15-12-2017
Ti trovi qui: Home » Cultura e Spettacolo (pagina 30)

Archivio della categoria: Cultura e Spettacolo

MARINA DI RAGUSA, SPOSTATA AL 12 AGOSTO LA COMMEDIA “U TRUONU RI MARZU”

estate ibleaE’ stata rinviata a mercoledì prossimo 12 agosto ,alle ore 21.30 la rappresentazione dello spettacolo teatrale “ U truonu ri marzu” della compagnia “Piccolo Teatro Popolare” di Ragusa , presso il villaggio Gesuiti (piazzetta via Fregene), a Marina di Ragusa. La commedia, inserita nella rassegna di teatro popolare, nell’ambito dell’Estate Iblea 2015, era in programma l’8 agosto, ma le avverse condizioni metereologiche hanno costretto l’organizzazione a spostare l’appuntamento.

ULTIMA VISITA GUIDATA IN NOTTURNA AL MUSEO NAUFRAGI A CAMARINA

07Ultima visita guidata alla Mostra “Naufragi” venerdì 7 agosto 2015 alle ore 20,00 presso il Museo Regionale di Camarina. La visita guidata con ingresso notturno gratuito, aperta a tutti, sarà tenuta dall’archeologo, Direttore del Museo di Camarina, Giovanni Di Stefano nell’anteprima dell’ Omaggio alla Poesia di Giorgio Burrafato, con Carmelo Arezzo e Gianni Battaglia. Sarà cosi possibile poter ammirare ancora il sarcofago in marmo del III secolo d.C. con una sontuosa scena di un uomo in mare. Inoltre l’archeologo Di Stefano presenterà nel corso della serata. Del 7 agosto i due relitti di Randello e Femmina Morta con anfore che trasportavano olio e vino dalla Spagna e dal Nord Africa. La Direzione del Museo distribuirà ai partecipanti per l’occasione i depliant e i cataloghi della Mostra. “La mostra Naufragi – ha dichiarato Di Stefano – ha una importanza internazionale e ci ha permesso di aumentare la percentuale dei visitatori di circa il 14 %. Con la visita guidata in notturna al Museo e alla Mostra stiamo ampliando l’offerta di fruizione al pubblico. La Mostra chiuderà ufficialmente il 10 settembre con un Convegno ma l’ultima occasione di una visita guidata sarà offerta al pubblico il 7 agosto”.

IBLAFOLK IN PIAZZA DUOMO

I-beddiTerza edizione di IblafolK, rassegna di musica folk e world inserita nel cartellone dell’Estate iblea, organizzato dall’assessorato comunale alla Cultura. La rassegna, ideata e organizzata dall’Associazione Culturale Darshan , ha come direttore artistico il ragusano Saro Tribastone, da sempre impegnato nella ricerca dei suoni della terra d’origine. Sino all’8 agosto, si alterneranno, con doppio concerto serale, in Piazza Duomo, senza esibirsi su un palco distante e staccato dal pubblico, ma bensì tra la gente, noti gruppi siciliani e non, provenienti anche da confini extranazionali, accomunati dalla passione per le culture popolari e dal legame con le antiche tradizioni comuni. Il 6 agosto Valeria Cimò (alle 21) e I Beddi (22.30), in cui sarà protagonista il suono di Sicilia, ed in particolare voce e tamburo. Il 7 agosto sarà, invece, la giornata dedicata all’oriente, con le esibizioni del trio di Karim Alishahi, virtuoso suonatore di tar iraniano accompagnato da percussioni e danze orientali. In seconda serata si esibiranno i palermitani Acqui Cavuri, che rielaborano la tradizione mediorientale in chiave personale. L’ultima giornata, l’8 agosto, sarà la più densa di eventi, a partire dal pomeriggio (ore 17.30), quando si apriranno le attività presso i Giardini Iblei con il workshop di marranzano e di danze tenuto dal duo siculo-francese Amunì, che poi si esibiranno nel concerto serale (ore 21), seguiti dall’incantevole voce e dal violoncello dell’irlandese Naomi Berrill (ore 22), che presenterà il suo lavoro discografico pubblicato nel 2015. La manifestazione si chiuderà con le pizziche e le danze del quartetto pugliese Aretè (ore 23), capitanati da Gianni Berardi.

POESIA E MUSICA CARMELO AREZZO E GIANNI BATTAGLIA A CAMARINA IL 7 AGOSTO

download (1)Nell’ambito di “Camarina sotto le stelle”, nutrito programma di iniziative culturali di alto livello, il Museo di Camarina e il Lion Club di Ragusa Host presieduto dall’Ing. Rosario Tumino promuovono un appuntamento d’eccezione: Omaggio alla poesia di Giorgio Burrafato. Di grande rilievo i due protagonisti della serata. Il giornalista, scrittore e critico, Carmelo Arezzo e il Regista Gianni Battaglia. Al critico e giornalista Carmelo Arezzo è sta affidata la presentazione delle liriche di Giorgio Burrafato i cui temi bucolici sono stati gia al centro dell’attenzione della critica. Gianni Battaglia, che sarà pure interprete, con un nutrito gruppo di musicisti dal calibro di Gianni Guastella, Giacomo Schembari, Marcella Burderi, Vincent Migliorisi e Andrea Chessari metterà in musica le poesie di Burrafato. La serata sarà introdotta per i partecipanti da una visita guidata dall’archeologo Giovanni Di Stefano, Direttore del Museo, alla Mostra “Naufragi”, che sarà ormai visitabile solo per gli ultimi giorni.

IL PROCURATORE NINO DI MATTEO A SCICLI

Nino Di Matteo con la scorta

Grande attesa per l’incontro a Scicli col giornalista di “Repubblica” Salvo Palazzolo, che col PM Nino Di Matteo ha scritto “Collusi. Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia” (Rizzoli): Giovedì 6 Agosto alle 21.30 nel cortile del Carpentieri (via Mormina Penna 38, Scicli; l’ingresso è gratuito) La serata fa parte delle “Conversazioni a Scicli”, gli appuntamenti organizzati dal “Brancati” di Scicli per l’Estate 2015. Di Matteo è nato a Palermo nel 1961; ha indagato sulle stragi in cui sono stati uccisi Falcone e Borsellino e gli agenti delle scorte, oltre che sugli omicidi di Rocco Chinnici ed Antonino Saetta; per l’omicidio Chinnici ha rilevato nuovi indizi sulla base dei quali riaprire le indagini e ottenere in processo la condanna anche dei mandanti, riconosciuti in Ignazio e Antonino Salvo, mentre per l’omicidio Saetta ha ottenuto l’irrogazione del primo ergastolo per Riina. Si è occupato dei rapporti tra cosa nostra ed alti esponenti delle istituzioni; è attualmente impegnato nel processo a carico dell’ex prefetto Mario Mori, in relazione ad ipotesi di reato eventualmente connesse alla trattativa Stato-mafia. Titolare – nel solco del lavoro di Chinnici, Falcone e Borsellino – di un’inchiesta che fa paura a tanti, è il magistrato più a rischio del nostro Paese. Le indagini che ha diretto e continua a dirigere lo hanno reso il bersaglio numero uno dei boss più influenti: Riina e Messina Denaro. Le parole del pm, raccolte da Palazzolo in “Collusi”, offrono una testimonianza diretta e autorevole sulle strade più efficaci per contrastare lo strapotere dei clan. E lanciano un grido d’allarme: Cosa nostra non è sconfitta, ha solo cambiato faccia: è passata dal tritolo alle frequentazioni nei salotti buoni, facendosi più insidiosa che mai; anche se le bombe tacciono, il dialogo continua: tra politica, lobby, imprenditoria e logge massoniche si moltiplicano i luoghi franchi in cui lo Stato è assente.

IL CASTELLO DI DONNAFUGATA TRA LE CASE DELLA MEMORIA PRESENTI ALL’EXPO 2015

11229363_704367233040829_2715923916700892124_nIl Castello di Donnafugata sarà tra le Case della Memoria protagonista al Fuori Salone dell’Expo di Milano, nei chiostri dell’Umanitaria, domenica 23 agosto, chiudendo così la sei giorni che vede in campo il progetto “A tavola con i Grandi”, promosso, proprio in occasione dell’esposizione universale, dall’Associazione Nazionale Case della Memoria, di cui fa parte dal 2011 il Castello di Donnafugata. L’evento si articola in conferenze, presentazione di lavori culturali, cooking show dedicati a ricette legate al personaggio, in questo caso a Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nella ricostruzione di un’ambientazione che farà rivivere gli aspetti della vita quotidiana, legata al gusto della cucina dei nobili dell’epoca con le ricette tipiche dei monsù siciliani. Alle ore 17 si svolgerà l’incontro con l’autore arch. Elena Carcano che presenterà il suo saggio-ricettario dal titolo “Il banchetto del gattopardo”, teso a valorizzare le antiche tradizioni culinarie della nostra terra. Sarà, inoltre, l’occasione per approfondire la storia della famiglia Arezzo e delle sue frequentazioni con Giuseppe Tomasi di Lampedusa che, in uno dei suoi scritti, descrive il parco del castello mettendone in risalto le bellezze architettoniche e paesaggistiche.

“Geografie del cuore”

mostra salafia 1Un successo di pubblico il vernissage della personale del pittore siciliano Fabio Salafia al Castello di Donnafugata. Tra i fruitori, un’importante rappresentanza di artisti, critici, giornalisti che hanno assecondato il richiamo delle suggestive “Geografie del cuore” di Salafia. Fino al 23 agosto, nel suggestivo scenario dell’antica dimora ottocentesca, sarà possibile intraprendere un singolare viaggio in suggestivi ed immaginifici scenari naturalistici mediterranei reinterpretati da Salafia nelle sue opere. “Geografie del cuore”, questo il titolo della mostra, vuole indicare la costante attenzione verso la natura, quindi geografie in quanto scenari naturalistici, e l’emozione che colpisce il cuore nell’osservare proprio le bellezze del mondo. Questa preziosa personale dell’artista consta di 22 opere dalla straordinaria forza attrattiva. Geografie del cuore è visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, secondo gli orari del castello oppure su appuntamento. La mostra ha il sostegno del Comune di Ragusa.

CONCORSO NAZIONALE DI POESIA CHIARAMONTE GULFI

foto di gruppo (1)“La vera vincitrice della serata è la poesia”. Con queste parole, il direttore artistico del VII concorso nazionale di poesia “Chiaramonte Gulfi – città dei musei”, Sergio D’Angelo, chiude la serata di premiazione che si è svolta presso i Giardini Comunali di Chiaramonte. Le poesie vincitrici e menzionate sono state lette e interpretate dagli attori Cristina Catania e Sebastiano Scollo. Questo, dunque, il giudizio della giuria composta da Sergio Russo, Giovanni Catania, Alessandro D’Amato, Paola Puzzo Sagrado e Maria Concetta Trovato: vince la sezione A, riservata ai concorrenti dai 13 ai 18 anni, la chiaramontana Julia Castro con l’opera “Le nostre anime imprigionate”. Menzione d’onore, invece, per il vittoriese Marco Nicosia con “Prigione”. La sezione B, riservata ai concorrenti dai 19 ai 30 anni, invece, è stata vinta da Diego Conticello, catanese ma residente a Villa Guardia (Como) con “Greggi di Grafemi”. Secondo posto per il chiaramontano Raffaele Gueli con “Smanie e fini riccioli”, terzo posto per Angelo Maria Santangelo di Valverde (Catania) con “Spes contra Spem”. Menzione d’onore, invece,  al  modicano  Giovanni Denaro con “Passaggi Carsici” e ad Alessandro Puglisi da Mascalucia (Catania) con “Prigioniero 2604”. Vince la sezione C, riservata ai concorrenti dai 31 anni in su, Veruska Vertuani da Aprilia (LT), con “La casa intorno al vaso”, secondo posto per Davide Rocco Colacrai da Terranuova (Ar) con “Mondello 17”,  terzo posto per Santina Lazzara da Mineo con l’opera “La notte”. Menzioni d’onore per Fernando Lena da Comiso con “L’incapacità di esserti unico”, Emilia Barbato da Napoli con “Ritratto di Signora 2”, Rosy Gallace da Catanzaro con “Un tempo provvisorio” e Annalisa Distefano da Chiaramonte con “Paesaggio #8”. Infine, vince la sezione speciale D “Terra Matta”, la palermitana Daita Martinez con l’opera “Senza titolo”, premiata da Tano Rabito, figlio dello scrittore Vincenzo Rabito autore del romanzo “Terra Matta”. Menzioni d’onore per Patrizia Sardisco da Monreale (Palermo), con l’opera “U chiovu”, e Michele Leonardi da Catania con “Ricunu l’amici me”. A fine serata, invece, è stato decretato anche il vincitore unico della manifestazione, novità di quest’anno, scelto fra tutte le poesie vincitrici di categoria. La giuria ha scelto Diego Conticello con la sua “Greggi di Grafemi”, che ha ricevuto un’opera d’arte personalizzata realizzata dall’artista ragusano Giò Antoci. Tutti i vincitori hanno ricevuto trofei e attestati. Ai tre classificati della sezione B e C e alla vincitrice della sezione D, è andato anche un premio in denaro.

RAGUSANI NEL MONDO

premio rg mondo a famiglia MirabellaEmozione e commozione alla base delle tante storie dei premiati dell’edizione n. 21 del Premio Ragusani nel Mondo e uno straordinario spettacolo grazie alla presenza del super ospite internazionale Amii Stewart che con la sua grande energia e la sua eccezionale voce, accompagnata dalla Peppe Arezzo Orchestra, ha fatto esplodere la gremita piazza Libertà. Sul palco anche altri momenti di spettacolo come il cabaret di Massimo Spata. Tra le presenze anche quella dell’ambasciatore italiano in Tanzania. “Una bellissima serata – commenta il direttore dell’associazione Ragusani nel Mondo, Sebastiano D’Angelo – con la valenza del premio riconosciuta da tutti e riconfermata dal supporto delle migliori aziende iblee la cui eccellenza è stata raccontata durante la cerimonia, accanto delle storie dei premiati”.  Prima di concludere l’appuntamento, il presidente dell’associazione “Ragusani nel Mondo”, Franco Antoci, ha voluto donare un quadro di Franco Cilia al vescovo della Diocesi di Ragusa, mons. Paolo Urso, che presto lascerà la carica per andare in pensione.

CREATIVI DA TUTTA LA SICILIA E DA VARIE REGIONI ITALIANE PER IL PROGETTO D’ARTE URBANA #MET2B    

met 1 okCreativi all’opera per l’estemporanea d’arte in programma sabato 1 agosto, dalle 10 alle 18, al Met in piazza Torre a Marina di Ragusa. Il progetto #met2b “Urban Art MeETing” entra nella seconda fase, quella che prevede la presenza attiva di creativi, architetti, artisti, collettivi provenienti da tutta la Sicilia, ma anche da altre regioni italiane, e pronti a scommettersi in prima persona per reinterpretare l’installazione artistica ideata anche quest’anno dai direttori artistici Elisa Muccio e Danilo Dimartino, raffiguranti 54 televisori che omaggiano l’anno in cui in Italia sono iniziate le trasmissioni. L’idea è quella di puntare l’attenzione sull’importanza e il valore dell’immagine nell’era in cui l’immagine stessa è stata simbolo di cambiamenti e trasformazioni sociali, fino a cambiare ancora con l’avvento delle nuove tecnologie. Ciascuno dei 54 televisori sarà consegnato ai creativi che per l’intera giornata si cimenteranno nella propria “tele-visione” trasformando la sagoma in opera d’arte. A fine estemporanea le opere saranno nuovamente posizionate in verticale trasformandosi in mostra all’aperto che potrà essere fruita fino al prossimo 23 agosto quando andranno in vendita all’asta dopo che sarà stato proclamato il vincitore. Sarà la giuria, presieduta dal mecenate ed artista Antonio Presti, a visionare le varie opere e a decretare il vincitore a cui andrà un soggiorno di 3 giorni per 2 persone in formula b&b al Museo Albergo “Atelier sul Mare” a Castel di Tusa, Messina. Sarà assegnato anche un premio social all’autore dell’opera che otterrà più “mi piace” sulla pagina facebook del Met all’indirizzo www.facebook.com/metsicilia. Intanto domani sera, venerdì 31 luglio, per l’ultima volta ritornano le nuove animazioni del team Pixel Shapes che attraverso il mapping e la visual art trasformeranno gli schermi satinati in veri e propri video in grado di trasmettere immagini, colori, filmati a ritmo di musica.

IL MUSEO DI CAMARINA E LA CULTURA EBRAICA

shutterstock_21658426Il Museo Regionale di Camarina, unico Museo della Sicilia con una mostra permanente di reperti antichi della cultura ebraica, ha aderito alla prossima Giornata Europea della Unione delle Comunità Ebraiche italiane che ha accolto la candidatura del Museo di Camarina ad essere il prossimo 6 settembre uno dei “luoghi” dell’iniziativa “Ponti e Attraversamenti”. Le manifestazioni del 6 settembre si svolgeranno in 32 paesi europei e in 72 località dove sarà possibile visitare sinagoghe, mostre o assistere a concerti e manifestazioni. «Il Museo di Camarina ha dichiarato Giovanni Distefano con la collezione di reperti ebraici dell’area iblea, il prossimo 6 settembre, sarà aperto gratuitamente al pubblico per permettere la fruizione di questo patrimonio sono andati a buon fine i nostri contatti con la comunità ebraica nazionale, con Sira Fatucci, e con la comunità di Napoli, con Claudia Campagnano, che quest’anno ha organizzato l’evento”. Il Museo di Camerina continua così ad internazionalizzare i circuiti di fruizione.

Compagnia G.o.D.o.T. Estate 2015: Molière e Pessoa

1394040522-0-la-compagnia-godot--porta-in-scena-il-cubilottoEntra nel vivo l’attività teatrale estiva della Compagnia GoDoT di Ragusa, con due produzioni di altissimo livello. Quattro le repliche: le prime due date saranno il 13 Agosto al Castello di Donnafugata e il 27 Agosto al Cine-Arena “Giardino d’Estate” di Casuzze, dove andrà in scena “Il Borghese gentiluono” di Molière. Divertentissima commedia in due atti con Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso e gli attori della Compagnia GoDoT.; scena e regia di Vittorio Bonaccorso. La terza e la quarta (doppia replica ore 19:00 e ore 21:30) saranno il 26 Agosto al Museo Regionale di Kamarina, dove andrà in scena “Il Marinaio” di Fernando Pessoa, Dramma statico in un atto con Federica Bisegna, Gaia Guglielmino e Anita Pomario. Info: 3393234452 – 3384920769.

“AMORI”: LA MOSTRA DI GUCCIONE AL BRANCATI DI SCICLI DA DOMENICA 9 AGOSTO

Guccione. Un ibisco rosso. 1995 (2)“Amori”: sessanta pastelli di Piero Guccione presso il Movimento culturale “Vitaliano Brancati”, a Scicli (via Mormina Penna), a partire da Domenica 9 agosto, inaugurazione alle ore 20.30. Dopo le mostre di Vicenza, Ragusa e Modica, la città di Piero conclude così le manifestazioni per gli ottant’anni del Maestro. La mostra – voluta dal “Brancati”, di cui Guccione è stato il primo presidente nel 1980, dall’Amministrazione comunale e da diversi sponsor – propone opere inedite, “pensieri” creati dal Maestro come gesti affettuosi in primo luogo per la sua compagna Sonia Alvarez e per i tanti amici: si tratta di fiori, di d’après, di mari, di omaggi alla sua città e ai suoi simboli. Infine, sarà un allestimento particolare: una stanza arredata come può essere una stanza di una casa, così come erano le pinacoteche dell’Ottocento.

BUFALINO A CAMARINA

sciascia-bufalinoLa grande letteratura e i grandi Autori al Museo di Camarina. Il Museo di Camarina e il Comune di Vittoria ricordano, infatti, Gesualdo Bufalino il 31 luglio nel corso di una serata, introdotta dal Prof. Gaetano Bonetta dell’Università di Chieti-Urbino, durante la quale sarà proiettata l’intervista integrale del 1995 di Piero Chiambretti allo scrittore Bufalino. Un documento umano prezioso anche per i tanti spunti sulla scrittura di Bufalino sollecitato dalle domande impertinenti di Piero Chiambretti. La proiezione del documento visivo avverrà all’aperto nel cortile del Museo su uno schermo gigante. L’intervista a Bufalino è proposta senza i tagli e senza il montaggio RAI. Si tratta di un documento unico concesso al Museo dalla Fondazione Bufalino di Comiso. Tantissimi i temi toccati nel corso del dialogo fra lo scrittore di Comiso e Chiambretti, in circa 40 minuti di girato: il senso della morte, la vita a Comiso, il premio strega, la Sicilia, Sciascia, il rapporto con la politica, il mondo del cinema, la scuola. Proprio sul rapporto fra Bufalino e la scuola, il Professore Gaetano Bonetta dell’Università di Chieti-Urbino, oltreché Assessore alla Cultura del Comune di Vittoria, parlerà nella sua introduzione. Questo aspetto di “Poeta della cattedra” sarà al centro della conversazione del Prof. Bonetta. Bufalino scrisse un’antologia sui personaggi della letteratura edito da “Il Saggiatore”, nel 1982, e poi da “Mondatori”, nel 1989. «Il Museo di Camarina – ha detto Giovanni Distefano, Direttore di Camarina – è all’avanguardia e si pone come un luogo e uno spazio di grande cultura. Continueremo a proporre ancora appuntamenti di alto profilo sulla storia, sull’archeologia, sulla letteratura, sulla poesia, sulla musica d’autore, sul teatro e sul cinema».

RAGUSA, GLI EVENTI DI ESTATE IBLEA FINO AL 2 AGOSTO    

castello donnafugata 2Proseguono con successo gli eventi dell’Estate Iblea 2015, inseriti nel cartellone predisposto dall’assessorato comunale alla Cultura retto da Stefania Campo.   Nella giornata di giovedì, 30 luglio, avremo alle ore 21, a Ragusa Ibla, l’Ensemble di clarinetti Calamus,   concerto a cura della Scuola Musicale V. Bellini di Catania che si terrà presso la chiesa di San Vincenzo Ferreri; alle ore 22, a Marina di Ragusa, la presentazione del libro “Libero il pensiero” di Corrado Cortili a cura della libreria Ubik con la presenza dell’autore nello spazio iniziale del lungomare Andrea Doria, nei pressi della libreria. Venerdì, 31 luglio, nel centro storico di Ragusa superiore, in piazza Libertà alle ore 20.30, si svolgerà l’anteprima Sport Premio “Ragusani nel Mondo” e “Premio città di Ragusa” 21° edizione, mentre al Castello di Donnafugata, alle ore 21, l’Accademia dei Guitti porterà in scena “Il tringolo…no”, commedia in due atti di Massimo Pantano, nell’ambito della manifestazione “Incontri Iblei”. Lo spettacolo è a pagamento (8euro). Sempre venerdì inizierà il Beer Fest, tre giorni di musica a Marina di Ragusa, a partire dalle ore 21; prenderanno il via anche i Mercatini in via Chioggia a Marina di Ragusa, a cura dei Mercanti del Mondo, che rimarranno stabilmente fino al 23 agosto. Ricca di manifestazioni anche la giornata di sabato 1° agosto che vede alle ore 18 al Castello di Donnafugata il Torneo di Burraco e a seguire, alle ore 21, il Gran Galà di Danza, serata inaugurale del DanzArt Festival che durerà fino all’8 agosto; a Ragusa superiore, invece, appuntamento alle 20.30 in Piazza Libertà con la 21° edizione di “Ragusani nel Mondo e Premio “Città di Ragusa”; per chi vorrà godersi una commedia brillante potrà recarsi al Villaggio Gesuiti dove, alle 21.30, la Compagnia “ Gli amici di San Pietro” intratterrà il pubblico con “La fortuna con la F maiuscola”. Domenica, 2 agosto, ancora protagonista il Castello di Donnafugata con “Tango della gelosia”, spettacolo a pagamento (8 euro) della Compagnia Teatrale “Risi e Sorrisi”. Sempre domenica sarà aperta la mostra di Massimo Basso “La stupidità e le sue sorelle – ovvero ironia per immagini” presso la chiesa di San Vincenzo Ferreri.   La mostra sarà visitabile fino al 7 agosto. L’assessorato comunale alla Cultura, inoltre, comunica che gli spettacoli di rassegna di danza, organizzati dall’ Associazione Progetto Danza e previsti per i giorni 7, 21 agosto 4, 11 settembre 2015 presso la Sala Falcone Borsellino, sono stati annullati dalla stessa associazione per motivi organizzativi.

MEGLIO FRANCO BATTIATO O SPAZZARE LE STRADE DI VITTORIA?

bozza-automatica-190Qualche tempo fa Sinistra Ecologia e Libeertà ha posto all’attenzione dell’opinione pubblica la scelta dell’amministrazione comunale di prelevare dalle casse del comune la cifra di 75.000 euro per un concerto gratuito in piazza del Popolo di Franco Battiato che si terrà questo mercoledì 29. Scrive Sel: ” Una cifra enorme. Non si discute della validità o della bravura del maestro Battiato, ma in questo periodo di crisi e di ristrettezze, con i servizi essenziali sempre più taglieggiati e ridotti al minimo e le bollette in aumento, ci si chiede. Non sarebbe stato il caso di rimodulare l’offerta culturale in maniera diversa, per esempio facendo pagare un biglietto minimo di 10 euro? Con ottomila paganti si coprirebbe il costo dell’evento. Invece no! Tutto gratis, sulle spalle dei cittadini che pagano le tasse. Per Nicosia e Soci le feste e festini evidentemente portano voti. Facciamo un’altra riflessione: è sotto gli occhi di tutti l’enorme stato di abbandono della città in termini di pulizia. Facciamo riferimento alla pulizia ordinaria, quella quotidiana delle cartacce dei giornali, erbacce, spazzatura organica sparpagliata sotto i cassonetti. Le strade, sia quelle centrali che quelle periferiche Non vengono spazzate da anni e men che meno lavate”. Sel si è fatta due conti “Un’ora di spazzamento con mezzo meccanico costa all’incirca 85 euro e quindi con 75.000 euro si potrebbero spazzare le strade di Vittoria per 882 ore. Insomma con i soldi per il concerto si potrebbero spazzare 250 chilometri di strade, quasi una volta al mese.  Ai cittadini – conclude Sel – il giudizio su questa scelta dell’Amministrazione!”.

“Geografie del cuore”. Al Castello di Donnafugata la personale di pittura di Fabio Salafia, vernissage il primo agosto

INVITO2È stato fissato per sabato 1 agosto, alle ore 19 il vernissage della mostra “Geografie del cuore” del talentuoso pittore siciliano Fabio Salafia. Allestita presso gli ambienti suggestivi del Castello di Donnafugata, l’esposizione si annuncia come un evento culturale ed artistico di spessore. L’artista, classe 1979, di Grammichele, alla vocazione alla pittura accompagna la professione di docente di discipline pittoriche. Negli anni ha esposto in mostre collettive personali in numerose città italiane, ottenendo importanti riconoscimenti. Tra gli oli che verranno esposti in questa mostra sarà presente anche un’opera già molto apprezzata in precedenti occasioni, Giardino segreto, scelta da Vittorio Sgarbi per la mostra itinerante “Artisti di Sicilia”, che ha conosciuto la prima tappa a Favignana (2014). La mostra sarà visitabile sino al 23 agosto. L’organizzazione è della Fondazione Galleria Archinet.

LA CITTA’ NASCOSTA

50709“Cinque film in versione originale”. Questo il titolo scelto dal cineclub “La città nascosta” per la nuova edizione dell’omonima rassegna cinematografica che da venerdì 31 luglio a giovedì 27 agosto, ore 21.30 in proiezione unica, si svolgerà all’atrio comunale di Modica (Palazzo S. Domenico – Piazza Principe di Napoli). Quest’anno “La città nascosta” ha voluto offrire al pubblico di turisti e appassionati di cinema d’essai un programma di film in lingua originale sottotitolati in italiano. La rassegna cinematografica “La città nascosta”, è organizzata dall’omonimo cineclub. Di seguito il programma. – venerdì 31.07 Blue Valentine di Derek Cianfrance;  giovedì 6 Viviane di Ronit Elkabetz, Shlomi Elkabetz; giovedì 13.08 Still Alice di Richard Glatzer, Wash Westmoreland; giovedì 20.08 Viaggio a Tokio di Yasujiro Ozu;  giovedì 27.08 Class Enemy di Rok Bicek. Ingresso € 5,00, proiezione unica ore 21.30.

AL CASTELLO DI DONNAFUGATA LA PRIMA EDIZIONE DI “DANZART FESTIVAL”

danza al castello di DonnafugataLo storico Castello di Donnafugata si trasformerà in palcoscenico monumentale per la prima edizione di “Danzart Festival”, la grande manifestazione dedicata alla danza in programma dall’1 all’8 agosto prossimi. Con la direzione artistica della maestra Cetty Schembari, danzatrice e coreografa, e promossa dall’associazione culturale di danza sportiva “Maria Taglioni”, con il patrocinio del Comune di Ragusa, la manifestazione vedrà alternarsi momenti di formazione e workshop con grandi coreografi a momenti di spettacolo con compagnie di altissimo livello. Saranno i bassi del castello ad accogliere gli stages e i workshop di tecnica classica e contemporanea con Nicoletta Pizzariello (docente dell’Accademia nazionale di Roma), Ermanno Sbezzo (Theater Pforzheim), Damiano Artale (Ballett du Grand Theatr di Geneve e Scala di Milano), Michele Nocca e Luca Barbagallo (Amici). Fin dalla mattina del primo agosto sarà dunque possibile partecipare agli stage che si svolgeranno anche il giorno successivo, 2 agosto. La sera del primo agosto “Galà dei giovani talenti” con la partecipazione anche di Michele Nocca ed Ermanno Sbezzo e del cantante Dario Campo. Il 5 agosto, dopo l’anteprima con Dario Campo e Gianni Melfi del Teatro dell’Opera di Vienna, si terrà lo spettacolo di teatro-danza “Clown” con Giovanna Velardi. Il 6 agosto, per un atteso ritorno in Sicilia, il festival ospiterà la Spellbound Dance Company con lo spettacolo “Carmina Burana” con le coreografie di Mauro Astolfi che firma anche lo spettacolo del giorno dopo, 7 agosto, “Spellbound” con alcune delle coreografie che hanno reso famosa in tutto il mondo la compagnia di danza. Il festival si concluderà con uno spettacolo dedicato ai più piccoli, una vera e propria fiaba in danza con lo spettacolo “Frozen – il regno di ghiaccio” con le coreografie di Nadia Genova e della Compagnia Tersicor’s Danza.  Tutti i ballerini e le ballerine della provincia di Ragusa e della Sicilia avranno modo di partecipare agli stages e ai workshop per migliorare le proprie performance.

“RAGUSANI NEL MONDO”, PREMIO SPECIALE A GIOVANNI CACCAMO  

caccamoCi sarà anche un premio speciale nella ventunesima edizione del premio “Ragusani nel Mondo”. Com’era molto prevedibile, il premio andrà al giovane cantautore Giovanni Caccamo, vincitore quest’anno della sezione giovani del Festival di Sanremo. Una gradita sorpresa che renderà ancora più interessante la serata del 1 agosto. Polistrumentista, compositore e autore, Giovanni Caccamo a soli 24 anni ha alle spalle già collaborazioni importanti come quella con Franco Battiato, che si è innamorato subito della sua musica, producendo il brano “L’indifferenza”. Agli studi di architettura, Giovanni affianca subito un’intensa passione per la musica live, dalla quale è nato il suo format-tour “Live at home” che lo ha portato ad esibirsi “a domicilio” in tutta Europa, creando dei concerti intimi e particolari. Nato a Modica nel 1990, la sua vita cambia dopo un incontro su una spiaggia di Donnalucata, nell’agosto 2012, quando ha modo di conoscere Franco Battiato. Dopo il loro incontro e l’ascolto del primo demo, Battiato lo vuole con nel tour “Apriti Sesamo”, per il quale apre i concerti live in diverse città italiane. Sul palco del Teatro Ariston presenta il brano “Ritornerò da te”, da lui scritto e composto, che lo porta alla vittoria consacrandolo dunque negli Annales del festival della canzone italiana. Oltre alla vittoria assoluta nella sezione “Nuove Proposte”, vince anche il premio della critica “Mia Martini”, il premio “Emanuele Luzzati” e il premio Sala Stampa “Lucio Dalla”. Per Malika Ayane firma la musica di “Adesso e qui”, brano che vince il premio della critica “Mia Martini” e si piazza terzo al Sanremo nella classifica dei big. L’album di esordio di Giovanni si intitola “Qui per te”. Alternando elettronica e pop, pianoforte e synth, l’album contiene undici tracce dal respiro internazionale tutte scritte e interpretate dallo stesso Caccamo che firma anche la grafica dell’album.

Scroll To Top
Descargar musica