19-10-2017
Ti trovi qui: Home » Lavori Pubblici (pagina 3)

Archivio della categoria: Lavori Pubblici

Ragusa, la chiesa di Sant’Agata torna agli antichi splendori

unnamedLa chiesa di Sant’Agata ai Giardini Iblei torna, dopo molti anni, al suo splendore. Si è già tenuta la cerimonia di inaugurazione dopo i lavori di consolidamento e restauro della struttura adiacente all’Antico Convento dei Cappuccini. Un lavoro minuzioso che restituisce alla comunità un bene architettonico di pregio, un luogo di culto e il celeberrimo Trittico di Pietro Novelli. “Questa occasione – spiega Tonino Solarino, presidente della Fondazione San Giovanni Battista, ente proprietario della struttura – è motivo molteplice di gioia. Quando in una città aumentano i luoghi di preghiera e di aggregazione c’è più possibilità di salute. Se oggi questo edificio ricco di bellezza e spiritualità torna ad essere fruibile lo dobbiamo alla grande alleanza tra la Cesi, la Diocesi di Ragusa, la Fondazione e il Comune di Ragusa. Non saremmo riusciti a completare i lavori nei tempi stabiliti se non avessimo potuto contare su una ottima direzione dei lavori, su tecnici di alto livello e funzionari dei vari enti pubblici coinvolti assetati di soluzioni e non solo di regole. Oltre alla Soprintendenza, al Genio Civile, alla Camera di commercio e ai titolari delle ditte impegnate nei lavori, il plauso va anche alle maestranze che ogni giorni si sono impegnate affinché oggi potessimo vivere questo momento”. “Un meccanismo virtuoso di collaborazione – afferma il vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta – produce risultati importanti. Il fidanzamento tra la Diocesi ed il Comune di Ragusa ha già prodotto risultati importanti. Mi auguro che si possa proseguire su questa strada al fine di permettere ai tanti visitatori, turisti e fedeli di potere usufruire con continuità dei tanti luoghi di culto presenti tram Ragusa e Ibla che, purtroppo, rimangono inaccessibili per lungo tempo. Da oggi lancio il sogno che tutte le chiese del territorio siano sempre fruibili”. Monsignor Cuttitta punta una ulteriore riflessione sul corretto uso dei soldi pubblici. “I lavori per Sant’Agata – sottolinea – sono frutto per metà di soldi dati dagli italiani con l’otto per mille alla Chiesa Cattolica e per la restante parte con fondi derivati dal Comune di Ragusa. Mi chiedo quanto si potrebbe fare di buono se lo Stato impegnasse il restante 992 per mille delle nostre tasse in reali servizi ai cittadini”. “E’ con grande emozione – aggiunge il sindaco di Ragusa Federico Piccitto – che oggi viviamo questa giornata. Ricordo ancora quando, nel dicembre del 2014, il presidente Solarino ci chiese un sostegno per completare questo restauro. Piace sottolineare che i lavori non si sono mai fermati, anche grazie alla solerzia e capacità dei tecnici coinvolti. Anche grazie a loro il prezioso Trittico di Pietro Novelli e l’intero edificio religioso tornano alla comunità in tutta la loro bellezza. I fondi messi a disposizione dal Comune derivano dalla Legge su Ibla e crediamo di averli impegnati in modo da rispondere alle direttive di questa norma. Le chiese sono patrimonio di tutti, sia come veicolo di culto che come strumento di cultura e sviluppo turistico”. L’architetto Titta Tumino porta la voce della Soprintendenza ai Beni Culturali. “I lavori – spiega –sono stati condotti con perizia e in accordo con i nostri uffici. Chi ama la cultura non può che gioire del risultato raggiunto”.

RAGUSA, VALORIZZAZIONE VALLATA SANTA DOMENICA

Vallata Santa DomenicaLa Commissione Risanamento dei centri storici ha approvato il progetto relativo alla realizzazione di percorsi pedonali finalizzati alla fruizione della vallata Santa Domenica che collegano i vari terrazzamenti. “Un intervento strategico – afferma il vicesindaco, Massimo Iannucci – nel progetto, già avviato, teso a garantire la piena fruizione e valorizzazione del parco urbano della nostra città”.

CITTA’ DI RAGUSA – Riparato il guasto dell’ascensore di Via Roma

Ascensore di via RomaE’ attivo dalle 7.30  di giovedì mattina  l’ascensore di via Roma, il cui funzionamento era stato temporaneamente sospeso  per  un problema riscontrato nel  motore. Il guasto, di natura elettrica, è stato riparato dai tecnici che avevano già escluso, in un sopralluogo effettuato subito dopo la sospensione del servizio, l’assenza di manomissioni e anomalie nel sistema di  funzionamento e nei dispositivi di sicurezza.

MIGLIORAMENTO SISMICO DELL’EDIFICIO COMUNALE DI VIA SPADOLA A RAGUSA

 

VIA SPADOLAIl dirigente del Settore  VI “Ambiente, Energia e Verde Pubblico” rende noto che la chiusura al pubblico degli uffici  nello stabile di via Spadola  per consentire l’esecuzione di lavori interni connessi  agli interventi in corso di miglioramento sismico dell’edificio comunale, avverrà nelle giornate del 19, 20 e 21 luglio prossimi.

COMPLETATI I LAVORI DI AMPLIAMENTO DEL CIMITERO DI MARINA DI RAGUSA

 

1-5-505x306_cUna nuova area 10.000 mq a disposizione del Cimitero di Marina di Ragusa per potere accogliere nuovi tombe e mausolei. Sono stati infatti completati i lavori di ampliamento iniziati dodici mesi fa, per un importo di 370.000 euro. Oltre alla recinzione della nuova area si è provveduto alla sua suddivisione per destinarli alle diverse tipologie dei manufatti funerari. Realizzato anche l’impianto elettrico, quello fognario, idrico, quello di raccolta di acque bianche ed è stata costruita la vasca di raccolta delle acque piovane. “Un intervento importante quello eseguito presso il Cimitero di Marina di Ragusa – dichiara il sindaco Federico Piccitto – che ci consentirà di potere soddisfare le numerose richieste dei cittadini di assegnazione di lotti per la realizzazione di nuovi manufatti funerari. Presso il Cimitero di Marina di Ragusa inoltre abbiamo creato anche due aree chiuse, una per la raccolta degli inerti ed una seconda per il deposito dei materiali necessari per interventi di manutenzione ordinaria. Programmato infine anche il recupero di uno spazio di discrete dimensioni presso il quale, dopo le procedure di esumazione, intendiamo realizzare nuovi colombari”.

COMUNE DI RAGUSA – INAUGURATO L’ASCENSORE DI VIA ROMA

20160712_104603E’ operativo l’ascensore pubblico di Via Roma che collega con la sottostante via Natalelli. La struttura, ultimata nel 2006, non era mai entrata in esercizio per la mancanza del procedimento autorizzativo necessario. L’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno risolvere tutta una serie di complessi problemi di natura burocratica a cui si sono aggiunti i lavori di aggiornamento tecnico necessari affinché l’ascensore potesse rispondere ai requisiti di legge richiesti dalla normativa in materia.  A mettere in funzione ed inaugurare l’ascensore è stato il sindaco Federico Piccitto che, come primo utente, assieme al vice sindaco con delega ai centri storici, Massimo Iannucci ed all’assessore ai lavori pubblici, Salvatore Corallo, ha utilizzato la struttura salendo da via Natalelli fino a Via Roma. Prima di tagliare il classico nastro inaugurale il primo cittadino ha  ringraziato  gli assessori, funzionari e tecnici che si sono prodigati per risolvere le complesse problematiche che si erano presentate.“Oggi – ha dichiarato il sindaco Federico Piccitto –  con la messa in esercizio dell’ascensore di via Roma eliminiamo una ‘ferita’ da tanto tempo aperta nel centro storico della città. La struttura, dotata di sistema di videosorveglianza, potrà essere utilizzata liberamente, dalle ore 7 alle ore 21, da quanti vorranno raggiungere via Roma da via Natalelli e viceversa. L’ascensore sarà inoltre un ottimo strumento di collegamento tra la via centrale della città e la sottostante Vallata Santa Domenica che contiamo quanto prima di rendere fruibile alla cittadinanza facendola diventare un parco urbano”.

Lavori all’ingresso dei Giardini Iblei, accesso garantito dal cancello laterale

piazza_hodierna_ibla_23feb15Da martedì 12 luglio, l’accesso ai Giardini Iblei sarà consentito solo dal cancello laterale prospiciente Piazza G. B. Hodierna.  A renderlo noto è l’Ufficio centri storici che ha disposto l’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria dei due immobili ai lati del cancello centrale della villa comunale. L’intervento rientra nel progetto complessivo che sta  interessando il recupero funzionale delle aree principali del  giardino pubblico.

RAGUSA, LAVORI DI METANIZZAZIONE NELLA ZONA ARTIGIANALE

lavori metanizzazione zona artigianale 1 (8)Il sindaco Federico Piccitto si è recato in sopralluogo presso la zona artigianale di Contrada Mugno dove sono in corso i lavori di metanizzazione dell’area. E’ stata già realizzata oltre il 50% della tubazione principale, entro la fine di luglio si prevede il completamento delle opere di metanizzazione. “Abbiamo chiesto alla CNA territoriale di fornirci un elenco delle ditte che vogliono immediatamente allacciarsi alla rete –specifica il sindaco Piccitto – ed anche un elenco delle ditte che in prospettiva vogliono usufruire del servizio in modo che possano essere predisposte già in questa fase le derivazioni. L’impegno dell’amministrazione comunale è stato quello di dotare la zona artigianale, dopo tanti anni dal suo insediamento, di una infrastruttura fondamentale per il suo funzionamento, supportando l’attività degli insediati. Dopo il potenziamento della videosorveglianza e della pubblica illuminazione, la realizzazione della rete di metanizzazione caratterizza notevolmente l’opera di riqualificazione dell’intera area, programmata da questa amministrazione”.

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE ASILI NIDO DI RAGUSA

asilo_nido

Il Comune di Ragusa ha approvato il verbale di gara relativo all’aggiudicazione all’impresa Nobile Costruzioni dei lavori di ristrutturazione ed adeguamento degli asili nido comunali per un importo di € 67.080,68 al netto del ribasso del 25% offerto sull’importo a base d’asta di € 87.738,47. Gli interventi previsti in progetto riguarderanno per l’asilo nido Palazzello 1 la demolizione e la realizzazione di un nuovo muro di recinzione, la demolizione parziale del pavimento con mattonelle d’asfalto del cortile, la realizzazione di un massetto per il rifacimento parziale della pavimentazione. Per quanto riguarda gli altri asili nido sono previsti la parziale demolizione e  ricostruzione della guaina bituminosa, il rifacimento parziale di alcuni servizi igienici, la fornitura e posa in opera di porte Rei 120 nelle cucine, la parziale pavimentazione in laminato, il parziale rivestimento delle pareti con materiale spugnoso per la protezione di bambini che frequentano le strutture comunali

Raddoppio Catania – Ragusa

catania ragusaIl Comitato Ristretto per il raddoppio della Strada Statale 514, in seguito alla recente missione romana,  comunica il superamento delle residuali difficoltà circa la registrazione da parte della Corte dei Conti del decreto interministeriale. Le richieste di chiarimenti della Corte dei Conti sono state soddisfatte e controfirmate dal Concessionario e dal ministro Del Rio. “Il passo successivo – ricordano Salvo Ingallinera, Sebastiano Gurrieri, Roberto Sica – sarà la convocazione della conferenza di servizio tra tutti gli attori in campo dopo aver ricevuto il progetto definitivo da parte del concessionario (in pratica già pronto). Adesso si apre la fase propriamente esecutiva attraverso successivi passaggi consequenziali ed organizzativi che scorreranno in automatico, con tempi contingentati, compresi quelli della Conferenza di Servizio, che si concluderà entro i tre mesi successivi dalla convocazione. Il compimento formale dell’iter interministeriale del raddoppio della Ragusa – Catania  è un passo fondamentale nell’ambito della visione strategica delle infrastrutture del territorio, con particolare riguardo all’Aereoporto di Comiso, impegnato a superare le problematicità restanti derivanti da un volume di traffico, che pur essendo incoraggiante per presenze e passeggeri, non ha permesso di anticipare del tutto l’autosufficienza finanziaria , rispetto alla data prevista dal piano industriale”.

Comune di Ragusa –  Operativa la condotta fognaria di contrada Bruscè

00 02 corallo idriL’amministrazione comunale consegnerà formalmente lunedì 20 giugno, l’opera pubblica che insiste nella lottizzazione Di Natale- Baglieri, consistente nella messa in opera  della condotta  fognaria della contrada, acquisita dal Comune di Ragusa con apposito atto notarile sottoscritto il 15 giugno scorso. La cerimonia di consegna avverrà in Piazza Anna Magnani (dove incrocia via Vittorio De Sica), alle ore 10. “Possiamo finalmente scrivere la parola fine ad una vicenda  che si trascina da oltre trenta anni e che non ha permesso agli abitanti della zona di usufruire dell’infrastruttura – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Corallo -.  Ora sarà possibile allacciarsi alla condotta fognaria presentando istanza all’ufficio comunale competente. Dopo la consegna, abbiamo già predisposto un incontro con gli interessati per  approfondire gli aspetti burocratici e tecnici relativi agli allacci”. Intanto procedono  i lavori di  ampliamento  della rete fognaria sempre in Contrada Bruscè.  L’intervento prevede la realizzazione di un collettore primario in via Ettore Fieramosca e di tre collettori secondari su via Oslo, via Norvegia e via Volontari del Sangue.

RAGUSA, FOGNATURA A BRUSCE’: ARRIVA L’ALLACCIO

easyclip_installazioneLa lista civica Partecipiamo comunica che mercoledì, con apposito atto notarile, si concluderà l’iter che consentirà  a migliaia di cittadini della zona Bruscè che non hanno ancora lo sbocco fognario di potersi allacciare alla condotta fognaria. Si legge nella nota:” Tutti i residenti nella zona che non hanno lo sbocco fognario devono presentare istanza di allaccio al Comune di Ragusa Ufficio Ambiente settore 6. Da anni seguiamo l’iter con tantissimi incontri con lottizzanti, assessori, cittadini,  istanze, interrogazioni ed abbiamo contribuito ad eliminare, di volta in volta, in una sorta di fatiche di Sisifo tutti gli intoppi burocratici. Nel 2004 fu molto importante la convenzione stipulata tra Comune di Ragusa e ASI votata dal Consiglio Comunale ma poi ci si è scontrati con tantissime altre autorizzazioni, a cominciare dalle Ferrovie, e con la soppressione di uffici e cambi di responsabili e di amministrazione come per il soppresso ASI o con le difficoltà legate al depuratore e alle diverse competenze e responsabilità. Questa di Bruscè è stata una situazione surreale e paradossale che inizia con un piano di lottizazione del luglio 1978, poi una delibera di consiglio comunale dell’aprile del 1980 con la quale si approva la convenzione per la costruzione della fognatura e l’allacciamento alla rete cittadina e nel 1981 con il Sindaco del tempo che sottoscrive il progetto di lottizazion., Un’ampia zona della città con migliaia di concessioni edilizie regolarmente rilasciate ma senza sbocco fognario per oltre 35 anni. Con questo ultimo atto si pone fine quindi ad una situazione incresciosa di malapolitica e a disagi di natura igienica ed ambientale di estrema gravità”. Un comunicato che vuole anticipare l’annuncio da parte dell’amministrazione Piccitto dell’importante risultato. E’ da considerarsi ottima l’attenzione posta alla questione da Partecipiamo quando era in giunta, ed ora che è all’opposizione, e risolutivo il lavoro fatto dall’amministrazione.

RAGUSA, APPALTATI I LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI NUMEROSE STRADE DELA CITTÀ

 

asfaltoNumerose arterie della città saranno interessate a lavori di manutenzione e sistemazione straordinaria. E’ stato infatti aggiudicata all’impresa Infrastrutture e Consolidamenti la gara per l’esecuzione dei lavori per il prezzo di 751.821,95 euro. La realizzazione del nuovo tappeto di asfalto preceduto dalla regolare scarifica con fresatrice a freddo della pavimentazione stradale esistente, riguarderà diverse vie della città tra cui rientrano: viale delle Americhe, via Cartia, via Pietro Nenni, Viale Europa. “Dopo decenni di mancati interventi di manutenzione straordinaria delle strade della città – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Corallo – questa Amministrazione sta gradualmente attuando un piano d’intervento che consente di ripavimentare diversi tratti della lunga rete stradale cittadina in cui per molti anni si è intervenuto solo e soltanto con rattoppi”.

RAGUSA, AGGIUDICATI I LAVORI DI COMPLETAMENTO DELLA PISTA DI PATTINAGGIO DI VIALE COLAJANNI

 

Pista-pattinaggio-dopo-linterventoCon un ribasso del 25% sull’importo a base di gara di  107 mila euro, l’impresa Cieffe ostruzioni si è aggiudicata i lavori di completamento della pista di pattinaggio di Viale Napoleone Colajanni. Tra gli interventi in programma la sistemazione dei gradini di accesso all’impianto, la recinzione della pista con struttura in ferro zincato e pannelli in plexiglass, la pavimentazione dell’aera attorno alla pista dal lato del locale da destinare a servizi e spogliatoi, la realizzazione della recinzione esterna, la pulitura con prodotto specifico della pista ed il completamento della pavimentazione della zona centrale della pista ad anello. “Con questo intervento – dichiara il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannuci – intendiamo completare e un impianto i cui lavori di costruzione iniziarono alla fine degli anni ottanta più volte ripresi e mai ultimati. Intenzione dell’Amministrazione è quella quindi di completare e rendere quindi finalmente fruibile questa struttura sportiva la cui parte interna all’anello della pista di pattinaggio potrebbe anche essere destinate ai numerosi appassionati di skateboard ,una disciplina sportiva praticata da tanti giovani che potrebbero così avere a disposizione un apposito spazio attrezzato”.

RAGUSA, LAVORI NELLE SCUOLE

guargiano piccitto leggioSopralluogo del sindaco, Federico Piccitto e dell’assessore alla pubblica istruzione, Gianluca Leggio presso la Scuola IV novembre e presso la Quasimodo di Via Ettore Fieramosca. Gli amministratori, accompagnati dal tecnico comunale, Giovanni Guardiano, si sono incontrati nella scuola IV novembre con l’impresa Leone che sta eseguendo importanti interventi di riqualificazione dell’intera struttura scolastica per un importo complessivo dei lavori di € 650.000 ( fondi CIPE). In particolare sono stati previsti in progetto il rifacimento dei frontalini, la ripavimentazione di tutto l’edificio, la sistemazione dei servizi igienici del 1° piano, la sostituzione degli infissi ed il rifacimento del solaio di copertura con un sistema areante. Il completamento dei lavori è previsto per la fine de mese di agosto. Nel corso del sopralluogo alla scuola “Quasmodo” si è invece verificato l’andamento dei lavori con fondi comunali per complessivi €200.000 che riguarderanno sia l’edificio scolastico di Ragusa, sia la sezione staccata di Marina di Ragusa. Per la scuola di Ragusa si sta intervenendo in un’ala dell’edificio con la copertura a cappotto ed il rifacimento dei prospetti. Quest’ultimo tipo di lavoro verrà attuato anche per la sezione di Marina di Ragusa che sarà interessata anche alla sostituzione degli infissi. Anche per questa struttura gli interventi si dovranno concludere entro il prossimo mese di agosto.

SI RISTRUTTURA L’IMPIANTO SANTA MARIA LA NOVA DI IBLA

campetto-santa-maria-la-nova-ibla-400x293L’intervento verrà eseguito dalla ditta Rimmaudo Giovanni che si è aggiudicato il cottimo per il prezzo di 42.156,265 euro. “I lavori che abbiamo programmato per il campetto sportivo polifunzionale al servizio dell’antico quartiere barocco di Ibla – dichiara il vice sindaco con delega allo sport, Massimo Iannucci – ci consentiranno di ripristinare il terreno di gioco la cui superficie attualmente in asfalto, verrà interamente rifatta con resine addensate con sabbia di quarzo, che lo renderanno più adeguato all’espletamento delle attività sportive”.

RAGUSA, OPERE DI URBANIZZAZIONE IN VIA DELEDDA E TOGLIATTI

StampaE’ stato firmato il contratto per l’affidamento della realizzazione delle opere di urbanizzazione delle vie cittadine Palmiro Togliatti e Grazia Deledda dalla ditta aggiudicataria Icogen (Vittoria), per l’importo di 153.065,27 euro. L’intervento, la cui esecuzione è prevista in 4 mesi, riguarderà la realizzazione della pavimentazione stradale e dei marciapiedi mancanti. “Con quest’opera viene sistemata una porzione di tessuto urbano periferico importante per la presenza di tanti insediamenti abitativi e strutture come l’edificio scolastico ricadente in via Deledda – sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Corallo – Il nostro obiettivo era quello di dare una risposta adeguata dopo anni di attesa alle richieste di sicurezza del transito sia pedonale che veicolare dei cittadini che risiedono in quell’area”.

RESTAURO INTERNO CHIESA DI S. AGATA AD IBLA

DSCF0572 (1)Il sindaco Federico Piccitto ha effettuato un sopralluogo presso il cantiere di restauro della chiesa di S. Agata, allocata all’interno dei giardini iblei ed attigua al convento dei Cappuccini. Al sopralluogo erano presenti, oltre al primo cittadino e al prof. Tonino Solarino, presidente della Fondazione San Giovanni Battista, uno dei due progettisti dei lavori, ing. Giovanni Consentino e il dirigente del settore Centri Storici Marcello Dimartino. L’intervento di recupero e valorizzazione della chiesa di Sant’Agata era stato oggetto di una convenzione sottoscritta nel 2014 tra il Comune di Ragusa e la Fondazione San Giovanni Battista per il cofinanziamento dell’opera, il cui costo complessivo ammonta a 490.000 euro. Attingendo ai fondi della legge regionale 61/81, il Comune di Ragusa ha stanziato 246.390 euro, mentre il resto della somma è stata messa a disposizione dalla Conferenza Episcopale Italiana. E’ stato già restaurato il tetto ligneo risalente al 1614 con interventi conservativi ed eseguite le opere murarie interne. In fase di realizzazione è il restauro della cantoria e la sostituzione della pavimentazione risalente al 1959 con basole in pietra calcarea e pietra pece. L’ultimazione dell’opera è prevista entro la prossima estate. “Tra non molto potremo restituire alla fruizione pubblica un’opera architettonica di grande rilievo- sottolineano il primo cittadino ed il vicesindaco Massimo Iannucci con delega ai Centri Storici – basti pensare al famoso Trittico del Novelli che questa chiesa conserva e che rappresenta una delle attrazioni più ricercate del nostro patrimonio artistico”.

PULIZIA ORDINARIA E STRAORDINARIA DELLE CONDOTTE FOGNARIE E DELLE ACQUE BIANCHE DI RAGUSA E MARINA

 

downloadAssicurare il regolare deflusso delle acque fognanti del territorio del comune compresa la frazione di Marina di Ragusa, attraverso interventi volti ad eliminare ostruzioni che impediscano il regolare funzionamento della rete. L’appalto prevede che l’impresa aggiudicataria si dovrà avvalere di apposite video telecamere per un’accurata ispezione delle condotte al fine di verificare attraverso le riprese anche le condizioni delle giunzioni tra tubi ed individuare i punti in cui si rendono necessari eventuali interventi manutentivi o sostitutivi della condotta. Il lavoro interesserà anche i fognoli delle acque bianche del territorio comunale.

RAGUSA, RIFACIMENTO DELLE RETE ACQUEDOTTISTICA IN VIA SANT’ANNA E ZONE LIMITROFE

images (2)Aggiudicato in via provvisoria alla impresa Ing Due S.r.l. l’appalto per l’affidamento dei lavori di rifacimento della rete acquedottistica di via S. Anna e zone limitrofe. Il progetto esecutivo dell’importante opera pubblica prevede una spesa complessiva di € 1.5000.000. “E’ questo uno dei cinque interventi programmati – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Corallo – in cui si mette finalmente mano al rifacimento dell’obsoleta rete idrica cittadina. Oltre a Via S. Anna e zone limitrofe infatti abbiamo previsto interventi analoghi in Via Forlanini, via Psaumida, Corso Mazzini, Viale delle Americhe e nelle strade limitrofe a quelli che sono stati individuati come assi principali della città in cui operare. Si tratta di lavori complessi ed importanti – aggiunge l’amministratore comunale – che ci consentiranno di contenere notevolmente le perdite che in atto si registrano nella vecchia rete acquedottistica in cui da decenni non si interviene, se non per riparazioni e rifacimento di piccoli tratti, in maniera così radicale”.

Scroll To Top
Descargar musica