29-04-2017
Ti trovi qui: Home » Enti pubblici (pagina 31)

Archivio della categoria: Enti pubblici

Formalizzato l’insediamento di Giovanni Scarso alla Provincia di Ragusa

ÑGiovanni Scarso si è ufficialmente insediato come commissario straordinario della Provincia di Ragusa. Il decreto di nomina pervenuto nella tarda mattinata di venerdì dall’assessorato regionale Autonomie Locali ha permesso che l’insediamento venisse formalizzato già venerdì. Una breve cerimonia ha salutato l’insediamento di Scarso che per questa seconda gestione ha voluto circondarsi dei dirigenti che lo hanno collaborato costantemente nei suoi primi dieci mesi di attività e che saranno i suoi più stretti collaboratori per tutto il 2013. “Ora bisogna cominciare a lavorare e dopo questa pausa – ha detto Scarso – spero di dare alla comunità iblea le risposte che i cittadini si aspettano”.

LA NUOVA SOPRINTENDENTE PANVINI IN VISITA AL COMUNE DI RAGUSA

Rizza e PanviniVisita di cortesia giovedì al Comune del nuovo Sovrintendente ai Beni Culturali di Ragusa prof.ssa Rosalba Panvini. A ricevere a Palazzo dell’Aquila l’illustre ospite è stata il Commissario Straordinario dott.ssa Margherita Rizza. Nel corso del cordiale incontro la neo Soprintendente ha manifestato l’intenzione di avviare la sua attività con spirito di servizio nell’interesse della comunità iblea in piena sinergia con le istituzioni pubbliche del territorio. Il Commissario straordinario dott.ssa Rizza si è detta contenta della nomina della prof.ssa Panvini alla guida dell’importante ufficio regionale di Ragusa con il cui Ente il Comune continuerà a collaborare per trovare insieme risposte alle questioni sul tappeto.

Provincia, Scarso confermato commissario straordinario

scarsoGiovanni Scarso resta. La giunta regionale ha confermato alla guida della Provincia di Ragusa, su proposta dell’assessore alle Autonomie Locali, Patrizia Valenti, il commissario che ha retto le sorti dell’Ente dal 25 maggio scorso sino alla pubblicazione della legge che prevedeva la cessazione dei poteri e delle funzioni. Per Giovanni Scarso si tratta di una nuova nomina, ma è anche un apprezzamento al suo lavoro e al suo impegno certificato dal Prefetto di Ragusa. “Continuare a servire l’Istituzione Provincia è un onore – dichiara Scarso – ma anche un riconoscimento al lavoro svolto in questi dieci mesi. Ora inizia una seconda fase che spero non sia solo quella dell’emergenza finanziaria ma anche della programmazione cercando di rendere questo Ente protagonista puntando ad inaugurare le opere pubbliche”.

CASTELLO DI DONNAFUGATA, ECCO I NUOVI ORARI

castello_donnafugata1Il settore Cultura e Beni Culturali del Comune di Ragusa fa sapere che dal 31 marzo scorso e fino all’ultima domenica di ottobre il Castello di Donnafugata rimarrà aperto il martedì, giovedì e la domenica dalle 9 alle 13 e dalle 14,45 alle 17,30; il mercoledì, venerdì e sabato dalla 9 alle 13. Il lunedì è il giorno di chiusura per riposo settimanale.

ESERCITAZIONE ANTINCENDIO E PRIMO SOCCORSO NEL PORTO DI POZZALLO

esercitazione porto PozzalloMercoledì mattina, nel porto di Pozzallo, si è svolta un’esercitazione antincendio e di soccorso organizzata dalla Capitaneria di Porto, con la partecipazione di pattuglie automontate a terra e mezzi nautici a mare, con le squadre dei Vigili del Fuoco di Ragusa dotati di mezzi specializzati, personale medico della Croce Rossa Italiana con un’autoambulanza di soccorso, i servizi tecnico-nautici (piloti, ormeggiatori, rimorchiatori), personale tecnico del Genio Civile regionale di Ragusa ed il personale delle imprese ed operatori portuali. E’ stato simulato un incendio nella sala macchine di una nave mercantile ormeggiata alla banchina commerciale del porto, così da testare la preparazione e la prontezza operativa dell’equipaggio imbarcato nell’adozione delle misure previste dal Piano antincendio dell’unità. Nel corso dell’esercitazione sono state immediatamente attivate le procedure previste dal Piano antincendio locale, che, in questi casi, prevedono l’immediato intervento congiunto degli uomini e dei mezzi della Capitaneria di Porto, in stretta coordinazione con quelli dei Vigili del Fuoco e degli Enti sanitari competenti, nonché la collaborazione e l’ausilio degli operatori portuali e dei servizi tecnico-nautici presenti nello scalo (rimorchiatori, ormeggiatori e pratici locali). Tutto il personale operante ha portato a termine, in tempi ristretti, le operazioni. Al termine dell’esercitazione si è tenuto subito un debriefing per verificare l’esito degli interventi svolti, che sono altresì serviti ad effettuare una verifica iniziale, insieme a personale tecnico del Genio Civile di Ragusa ed ai Vigili del Fuoco intervenuti, dei lavori di manutenzione straordinaria all’impianto fisso antincendio portuale, che è stato recentemente sottoposto a lavori di manutenzione straordinaria che, a breve, dovranno essere collaudati. “Tutte le operazioni svolte, gli interventi effettuati e le attrezzature fisse e portatili utilizzate sono state ritenute idonee ed adeguate all’emergenza da fronteggiare – fanno sapere dalla Capitaneria di Porto – ed alle probabili tipologie di rischio antincendio collegate con le diverse attività che si svolgono nel porto”.

BANDO DI CONCORSO PER CONTRIBUTI INTEGRATIVI CANONI LOCAZIONE ANNO 2011

Comune-di-RagusaIl Settore servizi sociali del Comune di Ragusa ricorda che entro e non oltre il 18 aprile 2013 dovranno essere presentate le istanze relative al bando di concorso per la concessione dei contributi integrativi dei canoni di locazione per l’anno 2011 in favore dei cittadini residenti che siano titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, relativamente ad immobili ubicati sul territorio comunale che non siano di edilizia residenziale pubblica. Sul sito internet del Comune di Ragusa è pubblicato il bando, i modelli relativi all’istanza e delle dichiarazioni sostitutive da produrre.

UNA VIA DI MARINA DI RAGUSA INTITOLATA AL CAVALIERE MICHELE CALABRESE

marina spiaggiaL’ex via 497 di Marina di Ragusa (nei pressi del ristorante La Falena) viene denominata da martedì 2 aprile “Via Cavaliere Michele Calabrese”. Alle ore 11 di martedì si è tenuta la cerimonia di intitolazione della nuova strada. Michele Calabrese è stato funzionario della Camera di Commercio di Ragusa. Negli anni ’60 fu consigliere comunale del Comune di Ragusa tra le fila della Democrazia Cristiana e nel 1975 fu chiamato a ricoprire il ruolo di Assessore allo Sviluppo Economico. Nel 1967 ricevette dal Presidente della Repubblica l’onorificenza di Cavaliere.

AMMISSIONE ASILI NIDO COMUNALI DI RAGUSA Le domande vanno presentate entro il 30 aprile

asilo nidoIl Comune di Ragusa eroga il servizio educativo rivolto alla prima infanzia attraverso l’asilo nido “Ex O.N.M.I.” di via Carducci, 236, l’asilo Nido “Palazzello 2” di via L. Perosi, 7 (strutture destinate indifferentemente a servire i quartieri di Ragusa Sud e Marina di Ragusa), l’asilo nido “Patro” di via E. De Nicola (destinato a servire il quartiere di Ragusa Ovest e ad ospitare i bambini di età inferiore ai dodici mesi, i cui genitori lavorino o siano residenti nel quartiere di San Giacomo), l’asilo nido “Palazzello 1” di via L. Perosi, 5 e l’asilo nido “San Giovanni” di via Ecce Homo, 98 (destinati indifferentemente a servire il quartiere di Ragusa Centro e ad ospitare i bambini, di età inferiore ai dodici mesi, i cui genitori lavorino o siano residenti nel quartiere di Ragusa Ibla) e l’asilo nido “G.B. Marini” di via Montereo, 2 (destinato a servire i quartieri di Ibla e San Giacomo). A questi asili nido possono essere ammessi, in base alla ricettività dei nidi, i bambini di età inferiore ai tre anni alla data del 1° settembre 2013 la cui famiglia risiede o presta attività lavorativa nella zona che l’asilo nido è destinato a servire e che rientrano in una graduatoria formulata da ciascun comitato di gestione entro il 31 maggio. Nel caso in cui le sedi di lavoro dei genitori ricadono in circoscrizioni diverse da quella dell’abitazione, i genitori o chi esercita la patria potestà sul minore potranno inoltrare più di una domanda. L’amministrazione si riserva, comunque, la facoltà di indirizzare le domande di iscrizione in asili nido comunali anche di non pertinenza, qualora si riducesse la ricettività delle strutture esistenti. La domanda di ammissione all’asilo dovrà pervenire improrogabilmente entro il 30 aprile prossimo. Quelle pervenute oltre tale data saranno prese in considerazione, secondo l’ordine di presentazione, solamente se il numero delle domande dovesse risultare inferiore a quello dei posti a disposizione presso ciascun asilo e fino alla concorrenza di tale numero. Le istanze possono essere presentate all’Ufficio di protocollo del Comune, in Corso Italia, 72 a Ragusa, ovvero spedite a mezzo raccomandata. In tal caso, ai fini dell’ammissione, farà fede la data apposta dall’ufficio postale accettante. All’istanza, contenente dichiarazioni o autocertificazioni, è necessario allegare un documento di riconoscimento. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere al Servizio asili nido i cui uffici sono ubicati in Piazza San Giovanni, Palazzo INA.

Il commissario Scarso ha ricevuto Sebastiano Gurrieri

Scarso, Gurrieri e ArezzoIl commissario della Provincia Giovanni Scarso ha ricevuto la visita del commissario della Camera di Commercio Sebastiano Gurrieri, accompagnato dal segretario generale dell’ente camerale Carmelo Arezzo. Un cordiale incontro tra i due commissari improntato alla massima collaborazione tra i due Enti nella difesa delle istanze del territorio e nella tutela delle piccole e medie imprese.

Danni alla costa modicana La Giunta chiede la dichiarazione di stato di calamità naturale

buscema antonelloRichiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale a seguito delle eccezionali condizioni meteo avverse verificatesi nel territorio comunale di Modica e lungo la costa modicana. La Giunta municipale, al termine dell’ultima seduta, ha approvato la delibera con la quale, prendendo atto della grave situazione determinatesi nella fascia costiera a seguito delle particolari ed avverse condizioni meteorologiche caratterizzate da abbondanti e persistenti precipitazioni piovose e concomitanti violenti fenomeni ventosi che hanno determinato marosi di eccezionale intensità, di chiedere al Consiglio dei Ministri di deliberare lo stato di emergenza. Al presidente della Regione è stato richiesta, altresì, la dichiarazione dell’esistenza di eccezionale calamità o avversità atmosferica, ivi compresa l’individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze previste dalla legge.

Nuova sede della Polizia Provinciale

scarsoLa sede operativa della Polizia Provinciale è stata trasferita nei locali di via Giordano Bruno a Ragusa, di proprietà della Provincia regionale di Ragusa. “Lasciando i locali che avevamo in locazione presso l’Asi spiega Giovanni Scarso, Commissario straordinario della Provincia di Ragusa -, otterremo un risparmio annuo di 30.000 euro”. Il numero telefonico della Polizia Provinciale al servizio dei cittadini è lo 0932 675750.

Inps, un Punto Cliente al Comune di Pozzallo

comune_pozzalloIl Comune di Pozzallo e l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale di Ragusa hanno stipulato un protocollo d’intesa per l’istituzione di un Punto Cliente di Servizio Inps presso il Comune di Pozzallo. In tal modo si intende facilitare l’accesso degli utenti ai servizi Inps. I cittadini potranno usufruire dei servizi: Estratto Contributivo; Pagamenti prestazioni; Cud pensionato; ObisM; prenotare appuntamenti presso le sedi Inps; formulare quesiti all’Inps; utilizzare strumenti di comunicazione a distanza con operatori Inps. Il Punto Cliente Inps di Pozzallo è attivo presso gli Uffici dei Servizi Sociali in via Bellini 8, il martedì, dalle 15.30 alle 17.30, e il giovedì, dalle 10 alle 12.

Ragusa, restauro facciate: pubblicate le graduatorie

piazza Fonti RagusaIl Dirigente del settore IV Assetto ed uso del territorio e Centro storico, Michele Scarpulla rende noto che sono pubblicate sul sito www.comune.ragusa.gov.it le graduatorie relative al recupero dell’edilizia privata abitativa nel centro storico e per il restauro delle facciate. La pubblicazione durerà 30 giorni, periodo entro il quale si potranno presentare eventuali ricorsi. 

Canoni idrici a Vittoria

cocetta fioreLa Cna di Vittoria ha promosso un incontro con l’assessore comunale ai Tributi, Concetta Fiore, alla presenza dei rappresentanti delle imprese che operano nel settore della acconciatura e dell’estetica. A questi ultimi sono stati comunicati i contenuti dell’accordo sul canone idrico. In pratica, acconciatori ed estetiste, aderendo a questa forma di transazione, pagheranno, entro il 31 marzo, solo il cinquanta per cento dell’ammontare della bolletta mentre, nel frattempo e comunque entro il mese di aprile, l’amministrazione comunale di Vittoria provvederà all’istallazione dei contatori dell’acqua. Solo a fine anno sarà effettuato il conguaglio e, nel caso in cui il consumo dell’acqua risulterà superiore rispetto a quanto versato nella prima tranche, bisognerà integrare con altre quote oppure non pagare nulla. 

Giorgio Assenza a difesa delle Province

giorgio-assenzaIntervento all’Ars del deputato Pdl Giorgio Assenza contro l’abolizione degli enti provinciali. “Un conto è diminuire i costi della politica, ben altro è quello di sopprimere un ente oggi costituzionalmente garantito che deve invece assorbire competenze regionali a partire dai Piani regolatori e da tutte le autorizzazioni ambientali e urbanistiche venendo incontro alle esigenze delle collettività. Il disegno di Crocetta è chiaro – ha concluso Assenza – .Cioè rinviare sine die le elezioni, nominare nove pro consoli di sua fiducia, lavorare per aumentare, se pur cambiandone il nome, gli enti intermedi, magari a partire da Gela e dal suo comprensorio. E tutto ciò alla faccia del risparmio di spesa e alla dabbenaggine di chi crede ai proclami televisivi e alle cortine di fumo giornalistiche!”.

Aeroporto di Comiso, l’Ars approva la mozione di Digiacomo

aeroporto_di_comiso_NL’Assemblea Regionale Siciliana ha approvato la mozione dell’on. Pippo Digiacomo con la quale s’impegna il Governo regionale a “opporre un valido, forte e motivato rifiuto al non inserimento dell’aeroporto di Comiso fra gli aeroporti di interesse nazionale, essendo stato lo stesso approvato e finanziato dall’Unione Europea”. L’atto parlamentare ha ricevuto il sostegno di tutti i gruppi parlamentari e ha impegnato il Governo regionale, inoltre, “a ricondurre, in virtù dei poteri attribuiti dallo Statuto, tutti gli scali siciliani sotto l’esclusiva competenza gestionale e patrimoniale della Regione Siciliana, al fine di gestirne gli atti concessori, la loro durata, la sorveglianza sugli stessi e l’approntamento di misure tariffarie indipendenti dal controllo centralista del Ministero delle Infrastrutture e dell’Enac; a garantire la copertura dei costi di gestione relativi ai controllori di volo – si legge ancora nella mozione – fino a quando l’accordo di programma non faccia rientrare lo aeroporto di Comiso tra quelli serviti da Enav”. “Con questo impegno della Regione – dichiara l’on. Digiacomo – non ci sono più scuse per non rendere immediatamente operativo l’aeroscalo. La società di gestione, infatti, viene messa nelle condizioni di operare con una maggiore tranquillità visto che i costi dell’assistenza al volo saranno garantiti anche nel periodo successivo ai due anni già previsti e – ha detto ancora l’on. Pippo Digiacomo – fino a quando non sarà lo Stato ad accollarseli così come tutti gli altri aeroporti d’Italia; per questo la battaglia prosegue ad oltranza. Ringrazio i colleghi deputati iblei e tutti i gruppi parlamentari che hanno sostenuto la mozione a difesa dell’infrastruttura”. “Ormai non dovrebbero esserci più ostacoli all’apertura dell’aeroporto di Comiso e l’economia del Ragusano dovrebbe finalmente avere una boccata d’ossigeno”. A dirlo è la deputata alla Regione Vanessa Ferreri del Movimento Cinque Stelle che accoglie con soddisfazione il “sì” dell’Assemblea regionale alla mozione. “Ottima cosa l’aver approvato, all’unanimità, l’atto di indirizzo a favore dell’aeroporto di Comiso – ha detto il deputato Pdl Giorgio Assenza -. Anche se è soltanto un mezzo per arrivare a una soluzione definitiva: il riconoscimento da parte del governo nazionale della valenza – ha detto ancora l’on. Assenza -, specialmente commerciale, quindi econonomica, di questo essenziale scalo aereo”.

PREMIO AMICO DELLA FAMIGLIA

comune di ragusa 2Il Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ritenuto il Comune di Ragusa meritevole di una menzione speciale e di un premio in denaro di 30.000 euro, accreditato nelle casse dell’Ente il 6 marzo scorso, nell’ambito del bando nazionale “Premio Amico della Famiglia 2010” il cui procedimento si è concluso alla fine dello scorso anno. Il progetto, elaborato dal settore servizi sociali, denominato “Dalla delega alla partecipazione” ha centrato in pieno l’obiettivo dell’iniziativa ministeriale che era quello di sviluppare, diffondere e valorizzare le migliori iniziative in materia di politiche familiari intraprese da enti pubblici e privati, enti locali, imprese ed associazioni. Il progetto sviluppato dai funzionari dell’area anziani dello specifico settore dell’Ente, si è incentrato sulla sopravvenuta non autosufficienza ed una conclamata diminuita autosufficienza di una persona anziana inserita all’interno di un nucleo familiare e vede il Comune erogatore di servizi attraverso l’utilizzo sistematico della tecnica della mediazione familiare intergenerazionale.

Scroll To Top
Descargar musica