15-12-2017
Ti trovi qui: Home » Società

Archivio della categoria: Società

OPENING DAY GRUPPO CONSULTING A RAGUSA

gruppo consultingDomenica 17 dicembre si festeggia l’inaugurazione della nuova sede del Gruppo Consulting in via Monsignor Iacono n. 20 a Ragusa. Alle ore 10,30 è previsto un laboratorio con dimostrazioni pratiche “Grani antichi e panbrioches”: il Maestro Panettiere Gianni Distefano guiderà il pubblico tra le farine di grani antichi e svelerà i segreti del panbrioche. Alle ore 16,00 laboratorio con dimostrazioni pratiche “La fabbrica del cioccolato”: il Maestro Pasticcere Emanuele Massari spiegherà come realizzare da soli a casa, in pochi semplicissimi passi, gustosi cioccolatini. Alle ore 18,00 inaugurazione e gran festa. Gli eventi sono a partecipazione gratuita e chi è interessato ad uno o ad entrambi i laboratori può prenotare il posto in sala telefonando al numero 334.8947709.

Minori e diritti negati, a Ragusa incontro con Alessandro Corallo

locandina centri servizi culturaliIn occasione dell’anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, domenica 10 dicembre, alle 18, in piazza Generale La Rosa 24, si terrà un incontro sul tema “Minori e diritti negati”. Interverrà Alessandro Corallo, redattore di “Striscia la notizia”, promotore di progetti per i bambini di strada ad Haiti e in Paraguay. Animerà la serata la banda Fil (Felicità Interna Lorda). Lunedì 11 dicembre, alle 9, Alessandro Corallo condurrà un laboratorio nelle classi quinte della Direzione didattica “Mariele Ventre” di Ragusa sul suo libro “Il mappamondo magico”. Le due iniziative sono promosse da Amnesty International – Gruppo di Ragusa, Agedo, Centro di Educazione alla Pace, Nemoprofeta, Pax Christi e Centro Servizi Culturali. Il 10 dicembre 1948, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. All’articolo 25, la dichiarazione sancisce solennemente: “La maternità e l’infanzia hanno diritto a speciali cure ed assistenza”.

Nei Panni dell’Altro, atlete della Roma Vis Nova di pallanuoto hanno posato con gli abiti realizzati a Ragusa da immigrati

abiti progettoFlavia Fagiani, Francesca Bartoletti e Rachele Frigerio hanno posato a Roma con gli abiti realizzati interamente a mano da alcuni ragazzi immigrati della Fondazione San Giovanni Battista che, per tre mesi, hanno lavorato con la Rel-Azioni Cooperativa Sociale O.N.L.U.S. in un laboratorio di moda guidato dall’Architetto Giampiero Carta e coordinato da Elvira Adamo. I ragazzi, tutti di età tra i 18 ed i 23 anni e ospiti di diversi centri d’accoglienza, si sono divisi il lavoro tra pittura manuale dei tessuti (lino e cotone puro) e cucitura degli stessi. Si tratta di uno straordinario progetto di integrazione sociale che era stato presentato a Ragusa in occasione del Festival delle Relazioni. I capi di abbigliamento dipinti a mano su desing originali saranno esposti dalle ore 17 di venerdì 8 dicembre fino a domernica 10 dicembre da Beddamatri in Via Mariannina Coffa a Ragusa. Oltre a gonne, magliette, foulard decorati a manio dai venti giovani rifugiati e richiedenti asilo, saranno esposte anche alcune opere di Giampiero Carta, artista e direttore artistico del progetto “Nei Panno dell’Altro”.

E’ in libreria il romanzo della ragusana Martina Ingallinera

22814148_10213054023218078_9064281316590997387_nUnderground Love rappresenta l’esordio di Martina Ingallinera, in arte Redlips92, sale al primo posto della classifica italiana di Wattpad, vincendo la categoria “Gli originali” dei Wattys17. Nel romanzo le vite di Elèna e Henry si intrecciano un giorno sul vagone di una metro qualunque. Lei è un’amica fedele e un’inguaribile sognatrice che sta con lo stesso ragazzo dai tempi del liceo. Lui è un ventiduenne sfacciato con la passione per la musica, figlio di un imprenditore attivo nel mondo discografico e di una madre che lo ha abbandonato quando aveva solo cinque anni. L’attrazione e il desiderio incontrollabile che esplodono durante il loro primo incontro sembrano dare il via a una serie di coincidenze che li farà incontrare ancora, e poi ancora, fino a farli innamorare. Tra intrighi, ricatti e fantasmi del passato, la strada che li vede insieme non è facile da percorrere. Dovranno mettere in discussione tutto il loro vissuto, le scelte fatte, le certezze di una vita intera, per capire se quello che li unisce è davvero più forte del resto. Due mondi diversi che s’incontrano e si scontrano, si abbracciano e si respingono, sempre in bilico sul filo di una storia che sembra impossibile. Martina Ingallinera 24 anni, nata a San Vito al Tagliamento e cresciuta a Ragusa, poco dopo aver deciso di cominciare a scrivere su Wattpad è diventata molto popolare con il nickname di Redlips92. Trasferitasi a Milano per studiare, ora cerca di far conciliare i suoi impegni lavorativi con le sue più grandi passioni: Harry Styles e la scrittura.

MEMORANDUM, FOTO A MARGINE DI UNA PASSEGGIATA PER RAGUSA

zacco albertoSabato 11 novembre alle ore 19,30 presso Art of Barbering in Viale Europa 294 a Ragusa si terrà la cerimonia di inaugurazione della Personale fotografica di Alberto Zacco. Durante il Vernissage di Memorandum verranno lette poesie di Dario Miele da Marijana Bzovski.

Tre autori iblei al 68esimo Festival Internazionale dei Cortometraggi di Montecatini

foto Turi Occhipinti (1)Un progetto di Turi Occhipinti, Emanuele Cavarra e Gaetano Scollo, era in concorso a “The Author’s Days” svoltosi a Montecatini. Il progetto dal titolo “Scarpette rosse” (soggetto per lungometraggio) è stato selezionato dalla commissione artistica su oltre 300 pervenuti, per essere presentato ai produttori cinematografici affiliati con il 68° Montecatini International Short Film Festival.

DOMENICA 22 A RANDELLO NON VEDENTI ALLA GUIDA DI FUORISTRADA 4×4

Un momento della decima edizione (1)

Si terrà domenica 22 ottobre l’undicesima edizione del “Blind in off road 4×4” promosso in collaborazione tra la sezione provinciale di Ragusa dell’Unione italiana ciechi e degli ipovedenti e il Rotary Club di Comiso oltre che con il Club Montiblei off road. Teatro dell’iniziativa la cornice dell’area forestale della pineta di Randello. I portatori di handicap visivo condurranno i fuoristrada accompagnati alla guida da un copilota del Club Montiblei, normodotato dal punto di vista visivo. Il raduno è in programma alle 8,30 e le prove si terranno a partire dalle 9. I concorrenti si daranno battaglia lungo un circuito a forma di otto della lunghezza di quattro chilometri e mezzo. “Si tratta di una iniziativa – afferma il presidente dell’Uic di Ragusa, Salvatore Albani – vissuta da sempre con il massimo dell’entusiasmo da parte di tutti i partecipanti. La manifestazione è riuscita, nel corso del tempo, a conquistare un numero sempre maggiore di affezionati che non vogliono affatto rinunciarvi. Siamo certi che, pure quest’anno, si confermerà un appuntamento di sicuro interesse”.

Eventi a Ragusa

Mario-Pavone-800x500_c

Venerdì 13 ottobre alle ore 20:30 presso la chiesa di San Rocco a Ibla il Dott. Daniele Pavone parlerà dello zio Prof. Sac. Mario Pavone, massimo studioso di Giambattista Hodierna. Sabato 14 ottobre, in contemporanea nazionale per la Campagna di comunicazione “Io Non Rischio 2017”, presso la Piazza Gian Battista Hodierna, nei pressi del Giardino Ibleo (corrispondente all’Area di Attesa n.2), sarà presente i gazebo Io Non Rischio dalle 15.30 fino alle 23 circa. “Io Non Rischio” nasce con lo spirito di portare ai cittadini le buone pratiche di protezione civile attraverso la collaborazione di altri cittadini. Tra le attività proposte ci sarà un percorso di trekking urbano tra le vie e i monumenti che furono colpiti dal terremoto del 1693 (il più disastroso a memoria cittadina). La passeggiata, guidata dal Prof. Giorgio Flaccavento, inizierà alle 16.30 dal gazebo Io Non Rischio e saranno visitati il Portale San Giorgio, la Chiesa San Francesco all’Immacolata, Palazzo La Rocca (solo parte esterna), Chiesa di Sant’Agnese. Al rientro dalla passeggiata saranno distribuite le brochure di Io Non Rischio con le indicazioni delle buone pratiche di protezione civile da seguire in caso di Terremoto e di Maremoto.

“L’ORA DEI LIBRI” ALLA LIBRERIA FLACCAVENTO DI RAGUSA

Listener....

Dopo il successo della scorsa edizione riprendono gli appuntamenti mensili organizzati presso la libreria “Flaccavento” di Daniela La Licata. Il primo incontro è previsto per giovedì 5 ottobre 2017 alle ore 18:30. Il libro, argomento della giornata, sarà “Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo (1760-1767)”,  un romanzo di Laurence Sterne.  Ruota intorno alla figura di Tristram ed è scritto in forma autobiografica. Sembra incompiuto e si ferma all’infanzia del piccolo Tristram. Raccontando una piccola vicenda familiare che si dipana nell’arco di un solo giorno, Sterne con sottile e spregiudicato umorismo rivolge la sua acuta penna contro le convenzioni morali e letterarie dell’epoca.  «Il successo della prima edizione – ha dichiarato Daniela La Licata – mi fa ben sperare. Leggere è importante perché i libri emozionano, scuotono il nostro animo, aiutano a capire e capirsi, oltre a regalarci momenti piacevoli, impagabili e rilassanti. Sono convinta che questo messaggio   sia passato, infatti il numero delle persone che hanno condiviso questi appuntamenti è cresciuto a ogni appuntamento».

Ex province: Ragusa, dipendenti sul tetto sede centrale – Consegna certificati elettorali al prefetto per tagli Regione

20170915_103728

Una trentina di dipendenti è sul tetto del Palazzo della Provincia per protestare contro la decisione della Giunta regionale che nel riparto dei 21,5 milioni di euro non ha assegnato i necessari finanziamenti al Libero Consorzio Comunale di Ragusa per evitare il dissesto dell’Ente che comporterà il blocco degli stipendi dei dipendenti e dei servizi. Il riparto della Giunta ha privilegiato solo l’ex provincia di Siracusa per la quale sono stati stanziati 8,3 milioni di euro penalizzando soprattutto Ragusa che ha avuto appena un milione di euro, a fronte di un’esigenza di 7 milioni di euro. I dipendenti riuniti in assemblea spontanea stamani hanno deciso di consegnare i certificati elettorali al prefetto di Ragusa proprio per rimarcare l’ingiusta ripartizione decisa dal Governo regionale che penalizza “un ente virtuoso che ha fatto spending review e che si trova in dissesto strutturale anche per il prelievo forzoso dello Stato che quest’anno è stato di 18,5 milioni di euro”.

A Ragusa Ibla la presentazione del libro dedicato al sacerdote ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993

 

Pino_Puglisi

Venerdì 15 settembre, alle ore 18.30, presso l’auditorium Santa Teresa in piazza Chiaramonte, si terrà la presentazione del libro “Il primo martire di mafia. L’eredità di padre Pino Puglisi” (edito da EDB, 2016), promossa dall’associazione GLS Giovani Legalità Sport in partnership con Generazione Zero, la FUCI di Ragusa e di Vittoria. Un incontro incentrato sulla figura del sacerdote palermitano che dedicò la sua vita ai giovani, affinché avessero l’opportunità di scappare dall’ambiente criminale in cui erano confinati. Durante l’incontro, preceduto dal salutodi Mons. Carmelo Cuttitta, vescovo di Ragusa, Salvo Ognibene, autore del libro insieme a Rosaria Cascio, discuterà con i cittadini di Ragusa del lavoro e degli insegnamenti di don Puglisi, ma anche dello stato attuale in cui verte il rapporto tra Chiesa e società civile in relazione alla lotta a tutte le mafie. Un appuntamento dedicato al grande esempio di don Puglisi e alla sua preziosa eredità come uomo di fede ed educatore. Il lavoro di don Puglisi, proclamato beato il 25 maggio del 2013, fece sì che decine di ragazzi e bambini trovassero una via di fuga dalla malavita, attraverso attività e giochi. L’impegno profuso, considerato troppo scomodo da Cosa nostra, quando divenne parroco nel quartiere Brancaccio di Palermo, gli costò la vita il giorno del suo cinquantaseiesimo compleanno.

Nona edizione del Premio “Ragusani nel Fondo”

manifesto 2017 ragusani nel fond

Riceviamo e pubblichiamo: Questa edizione 2017 del Premio “Ragusani nel Fondo” vuole collegarsi a due temi di strettissima attualità: il femminicidio e la discriminazione verso chi vive in maniera libera le proprie relazioni affettive; a questi due argomenti, oggetto di due premiazioni, si affiancano altri due temi che potremmo definire “tradizionali” nell’esperienza di Ragusani nel Fondo: l’emarginazione del Centro Storico e il supporto solidale verso chi vive situazioni di disagio. Associazioni legate a queste problematiche sono state coinvolte nella nona edizione e troveranno nella serata del 9 settembre l’occasione per ribadire il loro impegno sul sociale, le loro modalità di agire, la loro propositività. C’è una Ragusa che resiste, una Ragusa (e un territorio ibleo) che reagisce alle spinte negative, reazionarie e speculative e, per questo, rappresenta quanto di meglio la nostra collettività esprime. Un premio alla memoria verrà dedicato a Claudio Maraia, uno dei fondatori di questa iniziativa, deceduto pochi mesi fa; a Claudio “Ragusani nel Fondo” rimarrà sempre legato e riconoscente. E a proposito di premi, un breve video mostrerà spezzoni della consegna del premio europeo per la pace di Aaachen (Aquisgrana) al Movimento NO MUOS, avvenuta lo scorso 1 settembre nella cittadina tedesca, e ritirato proprio da due attivisti ragusani. L’appuntamento è alle ore 19,30 di sabato 9 settembre come sempre alla Rotonda “Maria Occhipinti” a Ragusa; ci saranno cibo e rinfresco per tutti, banchetti associativi e il piacere di stare assieme, come sempre. Firmato Premio Ragusani nel Fondo

Anche una bambina ragusana alla finalissima per lo Zecchino D’Oro

roberta azzaro

Ci sarà anche una piccola ragusana alla finale nazionale per il 60° Zecchino D’ Oro, che si terrà all’Antoniano di Bologna dal 30 agosto al 1 settembre 2017. Si chiama Roberta Azzaro, 8 anni, componente dall’ età di 3 anni e mezzo del coro Mariele Ventre di Ragusa, diretto da Giovanna Guastella. Roberta approda per la prima volta alla finale nazionale, ma per ben due volte è stata finalista regionale. Ben 35 le tappe italiane del Tour delle Selezioni dello Zecchino d’Oro, alla ricerca dei piccoli interpreti del prossimo Zecchino d’oro, il 60° anniversario, traguardo importantissimo, cosi come la direzione artistica affidata quest’anno a Carlo Conti. Il prossimo Zecchino diventerà un appuntamento domenicale e si terrà dal 19 novembre al 10 dicembre, sempre su Raiuno.

MAFIE CONNECTION: I LEGAMI SUL TERRITORIO IBLEO

image1

Domenica 20 agosto, alle ore 21.30,presso Piazza Torre a Marina di Ragusa, si terrà un incontro promosso dall’associazione GLS Giovani Legalità Sport in partnership con Generazione Zero, la FUCI di Ragusa e di Vittoria e in collaborazione con Libera e Ubik. L’iniziativa, che ospiterà gli interventi dei giornalisti Giuseppe Bascietto (Narcomafie) e Arnaldo Capezzuto (Il Fatto Quotidiano), sarà moderata da Giulio Pitroso, presidente dell’associazione Generazione Zero. L’obiettivo dell’evento è di conoscere da vicino l’altra faccia del territorio ibleo, vittima di uno sfruttamento criminale che l’ha reso terreno fertile per i traffici illeciti delle mafie.

Rotaract Club di Ragusa: Stefano Firrito, nuovo presidente

rotary

Il 4 agosto, presso il ristorante “La capinera” a Ragusa Ibla, tra l’incanto del Duomo barocco e l’oasi verde del paesaggio ibleo, il Rotaract club ha organizzato il consueto Passaggio di Campana, in compagnia di altri quattro club della Zona Iblea: Comiso, Modica, Pozzallo-Ispica e Vittoria. Presenti al Passaggio di Campana anche l’R.R.D. per l’anno sociale 2017/2018, Giovanni D’Antoni; l’R.R.D. incoming per l’anno sociale 2018/2019, Pasquale Pillitteri; il Delegato della Zona Iblea per l’anno sociale 2017/2018, Gabriele Massimo Ragusa; il Delegato della Zona Iblea per l’anno sociale 2015/2016, Pasquale Saetta; il Presidente Rotary Ragusa per l’anno sociale 2017/2018 Giuseppe Polara; il Presidente del Rotary Ragusa Hybla Herea per l’anno sociale 2016/2017, nonché delegata Rotary per il Rotaract per l’anno sociale 2017/2018, Giovannella Tumino; il Presidente Inner Wheel Ragusa Centro per l’anno sociale 2017/2018 Lucia Di Paola; il Presidente Inner Wheel Ragusa Centro per l’anno sociale 2016/2017, Lucia Guzzardi Di Paola; il Presidente Leo Club Ragusa per l’anno sociale 2017/2018, Andrea Giummarra ed altre numerose autorità rotariane e rotaractiane. Durante la cerimonia, la Presidente per l’anno sociale 2016/2017 del club di Ragusa, Aurelia Brancato ha passato le consegne al Presidente per l’anno sociale 2017/2018, Stefano Firrito, il quale, insieme al Club, intende portare avanti un Progetto Sociale di rilevanza notevole per il territorio ibleo. Il progetto è stato denominato “Dog(r)evolution: addestrare un cane per trovare una vita“: si intende devolvere alla Protezione Civile di Ragusa il ricavato di parte di attività del nuovo anno sociale per l’addestramento di cani di mantrailing, ossia cani addestrati per ritrovare persone disperse. Il motto di quest’anno sociale, scelto dal Presidente deriva dalla citazione di Confucio: “Chi vede il giusto e non lo fa è senza coraggio”. Dopo il tradizionale passaggio di consegna tra i presidenti, il neo-presidente ha presentato la lista del suo direttivo, così ripartita: Iole Campo, vicepresidente; Paolo Frasca, tesoriere; Aurelia Brancato, consigliere di Club, consigliere distrettuale e Past President; Tiziana Tasca, prefetto; Cesare Di Fini e Sarah La Rocca, segretari. Sono inoltre state conferite le cariche di socio amico a Liliana Battaglia, Carmen Inguanti ed Alessia Milardi. A seguire due nuove socie incoming hanno fatto il loro ingresso nella famiglia del Rotaract club di Ragusa: Francesca Cappa e Giulia Guarino.

ISMAEL SCRIBANO E’ IL NUOVO PRESIDENTE DI YOUPOLIS SICILIA

youpolis

Una bellissima e partecipata assemblea di un’associazione che, festeggiati da poco i suoi cinque anni di vita, riparte con una marcia in più grazie alle nuove cariche sociali. Youpolis Sicilia ha votato i nuovi membri elettivi del consiglio direttivo per il triennio 2017-2020, come previsto dallo statuto. Presenti più di trenta giovani in rappresentanza dei laboratori di Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Rosolini e Giarre, sono stati eletti Ismael Giovanni Scribano come nuovo presidente, Francesco Scollo (unica riconferma) come vice presidente, Matteo Bracchitta in qualità di nuovo segretario-tesoriere. All’unanimità, inoltre, l’assemblea ha proclamato presidente onorario Simone Digrandi, fondatore dell’Associazione e presidente uscente, in virtù dell’impegno e della dedizione spesa nelle attività di tutti questi anni. Prima del voto, hanno preso la parola i coordinatori delle varie città (che rimangono membri di diritto del Consiglio Direttivo, insieme alle nuove cariche elettive), facendo il punto in merito alla propria situazione locale: Carmelo Spina, coordinatore di Giarre, non ha nascosto alcune difficoltà sinora incontrate, ma ha rimarcato l’impegno dimostrato e i risultati raggiunti (ad esempio in merito alla battaglia contro i parcheggi abusivi e a prossime interlocuzioni con l’Amministrazione Comunale per proposte e segnalazioni); Giancarlo Catania, coordinatore di Chiaramonte, si è detto soddisfatto per il lavoro sin qui svolto dal gruppo montano in particolare grazie al ruolo occupato nella consulta dei giovani. Matteo Bracchitta, facendo le veci del coordinatore di Ragusa Giosè Chessari, ha ricordato quanto fatto negli ultimi anni, in particolare citando l’istituzionalizzazione della giornata dedicata al terremoto del 1693, il “Corso Liberato”, il festival “Figo!”, le proposte all’amministrazione sui problemi del traffico e molto altro. Poi è stata la volta del “saluto” da parte dei membri del precedente direttivo: Michael Cabibbo, segretario-tesoriere uscente, ha definito questi cinque anni “una bella avventura”, con tante difficoltà da superare ma altrettante soddisfazioni per i risultati raggiunti e le esperienze vissute. Francesco Scollo, vice presidente uscente ma candidato ad esserlo anche nel nuovo direttivo, ha motivato la sua scelta di continuità, riconoscendo gli sforzi del precedente direttivo e ponendosi come punto di riferimento per il nuovo. Infine, Simone Digrandi, presidente uscente e fondatore di Youpolis Sicilia, ha spiegato le ragioni per le quali non si è voluto ricandidare: “è il momento ideale per passare la mano: l’Associazione ormai è cresciuta, ha allevato dei giovani maturi e responsabili che meritano di avere ruoli e responsabilità. Soprattutto negli ultimi tempi, in particolare durante il festival FIGO, questi ragazzi si sono dimostrati impegnati e consapevoli, pronti per i nuovi ruoli”. Al nuovo direttivo ha “raccomandato” di mantenere la consueta solarità dell’Associazione, sempre aperta ad accogliere i ragazzi tirando fuori i meglio da ognuno di loro, e proseguendo, all’interno delle varie città, nell’essere fonte di soluzioni e non di polemiche. Infine è intervenuto Ismael Giovanni Scribano, nuovo Presidente dell’Associazione: membro dal 2014, ha espresso soddisfazione per il lavoro sin qui fatto e, per riassumere quale debba essere il nuovo corso dell’Associazione, ha citato questa frase tratta dal suo programma: “Non limitiamoci a fare per farci conoscere ma iniziamo a farci conoscere per poter fare”. Il nuovo direttivo infatti vorrà portare Youpolis in nuove realtà, così da poter essere maggiormente presenti, attivi ed efficaci sul territorio. Tutto questo, conservando l’identità dell’Associazione, che trova il suo cuore nei princìpi della politica di strada e sul concetto di fare rete con tutte le associazioni disposte a collaborare.

Marina di Ragusa non dimentica Paolo Borsellino, il 19 luglio la sesta edizione

borsellino

Mercoledì 19 luglio a Marina di Ragusa viene ricorda la strage di via D’Amelio del 1992  in cui persero la vita il magistrato Paolo Borsellino e gli uomini della  sua scorta.  La manifestazione “Marina di Ragusa non dimentica – 1992/2017 – in cammino sui passi di Paolo Borsellino organizzata dal Comitato cittadino dei movimenti ed associazioni giovanili e sostenuta dal Comune di Ragusa, si articolerà in una fiaccolata che partirà da Piazza Duca degli Abruzzi alle ore 22, percorrerà il lungomare Andrea Doria e raggiungerà Piazza Malta  dove gli organizzatori hanno programmato l’incontro-intervista con Leonardo Ferrante, autore  insieme ad Alberto Vannucci, del libro “Anticorruzione pop” e referente nazionale del settore Anticorruzione civica e cittadinanza monitorante delle associazioni Libera e Gruppo Abele. All’iniziativa partecipano le associazioni  Libera, Youpolis, Generazione Zero, Consulta provinciale studentesca, Orizzonte, Pastorale giovanile della Diocesi di Ragusa, i ragazzi della Fuci. “E’ importante che la nostra città sia presente  in questo momento storico e lo sia con la partecipazione  di tanti giovani – sottolinea la professoressa Concetta Petrolito,  tra i promotori della manifestazione – L’ignavia  è il terreno su cui la mafia semina i suoi frutti amari”.

Premiazione degli artisti Melania Caponetto e Giusy Finestrone presso l’Accademia delle Prefi a Marina di Ragusa

19990351_1417294204992252_3033933201017760435_n

Sabato 15 luglio, presso il Giardino della Accademia delle Prefi, si è svolta la serata conclusiva della edizione estiva dell’Accademia delle Prefi 2017, ideata dalla curatrice culturale Salvatrice Corallo e promossa dal Presidente dell’Accademia Salvatore Battaglia. Durante la serata la poetessa Giusy Finestrone, vincitrice dell’Edizione 2017 (settore poesia), ha letto alcune poesie tratte dal libro Se fossi poetessa – Un Mare d’Amore. Dopo si è esibita la cantante Melania Caponetto con brani tratti dalla sua ultima fatica Anima a meta’.

Marina di Ragusa non dimentica, in cammino sui passi di Paolo Borsellino

borsellino

Mercoledì 19 luglio a Marina di Ragusa  si terrà la VI edizione della manifestazione “Marina di Ragusa  non dimentica – 1992-2017 – in cammino sui passi di Paolo Borsellino”. L’iniziativa e’ organizzata dal Coordinamento cittadino dei Movimenti e delle Associazioni giovanili con il patrocinio del Comune.

Family audit, la Fondazione San Giovanni ottiene per il terzo anno consecutivo la certificazione di qualità

family audit

La Fondazione San Giovanni Battista è l’unico ente in Sicilia e tra i pochissimi al sud Italia ad avere ottenuto la certificazione “Family audit” per l’attenzione prestata al tema della conciliazione tra le esigenze familiari dei propri dipendenti e quelle del lavoro. La comunicazione ufficiale giunge dal Consiglio dell’Audit che, nella seduta dell’8 giugno, ha deciso per il riconoscimento del Certificato Family Audit Executive alla Fondazione. Family Audit è uno strumento manageriale che promuove un cambiamento culturale e organizzativo all’interno delle organizzazioni, e consente alle stesse di adottare delle politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti e delle loro famiglie. “Per me – spiega Tonino Solarino, presidente della Fondazione San Giovanni Battista – è un motivo di gioia che la nostra organizzazione riceva questo riconoscimento. In questo mese abbiamo ottenuto due certificazioni diverse tra loro ma per noi ugualmente importanti. Abbiamo richiesto e conseguito la certificazione del nostro bilancio consuntivo 2016 che testimonia della gestione efficace e trasparente del nosrto ente e, per il terzo anno consecutivo, otteniamo la certificazione come impresa attenta alle politiche di conciliazione tra famiglia e impresa. La certificazione formalizza, dopo il monitoraggio attento a cui siamo sottoposti, che la nostra Fondazione è capace di favorire prassi sostenibili e una buona alleanza tra famiglia e imprese. Siamo una impresa sociale che ha nel Bes (benessere equo e sostenibile) più che nel Pil il suo ancoraggio”. Il Family Audit, infatti, mira ad accrescere il benessere aziendale, nella convinzione che lo strumento consente al contempo di creare valore economico per le organizzazioni, di rafforzare la propria immagine, di migliorare la propria identità aziendale, di aumentare i livelli di produttività e la soddisfazione dei propri dipendenti.

Scroll To Top
Descargar musica