23-05-2017
Ti trovi qui: Home » Turismo

Archivio della categoria: Turismo

Ragusa, la meta dove si soggiorna più a lungo anche ad Ottobre

soldi-tasse-prima-e1440324582970Ottobre risveglia la voglia dei vacanzieri di spezzare il trimestre che separa la fine delle ferie per molti con l’arrivo del periodo natalizio. Un desiderio che accende soprattutto i turisti stranieri, che in questo periodo dell’anno puntano soprattutto sulle sistemazioni non alberghiere, come fanno notare i due principali siti che si occupano di questo tipo si prenotazione come Agriturismo.it e Casevacanza.it.

La meta più cercata è Catania, seguita ad un soffio da Napoli, ma a conti fatti laddove si soggiorna più a lungo sono soprattutto gli agriturismi ed i Bed and Breakfast di Ragusa con quasi sei notte di permanenza. Anche Siracusa si posiziona bene, ponendosi al terzo posto della classifica delle mete dove si rimane più a lungo con più di 5 giorni. A separare le due province siciliane c’è Lecce con circa 5 giorni e mezzo.

Sempre secondo i dati analizzati da questi due siti, la voglia di mare fuori stagione viene palesata dal 70% di stranieri che sceglie le temperature del Sud. Ma quali sono le principali motivazioni che hanno portato a questi risultati? Sicuramente c’è una combinazione di vari fattori, che vedono tra quelli principali il forte aumento del numero di strutture non alberghiere abilitate a fare da strutture ricettizie, soprattutto con carattere di conduzione familiare.

Queste si presentano disomogenee se si va a vedere che nella provincia di Siracusa troviamo il numero complessivamente maggiore, con 110 aziende addette al settore, ma a livello di Comune si scende a sole 16. Mentre a livello comunale Ragusa ha ben 25 strutture, ma se si guarda alla provincia non si posiziona tra le prime 5.

Altro dato positivo è la digitalizzazione dei servizi e dei pagamenti delle prenotazioni, che permettono proprio a chi è molto lontano, come ad esempio agli stranieri, di trovare la soluzione ideale per la scelta, per il pagamento con un aumento delle soluzioni alternative più facili da trovare come nel caso di neteller Cartedipagamento.com o simili, e per la possibilità di usufruire di veri e propri pacchetti di servizi più completi.

Dal punto di vista dei prezzi le aziende siciliane si presentano sempre molto competitive, con prezzi intermedi che rimangono al di sotto della soglia media dei 50 euro, ma al di sopra del prezzo minore richiesto nella zona del perugino.

 

SERVIZIO DI COLLEGAMENTO TURISTICO TRA RAGUSA CENTRO  E RAGUSA IBLA CON AUTOBUS  SCOPERTO

 bus-turistici-notoCon apposita determina dirigenziale del Comune di Ragusa la ditta Sais Trasporti Spa è stata autorizzata ad effettuare il servizio di linea turistica di collegamento tra Ragusa Centro e Ragusa Ibla  a mezzo di autobus scoperto il cui costo sarà a carico dell’utenza. Tale servizio  dovrà rispettare le prescrizioni  rilasciate dal Dipartimento Regionale Infrastrutture, Mobilità e Trasporti nel quale viene individuato il percorso e la lunghezza massima dei autobus scoperti da utilizzare.

RAGUSA, AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE STRUTTURE RICETTIVE

eylqf_scicli-ragusaDovranno pervenire entro il 21 ottobre prossimo le istanze dei titolari di strutture ricettive  per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di interventi per il risparmio energetico dei servizi destinati alla fruizione turistica, per il miglioramento degli spazi comuni e delle aree destinate all’accoglienza , nonché  per la promozione del territorio comunale. Il contributo concedibile alle strutture ricettive non potrà superare il 25% di quanto effettivamente versato da ognuna al Comune per  l’imposta di soggiorno nel 2016. I titolari delle strutture ricettive dovranno presentare, oltre all’istanza di richiesta del contributo, anche i piani di spesa che saranno sottoposti a parere di congruità da parte dei competenti uffici comunali.

GIOVEDÌ 2 GIUGNO LA PRIMA EDIZIONE DI “MILLE E UNA NOTTE: I LUOGHI DA RACCONTARE

voucher mille e una notteDieci luoghi da scoprire. Perle magiche del barocco siciliano. Siti carichi di storia e di fascino. Nel suggestivo scenario di Ragusa Ibla, il 2 giugno prossimo, la prima edizione di “Mille e una notte: i luoghi da raccontare”. Un viaggio carico di meraviglia e di stupore tra le viuzze del quartiere antico, scrigno di tesori artistici e architettonici. Una visione inedita, tra siti Unesco, musei, chiese, collezioni, teatri e palazzi. Una vera e propria “notte bianca della cultura” durante la quale, dalle 17.00 alle 24.00, i visitatori potranno perdersi in un’atmosfera intensa e unica, assicurano gli organizzatori. La manifestazione, un primo esperimento di collaborazione attiva tra l’associazione di promozione turistica Sud Tourism e diversi partner, vede la sinergia anche con la Facoltà di Lingue e il Consorzio Universitario Ibleo. I visitatori avranno infatti, come guide d’eccezione, gli studenti universitari. Dieci i luoghi da scoprire: la Chiesa del Santissimo Trovato, dove si potrà ammirare “Ibla in miniatura”, cioè il presepe monumentale del maestro Criscione; la Casa Museo Appiano; Palazzo Monelli, nel cui perimetro sorge la Chiesa della Santissima Trinità; la Chiesa Santa Maria dello Spasimo; Palazzo Arezzo di Trifiletti; la sacrestia del Duomo di San Giorgio, al cui interno si trova la prestigiosa Cona del Gagini; il Museo del Duomo; il Teatro Donnafugata e la Chiesa della Santissima Annunziata. I siti potranno essere visitati tramite l’acquisto di un unico voucher valido per tutti gli ingressi, il cui prezzo è di 12 euro a persona (gratuito per i bambini di età inferiore ai 12 anni). Le visite avranno una cadenza che varierà dai 15 ai 30 minuti secondo il sito. Visite guidate extra voucher sono previste poi per il Circolo di Conversazione, su prenotazione e solo per 50 partecipanti a turno secondo i seguenti orari: prima visita ore 21:30; seconda ore 22:00; terza ore 22:30. Il voucher può essere ritirato in tutti i siti aperti e presso gli info point informativi e di assistenza in piazza Duomo e nei Giardini Iblei. Per informazioni e prenotazioni: info: [email protected] [email protected]; 3338598842 – 3337505789.

DIRITTO D’AMARE

cartolina iblatwo 2016Manca poche ore al week-end più romantico dell’anno e l’iniziativa “IblaTwo” lanciata dal centro commerciale naturale Antica Ibla, che prevede la possibilità di avere gratis la notte di San Valentino se si decidere di pernottare a Ibla almeno tre notti, ha trovato positivi riscontri. Prenotazioni e richieste di informazioni da varie città della Sicilia ma anche da Roma e Milano per poter approfittare della grande opportunità che è stata dedicata a coloro che sceglieranno Ragusa Ibla come propria destinazione turistica per questo fine settimana. Alberghi, resort e strutture bed and breakfast aderenti ad Antica Ibla hanno infatti deciso di attivare questa particolare promozione. E così, chi soggiornerà da venerdì 12 a domenica 14 febbraio avrà in omaggio la terza notte di vacanza, proprio quella di San Valentino, e sarà l’occasione per scoprire il barocco di Ibla e del Sud Est siciliano. Inoltre gli ospiti potranno approfittare delle colazioni in struttura a base di prodotti tipici del territorio. Per accedere alla promozione basta essere in due persone, non importa se uomo e donna, se due donne, se due uomini, se una coppia di fatto o una coppia sposata, se solo amici. Si è fermamente convinti che l’amore non ha confini e Ragusa, con il suo quartiere barocco di Ibla, si dimostra una città ospitale. Ma c’è anche un’altra opportunità per coloro che soggiorneranno a Ragusa in questo fine settimana. Non solo infatti avranno in omaggio la terza notte di vacanza, che coincide con quella di San Valentino, ma potranno ricevere uno sconto del 50% sul tour di Montalbano organizzato da Chauffeurs Inn Italy che offre questa opportunità a chi prenota non solo il tour ma anche il transfer dall’aeroporto di Catania o Comiso a Ragusa. Per informazioni ulteriori è possibile scrivere [email protected] o contattare il numero telefonico 3939556335

NOTTE DI SAN VALENTINO GRATUITA PER TUTTE LE COPPIE CHE DECIDERANNO DI SOGGIORNARE A RAGUSA IBLA

cartolina iblatwo 2016La notte di San Valentino in omaggio per tutte le coppie che decideranno di passare a Ragusa Ibla il week-end più romantico dell’anno. Alberghi, resort e strutture bed and breakfast aderenti al centro commerciale naturale Antica Ibla, mentre al Senato si discute del disegno di legge Cirinnà, hanno scelto di lanciare questa particolare promozione perché, ribadiscono, “l’amore non ha confini”. Chi soggiornerà da venerdì 12 a domenica 14 febbraio avrà in omaggio la terza notte di vacanza, proprio quella di San Valentino, e sarà l’occasione per scoprire il barocco di Ibla e del Sud Est siciliano. Inoltre gli ospiti potranno approfittare delle colazioni in struttura a base di prodotti tipici del territorio. «Per accedere alla promozione basta essere in due persone, non importa se uomo e donna, se due donne, se due uomini, se una coppia di fatto o una coppia sposata, se solo amici – spiega Santi Tiralosi, presidente del ccn Antica Ibla – Siamo fermamente convinti che l’amore non abbia confini e dunque non ha nemmeno genere”. E’ stato lanciato anche l’hashtag #iblatwo per diffondere sui social l’iniziativa. Per informazioni ulteriori è possibile scrivere a [email protected]

PROMOZIONE TURISTICA ATTRAVERSO I CONVENTION BUREAU

martorana-250x250Sono state definite dalla giunta municipale di Ragusa le linee guida per il coinvolgimento dei Convention Bureau nella strategia di promozione turistica della Città di Ragusa, favorendo lo sviluppo del turismo congressuale. I Convention Bureau sono organizzazioni che promuovono, a livello nazionale ed internazionale, la realizzazione di eventi congressuali nei territori, rilanciandone l’immagine e le caratteristiche storiche, culturali ed artistiche. Offrono, in particolar modo, supporto logistico alle organizzazioni per lo svolgimento di convegni ed eventi di diversa natura. I siti individuati da destinare a tali attività sono l’Auditorium San Vincenzo Ferreri, la Sala pluriuso Falcone-Borsellino, il Teatro Ex-Cinema Ideal (per quanto di competenza comunale, secondo il protocollo d’intesa siglato con la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Ragusa), la Sala Associazione Volontari Italiani del Sangue (previa intesa con l’Avis). Il Comune si impegna a concedere gratuitamente i locali, prevedendo altresì per i partecipanti agli eventi congressuali inseriti in tale circuito uno sconto del 50% sui biglietti d’ingresso ai musei comunali. I Convention Bureau, d’altra parte, avranno il compito di provvedere autonomamente alla installazione delle attrezzature necessarie all’organizzazione dei convegni, alla pulizia dei locali e alla individuazione del personale addetto alla custodia di materiali e attrezzature all’interno dei locali con eventuale servizio d’ordine. Il Comune, a tal proposito, provvederà a realizzare, nel sito istituzionale dell’Ente, un’apposita sezione dedicata alla promozione del turismo congressuale, con relative informazioni. “Un’importante opportunità – afferma l’assessore comunale al Turismo, Stefano Martorana – che finalmente diventa realtà anche nella nostra città. Le potenzialità di questo settore, del resto, risultano perfettamente aderenti alle peculiari caratteristiche del nostro territorio, soprattutto in un’ottica di destagionalizzazione turistica. Una soluzione importante per consentire un ulteriore incremento dei flussi di visitatori in periodi dell’anno generalmente non di picco, con riflessi positivi per la nostra città. Significativo, inoltre, il fatto che risulta interessato un segmento di visitatori con reddito medio-alto ed elevata propensione alla spesa”.

Sindaco dell’Aquila in vacanza a Marina di Ragusa

sindaco aquilaMassimo Cialente è ospite del Falconara Village. Il Sindaco dell’Aquila ringrazia l’Amministrazione Comunale, l’Associazione Iblea Turisti Itineranti e la comunità ragusana per l’ospitalità.

LA COMMUNITY DI PAESIONLINE.IT INCORONA RAGUSA

ragusaLa community di PaesiOnLine.it anche per il 2015 ha confermato Ragusa tra le migliori destinazioni per la categoria “Borghi”. La raccolta di commenti e giudizi nel corso dell’ultimo anno di migliaia di utenti che hanno visitato Ragusa ha nuovamente messo in risalto l’ottima reputazione di cui gode la città a livello nazionale. “Come amministrazione comunale non possiamo che essere soddisfatti di questo dato che premia i nostri sforzi – commenta l’assessore al Turismo Stefano Martorana – anche perché i parametri su cui si sono basate le valutazioni positive dei turisti sul sito di PaesiOnLine.it riguardano il decoro urbano, la pulizia, le attrattive del luogo e la qualità dei servizi che rendono accogliente un luogo di vacanza”.

IL “TRENO DEL VAL DI NOTO” FA TAPPA AL CASTELLO DI DONNAFUGATA

 

1277895300Il Comune di Ragusa figura tra gli enti che patrocinano l’iniziativa “Treno del Val di Noto” promosso dall’Associazione Treno Doc di Palermo. Domenica 11 ottobre verrà infatti organizzato un viaggio in treno su carrozze d’epoca degli anni trenta con partenza da Catania e Siracusa con soste e visite guidate oltre che a Noto anche al Castello di Donnafugata. Le stazioni attraversate dal “Treno del Val di Noto” saranno: Catania Centrale (partenza ore 7,45), Lentini, Augusta, Siracusa (partenza ore 9,22), Avola, Noto (partenza ore 12), Modica, Ragusa, Donnafugata (ultima stazione con arrivo alle ore 13,30). Il Costo del biglietto con partenze da Catania e Siracusa sarà di € 25 per gli adulti e di € 15 per i ragazzi fino a 12 anni non compiuti. Da Noto invece il costo del biglietto sarà di € 15 per gli adulti e 5 euro per i ragazzi. Viaggeranno gratis invece i bambini fino a 4 anni non compiuti.

IL PERCORSO DELLE TORRI E DELLE PRIMIZIE”, DA MERCOLEDI’ PRESENTAZIONE ALL’EXPO DI MILANO

torri_primizie04Sono già otto, e tutti dal grande potenziale attrattivo, gli itinerari del progetto di turismo rurale in Sicilia denominato “Il percorso delle Torri e delle Primizie”. Mercoledì saranno ufficialmente presentato all’Expo di Milano, all’interno di un’iniziativa speciale che si svolgerà al Cluster del Cacao. Il progetto, che è già stato presentato in varie fiere di settore, tra cui Berlino, Milano, Barcellona e Napoli, con l’obiettivo di raccogliere molti contatti utili per creare altre sinergie del settore rurale e naturalistico di altre regioni, ha anche trovato una grande attenzione su media nazionali e regionali e da parte di numerosi tour operator. L’ingrediente di successo è quello di aver saputo proporre aree ancora oggi incontaminate, vere e proprie porzioni di un territorio tutto da scoprire, attratti anche dai sapori e dagli odori proposti. Non la semplice visita toccata e fuga per il turista, dunque, ma una conoscenza profonda del territorio. Sabato sera sulla Terrazza del Mare al Porto Turistico di Marina di Ragusa, Francesco Cannì e Simone Tumino, rispettivamente presidente vicepresidente dell’associazione culturale Glocal, hanno fornito i risultati finora ottenuti dal progetto.”Si sta puntando alla valorizzazione dell’itinerario rurale per promuoverlo in rete nei diversi livelli del mercato turistico internazionale. In questa fase di promozione del progetto, i mezzi messi a disposizione per l’esplorazione del territorio, tra cui pulmini, biciclette a pedalata assistita, bighe elettriche, permettono ai turisti di scoprire un aspetto più particolare di questa provincia, di entrare nelle aziende per assistere alla produzione di vari prodotti tra cui il formaggio, la ricotta, il miele, le primizie. E’ stato istituito un sito web, www.percorsitorrieprimizie.it, un portale al servizio del visitatore che potrà scegliere tra gli itinerari proposti, compilare la scheda di prenotazione, creare il viaggio su misura“. Il portale a breve sarà disponibile anche sui dispositivi mobili.

GREEN TOURS – ITINERARI DEL GUSTO

educationl (1)Venerdì 31 Luglio, all’interno del chiostro dell’ex Convento l’ex Convento del Carmine in p.zza Matteotti a Modica, dalle 18.30, in un ottica di sostegno e promozione delle imprese agricole e dei territori rurali, le aziende partner del progetto esporranno se stesse e nel caso delle attività produttrici, faranno degustare parte dei loro prodotti, DOP, IGP. Spettatori interessati, addetti ai lavori e referenti di stampa nazionale specializzata del settore turistico ed enogastronomico. Sabato 1 Agosto, sempre da Modica partirà un itinerario dimostrativo organizzato per i giornalisti: “La Via del grano da Modica a Valguarnera”: un percorso che parte dallo storico Mulino ad acqua “Museo Cavallo d’ Ispica”.  Questa è solo una parte di uno dei tour che in autunno i turisti di tutto il mondo potranno scegliere: aree da percorrere a piedi, su strade recuperate, all’ombra dei classici muretti a secco costruiti con la pietra bianca locale; da conoscere in bici, in pieno spirito green, o incrociando la cucina locale, a km 0.

Tassa di soggiorno, a Pozzallo si pagherà dal 2016  

porto piccolo pozzalloPassa in Consiglio comunale la mozione che impegna la Giunta municipale di Pozzallo a posticipare l’applicazione della tassa di soggiorno a partire dal gennaio 2016. Sono state accolte, dunque, in aula, le richieste dell’Ascom e di Federalberghi che, già nelle scorse settimane, avevano evidenziato come costringere gli operatori del settore a caricarsi di questo ulteriore balzello, a maggior ragione in un quadro economico come quello attuale, vale a dire molto complicato, sarebbe stato eccessivamente penalizzante anche per le difficoltà a cui la città di Pozzallo è esposta in questo periodo storico. “Ringraziamo l’opposizione – dice il presidente della sezione cittadina dell’Ascom, Gianluca Manenti – per avere proposto la nostra istanza e il Consiglio nella sua interezza per averla accolta. Ora ci auguriamo che l’Amministrazione comunale sia conseguente a tale impegno e che la tassa di soggiorno sia applicata a partire dal prossimo anno dando la possibilità agli operatori del settore di pianificare per tempo la contabilità della stagione”.

Raddoppia la tassa di soggiorno a Scicli  

scicli-ragusa“In un momento in cui ci sarebbe bisogno di esaltare la concertazione ai massimi livelli, proprio per le difficoltà economiche che tutti gli operatori del commercio stanno attraversando, non ultimi quelli del comparto turistico, prendiamo atto della spiacevole decisione assunta dai tre commissari che gestiscono il Comune di Scicli di raddoppiare l’importo della tassa di soggiorno”. E’ il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Sergio Magro, a rilevarlo dopo avere raccolto il malumore degli associati i quali annunciano già le proprie difficoltà a mantenere prezzi e tariffe concorrenziali rispetto a questo ulteriore esborso che si ripercuoterà sui visitatori e sui turisti. “Il tutto, tra l’altro – aggiunge Magro – senza che si sia sentita la necessità di attivare una interlocuzione diretta con le associazioni di categoria”. In proposito, il presidente provinciale Federalberghi Ragusa, Saro Dibennardo, chiarisce: “E’ una decisione che penalizza in maniera pesante il settore, tra l’altro uno di quelli che, al momento, potrebbe ambire a svolgere un ruolo di traino nei confronti degli altri che si trovano in panne. Così gettiamo nello sconforto chi poteva sperare di approfittare della stagione estiva per cercare di risanare i magri introiti aziendali. Abbiamo chiesto un incontro alla triade commissariale nel tentativo di esporre ancora meglio le nostre argomentazioni”. “Purtroppo – aggiunge Daniele Russino, presidente della sezione Ascom Scicli – non è stata presa in alcuna considerazione la difficoltà riguardante l’attuale momento storico. E’ stata assunta una decisione, così su due piedi, come se nulla fosse. Sarebbe stato opportuno interloquire prima che cambiassero le carte in tavola. Ma non ce n’è stata l’occasione. Ora, però, speriamo che possa essere il dialogo a prevalere”.

EXPO DEL CIBO E DEL TURISMO IBLEI

expoTutto pronto per l’inaugurazione di venerdì  26 giugno alle ore 20, presso la Stazione Marittima del Porto Turistico di Marina di Ragusa, dello showroom “Expo del cibo e del turismo Ibei”, momento centrale del progetto ideato e realizzato dalla  Camera di Commercio di Ragusa, con l’obiettivo di collegare il territorio provinciale con le sue eccellenze alla esposizione universale  Expo di Milano. Lo showroom è dedicato alla presentazione, esposizione, promozione e vendita dei prodotti agroalimentari della provincia ritenuti autentiche “eccellenze” del nostro territorio e comprende anche uno spazio desk all’interno del quale le imprese turistiche della provincia di Ragusa potranno veicolare informazioni sulle proprie strutture e sulle proposte turistiche di soggiorno  per la stagione in corso e per quella prossima. Per quanto riguarda il settore dell’agroalimentare, che richiama espressamente il tema proposto da Expo 2015, oltre a mettere in campo attività finalizzate a valorizzare  i prodotti tipici della Dieta Mediterranea, rilanciando il made in Italy dei nostri prodotti sotto il profilo degli aspetti nutrizionali e salutistici, è stata organizzata dall’ente camerale la possibilità, per le aziende partecipanti, di  vendere al pubblico i propri prodotti, per l’intero periodo della manifestazione, presso l’Area Market prevista all’interno dello showroom. L’iniziativa, che prevede la presenza a rotazione delle imprese che hanno aderito all’invito della Camera di Commercio, e che sono 48 agroalimentari, 22 turistiche e 12 enti ed organismi,  coprirà un periodo che va dal 26 giugno 2015  al 23 agosto 2015, presso la Stazione Marittima del Porto Turistico, mentre una seconda parte dell’esposizione sarà presentata  dal 27 agosto 2015 al 6 settembre 2015, a Ragusa, in concomitanza con i festeggiamenti per il Santo Patrono San Giovanni Battista, negli spazi della  Sala Borse dell’edificio camerale, in via Natalelli. “Con questa iniziativa – sottolinea il Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Giannone – proviamo a dare risposta nel territorio, come fortemente richiesto dal nostro sistema imprenditoriale, a quella visibilità delle eccellenze agroalimentari e turistiche puntando sui flussi di presenze nella nostra area che saranno veicolati anche dagli incrementi turistici determinati dalla Expo di Milano”.

IL PERCORSO DELLE TORRI E DELLE PRIMIZIE

torri2Una domenica da ricordare quella appena trascorsa a Marina di Ragusa in piazza Duca degli Abruzzi con l’evento divulgativo del progetto “Il Percorso delle Torri e delle Primizie”. E’ stata la grande partecipazione da parte dei cittadini del territorio e di turisti, le tante primizie in mostra e la varietà di attrazioni, insieme alla presentazione dei vari itinerari turistici, ad assegnare alla giornata la palma del successo. Quello di domenica è stato il quarto evento divulgativo del progetto promosso dall’associazione Glocal finanziato dalla Regione Sicilia.  Il progetto ha già riscosso grande successo anche in altre realtà territoriali. Marina di Ragusa si è trasformata in polo d’attrazione sia per i prodotti in esposizione che per le informazioni dettagliate fornite negli appositi stand. A partire dalle 18,30, poi, la piazza è stata il centro focale del contest delle ricette culinarie presentate dai visitatori in cambio della distribuzione gratuita delle primizie. Ma il “contenitore” di piazza Duca degli Abruzzi e l’adiacente piazza Torre hanno ospitato anche vari momenti di animazione con i giochi d’altri tempi, con il “calacipitu” e il carrettino, guidati dai bambini che si sono divertiti a partecipare ad una gimkana con prove cronometrate. Il folklore, in questa manifestazione non poteva mancare e per questo è stata coinvolta l’associazione culturale “Gli Ultimi Cantastorie” che con Luciano Busacca, ha animato i percorsi degli stand con i racconti e le musiche popolari tramandate da generazioni dell’area iblea. Tanta la curiosità tra i presenti per le novità da provare e da ammirare come le biciclette a pedalata assistita e le bighe elettriche, mezzi consigliati per un giro turistico alternativo in percorsi ed itinerari che toccano anche le campagne iblee ed i siti archeologici naturali di cui il territorio fa grande mostra tra la bellezza della fascia costiera e l’entroterra rurale dove vengono prodotte le primizie.

Turismo 2.0: Taormina e San Pellegrino Terme in lizza per l’apertura di due nuovi casinò

roulet
In Sicilia i giocatori incalliti sono il 50,7%. Le new slot sono 22.240 e le videolottery 2015. Queste hanno un volume di gioco che si avvicina a 2 milioni di euro e la spesa media pro capite per giocatore sfiora i 400 euro. Cinquecentomila siciliani sono affetti da dipendenza: il numero dei giocatori patologici assistiti dal Sert è passato dal 2,5% al 5%. Il 20% è rappresentato da giovani tra i 18 e i 20 anni. Il mese di aprile ha visto in regione l’entrata in vigore delle linee guida per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico. Il decreto dell’Assessore regionale alla Salute del 25 marzo 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale regionale del 24 aprile 2015, reca il titolo “Approvazione delle linee guida sulla prevenzione del gioco d’azzardo patologico (Gap)” e dispone che in ogni Azienda Sanitaria Provinciale (Asp) sia istituito un Coordinamento provinciale permanente sul Gap. Al Coordinamento sono chiamate a partecipare tutte le organizzazioni della società civile. Gli obiettivi principali che si propongono sono relativi alla revisione della collocazione degli apparecchi da gioco sul territorio (con l’introduzione di sistemi di stop e warning in caso di comportamenti problematici), formazione degli operatori, incontri nelle scuole, istituzioni di centri di ascolto e divieto di pubblicità. Per converso si discute sull’apertura dei casino di Taormina e San Pellegrino Terme considerati come traino per il turismo e le attività ad esso correlate. Il Sindaco di Taormina Eligio Giardina, ha dichiarato: “La casa da gioco di Taormina è unica per le sue caratteristiche, potrebbe essere un riferimento per le attività culturali e turistiche. Il nostro auspicio è che si venga a Taormina non solo per giocare ma per passare una settimana da non dimenticare”. Lo stesso Assessore Regionale della Salute, Lucia Borsellino, che si era fatta promotrice delle linee guida suddette, non disdegna l’idea dei nuovi casinò e si era espressa sulla proposta di legge volta a istituire un casinò a Palermo e Taormina: “L’argomento esula dalla competenza diretta di questo Assessorato. Lo stesso disegno di legge approvato al Senato prevede il parere di Commissioni varie e diverse, ma non quella della Commissione Salute. L’apertura di nuovi Casinò non è idea disprezzabile se si tiene conto dell’indotto sviluppato e del mercato del lavoro che ne trarrebbe sostegno. Né l’ampliamento delle possibilità di gioco deve far pensare a indirizzi bidirezionali rispetto al problema della prevenzione da dipendenza da gioco d’azzardo. Il gioco fa parte della cultura di un popolo l’importante è farlo rimaner tale entro livelli di responsabilità e soprattutto sotto il livello dei rischi di contrarre Gap. Le linee guida devono servire proprio a questo”.

Il turismo “corre” sugli smartphone    

ragusa ibla 5Favorire l’ampliamento dei servizi offerti ai turisti attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie. E’ l’obiettivo dell’atto d’indirizzo proposto dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Maurizio Porsenna, ed approvato nell’ultima seduta del consiglio comunale. Il documento impegna l’amministrazione comunale alla creazione di un’applicazione per smartphone gratuita che funzioni come un info-point elettronico a servizio dei visitatori della città. L’applicazione, secondo quanto proposto dal consigliere Porsenna, dovrebbe contenere un’agenda elettronica con gli eventi previsti nel territorio, l’elenco dei siti d’interesse turistico con una descrizione audivisiva degli stessi, l’elenco completo delle strutture ricettive e di ristorazione o svago presenti in città, nonché gli orari e l’elenco dei collegamenti fruibili per le varie zone del territorio, quali taxi, noleggio auto, bus e ferrovie, oltre a tutti i contatti utili ed i servizi vari a disposizione degli utenti. “L’idea di questa applicazione, che potrebbe chiamarsi “Ragusa in tasca” – spiega il consigliere Porsenna – è appunto quella di mettere a portata di mano dei tanti visitatori che soggiornano nel nostro territorio, la città di Ragusa, offrendo tutti gli strumenti utili per una piena e migliore fruizione dei servizi a disposizione. Sappiamo che l’amministrazione comunale è molto sensibile all’utilizzo delle nuove tecnologie in diversi settori, ed in particolare a fini turistici, per cui riteniamo che l’atto d’indirizzo approvato dal Consiglio Comunale potrà trovare, in tempi rapidi, una pronta realizzazione all’interno del più complessivo programma di potenziamento dei flussi turistici condotto dall’Amministrazione Comunale attraverso vari interventi puntuali, e che sta già ottenendo ottimi riscontri”.

VILLE RURALI NEGLI IBLEI  

vista del parco del CASTELLO DI DONNAFUGATAIl portale dell’Archivio degli Iblei si arricchisce di un nuovo prezioso contributo per la lettura del nostro paesaggio grazie al lavoro di ricerca degli architetti Gaudenzio Arestia, Giacometto Nicastro e Saverio Nicastro sulle ville rurali negli Iblei. Si tratta di un work in progress. Le ville delle nostre campagne, tipologicamente ben distinte dalle masserie e da altri fabbricati produttivi, erano destinate a essere eleganti dimore di villeggiatura, spesso abbellite da un giardino, ricche di decorazioni interne ed esterne. Frutto di ambiziosi progetti architettonici, rispecchiavano già nella progettazione evidenti modelli urbani. Il Castello di Donnafugata è solo il principale esempio di un’architettura rurale che conta decine e decine di opere, spesso sconosciute e da valorizzare. Sono una risorsa culturale e turistica fino ad adesso quasi del tutto ignorata. La nota di ricerca è corredata, oltre che da una galleria fotografica, da una mappa dove sono indicate le prime 25 ville censite. Per saperne di più: www.archiviodegliiblei.it

Modica, evasione per la tassa di soggiorno?  

modica_i000004Si aggira tra 50mila e 70mila euro l’evasione della tassa di soggiorno non versata nelle casse del comune da parte di alcune attività ricettive della città. In una lettera inviata al Direttore del Consorzio, Salvatore Roccasalva, il presidente del Consorzio turistico di Modica, Renato Nuccio, lo invita a comunicare all’amministrazione comunale, al sindaco, Ignazio Abbate, all’assessore al Turismo, ai tributi e alle Finanze in ordine alla elevata evasione sulla tassa di soggiorno da parte di numerose attività ricettive. “Facendo un sondaggio a campione, scrive il presidente Nuccio, per tipologia di struttura e presenze accertate, e proiettando i parametri ottenuti ai circa 3000 posti letto del territorio, si ipotizza una potenziale differenza dalle presenze effettive registrate nel 2014 (circa 120000 presenze) di una percentuale stimata fra il 60%/80% con un possibile danno erariale stimabile che vale tra 50.000,00/70.000,00 euro”. Il Consorzio ne deduce che tutto ciò comporta minori risorse da destinare al territorio e quindi è necessario invitare il sindaco e gli assessori competenti a provvedere al fine effettuare i relativi controlli avendone la autorità istituzionale.

Scroll To Top
Descargar musica