18-08-2017
Ti trovi qui: Home » Società (pagina 148)

Archivio della categoria: Società

Convegno su fiscalità degli immobili

Si è svolto a Ragusa, promosso dall’Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili di Ragusa e Modica, il convegno su “La fiscalità degli immobili”. Gli esperti del settore si sono confrontati sul tema di attualità, alla luce delle recenti manovre del governo nazionale che introducono delle novità e sulla base dell’esigenza sempre più sentita di gestire meglio i rapporti con l’Agenzia delle entrate.

A Ragusa convegno sulla dislessia

Vi è una percentuale di bambini per cui l’apprendimento della lettura e della scrittura diviene una vera e propria barriera, un ostacolo che preclude la strada al futuro apprendimento. Si stima che nella fascia di scolarità 8-13 anni, la percentuale degli alunni interessati al disturbo sia di quasi il 5%. Su tale delicata tematica è stato organizzato un convegno provinciale che si terrà nel capoluogo ibleo presso la sala Avis, venerdì 28 ottobre prossimo a partire dalle ore 15.00. Il simposio, avente per titolo “Dislessia… cosa cambia nella scuola con la nuova normativa”, è promosso ed organizzato dall’Associazione italiana dislessia (Aid) sezione provinciale di Ragusa, in sinergia con la Provincia e il Comune di Ragusa, il Centro Servizi Culturali, l’associazione iblea per gli studi tradizionali e umanistici, il Club Lions di Modica, Bapr e Iper le Dune.

Protesta dei consulenti del lavoro

Tutti i consulenti del lavoro della provincia iblea, iscritti all’Ordine, protestano per le recenti direttive emanate dall’Inps in relazione alle nuove modalità di accesso agli uffici. Verrà immediatamente inviata alla Inps di Ragusa una lettera di disdetta del protocollo d’intesa siglato con i consulenti del lavoro che lamentano le difficoltà quotidiane nell’interloquire con l’istituto.

Modica ripercorre la storia del cioccolato

Da venerdì 21 la Fondazione Giovan Pietro Grimaldi di Modica ospiterà (nella sede di corso Umberto I° 106) la mostra documentario-bibliografica “Il cioccolato di Modica nelle carte dei Grimaldi, 1746-1915”, allestita dal Consorzio di Tutela del Cioccolato artigianale di Modica. La mostra è frutto di una ricerca archivistica condotta da Grazia Dormiente, Anna Maria Iozzia e Lucia Buscema, catalogatrice della biblioteca Quasimodo, ed è stata già presentata in occasione del Chocobarocco 2010 e al museo Accorsi-Ometto di Torino. L’edizione di quest’anno si arricchisce di nuovi documenti rinvenuti tra le carte della famiglia Grimaldi da Benedetto Gugliotta, borsista della Fondazione. Fotografie di carte d’archivio, note di spesa e ricevute che raccontano l’affascinante storia del cioccolato di Modica, dai primi documenti settecenteschi sulla presenza di cioccolatieri al servizio delle famiglie nobili, fino agli anni della Belle Epoque, quando il consumo di cioccolato si diffonde tra i ceti borghesi e alcuni caffè della città si specializzano nella produzione della barretta secondo l’antica tecnica azteca, introdotta dagli spagnoli nel XVI secolo. E’ nei primi del Novecento che nelle ricevute di alcuni caffè come l’Orientale di Pietro Borrometi, intestate ai Grimaldi, compaiono le qualifiche di Premiate fabbriche di cioccolata, conseguite in esposizioni internazionali a Londra, Perugia, Parigi e Roma. Per Grazia Dormiente la mostra propone un percorso documentario di notevole impatto, orientato alla narrazione della fascinosa storia dei maestri cioccolatieri di Modica, depositari di una lunga tradizione. La mostra potrà essere visitata tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Piazza Libertà, consegnata la petizione per i parcheggi liberi

Sono centinaia le firme delle persone che hanno sottoscritto la petizione a favore dei parcheggi liberi in piazza Libertà a Ragusa. Nei giorni scorsi in alcuni esercizi commerciali del quartiere centro era iniziata una raccolta firme per chiedere la trasformazione di alcuni stalli di sosta, tracciati con strisce blu a pagamento, in parcheggi liberi. In prima linea i residenti e i dipendenti degli uffici e dei negozi che insistono nella zona. Dopo che i già numericamente scarsi parcheggi liberi di piazza Libertà, lato bar Impero, erano stati trasformati in parcheggi riservati alla Guardia di Finanza, che a breve si trasferirà nei locali che insistono sul lato breve della piazza, in tanti hanno chiesto al sindaco di Ragusa e agli amministratori di ridipingere di bianco una parte delle strisce blu che occupano il cuore della piazza, via Roma, viale del Fante, viale tenente Lena. In pratica, i posti liberi sono ormai relegati alla striscia lungo la Soprintendenza ai Beni Culturali (e vengono spesso occupati in caso di manifestazioni o di spettacoli, l’ultima in ordine di tempo è stata CircOliamo) e alle viuzze del quartiere Cappuccini. Le linee gialle per i parcheggi della GdF sono comparse anche in via Cristoforo Colombo. “In seguito all’improvvisa comparsa, in piazza Libertà e in via Colombo di un ingente numero di parcheggi a striscia gialla – si legge nella petizione inviata a Dipasquale – i cittadini chiedono al sindaco di Ragusa: era proprio necessario riservare un così elevato numero di parcheggi? Perché crearli a spese dei pochissimi parcheggi liberi esistenti in piazza? Non si potevano creare a spese dei parcheggi a strisce blu? Lo sa il sindaco che in piazza Libertà non c’è più un solo parcheggio libero? Lo sa il sindaco che in piazza Libertà e dintorni non ci sono solo uffici, ma c’è gente che ancora ci abita? Vogliamo creare – scrivono i cittadini nella petizione sempre più disagi a queste persone per costringerle a fuggire dal centro storico, come hanno già fatto in tanti?”.

Scicli, l’albo d’oro dei caduti della grande guerra

L’amministrazione comunale di Scicli espone dal 15 ottobre al 5 novembre, presso il Gabinetto del sindaco, l’albo d’oro dei militari caduti nella Prima Guerra mondiale 1915-18. L’albo può essere consultato da parte di tutti gli sciclitani che volessero verificare la presenza in esso dei nomi dei loro congiunti. Assisterà la professoressa Cosetta Portelli.

Sicurezza antincendio. Venerdì a Ragusa seminario Uni

La sicurezza antincendio non dipende solo dalla corretta progettazione, dall’utilizzo di componenti a norma e dall’installazione a regola d’arte: il controllo iniziale e l’attività di manutenzione sono altrettanto fondamentali. La nuova edizione della Uni 11224 descrive quindi le procedure per il controllo iniziale, la sorveglianza e il controllo periodico, la manutenzione e la verifica della funzionalità dei sistemi di rilevazione di incendio (nuovi ed esistenti) anche nel caso essi siano impiegati per attivare un sistema di estinzione automatica o per attuare dispositivi di sicurezza antincendio. E’ il tema del seminario tecnico Uni promosso dall’Unione Cna installazione e impianti che si terrà venerdì 21 alle 17.30 nella sala conferenze “Pippo Tumino” presso la sede dell’associazione in via Psaumida a Ragusa.

La 100 km du Senegal diventa occasione di solidarietà

La partecipazione alla “100 km du Senegal” diventa occasione di solidarietà. Lo sanno bene i sei componenti della pattuglia che parteciperà all’estrema competizione in programma in Africa dal 28 ottobre al 5 novembre sotto le effigie del team “Ragusa Eventi” di Maurizio Mezzasalma e Carmelo Spata. Non solo avventura, per i sei corridori (il capitano Batù Russo assieme allo stesso Spata, a Livio Intorrella, Rina Brugaletta, Antonio Zisa e Maurizio Digiacomo) che, oltre ad allenarsi dallo scorso mese di luglio con una certa intensità, stanno profondendo il massimo impegno nella raccolta di materiale didattico da distribuire alle scuole dei vari villaggi in Senegal ricadenti nel territorio in cui si svolgeranno le quattro prove. L’iniziativa, nata in collaborazione con l’Unicef, sezione di Pesaro – Urbino e la Zitoway, la società organizzatrice della competizione estrema, ha visto la pattuglia iblea istituire un punto di raccolta del materiale all’interno della palestra Basaki di via Nino Martoglio a Ragusa. Tutti hanno dato una mano, dalle famiglie ai soci della palestra, per non parlare di gente comune che ha garantito il proprio sostegno acquistando il materiale didattico e sistemandolo nel punto di raccolta prima del trasferimento in Senegal.

Sanità: assunzione a tempo determinato per 74 precari

Saranno assunti a tempo determinato, per due mesi, dalla Multiservizi, i 74 lavoratori precari dell’Asp di Ragusa che avranno il compito di occuparsi della manutenzione degli impianti e degli immobili della stessa Asp. L’assunzione decorrera’ dal primo novembre al 31 dicembre del 2011. Il provvedimento e’ stato adottato lunedì sera dalla giunta regionale di governo su proposta dell’assessore per la Salute Massimo Russo e permette di sbloccare una delicata situazione che l’assessore aveva affrontato nelle scorse settimane insieme alle delegazioni sindacali. “Nel rispetto delle regole – ha detto l’assessore Russo – abbiamo trovato una soluzione soddisfacente sia per i lavoratori che per la stessa azienda sanitaria che in questo modo potrà garantire la propria offerta sanitaria finalizzando le attività di questi precari alla sicurezza dei luoghi di lavoro”. I precari saranno utilizzati, per 36 ore settimanali, al presidio ospedaliero “Regina Margherita” di Comiso, al “Guzzardi” di Vittoria, al Poliambulatorio di via dell’Acate di Vittoria, al “Maggiore” di Modica, al “Paterno’ Arezzo” di Ragusa e al Rsa di Ragusa. Le figure professionali dei 74 precari sono ripartite in questo modo: 9 fabbri, 5 idraulici, 2 serramentisti, un elettricista, 46 muratori e 11 tinteggiatori.

Scacchi in Sicilia. Ragusa capitale per due giorni

Ragusa capitale degli scacchi in Sicilia. Per due giorni, sabato 22 e domenica 23 ottobre, la Scuola regionale di sport ospiterà il terzo forum per dirigenti, arbitri e istruttori del Comitato scacchistico siciliano. Sabato si svolgerà un seminario sul nuovo sistema di classificazione nazionale dei tecnici, lo Snaq. Un altro seminario specifico sarà realizzato per gli arbitri e i direttori di gara.

CGIL FLC, convocato il direttivo provinciale

Convocato per lunedì 17 alle 16 nella sede della Cgil di Ragusa, il direttivo provinciale della Flc per discutere della situazione politico – sindacale e delle elezioni R.S.U. del 5-6-7 marzo 2012, con relativa formazione delle liste. Alla riunione parteciperanno anche Giusto Scozzaro, segretario regionale della Flc Cgil, e Giovanni Avola, segretario generale confederale Cgil Ragusa.

Nuovo presidente al Kiwanis Club di Comiso

Il Kiwanis Club di ha un nuovo presidente. E’ Giovanni Grasso. La cerimonia del “Passaggio della Campana” si è tenuta sabato sera presso i locali di Villa San Bartolo Resort. Presente alla cerimonia Italo Giugno, governatore della divisione Sicilia 5. La serata è stata animata dai musicisti Giovanni Di Martino e Davide Purpura.

La Città Solidale istituisce un appuntamento sull’economia sociale

Il Consiglio di amministrazione del Consorzio La Città Solidale di Ragusa ha deliberato l’istituzione di un appuntamento annuale che si svolgerà nella prima decade di dicembre sul tema della “Economia sociale”. Il primo appuntamento avrà come linea guida “Il ruolo dell’economia sociale nei processi occupazionali e di sviluppo sostenibile”. “Attraverso questo incontro – spiega Aurelio Guccione, presidente del Consorzio – vogliamo coinvolgere tutte le istituzioni pubbliche, le parti sociali, le realtà cooperative, con particolare riguardo agli assessorati allo sviluppo economico e per le politiche sociali. E’ necessario sviluppare riflessioni che possano innescare processi virtuosi per affrontare la crisi economica”. E’ intenzione de La Città Solidale avvalersi della collaborazione di Confcooperative e dell’Agenzia di lavoro Mestieri.

Presentazione libro “Terra Matta”

Domenica 23 ottobre, alle 10.30 in piazza S. Giovanni a Ragusa, nell’ambito delle manifestazioni culturali previste nella festa del Partito democratico, a cura del Centro studi Feliciano Rossitto presentazione del libro di Vincenzo Rabito “Terra Matta”. L’attore Giorgio Sparacino leggerà alcuni brani.

PIAZZA LIBERTA’, RACCOLTA FIRME PER I PARCHEGGI LIBERI

In piazza Libertà a Ragusa parcheggiare l’auto senza dover pagare l’obolo delle strisce blu è diventata un’impresa. Buona parte dei già scarsi parcheggi liberi è stata trasformata in zona riservata alle vetture della Guardia di Finanza, che a breve si trasferirà nei locali dell’Intendenza. Il cuore della piazza è striato da linee oblique di colore blu, simbolo di pagamento per la sosta. Di bianchi, e dunque liberi, rimangono solo alcuni parcheggi davanti la Soprintendenza ai Beni Culturali. Viale del Fante, viale Tenente Lena, via Roma hanno parcheggi a pagamento. Gli operatori commerciali, i dipendenti della Soprintendenza, i cittadini e i residenti sono costretti ad estenuanti giri in auto per trovare un parcheggio nelle viuzze del quartiere Cappuccini. Da qui nasce la raccolta firme che alcuni esercenti commerciali stanno portando avanti per chiedere all’amministrazione comunale di convertire alcuni parcheggi attualmente segnati con il blu in stalli di sosta libera. In tanti, a pochi giorni dall’avvio dell’iniziativa, hanno già sottoscritto la petizione. Basti pensare che, in occasione di manifestazioni, viene vietata alla sosta la striscia di posti liberi davanti la Soprintendenza per comprendere i disagi dei cittadini che vivono e operano nella zona.

Ipotesi di chiusura del tribunale di Modica Il procuratore Puleio dice la sua

Il procuratore capo della Repubblica di Modica Francesco Puleio è stato invitato a partecipare alla seduta del Consiglio comunale di venerdì 14 ottobre quando si discuterà della paventata chiusura del Tribunale. Il magistrato ha annunciato che non potrà essere presente al consesso civico, ma nel frattempo ha inviato una lettera al presidente del Consiglio comunale di Modica dove esprime il suo parere. “Se è certamente opportuno, nell’attuale momento storico, operare una razionalizzazione delle strutture giudiziarie sui territori, per ottenere efficienza del servizio nel rispetto dei diritti dei cittadini – scrive Puleio – realizzando nel contempo economie di gestione, non può accettarsi una non meditata ed indiscriminata eliminazione di strutture, come quella di Modica, di nuova e moderna concezione e nelle quali più attento è stato, per quello che è la mia personale esperienza, il recupero di funzionalità e di efficienza, tanto da consentire al nostro Tribunale di offrire un servizio all’avanguardia nell’intero panorama nazionale, in termini di prontezza e di certezza delle risposte giudiziarie, sia ai cittadini che alle Istituzioni. Tale soppressione, – sostiene il procuratore Puleio – nociva a fini di contenimento della spesa, suonerebbe come beffarda smentita ai manifestati propositi di attenzione allo sviluppo del territorio. Oggi il Tribunale, lungi dal costituire una realtà minore, rappresenta non solo un presidio storico, protagonista delle memorie e del progresso di questa comunità sin dal 1392, ma si pone come baluardo in grado di rispondere alla domanda di giustizia e di sicurezza dei cittadini – conclude Puleio – e di contribuire a radicare una cultura della legalità, indispensabile per il rilancio della crescita produttiva ed occupazionale”.

Raccolta fondi per la cura dei tumori GIOVANNA FACCHETTI ALL’INTER CLUB DI RAGUSA

Il consiglio direttivo dell’Inter Club “Peppino Prisco” Ragusa, comunica che domenica 16 ottobre alle ore 17, nei locali sociali in via B. Colleoni 43, sarà gradita ospite la sig.ra Giovanna Facchetti, moglie del grandissimo capitano dell’Inter e della Nazionale Italiana, Giacinto Facchetti. Gli interisti ragusani consegneranno alla vedova Facchetti il ricavato di una raccolta fondi da devolvere alla “Fondazione Facchetti Onlus” che si occupa dello studio e della cura dei tumori (www.fondazione giacintofacchetti.it). S’invitano tutti i simpatizzanti interisti a partecipare alla cerimonia di consegna, e a voler contribuire con una donazione da versare presso la sede del Club sabato durante Catania-Inter o domenica dalle 16 alle 18 in occasione della consegna del contributo alla signora Facchetti.

Workshop di archeologi a Scicli

Ha vinto uno dei tre progetti sul Castelluccio di Scicli. Ad aggiudicarsi la palma di miglior progetto del workshop che ha visto la presenza in Sicilia e a Scicli di 60 archeologi provenienti da tutto il mondo è stato un progetto sullo scavo del colle di San Matteo, l’acropoli della città. I progetti presentati dagli studenti (per un totale di 14 pannelli e dei relativi modellini) faranno parte di una mostra itinerante che visiterà, dopo Venezia, anche la Sicilia e i comuni interessati, e successivamente le università coinvolte (Granada, Barcellona, Manchester, Oulo). L’apertura del tour siciliano dovrebbe avvenire tra novembre e dicembre. L’iniziativa ha visto a Scicli 45 studenti di archeologia e 15 docenti archeologi che partecipavano al progetto “Archaeology’s places and contemporary uses”, patrocinato dall’istituto universitario di Architettura di Venezia, dall’Università di Catania, dal Msa di Manchester, dall’Etsa di Barcellona, e dalle Università di Granada, in Spagna, e di Ouno, in Finlandia. Obiettivo dell’esperienza formativa era la progettazione di coperture di siti archeologici. L’arrivo a Scicli degli illustri ospiti è stato voluto dal professore Pietro Militello, archeologo, docente all’Università di Catania, che ha suggerito una visita nella zona del Castello di Scicli, sul colle San Matteo.

L’INTER CLUB DI RAGUSA PER LA FONDAZIONE GIACINTO FACCHETTI

Il consiglio direttivo dell’Inter Club “Peppino Prisco” Ragusa, comunica che domenica 16 ottobre alle ore 17, nei locali sociali in via B. Colleoni 43, sarà gradita ospite la sig.ra Giovanna Facchetti, moglie del grandissimo capitano dell’Inter e della Nazionale Italiana, Giacinto Facchetti. Gli interisti ragusani consegneranno alla vedova Facchetti il ricavato di una raccolta fondi da devolvere alla “Fondazione Facchetti Onlus” che si occupa dello studio e della cura dei tumori (www.fondazione giacintofacchetti.it). S’invitano tutti i simpatizzanti interisti a partecipare alla cerimonia di consegna, e a voler contribuire con una donazione da versare presso la sede del Club sabato durante Catania-Inter.

Scuola e legalità

Sabato 15, l’Auditorium dell’istituto scolastico G. Verga di Modica ospiterà il convegno “A lezione di legalità: la questione morale nella società civile”, progetto d’informazione e dibattito per le scuole d’istruzione secondaria, organizzato dallo stesso istituto. Il progetto offre un’importante occasione di dibattito attorno ad una tavola rotonda tenuta da esperti in materia etica e giuridica. La giornata si aprirà alle 9 con la proiezione del video “Io Ricordo”, di Ruggero Gabbai, per proseguire con il dibattito e terminare con la consegna del “Premio miglior elaborato in materia di legalità”, concorso riservato agli allievi degli istituti partecipanti.

Scroll To Top
Descargar musica