26-07-2017
Ti trovi qui: Home » Infrastrutture (pagina 2)

Archivio della categoria: Infrastrutture

Avanti verso il progetto della metropolitana a Ragusa

stazione ferroviaria ragusaSi è svolta sabato mattina presso la stazione di Ragusa la conferenza stampa organizzata da Cub Trasporti, Comitato per il rilancio della ferrovia iblea, Comitato pendolari e Legambiente a sostegno del progetto di metropolitana di superficie, a vent’anni esatti dall’elaborazione dello studio di fattibilità tra Comune di Ragusa e Ferrovie dello Stato. Gli organizzatori hanno presentato i risultati della rielaborazione del progetto preliminare del 2006, quale base per una nuova progettazione. Punti salienti della proposta sono la fermata di Piazza Carmine, a servizio del centro storico, la fermata al piazzale del centro commerciale Le Masserie; la fermata al consorzio Asi e la fermata di Cisternazzi; a queste si aggiungono altre fermate intermedie, come l’ospedale di Ibla, la via Colajanni, oltre a quella alla stazione centrale. Il percorso si completa alla stazione di Donnafugata. L’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ragusa, Salvatore Corallo, ha ribadito l’interesse dell’amministrazione per la metroferrovia e ha annunciato che si stanno reperendo i fondi per un bando finalizzato al progetto preliminare. Nel corso della conferenza sono state affrontate varie problematiche, dai costi (circa 30 milioni), ai tempi di transito dei convogli (30 minuti con stazione di testa a Donnafugata; 15 minuti con stazione al polo ospedaliero). Si è discusso della scellerata scelta dei parcheggi sotterranei, che ha confermato la centralità dell’automobile, e quindi il contrario di una mobilità eco-sostenibile. E’ emerso anche il ruolo della metro come collegamento diretto con l’aeroporto di Comiso. E’ stato rilevata l’importanza a scopi turistici della tratta ferroviaria, e come la metro potrebbe fare fruire a pieno dei paesaggi dell’altopiano e della ferrovia elicoidale, vero monumento di archeologia industriale. Alcuni degli interventi hanno rimarcato la cecità degli amministratori di Modica e provinciali che in occasione della chiusura del ponte Guerrieri non hanno previsto nessun potenziamento delle corse ferroviarie per collegare Modica con gli altri centri e i due versanti della provincia in maniera comoda e sicura, senza provocare il caos cui si sta assistendo in questi giorni, destinato ad aumentare con la stagione balneare. L’assessore Corallo si è detto disponibile a coinvolgere il consiglio comunale nella questione della metropolitana. La Cub Trasporti ha notato la scarsa presenza di politici e amministratori “segnale di un disinteresse che dura da vent’anni, interrotto magari da belle dichiarazioni elettorali. E tuttavia – conclude Pippo Gurrieri coordinatore provinciale Cub – questo non scoraggia chi crede a progetti che possano veramente segnare un passaggio epocale per la vita della nostra città”.

FINALMENTE CONSEGNATI I LAVORI DELLA ROSOLINI – MODICA

autostrada-siracusa-gela11I lavori per collegare Rosolini a Modica partono con la formula della “riserva di legge” così come richiesto più volte dalla Cisl. Consegna al tavolo prefettizio convocato dal Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, presente anche il Prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè. Soddisfatto Crocetta per l’opera che determinerà 500 posti di lavoro.

Carcere e Tribunale di Modica, la senatrice Padua strappa un impegno al Ministro Orlando

Venera  Padua new 2La senatrice del Pd, Venera Padua, comunica che, avendo partecipato, da invitata, ai lavori della direzione nazionale del partito, a Roma, ha avuto modo di confrontarsi congiuntamente con il ministro Andrea Orlando e con il presidente della Regione Rosario Crocetta. “Non voglio suscitare false speranze – afferma la senatrice Padua – ma ad entrambi ho chiesto, in maniera congiunta, di assumere un impegno, pur prendendo atto della complessità della situazione, in relazione alle problematiche che seguiamo da mesi e che riguardano il Tribunale e il carcere di Modica. Da entrambi ho ricevuto rassicurazioni sul fatto che è possibile, assieme, e quindi anche con l’impegno del Governo regionale, trovare delle soluzioni. Ovviamente spingeremo in questa direzione” – conclude la Padua.

PORTO TURISTICO DI MARINA DI RAGUSA DA MAGGIO AD OTTOBRE OLTRE 20 INIZIATIVE

Il Porto Turistico di Marina di Ragusa è pronto a solcare ancoraporto marina 2 nuove rotte per continuare ad integrarsi sempre più nel territorio cercando di guardare alle future prospettive in un’ottica di sviluppo integrato con le eccellenze locali. E’ l’obiettivo a cui mira il nuovo presidente e amministratore delegato della società Porto Turistico Marina di Ragusa spa, l’ing. Giulio Stanzione, che ha presentato il nuovo corso che si intende dare alla struttura portuale alla vigilia del suo quinto anno di attività. Lo si farà anche attraverso un cartellone di iniziative e manifestazioni, denominato “Porto Eventi”, che per la prima volta caratterizzerà la stagione estiva 2014 assieme ad una serie di interventi migliorativi e di nuovi servizi che saranno attivi a breve scadenza, dal ristorante al servizio tabacchi ed edicola, alla palestra. “Servizi nuovi per i nostri diportisti – ha spiegato ing. Stanzione, – che renderanno ancora più fruibile il porto su cui stiamo lavorando per apportare delle migliorie soprattutto ai fondali”. Da maggio ad ottobre ci saranno 23 eventi di enogastronomia, spettacolo, sport/ benessere, la festa di Ferragosto e la celebrazione del quinto anniversario del porto.

 

Il porto di Scoglitti e i fondi perduti

Il porto di Scoglitti ha urgente bisogno di interventi che nescoglitti-porto ripristinino al meglio la funzionalità per la marineria. E’ la sollecitazione che arriva dal capogruppo di Ncd al Consiglio comunale di Vittoria, Andrea La Rosa, che, assieme al vicepresidente della circoscrizione della frazione rivierasca, Anthony Incorvaia, torna a sollevare uno specifico interrogativo. “Vogliamo sapere, dall’assessore Salvatore Avola e dal sindaco Nicosia – dicono La Rosa e Incorvaia – che fine hanno fatto quelle somme, ricavate dal ribasso d’asta per i lavori di completamento, anni fa, del porto (circa 3,7 milioni di euro), che sarebbero dovute servire per l’escavazione dei fondali. Questo, almeno, quanto si era deciso a suo tempo. All’ingresso della struttura, infatti, la formazione di secche rischia di rendere la stessa meno agibile. Una situazione che, così come riferiscono i pescatori, diventa sempre più insostenibile con il trascorrere dei giorni. Di quelle risorse economiche, invece, non si ha più notizia. Che fine hanno fatto? Sono state utilizzate oppure continuano ad essere disponibili? Saremmo grati se l’Amministrazione riuscisse a sciogliere questo dubbio arcano”- scrivono il capogruppo La Rosa e il consigliere comunale Giuseppe Incorvaia in una interrogazione urgente. Capogruppo Ncd-Sviluppo Ibleo

 

RAGUSA, L’EX CINEMA IDEAL PASSA AL COMUNE

La Giunta Municipale ha approvato lo schema del protocollo d’intesa con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa per l’utilizzo dell’ex-cinema Ideal, di proprietà regionale, con finalità legate principalmente alla realizzazione di manifestazioni teatrali e, più in generale, di attività culturali e sociali. Obiettivo del protocollo l’ampliamento e la valorizzazione dell’offerta culturale della città di Ragusa. Secondo quanto previsto dall’accordo, della durata complessiva di dieci anni, la Regione, attraverso la Soprintendenza, concederà gratuitamente l’utilizzo della struttura al Comune di Ragusa, secondo un calendario di manifestazioni teatrali, concertistiche e culturali, inserite in uno specifico programma da presentare all’ente di Piazza Libertà. Saranno a carico del Comune tutti gli oneri di manutenzione ordinaria e gli adeguamenti tecnici previsti per l’utilizzo della struttura. “Un accordo – spiega l’assessore comunale con delega alla Cultura, Stefania Campo – che intende dare una prima, significativa risposta all’esigenza della città di dotarsi di uno spazio per lo sviluppo e la promozione delle attività teatrali e non solo. E soprattutto, in tempi rapidi, sfruttando l’utilizzo di una struttura, a pochi passi dal cuore del centro storico superiore, che poco meno di un anno fa è stata oggetto di riqualificazione”.

Autostrada Siracusa – Gela, interviene Nino Minardo

NINO Minardo“L’avvio dei lavori per la tanto attesa realizzazione dei lotti da Rosolini a Modica della autostrada Siracusa-Gela è finalmente realtà”. Lo afferma il deputato nazionale Nino Minardo che aggiunge: “La storia che ha caratterizzato la realizzazione dell’importante infrastruttura è stata tanto travagliata e difficile e continui, e costanti sono stati i contatti con il Ministero delle Infrastrutture per giungere a questo traguardo che in prima battuta potrà risolvere i problemi strettamente legati al lavoro e all’occupazione con l’auspicato coinvolgimento di imprese e manodopera locale”. Nella prima metà di maggio avverrà la consegna dei lavori alla presenza del Ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi.

Strutture di collegamento con l’aeroporto di Comiso

Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale esprime soddisfazione e plaude la ex Provincia Regionale di Ragusa per aver avviato le procedure tese a bandire la gara d’appalto per le strade di collegamento verso l’aeroporto di Comiso. Si tratta, nel complesso, di ben centoquindicimilioni ed ottocentomila euro, più sedicimilioni di euro provenienti dai fondi ex Insicem destinati inoltre alla “Ragusa-Catania” ed alla piena funzionalità dell’Autoporto di Vittoria. Si tratta di denaro reso disponibile grazie alla Legge 388 del 2000, alla Legge Regionale 15/2004, al “Pec 3” e ad un ulteriore finanziamento isolano. Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale invita però chi è al timone delle sorti funzionali della viabilità del Sud-Est di Sicilia a non abbassare la guardia, poiché la provincia iblea risulta a tutt’oggi priva di chilometraggio autostradale.
pista aeroporto

Studenti dell’Enrico Fermi dai Carabinieri per educazione antimafia

Gli studenti della quarta A del liceo scientifico Enrico Fermi di Ragusa insieme alla loro docente professoressa Tina Petrolito hanno incontrato giovedì pomeriggio il Colonnello Salvatore Gagliano, Comandante provinciale dei Carabinieri di Ragusa. L’incontro con gli studenti è avvenuto nell’ambito del progetto Legalità e cittadinanza economica. Sconfiggere le mafie attraverso un uso consapevole del denaro” promosso dal Ministero dell’Istruzione con la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone. Tale progetto mira a far studiare ai giovani delle scuole il ruolo che le mafie svolgono nell’economia nazionale e globale. Tale iniziativa è stata avviata in vista della commemorazione del 23 Maggio, ventiduesimo anniversario delle Stragi di Capaci e Via D’Amelio. Il Comandante Provinciale dei Carabinieri ha parlato loro di quale sia e sia stato – secondo consolidate risultanze investigative – il ruolo della criminalità organizzata nel controllo dell’economia nella provincia iblea nella spartizione delle influenze tra le due organizzazioni mafiose presenti e operanti nel nostro territorio, la Stidda e Cosa Nostra che prima si combattono per il potere ma poi si spartiscono le aree d’intervento e controllo criminale. Gli studenti si sono dimostrati davvero attenti e curiosi e hanno posto al Comandante diverse e precise domande riguardanti la presenza delle mafie in provincia e la loro capacità di controllo e sottomissione del mondo economico. Il Colonnello Gagliano ha affermato che per lui è stato un grande piacere e un onore confrontarsi con gli studenti dai quali può ripartire una nuova cultura antimafia che essi potranno esportare nella nostra società usciti dal percorso didattico.
????????

Ragusa, riparato l’ascensore della scuola Paolo Vetri

Termineranno questo giovedì i lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto di elevazione installato presso la scuola elementare Paolo Vetri, da anni non funzionante. Sono stati sostituiti il quadro di manovra, i cavi elettrici, la fotocellula ad interdizione per chiusura porte cabina, la bottoniera di manutenzione, la pista magnetica.
ascensore

Porto Pozzallo: lavori ancora fermi alla Stazione passeggeri

“A due mesi dalla sospensione dei lavori della costruenda stazione passeggeri all’interno del porto di Pozzallo, è calato il silenzio”. Lo denuncia la Cgil che dichiara: “Il ricorso al Tar del Lazio da parte del consorzio Aerdas per chiedere la sospensiva della rescissione del contratto può avere, purtroppo, anche tempi lunghi ovvero i tempi della giustizia amministrativa. L’ipotesi di aggiudicare alla ditta Gelma, seconda in graduatoria d’appalto, finora è stato escluso dall’ufficio tecnico dell’ex-amministrazione provinciale”. La Cgil si chiede: “Per quanto tempo dovranno ancora rimanere sospesi i lavori della stazione passeggeri? Quale risposta alla decine di lavoratori che avevano già lavorato per circa tre mesi? “. La Cgil per provare a sbloccare la situazione chiede un incontro con il Commissario Straordinario della Provincia.
4938_porto_di_pozzallo

Raddoppio Ragusa – Catania Mauro: “Non ci sono date certe”

“Apprendo con piacere che l’iter relativo all’avvio dei lavori del tratto Rosolini-Modica della Siracusa-Gela sia arrivato a buon punto. Tuttavia esprimo grandi perplessità per il fatto che del raddoppio della Ragusa-Catania non si abbiano notizie certe”. E’ il commento del senatore di Forza Italia Giovanni Mauro alle notizie provenienti dal vertice operativo svoltosi venerdì presso il palazzo di Governo di Ragusa, alla presenza del Prefetto Annunziato Vardè e del prefetto di Siracusa Armando Gradone. “Se i deputati regionali che fanno parte della maggioranza del presidente Crocetta – dichiara Mauro – si lamentano di non essere stati invitati a partecipare all’incontro, da parte mia, che sono interessato alla passerella meno di quei parlamentari della Ars, devo evidenziare che non ci sono notizie precise sulla data della stipula della convenzione per il raddoppio della Ragusa-Catania. Eppure, era stato proprio il ministro Lupi, all’inizio di febbraio durante un convegno a Ragusa, a dichiarare che la settimana successiva sarebbe stata sottoscritta la convenzione con il concessionario. A più di un mese da quell’occasione sembra che sia nuovamente tutto fermo”.
on giovanni mauro

Ragusa, un impianto sportivo a Villa Boscarino

“La villa Boscarino, nel quartiere Palazzello, è uno degli esempi dell’architettura rurale d’inizio Ottocento più interessanti tra quelli esistenti nella nostra città. E’ il retaggio dell’antica nobiltà che oggi è ancora possibile ammirare, sebbene sia in buona parte ridotta a un rudere”. Ce lo ricorda il presidente di Ragusa in Movimento Mario Chiavola che suggerisce: “Esiste una delibera del Comune di Ragusa, datata novembre 2007, che contemplava la realizzazione di un impianto sportivo di quartiere nel giardino storico ubicato sul retro della villa, in via Muratori. Che fine ha fatto questo progetto considerato che, allo stato attuale, e sono trascorsi quasi sette anni, nulla è ancora accaduto? C’è il problema della proprietà che, per quanto ci è dato sapere, resta ancora da approfondire, ma esisteva – dice Mario Chavola di Ragusa in Movimento – un progetto per un campetto. Non si è mai fatto niente. Ecco perché sollecito l’Amministrazione comunale ad intervenire per verificare i motivi per cui sono stati interrotti i percorsi che inizialmente erano stati avviati e che avrebbero potuto prefigurare la creazione di una struttura realmente rivolta al servizio dei residenti dell’intera zona del quartiere Palazzello”.
Villa Boscarino

RAGUSA: FINANZIAMENTO DI 775.000 EURO PER LA SCUOLA ECCE HOMO

Il Cipe ha approvato nei giorni scorsi un finanziamento di 775.000 euro destinato ad interventi di sistemazione e messa in sicurezza dell’istituto scolastico “Ecce Homo” di Ragusa. A darne comunicazione il sindaco Federico Piccitto, che esprime tutta la propria soddisfazione per l’importante finanziamento ottenuto a seguito della partecipazione ad uno specifico bando. “Gli interventi di sistemazione della rete scolastica cittadina – spiega il primo cittadino di Ragusa – sono essenziali per garantire la massima sicurezza degli edifici a servizio degli alunni, degli insegnanti e di tutto il personale impegnato nell’attività scolastica quotidiana. Un processo che stiamo portando avanti e che intende offrire un servizio sempre più adeguato alle esigenze delle famiglie ragusane. Il finanziamento in questione si aggiunge ai 522.000 euro già ottenuti per analoghi interventi di sistemazione dell’istituto “G.B. Odierna”, che a breve saranno appaltati”. Per il plesso scolastico di via Ecce Homo il finanziamento consentirà di sostituire gli infissi, i servizi igienici e di riparare i cornicioni. All’interno dell’edificio è previsto altresì, insieme ad altri interventi di manutenzione, il rifacimento della tinteggiatura delle pareti.
piccitto new

PRONTI I LOCALI DI PALAZZO EX INA PER GLI UFFICI GIUDIZIARI

Entro questa settimana saranno completati i lavori, in atto in corso, presso il primo piano di Palazzo ex Ina di Piazza San Giovanni a Ragusa, destinato ad accogliere gli uffici giudiziari. Lunedì prossimo saranno quindi effettuate le operazioni di trasferimento di tutti gli arredi delle sedi distaccate di Modica e Vittoria nei nuovi uffici di Ragusa.
tribunale ragusa

MESSA IN SICUREZZA PORTO DI POZZALLO CGIL, CISL E UIL: “CHE FINE HANNO FATTO I SOLDI?”

I segretari generali della Cgil, Cisl e Uil in una lettera inviata al presidente della Regione intervengono nella vicenda del finanziamento del progetto di messa in sicurezza e ampliamento del porto di Pozzallo. “La diatriba tra Regione ed ente appaltante, cioè Comune di Pozzallo deve finire perchè il porto è un’opera strategica per la sinergia commerciale col Sud Est della Sicilia – scrivono Giovanni Avola, Paolo Sanzaro e Giorgio Bandiera – e lo sviluppo e la ripresa economica del comprensorio ibleo passano dall’ammodernamento del porto. L’area iblea non può rinunciare a questa importantissima infrastruttura. Un sospetto: i 40 milioni di euro del finanziamento ci sono o sono stati destinati altrove?”. I sindacati chiedono un confronto con Crocetta.
porto pozzallo

I lavori del lungomare di Scoglitti Nuovo Centro Destra: “Tutto è gestito con approssimazione”

Il capogruppo di Ncd-Sviluppo Ibleo al Consiglio comunale di Vittoria, Andrea La Rosa dichiara: “A distanza di un anno – dice La Rosa – apprendiamo che la montagna ha partorito il topolino. Infatti, dal Governo regionale, con cui l’Amministrazione Nicosia vantava prima di possedere un filo diretto, che evidentemente si è spezzato, sono arrivate sì delle somme ma assolutamente insufficienti per correre ai ripari dopo mesi e mesi di denunce pubbliche da parte degli operatori commerciali della frazione, dei residenti e di tutti coloro che ritengono questa situazione ormai insostenibile. Speravamo che l’avvio dei lavori – dice il capogruppo vittoriese del Nuovo Centro Destra, Andrea La Rosa – coincidesse con la risoluzione definitiva della problematica e invece prendiamo atto che i soldi sono insufficienti e che ci sarà ancora da soffrire, il tutto quando ormai la primavera è alle porte. Tutto è gestito con la massima approssimazione. Non avrebbe potuto l’Amministrazione comunale – dice il capogruppo vittoriese del Nuovo Centro Destra – percorrere strade differenti per fare in modo che il finanziamento diventasse più sostanzioso? E’ stata perduta un’altra occasione. Serve uno slancio differente”.
Andrea La Rosa capogruppo Ncd - Sviluppo Ibleo

Lavori alle Poste di Marina Servizio di trasporto gratuito alle poste di Donnalucata e Santa Croce

Il Sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, accompagnato dal responsabile della filiale dell’Ufficio postale di Marina di Ragusa, ha effettuato un sopralluogo nei nuovi locali di via Donnalucata in cui sarà trasferito l’ufficio postale della frazione balneare ragusana. Il primo cittadino, oltre a verificare lo stato di avanzamento dei lavori previsti, ha ricevuto rassicurazioni sulla piena operatività dei nuovi uffici prevista entro la prima decade di aprile. Piccitto ha ribadito al responsabile di filiale delle Poste, come peraltro già fatto nelle scorse settimane, la piena disponibilità ad ospitare temporaneamente l’ufficio presso la delegazione di Marina, limitando così gli eventuali disagi per gli utenti durante il periodo di attesa. Questa ipotesi, ha però precisato il responsabile della filiale di Poste Italiane, non è percorribile in quanto l’attivazione di una rete dedicata richiederebbe un tempo di attesa quasi identico rispetto alla conclusione dei lavori nei nuovi uffici. Alla luce di queste considerazioni, il primo cittadino di Ragusa ha deciso quindi di mettere a disposizione presso la delegazione di Marina di Ragusa, con effetto immediato, un automezzo del settore Servizi Sociali, che consentirà il trasporto degli utenti presso gli uffici postali di Donnalucata o Santa Croce Camerina. Il servizio sarà attivo tutte le mattine in attesa della piena operatività del nuovo ufficio postale. Gli utenti potranno effettuare telefonicamente le relative prenotazioni chiamando il numero 0932 676489. “C’eravamo da tempo attivati – dichiara Piccitto – per scongiurare il disagio per gli utenti. L’unica soluzione immediatamente attivabile è quella decisa. D’altra parte è necessario concludere i lavori per garantire la piena operatività dei nuovi uffici in tempi rapidi. Per questo monitoreremo costantemente la situazione nelle prossime settimane, al fine di evitare eventuali ritardi e consentire così un rapido ritorno alla normalità”.
Foto Sopralluogo del Sindaco presso la nuova sede delle Poste di Marina di Ragusa

Ragusa, intervento dei 5 stelle su palazzo Ina

“Palazzo Ina a Ragusa è assolutamente fruibile da persone con handicap fisico e dunque con problemi di deambulazione”. Lo assicurano i consiglieri del movimento 5 stelle che spiegano: “L’amministrazione ha già provveduto alla realizzazione di uno scivolo, all’esterno, che consente di superare il dislivello iniziale per poter accedere al pian terreno. L’amministrazione, in modo contestuale ha provveduto all’acquisto di due montascale, il primo, già montato, per consentire l’accesso di persone con difficoltà motorie, sino al piano rialzato. Il secondo, già come detto acquistato, e che è in fase di montaggio, faciliterà l’acceso al primo piano. Inoltre in modo contestuale si è provveduto anche all’adeguamento dei bagni per i portatori di handicap. Tali soluzioni sono state assunte dall’Amministrazione per rendere nell’immediato fruibile a tutti palazzo Ina, dove saranno allocati gli uffici del tribunale dopo l’accorpamento con quello di Modica”. Gli stessi consiglieri spiegano che si tratta di una soluzione “tampone, ma immediata”, dal momento che l’adeguamento degli attuali ascensori richiederà tempo e risorse.
disabili

VITTORIA, L’AUTOPORTO DELLA LANDA

Il cantiere dell’autoporto sembra una landa. In quel luogo pare che il tempo si sia fermato. E’ quanto denunciano il presidente della Cna territoriale di Vittoria, Giuseppe Santocono, e il responsabile organizzativo, Giorgio Stracquadanio, che hanno effettuato l’ennesimo sopralluogo. “Nelle visite cicliche degli ultimi mesi – dicono entrambi – non sono state notate grandi novità. Il primo stralcio della struttura doveva essere pronto entro dicembre scorso ma le cose da fare sono ancora parecchie. Perché tutta questa lentezza? Più volte, nei vari incontri, – dice la Cna – abbiamo sottolineato queste nostre preoccupazioni, ma non abbiamo mai ricevuto una risposta chiara. Abbiamo anche chiesto a che punto è l’iter progettuale del secondo stralcio dell’opera: ci è stato detto che è pronto. A noi, però, risulta che gli uffici competenti della Regione non sanno nulla del secondo stralcio. Lo diciamo forte e chiaro: la nostra organizzazione si è spesa al massimo per ottenere la realizzazione di quest’opera, siamo gli unici ad aver creduto e a credere in questa infrastruttura. Sarebbe una sconfitta, prima ancora che per noi, per l’intero territorio vedere quel luogo come una cattedrale nel deserto delle opere incompiute”- conclude la Cna di Vittoria.
Autoporto sopralluogo Cna 2

Scroll To Top
Descargar musica