24-06-2017
Ti trovi qui: Home » Sindacati (pagina 17)

Archivio della categoria: Sindacati

Assunzioni stagionali alla Busso: i dubbi della Uil

Per le assunzioni stagionali alla ditta Busso che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nel capoluogo ibleo, Angelo Gulizia della segreteria Uil chiede che il commissario Rizza si faccia garante delle regole. In una nota inviata al commissario straordinario del Comune il sindacalista chiede “la convocazione di un incontro urgente con Cgil, Cisl e Uil per discutere di eventuali assunzioni di operatori stagionali per il periodo estivo. La mancanza di indicazione dei criteri oggettivi per l’individuazione e la selezione del personale da assumere in assenza di una preventiva verifica sindacale, potrebbe lasciar intravedere, visto il periodo di campagna elettorale, ipotesi di favoritismi del tutto clientelari che, certamente, – scrive la Uil di Ragusa a proposito delle assunzioni alla Busso – non tornerebbero utili all’amministrazione comunale”.
Rizza_margherita

LA FIOM CGIL RAGUSA ALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA

roma-13-dicembre-2012-natale-al-miur-01Anche la Fiom Cgil di Ragusa era presente alla manifestazione nazionale della Fiom tenutasi sabato nella capitale. Una delegazione ragusana ha presenziato al comizio finale, tenuto da Fabrizio Landini, in piazza San Giovanni, dopo essere partita da piazza della Repubblica. La presenza della delegazione ragusana “ha voluto testimoniare – si legge in una nota della Cgil – il disagio della categoria rispetto ai temi occupazionali, nel settore metalmeccanico, del territorio ibleo”.

Alberghi sequestrati, appello dei sindacati

Cgil, Cisl, Uil e Federalberghi hanno inviato una nota ai presidenti dei Tribunali di Ragusa e Catania sulla questione dei sequestri di Marsa Siclà, Baia Samuele e Marispica. I sindacati, “nel rispetto dell’assoluta autonomia della Magistratura, auspicano una rapida soluzione della vicenda, compresa la opportunità di parziali e temporanee aperture delle strutture”.

 TRIBUNALE RAGUSA

VILLAGGI TURISTICI, LA CGIL ALL’ARS

cgil bandieraUna delegazione ragusana della Cgil composta dal Segretario Generale Giovanni Avola, da Nicola Colombo, coordinatore della Camera del Lavoro di Ragusa e dal segretario di categoria Filcams Sicilia, Monica Genovese, è stata ricevuta dalla commissione lavoro dell’Ars per l’audizione sul blocco dell’attività turistico-ricettiva dei villaggi Marsa Siclà, Baia Samuele e Marispica. All’audizione erano altresì presenti una delegazione dei circa 400 dipendenti ad oggi in attesa di una chiamata al lavoro, la direttrice dell’Arpa di Ragusa dott.ssa Antoci, il rappresentante di Federalberghi Sicilia. La Commissione ha dato il proprio assenso per un ulteriore incontro alla presenza dell’Assessore Regionale al Lavoro al fine di garantire forme di integrazione al reddito ai dipendenti costretti loro malgrado alla inattività lavorativa. Tale incontro sarà convocato nell’arco di una settimana-dieci giorni qualora dovesse persistere da parte della magistratura il blocco dell’attività lavorative e della operatività dei villaggi turistici in questione.

Giornata nazionale dell’Infermiere

InfermiereE’ stata celebrata anche a Ragusa la Giornata nazionale dell’Infermiere, promossa dal Collegio Ipasvi. Il presidente Gaetano Monsù, il tesoriere Giuseppe Occhipinti, i consiglieri Laura Galota e Martina Brugaletta, si sono soffermati sullo stato dell’arte delle professioni infermieristiche. “La questione principale che ci opprime ormai da anni – ha chiarito Monsù – concerne il mancato passaggio da collegio ad ordine. Siamo professionisti sanitari laureati e non capiamo – ha detto Monsù – perché non possiamo essere inquadrati regolarmente in un ordine come dovrebbe essere”. Il segretario Luigi Dimarco ha puntato l’attenzione “sulla necessità, sempre costante, che in provincia di Ragusa gli infermieri stanno facendo registrare, di mantenere sempre elevato il livello della formazione”. Occhipinti, poi, ha parlato della necessità per gli infermieri di essere sempre vicini ai cittadini.

L’ANTEAS PER LA SOLIDARIETA’

AnteasNei giorni scorsi l’Anteas provinciale di Ragusa ha provveduto al rinnovo delle cariche. Alla presidenza è stato eletto Rocco Schininà, mentre il vice presidente è Vito Polizzi. L’Anteas, Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà, nasce nell’aprile del 1996 sotto la spinta di esperienze locali sostenute e promosse dalla Fnp Cisl; promossa dagli anziani, è aperta all’incontro con i giovani e con tutti coloro che condividono l’impegno della solidarietà civile e sociale. “L’Anteas – dice Schininà – ha oggi una dimensione nazionale, regionale e territoriale ed è proprio sul nostro territorio che concentreremo la nostra attenzione nel campo del volontariato, della solidarietà e della promozione sociale”. La Anteas intende attivare dei progetti con lo scopo di migliorare la qualità della vita degli anziani coinvolgendo i volontari.

ISPICA, PROCLAMATO SCIOPERO DEGLI OPERATORI ECOLOGICI

Gli operatori ecologici della Ditta Dusty, che gestisce il servizio nettezza urbana ad Ispica, hanno proclamato due giornate di sciopero fissate per martedì 21 e mercoledì 22 maggio 2013. Nelle giornate dello sciopero saranno effettuati dalle 10 alle 12, dei sit-in di protesta davanti alla sede del comune di Ispica.

ispica

Venerdì l’Assessore Lo Bello incontra la Cgil e i lavoratori dei villaggi turistici sequestrati

cgil bandieraLa vicenda delle maestranze disoccupate che operano all’interno dei villaggi turistici Marsa Siclà e Baia Samuele, entrambi sotto sequestro da parte della magistratura (dallo scorso 19 gennaio per decisione del Gip del Tribunale di Catania giacché l’inchiesta era partita dalla Direzione distrettuale Antimafia e dalla Procura della Repubblica di Modica per traffico illecito di rifiuti e quindi nessuna attinenza con l’inquinamento marino) e di Marispica, è iscritta nell’agenda dell’assessore regionale Territorio ed Ambiente, Mariella Lo Bello. Venerdì alle 11.00 l’assessore incontrerà, assieme al capo di gabinetto vicario arch. Pasquale Calamia, una folta delegazione guidata da Giovanni Avola segretario generale della Cgil di Ragusa. Della delegazione faranno parte i sindaci di Pozzallo ed Ispica, il gestore di Marsa Siclà, e alcune maestranze dei tre villaggi. Lo scopo dell’incontro palermitano è quello di individuare, nel rispetto dell’indagine giudiziaria, un percorso sostenibile che possa accelerare il dissequestro delle due strutture, Marsa Siclà a Baia Samuele e rendere operativa Marispica al fine di salvare la stagione estiva che è ormai alle porte.

AUMENTO ROYALTIES La contestazione dei sindacati

sindacatiI sindacati prevedono uno scenario apocalittico nel futuro del settore delle attività estrattive, petrolio e gas e concessioni minerarie della provincia iblea. Secondo Cgil, Cisl e Uil, questo comparto industriale potrebbe sparire con “una fuga di massa”, effetto della politica dell’austerity decisa dalla Regione siciliana. Infatti, il documento economico finanziario, il cosidetto Def approvato in questi giorni dall’Assemblea regionale siciliana, ha inserito tre misure che a detta dei sindacati, faranno scappare a gambe levate le società impegnate nelle attività estrattive. Il Def prevede il raddoppio delle royalties per la produzione di idrocarburi nell’isola e cancella il bonus fiscale per la quota iniziale di estrazione. Il Def colpisce anche l’industria di acque minerali visto che è stato introdotto l’aumento del canone di estrazione e produzione delle acque minerali. “Fuggiranno le grandi e piccole compagnie titolari delle concessioni minerarie per la coltivazione dei pozzi di greggio e gas in territorio siciliano – scrivono i sindacati in una lettera inviata al Commissario dello Stato – e subiranno, anche, un inevitabile stop le produzioni delle società di estrazione e imbottigliamento acque minerali. Lo scenario occupazionale, in prospettiva, sarà catastrofico con una perdita di alcune migliaia di posti di lavoro”. I sindacati bollano il provvedimento come “una disposizione politica inammissibile oltre ogni ragionevole modo”. “Le società interessate hanno già annunciato il loro disimpegno – scrivono Uil, Cgil e Cisl – perché con il raddoppio delle royalties per la produzione di idrocarburi, che passerebbero dal 10 al 20 per cento e l’eliminazione della franchigia o bonus fiscale, la pressione fiscale per le società di estrazione e produzione in concessione subirà un balzo del 140%”.

Servizio pulizia immobili comunali Stato agitazione lavoratori a Ragusa

pulizieIn merito al servizio di pulizia degli immobili del Comune di Ragusa le segreterie provinciali Ugl e Cgil hanno proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori, 45 unità in organico nella Cooperativa l’Avvenire 90. In una nota dei sindacati si sottolinea che in occasione di un accordo siglato dai rappresentanti della cooperativa in questione, alla presenza delle parti sociali e del dirigente del Comune di Ragusa Francesco Lumiera, l’Avvenire 90 si impegnava a far transitare 15, dei 45 lavoratori in organico, nella nuova cooperativa, subentrante nella gestione del servizio, Spazio Libero. “Il criterio individuato e sottoscritto dalle parti prevede il passaggio alla società subentrante delle 15 unità aventi anzianità minore, nel servizio di pulizia – scrivono le segreterie provinciali Ugl e Cgil – ma in palese sfregio all’accordo sottoscritto la coop. l’Avvenire 90 ha redatto un elenco di 15 unità con modalità arbitrarie e del tutto difformi – scrivono i sindacati – a quanto precedentemente concordato”.

VILLAGGI TURISTICI CHIUSI, A RISCHIO 400 POSTI

 Sit in, martedì prossimo, 7 maggio, a partire dalle 9, davanti alla Prefettura di Ragusa, in via Rapisardi. A manifestare i lavoratori delle strutture ricettive di Ispica e Scicli rimaste chiuse dopo il sequestro disposto dalla magistratura nell’ambito di una inchiesta su presunti sversamenti in mare di reflui fognari. La manifestazione, indetta dalla Ust e dalla Fisascat di Ragusa e Siracusa, arriva dopo una dettagliata relazione inviata al prefetto Vardè dal segretario generale Paolo Sanzaro e dal segretario di categoria Vera Carasi. Al centro della vicenda circa 400 persone impegnate, tra diretto e indotto, con varie mansioni, all’interno delle strutture ricettive in questione.

prefettura ragusa

ISPICA, SCIOPERO OPERATORI ECOLOGICI

ispicaDecisa una giornata di sciopero con un sit-in di protesta degli operatori ecologici di Ispica. I dipendenti della ditta Dusty, che gestisce il servizio di nettezza urbana, incroceranno le braccia lunedì 6 maggio e terranno un sit in davanti il palazzo municipale. Alla base della protesta il mancato pagamento della mensilità di marzo che è rimasto senza riscontro.

Metra Ragusa, la Fiom: “Non possono essere solo i lavoratori a sopportare il peso della crisi”

La cassa integrazione in atto alla Metra Ragusa (da quattro settimane riguarda 111 unità tra operari ed impiegati) rischia di determinare un braccio di ferro con la Fiom per un’ipotesi di accordo sindacale per il quale si chiedono sacrifici valutati irricevibili da parte dei lavoratori. “La trattativa ancora in corso rischia, – dice la Fiom – secondo la proposta dell’azienda, di tagliare in modo sensibile le retribuzioni a fronte di una posizione del sindacato che invece tende a garantire un giorno di lavoro gratis al mese per un anno. Non si può pretendere – dichiara Mario Cascone segretario generale della Fiom di Ragusa – che i costi della crisi debbano cadere esclusivamente sulle spalle dei lavoratori. Qui si rischiano quattrocento euro su base mensile. La trattativa cominciata il 29 gennaio è in una fase di stallo e non possono essere solo le maestranze a sopportare il peso della crisi per garantire il risparmio della gestione aziendale. Il confronto continua ma con scarse speranze di successo – si legge nel comunicato della Fiom – per la distanza che caratterizza il dialogo tra le parti”.

metra ragusa

 

Comune di Modica, stipendi in ritardo

modica_i000004“Nel silenzio più assordante e nella disinvoltura più disarmante nessuna notizia si sa o trapela circa la possibilità di potere riscuotere gli stipendi”. Così i sindacati dei lavoratori che denunciano ritardi su stipendi, indennità di specifica responsabilità, di rischio, reperibilità, lavoro straordinario. Si va avanti con uno stipendio ogni tre mesi, questa è la media. I sindacati Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro urgente per discutere sulla situazione economica finanziaria dell’ente. “E’ pleonastico ricordare che i dipendenti comunali e le loro famiglie sono allo stremo e senza alcuna prospettiva di uscire fuori da una crisi non più sopportabile e sostenibile”.

Viaggi a Catania dei leucemici per il farmaco “Tasigna”

giovanni avola cgilIl segretario generale della Cgil di Ragusa, Giovanni Avola, ha inviato una nota all’assessore regionale alla Sanità, Lucia Bosellino, per sottoporgli il pesante sacrificio cui sono costrette tutte quelle persone ammalate di leucemia e residenti nella provincia di Ragusa costrette a recarsi a Catania per ritirare il farmaco necessario per le cure. Viene chiesto che il farmaco “Tasigna” venga distribuito, anche in forma nominativa, e personalizzata, alle farmacie degli Ospedali Iblei o del centro di ematologia di Ragusa al fine di risolvere il grave problema degli insopportabili sacrifici dei pazienti. Basta una semplice disposizione del Direttore Generale dell’Assessorato per porre fine ad una disfunzione che si ripercuote in modo drammatico sui leucemici cronici.

Sindacato inquilini casa e territorio

sicetL’avvocato Cecilia Licitra è stata eletta, alla unanimtà del direttivo Sicet composto da Emanuele Bongiorno, Giovanni Palermo e Giovanni Denaro, segretaria del sindacato inquilini aderente alla Cisl.

La Cgil: pronti alla lotta per gli ausiliari Asp

giovanni avola cgilAll’Asp di Ragusa continua l’assurda condizione lavorativa del personale ausiliario che da parecchi anni (sette) è titolare di rapporti di lavoro a tempo indeterminato con un part-time a 18 ore settimanali, e che, dalla data di assunzione svolge, in maniera continuativa almeno 6 ore di prestazioni supplementari settimanali. Un rapporto mai ricosciuto e che da anni vede la Cgil a fianco dei lavoratori. Scrive il sindacato: “Si tratta di una situazione veramente paradossale in quanto il personale interessato ha maturato il diritto al consolidamento orario, ossia la trasformazione giuridica del contratto da 18 a 24 ore settimanali. Ciascun dipendente, con propria formale nota individuale, ha richiesto alcuni mesi addietro all’Azienda il relativo consolidamento orario e, successivamente, verificata l’assenza di risposte da parte dell’Amministrazione, ha fatto ricorso al Giudice del lavoro. La Cgil ritiene che vi siano tutte le condizioni di natura giuridico-amministrativa, organizzativa ed economica per corrispondere ad un diritto che già si è sostanziato come tale e che questo rappresenterebbe – scrive la Cgil – l’atto con cui dare il senso di un’azienda attenta alle proprie risorse umane da cui dipende la capacità di dare adeguate risposte agli utenti. La Cgil è disponibile a percorrere la strada della transazione conciliativa garantendo l’aumento delle ore settimanali. Il tentativo esperito ad oggi non ha portato l’Asp a riconsiderare le proprie posizioni”. La Cgil non è più disposta a tollerare la situazione che viene definita “incresciosa” e nella assemblea di Martedì 19 che si terrà alla Camera del Lavoro di Modica in Via Nazionale, definirà le azioni di lotta da intraprendere. 

Questionario della Cgil sulle condizioni lavorative nei centri commerciali

cgil bandieraLa Camera del Lavoro di Ragusa dopo l’incontro con i lavoratori dei centri commerciali (Le Masserie e Ibleo) ha chiesto un incontro con i direttori dei due centri per un confronto sulle aperture nei giorni festivi feriali. Scrive la Cgil: “La mancata risposta all’invito denota la scarsa se non nulla considerazione che i direttori nutrono nei confronti dei dipendenti, senza i quali le attività commerciali non potrebbero svolgersi. Da circa due mesi le Masserie, nel fine settimana, ha prolungato la chiusura dei punti vendita fino alle ore 21.30. Oggi, dopo qualche settimana di sperimentazione, siamo in grado di sostenere – scrive la Cgil – che il fatturato dei punti vendita in questa fascia oraria (21.00-21.30) è assai mediocre, a volte nullo. Nonostante ciò, il suddetto Centro commerciale si ostina a imporre la chiusura prolungata mostrando totale disinteresse non solo per i lavoratori che hanno il diritto di ricongiungersi ai loro cari in orari idonei alla cena ma anche verso le aziende il cui orario prolungato è certo essere un onere e non una possibilità di guadagno. Preme sottolineare inoltre – scrive la Cgil – le condizioni di lavoro dei dipendenti. Infatti da questionario distribuito dal sindacato e compilato e restituito in forma anomina i risultati sono sconcertanti. Hanno scelto di compilare il questionario 50 dei circa 80 presenti. Queste – illustra la Cgil – le condizioni di lavoro alle Masserie. Solo 28 hanno un contratto a tempo indeterminato, di cui 21 part- time; 20 dipendenti lavorano per un monte ore di gran lunga superiore a quello previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro (fino a 14 ore in più); 5 dipendenti percepiscono uno stipendio netto mensile tra i 300 ed i 500 euro al mese; 23 guadagnano meno di 800 euro al mese; 13 non percepiscono 13esima e 14esima mensilità. Tutti lavorano la Domenica ma ben 26 dipendenti non percepiscono la maggiorazione. In 35 – continua la Cgil – svolgono lavoro straordinario ma a 21 di questi non viene dato un corrispettivo. I lavoratori – riferisce la Cgil – vengono minacciati di perdere il posto di lavoro e i datori di lavoro approfittano dello stato di necessità in cui versano i dipendenti”. La Cgil chiede alle istituzioni di verificare quanto emerso.

ANVA CONFESERCENTI, MASSIMILIANO OTTAVIANO E’ IL NUOVO PRESIDENTE

confesercentiRinnovato il direttivo provinciale dell’Anva Confesercenti, la sigla sindacale che si occupa degli ambulanti in provincia di Ragusa. Presso la sede provinciale di Confesercenti si sono riuniti giovedì sera tutti gli esercenti del settore commercio su aree pubbliche aderenti all’Anva per procedere all’elezione del nuovo presidente e del direttivo provinciale. Alla presenza del presidente provinciale di Confesercenti, Riccardo Santamaria, e dopo una breve relazione di Massimo Giudice, direttore provinciale Confesercenti e coordinatore regionale Area Commercio, è stato proposto come presidente provinciale di categoria l’operatore Massimiliano Ottaviano. L’assemblea ha approvato all’unanimità la proposta. Il neo presidente Ottaviano ha poi proposto il suo direttivo composto da esercenti ambulanti di tutta la provincia. Il direttivo è composto da Maurizio Zocco, Guglielmo Gaudioso Piccione, Giovanni Dinoto, Gugliemo Spadola, Alessio Adamo, Concetto Puma, Giovanni Vindigni e Salvatore Marcello. L’assemblea Anva ha approvato la proposta del nuovo direttivo e ha deciso anche di costituire un coordinamento territoriale su Vittoria con l’idea di confrontarsi in modo più dettagliato con la locale Amministrazione comunale. Il coordinamento territoriale di Vittoria dell’Anva sarà composto da Salvatore Ottone, Maurizio Zocco, Giovanni Terranova e Giuseppe Lo Monaco. Il presidente provinciale di Confesercenti, Riccardo Santamaria, ha fatto i migliori auguri di buon lavoro al neo presidente provinciale Anva, Ottaviano, e al suo nuovo direttivo e ha invitato al dialogo costruttivo e propositivo con le varie Amministrazioni comunali della provincia di Ragusa.

FEMCA CISL RG-SR, TRIPOLI E’ IL SEGRETARIO

FemcaSebastiano Tripoli è alla guida del sindacato dei chimici provinciale siracusano della Cisl da oltre quattro anni, adesso è stato scelto come primo segretario generale della nuova Femca Cisl Ragusa – Siracusa. Il Congresso territoriale, che ha riunito a Villa Politi i 109 delegati delle due province, lo ha eletto alla presenza del segretario generale nazionale, Sergio Gigli, del segretario regionale, Franco Parisi, della componente della segreteria Sicilia, Nora Romano, e dei due segretari generali Ust Ragusa e Siracusa, Enzo Romeo e Paolo Sanzaro. “Da domani saremo una realtà più forte e rappresentativa – ha sottolineato Tripoli -. Il problema sta lì, in questa nostra zona industriale che stagna, che non si sa rilanciare e sviluppare”. Eletti gli altri componenti della segreteria che sono Giorgio Saggese, Emanuele D’Ignoti Parenti, Carmelo Pittò e Paola Di Natale.

Scroll To Top
Descargar musica