30-04-2017
Ti trovi qui: Home » Turismo (pagina 3)

Archivio della categoria: Turismo

20mila passeggeri transitati dal Magliocco di Comiso

da_sin_rosario_dibennardo_enzo_tavernitiOperativo da circa 2 mesi, l’aeroporto di Comiso ha già registrato il suo passeggero in transito numero 20mila. Lo rende noto la Soaco, la società di gestione dello scalo. Il traguardo è stato raggiunto proprio in un frangente di grande espansione del turismo estero nell’area iblea, come dimostrano i recenti articoli apparsi su “Lonely Planet” e “Msn Travel”. “L’incremento dei visitatori stranieri a Ragusa e provincia sostanzialmente a poche settimane dalla piena operatività del Magliocco è la riprova di quanto fosse importante per il nostro territorio l’aeroporto – hanno dichiarato Rosario Dibennardo e Enzo Taverniti, rispettivamente presidente e amministratore delegato della Soaco -. Un aeroporto che incrementa il traffico con un ritmo che francamente ci sta stupendo e che sta davvero divenendo la porta d’Europa per i ragusani”. “Di sicuro siamo stati anche fortunati, visto il grande successo di questi giorni nel Regno Unito dello sceneggiato con protagonista il commissario Montalbano, girato proprio nella nostra provincia – hanno proseguito Dibennardo e Taverniti -, ma c’è anche da sottolineare come si sia stati in grado di intercettare in tempo questa splendida onda turistica, con l’aeroporto inaugurato appena possibile, in coincidenza con il crescente interesse britannico per il territorio ibleo”.

Il Sudest della Sicilia pronto ad accogliere i turisti delle navi da crociera

navi da crociera a PozzalloDa Pozzallo arriva la proposta del sindaco, Luigi Ammatuna, di fare approdare le navi da crociera al porto della cittadina iblea. Grande interesse mostrato dai sindaci del Sud Est Siciliano, coinvolti venerdì in una conferenza di servizio convocata presso l’aula consiliare del Comune di Pozzallo, per discutere la tematica. Oltre al primo cittadino pozzallese, erano presenti fra gli altri: il comandante delle Navi Msc Crociere, Pierpaolo Scala; il sindaco di Ispica, Piero Rustico; il sindaco di Santa Croce Camerina, Francesca Iurato; il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti; il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto; il sindaco di Caltagirone, Nicola Bonanno; il sindaco di Scicli, Franco Susino; il vicesindaco di Modica, Giorgio Linguanti; il presidente della Soaco, Rosario Dibennardo; il commissario straordinario della Camera di Commercio, Sebastiano Gurrieri; il responsabile del servizio turistico regionale di Ragusa, Renato Giuliana. “La presenza dei Sindaci, del Presidente della Soaco e del Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Ragusa – ha spiegato Ammatuna – rappresenta in maniera tangibile l’interessamento del territorio nei confronti di quella che si prospetta come una opportunità incredibile per il nostro territorio, alla quale sto lavorando dal momento del mio insediamento nel ruolo di Sindaco della città di Pozzallo. Dopo i passaggi propedeutici effettuati con la Capitaneria di Porto – ha detto ancora il sindaco di Pozzallo -, e dopo aver verificato la possibilità dell’attracco delle navi da crociera nel Porto di Pozzallo, adesso è arrivato il momento di fare sistema con tutto il territorio. Il Sudest della Sicilia possiede un patrimonio culturale, artistico e architettonico unico e straordinario. Le vie del Barocco – ha detto ancora Ammatuna -, i luoghi di Montalbano e del Val di Noto offrono una diversificazione turistica che dovrà mostrarsi appetibile alla compagnia Msc nel momento in cui a Marzo, andremo a Ginevra a presentare la candidatura ufficiale del Comune di Pozzallo come scalo portuale per la compagnia di navigazione. In questo contesto, anche l’aeroporto di Comiso può contribuire a giocare un ruolo fondamentale”. “Attorno a questo progetto ruota un indotto straordinario – ha concluso Ammatuna – che potrebbe avere ricadute economiche ed occupazionali in grado di risollevare l’economia delle nostre zone”. Il comandante Scala ha spiegato che “occorre presentare alla Msc un progetto che mostri tutte le potenzialità del territorio e questo deve essere presentato in modo da convincere la compagnia ad effettuare una “side inspection”, a seguito della quale – ha detto ancora Scala – si deciderà sull’approdo o meno a Pozzallo delle navi da crociera. E’ opportuno far presente che su una nave che trasporta 3500 persone, circa 1200 vanno a fare le escursioni, mentre le altre rimangono sulla nave o scendono a visitare le città in cui attracca la nave. L’instabilità politica che stanno attraversando Egitto e Tunisia sta obbligando le compagnie crocieristiche a modificare le destinazioni, cercandone nuove. L’esito positivo di questo progetto – ha concluso Scala – porterebbe un flusso di 3-400 mila turisti in più ogni anno in provincia”. Il sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, infine, ha stimolato tutti gli attori presenti al tavolo a fare squadra anche per contribuire all’inizio dei lavori per la messa in sicurezza del porto di Pozzallo, dal momento che tale progetto rappresenta una ulteriore possibilità per l’attracco al porto di altre navi da crociera e di ulteriori imbarcazioni che permettano l’incremento dei flussi turistici. “Chiederò un incontro al Presidente Crocetta – ha terminato Ammatuna – per far si che l’Autorità portuale venga nominata in tempi brevi in modo da permettere a questo progetto di essere credibile”.

RAGUSA, “BIRROCCO”: DIVERTIMENTO IN CENTRO

birrocco 5La prima delle tre giornate di Birrocco 2013, il primo Beer Ragusa Festival, ha registrato numerosissime presenze che hanno ravvivato il centro storico superiore del capoluogo ibleo. L’evento, organizzato interamente dall’associazione culturale Ideology, ha visto la presenza di numerosi cantanti e band. In via Roma si è svolto il taglio del nastro da parte del sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, e delle altre autorità presenti, tra cui il commissario straordinario della Camera di Commercio di Ragusa, l’on. Sebastiano Gurrieri. Poi, è iniziata la festa, caratterizzata dalla birra, dalla musica e dalla possibilità di passeggiare all’interno del centro storico. Negozi aperti e pieni di gente fino a tarda ora grazie alla collaborazione birrocco 2con l’Ascom. Gli esercizi commerciali hanno offerto sconti sui prodotti, mentre i ristoranti della zona hanno presentato menu a tema a prezzi speciali. Un fiume di gente su via Roma, ponte Nuovo e naturalmente piazza Libertà, dove era anche possibile degustare delle ottime focacce e dei dolci tipici iblei. Una piacevole atmosfera da notte bianca. Prodotti in degustazione gratuita nello stand di Interspar; sul ponte di via Roma è stata allestita una mostra-mercato per ampliare la possibilità di fare shopping. Per la musica, tra le esibizioni, vanno ricordate quelle del gruppo celtico Green Clouds, il gruppo folk Gira Vota e Furria e, in piazza Libertà, la band Onorata Società. Sabato sera l’ospite d’onore è il dj Tayone, mentre domenica 29 settembre, musica giovane in piazza Libertà con l’artista del funky tech house Angelo Ferreri. E d’eccezione sarà anche il presentatore, il divertente attore Alex Micieli di Axel Film. Il programma completo degli artisti e delle varie esibizioni è sul sito www.birrocco.com.

Lo scrittore Michel Pierre a Scicli

Lo storico e scrittorMicheel Pierre a Sciclie francese ha trascorso una breve vacanza a Scicli, in cerca di ispirazione per le sue opere. Famoso per aver scritto due libri con Hugo Pratt, accompagnato dall’amico scrittore Marco Steiner, Pierre ha visitato la città restando molto impressionato da un’opera ospitata nella chiesa del Carmine, Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, santa fiorentina, tant’è che ha invitato il Comune a valorizzare il quadro. 

Comiso, si trasferisce il museo delle tartarughe

comiso definitivoAl via i lavori per il trasferimento della Sezione museale “Cetacei e Tartarughe Marine” dall’attuale allocazione in Piazza delle Erbe a Via degli Studi nella sala dell’ex Centro Servizi Culturali. Ne dà notizia l’assessore alla Cultura Giulia Digiacomo la quale commenta che si tratta di un progetto che consentirà di unire fisicamente le due sezioni, paleontologica e zoologica, al fine di creare un unico polo museale che realizzerà un vero e proprio percorso di conoscenza che si snoda attraverso tutte le sale espositive attualmente presenti, e darà la possibilità, attesa la maggiore ampiezza dei locali a disposizione, di allestirne delle nuove per dare un’adeguata ostensione al patrimonio scientifico in dotazione.

SETTIMANA DEL BARATTO PER I VACANZIERI

b&bEvento tra i più attesi dai vacanzieri d’autunno e appuntamento imperdibile per chi ama viaggiare in maniera alternativa. La Settimana del Baratto giunge alla V edizione. Da Lunedì 18 a domenica 24 novembre 2013 migliaia di B&B e strutture ricettive affiliate al portale www.bed-and-breakfast.it baratteranno un soggiorno, di uno o più giorni, in cambio di beni o servizi. La Settimana del Baratto è il modo ideale per concedersi un break vacanziero fuori stagione a costo zero. Il sito ufficiale è il seguente: www.settimanadelbaratto.it.

ALBERGO DIFFUSO

ragusa veduta3Si terrà il prossimo sabato, 21 settembre, alle ore 16, presso il Centro Servizi Culturali di Ragusa (via Diaz, 56) un convegno sullo Albergo Diffuso in Sicilia “Dalla legge alla pratica: il turismo è cultura”, organizzato dal Comune di Ragusa. Interverranno, dopo i saluti del sindaco Federico Piccitto, l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Michela Stancheris, l’assessore regionale ai Beni Culturali e Identità Siciliana Maria Rita Sgarlata, i deputati regionali Claudia La Rocca e Giancarlo Cancelleri, alcuni operatori del settore, tra cui Marco Magrini (Slow Tourism), Ezio Occhipinti (Albergo Diffuso Scicli), Nino Sutera (Libera Università Rurale). In Sicilia, il 24 luglio, è stata approvata la prima legge su proposta del Movimento Cinque Stelle che riguardava appunto l’albergo diffuso, una forma di ricettività che punta a dislocare gli alloggi per i turisti nelle abitazioni del centro storico, garantendo la presenza di locali adibiti a spazi comuni per gli ospiti (ricevimento, sale comuni, bar, punto ristoro). “La nascita degli alberghi diffusi punta a creare – spiega il sindaco di Ragusa Federico Piccitto – nuove opportunità occupazionali oltre ad arginare lo spopolamento dei nostri centri storici. L’amministrazione comunale sostiene e promuove questo nuovo modo di fare turismo. Ora dobbiamo tradurre questa legge in pratica”.

Primo workshop a Scicli sul sistema turismo

scicliIl primo workshop regionale, promosso dall’associazione “Qr Box Essere Scicli” e patrocinato dall’assessorato regionale al Turismo e dal Comune, che si terrà a Palazzo Spadaro a Scicli il 12 settembre dalle 9,30 alle 19,30, cercherà di dare una risposta alle problematiche del settore turistico. Presenti 11 relatori, sindaci di centri turistici, operatori del settore, docenti e imprenditori.

TOUR OPERATOR INGLESI IN VISITA A RAGUSA

Dallo scorso 31 agosto al 4 settembre prossimo nove agenti di viaggio inglesi, appartenenti al tour operator Sunvil International, sono in visita nel territorio ragusano. Nel Regno Unito infatti si registra un grande interesse per la bellezza dei nostri luoghi, soprattutto per quelli messi in evidenza negli episodi del Commissario Montalbano trasmesso anche dalla BBC. Questa iniziativa è nata grazie alla collaborazione messa in atto dall’Amministrazione Pubblica e da soggetti imprenditoriali privati che, pur svolgendo attività lavorative assolutamente indipendenti tra di loro, hanno condiviso servizi, spazi e soprattutto conoscenza e professionalità secondo una logica condivisa di valorizzazione del territorio nel suo complesso. Lunedì mattina i nove agenti di viaggio inglesi accompagnati dalla responsabile dell’Ufficio turistico comunale Maria Antoci, sono stati ricevuti dal Sindaco Federico Piccitto. Al primo cittadino sono andati i ringraziamenti per l’accoglienza e la collaborazione mostrata dal Comune. Martedì, intanto, a Poggio del Sole Resort, gli operatori del settore potranno incontrare gli ospiti inglesi al fine di proporre le loro strutture ed i diversi servizi resi.
SAMSUNG

SANTA CROCE CAMERINA, EMERGENZA FUMAROLE A PUNTA BRACCETTO

punta braccettoL’ordinanza c’è, ma viene puntualmente disattesa. L’accensione dei fuochi è tassativamente vietata a Santa Croce Camerina. I villeggianti di Punta Braccetto e tanti operatori turistici, però, hanno dovuto respirare, per l’ennesima volta, l’odore del fumo denso e acre, frutto dell’accensione di fumarole di materiale plastico e di residui di prodotti utilizzati in agricoltura. “Siamo in balia di norme e leggi che vengono puntualmente disattese – spiega Franco Gallo, componente dell’associazione “Per Punta Braccetto” -. Per l’ennesima volta, nonostante i ripetuti appelli, nulla è stato fatto per debellare un fenomeno che rischia di creare danni ambientali e anche turistici non indifferenti”. Anni orsono i controlli capillari da parte della polizia provinciale e municipale del Comune di Santa Croce avevano scongiurato il proliferarsi delle fumarole. “Ci eravamo illusi che il fenomeno era sotto controllo – aggiunge Gallo -. Putroppo, registriamo la totale indifferenza verso una problematica così importante che rischia di creare danni irreparabili al turismo di una delle località più belle del litorale ragusano”. Gli albergatori e gli operatori turistici lanciano l’allarme. “Invitiamo la polizia provinciale e municipale a intensificare i controlli – spiega Mario Coco, operatore turistico – e a sanzionare quanti, in disprezzo dell’ambiente e della salute dei cittadini, bruciano materiale tossico nei campi e nell’area a ridosso delle aziende agricole. Non solo i danni alla nostra salute ma anche un pessimo biglietto da visita per i tanti vacanzieri che, in questo scorcio di fine estate, affollano le nostre strutture ricettive”. Il portavoce del gruppo agricoltori di Santa Croce, Guglielmo Occhipinti, invita i produttori ad attenersi in maniera scrupolosa alle ordinanze. “I produttori fuori legge saranno sanzionati – tiene a precisare Occhipinti -. Invitiamo i colleghi agricoltori ad avere un atteggiamento più responsabile verso l’ambiente e il territorio. I danni creati dalle fumarole sono notevoli. Oltre l’aspetto ambientale, devastante per tanti aspetti, c’è anche l’immagine di una località turistica come Punta Braccetto e la fascia costiera di Santa Croce che viene meno”. La Regione Sicilia ha impartito delle linee guida in merito ai “regolamenti sui fuochi controllati in agricoltura” e dispone che i soggetti che intendono bruciare o distruggere stoppie di grano o aree incolte, residui di pulitura di coltivazioni agricole specializzate, tipo oliveti, vigneti, mandorleti, agrumeti, pescheti, orti, devono effettuare apposita comunicazione formale al competente distaccamento forestale che rilascerà la relativa autorizzazione, secondo le prescrizioni contenute nello stesso decreto presidenziale. Ogni abuso verrà sanzionato.

MARINA DI RAGUSA, CROLLO DELLE PRESENZE NEGLI STABILIMENTI BALNEARI

marina spiaggiaUna flessione di oltre il 40% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che si somma alla debacle di maggio e giugno, quando le presenze sono calate in media del 45%. A rimetterci non solo gli imprenditori balneari ma soprattutto i giovani universitari che, in questo periodo, scelgono di lavorare sulle spiagge come camerieri, bagnini, aiutanti in cucina, per pagarsi gli studi. “La stagione turistica è iniziata in forte ritardo – spiega Gian Renzo Farinati, titolare di uno stabilmento balneare a Marina di Ragusa – nel mese di luglio le condizioni climatiche, specie nelle ore pomeridiane, non erano delle migliori. Adesso, con il mese di agosto, ci eravamo illusi di un repentino cambiamento non solo climatico, che c’è stato, ma soprattutto di presenze nelle nostre strutture. La situazione, come si può facilmente intuire passeggiando sul lungomare, è semplicemente disastrosa. Colpa della crisi, sicuramente, che ha tagliato le gambe ai nostri fruitori ma anche di norme restrittive, vedi la filodiffusione e la somministrazione di bevande alcoliche, che ha penalizzato e molto il lavoro degli operatori. Mancano le iniziative e le feste di intrattenimento che venivano organizzate nei lidi e negli stabilimenti nel dopo cena”. L’unica eccezione la notte del ferragosto con un mega party in spiaggia. “Molti ragazzi preferiscono andare altrove – aggiunge Farinati -. La vicina Marzameni, nel siracusano, è diventata un punto di riferimento”. Non cambiano però le abitudini e neppure gli orari dei ragazzi. “In estate si esce molto tardi dopo la mezzanotte – spiega Cristian Tommasi – mancano tutte quelle iniziative che hanno animato, in passato, la movida notturna a Marina di Ragusa. Oggi le comitive si spostano, nel limite del possibile, nei comuni limitrofi oppure direttamente in discoteca”. Antonello Firullo, rappresentante della Fiba, Federazione italiana balneari, della Confcommercio ragusana, parla di una situazione oggettivamente difficile per gli operatori del settore. “La stagione è stata disastrosa – afferma Firullo – colpa anche di scelte poco lungimiranti in tema di trasporti e di accoglienza. Altra anomalia è l’accesso difficile di alcuni arenili per i diversamente abili”.

CONVEGNO SUL TURISMO AMBIENTALE

turismo ambientale 2013“Turismo ambientale e rurale: quali prospettive per il territorio ibleo?”. E’ questo il tema del dibattito aperto organizzato dai laboratori di Chiaramonte Gulfi e Ragusa dell’associazione politico-culturale “Youpolis” per mercoledì 7 agosto a partire dalle ore 19 ai giardini comunali di Chiaramonte Gulfi. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune montano, la Consulta Giovanile di Chiaramonte Gulfi, e l’associazione socio-culturale Namastè. All’incontro interverranno come ospiti e prenderanno parte alla discussione aperta il sindaco di Chiaramonte Gulfi, Vito Fornaro, il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, Antonino De Marco, direttore dell’ufficio provinciale Azienda Foreste Demaniali di Ragusa, Claudio Conti, assessore all’Ambiente per il Comune di Ragusa, Antonino Duchi, presidente di Legambiente, Carolina Di Maio, direttrice Riserve Naturali Provincia regionale di Ragusa e Manuela Menta, vicepresidente dell’associazione culturale Nivèra. Le loro condivisioni aiuteranno i giovani iblei a comprendere meglio le potenzialità turistiche legate alla scoperta delle foreste e delle riserve naturali presenti nei Monti Iblei. La serata si concluderà con una passeggiata notturna dal titolo “Chiacchierata tra i vicoli di un paesino”.

LE VACANZE? SI PRENOTANO DALLO SMARTPHONE

b&bDa 20.000 visite a 500.000 nell’arco di tre anni. Lo smartphone diventa uno degli strumenti più veloci e utili per accedere al portale di bed and breakfast in Italia (bedand-breakfast.it). Grazie alla App per smartphone, l’accesso al portale, fondato da Giambattista Scivoletto, è veloce e immediato. “Se il numero di chi cerca e prenota un B&B per le vacanze da casa – spiega Scivoletto – cambia relativamente poco in un triennio, si moltiplica esponenzialmente, invece, quello di chi lo fa in mobilità: a cena con amici, durante un aperitivo, in una pausa all’aperto o anche sui mezzi pubblici”. Stesso trend per il download delle app per smartphone che il sito mette gratuitamente a disposizione dei viaggiatori sugli store di App Mobile. “La nostra è la 4a applicazione più scaricata nella sezione viaggi – dice ancora Scivoletto -, accanto a colossi come TripAdivisor, Booking, Trivago… una bella soddisfazione per una piccolissima azienda tutta italiana come la nostra, e dedicata a un prodotto (il B&B) che fino a qualche anno fa era ancora classificabile come di nicchia”. D’altronde, sempre più famiglie decidono di convertire la seconda o la prima casa in un B&B per avere un reddito integrativo, trovando sempre più turisti che scelgono il B&B.

LE VACANZE? SI PRENOTANO DALLO SMARTPHONE

bed-and-breakfast_ItaliaDa 20.000 visite a 500.000 nell’arco di tre anni. Lo smartphone diventa uno degli strumenti più veloci e utili per accedere al portale di bed and breakfast in Italia (bedand-breakfast.it). Grazie alla App per smartphone, l’accesso al portale, fondato da Giambattista Scivoletto, è veloce e immediato. “Se il numero di chi cerca e prenota un B&B per le vacanze da casa – spiega Scivoletto – cambia relativamente poco in un triennio, si moltiplica esponenzialmente, invece, quello di chi lo fa in mobilità: a cena con amici, durante un aperitivo, in una pausa all’aperto o anche sui mezzi pubblici”. Stesso trend per il download delle app per smartphone che il sito mette gratuitamente a disposizione dei viaggiatori sugli store di App Mobile. “La nostra è la 4a applicazione più scaricata nella sezione viaggi – dice ancora Scivoletto -, accanto a colossi come TripAdivisor, Booking, Trivago… una bella soddisfazione per una piccolissima azienda tutta italiana come la nostra, e dedicata a un prodotto (il B&B) che fino a qualche anno fa era ancora classificabile come di nicchia”. D’altronde, sempre più famiglie decidono di convertire la seconda o la prima casa in un B&B per avere un reddito integrativo, trovando sempre più turisti che scelgono il B&B.

COMISO – PARIGI, PRIMO VOLO IL 26 LUGLIO

Lpista aeroportoa compagnia aerea francese Trans Avia farà scalo a Comiso con un volo charter settimanale 737-800 dal 26 luglio 2013. Sarà previsto un volo ogni venerdì fino al 18 di ottobre. “Siamo soddisfatti di questo start up dell’aeroporto che, come immaginavamo, per la sua strategica allocazione – dice il sindaco Spataro – è una struttura di grande interesse nazionale e internazionale”.

DA LUNEDÌ RIAPRE L’INFOTOURIST DI IBLA

Ibla panoramicaRiapre da lunedì prossimo in Piazza Repubblica a Ragusa Ibla l’Infotourist. Presso l’ufficio di informazioni turistiche, ubicato presso un immobile di proprietà del Comune, opereranno dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 14, dei dipendenti dell’Ente che sono stati dall’Amministrazione Comunale destinati a questo servizio. “Abbiamo deciso – dichiara il Sindaco Federico Piccitto – di riaprire subito l’importante ufficio che da diversi mesi risultava chiuso. In piena stagione estiva, con un numero sempre crescente di turisti che visitano quotidianamente Ibla, non potevamo non garantire tale tipo di servizio per il quale contiamo di aumentare il numero di ore di apertura estendendolo, se sarà possibile, – dice il sindaco Piccitto – anche ai fine settimana. Si è deciso inoltre di garantire la sosta libera nel parcheggio di Corso Don Minzoni”.

AEROPORTO DI COMISO DAL PRIMO AGOSTO VOLI VERSO LAMPEDUSA

aeroporto-COMISONuove rotte per l’aeroporto di Comiso. Dal prossimo 1 agosto ci sarà un collegamento con Lampedusa con un volo settimanale il giovedì. Da fine agosto i voli saliranno a due con la possibilità di viaggiare sia il giovedì che la domenica. Ad effettuarli sarà la “AereoSud Fly”, una compagnia giovane con sede a Malta. Sempre l’AeroSud Fly raddoppierà i voli su Malta. A partire dal 30 luglio sarà infatti possibile raggiungere l’isola dei Cavalieri con partenze bisettimanali da Comiso, il martedì e giovedì.

Modica, dal 1° giugno arriva l’imposta di soggiorno

modica“L’imposta di soggiorno deve essere corrisposta da chi, non residente a Modica, alloggia in una struttura ricettiva operante nel territorio a far data da sabato 1° giugno”. E’ questo quanto si legge in un comunicato stampa del Comune di Modica. “L’imposta è dovuta da ciascun soggetto che alloggia nella struttura ricettiva per ogni pernottamento nella seguente misura: strutture ricettive alberghiere classificate con 1 o 2 stelle pari ad 1,00 euro – continua il Comune di Modica -; strutture ricettive alberghiere classificate con 3 o 4 stelle pari ad 1,50 euro; strutture ricettive alberghiere classificate con 5 stelle pari a 2,00 euro; strutture ricettive extralberghiere pari ad 1,00 euro. Nelle strutture extralberghiere, l’imposta non si applica dall’8° giorno per soggiorno superiori ai 7 giorni consecutivi senza interruzioni. Il regolamento prevede l’esenzione dal pagamento dell’imposta per le seguenti tipologie – si legge ancora nel comunicato stampa del Comune di Modica -: residenti nel Comune di Modica; minori entro il 18° anno di età; coloro che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale (nella misura massima di un accompagnatore a degente); coloro che assistono degenti minori di età ricoverati in strutture sanitarie del territorio comunale (nella misura massima di due accompagnatori per ogni degente); autisti di pullman/accompagnatori per gruppi pari o superiori a venti persone (max n. 2 soggetti); soggetti che alloggiano per situazione di emergenza, di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario – spiega il Comune di Modica -; personale dipendente della struttura; studenti che alloggiano nelle strutture ricettive per motivi di studio; over 65 anni di età; i pernottamenti gratuiti; dipendenti pubblici in missione. Il gestore della struttura ricettiva – è spiegato nel comunicato stampa del Comune di Modica – effettuerà bimestralmente il versamento al Comune di Modica delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno entro il sedici del mese successivo. Le somme raccolte saranno devolute, nella misura dell’aliquota del 90%, al Consorzio degli operatori turistici della Città per l’attuazione degli obiettivi regolamentari e statutari”.

Dopo quasi cento anni continua la sfida tra Harley e Indian Scout

L'Harley Davidson e l'Indian Scout a confrontoRiflettori puntati sulle due “vecchiette” della manifestazione “Moto storiche nel barocco ibleo”, promossa dal Veteran Car Club Ibleo. La manifestazione ha concluso nel primo pomeriggio di domenica la speciale due giorni. Da una parte l’Harley Davidson JB con cilindrata di 1.200 centimetri cubi e dall’altra una Indian Scout del 1927. La presenza delle due moto ha fatto rivivere la stessa rivalità che animava le due case motociclistiche negli anni Venti e Trenta del secolo scorso negli States. Motore bicilindrico a V per entrambe, queste moto hanno segnato un’epoca quando, nello stesso periodo storico, in Italia il massimoIl transito di alcune moto sulla Ragusa mare della cilindrata in produzione era di 500 cc. “Queste motociclette di scuola americana – spiega Michele Frasca, tecnico moto del Veteran Car Club Ibleo – hanno rappresentato parecchio per la storia delle due ruote motorizzate. E non è un caso che oggi si contendano le cure e l’attenzione di chi è alla ricerca di pezzi pregiati”. I partecipanti a “Moto storiche”, dopo avere toccato la punta più a sud della Sicilia, hanno avuto modo di conoscere da vicino, durante gli itinerari tracciati sabato e domenica, la bellezza della costa iblea e di parte di quella aretusea, il fascino del paesaggio agreste, le primizie del territorio, il sapore delle mandorle di Avola, il fascino dei centri storici di Ispica e Modica. “Grazie alla piena collaborazione di Polizia e Carabinieri, che ci hanno accompagnato lungo tutto il percorso – sostiene il presidente del Veteran Car Club Ibleo,Foto di gruppo per i partecipanti a Moto storiche nel barocco ibleo Vito Veninata – abbiamo chiuso questa edizione con grande soddisfazione di tutti coloro che hanno partecipato e che hanno impresso all’evento un’impronta sempre più sportiva. Le verifiche del commissario nazionale Asi, l’Automotoclub storico italiano, e i riflettori puntati di tutti gli addetti al settore hanno fatto diventare questa manifestazione una delle più gettonate della Sicilia e, direi anche, del Meridione”.

La Madonna delle Milizie, festa della tradizione

Madonna delle milizieSi tiene sabato 25 maggio alle 20,30 in piazza Italia a Scicli la sacra rappresentazione della festa della Madonna a cavallo, Maria Santissima delle Milizie, patrona civitatis. La festa, la cui regia è stata affidata all’attore Carlo Cartier, ricalcherà il solco della tradizione. La Festa delle Milizie è nota in tutto il mondo per essere l’unica rappresentazione sacra in cui si commemora la discesa della Vergine a cavallo che, armata di spada, salvò gli sciclitani dalle incursioni saracene.

Scroll To Top
Descargar musica