17-12-2017
Ti trovi qui: Home » Lavoro (pagina 3)

Archivio della categoria: Lavoro

Senato, emendamento per gli insegnanti di religione

on giovanni mauroIl senatore Giovanni Mauro del gruppo Grandi Autonomie e Libertà esprime soddisfazione per un emendamento passato in commissione riguardante le graduatorie degli insegnanti di religione. “Risolviamo un problema quasi decennale – ha spiegato il senatore – di una graduatoria di un concorso del 2004. Oggi, votando favorevolmente a questo emendamento, rendiamo giustizia a un’intera categoria di lavoratori”. La modifica approvata, infatti, trasforma le graduatorie di merito del concorso del 2 febbraio 2004 (bandito per gli insegnanti di religione cattolica) in graduatorie ad esaurimento che saranno utilizzate nella misura del 50% dei posti vacanti e disponibili nelle dotazioni organiche per l’assunzione a tempo indeterminato del personale docente.

BORSE LAVORO A SCICLI

scicliLa giunta Susino ha pubblicato il bando con cui si offrono 200 borse lavoro a persone in difficoltà. La domanda è scaricabile dal sito internet del Comune, o basta recarsi all’ufficio servizi sociali. Destinatari dell’intervento sono i soggetti disoccupati e inoccupati di età compresa tra i 18 ed i 65 anni non compiuti, residenti da almeno 6 mesi nel Comune di Scicli. L’impiego dura 3 mesi per 80 ore pro-capite mensili. Possono essere anche i titolari di un rapporto di lavoro che, per durata oraria della prestazione giornaliera e/o per il reddito percepito, non sia incompatibile con l’utilizzazione nei cantieri di servizi e i soggetti in possesso di reddito comunque percepito e da chiunque erogato, non superiore ad euro 442,30 mensili, corrispondente all’assegno sociale 2013, per un soggetto che vive da solo. La domanda di partecipazione deve essere redatta su apposito modulo. C’è tempo fino al 31 ottobre.

SIT IN DI PROTESTA DEI LAVORATORI INPS RAGUSA

INPSSi è svolto venerdì mattina davanti alla sede provinciale dell’Inps di Ragusa il sit-in organizzato contemporaneamente in tutte le sedi provinciali del Paese. I lavoratori contestano i tagli previsti alle risorse destinate all’incentivazione della produttività del personale. Un provvedimento previsto dalla legge di stabilità 2013 che provocherà ripercussioni negative nella provincia di Ragusa e in tutte le province italiane. “Anziché ridurre i veri sprechi e privilegi ancora una volta si dispone un taglio dei salari che ammonta a circa 300 euro, e che va ad aggiungersi alla riduzione del personale che, da qui a pochi mesi, si verificherà in molte sedi e anche a livello provinciale – spiega Rosalia Mele – con 30 pensionamenti imminenti e alcuni trasferimenti di persone che attualmente sono in comando al nostro Istituto e che dovranno tornare nei loro enti”.

Porto di Pozzallo, gli operatori proclamano lo stato di agitazione

esercitazione porto PozzalloPresso la Capitaneria di Porto di Pozzallo si é svolto un incontro, richiesto dal Sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna, riguardante la delicata vicenda delle navi poste sotto sequestro presso la banchina commerciale. All’incontro hanno partecipato il Comandante Tognazzoni e gli operatori portuali. Tognazzoni ha spiegato che si sta valutando la possibilità di trasportare una delle due navi ad Augusta, dal momento che in quel porto sono disponibili 150 metri di banchina e la nave ormeggiata al porto di Pozzallo ne misura 83. Altra possibilità sarebbe il trasporto del natante, sempre ad Augusta, presso la banchina consortile o in un’altra banchina portuale in cui, peró, in questo momento si stanno svolgendo lavori. La nave posta sotto sequestro é attualmente sotto la custodia della Procura della Repubblica di Modica. Il sindaco di Pozzallo, facendosi interprete delle istanze degli operatori portuali, ha spiegato al Comandante Tognazzoni che “questa situazione sta penalizzando oltremodo le imprese che operano nel porto commerciale. Occorre risolvere la situazione al più presto affinché la nave, in tempi celeri, lasci il porto di Pozzallo. É evidente lo stato di estrema difficoltà in cui lavorano gli operatori portuali. Un disagio che si protrae ormai dal 2009, anno in cui la prima nave posta sotto sequestro arrivò al porto di Pozzallo. Gli operatori portuali sono scoraggiati a causa dei tempi biblici che necessitano per portare via le navi dal porto e, per questo motivo, potrebbero decidere di avviare un’azione eclatante, attraverso il blocco del porto con le gru e con tutti i mezzi possibili, in modo da non permettere ai passeggeri che arrivano con il catamarano di uscire dalla struttura portuale. In questo caso sarò in prima fila – dice il sindaco di Pozzallo – con gli operatori perché questo lembo di terra posto nel profondo sud d’Italia, tra il fenomeno immigrazione e il sequestro delle navi, viene continuamente messo a dura prova”. Il comandante Tognazzoni ha spiegato che si stanno valutando tutte le possibilità per portare via la nave al più presto dal porto di Pozzallo. Gli operatori portuali, comunque, al termine dell’incontro, hanno comunicato l’inizio dello stato di agitazione.

APRE A RAGUSA MAX & CO.

max&co.Il tema dell’inaugurazione del punto vendita Max & Co. di via Roma a Ragusa sarà “black & white”. L’appuntamento è per giorno 21 a partire dalle ore 18,30 e sino a tarda notte. Salvo Iacono, commerciante del capoluogo ibleo con all’attivo un’esperienza professionale più che ventennale, ha scelto di puntare su Max & Co. e sabato 21 settembre via Roma si trasformerà nella location per la moda e la musica. A dominare saranno il bianco ed il nero, tinte aziendali del brand che caratterizzeranno ogni angolo della centralissima via del capoluogo ibleo. “Ciò che interessa fondamentalmente – ha spiegato Salvo Iacono – è dare un tocco trendy in via Roma. E l’occasione è stata resa possibile grazie all’opportunità di far vivere un marchio prestigioso e di classe per l’abbigliamento femminile, quale Max & Co.”. L’inaugurazione del punto vendita diventa così un evento in cui la moda la farà da protagonista con la nuova collezione autunno-inverno 2013 che sarà indossata da otto modelle. La musica e le danze accompagneranno l’evento stilistico e accenderanno il sabato sera di via Roma e del centro storico superiore.

La Costa Concordia approda a sala d’Ercole

porto PalermoMercoledì la mozione 5 Stelle per portare la nave a Palermo. Il Movimento intende impegnare il governo regionale a mettere in pratica tutte le iniziative possibili per dirottare i lavori a Palermo, una delle poche strutture del Mediterraneo in grado di portarli a compimento. “Portare la nave Concordia a Piombino – affermano i deputati Cinque Stelle – sarebbe una follia, visto che la struttura toscana attualmente non è assolutamente in grado di ospitare la nave. Se si riuscisse a portarla a Palermo si eviterebbero inutili sprechi e, al contempo, – dicono i deputati 5 stelle – si garantirebbe ossigeno vitale a maestranze qualificate che si vedrebbero assicurato il lavoro per tre anni”. Dice il movimento: “ciò è l’occasione di parlare con i fatti e non con i proclami cui è abituato Crocetta, e di riportare il dibattito politico sull’occupazione”.

Corso di Domotica

impiantodomoticaIl prossimo appuntamento con il Corso di Domotica full immersion gratuito di 4 ore si svolgerà lunedì 30 settembre nello showroom di C.R.E.A. a Ragusa, per riuscire a creare e capire la casa del terzo millennio. Una casa dove le nuove tecnologie sono in stretto rapporto tra loro, attraverso un sistema domotico in grado di controllare e gestire la totalità delle apparecchiature che normalmente funzionano in maniera singola ed indipendente. Comprendere e saper gestire questa complessità porta con sé un universo nuovo di competenze specifiche e aggiornamenti. Il corso è indirizzato sia ai professionisti della domotica ma anche a chi vuole trasformare la propria casa e vuole evitare di commettere errori comuni e, spesso, costosi. Il corso mira a conoscere e toccare con mano le potenzialità di una casa domotica integrata e scoprire gli impianti tecnologici per il comfort, la sicurezza, il risparmio energetico e l’intrattenimento multimediale. Inizio corso alle 9, fine corso ore 13. Per ulteriori informazioni e adesione sui corsi C.R.E.A. telefonare ai numeri 0932 252034 – 644698. Resp.le Formazione e Marketing Salvatore Battaglia cell. 320.9155623.

DISCARICA RAGUSA, LAVORATORI IN ASSEMBLEA

cgil bandieraDa lunedì sino a mercoledì 18 settembre i lavoratori della discarica di Cava dei Modicani a Ragusa sono in assemblea. Lo stato di agitazione è iniziato il 26 agosto, da quando gli addetti alla gestione della discarica temono per il loro futuro lavorativo. “Il 12 settembre scorso in una lettera della Costruzioni Costanzo srl, la ditta dichiara che le è impossibile continuare a sostenere – le spese per la gestione dell’impianto e che, in conclusione, la ditta intende quanto prima sospendere l’attività – scrive in una nota Giovanni Lattuca della Cgil – chiudendo l’impianto con il conseguente licenziamento dei lavoratori. Qui si parla di chiusura e licenziamento delle undici unità operative che da più di tredici anni prestano un servizio pubblico, mentre ci sono ancora una discarica da completare e una in corso di realizzazione”.

Giorgio Assenza: rilanciare il Corfilac

giorgio-assenzaL’onorevole Giorgio Assenza (Pdl) interviene sulla vicenda del Corfilac, il consorzio di ricerca a rischio chiusura per i mancati trasferimenti dei fondi regionali. “Le assicurazioni dell’assessore Dario Caltabellotta, circa l’impegno a trasferire puntualmente le somme dovute, restituiscono un momento di tranquillità per i dipendenti e per il destino futuro del Consorzio stesso, ma, ovviamente, le sole rassicurazioni sono ben poca cosa”. L’on. Assenza fu protagonista di una dura battaglia in sede di approvazione della Legge Finanziaria, nello scorso aprile, allorché il governo regionale decise di sotto finanziare il Corfilac. “Al di là di ogni polemica, fu quello il peccato originale ossia aver scelto di tagliare drasticamente i fondi regionali destinati al Consorzio. Oggi – continua Assenza – sarebbe opportuno rilanciare con una variazione di bilancio affinché al Corfilac vengano assicurati i fondi necessari non solo a svolgere l’attività di certificazione, ma a far si che ricominci a essere ciò che era: un riconosciuto centro di ricerca che impegni personale di chiara fama, fiore all’occhiello del settore lattiero-caseario a livello nazionale e internazionale. E’ l’unica strada per assicurare, oltre che qualità scientifica, stabilità al Consorzio e occupazione alla provincia iblea”.

CANTIERI DEI SERVIZI, IL COMMENTO DI COLOMBO (CGIL)

nicola-colombo-300x220“La recente normativa sui ‘cantieri dei servizi’ approvata dalla Regione Sicilia è una occasione importante per i Comuni per contrastare la dilagante disoccupazione specie per le categorie degli indigenti e delle migliaia di lavoratori che negli anni della crisi hanno perduto il posto di lavoro”. A dichiararlo è stato Nicola Colombo, segretario della Camera del Lavoro città di Ragusa che ha continuato: “Questa opportunità, a maggior ragione nella città di Ragusa, non può essere né gestita in maniera burocratica, né tantomeno trascurata o peggio ancora perduta”. La Camera del Lavoro fa appello all’Amministrazione comunale, e in primo luogo agli assessori ai Servizi sociali e al Bilancio, “affinché si faccia garante di un percorso concertato con le forze sociali interessate”. “Infatti – spiega Colombo -, già prima della stesura dei singoli progetti su cui richiedere il finanziamento alla Regione occorre sviluppare una fase di monitoraggio dei vari servizi da individuare ex novo e/o potenziare e quindi, nell’ambito di tale programmazione, operare priorità e scelte che riguardino sia gli utenti beneficiari del progetto del servizio che gli operatori chiamati ad espletare tale servizio. Il dettame normativo impone tempi brevi nella stesura dei progetti dei cantieri di servizi e pertanto – ha dichiarato ancora Colombo della Cgil – è necessario che immediatamente si convochi un apposito incontro tra Comune di Ragusa, Organizzazioni sindacali, soggetti del Terzo settore in grado di approntare un percorso celere ed efficace per la presentazione dei progetti in questione”. “L’occasione dei progetti del cantieri di servizi – conclude Colombo – può servire a dare risposte concrete ai bisognosi e ai disoccupati di medio e lungo periodo, tenendo fermo un punto, però – conclude Colombo -, dato dal fatto che tali cantieri debbano essere considerati come progetti aggiuntivi e non sostitutivi rispetto alle azioni di assistenza e di sussidiarietà a carico del Comune”.

COMISO, INIZIATIVE PER I GIOVANI LAUREATI

foto Giulia DigiacomoIniziative per giovani laureati che non svolgono alcuna attività o non sono impegnati in percorsi scolastici e/o formativi (NEET – Not in Employement Education or Training). Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali promuove un’iniziativa per dare loro un’opportunità formativa, utilizzando lo strumento del tirocinio. A darne notizia è l’assessore alla cultura del Comune di Comiso, Giulia Digiacomo. “E’ un’opportunità per i giovani laureati del nostro territorio – spiega l’Assessore alle Politiche Giovanili Giulia Digiacomo – che grazie a quest’avviso potranno prendere parte ad un tirocinio aziendale retribuito della durata di sei mesi. I percorsi di tirocinio – continua l’Ass. Digiacomo – potranno essere realizzati, dai giovani con età compresa tra i 24 ed i 35 anni, in aziende appartenenti a qualunque settore economico, nonché presso le cooperative sociali, gli organismi associativi e infine presso tutti quei soggetti privati e del privato sociale che realizzano attività finalizzate all’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata”. Quest’intervento promuove 3.000 percorsi di tirocinio attraverso la concessione al tirocinante di una borsa del valore di 500 euro mensili ma rappresenta altresì un’occasione per inserirsi nel mondo del lavoro. Le candidature per lo svolgimento del tirocinio potranno essere presentate attraverso il portale internet “ClickLavoro” dal 23 settembre. “Gli uffici del Comune di Comiso – conclude l’assessore Digiacomo – sono a completa disposizione per chi richieda maggiori informazioni”.

Vittoria, concorso pubblico per l’assegnazione di trenta licenze taxi.

taxiLe domande vanno presentate entro il 28 agosto 2013. L’avviso pubblico, il bando di concorso e lo schema di domanda sono pubblicati sul sito web del comune di Vittoria. Per ulteriori informazioni rivolgersi presso la Direzione Sviluppo economico – Ufficio artigianato, Via Bixio, 35, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 14.

Corso di Formazione Ecipa

cna logoL’Ecipa Ragusa Cna organizza un corso di formazione per le persone addette al recupero di determinati gas fluorurati ad effetto serra degli impianti di condizionamento di aria dei veicoli a motore. Il corso-esame di 8 ore si terrà a Ragusa presso la sede dello Ecipa via Psaumida 38 il 16, il 17 ed il 23 luglio 2013. Per informazioni ed iscrizioni: Ecipa Rg 0932.686144/683016; fax 0932. 686151; segreteriaeciparag

INCONTRI INFORMATIVI DELLA CITTA’ SOLIDALE

lavoroIl settore progettazione del Consorzio “La Città Solidale” con la collaborazione della cooperativa “Formamente”, sta realizzando una serie di incontri informativi sull’avviso “Creazione Giovani”, la cui pubblicazione è prevista a breve nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana. Dal momento della pubblicazione del bando, la scadenza per la presentazione dei progetti è a 60 giorni. L’ Avviso Pubblico “Creazioni Giovani” ha come obiettivo quello di aiutare i giovani allo sviluppo di nuove iniziative ed idee imprenditoriali. Per questo tipo di avviso, il Consorzio “La Città Solidale” ha deciso di programmare degli incontri informativi in cui si spiegherà bene sia l’avviso sia il servizio di progettazione che si andrà ad attivare, nel sostegno di giovani interessati a presentare proposte progettuali. L’Avviso riguarda i giovani di età compresa tra i 18 e i 36 anni non compiuti, ma anche le associazioni giovanili, le consulte giovanili ed i gruppi informali non ancora costituiti. Appuntamento aperto agli interessati giovedì, 11 luglio, dalle ore 9,30 alle 11, nella sede del Consorzio in via Falcone 78 a Ragusa. Per informazioni è possibile contattare “La Città Solidale” 0932 604152 e chiedere di Gisella Guastella e Valentina Distefano.

Lavoratori Consorzio di bonifica 8 in assemblea permanente

sindacatiDal 29 maggio i dipendenti del Consorzio di Bonifica hanno proclamato lo stato di agitazione per denunciare la situazione di assoluta incertezza vissuta dai lavoratori, a causa dei ritardi maturato nel percepimento degli stipendi. Infatti, il Consorzio 8 ha eseguito una anticipazione bancaria erogando tutti gli stipendi del personale, da gennaio ad aprile, pur non avendo ancora ricevuto, a partire dal gennaio 2013, nemmeno un acconto di quanto dovuto dall’assessorato regionale alle Politiche agricole. Fra l’altro il personale, sempre da gennaio ad oggi, ha anticipato a proprie spese i costi dell’approvvigionamento di carburante per garantire i servizi destinati agli utenti. In una nota a firma delle segreterie aziendali e provinciali Fai Cisl, Flai Cgil e Filbi Uil, con cui i sindacati comunicano lo stato di agitazione del personale e l’avvenuta apertura dell’assemblea permanente dei dipendenti a tempo indeterminato (che è aperta da lunedì), chiedono chiarimenti all’assessorato regionale alle Politiche agricole e garanzie su tutti i punti della piattaforma rivendicata. In particolare, lavoratori e sindacati annunciano che l’assemblea permanente si protrarrà sino a quando il Consorzio di bonifica n.8 non incasserà tutti i mandati della prima semestralità 2013.

Seminario su “L’impiego di manodopera straniera: profili sanzionatori”

mani extracomunitariIl seminario organizzato dalla Prefettura e da Italia Lavoro – Agenzia Tecnica del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali inserito nell’ambito del progetto programmazione e gestione delle politiche migratorie – Pon “Governance e Azione di Sistema”, ha avuto il duplice obiettivo di fornire un aggiornamento sulle principali novità normative nella materia e di favorire il confronto fra i corpi ispettivi e gli organi di vigilanza operanti nel settore dell’immigrazione. Si tratta della prima esperienza-pilota che Italia Lavoro intende riproporre – successivamente – in altre province. Ragusa è stata scelta come prima sede “in ragione della forte incidenza del fenomeno migratorio presso la provincia iblea e delle buone prassi operative sperimentate sul territorio”. I lavori sono stati aperti dal Prefetto Vardè.

Bonus ristrutturazioni, soddisfatta la Cna Costruzioni

Vittorio Schininà responsabile relazioni sindacali Cna Ragusa“Se non possiamo non ritenere positivo il fatto che il Governo nazionale abbia accolto le proposte sul bonus ristrutturazioni sollecitate e condivise da Cna Costruzioni, non dimentichiamo che si tratta ancora di uno soltanto dei cinque punti necessari per il rilancio dell’edilizia che avevamo già individuato a febbraio”. E’ quanto afferma il responsabile provinciale di Cna Costruzioni Ragusa, Vittorio Schininà, secondo il quale, “adesso, occorre continuare ad operare per far sì che la definizione delle nuove misure ed incentivi selettivi di carattere strutturale, finalizzati a favorire la realizzazione di interventi per il miglioramento e la messa in sicurezza degli edifici esistenti, nonché per l’incremento del rendimento energetico degli stessi, che si dovrebbero definire a breve, siano il più possibile efficaci anche per fare in modo che il comparto, nell’area iblea, conosca una nuova stagione di rilancio di ogni tipo di attività”. “Ma a questo intervento – spiega Schininà – si dovranno affiancare anche altre iniziative in grado di smuovere, almeno in parte, il mercato, ridando fiducia ai consumatori e alle imprese. Torniamo a sollecitare, pure in provincia di Ragusa, una semplificazione della burocrazia, da parte di tutti gli enti destinati a fornire autorizzazioni o pareri, per evitare che alla crisi dell’economia si aggiunga anche la crisi dello sportello. Si tratterebbe – ha detto ancora Schininà – di un ulteriore gravoso peso da sostenere per le imprese molte delle quali già costrette a valutare la possibilità, entro l’anno, di chiudere i battenti”.

Una pensilina degna di menzione

Pensilina IppariAl premio nazionale di architettura Mauro Rostagno per le opere di riqualificazione urbana e del paesaggio in Italia, un manufatto in acciaio e legno della fermata dell’autobus, realizzato nel progetto di riqualificazione ai fini turistici del parco urbano dell’Ippari, a Comiso, ha ricevuto una menzione. A presiedere la commissione giudicatrice è stato il critico di architettura Luigi Prestinenza Puglisi. La commissione ha espresso il giudizio in merito ai progetti pervenuti in base ai criteri di valutazione sul rapporto qualità/civiltà urbana, lettura del luogo, qualità architettonica e sostenibilità degli interventi. Il progetto è stato redatto dall’architetto Giovanni Gatto, ed è stato realizzato dall’impresa Ati “Di Paolo e Patriarca Salvatore”. Il progetto sarà esposto il 14-15-16 giugno, al Parco Archeologico di Selinunte.

Provincia, deliberato il contributo al Consorzio Universitario ibleo

scarsoIl commissario straordinario della Provincia di Ragusa, Giovanni Scarso, ha deliberato il restante contributo per il 2013 di centomila euro per il Consorzio Universitario Ibleo. La tranche di 100 mila euro completa lo stanziamento di 150 mila in favore del Consorzio Universitario e consente di poter saldare qualche mensilità arretrata per i lavoratori dipendenti del Consorzio. “Con questo atto del Commissario – si legge nel comunicato stampa dell’Ente di viale del Fante -, la Provincia ha mantenuto totalmente l’impegno finanziario assunto nel bilancio di previsione”.

Individuata una soluzione per i 400 lavoratori dei villaggi turistici

sindacatiSi apre uno spiraglio per i 400 lavoratori stagionali delle tre strutture turistiche alberghiero di Marispica, Baia Samuele e Marsa Siclà. La soluzione è stata individuata nella sede della commissione Lavoro all’ARS grazie all’intervento tecnico del direttore regionale dell’assessorato al Lavoro, Anna Maria Corsello. Si tratta di attivare la mobilità in deroga grazie al ricongiungimento delle varie frazioni di disoccupazione. Ora all’ufficio provinciale del lavoro di Ragusa saranno avviate le richieste da parte dei lavoratori. Il presidente della commissione, Marcello Greco, si è impegnato, altresì, a rivolgere al Governo una risoluzione con la quale si invita il Presidente della Regione, Crocetta, ad avere una interlocuzione con la Dia e la Procura della Repubblica di Modica per capire meglio lo stato delle indagini e proporre magari la gestione a un commissario giudiziario per le tre strutture in attesa che le indagini si completino e avviare, così, l’attività delle tre strutture. La durata della mobilità in deroga dovrebbe terminare il 31 dicembre prossimo. Il governo durante l’incontro non era presente e la cosa è stata stigmatizzata dal presidente della commissione. tutti i presenti, sindacati in testa, hanno sottolineato che con l’apertura dell’aeroporto tre strutture turistiche così importanti non possono rimanere chiuse. Alla riunione era presenti gli onorevoli Pippo Di Giacomo, Orazio Ragusa e Filippo Panarello.

Scroll To Top
Descargar musica