23-08-2017
Ti trovi qui: Home » Scienza e Tecnologia

Archivio della categoria: Scienza e Tecnologia

Ricercatori coordinati dal ragusano Stefano Pluchino, dalle cellule staminali neurali una scoperta che potrebbe portare allo sviluppo di nuove strategie terapeutiche anche nella sclerosi multipla

stefano pluchino

Condotta presso il Wellcome Trust-MRC Stem Cell Institute di Cambridge dal dottor Nunzio Iraci e coordinata dal dottor Stefano Pluchino, una ricerca di base partita dallo studio dei meccanismi di signaling delle cellule staminali neurali. Diversi i risvolti anche per il trattamento delle leucemie e di alcune malattie autoimmuni come la sclerosi multipla. Il ragusano Stefano Pluchino da diversi anni studia il ruolo delle terapie con cellule staminali neurali nel trattamento di condizioni come la sclerosi multipla. Gli studi del dottor Pluchino, neurologo e ricercatore, hanno svolto un ruolo essenziale nello sviluppo dei primi studi di fase I recentemente iniziati nelle forme progressive di sclerosi multipla. L’ultima delle pubblicazioni del suo team è apparsa in questi giorni sulla prestigiosa rivista Nature Chemical Biology. Si tratta di uno studio di base che rivela una funzione mai immaginata prima per gli exosomi delle cellule staminali neurali. «Da alcuni anni ormai – ha dichiarato Stefano Pluchino – studiamo gli exosomi delle cellule staminali neurali, perché siamo convinti che gli exosomi svolgano una funzione importante nei meccanismi di signaling in condizioni complesse come ad esempio i trapianti, e immaginiamo che il chiarimento dei meccanismi di signaling possa permettere lo sviluppo di protocolli di terapia disegnati attorno alla malattia, e in ultima analisi attorno al paziente. Sono le basi di quella che adesso è nota a tutti come precision medicine o medicina di precisione».

A Ragusa il 21, 22 e 23 giugno un Convegno nazionale sulla Geomatica

downloadPresso la Sala Convegni  della Camera di Commercio di Ragusa  si terrà,  nelle giornate del 21, 22 e 23 giugno prossimi,  il 62° Convegno  Nazionale sul tema “Geomatica, applicazioni: Archeologia, Agricoltura, Terremoto ed Emergenze, Foreste e Patrimonio naturale”. L’evento, promosso dalla Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia, è patrocinato dal Comune di Ragusa, dalla Camera di Commercio di Ragusa dai Consigli nazionali  dell’Ordine degli Ingegneri e degli Architetti e dei rispettivi Ordini della provincia di Ragusa,  dall’Ordine Regionale Geologi della Sicilia, dal Consiglio nazionale dei geometri e geometri laureati . Ricco il programma delle tre giornate di lavori nel corso delle quali  verrà sviluppata l’interessate tematica della Geomatica, una disciplina tecnico-scientifica  che fornice strumenti e metodi per acquisire, modellizzare, interpretare, elaborare, archiviare e divulgare dati ed informazioni a referenza spaziale e  trova applicazione in diversi campi, come ad esempio l’archeologia, l’agricoltura, il patrimonio naturale.

 

 

INTERNET, A RAGUSA IL SERVIZIO IN FIBRA OTTICA. ADDIO AL CAVO IN RAME

fibra1_posa

Sono in corso i lavori di posa della fibra ottica di nuova generazione Blu Fibra per scaricare e inviare dati ancora più velocemente. La soluzione tecnica di BluNova permette di portare il cavo in Fibra Ottica direttamente nelle case dei ragusani, negli uffici e nelle aziende garantendo servizi di ultrabroadband in modalità FTTH (Fiber To The home). La vera novità per Ragusa consiste nel fatto che anche il collegamento tra l’armadietto collocato in strada e l’utente finale è garantito da un cavo in fibra ottica. Prima ad utilizzare l’infrastruttura FTTH in provincia, con Blu Fibra, BluNova saluta definitivamente la vecchia tecnologia del cavo in rame, ritenuto obsoleto. Il risultato è performante e va nella direzione dell’ulteriore riduzione del digital divide; le prestazioni della connessione, infatti, sono impareggiabili e mai raggiunte prima a Ragusa: fino a 200 Mbits/s per le utenze private, fino a 500 Mbits/s per le aziende. Per fare questo, BluNova del Gruppo Nova Quadri ha posato i cavi in Fibra Ottica per un equivalente di 1000 chilometri, utilizzando – grazie ad una convenzione con il Comune di Ragusa e l’Irsap – i cavidotti della pubblica illuminazione già esistenti e riducendo quindi, il più possibile, nuovi scavi che inevitabilmente creano disagi a cittadini e automobilisti. Dal lato utente, la tecnologia consente lo svolgimento simultaneo di numerose attività online. Stop alle attese e alle interruzioni: i contenuti multimediali come film e musica saranno disponibili in tempi brevissimi; mentre le imprese potranno accedere a servizi e cloud in tempo reale. Il servizio è già disponibile nella Zona Industriale, nella Zona Artigianale e in alcuni quartieri residenziali della città. I vantaggi di questa soluzione, come spiega il management di Nova Quadri, sono molti: maggiore velocità di connessione; facilità di realizzazione; possibilità di realizzare impianti condominiali, fruizione di un call center locale con operatori locali in grado di rispondere rapidamente alle richieste di intervento. La posa di Blu Fibra è la scelta strategica di BluNova (Gruppo Nova Quadri) che diventa così sempre più protagonista nel processo di sviluppo della città di Ragusa dove le abitazioni e le imprese saranno ancora più “digitali” e interconnesse.

Viaggio nella storia naturale per cieli e per mari

Fossile-di-Ittiosauro-Questo il titolo della mostra allestita presso il Museo Civico di Storia Naturale di Comiso che sarà inaugurata domenica 13 dicembre alle ore 11.00. La mostra resterà aperta al pubblico fino al prossimo 26 dicembre dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 13 e il martedì dalle ore 15.30 alle ore 18.00, gli altri giorni su prenotazione. L’ingresso è gratuito. Il sindaco Filippo Spataro ha rilevato che si tratta di una “splendida occasione, visto il periodo, una vera e propria strenna natalizia, per poter ammirare reperti rari e interessanti che ci riportano a un tempo molto remoto e ci aiutano a capire l’evoluzione delle specie animali. Ancora una volta – ha concluso il primo cittadino – il Museo Civico di Storia Naturale di Comiso è al centro di un evento culturale e scientifico di grande interesse e si conferma punto di riferimento imprescindibile per studiosi e appassionati a livello nazionale in questo particolare settore”

Ospiti illustri al Museo Civico di Storia Naturale di Comiso

b58be3d36b894cec88ab2dc99ddb346a_XLArrivano dall’Inghilterra il prof. Adrian Lister del Natural History Museum di Londra e la sua assistente Leila D’Souza. Lo scopo della visita è studiare i resti fossili dei cervi nani rinvenuti nel territorio di Comiso e Ragusa. La loro particolarità consiste nel fatto che si è trattato di una rara specie affetta da nanismo e sarà utile e interessante il confronto con gli altri esemplari fossili di cervi di dimensioni normali e quindi più grandi conservati nel museo londinese per trarre conoscenze scientifiche. Il professore Lister e la sua assistente D’Souza ritornano al museo comisano dopo cinque anni. In quell’occasione hanno condotto uno stadio sui fossili degli elefanti nani. “Siamo lieti e orgogliosi di ospitare a Comiso, presso il nostro museo di storia naturale due studiosi come il professore Lister, paleontologo di statura internazionale, e la sua assistente la dottoressa D’Sousa – ha commentato il sindaco Filippo Spataro -. L’interesse per le collezioni del nostro museo da parte di studiosi provenienti da una fra i più prestigiosi musei del mondo, il Natural History Museum di Londra per l’appunto, è la prova migliore dell’importanza e della valenza del nostro museo conosciuto ormai anche all’estero”.

Appuntamento con la scienza

171130374-9b673e69-111a-4a37-a93c-cf10d707d351Un bicchier d’acqua, un foglio di carta, una forbice e un mucchietto di mattoncini Lego: è quanto servirà a Marco Delmastro, fisico delle particelle e ricercatore del Cern di Ginevra, per entrare come per magia nel mondo fascinoso e apparentemente lontano della fisica contemporanea, ed in particolare di uno dei suoi oggetti più celebri e misteriosi, il bosone di Higgs. L’avvistamento di questa particella, che i fisici cercavano da quasi cinquant’anni, fu annunciato per la prima volta nel luglio del 2012, grazie ai risultati degli esperimenti –  a cui ha lavorato Delmastro – sull’acceleratore LHC. Il bosone è il tassello mancante della teoria che descrive il comportamento delle componenti elementari della materia. Cosa sono dunque queste fantomatiche “particelle elementari”? A cosa serve il bosone di Higgs e che relazione ha con la nostra esperienza di tutti i giorni? Come si lavora al famoso centro di ricerca del Cern? E cosa c’è ancora da cercare e comprendere del mondo microscopico, ora che l’acceleratore si prepara a ripartire? Di questo – e di molto altro – Delmastro parlerà nell’Auditorium del Liceo Scientifico di Modica, venerdì 8 maggio, alle 18, in occasione del XIII “Appuntamento con la scienza”, manifestazione organizzata dalle docenti Alasso Lucia e Terranova Elvira, del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Istituto di Istruzione Superiore ‘Galilei-Campailla’. Sono  invitati non solo studenti e appassionati di scienza, ma anche tutti i curiosi e i cittadini desiderosi di diventare sempre più consapevoli della natura del mondo in cui viviamo.

Instagramers Ragusa annuncia il programma di #instawalkscicli con SEM e Tanit

Instawalkscicli-Igers-Ragusa_WEBInstagramers Ragusa annuncia il programma di #instawalkscicli con “Sem” e l’associazione culturale “Tanit Scicli” l’1 novembre a Scicli. #Instawalkscicli è l’appuntamento lanciato da Instagramers Ragusa a Scicli per l’1 novembre, in apertura di “Rubino – le rotte del vino” di “Sem” Spazi Espressivi Monumentali. L’appuntamento è l’occasione per incontrare i fan di Instagram e festeggiare il primo compleanno della comunità iblea di fotografia mobile più diffusa al mondo, un’opportunità per raccontare la grande bellezza del sud-est siciliano e la sicilianità degli Iblei. “Scicli segreta” è il tema scelto per il primo Instawalk di Instagramers Ragusa insieme ai ragazzi dell’associazione Tanit Scicli, giovane realtà che cura la gestione dei siti turistici locali. Saranno loro che accompagneranno i partecipanti in una passeggiata tra i vicoli magici che affascinano scrittori, personaggi famosi e gente comune. La partecipazione all’Instawalk del primo novembre a Scicli è gratuita ed è richiesta l’iscrizione online entro il 31 ottobre (http://instawalkscicli.eventbrite.it). Come in tutte le community Instagramers italiane, l’Instawalk sarà anche un challenge fotografico. Gli hashtag ufficiali dell’evento > #instawalkscicli #rubino2014 Nei giorni successivi all’evento saranno scelte le 10 foto migliori che andranno a documentare l’evento sul sito ufficiale di Instagramers Italia. Instagramers Ragusa è presente su: Facebook www.facebook.com/instagramersragusa – Twitter @IgersRagusa – Instagram @Igers_Ragusa

Instagramers Ragusa

Instawalkscicli-Igers-Ragusa_WEBUna passeggiata insieme agli utenti dell’applicazione di fotografia per dispositivi mobili più utilizzata al mondo tra gli scorci e le vie barocche di Scicli. L’appuntamento della comunità iblea è frutto della partnership con l’associazione Spazi Espressivi Monumentali (SEM) in occasione del secondo evento targato “Rubino – le rotte del vino” che animerà Scicli l’1 e 2 novembre. L’instawalk è il primo incontro della community di Instagramers Ragusa, il cui scopo è diffondere il valore e la ricchezza del territorio ragusano online attraverso la fotografia mobile e supportare progetti innovativi, non solo dal punto di vista tecnologico. L’hashtag ufficiale della comunità #igersragusa conta quasi settemila fotografie e un rapporto diretto con chiunque voglia affacciarsi al mondo della fotografia mobile: giovani, adulti e aziende. Siamo felici di supportare il progetto di una realtà come SEM, fatta di persone che come noi hanno trascorso parte della propria vita lontano dalla Sicilia, ma che adesso hanno deciso di tornare – dice Erika Rotella, fondatrice di Instagramers Ragusa e social media manager – sono menti in continua evoluzione, questo ci ha stimolato ancora di più. L’appuntamento del primo novembre è l’occasione per sperimentare una nuova modalità di visitare e guardare i monumenti, un occhio meno critico, più creativo e personale di raccontare la grande bellezza barocca. Alex Massari, co-fondatore della community iblea e digital strategist dice – Sono rientrato da anni trascorsi vissuti con la valigia in mano quando ho compreso che qui abbiamo tutto quello che il mondo ci invidia ma che pochi conoscono. L’obiettivo di SEM e Instagramers Ragusa è comune, far scoprire che quel 1693 ci ha resi ricchi di arte, cultura ed enogastronomia. Come in tutte le community Instagramers italiane, l’Instawalk sarà anche un challenge fotografico. Gli hashtag ufficiali dell’evento > #rubino2014 #instawalkscicli Nei giorni successivi all’evento verranno decise le 10 foto migliori che andranno a documentare l’evento sul sito ufficiale di Instagramers Italia.

Il Liceo Fermi di Ragusa con la Fisica del Karate al 100° Congresso della SIF

Concetto-GianinoVenerdì 26 settembre si sono conclusi a Pisa i lavori del Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica. Il Liceo Scientifico di Ragusa ha dato il suo contributo nella sezione dedicata alla didattica della fisica con una comunicazione del professore Gianino, con la quale ha presentato il resoconto dell’attività svolta lo scorso anno scolastico, in collaborazione con il maestro Tonino Giannì del Dojo Karate-do Shotokan e la professoressa Josette Immé del Dipartimento di Fisica e Astronomia e sezione Infn di Catania, nell’ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche. Concetto Gianino ha presentato gli eccellenti risultati di ricerca didattica dei laboratori di fisica del karate, nei quali gli studenti hanno affrontato lo studio della fisica da diversi punti di vista, da quello della semplice percezione delle leggi della fisica con il corpo alle misure del laboratorio di ricerca, dove gli studenti, come veri e propri ricercatori, hanno studiato sperimentalmente e con una metodologia originale, gli effetti di impatto di una tecnica di karate su un sacco da boxe. Il professore Gianino, nel suo intervento ha anche presentato il suo recente libro, scritto con il maestro Giannì, “La Fisica del Karate”, nel quale sono trattati i metodi didattici utilizzati nei corsi e i risultati sperimentali delle misure effettuate.

UNA STAMPANTE CHE RICREA IL CIOCCOLATO

L’11 Maggio 3DiTALY inaugura il nuovo Store a Ragusa e presenta uncioccolato di modica prototipo di stampante 3D che estrude cioccolato. In Italia, per la prima volta, si iniziano a vedere i risultati di quel connubio fra artigianato tradizionale e nuove tecnologie. La tecnica più antica per lavorare il cioccolato si fonde con l’innovativa stampa 3d. Il connubio ha origine dall’incontro di due realtà molto diverse ossia l’Antica Dolceria Bonajuto, la cioccolateria più antica della Sicilia, e il team 3DiTALY, la neonata azienda dedicata alla stampa 3D e a i nuovi hardware opensource. L’idea è quella di stampare realmente il cioccolato, per la prima volta in Italia, utilizzando una stampante 3D desktop a deposizione di strati. Nella partita c’è quindi anche un altro player: WASP project, uno dei migliori team di produttori di stampanti 3D in Italia, sul cui modello PowerWASP è stata effettuata la modifica per estrudere la cioccolata. Il prototipo della stampante è ancora in una fase molto sperimentale, ma gli esiti sono promettenti. Come materia prima non è stata utilizzata una cioccolata qualsiasi bensì la pregiata e unica cioccolata di Modica, famosa in tutto il mondo per la sua consistenza fragrante e delicata. Il procedimento di estrusione della cioccolata di Modica tramite la stampante 3D è il seguente; la pasta di cioccolato viene fusa ad una temperatura di circa 31 gradi. Successivamente viene versata in una normale siringa da pasticceria, la quale è poi applicata al braccio meccanico della stampante. Un motore stepper passo-passo applica una leggera pressione tramite un perno sulla sommità della siringa, in modo da permettere l’estrusione del filamento di cioccolata dal beccuccio sottostante. Spostando lentamente la siringa tramite il braccio meccanico sugli assi X, Y e Z la macchina è così in grado creare strato su strato piccole opere tridimensionali. Un modo per reinventare l’arte della pasticceria. L’appuntamento è quindi l’11 Maggio a Ragusa alle ore 17 ad Ibla (di fronte al giardino Ibleo) con una dimostrazione live di stampa 3D utilizzando il cioccolato; ne verrà fuori la cupola del Duomo di Ragusa in 3D alta 60 cm. Alle ore 20 in Via Mongibello 168 presentazione del nuovo Store.

SALONE INTERNAZIONE DEL FUMETTO, GIOCHI E VIDEOGIOCHI

Nelle giornate del 17 e 18 maggio il parco del Castello di castello donnafugata 2Donnafugata ospiterà il Salone Internazionale del Fumetto Giochi e Videogiochi. L’iniziativa è promossa dall’Associazione “Maniacreativa” con la collaborazione della Cooperativa “Il Girasole” e la compartecipazione del Comune di Ragusa. La manifestazione prevede lo svolgimento simultaneo di diverse attività in modo da fornire al pubblico un’ampia scelta tra mostre, conferenze, proiezioni e attività di diverso tipo. Programmata anche una sezione dedicata ad una mostra-mercato con stand di vendita a tema e una serie di concorsi e tornei a cui il pubblico potrà partecipare. Biglietto di ingresso 5 euro ingresso giornaliero (adulti) e 3 euro (bambini 5-12 anni ed over 65). Prevista una forma di abbonamento per le due giornate 8 euro (adulti) e 5 euro (bambini 5-12 anni ed over 65). Per i disabili l’accesso sarà gratuito. Il 17 e 18 maggio previsto un ticket per visitare soltanto le stanze del Castello mentre per l’ingresso al parco dovrà essere pagato il biglietto a parte.

 

Concluso il corso di Domotica

Nella prima decade di aprile gli alunni dell’Istituto d’Istruzione impiantodomoticaSuperiore “F. Cassola” Ferrandina (MT) hanno svolto uno Stage di 40 ore presso la ditta Crea snc di Ragusa, che si occupa di domotica. Il titolo dell’esperienza lavorativa in azienda è “Alternanza Scuola Lavoro” ed ha permesso ai giovani partecipanti di acquisire le competenze tecniche per diventare “Intergratore di Sistemi”, una moderna figura professionale in grado di fare interagire nel modo più razionale, efficiente ed automatizzato i vari impianti presenti nelle abitazioni, quali quello elettrico, idrico, di riscaldamento, di videosorveglianza, audio video. Attraverso una metodologia didattica che ha previsto lezioni frontali multimediali, attività di laboratorio tecnico-pratiche ed esercitazioni/lavori di gruppo, sono state affrontate le tematiche necessarie per esaminare, configurare, installare e collaudare, con approccio sistemistico, un generico sistema con l’obbiettivo di fornire una specifica formazione relativamente alla progettazione, alla strutturazione e realizzazione di un impianto che implementi qualsiasi scenario per la supervisione e il controllo di un sistema integrato. Sono stati costituiti gruppi di lavoro per eseguire esercitazioni pratiche sulle problematiche proposte, sperimentando, così, il lavoro di equipe, fondamentale nella moderna realtà progettuale.

L’istituto “Cassola” di Matera in stage aziendale alla Crea di Ragusa

Nella prima decade di aprile gli alunni dell’Istituto d’istruzione superiore “F. Cassola” di Ferrandina, in provincia di Matera, svolgeranno uno stage di 40 ore. Il percorso formativo prevede una forte integrazione fra parte teorica e pratica: lo stage permette, infatti, di applicare e sperimentare quanto appreso usando i dispositivi e le strumentazioni dell’ azienda. L’Ente gestore dell’attività è l’Istituto Cassola, accreditato per la Formazione Superiore e per la Formazione continua. Partner del Progetto è C.R.E.A. Ragusa: i suoi locali saranno la sede Didattica per lo svolgimento delle lezioni. L’obiettivo del corso è quello di far conseguire ai giovani conoscenze e competenze teorico-pratiche nell’ambito della domotica, della progettazione e sviluppo di apparecchiature audio e di sistemi di telegestione e telecontrollo.
impiantodomotica

RISCHIO SISMICO A RAGUSA L’INVITO DEL CIRCOLO PD “PIPPO TUMINO”

Lavorare per ridurre la vulnerabilità sismica degli edifici. A cominciare dal piano comunale di protezione civile sul rischio sismico. E’ la richiesta che arriva dal circolo “Pippo Tumino” del Pd di Ragusa dopo avere partecipato all’iniziativa promossa dalla Cna sulla scottante questione della pericolosità esistente nel territorio legata proprio al fenomeno dei terremoti. “E’ arrivato forte e chiaro il messaggio secondo cui il “plateau degli Iblei” sta accumulando energia dovuta ai movimenti della placca africana nei confronti di quella euro-asiatica. La Sicilia è in pratica la cerniera di questo movimento impercettibile ai nostri occhi ma notevole se misurato con gli strumenti a disposizione degli esperti tecnici dell’Ingv di Catania. Di certo – afferma il segretario del Circolo, Gianni Lauretta – sappiamo che tutta questa energia accumulata un giorno sarà rilasciata sotto forma di un sisma, prevedibilmente di forte intensità come ciclicamente è successo nel corso dei millenni. Non è possibile prevedere quando. Invece, con certezza, è possibile ridurre il grado di vulnerabilità del territorio che abitiamo e la vulnerabilità – aggiunge Lauretta – è tanto più grave quanto meno si è pensato di predisporre in modo antisismico tutti i manufatti costruiti sul territorio ibleo”.
giovanni lauretta

Ragusa, hot spot wifi nelle piazze

Il Comune di Ragusa, sulla base di una convenzione stipulata con la società “Nova Quadri”, ha da tempo dotato diversi piazze della città (Piazza San Giovanni, Piazza Pola, Piazza Duca Degli Abruzzi e Piazza Torre), di HotSpot Wifi, punti di accesso libero ad internet. Ciò ha consentito a chiunque di accedere gratuitamente, tramite computer, tablet, smartphopne, alla rete. L’Amministrazione Comunale di Ragusa ritenendo indispensabile dotare anche altre le zone del territorio di HotSpot, ha chiesto alla società di creare nuove aree di accesso libero alla rete. Ciò ha consentito di aggiungere alle Piazze già coperte da tale servizio anche Piazza Matteotti, Piazza Duomo, Piazza G. B. Hodierna (di fronte Chiesa San Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla), la Stazione autobus di Via Zama e Piazza Malta a Marina di Ragusa. Lo stesso tipo di servizio inoltre è garantito anche presso la Biblioteca Civica Verga di Via Zama e, tra qualche giorno, anche nella centralissima Via Roma.
418-1-grande-1-wifi

C.R.E.A. 25 ANNI DI ECCELENZA

crea definitivo1 copia-800In occasione del 25’ anniversario dalla sua fondazione la Crea ha organizzato la settimana dell’Hi-Tech: un ciclo di incontri e seminari interamente dedicati all’alta tecnologia ed alle sue applicazioni. Teatro degli incontri sarà la sede della Showroom in Via Ugo la Malfa 47/49 dove si alterneranno, con cadenza giornaliera, seminari di approfondimento per professionisti ed installatori, ma anche momenti dedicati agli appassionati che vogliono misurarsi con le nuove frontiere dell’alta definizione, sia audio che video. Riflessioni specifiche saranno dedicate ai sistemi domotici residenziali ed alberghieri, oltre alle tecnologie per il risparmio energetico: tema ambientale che sarà protagonista di una giornata attraverso la visione di un documentario sulle bellezze degli Iblei. Non mancheranno momenti di intrattenimento con concerti live di maestri e cantautori di prestigio. Per info e prenotazioni sui seminari inviare una e-mail all’indirizzo [email protected] o chiamare lo 0932.252034. La partecipazione agli eventi culturali è gratuita.

CORSO DI DOMOTICA GRATUITO

Ci sono necessità che oggi si avvertono molto più di ieri. C’è bisogno di sentirsi sicuri una volta dentro casa, di allentare lo stress, di immergerci in una dimensione più nostra. In questo senso la tecnologia ha fatto passi da gigante. Siamo così arrivati alla casa intelligente, con apparecchi che soddisfano ogni tipo di esigenza. Nasce la casa del terzo millennio. Una casa dove le nuove tecnologie sono in stretto rapporto tra loro, attraverso un sistema domotico in grado di controllare e gestire la totalità delle apparecchiature che normalmente funzionano in maniera singola ed indipendente. Comprendere e saper gestire questa complessità porta con sé un universo nuovo di competenze specifiche e aggiornamenti. La Crea organizza un corso indirizzato sia ai professionisti della domotica ma anche a chi vuole trasformare la propria casa e vuole evitare di commettere errori comuni e, spesso, costosi. Il prossimo appuntamento con il Corso di Domotica full immersion gratuito di 4h sarà nel mese di settembre 2013 nello showroom di C.R.E.A. a Ragusa. Il corso mira a conoscere e toccare con mano le potenzialità di una casa domotica integrata. Inizio corso 9, fine corso 13. Per informazioni e adesioni chiamare ai numeri 0932 252034 – 0932 644698, Salvatore Battaglia 320.9155623.
impiantodomotica

PRIMO “GDG MEETING” DELLA PROVINCIA IBLEA

android_logo_jpg_1400x0_q85Il 6 aprile, dalle 9.00 alle 13.00, presso il Consorzio Asi (ex Facoltà di Medicina), si terrà a Ragusa il “1° Gdg Meeting” della provincia promosso dal Gruppo Giovani di Confindustria Ragusa con il Movimento  e organizzato dal Gdg Catania. “I Gdg (Google Developers Group) – spiega il presidente dei Giovani Industriali, Mario Molè – sono veri e propri gruppi di persone interessate allo sviluppo delle tecnologie Google (che non è solo un motore di ricerca) e al loro pieno e diffuso utilizzo per il miglioramento organizzativo e la qualità dei processi di sistema mutuabili a tutti i livelli”. Le tecnologie Google comprendono, fra l’altro, Android, App Engine, uso delle Api Youtube, Google Calendar e tante altre “Apps” di utilità collettiva.

ELETTRODOTTO ITALIA -MALTA L’UDC, FAVOREVOLE, SCONFESSA SONIA MIGLIORE

lampadinaIl Consiglio comunale si è detto favorevole ad un’opera pubblica che è conseguenza di una direttiva europea, l’interconnessione dell’energia elettrica. Solo l’ex sindaco Dipasquale con i suoi consiglieri è rimasto ancorato ad un immotivato no all’elettrodotto dopo avere – non si capisce se per noncuranza o chissà che altro – lasciato nel cassetto per oltre otto mesi (da ottobre a luglio) il progetto su cui ci si doveva esprimere. Anche Sonia Migliore nonostante il suo partito si sia espresso favorevolmente abbraccia la tesi dell’onorevole ex sindaco dichiarandosi raccoglitrice delle “consistenti perplessità degli imprenditori turistici le cui attività insistono nella zona del depuratore di Marina”. “L’unico interesse nazionale degno di rilievo – scrive Sonia Migliore – sembra essere quello della Repubblica di Malta che tramite questa infrastruttura riuscirà a produrre energia elettrica svincolando parte della produzione dall’inquinante centrale termoelettrica”. Per Sonia Migliore è ridicolo l’indennizzo, 600 mila euro, e quindi chiede, se proprio l’opera deve essere fatta, uno spostamento ad est (c’è però la Riserva, NdR) e come compensazione, invece dei soldi, una riqualificazione della zona. Dopo qualche ora dal comunicato della Migliore, arriva quello dell’Udc di Ragusa. “Rimaniamo fortemente basiti per le dichiarazioni espresse dalla sig.ra Sonia Migliore sull’elettrodotto. La Migliore dichiara di essere non solo contraria all’opera ritenendola parecchio invasiva ma ritiene esiguo l’indennizzo di 600 mila euro che verranno utilizzati per investimenti a favore del nostro territorio. Ricordiamo alla Migliore che si firma come dirigente dell’Udc che al comune di Ragusa esiste un gruppo consiliare del suo stesso partito con il quale sarebbe stato più opportuno confrontarsi anziché in maniera propagandistica rilasciare dichiarazioni su questo argomento che la trovano fortemente impreparata. Va ribadito – scrive l’Udc di Ragusa – che il gruppo consiliare del partito in maniera compatta ed unitaria, non solo ha ritenuto di dare il proprio assenso a questa opera ma ha contribuito fortemente nella redazione dell’emendamento presentato in consiglio che ha permesso alla nostra città di ottenere tale risarcimento economico a fronte delle poche migliaia di euro che erano previste nella delibera iniziale. Va detto inoltre, per informare la Migliore ed evitare tali cantonate, – continua la nota della Udc di Ragusa – che tale opera di interesse comunitario sarebbe stata comunque realizzata perché frutto di un accordo internazionale tra i governi italiano e maltese. Per quanto riguarda le preoccupazioni esternate dalla Migliore possiamo dirle continua l’Udc di Ragusa – che la tutela del territorio sta a cuore al gruppo consiliare, più di quanto qualcuno pensa, difatti prima di dare il nostro voto positivo ci siamo accertati che tale opera non sarà affatto invasiva perché dotata di tutti i pareri positivi, da parte della Commissione Tecnica di verifica dell’Impatto Ambientale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare nonché dal parere di Compatibilità Ambientale rilasciato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il progetto, a livello locale, ha ricevuto anche il parere da parte della Soprintendenza e del Dipartimento Regionale dell’Ambiente. Ci rincuora inoltre – scrive l’Udc – il parere positivo rilasciato da Legambiente, associazione che si è sempre battuta per la salvaguardia ambientale del nostro territorio”.

Il sindaco di Vittoria: titoleremo una via alla Montalcini

Dopo avere appreso della scomparsa del premio Nobel per la medicina, Rita Levi Montalcini, il sindaco Giuseppe Nicosia ha dichiarato che “con la Montalcini scompare una delle figure che hanno fatto onore alla Italia intera. Questa grande figura di scienziato – ha continuato Nicosia – era entrata nel cuore di tutti noi; per questo voglio assumere da oggi stesso l’impegno a titolare una strada o una piazza cittadina a Rita Levi Montalcini”. rita-levi-montalcini-montalcini100_v_cgv2

Scroll To Top
Descargar musica