19-01-2018
Ti trovi qui: Home » Cultura e Spettacolo (pagina 132)

Archivio della categoria: Cultura e Spettacolo

ARTE E CULTURA FRA RAGUSA E LA TURCHIA

Un ponte ideale sul piano culturale tra la provincia di Ragusa e la Turchia. Tutto questo grazie alla partecipazione delle opere di tredici artisti iblei, dieci pittori e tre scultori, all’Istanbul Art Fair, nel padiglione “Immagine Italia” di cui è direttore Amedeo Fusco. Gli artisti iblei che hanno animato l’esposizione a Istanbul, alcuni dei quali erano presenti ad una conferenza stampa convocata da Fusco per illustrare nel dettaglio l’esito della missione in Turchia, sono: Emanuele Pace, Giorgio Romano, Elena Paradiso, Nuccio Battaglia, Donata Scucces, Giuseppe Diara, Pietro Maltese, Giuseppe Colombo, Giovanni Iudice, Angelo Diquattro, Sergio Cimbali, Annalisa Cavallo e Giovanni Lissandrello. Tra i successi ottenuti il fatto che l’intera esposizione, nei prossimi giorni, sarà ospitata a Roma, a palazzo Ferraioli, di fronte a palazzo Chigi, per un’ulteriore mostra che consentirà all’arte degli iblei di poter usufruire di una altra vetrina di grande prestigio.

BUON COMPLEANNO CRONOMETRISTI DELL’HYBLEA

L’Asd Cronometristi “Hyblea” di Ragusa compirà, fra qualche settimana, i 44 anni dalla sua costituzione. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel lontano 1967 quando un gruppo di appassionati sportivi venuti fuori da un corso tenutosi l’anno precedente, diede vita all’associazione. Nel corso degli anni, si sono succeduti nove presidenti che hanno lasciato il proprio ricordo indelebile nella gestione dell’associazione, vari consigli direttivi che si sono adoperati per qualificare e aggiornare i propri iscritti. Un passato pieno di memorie, legate a varie discipline e vari atleti, perché tra le altre cose quello che caratterizza i cronometristi è sicuramente la poliedricità, essendo presenti su numerosi campi di gara ed avendo a che fare con molti sport. Attualmente la Asd “Hyblea” è composta da 5 benemerito e 34 crono. L’attività dell’associazione spazia su diverse discipline sportive: gare di slalom, rally, auto-storiche, enduro, gare in circuito, atletica leggera, nuoto, concorsi ippici nazionali e regionali, gare ciclistiche a cronometro e tante altre ancora. La professionalità e la dedizione dei cronos ragusani guidati dal presidente Raffaele Tumino ha permesso all’associazione, di crescere e portare a casa grandissimi risultati in campo provinciale, regionale e nazionale.

SUDEST, ARTE A PALAZZO GAROFALO

Sabato 17 dicembre alle 18, nei locali di Palazzo Garofalo, corso Italia 87 a Ragusa), si inaugurerà la collettiva d’arte contemporanea “Sudest”, organizzata dalla Galleria Lo Magno di Modica. La mostra, curata da Andrea Guastella, annovera opere di ventisei artisti che costituiscono un interessante paradigma della produzione pittorica e scultorea dell’ultimo sessantennio. Le opere in mostra sono dichiaratamente legate dal comune denominatore che il titolo suggerisce, ovvero la Sicilia sud-orientale, in molteplici declinazioni stilistiche e concettuali. Sarà possibile visitare la mostra fino al 14 gennaio 2012, tutti i giorni dalle 16 alle 20 (tranne il lunedì).

COLOMBIA MILLE E UNA TERRA

Il docufilm scritto e diretto da Alonso Bayona, regista colombiano, verrà presentato sabato 26 alle 18 presso l’auditorium di San Rocco a Ragusa Ibla. Seguirà un dibattito sui diritti umani in Colombia, la degustazione di prodotti del commercio equo solidale e l’esposizione di manufatti tipici.

 

Un corso di Carlo Cartier alla Libreria Mondadori di Modica

Dal 16 gennaio 2012 la Libreria Mondadori avvierà nei propri locali (corso Umberto I°, 123 a Modica) un laboratorio di lettura ad alta voce curato da un docente d’eccezione: il noto attore Carlo Cartier. E’ possibile iscriversi fino al 31 dicembre, 0932 945363.

Bentornato Giuseppe! Festa di benvenuto dopo lo Zecchino d’oro

Oltre ad essere un alunno modello e un talento canoro, tanto che ha vinto il secondo posto al 54esimo Zecchino d’oro, Giuseppe Mallo è ormai diventato l’idolo della scuola Paolo Vetri di Ragusa. Uno stuolo di fan, che mercoledì mattina, nella palestra dello istituto comprensivo, lo ha accolto con urla di giubilo e grande entusiasmo, trasformando quella che doveva essere una cerimonia di benvenuto, in una allegrissima festa al ritmo di rap. La preside Maria Varcadipane ha consegnato al bambino di quarta elementare, reduce dall’ottimo piazzamento alla manifestazione dell’Antoniano, una pergamena con il diploma di merito. “Giuseppe – ha detto la dirigente scolastica – ha tenuto alto il nome di questa scuola e della nostra città”. Nell’androne dell’istituto c’è ancora appeso il cartellone con l’immagine fotografica di tutti i candidati allo Zecchino con i numeri evidenziati del televoto. Gli studenti della Vetri hanno voluto fare un regalo personale al loro compagno imparando a memoria “Il rap del peperoncino”. Giuseppe ha intonato il brano e i compagni – con la guida della docente Mirella Salonia – hanno dato vita ad un bellissimo coro.

INCONTRO SULL’ECONOMIA

I soci de “Gli Amici del F. Besta” di Ragusa discuteranno delle attuali tematiche economiche presso l’aula magna “Angelo D’Arrigo” dell’I.T.C. Besta di Ragusa venerdì 25 alle 8,45. Saranno consegnate anche due targhe ai familiari di Saro Baglieri e Nunzio Leggio, pionieri dell’industria ragusana.

A RAGUSA IL FILM DI FICARRA E PICONE

Il cine Lumière propone dal 23 novembre al 7 dicembre il nuovo film di Ficarra e Picone “Anche se è amore non si vede”. Lunedì 28 novembre e 5 dicembre il cinema rimane aperto.

“Nel rotolo del libro di me è scritto” Primo incontro dell’itinerario culturale

Venerdì 25 novembre dalle 19.30 alle 21.00 presso la sala Avis di Ragusa primo appuntamento dell’itinerario culturale ed esistenziale: “Nel rotolo del libro di me è scritto”. In tale itinerario esperti in scienze umane incontreranno personaggi biblici per riflettere sulla nostra umanità in cammino, mettendo in dialogo la psicoterapia contemporanea e i contributi sapienziali della tradizione ebraico-cristiana. Nel contesto dell’attuale emergenza educativa si vuole evidenziare la necessità di costruire percorsi capaci di dare un’anima alle nostre città e di rimettere al centro della riflessione e dell’educazione i grandi temi della vita: la consapevolezza di sé, la capacità di incontrare l’altro, la felicità, il limite, il dolore, la coppia, l’amore, la politica. Si vuole offrire uno spazio di confronto e di lettura delle sacre scritture contestualizzata ai desideri e ai drammi della umanità e dall’altra trovare spiragli di luce proveniente dalla “drammatica” dei personaggi biblici. Gli incontri vogliono rivolgersi in modo laico sia a credenti che a non credenti uniti dal desiderio di essere “persone pensanti in ricerca”. Il primo appuntamento avrà come tema “Giobbe, il coraggio di affrontare il male e di contestare Dio”. Dopo l’introduzione della prof.ssa Rosaria Perricone, il prof. Nello Dell’Agli, affronterà il tema.


Successo e tutto esaurito per Evelyn Famà in “Morir di fama”

Un vero e proprio “one girl show” per prendere in giro il particolarissimo e al tempo stesso fagocitante mondo dello spettacolo, tra attricette da quattro soldi, comparsate in tv e partecipazioni ai reality. Lungo questa traccia, doppio successo sabato sera e domenica pomeriggio per lo spettacolo “Morir di fama”, interpretato dall’attrice catanese Evelyn Famà al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla nell’ambito della stagione “Teatro d’attore”. Con la regia di Carlo Ferreri, che è anche consulente artistico della stagione teatrale, e le scene e i costumi di Simone Raimondo, tutto esaurito in entrambe le date. Una commedia brillante giocata sul continuo cambiamento delle proprie idee e sugli obiettivi da raggiungere rispetto ai quali nemmeno San Genesio, protettore degli artisti, riesce a dare un’inequivocabile risposta.

BENTORNATO MARX!

Diego Fusaro presenterà il suo libro “Bentornato Marx!” al centro Feliciano Rossitto di Ragusa, martedì 22 alle 17,30. Con lui ci saranno Salvatore Dipasquale, Giuseppe Tumino e Federico Guastella.


Cunti e Canti con Ciccio Schembari

Giovedì 24 novembre al Centro servizi culturali di Ragusa, alle 17.00, Cunti e Canti con Ciccio Schembari, Fiammetta Poidomani e Fabrizio Aristia.

Teatro d’Attore, “Morir di fama”, sabato e domenica sera al Donnafugata

Morir di fama, perché la fama, al pari del potere, rosica chi non ce l’ha. E in un’era in cui i talent show non sono l’occasione per mettere in mostra le proprie doti ma la porta per entrare più facilmente nel patinato mondo dei vip, la fama è quella che più conta. Storie felici e tristi allo stesso tempo, raccontate nello spettacolo “Morir di fama”, in scena, sabato 19 alle 21 e domenica alle 18, secondo appuntamento della stagione “Teatro d’attore” al Teatro Donnafugata a Ragusa Ibla. Sul palcoscenico l’istrionica Evelyn Famà che interpreterà i panni di un’aspirante attrice trentenne stressata, costretta a vivere in casa con il prototipo di persona che le dà ai nervi, ovvero sua cugina di origine nissena trasferitasi a Catania per studiare. Regista, il ragusano Carlo Ferreri. Tutto esaurito sabato, sono disponibili ancora posti per domenica al 339.2912245.

Il Rapper ragusano vince lo Zecchino blu

La canzone interpretata da Giuseppe Mallo, 9 anni, di Ragusa, corista del Coro Mariele Ventre di Ragusa, diretto da Giovanna Guastella, ha vinto lo Zecchino Blu nella terza giornata della manifestazione canora che si sta svolgendo all’Antoniano di Bologna. Il premio è stato assegnato da una giuria di bambini e di ballerini, presieduta da Matilde Brandi. Si è conclusa così la giornata con un nuovo exploit del cantante ragusano che è l’unico siciliano che è stato selezionato per partecipare a questa 54esima edizione dello Zecchino d’Oro. Sabato 19, gran finale della manifestazione con la proclamazione del vincitore assoluto. Il brano cantato da Giuseppe, “Il rap del peperoncino” attualmente, è in testa al televoto.

“Orizzonti di libertà” Un percorso cinematografico di riflessione, confronto e crescita

Venerdì 18 novembre, alle ore 20.00, presso il cinema Lumiere di Ragusa, prende il via l’iniziativa “Orizzonti di libertà”. Un percorso cinematografico di riflessione, confronto e crescita, organizzata dall’Ufficio per la Cultura della diocesi di Ragusa, in collaborazione con l’Ufficio di Pastorale Giovanile. Si inizierà con la proiezione di “Freedom Writers”, film del regista La Gravanese, ispirato ad una storia vera accaduta negli States, dove una professoressa sceglie di affrontare coraggiosamente il problema della diversità e del pregiudizio, all’interno in una classe multietnica. E’ così che si inaugura il percorso che si propone di indagare i significati più ampi della libertà, sia essa legata all’ambito politico, religioso, di pensiero, di comunicazione, sociale o individuale. L’ingresso è libero.

Zecchino d’oro, Giuseppe Mallo conquista il pubblico

Sarà per il testo della canzone che sprizza energia e voglia di vivere da ogni parola, brano che d’altronde rispecchia il carattere di questo piccolo cantante. Sarà per la sua ottima capacità interpretativa e per la sua capacità di tenere testa alle telecamere e di arrivare direttamente, con grande impatto emozionale, al telespettatore. Fatto sta che il ragusano Giuseppe Mallo, 9 anni, unico cantante siciliano che sta partecipando a questo 54esimo Zecchino D’Oro, è fra i bambini che suscita più simpatia. Con il suo brano “Il rap del peperoncino”, testi e musica di Rosa Martirano, nella prima giornata, la giuria composta da bambini e da rappresentanti delle forze dell’ordine, gli ha assegnato 185 preferenze, riconoscendogli il terzo posto. E sempre nella trasmissione di apertura dell’importante manifestazione canora, a Giuseppe è stato conferito il Telezecchino. E’ stato quindi il più televotato. Una simpatia contagiosa, che si evince chiaramente anche dal numero imponente delle visualizzazioni dei video delle canzoni immessi su You Tube: il nostro Giuseppe è di gran lunga il più cliccato. Non si sa come andrà a finire questa prima gara importante della sua carriera canora. “Ma ciò che più di ogni altra cosa mi resterà – commenta il piccolo cantante ragusano – è la felicità di aver conosciuto tanti nuovi amici e vissuto con loro, tantissimi momenti emozionanti e magici”. Venerdì e sabato sono le ultime due serate in diretta dall’Antoniano di Bologna, su Rai 1 e in eurovisione. Tutti i compagni del Coro Mariele Ventre di Ragusa stanno incrociando le dita per lui e c’è da dire che moltissime persone si stanno dando da fare, con il televoto. “Sono particolarmente felice per lui – commenta Maria Giovanna Guastella, direttrice del coro ragusano del quale fa parte Giuseppe – e ancora una volta devo dire che per noi è stato un grande onore, festeggiare la partecipazione del nostro allievo allo Zecchino d’Oro”. Giuseppe ha sbaragliato la concorrenza di ben 4500 bambini che nel corso dell’anno hanno seguito le tappe della selezione per lo Zecchino d’Oro. Alla fine sono rimasti solo in 13, fra cui anche Giuseppe.

Domenica alla Camera di Commercio “Battistology – Tributo rock a Battisti”

Nuova proposta dell’associazione Genius di Ragusa. Domenica 20 novembre, a Ragusa, nell’auditorium della Camera di Commercio, a partire dalle 18.30, sarà tempo di “Battistology-Tributo rock a Lucio Battisti”. La tribute band è formata da Paola Innao, chitarra e voce, Andrea Marchese, chitarra elettrica, Davide Guzzo, basso, e Gianpaolo Lombardo, batteria.

Il Magistrale “Verga” ricorda Bufalino che lì insegnò tra il 1949 e il ’51

Cerimonia commemorativa martedì mattina al Magistrale “Verga” di Modica dove è stata scoperta una lapide in ricordo di Gesualdo Bufalino che insegnò lettere in quell’istituto nel biennio 1949-51. Furono proprio le memorie di quegli anni che ispirarono il romanzo “Argo il Cieco” ovvero i sogni della memoria che videro la Modica di quegli anni come sfondo di una storia di amori e di tradimenti e dal quale il regista Beppe Cino realizzò il film “Maria Venera”, interamente girato nella città della Contea.

Scroll To Top
Descargar musica