26-06-2017
Ti trovi qui: Home » Scienza e Tecnologia (pagina 2)

Archivio della categoria: Scienza e Tecnologia

CHIARAMONTE, IL WI-FI ALLA VILLA COMUNALE

Dopo Piazza Duomo anche dai Giardini Comunali è possibile collegarsi ad Internet. Si tratta di un servizio gratuito, voluto dall’amministrazione comunale, reso possibile grazie all’accordo tra il Comune e la Società Free Com, che darà la possibilità a tutti di poter accedere alla rete, sia con i PC portatili, sia con gli smartphone di ultima generazione.

COSTRUIRE CON L’ACCIAIO

Convegno tecnico venerdì 18, alle 15,30, presso la Cna di Ragusa, a cura dell’Ordine degli Ingegneri, su “L’Aquila: 2009-2012 – Costruire con l’acciaio in zona sismica Esperienze de L’Aquila”.

Il futuro dell’abitare punta sui tetti verdi

Architettura naturale o bioecologica; sostenibilità ambientale e risparmio energetico. A questi temi saranno associati sempre di più le tecnologie dei tetti verdi o delle coperture a verde pensile o, più semplicemente, dei giardini pensili. Questo l’oggetto dell’interessante incontro tecnico tenutosi nella sede dell’Ordine degli Architetti di Ragusa che ha accolto con estremo interesse la proposta dell’associazione Abitare-bio di Messina i cui rappresentanti hanno illustrato nel dettaglio le novità su “Coperture verdi e verde pensile per la città sostenibile”. Ad introdurre i lavori il presidente dell’Ordine, Giuseppe Cucuzzella, che ha chiarito come le tecniche per migliorare l’involucro edilizio sono da seguire con sempre maggiore interesse. “Queste tecnologie – ha detto Cucuzzella – sono poco conosciute e, purtroppo, si pensa erroneamente che questi sistemi abbiano solo un impatto ambientale indoor e outdoor di tipo puramente estetico”. “Tutto ciò – ha affermato l’architetto Alfredo Misitano, presidente di Abitare-bio – è totalmente sbagliato. Contrariamente a quanto si possa credere, i vantaggi delle coperture a verde sono innumerevoli: buon isolamento termico e conseguente risparmio energetico estivo ed invernale; miglioramento delle prestazioni fonoassorbenti; maggiore durata dell’impermeabilizzazione della copertura della costruzione; minore deflusso in rete fognaria delle acque piovane (regimazione delle acque meteoriche)”. Carmela Canzonieri, vice presidente della Fondazione Arch, ha parlato, invece, delle coperture a verde come sistema urbano. Posta particolare attenzione anche sull’aumento del valore della costruzione, sulla maggiore prestazione di eventuali pannelli fotovoltaici presenti in copertura, oltre che sulla schermatura dei campi elettromagnetici dell’alta frequenza. “Queste tecnologie verdi – ha precisato Fabio Brunaccini, vice presidente di Abitare-bio – sono le uniche in assoluto, rispetto a tutte le altre tenute in debita considerazione nelle problematiche ambientali, che garantiscono molteplici vantaggi e senza neppure inquinare all’origine o alla dismissione”.

RICOSTRUITO IL VOLTO DI UNA GIOVANE DONNA DOPO UN GRAVE INCIDENTE

E’ ancora ricoverata presso il reparto di chirurgia maxillo-facciale di Ragusa, la giovane donna ragusana vittima di un grave incidente stradale avvenuto, la scorsa domenica, durante un’escursione amatoriale in auto fuoristrada. Dalle testimonianze dei presenti, l’incidente è avvenuto in seguito a ribaltamenti multipli della vettura. La signora, M.F. le iniziali, ha riportato gravi conseguenze con trauma cranico, fratture vertebrali e fracasso facciale con fratture di tutte le ossa del massiccio facciale. Trasportata d’urgenza presso l’Ospedale “Guzzardi” di Vittoria è stata sottoposta alle suture delle ferite e ricoverata presso il reparto di chirurgia generale, dove i medici hanno stabilizzato le condizioni cliniche ed eseguito gli accertamenti per escludere lesioni cerebrali ed agli organi interni. La paziente è stata quindi trasferita nell’unità operativa accreditata di chirurgia maxillo-facciale, presso la Clinica del Mediterraneo di Ragusa, dove il dott. Corrado Toro insieme alla dottoressa Carnazza ed al resto dell’equipe di specialisti hanno sottoposto la paziente ad un complesso intervento per la ricostruzione del volto. Il dott. Toro, responsabile dell’unità di chirurgia maxillo-facciale ha spiegato il delicato intervento: “Il fracasso facciale è una grave condizione in cui, tutte le ossa del massiccio facciale, tra cui la mandibola, la mascella superiore e le orbite oculari, vengono fratturate in multiple piccole parti. Si tratta di ricostruire un puzzle di ossa che contengono delicate strutture di senso (come i nervi e gli occhi), che servono alle funzioni della masticazione, della respirazione, della fonazione e della deglutizione e che determinano le forme e quindi l’aspetto del volto umano”. Riguardo la giovane ragusana operata in seguito all’incidente, la direzione sanitaria della Clinica del Mediterraneo, ha comunicato che gode di ottime condizioni post-operatorie e che a giorni sarà dimessa. A poco più di un anno dal decreto dell’Assessorato regionale alla Salute che ha istituito a Ragusa l’unità operativa di chirurgia maxillo-facciale presso la Clinica del Mediterraneo, sono stati trattati chirurgicamente circa 40 casi di fratture facciali avvenuti per cause incidentali o per aggressioni.

RIFLESSOLOGIA

Incontro mercoledì 11 aprile alle 11 presso il Centro Studi Feliciano Rossitto di Ragusa, nell’ex via Ducezio 13, con la dr.ssa Grace Civello, esperta di riflessologia.

USCIRE DALLA CRISI? LA STRADA MAESTRA E’ ILLUMINATA DAL SOLE

Utilizzare il sole per uscire dalla crisi. Non è l’unica strada, ma è un intervento che potrebbe risultare utile. E’ quanto sostiene Legambiente che spiega come sulla base del cosiddetto decreto Monti sulle liberalizzazioni non si potranno più fare impianti fotovoltaici a terra, per cui gli investitori si rivolgeranno, come in parte stanno facendo, agli impianti sui tetti che godranno ancora per un anno di incentivi interessanti che uniti a costi dei pannelli in discesa (meno di 2000 euro/Kw per impianti da 20 kW, ancora meno per impianti più grandi) assicurano per 20 anni rendimenti dell’8-10%. “Un’idea praticabile – spiegano gli ambientalisti – è quella di costruire impianti fotovoltaici sui tetti di capannoni industriali, artigianali ed agricoli o in mancanza di soldi di affittarlo avendo in cambio energia gratis oppure un impianto fotovoltaico in regalo. Le imprese ne avrebbero solo vantaggi con riduzione dei costi oppure con aumento dei ricavi – precisa Legambiente -, il tutto senza anticipare nulla. In più questa soluzione risolverebbe il problema dello smaltimento dei tetti in eternit in quanto è previsto un contributo aggiuntivo nel conto energia quando si sostituiscono con fotovoltaico tetti in cemento amianto”. Legambiente aggiunge: “Per una maggior efficacia dell’intervento si potrebbero raccogliere le disponibilità ad affittare i tetti da parte delle imprese delle due zone industriali – dicono gli ambientalisti – e insieme offrire sul mercato decine di migliaia di mq. I capitali verrebbero da fuori come è stato per gli impianti fotovoltaici a terra, ma il lavoro resterebbe qui. Questa opportunità è aperta anche alle famiglie che non sanno come proteggere i risparmi”. Terza opportunità per far affluire investimenti, e quindi lavoro, è rappresentata dal risparmio energetico.

WWTCA, LICITRA E’ IL PRESIDENTE

Giuseppe Licitra è stato eletto nuovo presidente del “WwTCa”, la “World-wide Cheeses traditions”, un’associazione scientifica con finalità socio culturali per la conoscenza, la qualificazione e la valorizzazione dei prodotti lattiero-caseari tradizionali nel mondo. L’assemblea di “WwTCa” si è tenuta nella sede del CorFiLaC di Ragusa dove è in fase di svolgimento “Cheese Art 2012”. Un prestigioso riconoscimento per Licitra che ha così visti premiati gli sforzi tesi allo sviluppo di un network scientifico internazionale di ricercatori che operano nel settore delle produzioni lattiero-casearie. L’associazione “WwTCa” era già stata presentata nel corso del convegno che ha visto la presenza dei rappresentanti di diciannove Paesi membri e che si è svolto nella nuova e avveniristica struttura della “Cacioteca Regionale Siciliana”. L’assemblea, oltre alla decisione di interagire con le autorità governative nazionali ed internazionali per documentare scientificamente le peculiarità dei sistemi tradizionali di produzione e dei relativi prodotti, ha proceduto all’elezione degli organismi direttivi. Vice presidenti sono stati eletti Sylvie Lortal dalla Francia e Catherine Donnelly dagli Stati Uniti. Tesoriere dell’associazione Stefania Carpino dall’Italia, direttore di ricerca del CorFiLaC. Dell’organismo direttivo fanno parte anche altri componenti: Zorica Radulovic dalla Serbia, Tsetsegee Ser-Od dalla Mongolia e Evanthia Litopoulou dalla Grecia.

SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

Si terrà anche a Ragusa la Giornata della Salute e della Sicurezza nei luoghi di lavoro. A Villa Di Pasquale a Ragusa, il 1° dicembre, si terrà un incontro su “Un anno di attività; primi risultati e vecchie emergenze”, organizzato dall’Asp 7 – Dipartimento di prevenzione – e dall’assessorato regionale della Salute. Inizio lavori ore 8,30.

Rotonova medicina sull’infertilità maschile

Venerdì 18 novembre alle 21.15 su Tele Nova primo appuntamento settimanale di medicina con in studio l’andrologo Prof. Enzo Vicari dell’Università di Catania che parlerà di infertilità maschile. I telespettatori potranno rivolgere domande in diretta all’esperto telefonando al n. . Il Prof Vicari riceve a Ragusa al Centro Medico Bios, via Cupolette n. 30, tel. 0932 625082 – 652731.

Rotonova medicina sull’infertilità maschile

Venerdì 18 novembre alle 21.15 su Tele Nova primo appuntamento settimanale di medicina con in studio l’andrologo Prof. Enzo Vicari dell’Università di Catania che parlerà di infertilità maschile. I telespettatori potranno rivolgere domande in diretta all’esperto telefonando al n. . Il Prof Vicari riceve a Ragusa al Centro Medico Bios, via Cupolette n. 30, tel. 0932 625082 – 652731.

Bollettino sismico ibleo Operativo lo strumento di divulgazione

Presentato il “Bollettino sismico ibleo” che rappresenta un ampio contributo scientifico alla comprensione degli eventi sismici che si sono verificati nell’area degli Iblei dall’anno 2000 al 2009. A illustrare l’importante pubblicazione il presidente della Provincia regionale di Ragusa, Franco Antoci, l’assessore provinciale al Territorio, Ambiente e Protezione Civile di Ragusa, Salvo Mallia, il dirigente del settore Geologia, Salvino Buonmestieri e Giuseppe Patanè, responsabile scientifico della rete sismometrica provinciale e della rete di emissione gas radon, nonché docente universitario del Cutgana, il Centro universitario per la tutela e la gestione degli ambienti naturali ed agro – ecosistemi) di Catania. Il bollettino vuole anche sensibilizzare sulla prevenzione dal rischio sismico e diffondere tra la popolazione un certo grado di consapevolezza.

Scroll To Top
Descargar musica