musica