21-08-2017
Ti trovi qui: Home » Cultura e Spettacolo (pagina 30)

Archivio della categoria: Cultura e Spettacolo

Concerto di Battiato a Vittoria

images (1)In vista del concerto di Franco Battiato, in programma per mercoledì 29 luglio in Piazza del Popolo, il sindaco, Giuseppe Nicosia, ha invitato i vertici locali di Confesercenti e Confcommercio a valutare la possibilità di prorogare l’orario di chiusura degli esercizi commerciali. “Oltre a rappresentare un ottimo incentivo per l’economia – si legge nella missiva del primo cittadino – un’apertura prolungata dei negozi, dei bar e dei ristoranti darebbe modo alle migliaia di spettatori di fruire di servizi fino a concerto concluso”.

A CAMARINA ROSINA AGOLINO

1437040419-0-rosina-terramatta-sciclitanaSarà il gruppo “Energia e Simpatia” questo martedì 21 alle ore 20.30 al Museo di Camarina ad accompagnare l’autrice del volume di memorie “Rusina, la mia vita”. Il gruppo musicale eseguirà ben tredici brani della tradizione musicale locale che serviranno a ripercorrere le varie fasi della vita di Rosa Agolino, che nel suo volume ha lasciato una testimonianza della condizione delle donne del sud nel secolo dopoguerra, fino alle lotte sociali degli anni cinquanta. Seguirà poi la presentazione del volume a cura di Gino Carbonaro.

Rassegna letterario libri d’aMare

libri di mareFinalmente anche il territorio di Santa Croce Camerina  avrà la propria rassegna dedicata ai libri, l’evento si svolgerà dal 21 al 23 luglio, in Piazza Torre a Punta Secca alle ore 21.30.  Durante la prima serata Enzo Meli presenterà il suo Thriller “I delitti del santo di maggio”. Nella seconda serata, un tuffo nella storia della sicilia, con l’autore del libro “Sichilia”, il prof. Nino Cirnigliaro. Terza ed ultima serata della rassegna, invece, dedicata alla giovane Serena Poidomani che presenterà il suo lavoro dal titolo “Ritratto di una donna fiorentina” sui misteri della vita di Leonardo da Vinci.  Chiuderà la rassegna letteraria un concerto del Duo Heliantes, che si terrà  la terza sera subito dopo la presentazione del libro.

Estate iblea, al via la rassegna di teatro amatoriale al villaggio Gesuiti e la rassegna “Incontri Iblei” al Castello di Donnafugata

IMG-20150628-WA0007Al villaggio Gesuiti va di scena la terza rassegna di teatro amatoriale dedicata a Nino Criscione e Mimì Arezzo che si svolgerà il 18, 25 luglio e 1, 8, 10, 12, 15 e 22 agosto, per un totale di otto serate. Si inizia domani con “Teatro in famiglia” che metterà in scena “Finché c’è vita c’è speranza”, quindi si continuerà con “La compagnia delle ortiche” che porterà “U muortu è vivu”, poi sarà la volta della compagnia “ Gli amici di San Pietro” con “La fortuna con la F maiuscola”. Gli altri appuntamenti vedranno sul palco il “Piccolo teatro popolare”, “S.B. Animation”, “New Pentagram”, “Musica&Magia” e “Gli amici di sempre”. E’ tutto pronto al Castello di Donnafugata per accogliere l’edizione 2015 della rassegna teatrale e musicale “Incontri Iblei”. Organizzata dall’associazione omonima, in occasione del trentaduesimo anniversario della sua fondazione, la rassegna prevede un ricco programma che ha come intento quello di incentivare lo sviluppo turistico del prestigioso sito del castello attraverso appuntamenti culturali originali e di livello dal 19 luglio al 2 agosto, con l’alternanza di band musicali e gruppi teatrali. Si comincia il 19 luglio con il concerto di musica popolare del gruppo “Pupi di Surfaro”, uno spettacolo che mischia le forti tinte della musica tradizionale siciliana e la ritmica moderna alle liriche di protesta e denuncia sociale. Il 22 luglio concerto in memoria di Lucio Dalla della “B612 Band”. Lo spettacolo prevede anche la proiezione continua di video che accompagnano le canzoni in un’atmosfera magica, poetica e sentimentale. Il 31 luglio appuntamento con il teatro con “Il Triangolo… No”, commedia esilarante su un improbabile triangolo amoroso, in cui la forte caratterizzazione dei personaggi inchioda il pubblico in due ore di pura allegria e leggerezza. Il 2 agosto, infine, ancora un appuntamento con il teatro con la pièce “Tango della gelosia”, una divertente commedia brillante in dialetto siciliano messa in scena dalla Compagnia Teatrale “Risi e sorrisi” di San Cataldo sul tema dell’ossessione della gelosia.

ENDAS E CENTRO MUSICALE DI VITTORIA, VENT’ANNI DI COLLABORAZIONE  

Foto M.stro Faseli,Cavallo Prelati,  AllieviHanno festeggiato vent’anni di collaborazione l’Endas provinciale di Ragusa e il Centro Giovanile Musicale Città di Vittoria. Gli allievi che nell’anno musicale 2014/15 si sono iscritti ai Corsi musicali sono stati 58, ma solo n25 hanno portato a termine il programma e concluso con profitto il percorso di studi. Il Direttore del Centro, Maestro Alfonso Faseli, ha dichiarato di essere soddisfatto dei risultati ottenuti ed ha ringraziato i genitori, l’amministrazione comunale e l’Endas per il sostegno dato alla realizzazione del progetto. Presso la Sala Mandarà di Vittoria, alla presenza del Vice Sindaco, Filippo Cavallo, e dell’esperto del Settore, Fabio Prelati, oltre ai numerosi genitori, dopo l’esecuzione degli Allievi finalisti, apprezzata da tutti i presenti, è avvenuta la cerimonia di premiazione. Infatti l’Endas Ragusa, in ricordo dei vent’anni di collaborazione ha consegnato: una targa ricordo dedicata al Centro Giovanile Città di Vittoria dandola al Vice sindaco; una targa ricordo al Maestro Alfonso Faseli, quale riconoscimento del lavoro svolto in questi anni nella sua funzione di Direttore del Centro Giovanile; una targa ricordo a tutti gli allievi musicisti che hanno concluso il corso. Il presidente Provinciale dell’Endas Ragusa, Giovanni Cavarra, ha evidenziato come la collaborazione fra i due enti sia stata molto positiva. Ottimo anche il rapporto di collaborazione con il Centro Donna.

RUSINA LA MIA VITA A CAMARINA    

camarina muro tempioC’e un’altra “Terra Matta” nella nostra provincia? Una Terra Matta in versione femminile: “Rusina, la mia vita” di Rosa Agolino, il memoriale scritto dalla Donna di Scicli nata il 25 gennaio del 1927, sarà presentato al Museo Regionale di Kamarina il 21 luglio alle ore 20.30. Sarà presente e interverrà l’Autrice che promette di interloquire con il pubblico. Il Professore Gino Carbonaro, studioso di Musica Etnica e di tradizioni musicali, scrittore, presenterà il volume. Seguirà un recital di brani di musica dialettale della tradizione locale a cura del gruppo musicale “Energia e Simpatia” di Scicli diretto dalla Professoressa Maria Teresa Spanò. Il volume scritto in dialetto da Rosa Agolino con uno stile, un lessico, una sintassi unica può considerarsi un vero memoriale della vita della signora Agolino: dalla nascita, ai primi anni di scuola, frequentata scalza, ai primi lavori, ancora adolescente, presso le famiglie aristocratiche, fino al fidanzamento, al matrimonio, ai figli e alle prime lotte sociali e sindacali del dopoguerra e all’iscrizione al Pci. La Signora Rusina, racconta con una sua prosa d’arte, l’epopea di un riscatto; racconta la vita di una donna del sud che non si è rassegnata ad essere vinta ma che lotta fino a trasfigurare la sua esistenza in una condizione collettiva. Quella che sarà evocata a Camarina il 21 luglio sarà la vita di una passionaria, di una vera rivoluzionaria. Sarà un’occasione, quella offerta dal Museo di Camarina, per riflettere sulla letteratura di Tommaso Bordonaro, di Antonio Sbizziola, Clelia Marchi, Vincenzo Rabito.

IBLA GRAND PRIZE: CONCLUSO IL CONCORSO INTERNAZIONALE  

IMG_0753Mercoledì sera in Piazza Pola grande chiusura e successo di pubblico per il concorso internazionale “Ibla Grand Prize” che ha preso il via lo scorso 5 luglio scorso. La manifestazione si è svolta su varie location nel quartiere barocco che hanno ospitato i numerosissimi giovani talenti che sono arrivasti da tutto il mondo per partecipare al concorso. Una serata, quella di ieri sera, che ha regalato al pubblico di Ibla Grand Prize un’ulteriore esibizione musicale grazie alla partecipazione del coro Canto Novo di Ragusa, diretto dal maestro Giovanni Giaquinta che ha magicamente interpretato quattro brani eseguiti da un ensemble con studenti del liceo musicale di Modica e dell’Istituto Bellini di Catania. Il successo di questa ventiquattresima edizione si deve ancora una volta alla macchina organizzativa e al prezioso apporto della direzione artistica del maestro Salvatore Moltisanti che si è avvalso di una autorevole giuria internazionale presieduta dal maestro Marcello Abbado (tra i giurati anche Sherman Bank di Little Rock, tra i fautori del gemellaggio con Ragusa). Mercoledì sera non sono stati resi noti i nomi dei vincitori perché la giuria sta ancora lavorando per redigere la “top list” di coloro che come premio si aggiudicheranno la possibilità di far carriere in giro per il mondo e di suonare nei teatri più prestigiosi. La novità di quest’anno, inoltre, ha dato la possibilità a ciascun concorrente di votare un collega. Queste votazioni si concluderanno lunedì prossimo e saranno annunciate sul sito di Ibla Grand Prize e su facebook. Una evoluzione del concorso questa che, a passo coi tempi, ha visto la presenza dei social molto attiva.

PREMIO “RAGUSANI NEL MONDO”  

amy stewart sul palco dei ragusani nel mondoSarà la cantante internazionale Amy Stewart la vera sorpresa della 21esima edizione del premio “Ragusani nel Mondo” che torna il prossimo 1 agosto in piazza Libertà a Ragusa. Al Comune si è svolta la conferenza stampa di presentazione della manifestazione promossa dall’omonima associazione presieduta dall’on. Franco Antoci e dal direttore Sebastiano D’Angelo. Assieme al resto del direttivo, rappresentato stamani da Giovanni Gurrieri e Rosario Brinch, sono state selezionate le numerose storie di successo che caratterizzeranno quest’anno il premio. Ma è Amy Stewart la star internazionale che quest’anno calcerà più volte il palcoscenico del premio. Un ritorno per la famosa cantante che era già stata ospite del premio in passato e che, grazie alla collaborazione con il maestro Peppe Arezzo, ritorna nuovamente a Ragusa questa volta incrementando la sua esibizione. I premiati dell’edizione 2015 dei “Ragusani nel Mondo” sono l’ingegnere aerospaziale della Nasa David Mauro, il fisico John Sudano, il medico Lorenzo Leggio, l’imprenditore Dario Dezio. Premio alla carriera all’attrice Loredana Cannata, premio speciale al cantante e vincitore di Sanremo nuove proposte, Giovanni Caccamo, ed infine l’inedito premio dinasty che andrà alla famiglia Mirabella dall’Australia. Il premio vivrà anche quest’anno una serata di anteprima in programma il 31 luglio, il giorno prima, sempre in piazza Libertà, denominata “Anteprima Sport”. In questo caso ad essere premiati all’interno di una serata ricca anche di momenti di spettacolo saranno la New Team Ragusa per il calcio, Damiano Caruso per il ciclismo, Francesco Failla per il Rugby, Monica Floridia per il pugilato, la Basaki scuola Judo, Carmelo Ereddia per il motociclismo, Santino Coppa allenatore del basket femminile, Claudio Scribano, fisiosteopata e la società Handy Sport. La serata prevede anche una sezione dedicata al giornalismo sportivo con riconoscimenti per i giornalisti modicani Giorgio Caruso e Diego Mandolfo e ancora per il blogger e scrittore Domenico Occhipinti ed il giornalista sportivo chiaramontano Vito Schembari.

IL TEATRO TRA LE VIGNE    

bacb7a3e-5b40-4be5-8d74-dda40a364144Un teatro naturale nel cuore dei vigneti, nei luoghi dove nascono i vini del Vulcano , per coniugare il mondo del vino e quello dello spettacolo: per la prima volta in Sicilia, Planeta trasforma la Vigna in Teatro, ricavando un proscenio tra quelli che un tempo erano i terrazzamenti utilizzati per la coltivazione della vite e sfruttando come quinte le montagne, la lava e i pini secolari. Con la prima edizione di “Sciaranuova Festival”, che prenderà il via il 25 luglio sull’Etna, Planeta riconferma ancora una volta il proprio impegno nei confronti dell’arte, che in questo caso – come già con il progetto Viaggio in Sicilia (la mostra della sesta edizione è visitabile nella Cappella dell’Incoronazione di Palermo fino al 2 agosto) – si esprime nell’ideazione e nella produzione di un’offerta culturale che valorizza i territori e ne promuove forme di conoscenza e di fruizione alternativa. Vigne e cantine che diventano soggetti/oggetti di promozione culturale .“Sciaranuova Festival” prenderà il via il 25 luglio con lo spettacolo “Ancestrale di Goliarda Sapienza” di Paola Pace, che è anche il direttore artistico del Festival. L’1 agosto arriverà Paolo Macedonio con “Un fulmine a ciel sereno”, mentre l’8 agosto ci sarà Etta Scollo in concerto. Il 15 agosto è atteso invece il grande maestro Mimmo Cuticchio con “Tradimento di Gano e morte di Gattamugliere”. Il Festival si chiuderà il 22 agosto con Lucia Sardo e il suo “La madre dei ragazzi”. “Abbiamo sempre pensato, per ognuno dei luoghi in cui oggi è presente la nostra azienda – spiega Alessio Planeta – a progetti specifici di valorizzazione. L’idea di recuperare questo anfiteatro naturale – il Teatro in vigna – e di investire sulla creazione di un vero e proprio Festival, che intendiamo trasformare in un appuntamento fisso, è pienamente orientata in questa direzione. Rappresenta un altro significativo progetto della nostra azienda nella produzione culturale, che ci consente di dialogare, dopo averlo già fatto con la musica in gran parte delle nostre cantine e con l’arte contemporanea attraverso Viaggio in Sicilia, con un’altra forma d’arte. E di continuare a impegnarci per fare della Sicilia del vino, in questo caso con particolare riferimento all’Etna, il centro di una molteplicità di esperienze enogastronomiche e culturali che ne accrescano il valore, rendendole mete sempre più interessanti, con opportunità di fruizione diversificate”.

La pianista Laura Nocchiero in Giappone  

laura nocchieroProsegue con successo la carriera internazionale della pianista ragusana Laura Nocchiero che è stata impegnata in queste ultime settimane in una tournée in Giappone. Presidente e direttore artistico dell’associazione musicale “Melodica”, pianista molto apprezzata nei teatri e nelle sale estere, la Nocchiero, dopo avere tenuto altre tournée in Germania e Austria, è stata impegnata in un tour in Giappone, dove si è già esibita diverse volte in passato con grande successo. Prima ha tenuto una master class presso la Liszt Society Japan, e poi ha suonato come pianista solista presso la Cozy Hall di Kawasaki e nella suggestiva città di Takayama. Ottimi i consensi da parte del pubblico e dei media giapponesi. L’artista ha già suonato come solista con molte orchestre internazionali (ricordiamo tra le tante l’Orchestra Nazionale di Malta, la London Musical Arts String Orchestra, l’Orchestre Philarmonique du Nouveau Monde di Montreal), oltre ad essersi esibita in prestigiosi teatri a Londra, Malta, Parigi, New York, Vienna, Buenos Aires. All’attività concertistica ha sempre affiancato un notevole impegno in ambito locale nella divulgazione della cultura musicale. In particolare l’organizzazione a Ragusa della stagione concertistica internazionale “Melodica”, giunta ormai alla sua 21° edizione, ha permesso la nascita di un importante punto di riferimento per la grande musica. Questo ritorno in Giappone è un’ulteriore conferma per la professionalità della Nocchiero che rappresenta una dei grandi talenti ragusani nel campo musicale.

La rock band “Il falò delle vanità” si esibisce a Pozzallo

il falo delle vanita copertina fb-01Dopo un anno di “gestazione”, nel quale il gruppo Ibleo ha raffinato sonorità e contenuti, arriva finalmente il primo ed atteso concerto. Infatti, in occasione della presentazione del gruppo “Emergency” di Pozzallo, sabato 18 luglio alle ore 21.30 in piazza Municipio, la rock band il “Falò delle vanità” porterà finalmente alla luce “le fatiche” dei nuovi inediti guarnite da un repertorio impegnato nel quale spiccano le sempreverdi cover di Lucio Dalla, De Andrè, Vecchioni, De Gregori, Battisti e altri big della buona musica cantautoriale Italiana, con brani riarrangiati in una chiave originale e moderna. Il concerto sarà, per la band, anche un modo per lanciare forti messaggi, non solo dal punto di vista musicale, ma anche da quello visivo, con immagini che potranno fare da volano, di concerto con i testi scrupolosamente scelti, a profonde riflessioni.

Il Vino di Camarina all’Expo

GIOVANNI-DISTEFANO-ARCHOLOGOAll’Expo 2015 di Milano si è parlato dell’antico vino di Camarina. Il tema del “vinum mesopotamium”, l’attuale cerasuolo di Vittoria, ha riscosso grande interesse. La candidatura per presentare il vino di Camarina era stata avanzata dalla Direzione del Museo Regionale di Camarina alla Regione Siciliana che ha selezionato solo il Parco di Agrigento, il Parco di Selinunte, la Villa di Piazza Armerina e il Museo di Camarina. L’archeologo Giovanni Di Stefano, Direttore del Museo ha illustrato ad un pubblico di operatori, a larga maggioranza asiatici, l’antica storia del cerasuolo di Vittoria. L’Assessore Regionale Linda Vancheri, presente ai lavori, dopo avere commentato positivamente la scelta del Museo di Camarina, ha detto: «La storia antica del vino di Camarina che oggi abbiamo ascoltato non potrà essere mai copiata da nessuno». La Camera di Commercio di Ragusa, con il Suo Presidente Giannone e il Museo di Camarina hanno in programma varie attività su questo tema.

La musica è finita. Quello che resta della canzone d’autore

arton114043Mercoledì 22, ore 19, alla Libreria Mondadori di Modica (C.so Umberto I, 123) sarà presentato il libro di Mario Bonanno “La musica è finita. Quello che resta della canzone d’autore” (Stampa Alternativa, 2015). Il libro di Bonanno raccoglie oltre venticinque anni di scritti sul cantautorato italiano e le ricadute sulla società italiana. Come “un nastro che si srotola a ritroso nel tempo e nello spazio” la raccolta è divisa in tre sezioni. Nella prima parte, “Incontri”, l’autore propone le interviste realizzate nel corso degli anni ad alcuni tra i più importanti esponenti della canzone italiana d’autore, da Franco Battiato a Edoardo de Angelis, a Massimo Bubola, ad Angelo Branduardi, a Mimmo Locasciulli: persone che cantano “sul serio cose serie”. Nelle restanti sezioni, “Storie” e “Temi”, Bonanno racconta la nascita delle canzoni più rappresentative del cantautorato e dei suoi autori, Rino Gaetano, Stefano Rosso, Enzo Jannacci, Paolo Conte.

IBLA GRAND PRIZE, UNA SERATA PER IL MADAGASCAR  

ibla grand prize 01Ancora una volta il cuore dei ragusani abbraccia la missione in Madagascar di padre Renato Dall’Acqua dei Carmelitani Scalzi. Domenica sera a Villa Criscione si è svolta la serata di beneficenza promossa come ogni anno da “Ibla Grand Prize” e dall’associazione Progetto Madagascar per raccogliere fondi da destinare alle missioni del sacerdote di origine ragusana. Nella splendida location dell’antica villa nobiliare, i numerosi concorrenti del premio internazionale “Ibla Grand Prize” si sono esibiti affascinando il folto pubblico presente pronto a tributare grandi applausi al termine delle singole esibizioni. Straordinario il talento dei concorrenti che arrivano a Ragusa Ibla da ogni parte del mondo con la speranza di poter vincere e far parte dei finalisti in modo da avviare la propria carriera artistica in giro per il mondo, nei teatri più importanti delle capitali europee, americane ed asiatiche. Un circuito virtuoso di musica e canto che affascina gli spettatori che scelgono di assistere alle “serate Ibla” dove si esibiscono ogni anno i vincitori selezionati dalla giuria internazionale presieduta dal maestro Marcello Abbado. E proprio Abbado, intervenuto ieri sera durante la serata a Villa Criscione, ha ricordato la splendida intuizione avuta dal maestro Salvatore Moltisanti, direttore artistico del concorso, di rendere “Ibla Grand Prize” come un trampolino di lancio. Mercoledì sera in piazza Pola a Ibla saranno annunciati i vincitori.

Scicli: Festa Milizie, novità nella tradizione    

scicli-ragusaLa commissione straordinaria esprime la propria soddisfazione per la splendida riuscita della Festa della Madonna delle Milizie, sentito momento di incontro con tutta la comunità di Scicli. La positiva sinergia realizzata con Don Ignazio la China e don Armando Fidone ha consentito di organizzare, nel solco della tradizione, una rievocazione del fatto d’armi del 1091 fra Normanni e Saraceni all’insegna della sobrietà, non disgiunta dalla dovuta solennità, resa ancor più preziosa dallo scenario naturale della cava di San Bartolomeo. L’evento, al quale ha assistito il Prefetto di Ragusa, dottor Annunziato Vardè, è stato seguito da numerosi turisti confluiti in una Scicli ancor più bella per l’occasione. Nuova, e gradita dal pubblico, l’esibizione dei Tamburi Imperiali di Comiso. “Con costi ridotti – spiega una nota del Comune -, nella consapevolezza del periodo di difficoltà economica, e con l’intenzione di reinvestire quanto risparmiato in servizi per la comunità, la festa è stata celebrata quest’anno in una scenografia in cui il gioco fra architettura e video mapping ha creato una suggestione inedita. Gli esercenti commerciali hanno registrato un record di presenze turistiche, complici la curiosità e l’attesa del pubblico. Tra i momenti più alti, quello della proiezione dell’immagine dell’Addolorata, l’icona più venerata dalla comunità religiosa sciclitana, sulla facciata della chiesa”.

Torna il Beer Fest a Marina di Ragusa  

Pecora_-berr-fest-300x300L’Associazione “I Mercanti del Mondo” torna a proporre il Beer Fest anche per questo 2015. Anche per questa edizione è prevista la presenza di brand di molte aziende, rigorosamente artigianali. L’appuntamento è dal 31 luglio al 2 agosto al Lungomare Andrea Doria, a Marina di Ragusa. La musica e gli spettacoli di arte varia saranno la base portante della manifestazione; a seguire, sino a chiusura della serata, la musica di un dj che proporrà i maggiori successi del momento.

Ragusa, sono partite le iscrizioni al contest Sangiovart 2015  

foto Giovanni Dall'O'Il count down è partito. E’ possibile, sino al 25 luglio, poter accedere al sito dell’Associazione Shine Records www.shinerecords.it, selezionare l’apposito format riservato al contest Sangiovart e procedere all’iscrizione, dopo aver preso visione del bando che disciplina questa terza edizione del concorso musicale, ideato dall’Associazione Shine Records di Ragusa, in collaborazione con la Cattedrale di San Giovanni Battista, l’Amministrazione comunale e il Comitato dei Festeggiamenti patronali. La manifestazione, rientra nell’ambito dei festeggiamenti per il Santo Patrono di Ragusa. Sono stati già indicati i componenti della giuria tecnica per seguire le pre-selezioni del contest. Si tratta di Gabriella Rinaldi, presidente del Premio Poggio Bustone – Festival nazionale della canzone d’autore, Marcello Spiridioni, mastering engineer dei Forward Studios di Roma, che nel corso della sua carriera ha avuto importanti collaborazioni con artisti italiani, tra cui Lucio Dalla, Claudio Baglioni e Lucio Battisti, Maria Totaro dell’etichetta M&M Line Production, Lorenzo Sebastianelli, autore romano poliedrico, Vincenzo Cavalli che gestisce Sonoria Studio ed ha avuto importanti collaborazioni con Carmen Consoli e Paolo Buonvino, ed infine lo stesso Giovanni Dall’O, compositore, arrangiatore e musicista e Vera Sorrentino, professionista specializzata nel settore dell’editing audio. Strettamente legato all’evento musicale, anche il Sangiovart Photo Contest, il concorso fotografico a cui si può accedere consultando l’apposita sezione all’interno del sito www.cattedralesangiovanni.it Il tema di quest’anno, individuato dalla promotrice dell’iniziativa la fotografa Leandra Russo, è ‘Osservare, Catturare, Emozionare’. Il concorso, che è gratuito, vuole essere luogo di incontro e di confronto per dare una prestigiosa vetrina alla fotografia in Sicilia e ai giovani talenti che riescono a cogliere, dietro l’obiettivo, la bellezza della nostra terra.

Ragusa Eco Jazz Happening

locandina (1)Questo il nome della prima edizione del festival jazz che avrà luogo a Ragusa Ibla dal 24 al 26 luglio prossimi. Quattro piazze, quattro concerti al giorno, più le jam session, animeranno le vie dell’antico borgo barocco, che in quel fine settimana si tramuterà in un vero e proprio villaggio del jazz. Si inizia sin dalla mattina a parlare di jazz, con i due workshop dei percorsi seminariali sulla fotografia ed il jazz, a cura di Guido Gaudioso, e l’altro sulla musica jazz, a cura del sassofonista Carlo Cattano, che si svilupperanno durante la tre giorni presso la chiesa di Santa Teresa a Ibla. Alle 19 il festival entra nel vivo con le sonorità degli artisti ospiti del Festival, che echeggeranno ogni giorno a Piazza Duomo, piazza Pola, piazza G. B. Hodierna e piazza Chiaramonte. 9 band e 13 artisti di fama internazionale si alterneranno sui palchi dell’Eco Jazz Happening, in un’atmosfera ricca di suoni, colori e sapori, grazie anche alle degustazioni di prodotti tipici locali a km0. L’inizio è fissato per venerdì 24 luglio, con il fremito compositivo e la spiccata sensibilità per l’improvvisazione del trio Med Rita Marcotulli, Peter Erskine, Palle Danielson. Ma non solo, tra gli altri spicca il trombettista e compositore Dino Rubino. Il 26 luglio sarà la volta di un altro grande trombettista ossia Stjepko Gut.

CAMARINA SOTTO LE STELLE

1399292429-il-museo-di-camarinaArcheologia, letteratura, arte, teatro, storia al Museo di Camarina. Sono previsti circa venti appuntamenti di grande prestigio che saranno per questa estate gli attrattori aggiuntivi al patrimonio archeologico del Museo. L’Archeologia sarà protagonista con una grande mostra sui Longobardi (dal 18 settembre), un convegno sul sarcofago da Copenaghen (il 10 settembre), una visita guidata alla mostra Naufragi, il 24 luglio e poi con due iniziative sensazionali, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche: il Museo si trasforma multimediale, dal 26 luglio, e guarda ai grandi fatti internazionali che riguardano il patrimonio antico dell’Iraq. Ma al Museo ci sarà tanta cultura, letteratura, storia, teatro: saranno presentati volumi di letteratura popolare (Rusina la mia vita, il 21 luglio; la poesia di Giorgio Burrafato, il 27 agosto), e poi volumi di poesie (Elegia del frammento, il 24 agosto) e romanzi (Una bella storia, il 18 agosto). Ci sarà pure spazio per il recente volume del cantautore Adamo (La notte … L’attesa, a settembre). Ma sono previsti anche due incontri con le produzioni di Andrea Cammilleri (il 13 agosto), di Bufalino (il 31 luglio), di Lucio Mandarà (l’11 agosto), e con Giuseppe Leone e la grande letteratura di viaggio (il 30 agosto). Non mancherà la storia locale con la vita e la morte nelle miniere di Tabuna (il 4 agosto) e la grande arte contemporanea di Piero Guccione e il gruppo di Scicli (il 2 agosto). Ma ci sarà pure uno spettacolo di mimi dell’Ente Nazionale Sordi a chiusura del Disabil Al Museo sarà protagonista la ricerca sulla musica popolare con performance il 21 luglio e il 7 agosto e poi il ricordo dei mitici Pink Floyd a cura di Amedeo Fusco (l’8 agosto). Anche il grande teatro approda a Camarina con il tema del mare e i naufragi (il 26 agosto) a cura della compagnia Godot e poi con una Lisistrata che parla siciliano. Ed ancora, dal 20 al 23, il VideoLab Film Festival sui cortometraggi d’autore, e con un documentario sull’antica Roma in 3 D.

Numeri in crescita al Museo Regionale di Kamarina  

camarina muro tempioI visitatori del Museo sono cresciuti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno del 12 ÷ 15 %. “Un grande risultato – ha dichiarato Distefano, Direttore del Museo Regionale di Kamarina – segno che le iniziative di internazionalizzazione ripagano con una percentuale di presenze importante”. Il Museo Regionale di Kamarina con la grande mostra “Naufragi, con le partecipazioni alle grandi rassegne internazionali (Tourisma di Firenze, La borsa di Paestum), con le iniziative sia invernali che estive si pone in controtendenza rispetto al resto dell’Isola.

Scroll To Top
Descargar musica