21-08-2017
Ti trovi qui: Home » Cultura e Spettacolo (pagina 3)

Archivio della categoria: Cultura e Spettacolo

A TUTTO VOLUME. APRE SERENA DANDINI, CHIUDE GAD LERNER

serena_dandiniLisa Hilton sarà l’ospite internazionale dell’ottava edizione del festival letterario “A Tutto Volume”. La scrittrice inglese presenterà per la prima volta in Italia “Domina”, il secondo volume della trilogia inaugurata con il best seller “Maestra” pubblicato in 42 paesi del mondo e che ha venduto solo in Italia più di 100.000 copie. Saranno oltre quaranta gli appuntamenti letterari in programma da venerdì 16 a domenica 18 giugno a Ragusa. “Scrivere, camminare, fiorire” è il titolo dell’incontro di apertura che vedrà l’ospite Serena Dandini conversare con Paolo Di Paolo, “guest director” assieme ad Antonio Calabrò, Massimo Cirri, e Loredana Lipperini.  A chiudere Gad Lerner e Piero Dorfles  che, nell’incantato scenario di piazza Duomo a Ibla, si confronteranno su “Cultura, web e democrazia”. Il calendario offre varietà di generi, numerosi argomenti e diversità di voci: per la narrativa Antonella Lattanzi, Francesco Recami, Lorenzo Marone, Marcello Fois, Mauro Covacich eAlessandro Mari con la sua graphic novel. I temi caldi dell’attualità verranno discussi con la coppia Sergio Staino e Chicco Testa, gli editorialisti del Corriere della Sera Sergio Rizzo ed Ernesto Galli Della Loggia,due pilastri del Fatto Quotidiano Peter Gomez e Gianni Barbacetto e ancora Gaetano Savatteri, Stefano Liberti, Gianfranco Pasquino e Telmo Pievani. L’archeologo Gabriel Zuchtriegel illustrerà la singolarità della tomba del tuffatore di Paestum e Mario Fillioley racconterà da neo insegnante gli studenti e la scuola di oggi. Spazio alle storie personali con le biografie del magistrato Raffaele Guariniello, il giornalistaGianni Minà con Giuseppe De Marzo, la scrittrice Barbara Garlaschelli e l’attrice Veronica Pivetti. Con Folco Terzani, Alberto Pellai e Barbara Tamborini si penetreranno gli spazi inesplorati dei comportamenti umani, con Stefano Bartezzaghi si giocherà con le parole mentre Eleonora Cozzella e Andy Luotto ci porteranno in cucina. Il programma dedicato ai piccoli lettori invece vedrà protagonisti tra gli altri Bruno Tognolini e il premio Andersen Fabian Negrin. Corposa la lista degli editori presenti: Bompiani, Codice edizioni, De Agostini, Editoriale scienza, EGA, Einaudi, Feltrinelli, Giunti, Il Mulino, La nave di Teseo, Laterza, Longanesi, Marsilio, Minimum fax, Mondadori, Orecchio Acerbo, Paper first, Piemme, RAI ERI, Rizzoli, Rizzoli Lizard, Sellerio, Sperling & Kupfer, UTET. A tutto volume è tra i festival ospiti del Superfestival, il progetto lanciato dal Salone Internazionale del Libro di Torino che mette insieme il meglio delle manifestazioni che “producono cultura” in tutta Italia. Dal 18 al 22 maggio sarà presente nello Spazio Superfestival al padiglione 2 del Lingotto.

CINEMA LUMIERE

la-tenerezza-locandina-lowAl cinema Lumière dal 4 al 9 maggio (orari. 18:30 – 20:30 e 22:30 – lunedì 08 chiuso) torna il cinema di Gianni Amelio con la proiezione, in esclusiva provinciale, del suo ultimo film “La tenerezza” con Elio Germano, Micaela Ramazzotti e Giovanna Mezzogiorno.  Il film racconta la storia di Lorenzo, un anziano avvocato che vive da solo a Napoli in una bella casa del centro, da quando la moglie è morta e i due figli adulti, Elena e Saverio, si sono allontanati. La sua sua vita cambia radicalmente quando Michela e la sua famiglia – il marito Fabio, ingegnere del Nord Italia, e i figli Bianca e Davide – entreranno nella sua vita con una velocità e una pervasività che sorprenderanno lui stesso. Ma un evento ancor più inaspettato rivoluzionerà quella nuova armonia, creando forse la possibilità per recuperarne una più antica. Si informa la clientela che, per quanto riguarda lo svolgimento delle proiezioni de “La tenerezza” nella giornata di Mercoledì 10 è consigliabile informarsi, a partire da lunedì 8 al 3492249680. In ogni caso, il 10 per “Cinema2day” sarà applicata la tariffa ridotta di € 2,00, a prescindere dal film che verrà proiettato.

I CAPOLAVORI DEI PIÙ GRANDI COMPOSITORI DEL PERIODO CLASSICO E ROMANTICO VIENNESE PER IL PROSSIMO CONCERTO DI “MELODICA”

SONY DSC

La 22° Stagione Concertistica Internazionale Melodica fa tappa a Vienna, con un concerto che condurrà il pubblico ibleo tra le appassionanti composizioni nate nella città sulle rive del Danubio. Per il prossimo spettacolo al teatro Don Bosco di Ragusa, sabato 6 maggio, la rassegna musicale diretta dalla pianista Diana Nocchiero e patrocinata dall’Assessorato agli Spettacoli del Comune di Ragusa propone, infatti, “Passione Viennese”, con il pianista Karl Eichinger. A condurre in questo viaggio un artista d’eccezione. Laureato in pianoforte presso l’Università di Musica e Arte Drammatica di Vienna, Karl Eichinger è leader e pianista dell’Ensemble “Wiener Instrumentalsolisten” (Vienna Symphony Virtuosi). Ha tenuto molti concerti in Austria, in Canada, Francia, Spagna, Stati Uniti, Asia, Israele, Romania, Egitto, Slovacchia, Cina, Polonia, Sud Africa e Germania. Ha effettuato varie registrazioni per Radio e TV. Ha inoltre realizzato anche incisioni discografiche per le etichette “Extraplatte” e “Preiser Records” di Vienna. Il biglietto di ingresso al concerto è di 10 euro, ridotto per studenti 5 euro. È possibile acquistare i biglietti su prevendita presso la Libreria Ubik di Ragusa dalle ore 9:00 alle ore 13:00 oppure direttamente al botteghino del teatro dalle 19 del giorno del concerto. Per info visitate il sito internet www.melodicaweb.it / 333 4326158 / [email protected]

 

 

 

Il  ricordo del poeta Emanuele Schembari  al centro del XIV appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica 

schembariLa presentazione dell’Antologia “La dolce stagione. Poesie sui mesi in lingua e in dialetto”, a cura di Saro Di Pasquale, e il  ricordo del poeta Emanuele Schembari saranno al centro del XV appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica,  che si  terrà   il prossimo 29 aprile, alle ore 17,30 nell’Auditorium del Palazzo della Cultura, nel quadro degli appuntamenti della stagione culturale 2016-2017 del circolo modicano.  L’incontro sarà coordinato da Silvana Blandino e  vedrà un intervento del curatore dell’Antologia, la quale riporta una prefazione del poeta e giornalista ragusano Emanuele Schembari, recentemente scomparso e che nel corso della serata sarà anche ricordato. Saro Dipasquale  si intratterrà in una conversazione con il Presidente del Caffè Quasimodo, Domenico Pisana, mentre il “Duo Coppola”, composto da Enza Strazzulla, voce e chitarra, e Giuseppe Coppola alle percussioni, animerà la serata con intermezzi musicali.

CINEMA LUMIERE

downloadPer la seconda settimana al Lumiere il film campione di incassi in Francia Famiglia all’improvviso” con Omar Sy, fortunato protagonista di “Quasi amici”. Il film sarà proiettato al Lumiere  dal 28 Aprile al 03 Maggio con un cambio di orari rispetto alla settimana precedente. Le proiezioni infatti saranno tre e si terranno alle 18:30, alle 20:30 e alle 22:30. Lunedì 1 Maggio la sala sarà aperta. ” Famiglia all’improvviso” racconta la storia di  Samuel che vive la sua vita nel Sud della Francia senza responsabilità e senza legami importanti fino a quando una delle sue vecchie fiamme gli lascia tra le braccia una bambina di pochi mesi, Gloria: sua figlia! Inizialmente incapace di prendersene cura, Samuel impara giorno dopo giorno ad essere un buon padre. Otto anni dopo, quando Samuel e la piccola Gloria sono ormai inseparabili e felici, una sorpresa inaspettata cambierà le loro vite…

Romanze, serenate e notturni – Ricerca e trascrizione di musiche inedite di compositori ragusani

 

arton29070-cf96eVenerdì 21 aprile, alle ore 17, presso il Centro Polifunzionale Interculturale di Viale Colajanni 69 si terrà un’interessante evento culturale che prevede la presentazione di “Romanze, serenate e notturni” –  Ricerca e trascrizione di musiche inedite di compositori ragusani dal 1850 al 1950  curata dal dott. Salvatore Leone.L’iniziativa è promossa dall’Aimc (Associazione Italiana Maestri Cattolici), dal CIF (Centro Italiano Femminile Femm.), dall’Inner Wheel Ragusa Centro e dal Centro Servizi Culturali di Ragusa. A presentare la ricerca sarà lo stesso autore Salvatore Leone. In programma anche un’esecuzione musicale  del Maestro Francesco Scrofani Cancellieri e l’esibizione canora di Nadia Gulino. Nel corso dell’evento culturale verrà mostrato anche un rarissimo “Strumento Angelico” restaurato dallo stesso  dott. Leone.

 

 

 

 

SPETTACOLO “NON SOLO MODUGNO” CON CARLO MURATORI E PEPPE AREZZO

carlo muratori con peppe arezzoSabato 22 aprile, alle ore 21.00, al caffè letterario “Le Fate” di Ragusa, per un nuovo appuntamento con la rassegna musicale “Caféine mon amour – l’ora della ri-creazione al gusto musicale del caffè”, appuntamento con il magico intreccio fra musica popolare e canzone d’autore con Carlo Muratori, folk-singer, cantastorie e cantautore, nonché direttore artistico della rassegna, il maestro d’orchestra Peppe Arezzo e l’anima del grande Domenico Modugno. Non solo un omaggio, ma un riadattamento di un “Modugno prima maniera” coerente con le esperienze dei due artisti. Uno spettacolo «Non solo Modugno» che da una decina d’anni gira i teatri e le piazze della Sicilia, emozionando sempre e di più.

PER RICORDARE IL POLITOLOGO GIOVANNI SARTORI

sartori-home-bigVenerdì 21 Aprile, alle ore 18.00 avrà luogo presso la libreria Flaccavento di Ragusa, un incontro organizzato dall’associazione politico-culturale “Itinerari” in ricordo di Giovanni Sartori. Uno scienziato della politica liberale in un paese “illiberale” a cura del prof. Francesco Raniolo. 

SEMI – PECCATO IN PRIMA NAZIONALE A RAGUSA PER LA RASSEGNA PALCHI DIVERSI

IMG_15661Con “Semi – peccato, non esiste più l’amore platonico”, una produzione Vulìe Teatro di Caserta, torna l’appuntamento con la 12^ edizione della rassegna Palchi Diversi della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa. Uno spettacolo brillante, ironico e accattivante per il pubblico del Teatro Ideal, che andrà in scena sabato 22 aprile, alle ore 21.00, e domenica 23 aprile, alle ore 18.00. Sul palco i personaggi Ugo e Claudia, interpretati dagli attori Michele Brasilio e Marina Cioppa che curano anche la regia e la scenografia dello spettacolo. La storia è quella di due conviventi impegnati nella loro prima cena a casa con amici, che si lasciano andare ai classici litigi di una coppia: preciso e metodico lui, perspicace e uterina lei, riusciranno a trovare un equilibrio e a sopravvivere alle differenze tra loro? Prevendita dei biglietti presso il negozio Beddamatri Via M. Coffa, 12 Ragusa. Ingresso €.10 ridotto bambini e studenti €.5. Info su www.compagniagodot.it e su facebook.

Cinema Lumiere di Ragusa 

locandina-posterTorna al Lumiere Omar Sy, protagonista del fortunatissimo “Quasi amici”, con un altro film campione di incassi in Francia: “Famiglia all’improvviso”. Il film sarà proiettato al Lumiere  dal 21 al 25 Aprile alle 18:30 e alle 21:30. Lunedì 24 la sala sarà aperta e sarà applicato il prezzo ridotto. Mercoledì 26 sala riservata. ” Famiglia all’improvviso” racconta la storia di  Samuel che vive la sua vita nel Sud della Francia senza responsabilità e senza legami importanti fino a quando una delle sue vecchie fiamme gli lascia tra le braccia una bambina di pochi mesi, Gloria: sua figlia! Inizialmente incapace di prendersene cura, Samuel impara giorno dopo giorno ad essere un buon padre. Otto anni dopo, quando Samuel e la piccola Gloria sono ormai inseparabili e felici, una sorpresa inaspettata cambierà le loro vite… Giovedì 20 aprile riprende la rassegna “Appuntamento al buio” con il film “La comune” di Thomas Vinterberg (Festen). Orari: 18:30 e 21:30.

CINEMA LUMIERE

downloadAl Lumiere in programmazione settimanale dal 13 al 19 Aprile (18:30 e 21:30) “Lasciati andare” con Toni Servillo, Carla Signoris e Luca Marinelli. Lunedì 17 unico spettacolo ore 21:30. Torna al cinema Lumière Toni Servillo, questa volta nei panni di Elia, uno psicanalista ormai avanti con gli anni, che tiene tutti a distanza di sicurezza, persino la sua ex moglie Giovanna (Carla Signoris), che vive nell’appartamento di fronte e con cui continua a condividere il bucato e qualche serata al teatro dell’Opera. Quel che si dice un’esistenza avara d’emozioni, che Elia sublima mangiando dolci di nascosto e in gran quantità, finché un giorno, a causa di un lieve malore, è costretto a mettersi a dieta e a iscriversi in palestra. Ed è così che nella sua vita irrompe Claudia (Veronica Echegui), una personal trainer buffa ed eccentrica, con il culto del corpo, nessun timore reverenziale per i cervelloni fuori forma come lui e un’innata capacità di trascinare nei suoi casini chiunque le capiti a tiro.

MOSTRA AL CINEMA LUMIERE DI RAGUSA

rv2Il Lumière dall’8 al 30 Aprile ospiterà presso la saletta Meliès la mostra di serigrafie del pittore catanese Rino Valenti. Sarà possibile accedere all’esposizione nei giorni e negli orari di apertura del cinema.  “Rino Valenti affronta la superficie come spazio scenico – afferma nella presentazione Franco De Grazia – e crea fondali tridimensionali ricchi di emergenze e rientranze, sia attraverso partiture di colore che si uniscono senza confondersi né sovrapporsi, sia con sfumature dissolventi”.

FESTIVAL DELLA DANZA-CITTA’ DI RAGUSA DAL 23 APRILE AL 1 MAGGIO

danza 1La celebrazione della danza, tra arte, fotografia, letteratura. E’ la formula della terza edizione del “Festival della Danza – Città di Ragusa”, organizzato dall’Associazione “Progetto Danza”, in programma dal 23 aprile al primo maggio nel capoluogo ibleo,. Tanti appuntamenti che spazieranno tra le diverse espressioni artistiche per una vera e propria festa in omaggio alla danza e alla città che da tre anni a questa parte ospita l’evento. Il festival si svolge in occasione della Giornata Mondiale della Danza, istituita nel 1982 dal Consiglio Internazionale della Danza presso l’Unesco e celebrata in tutto il mondo il 29 aprile di ogni anno attraverso manifestazioni di vario genere che hanno come scopo quello di diffondere la conoscenza e l’amore per le discipline coreutiche. Nata con l’intento di contribuire alla diffusione della danza, con particolare attenzione per le giovani generazioni, la manifestazione vuole quindi essere un momento di confronto e di condivisione tra le migliori scuole di danza di tutta la Sicilia, tra i loro alunni e insegnanti che si ritroveranno per oltre una settimana a Ragusa. Momento centrale resterà il “Concorso di danza – Città di Ragusa”, giunto alla seconda edizione, in programma il 30 aprile, al Teatro Tenda a partire dalle 15.30 (ingresso a pagamento), e riservato alle discipline classico e contemporaneo per solisti e gruppi. Presidente di giuria sarà Luciana Savignano, una delle stelle della danza italiana nel mondo. La Savignano sarà inoltre protagonista il 29 aprile, alle 18.30, alla Libreria Flaccavento, della presentazione del libro a lei dedicato, dal titolo “Luciana Savignano – L’eleganza interiore” di Emanuele Burrafato. Per maggiori informazioni sul programma è possibile visitare il sito http://www.festivaldelladanzaragusa.it

 

 

 

 

La Pasqua in Sicilia

 mostra fotografica giuseppe leone a ragusa (2)Turisti, appassionati ma anche addetti ai lavori sono, in questi primi giorni dopo l’affollato vernissage di sabato scorso, i fruitori della mostra fotografica “Rinascita-La Pasqua in Sicilia” con gli straordinari scatti fotografici del maestro Giuseppe Leone. La mostra è promossa dallo show-room “Fratelli Battaglia” di Ragusa che la ospita fino al prossimo 15 aprile. “Siamo davvero orgogliosi di aver stimolato la curiosità di clienti e non, finalizzando l’obiettivo principale dell’iniziativa: mettere a disposizione della cultura i nostri spazi espositivi e stimolare il confronto intellettuale e generazionale”, spiegano dal team di “Fratelli Battaglia”. Le straordinarie fotografie del maestro Giuseppe Leone hanno trovato agio in un allestimento site-specific, curato nei minimi dettagli dalla Galleria Lo Magno e spiegato durante il discorso di presentazione iniziale, tenuto da Giulia Buscemi, direttrice artistica dell’evento, e da Giovanni Gurrieri, in rappresentanza dell’associazione culturale Sud Tourism. Chiave di volta dell’evento, il discorso sulla Pasqua in Sicilia tenuto dallo stesso Leone che, attraverso un’analisi pungente e puntuale, è bastato ad evidenziare le criticità di alcuni aspetti del nostro territorio, costretto da troppo tempo dentro un clima generale di indifferenza e intorpidimento culturale.  La mostra sarà visitabile fino al 15 aprile 2017 presso lo show-room Fratelli Battaglia, via G. Meli 1 – Ragusa. Orari: da martedì a sabato 9.30 –13.00 e16.00 –20.00, lunedì 16.00 – 20.00. Ingresso libero

Io donna di Ragusa. E’ la storia di Maria Occhipinti che appartiene alla nostra terra. Scritta da Maricla Boggio sabato andrà in scena al Teatro Garibaldi

io_donna_di_ragusaIo donna di Ragusa di Maricla Boggio per la regia di Jacopo Bezzi in scena la Teatro Garibaldi sabato 8 aprile alle ore 21.00, è una storia che ci riguarda.I protagonisti Nicoletta La Terra e Massimo Roberto Beato interpretano un testo che rispecchia un pezzo di storia del nostro territorio perché legato alla vicenda del “nun si parti” che vide protagonista nel maggio del 1945 Maria Occhipinti, donna di grande personalità e vigore, che ebbe il coraggio, incinta di cinque mesi, di stendersi sotto le ruote di un camion militare per opporsi alla chiamata alle armi di giovani siciliani per opporsi, assieme agli alleati anglo americani, all’avanzata nazista. Maria Occhipinti ha raccontato la sua vicenda con un libro. La prima edizione di Una donna di Ragusa è stata pubblicata nel 1957 (Landi editore, e riedito da Feltrinelli nel 1976 e nel 1993 con Sellerio); un libro che ha ispirato l’opera teatrale.Il racconto teatrale avviene da un carcere, dove Maria Occhipinti fu costretta ma conobbe anche il confino, dove passa in rassegna un’ immaginaria sequela di fotogrammi dove passano in sequela figure di uomini che l’hanno tradita, rimossa dal concesso civile, ostacolata in una terra Ragusa dove si è sentita come straniera in patria. La storia gli ha forse ridato un credito inaspettato; quel credito non avuto in vita essendo Maria Occhipinti figura troppo avanzata sulla frontiera di avanguardie sociali che troppo ha disturbato il perbenismo interessato di un epoca bigotta e paludosa e per niente propensa a condividere le sue scelte di vita e soprattutto quelle politiche. Carlo Levi, inquadra da par suo la figura di Maria Occhipinti nel contesto siciliano dell’epoca e che noi vogliamo porre all’attenzione del lettore. “Non c’è stata una Resistenza in Sicilia. Mentre a nord i comitati di liberazione combattevano, in Sicilia i governi militari alleati, e poi quelli del «Regno del Sud», cercavano di ricostruire una nuova convivenza. O c’è stata? Ed erano Resistenza, un’altra Resistenza, le lotte per il pane, le insurrezioni contro il richiamo alle armi e, in certo modo, anche le lotte contadine per la terra (una resistenza mimetizzata dal destino della Sicilia, di essere sempre inattuale nelle sue speranze, di dislocarsi, nelle sue tentate resurrezioni, in un senso a parte della storia)? La risposta è della scienza storica. Una Donna di Ragusa, comunque, racconta la Resistenza in Sicilia – che ci fu o non ci fu. Maria Occhipinti, ventenne, fu il capo della rivolta contro il richiamo alle armi, nel dicembre-gennaio ’44-’45. Prima era stata una ragazzina povera, in una città e in un tempo in cui i poveri erano molti, ed esserlo significava molto di più di una semplice privazione materiale: uno spaesamento generale dell’anima e del corpo. Dopo, per la sua ribellione conobbe il confino e il carcere. E l’emigrazione, la solitudine, l’illusione e la delusione. E infine il silenzio sulla sua Resistenza. Donna, povera, intelligente, siciliana, generosa, ribelle, d’animo libero e di mente curiosa: vale a dire una vita, quella qui raccontata, in un senso a parte della storia”.Biglietteria al Teatro Garibaldi, dal martedì alla domenica, dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 16 alle 20.

 

STAGIONE CONCERTISTICA INTERNAZIONALE “MELODICA”

Il flautista Henryk Blazej e la pianista Teresa KabanLe magiche atmosfere dei più celebri compositori polacchi rivivranno durante il nuovo e attesissimo appuntamento con la 22° Stagione Concertistica Internazionale “Melodica”, patrocinata dall’Assessorato agli Spettacoli del Comune di Ragusa, con la direzione artistica della pianista Diana Nocchiero. “Romanticamente… Polonia” è infatti il prossimo concerto della stagione, in programma  sabato prossimo, 8 aprile, alle ore 20.30 al nuovo Teatro Don Bosco di Ragusa. Sul palcoscenico si esibiranno lo stimato flautista Henryk Blazej e la nota pianista Teresa Kaban, in un repertorio dedicato alle più famose opere dei più grandi compositori polacchi, primo fra tutti Chopin. Il biglietto di ingresso al concerto di sabato è di 10 euro, ridotto per studenti 5 euro. I biglietti sono acquistabili su prevendita presso la Libreria Ubik di Ragusa dalle ore 9:00 alle ore 13:00 oppure direttamente al botteghino del teatro dalle 19 del giorno del concerto. Per info è possibile visitare il sito internet www.melodicaweb.it / 333 4326158 / [email protected]

Ragusa, la video installazione di Danilo Amione da sabato 8 aprile  in mostra a Palazzo Zacco

 

DIGITAL CAMERA

Sabato 8 aprile, alle ore 17.30, presso la Civica Raccolta “Carmelo Cappello” di Palazzo Zacco a Ragusa  verrà inaugurata la video istallazione “Memories” di Danilo Amione, video maker, critico cinematografico, docente formatore e titolare della cattedra di Storia del Cinema e del Video presso l’Accademia di Belle Arti Mediterranea di Ragusa. L’evento culturale curato da Andrea Guastella ed organizzato dal Comune di Ragusa e dall’Associazione Aurea Phoenix,  riguarderà una selezione di sei cortometraggi: Dentro uno sguardo, Elegia della parola, Fotogrammi,  Il silenzio di Michelangelo,  Pietas, Toccando il quadro. La mostra resterà aperta fino al 19 aprile e sarà visitabile dal martedì al venerdì, dalle ore 8 alle 14 e dalle 15 alle 19; nelle giornate di sabato gli orari di fruizione dell’evento saranno dalle 9 alle 13 e dalle ore 15 alle 19. Danilo Amione esordisce nella regia con il cortometraggio “Il silenzio di Michelangelo”, ispirato al cinema di Michelangelo Antonioni, film che si aggiudica il terzo premio della sezione “libera l’idea” al VII Festival internazionale del cortometraggio di Firenze “Mediamix 2013” ed è finalista al  Festival internazionale del Cinema di cortometraggio di Erice 2014. Il suo secondo cortometraggio “Pietas”, ispirato alla poetica di Pier Paolo Pasolini, sempre del 2013, è stato finalista al VI Festival Internazionale di cinema e poesia di Modica “Versi di luce 2014” e all’VIII Festival internazionale del cortometraggio di Firenze “Mediamix 2014”  aggiudicandosi il terzo premio della sezione “cultura e societa’ ”. Nel 2014 ha realizzato il corto “Dentro uno sguardo”, ispirato all’intallazione di Peter Greenaway collocata alla Reggia di Venaria di Torino, luogo in cui il film è stato girato. Dello stesso anno è “Toccando il quadro”, corto ispirato all’opera di Felice Casorati  “ragazza con scodella”. “Fotogrammi”, realizzato nel 2015 e il suo quinto cortometraggio, ispirato all’icona del grande regista e attore statunitense Buster Keaton. Il film e’ stato finalista alla II edizione del Festival internazionale del cortometraggio di Quaglietta (Av) e al IX Festival internazionale del cortometragio di Firenze “Mediamix 2015”,  aggiudicandosi il primo premio della sezione “libera creativita’”. “Elegia della parola”, realizzato nel 2016 è il sesto cortometraggio, ispirato alla poetica dello scrittore comisano Gesualdo Bufalino e dedicato alla scrittura come bene umano da salvaguardare. il film e’ stato acquisito dalla “Fondazione Bufalino” di Comiso. Nel 2017 realizza il mediometraggio “l’immagine sacra- la shoah e la cinematografia”, realizzato su richiesta della Prefettura di Ragusa in occasione della Giornata della Memoria.

CINEMA LUMIERE

il segreto-filmAl Lumiere in programmazione settimanale dal 07 al 12 Aprile (18:30 e 21:00) “Il segreto” di J. Sheridan. Lunedì 10 chiuso e mercoledì 12 ingresso a € 2,00. Tratto dall’omonimo romanzo di Sebastian Barry vincitore di numerosi premi, il film racconta la storia di Rose, una donna forte e coraggiosa con nel cuore un segreto inconfessabile e negli occhi il bisogno di verità. Quando il Dottor Stephen Grene, incuriosito, inizia a indagare sul suo misterioso passato, verranno alla luce una relazione di passione e amore travolgente e una colpa, l’unica per Rose: essersi innamorata dell’uomo sbagliato… Jim Sheridan, già regista di capolavori indimenticabili come Il mio piede sinistro e Nel nome del padre, e interpretato da un cast di attori strepitosi, tra cui Rooney Mara e il premio Oscar Vanessa Redgrave, Il segreto è il racconto struggente di un amore vero ma anche l’ennesimo racconto reale dei mali di cui si è macchiata la chiesa irlandese a cavallo degli anni 40, 50 e 60.

Non è un paese per onesti. Storia e storie di socialisti per bene

Copertina-Venerdì 7 aprile alle ore 17,30 presso il Centro Studi “Feliciano Rossitto” (Via Ettore Majorana, n. 5 – 97100 – Ragusa) avrà luogo la presentazione del libro  di “Non è un paese per onesti. Storia e storie di socialisti perbene” di Elio Veltri (Falsopiano editore, 2016, pp. 313). Introduce il dott. Salvo Di Fini, presidente dell’associazione politico culturale “Itinerari”. Modera il dott. Vito Piruzza, giornalista. Interviene l’autore, On. Prof. Elio Veltri. Prima militante socialista, poi sindaco, ematologo, deputato, polemista instancabile, Elio Veltri è autore di non poche pubblicazioni, come “L’odore dei soldi” (con Marco Travaglio) e “Mafia pulita” (con Antonio Laudati). In buona sostanza, un uomo coerente e fermo nelle sue idee. La sua recente fatica letteraria, “Non è un paese per onesti. Storia e storie di socialisti perbene”, è il diario appassionante e appassionato, ma anche scomodo, di uno dei protagonisti del dibattito politico e civile italiano. Le battaglie in Comune per il Piano regolatore, l’obiettivo rivolto ad attuare una città a misura d’uomo, l’impegno in consiglio regionale, gli scandali nella sanità e il periodo buio da tutti conosciuto come “Mani pulite”. E’ la storia di un’altra Italia raccontata tra le delusioni nei Palazzi del potere e l’entusiasmo autentico e genuino della gente comune. La prefazione è stata curata da Carlo Rossella, la postfazione da Vittorio Emiliani. Impreziosisce il volume un inserto fotografico che si presenta molto originale.

 

SILVANA GRASSO AL “BRANCATI” DI SCICLI IL 5 APRILE

Grasso_Silvana_Grande attesa per le Conversazioni femminili a Scicli: infatti sono imminenti tre importanti incontri letterari: si inizia mercoledì 5 Aprile con Silvana Grasso. Nata a Macchia di Giarre, vive a Gela, dove insegna Greco e Latino presso il liceoEschilo“. Ha vinto diversi premi letterari. È stata assessore ai Beni Culturali del Comune di Catania. Ha esordito con Nebbie di ddraunàra (1993). Al “Brancati” proporrà il romanzo “Solo se c’è la luna”: Gelsomina, contadina semianalfabeta, con l’unica ossessione dell’intaglio e della scultura, è costretta dal padre a sposarsi sedicenne con il cinquantenne Girolamo Franzò, tornato ricco in paese dopo un’emigrazione trentennale in America. Franzò cerca la rivalsa nel matrimonio con Gelsomina, ragazzina vergine e ingenua, nella speranza di ricavarne dedizione e prole vigorosa. Rimane deluso: la moglie è chiusa in un mutismo superstizioso; l’erede sperato è femmina, malata di una sindrome incurabile, che la costringerà a vivere al buio per tutta la vita: può uscire di casa solo se c’è la luna. Crescendo, tra lei e l’astro celeste si creerà un’empatia sentimentale e culturale condivisa solamente con l’amica che il padre le impone come custodia fraterna, Gioiella: una ragazza orfana, bellissima e sensuale, ma ruvida e altera… La Grasso “con la potenza di un’immaginazione sgargiante e l’estro di una lingua febbrile racconta lo scontro tra la natura e il moderno nella scena mediterranea di una Sicilia marina e assolata…”

Scroll To Top
Descargar musica