24-04-2017
Ti trovi qui: Home » Sport

Archivio della categoria: Sport

Pallamano Ragusa conquista con due turni di anticipo la serie A1

La squadra Andrea Licitra di Pallamano

Sabato 22 aprile 2017 si è scritta una nuova pagina di storia per lo sport ragusano: l’Andrea Licitra pallamano ha conquistato con due turni di anticipo la serie A1. Lo storico match si è disputato presso  la palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino a Ragusa, dove la squadra di casa ha  vinto contro la corazzata Aetna di Mascalucia con il punteggio di 25 a 21. A bordo campo a refertare lo storico incontro che proietta per la prima volta la squadra ragusana nella massima serie, ci sono stati i cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa con tabelloni e cronometri da tavolo. Il pubblico delle grandi occasioni ha assistito ad un gara equilibrata fino alla fine (il primo tempo si era concluso con il punteggio di 12 a 12).

Semifinale scudetto basket femminile, Ragusa 61 Schio 75

passalacqua eireneFamila Huber Schio torna in vantaggio nella corsa su cinque partite per accedere alla finale play off e si porta sul due a uno battendo a Ragusa la Passalacqua Spedizioni. Gara quattro si gioca martedì 24 alle ore 20:30 sempre al Palaminardi di Ragusa. In caso di vittoria del Ragusa, la bella si svolgerebbe a Schio.

Passalacqua gara tre: forza ragazze!

passaesulta“Invito tutta la città ed i ragusani a far sentire tutto il loro calore ed affetto alla nostra squadra Passalacqua impegnata nel confronto con il Famila Schio domani sera, alle 20,30,  sul parquet del Palaminardi per la gara tre, semifinale dei playofff”. A lanciare l’appello ad essere presenti numerosi alla partita e tifare per le cestiste ragusane è il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci che aggiunge: “Le cestiste della Passalacqua stanno lottando con il cuore per tentare di regalare in questa stagione  sportiva alla città lo scudetto; per questo motivo sostentiamo con la nostra presenza le aquile biancoverdi sia per la partita che disputeranno   domani sera, sia  per quella di gara quattro in programma lunedì 24 aprile prossimo, che si giocherà anche al Palaminardi”.   

 

TRINACRIAHALF: DOMENICA 250 ATLETI PROVENIENTI DA OGNI PARTE DEL MONDO. SI PARTE DALLA SPIAGGIA DI PUNTA SECCA

Alcuni Iron Man in azioneTutto pronto a Santa Croce Camerina per il “TrinacriaHalf”, la gara triathlon su distanza IronMan 70.3 in programma domenica 23 aprile. Sono circa 250 gli atleti provenienti da tutto il mondo (Italia, Usa, Norvegia, Inghilterra, Olanda, Malta, Svezia) che animeranno la difficile competizione. Bisognerà nuotare 1,9 km a mare, pedalare 90 km senza scia e completare il tutto con una mezza maratona di corsa di 21 km. Naturalmente senza mai fermarsi ma semplicemente passando da un’area di transizione in cui ci si “cambia d’abito” in appena un minuto. Tutto è  nato tre anni fa quando l’assessore Giansalvo Allù era alla ricerca di società sportive disponibili ad organizzare eventi in un comune che aveva bisogno di una forte spinta a livello turistico che non si fermasse al solo “Effetto Montalbano”. La gara partirà con la frazione di nuoto dalla spiaggia di Punta Secca, per poi avvicinarsi, naturalmente in bici, a Punta Braccetto, procedere verso il centro di Santa Croce e infine tornare a Punta Secca. La corsa invece, partendo dalla Piazza Faro, si snoderà ad est verso Casuzze con il suggestivo passaggio all’interno del Parco archeologico di Kaukana gestito dall’omonima associazione di volontari. Il gran finale, naturalmente, sarà proprio sotto quella che nella fiction è la casa del Commissario Montalbano.

SEMINIFINALE PLAY OFF SCUDETTO BASKET FEMMINILE – RAGUSA CORSARA A SCHIO: E’ 1-1

festeggiamenti (4)Il secondo confronto finisce 68-71 al termine di una partita tiratissima, del tutto differente dalla gara 1, nella quale la formazione di casa più volte ha tentato di scappare ma con una Ragusa che è stata costantemente in scia e che poi ha piazzato la zampata decisiva nel finale di gara. Adesso il Palaminardi si può infiammare, nella terza e nella quarta gara, che sono in programma sabato 22 e lunedì 24, sempre alle 20,30: un doppio confronto che richiama alla mente le grandi sfide tra le due formazioni degli ultimi anni. E’ chiaro che la formazione di coach Recupido, a questo punto, può e vuole giocarsi le proprie carte. “Ripetiamo il canovaccio degli ultimi anni delle sfide con Schio – dice l’assistant coach Maurizio Ferrara – ritorniamo a Ragusa con due gare da giocare al Palaminardi, ed è chiaro che la mentalità vincente deve essere quella di questa sera, aspettiamo una squadra che conosce bene queste situazioni ma per quanto ci riguarda vogliamo sfatare questo trend e cercare di chiudere in casa. Sappiamo che non sarà facile perché dovremo essere al 100%, ma le ragazze oggi hanno dimostrato di avere grande voglia di vincere, noi avevamo preparato bene la partita cercando di limare gli errori fatti in gara1 e dunque abbiamo grande entusiasmo speriamo anche di potere avere il sostegno del nostro pubblico che in questi casi è determinante”.

SABATO L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA IN CAMPO PER LA PROMOZIONE

Il gruppo dell'Andrea Licitra Pallamano RagusaAppuntamento con la storia sportiva di Ragusa. E’ fissato per sabato alle 19. Alla palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino, infatti, l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa si gioca la possibilità di concretizzare un vero e proprio sogno, la promozione in Serie A1. Non è mai accaduto prima non solo in città ma anche nel resto della provincia. Sarebbe un evento di portata eccezionale. E per questo motivo il presidente Giuseppe Girasa chiama a raccolta i tifosi e gli sportivi in vista di un momento che si annuncia irripetibile. “Giocheremo – sottolinea – contro l’Aetna Mascalucia che, comunque, è un gruppo che nel corso della stagione ci ha dato parecchio filo da torcere. A ogni modo chiediamo ai ragusani di essere presenti a questa partita perché sarebbe fantastico condividere con quante più persone quello che si annuncia un appuntamento di grandissimo spessore. Dovessimo vincere, scriveremmo una piccola pagina di storia sportiva della nostra città. Ed ecco perché sarebbe bello condividere questa emozione assieme a tutti gli altri”. I ragusani dovrebbero essere al completo.

Schio 78 – Ragusa 59 nella prima semifinale play off scudetto basket femminile

gorini (7)Prima sconfitta dell’era Recupido e 1-0 per Schio. Alla Passalacqua Ragusa non riesce l’impresa di violare il Palaromare in gara 1 contro le padrone di casa che hanno messo in campo un primo quarto super, decisivo per la vittoria finale. Mercoledì 19 aprile alle 20:30, ancora al Palaromare, si replica in gara 2, quindi la serie si sposterà sabato a Ragusa per la gara n. 3. “E’ stata senza dubbio la peggiore partita della mia gestione – commenta coach Gianni Recupido – e ovviamente questo è stato merito del loro ottimo inizio e del nostro non inizio. Poi tutto si è complicato, anche se qualcosa durante la partita era sembrata sistemarsi, ma non abbiamo avuto fluidità in attacco e in certi frangenti ci hanno anche massacrato a rimbalzo”.

OLTRE DUECENTOCINQUANTA PARTECIPANTI PER VIVICITTA’

Vivicittà 2017 il gruppo dell'Asd No al dopingUna grande festa dello sport. Con oltre 250 partecipanti suddivisi nelle varie categorie, compresi i camminatori. Una festa che ha animato, domenica mattina, il centro storico superiore di Ragusa. Sono le caratteristiche salienti di “Vivicittà” che, con partenza da viale Tenente Lena, ha calamitato l’attenzione degli appassionati ma anche dei semplici curiosi. Un momento straordinario che, rispetto agli scorsi anni, ha fatto registrare numeri ancora più consistenti a testimonianza del fatto che si tratta di un evento di spessore. Hanno partecipato anche alcuni richiedenti asilo incarnando quello spirito dell’accoglienza sportiva che l’Uisp ha voluto mettere in rilievo. Suggestivo il circuito ricavato nel centro storico che, tra l’altro, ha contemplato il passaggio lungo i tre ponti, simbolo della città di Ragusa. Primo posto assoluto per Vincenzo Schembari dell’Asd Padua con il tempo di 41’47”. Al secondo posto Alberto Amenta della Libertas Scicli (c’è stato un arrivo in volata con il primo classificato), terzo Salvatore Greco della Running Modica. Per quanto riguarda le donne, prima Fernanda Mirone della Barocco Running con il tempo di 50’49”, seconda Margaret Maja Cotrin dell’Asd Padua, terza Sebastiana Bono.

Svanisce il sogno di B della Nova Virtus Ragusa

17796702_638242423041562_7746390314683087305_nIl Green Basket di Palermo tra le mura di casa sua, riesce a portare via la vittoria per 78 a 53, riscattando la sconfitta in Gara2 di giovedì scorso a Ragusa. “Grande merito a coach Verderosa e i suoi ragazzi- commenta a fine partita, l’allenatore virtussino Massimo Di Gregorio – hanno meritato questa partita”. “Doveroso applauso a tutta la squadra, ognuno di loro è migliorato, specie i più giovani, hanno sviluppato delle capacità che vanno oltre l’aspetto tecnico tattico – aggiunge Di Gregorio  – ci tengo molto a ringraziare anche Sergio Trovato, che è stato molto più di un assistente e Luisa Di Martino che non ci ha mai lasciati soli”. Anche il Presidente Alessandro Vicari manifesta l’orgoglio per una squadra che chiude un capitolo in cui prevalgono le soddisfazioni, come si evince dal quarto posto in Serie C Silver Sicilia, partita debole sulla carta e che pian piano è cresciuta, sviluppando una difesa tra le migliori del campionato, puntando sempre sull’unione e l’intesa di gruppo. Tabellini: Green Basket – Giancarli 8, Gentili 19, A. Lombardo 17, G. Lombardo 8, Williams 19; Trevisano, Forzano 5, Biondo, Tagliareni, Vitale 2, Mantia. All. Verderosa. Vice: Muratore. Basket Club Ragusa – A. Gebbia 12, Licitra 5, Canzonieri 8, Sorrentino 6, Mammana 13; Antoci 4, L. Gebbia 2, Ferrera 3, Idrissou, Ferlito, Spatuzza ne, Dinatale ne. All. Di Gregorio, Vice: Trovato.

Calcio II categoria, San Giorgio Ragusa 1 – Nuova  Niscemi 1

IMG-20170408-WA0007A decidere  il match i rigori trasformati da Filippo Raciti e dal capitano ospite Francesco Roselli. La San Giorgio Ragusa ha dominato il primo tempo quando ha sfiorato piu’ volte il 2-0, compresa la traversa  colpita da Peppe Licitra con un gran tiro dal limite. Nella ripresa è venuto fuori il team ospite con ripartenze  veloci  che hanno creato  problemi alla difesa ragusana. Dopo il pareggio ospite la San Giorgio Ragusa ha rischiato il secondo  gol ma nel finale è  andata vicinissima alla rete della merita vittoria, almeno tre volte, con  Giorgio Baglieri, Martorana e De Luca. “Con il pareggio di sabato – afferma il ds Danilo Filippone – ci siamo complicati la vita, compromettendo la partecipazione ai play-off. Numeri alla mano, è difficile adesso riagganciare in extremis il quinto posto”. Dopo la pausa pasquale la San Giorgio Ragusa è attesa dalla trasferta sul campo dell’Hellenika Siracusa.  Questa la formazione scesa in campo : Barone, Gurrieri, Baglieri Rosario, Burgio, Brullo, Criscione, Carnemolla, Raciti,  Martorana Alessio, Licitra, Amenta. Nel corso  della gara in campo Baglieri Giorgio, Canonico e De Luca. In panchina con il secondo Boncoraglio anche Antonelli,  Carnazza,  Veneziano, Mallia.

BASKET SERIE A FEMMINILE – RAGUSA IN SEMIFINALE PLAYOFF

consolini (8)Vincendo in casa per 61 a 55 la Passalacqua fa due a zero con San Martino e supera il quarto di finale senza dovere ricorrere alla bella. Adesso incontrerà il Famila Schio, con la rientrante Larkins, al meglio delle 5 partite. Si comincia lunedì 17 e mercoledì 19 al Palaromare, quindi gara 3 è in programma al Palaminardi di Ragusa sabato 22 aprile, l’eventuale gara 4 si disputerebbe ancora a Ragusa il 24 e l’eventuale gara 5 il 27 a Schio.

Finali regionali Under 16, la Passalacqua sconfitta in gara1

under_16 (2) (1)Le ragazze dell’Under 16 sono uscite sconfitte mercoledì sera al Palaminardi di Ragusa nell’andata della finale regionale Under 16 con l’Ad Maiora. Le giovani aquilotte allenate dal duo Salvatore Curella e Alessandro Vicari hanno perso nei minuti finali con il punteggio di 35-43. Adesso si replica domani pomeriggio, sabato 8 aprile alle ore 16,30 al PalaPadua nella gara di ritorno. La vincente sarà qualificata direttamente all’Interzona mentre la perdente dovrà affrontare uno spareggio in campo neutro per cercare di centrare la qualificazione alle fasi interregionali. In ogni caso, per la società biancoverde, si tratta di un altro risultato importante per tutto il movimento giovanile, a partire dall’Under 18 che ha conquistato il titolo di campione regionale e che è già qualificata per l’Interzona dei primi di maggio. Intanto Giulia Bongiorno è stata convocata nella nazionale Under 18 3×3 per il raduno in programma a Roseto Degli Abruzzi (Teramo) dal 16 al 18 aprile. Si tratta dell’unica giocatrice appartenente ad una società siciliana.

ASD SCHERMA RAGUSA

3^ PROVA REG. UNDER 14 CALTANISSETTA 1-2 APR 2017 (11)Gli ultimi due fine settimana sono stati intensi per gli Under 14 dell’Accademia Scherma Ragusa impegnati in due gare consecutive A Riccione e A Caltanissetta. Alla prova nazionale erano presentati 6 fiorettisti nelle categorie Giovanissimi, Ragazzi e Allievi. Nelle prime due categorie hanno ben figurato Samuele Di Stefano e Saro Tirella piazzatisi entrambi a metà della classifica finale e riuscendo ad esprimere una buona scherma anche sulle pedane nazionali. Nella categoria Allievi un pizzico di rammarico per la gara di Manuel Mormina il quale dopo un girone quasi perfetto, con una sola sconfitta su sei assalti e il piazzamento al 24 posto nella classifica provvisoria dopo i gironi, ha perso l’assalto, tirato all’ultima stoccata,  che gli avrebbe consentito di continuare il cammino fino alle zone alte della classifica. Il giovane fiorettista azzurro ha tirato in maniera egregia piazzandosi così al 37 posto su 117 schermidori nella classifica finale. Alla prova regionale, l’ultima della stagione agonistica 2016-17, erano presenti ben 11 atleti due dei quali, Carlo Terranova e Amedeo Ottaviano, alla loro prima esperienza schermistica in assoluto. Tutti i giovani fiorettisti ragusani saliti sulle pedane del “PalaCarelli” di Caltanissetta hanno dimostrato determinazione e conoscenza schermistica sebbene solo due di loro siano riusciti a conquistare l’ambita coppa. Nella categoria Maschietti l’ottavo posto di Gabriele Leggio e nella categoria Allievi il sesto posto del confermato Manuel Mormina hanno arricchito ulteriormente il palmares dell’Accademia. Conclusasi la fase Regionale gli Under 14 ragusani affronteranno l’ultima prova nazionale che dal 26 aprile al 2 maggio li vedrà protagonisti sulle pedane del PlayHall di Riccione per  il 54° Gran Premio Giovanissimi “Trofeo Renzo Nostini” valido per il Campionato Italiano Under 14.

TUTTO PRONTO DOMENICA A RAGUSA PER IL 34ESIMO “VIVICITTA’”

Vivicittà porte aperte 2017 prima del viaLo spirito dello sport, quello vero, ha permeato i partecipanti alla speciale manifestazione del “Vivicittà porte aperte” ospitata nel perimetro esterno della casa circondariale di contrada Pendente a Ragusa. Sei i detenuti che, grazie all’attenzione per le attività sportive manifestata dal direttore, la dottoressa Giovanna Maltese, hanno partecipato alla kermesse caratterizzata da un circuito, ripetuto più volte, appena all’esterno del perimetro del nucleo centrale dell’istituto, per una distanza complessiva di circa 5 chilometri. Non è stato necessario stilare una classifica anche perché i venti partecipanti, compresi i detenuti, hanno proceduto quasi tutti alla stessa andatura. Quindi l’arrivo sotto il traguardo è stato fatto in parata per celebrare il senso stesso dell’iniziativa. Oltre alla dottoressa Maltese, c’era anche il vicesindaco, Massimo Iannucci, assessore allo Sport, che come Comune di Ragusa ha sostenuto fortemente questo appuntamento, fornendo pure il patrocinio. Presente anche il presidente provinciale Uisp, Tonino Siciliano, sotto la cui egida la kermesse viene organizzata. E poi c’erano i rappresentanti delle associazioni sportive No al doping, Siemu a peri, Amunì oltre ai volontari Avir e alla dottoressa Elisa Iacono che si è occupata dell’assistenza sanitaria. Ora l’attenzione è tutta rivolta alla manifestazione di domenica, aperta a tutti, che prenderà il via alle 18,30 da viale Tenente Lena e che si svilupperà lungo un percorso di 12 chilometri per il centro storico superiore di Ragusa. Ci sarà anche la possibilità di partecipare a una passeggiata ludico motoria oltre al fitwalking di 8 km mentre lo start per le categorie giovanili sarà dato alle 9.

RAGUSA CORSARA A SAN MARTINO: E’ 1-0

formica (1)Una vittoria entusiasmante, sudata e cercata, al termine di un match che avrebbe potuto avere un epilogo decisamente diverso perché il fallo antisportivo fischiato a Vanloo a 7 secondi dal termine sul +2 Ragusa, poteva dare la vittoria a San Martino. Ma per fortuna della Passalacqua, Gianolla ha realizzato un solo tiro libero e sulla successiva rimessa, Ivezic è stata stoppata da Consolini con la squadra di coach Recupido che ha vinto per 81-82.  Ad ogni modo la vittoria è arrivata e il vantaggio del fattore campo passa adesso proprio nelle mani di Valerio e compagne che sabato 8 aprile alle ore 20,30 avranno la possibilità in casa di staccare il pass per la semifinale qualora arrivasse la vittoria. Diversamente si andrebbe alla “bella”. Appuntamento dunque per sabato alle 20,30 al Palaminardi di Ragusa per gara 2.

Francesco Schininà nuovo delegato provinciale Fir

ciccio_schininaLa notizia era nell’aria da tempo, qualche giorno fa è arrivata la conferma ufficiale: Francesco Schininà, Ciccio per i rugbysti, attuale Vicepresidente e Direttore Sportivo del Padua Rugby Ragusa, è il nuovo Delegato Provinciale Fir, succede a Gianni Biazzo eletto nelle settimane scorse Delegato Regionale. Figura di raccordo tra la Fir, la Federazione Italiana Rugby, e il territorio di cui ne è espressione, il delegato provinciale ha come compito fondamentale quello di sviluppare maggiormente lo sport con la palla ovale in provincia, lavorando con le scuole e le società. Nominato dal Presidente del Comitato Regionale Fir, nel caso specifico Orazio Arancio, ma su indicazione delle società appartenenti alla provincia, resta in carica per 4 anni e rappresenta, a tutti gli effetti, la voce delle società in seno al Comitato Regionale e viceversa, oltre a rappresentare il riferimento per tutti gli istituti scolastici che vogliono avvicinarsi a questo sport. Francesco “Ciccio” Schininà fino a fine stagione manterrà anche i suoi ruoli societari, poi si dedicherà a tempo pieno al nuovo e gravoso incarico. Il Padua Rugby Ragusa ringrazia Ciccio Schininà per il grande lavoro svolto in questi anni per la crescita della società e gli augura le migliori fortune nel nuovo incarico.

L’OLYMPIA BASKET COMISO CONQUISTA I PLAY OFF

 

 

Olympia Basket ComisoCon 14 successi e 1 sconfitta su 15 partite, l’Olympia Basket Comiso ha conquistato i play-off per l’accesso alla serie D del campionato regionale di pallacanestro maschile. Il primo obiettivo stagionale è stato raggiunto con largo anticipo dai ragazzi del coach Davide Ceccato e il successo nell’ultimo match del calendario contro il Real Chiaramonte (64 a 39) ha sancito ufficialmente il passaggio agli spareggi che decreteranno il salto di categoria. Il turno di play-off inizierà domenica 9 aprile in trasferta contro il Paternò mentre il ritorno si giocherà tra le mura amiche del Paladavolos giovedì 13 aprile alle ore 20:00. La soddisfazione in casa bianco-blu è tanta a partire dal presidente Roberto Biscotto alla guida della nuova dirigenza da appena sei mesi. “La città di Comiso merita sicuramente la categoria superiore per la sua storia e la sua tradizione cestistica ancora oggi indimenticata nel panorama sportivo provinciale e regionale. Voglio estendere infine il mio ringraziamento anche agli allenatori del mini-basket Vincenzo Cilia e Marco Gianpiccolo ed invitare tutte le famiglie dei 180 ragazzi iscritti a sostenere la squadra al Paladavolos per il ritorno della prima partita dei play-off prevista per giovedì 13 aprile.  Desidero infine approfittare di questa occasione per rivolgere le più sincere congratulazioni al presidente della Virtus Eirene Gianstefano Passalacqua per la nomina a delegato provinciale del Coni di Ragusa” – ha dichiarato Biscotto.

IL CRISCIONE LUPIS SA SOLO VINCERE

Listener2Altra vittoria di spessore per il “Criscione Lupis”, che regala in un solo tempo – abbandono della squadra di casa dopo solo pochi minuti dell’inizio del secondo tempo – il quotato “Pozzallo due” per il 4-0. Questi ragazzi stupiscono ancora e non hanno la minima intenzione di fermarsi sul più bello, ovvero dopo aver centrato l’accesso matematico ai play off di terza categoria. Prossimo appuntamento domenica al campo “Ottaviano” di via Colajanni dove si disputerà il derby ragusano con il Real Ragusa, partita valida per il secondo posto e quindi per disputare i play off da seconda in classifica in caso di vittoria.

DOMENICA A RAGUSA CENTINAIA DI PRESENZE PER IL “VIVICITTA”’

Il Vivicittà porte aperte edizione 2016Tutto pronto per la 34esima edizione del “Vivicittà” in programma domenica 9 aprile e che potrà fregiarsi di un succulento antipasto con il “Vivicittà porte aperte” previsto per giovedì 6 con partenza alle 10 e circuito ricavato tutt’attorno alla casa circondariale di contrada Pendente a Ragusa. L’Uisp, in collaborazione con l’Asd No al doping, ha pensato anche quest’anno ai detenuti.  La manifestazione di domenica, aperta a tutti e fortemente voluta dall’assessore comunale allo Sport, Massimo Iannucci, prenderà il via alle 10,30 da viale Tenente Lena. Il tracciato si sviluppa nel cuore del centro storico superiore, attraversando i tre ponti. E’ lungo quattro chilometri e dovrà essere ripetuto tre volte per un totale di dodici chilometri. Nella gara competitiva sarà presente anche una camminata ludico motoria di otto chilometri, in pratica saranno percorsi due giri del tracciato.

 

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA BATTUTA AD ALCAMO

Andrea Licitra Pallamano Ragusa edizione 2016-2017 (1)L’Andrea Licitra Pallamano Ragusa bloccata dall’Alcamo. La serie positiva dei ragusani si interrompe in trasferta a conclusione di una gara che ha dell’incredibile. Finisce con il punteggio di 26 a 24 a favore dei padroni di casa (il primo tempo si era chiuso con il risultato di 11-10 sempre per l’Alcamo) dopo che, più volte, il regolamento era andato a farsi benedire. Più volte, infatti, il sette allenato da Salvatore Russo non è stato messo nella condizione di potersi esprimere al meglio. “Impossibile difendere – sottolinea il tecnico Russo – a ogni nostro movimento, veniva fischiato un fallo. Un dato? Sono stati ben undici i rigori concessi a favore dall’Alcamo visto che ormai cominciare a difendere dai dieci metri è rigore”. Inutile descrivere lo stato d’animo degli iblei che, già in formazione rimaneggiata per le assenze di Noto, Ballaera, Ficili, Aprile e Malfitano, non potendo contare sulla solita ottima difesa, faticano, e non poco, a tenere botta alla squadra di casa. Resta l’amarezza per determinati atteggiamenti che mirano a modificare i risultati maturati sul campo. Il riferimento è al ricorso presentato dal Cus Palermo, con ammissione di presunta responsabilità da parte degli arbitri circa degli errori compiuti, che mira a fare rigiocare la partita che l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa aveva già vinto. In ogni caso, i ragusani cercheranno di essere più forti di qualsiasi avversità. Restano, comunque, in testa alla classifica dopo che Il Giovinetto Marsala è stato battuto dal Cus Palermo e si preparano, dopo la sosta di Pasqua, alla partita casalinga del 22 aprile contro l’Aetna Mascalucia.

 

Scroll To Top
Descargar musica