28-06-2017
Ti trovi qui: Home » Sport (pagina 4)

Archivio della categoria: Sport

Nova Virtus Ragusa conquista la finale play off di serie C

 

unnamed (5)Nella “bella” a Siracusa gli iblei vincono per 7 punti (61 a 68) e si giocheranno la finale con il Green Basket Palermo, che ha superato nell’altra semifinale la Polisportiva Alfa Catania. Tabellino Nova Virtus Ragusa: Antoci 5; Ferrera 3; Idrissou 2; Spatuzza n.e.; Dinatale n.e.; Licitra 14; Gebbia Alfonso 21; Ferlito 2; Mammana 8; Canzonieri 5; Sorrentino 8. All. Di Gregorio; vice all. Trovato.

Pareggio amaro per la San Giorgio Ragusa nel torneo di calcio di Seconda categoria

IMG-20170325-WA0039I ragazzi di Filippo Raciti hanno pareggiato 1-1 in casa contro il Chiaramonte nell’ottavo turno di ritorno. Un pari che sta stretto al team ibleo caro al patron  Corrado Sirugo. Dopo un quarto d’ora di studio, infatti, la San Giorgio Ragusa è salita in cattedra chiudendo nella propria metàcampo la formazione ospite. Tante le azioni da goal partite dai piedi di Raciti con gli avanti ragusani che hanno fallito il goal per imprecisione o per sfortuna. Poco dopo la mezz’ora è arrivato il  meritato vantaggio con un goal da vero bomber siglato da Piero De Luca. Il centravanti ragusano ha segnato di testa su punizione  dalla destra calciata da Raciti. Poco dopo De Luca, però,  è costretto a lasciare il posto a Licitra per infortunio. Il tempo si chiude con un palo a portiere battuto su punizione di Raciti con la palla che balla sulla linea di porta ma non entra. Nella ripresa la San Giorgio Ragusa cerca il goal della sicurezza ma a sorpresa, su una palla che sembrava destinata fuori, arriva il pari ospite. La San Giorgio Ragusa non ci sta e reclama un rigore per un atterramento di Licitra in area dopo un’azione in velocità sulla sinistra. Poi, Raciti mette in mezzo nell’area piccola per Amenta che tira fuori. Poco dopo lo stesso Amenta viene atterrato al limite dell’area, la palla arriva in area a Raciti, ma l’arbitro ignora la regola del vantaggio ed il Chiaramonte salva il pareggio. Sabato trasferta a Modica contro il Marina di Modica. Questa la formazione scesa in campo: Antonelli, Martorana Mauro (89′ Burrafato), Baglieri Rosario (74′ Carnazza), Canonico, Brullo, Criscione, Carnemolla, Raciti, Martorana Alessio, De Luca  (40′ Licitra), Amenta. A disposizione Gianni, Mallia, Burgio.

Nova Virtus Ragusa 67 – Aretusa Siracusa 56

unnamed-10La Nova Virtus vince al Pala Padua la gara 2 delle semifinali playoff di serie C. Una vittoria conquistata e voluta fin dal primo secondo, come sottolineano le parole di Alessandro Sorrentino a fine match: “Ci abbiamo creduto dall’inizio, adesso ci godiamo la vittoria, poi subito testa a domenica”. Il capitano virtussino spende anche due parole per un Palapadua gremito: “Voglio ringraziare il pubblico che è stato davvero grandioso” , il “sesto giocatore” ha spinto la squadra di coach Di Gregorio, caricandola d’energia. Pochi giorni a disposizione per il big match in casa siracusana, che la Virtus affronterà con ritrovata fiducia e determinazione: “Se lavoriamo come abbiamo fatto in questi due giorni, ce la facciamo”, conclude il numero 20 del Ragusa. Questo il tabellino della Nova Virtus:
Antoci 10, Gebbia Lorenzo 2, Ferrera 5, Idrissou n.e., Spatuzza n.e., Dinatale, Licitra 8, Comitini n.e., Ferlito, Mammana 10, Canzonieri 18, Sorrentino 13.

Ancora due vittorie per le Aquile Iblee

padua-femminileLe Aquile Iblee proseguono la loro inarrestabile corsa e domenica, al campo della Cittadella Universitaria di Catania, hanno vinto entrambi gli incontri disputati, portando a casa un importante bottino di mete. Importante ovviamente per l’aspetto psicologico che inciderà fortemente sui risultati futuri. Stavolta la loro capacità di concentrazione e di focalizzare l’obiettivo da raggiungere non ha avuto ostacoli. Infatti non faticano a vincere la partita con il CUS Catania per 46 a 19. La cronaca registra mete di Loide Agosta, Giuliana Zaffarana, Zaira Lia e Ludovica Gurrieri. La differenza atletica porta le Aquile ad un’ulteriore conferma contro il CLC Messina con un eloquente 66 a 0 che non lascia adito a dubbi sulla supremazia vista in campo. 5 mete di Alessia Leggio, 2 di Agosta, e 1 ciascuna di Gurrieri, Zaffarana e Lia. 8 le trasformazioni

Il Padua al “Città di Treviso”

downloadSei categorie (dall’Under6 all’Under14), 520 squadre provenienti da tutta Europa, 7.000 giocatori. Questo, in cifre, è il torneo di minirugby “Città di Treviso”, già Trofeo Topolino, che si disputerà nel capoluogo della Marca il 6 e il 7 maggio prossimi e che vedrà tra i partecipanti a questa edizione anche l’Under12 del Padua. Il “Città di Treviso”, giunto alla sua 39° edizione, è la più importante manifestazione italiana riservata ai minirugbysti alla quale prendono parte le più blasonate società italiane ed europee. Nel corso degli anni hanno iscritto il loro nome nell’albo d’oro della manifestazione squadre come Benetton Treviso, Petrarca Padova, Amatori Milano, Mogliano, Rovigo, solo per citare quelle più conosciute dal grande pubblico. Per l’Under12 paduina sarà l’occasione per misurarsi con squadre di livello nettamente superiore a quelle affrontate in questa stagione. Per i piccoli paduini, quindi, due giorni di divertimento, di sport e di incontri con ragazzi di “varie età per farli socializzare e promuovere la cultura del rugby nei suoi valori più significativi”. Le partite della prima giornata si giocheranno sui campi di Treviso, Casale sul Sile, Silea, Paese e Villorba. Le finali, nella giornata di domenica, si disputeranno tutte presso lo stadio “Monigo” di Treviso.

Passalacqua Ragusa 71 – Viganò 61

NICHOLLSLa Passalacqua Ragusa si impone in casa con Vigarano e, con la concomitante sconfitta di Napoli, mette due punti di distanza con la formazione partenopea con la quale ha il doppio scontro diretto a favore. Ininfluente, ai fini della quinta posizione, dunque, l’ultima giornata della regular season, che vedrà la squadra di coach Gianni Recupido sul parquet di Battipaglia. Nei quarti di finale dei playoff, subito dopo la stagione regolare, Ragusa se la vedrà con San Martino di Lupari che come Ragusa non può aspirare a migliorare (né a peggiorare) la propria posizione in classifica anche per via della differenza canestri sfavorevole nei confronti di Schio.

PASSALACQUA, DOMENICA C’E’ VIGARANO

squadra (8)Ultime due partite di regular season. Alla fine si guarderà la classifica e si vedrà quale sarà la posizione finale, in vista dei playoff.  Dopo le importanti e rinfrancanti vittorie con Schio e Napoli la Passalacqua Ragusa è attesa dal match casalingo di domenica pomeriggio con Vigarano, per poi chiudere la stagione regolare sul parquet di Battipaglia. Mai c ome in queste due partite sarà necessaria la massima concentrazione e si dovranno mettere in campo tutte le motivazioni possibili. Coach Gianni Recupido, d’altra parte, lo aveva detto subito dopo Napoli: “Dal punto di vista mentale non ho avuto mai preoccupazioni né per la partita con Schio né per la partita con Napoli, ma con Vigarano e non dobbiamo rischiare di entrare in campo scarichi”.Tutte disponibili le biancoverdi in vista di una gara che può essere importante per una post season nella quale la Passalacqua si giocherà tutte le proprie carte per cercare di arrivare più in fondo possibile e per terminare nella maniera migliore la stagione. Palla a due alle 18,00 di domenica 19 marzo, al Palaminardi di Ragusa.

 

FINALMENTE IL PADUA TORNA IN CAMPO

padua50anniDopo più di un mese il Padua torna a giocare. Domenica arriva al “della Costituzione” di Ragusa  l’Amatori Palermo per la finale di andata della seconda fase del campionato di serie C1. Tre in tre mesi. Sono queste le partite che il Padua ha disputato in questo scorcio di stagione. Tra festività natalizie, pause e rinunce si è giocato veramente poco e forse è arrivato il momento di ripensare alla formula del prossimo campionato, altrimenti si rischia di perdere per strada i giocatori e di far disamorare gli appassionati. Sarà una partita che varrà come finale di andata della seconda fase del campionato di serie C1. Fondamentale vincere, con il maggior margine possibile, per presentarsi, dopo due settimane, al Malvagno, senza troppi patemi d’animo. Vincere la doppia sfida è importante per affrontare la squadra peggio piazzata nei due gironi di C2. «Palermo è probabilmente la squadra più in forma del momento, sia mentalmente che fisicamente», ha dichiarato il team manager biancazzurro, Ciccio Schininà. «Hanno ritrovato Di Trapani, autentico lusso per questa categoria, e una buona condizione fisica. Se riescono a mantenere per tutti gli 80 minuti il ritmo che hanno tenuto qui a Ragusa nel primo tempo sarà durissima vincere». L’appuntamento per il penultimo impegno casalingo del Padua è fissato alle ore 14:30. Ad aprire la giornata rugbystica, alle 11:00, saranno invece le rappresentative Under14 di Audax e Padua nell’ennesimo derby cittadino di categoria.

 

 

Chiamata a raccolta per tutti i ragusani che hanno a cuore il Padua Rugby Ragusa

padua50anni“Per il rugby ragusano e per il Padua è arrivato il momento della svolta. Bisogna crescere per puntare veramente e stabilmente in alto. Se sei interessato, se vuoi dare una mano ai colori biancazzurri, l’appuntamento è il 20 marzo, alle ore 19, presso la nostra clubhouse (via Forlanini, 48) per dialogare e progettare insieme il futuro del Padua”. Con queste parole l’attuale dirigenza del Padua Rugby Ragusa, arrivata a fine del mandato quadriennale, ha deciso di chiamare a raccolta tutti gli sportivi iblei che hanno a cuore le sorti della storica società ragusana, intitolata a Salvatore Padua, e che hanno voglia di dare il loro contributo, in termini di idee o di contributo economico, perché la più vecchia società del capoluogo ancora in attività (quest’anno si festeggiano i 50 anni di vita) ritorni, in modo stabile, agli antichi splendori. L’incontro, una sorta di “Stati Generali del rugby ibleo”, come ha dichiarato il presidente del sodalizio ibleo, Vittorio Vindigni, «servirà a raccogliere attorno al Padua gli appassionati della palla ovale che tifano per tutti i nostri ragazzi. Il mandato dell’attuale dirigenza scadrà a fine maggio e quello del 20 sarà il primo di una serie di incontri per capire a chi lasciare questa importante eredità societaria, una società ci tengo a dirlo, risanata a livello economico e in crescita da tutti punti di vista». All’orizzonte dunque una nuova gestione manageriale per la storica società rugbistica coinvolgendo maggiormente la tifoseria e la città.

Ragusa, la piscina comunale lo scorso week end ha ospitato i campionati regionali di nuoto

 

 IMG-20170313-WA0001 (1)La Piscina comunale di Contrada Selvaggio ha ospitato lo scorso fine settimana i Campionati regionali indoor di nuoto maschili e femminili, categoria Esordienti B. La manifestazione, che ha visto la presenza delle migliori società sportive siciliane, ha richiamato tanti appassionati della disciplina sportiva che hanno assistito alle diverse gare in programma. Tra gli atleti di casa nostra si è messo particolarmente in evidenza  Giuseppe Angilieri della Zenion Ragusa. Il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci intervenuto alla cerimonia di premiazione in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Ragusa che ha patrocinato la manifestazione, ha ringraziato gli organizzatori per essere riusciti a far svolgere a Ragusa  un evento così importante. Il presidente della Federnuoto Sicilia Sergio Parisi presente presso l’impianto comunale di contrada Selvaggio ha espresso parole di profonda gratitudine per la città di Ragusa che ha mostrato tanto calore ed affetto riempiendo festosamente la piscina e dando vita a d una tre giorni di gare molte interessanti.

BASKET SERIE A FEMMINILE, NAPOLI 63 – RAGUSA 66

consolini (7)Seconda vittoria su altrettante partite per coach Gianni Recupido come capo allenatore della Passalacqua. La formazione biancoverde, dopo la vittoria casalinga con Schio, espugna il parquet di Napoli e aggancia proprio la squadra di Nino Molino al quinto posto in classifica, superandola per il doppio scontro a favore: un vantaggio che potrebbe anche diventare importante in chiave playoff. Larkins e compagne sono state sempre avanti nel punteggio, riuscendo a prendere anche un vantaggio di 14 lunghezze nel quarto periodo, prima del rientro della squadra di casa nel finale che è stato giocato sul filo di lana. Cinque le giocatrici in doppia cifra per la squadra ragusana, nove le atlete andate in campo, e da parte di tutte un grande contributo in termini di grinta e intensità agonistica per tutti i 40 minuti. “Sicuramente bene il risultato, e bene a sprazzi la gara – dice il tecnico ragusano – sicuramente noi dobbiamo ancora migliorare tanto su tanti aspetti: intanto sulla cattiveria perché non dobbiamo togliere il piede dall’acceleratore perché le partite non sono mai finite, ancora di più quando incontri buone squadre come Napoli, e poi dobbiamo migliorare sull’attaccare le scelte difensive della squadra avversaria: siamo stati a tratti poco lucidi anche se avevamo parlato di quello che dovevamo fare”.

Vittoria della San Giorgio Ragusa nel torneo di calcio di Seconda categoria

IMG-20170311-WA0006I ragazzi di Filippo Raciti hanno piegato per  2-1 la Sanconitana. Sicuramemte  il risultato è  bugiardo visto che gli iblei, dopo avere sfiorato il goal in apertura con Licitra e Martorana hanno saputo  rimontare lo svantaggio nato da un rigore  concesso per un fallo di mano di Criscione su un tiro ravvicinato degli etnei. Il pareggio è arrivato al 37′ del primo tempo. Punizione battuta in mezzo da Raciti (appena entrato) e colpo di testa di Marco Criscione che insacca in rete da pochi passi; al 40′ punizione di Raciti, la barriera respinge e davanti la porta Martorana sbaglia un gol facile. A siglare il vantaggioo al 4′ del secondo tempo è  Alessio Martorana con tiro all’incrocio da pochi passi su assist di Licitra. Domenica prossima trasferta  a Santa  Croce. Questa la formazione ragusana: Antonelli, Carnazza, Rosario Baglieri, Criscione, Gurrieri, Canonico, Burgio, Carnemolla, Amenta, Alessio Martorana, Licitra. In campo anche Raciti e Lucenti.

SABATO SCONTRO AL VERTICE PER L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA. ARRIVA IL GIOVINETTO MARSALA

 

Un'azione dell'Andrea Licitra Pallamano RagusaE’ la sfida che potrebbe decidere, in maniera definitiva, l’andamento della stagione nel campionato di Serie A2. Sabato, alle 19, l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa, attuale prima della classe, ospiterà l’ex capolista Il Giovinetto Marsala. Per una volta, l’infermeria del sette allenato da Salvatore Russo è quasi vuota. Da segnalare, infatti, solo l’infortunio del centrale Ballaera che ancora deve recuperare lo strappo al bicipite femorale. Rientra, invece, il portiere argentino Javier Anzaldo, sebbene ci sia il dubbio se impiegarlo o meno. A prima vista, sembra avere recuperato dall’infortunio. Le ultime valutazioni saranno fatto nel corso dell’allenamento conclusivo della settimana. La vittoria aprirebbe le porte della tanto attesa promozione. E’ molto cauto l’allenatore Russo. “Sarà – spiega – una partita molto importante e delicata. I ragazzi non dimenticano la sconfitta subita in casa del Marsala. E se avranno voglia di rivalsa, proprio come contro il Mascalucia domenica scorsa, ci sarà la possibilità di assistere ad una contesa sportiva entusiasmante. L’organico sarà più completo del solito. Quindi avremo l’opportunità di fare girare meglio le varie pedine del gruppo”.

 

 

 

PASSALACQUA, RECUPIDO: “A ROSTER COMPLETO POSSIAMO DIRE LA NOSTRA”

conferenza_stampaPartirà sabato alla volta di Napoli la Passalacqua Ragusa, che domenica alle 18,00 andrà a giocarsi quello che potrà essere uno degli impegni più importanti della stagione contro l’attuale quinta in classifica. La squadra di coach Recupido, staccata di due punti, con una vittoria, aggancerebbe le partenopee in classifica e le supererebbe in virtù del doppio scontro diretto a favore. Un piccolo vantaggio che potrebbe diventare assai significativo in chiave playoff. Dopo l’uscita di Gianni Lambruschi  il presidente Passalacqua dichiara: “La settimana scorsa è stata particolarmente difficile perché un cambio tecnico non è mai una cosa bella, significa che qualcosa hai sbagliato, ed il primo ad ammettere le colpe sono io. Ma è stato un cambio tecnico particolare, perché al di là del fatto che si è lavorato bene in questi mesi ed il risultato con Schio lo ha dimostrato, si è cercato di offrire la migliore soluzione possibile per ricompattare l’ambiente, e Gianni Recupido in questo senso non ha bisogno di presentazioni. Siamo una società che in tutte le sue componenti ha feeling e condivisione di valori. Dalla dirigenza, allo staff tecnico e medico per finire alla squadra. Sono tutte componenti senza le quali non potrebbe esserci programmazione e quel pensare insieme che poi fa parte della vita di ogni giorno in una realtà come questa”. Coach Gianni Recupido ha proseguito: “Quando abbiamo parlato con il presidente di questa situazione che si veniva a presentare, da una parte c’è stato un dispiacere profondo perché Gianni Lambruschi è un amico, d’altra parte è chiaro che gli stimoli che ti dà tutto questo sono assolutamente importanti. E’ chiaro che da ragusano il pubblico potrà perdonarmi qualche errore, ma rischio di essere massacrato più di altri, ma questa esperienza è talmente motivante e talmente coinvolgente che mi butto a capofitto, con estrema umiltà e con l’aiuto di tutto lo staff. Dobbiamo portare tutto quello che abbiamo messo in campo sabato scorso con Schio nelle prossime partite. A roster completo siamo molto competitivi e sono sicuro che lo dimostreremo”.

CALCIO SECONDA CATEGORIA

 20161030_101850Ottimo pari esterno per la San Giorgio nel torneo di calcio di Seconda categoria. Al campo sportivo San Foca’ di Priolo Gargallo è andata in scena la partita Olimpique Priolo- San Giorgio Ragusa valida per la 18′ giornata del campionato di seconda categoria girone G. Per la San Giorgio Ragusa, Raciti conferma il 4-3-3 visto sabato scorsocontro il Sortino. Al 29′ del secondo tempo arriva il gol della San Giorgio grazie a Marco Criscione. Partita che si conclude 1-1, pareggio giusto e buon risultato per la San Giorgio Ragusa, che attende sabato prossimo la Sanconitana in casa.

SOCIETA’ IPPICA RAGUSANA

Premiazione (2)Si è svolta ad Augusta la 1^ tappa del Trofeo Sicilia Dressage .  In questa prima gara tra i binomi presenti per la Società Ippica Ragusana, ha gareggiato nella categoria E Élite Afra Barone con Silver. Seguita da Mario Scribano, nelle due giornate di gare ha collezionato due primi posti. Il prossimo appuntamento per gli allievi della società ippica ragusana sarà proprio a Ragusa sabato 11 e domenica 12 con un concorso nazionale di tipo B* di salto ostacoli, presso gli impianti di via Magna Grecia.

UNDER 18 PASSALACQUA

titolo_regionaleLe giovani Aquile della Passalacqua Ragusa si laureano campionesse regionali Under 18. Al Palaminardi di Ragusa, Procopio e compagne hanno battuto la Rainbow Catania nella finale di ritorno per 84-53, bissando il successo già ottenuto nella gara d’andata. Partita praticamente senza storia, che ha visto la formazione di coach Gianni Recupido (ultima apparizione in panchina con le giovanili per il neo tecnico della formazione senior) prendere un buon margine sin dai primi minuti di gioco. La Passalacqua si è così qualificata all’Interzona che si svolgerà l’1, 2 e 3 maggio con sede ancora da definire. In palio ci sarà il passaggio alle finali nazionali di categoria.

Basket femminile serie A, Ragusa78 – Schio 52

vanlooLa prima di coach Gianni Recupido da capo allenatore è stata una perentoria vittoria sulle campionesse d’Italia. Grinta, voglia di vincere, intensità agonistica e determinazione da parte di Gorini e compagne che volevano dimostrare di essere un parente assai lontano rispetto alla squadra che il sabato precedente aveva perso malamente con Lucca nella semifinale della Final Four. Ragusa sale così a quota 24 in classifica. “Sicuramente quando si vince così – commenta il neo tecnico della Passalacqua Ragusa – non si sa dove finiscono i meriti di una squadra e i demeriti dell’altra, probabilmente loro erano un po’ appagate della vittoria della coppa Italia, ma quello che interessava a noi era avere un buon atteggiamento, e questo c’è stato, così come c’è stato il contributo di tutte”.

A Ragusa la domenica sarà senza rugby

imagesTre erano le formazioni paduine impegnate domenica nei rispettivi campionati. L’Under18, per la quarta giornata di ritorno, avrebbe dovuto affrontare i pari età delle Aquile del Tirreno, mentre la formazione Senior se la sarebbe dovuta vedere sempre con la squadra mamertina per il ritorno della semifinale della seconda fase del campionato di serie C1. Infine, le ragazze biancazzurre avrebbero dovuto disputare l’ennesimo raggruppamento valevole per la Coppa Italia Seven. Invece nessuna delle tre formazioni scenderà in campo perché la società mamertina ha deciso di ritirare la squadra Under18 e di rinunciare alla trasferta della squadra Senior e il raggruppamento femminile è stato annullato dal Comitato per le difficoltà che le altre squadre hanno avuto nel noleggiare mezzi di trasporto idonei a raggiungere Ragusa. Se per la C1 non si saranno conseguenze particolari, tra due domeniche i ragazzi di coach Foti giocheranno comunque per evitare l’ultimo posto che vorrebbe dire retrocessione diretta in C2, e il Padua andrà a Palermo per disputare con i locali il primo posto. Il ritiro dell’Under18 delle Aquile renderà necessario un aggiustamento nella classifica del campionato di categoria. Le partite fin qui disputate dai giovani mamertini saranno annullate e a pagarne le conseguenze saranno le squadre che le avevano battute e alle quali saranno cancellati i punti conquistati in classifica. Domenica 12 il rugby comunque tornerà protagonista con uno dei big match del campionato Under18, quel Padua-Fiamma che potrebbe finalmente dire una parola chiarificatrice sulle reali ambizioni delle due formazioni. Per la squadra Senior del Padua invece l’appuntamento è fissato il 19 marzo, per la finale di andata della seconda fase del campionato di serie C1.

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA TORNA A GIOCARE DOMENICA A MASCALUCIA

La gara tra Ragusa e MascaluciaDopo avere osservato il turno di riposo, lo scorso weekend, nel campionato di Serie A2, l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa è chiamata a scendere in campo domenica 5 marzo alle 18. Stavolta si gioca in trasferta, nel Catanese, sul campo dell’Aetna Mascalucia. Sarà una partita molto dura per gli atleti iblei ma, al tempo stesso, una gara da vincere assolutamente. Se così non fosse, il sette allenato da Salvatore Russo andrebbe a perdere il primato in classifica lasciandolo a “Il Giovinetto Marsala”. Rientreranno per questa partita i pivot Scalone e Aprile, ma sarà ancora assente il portiere Anzaldo. Alla lista degli infortunati si aggiunge il centrale Ballaera che, a causa di uno strappo al bicipite femorale, dovrà osservare tre settimane di riposo.

Scroll To Top
Descargar musica