24-04-2017
Ti trovi qui: Home » Viabilità

Archivio della categoria: Viabilità

SARA’  PROVVISORIAMENTE RIAPERTA AL TRANSITO VEICOLARE LA ZONA PEDONALE DI VIA COFFA A RAGUSA

Via Mariannina CoffaDa venerdì 24 febbraio sarà consentito, temporaneamente, il transito veicolare in via via Mariannina Coffa, nel tratto pedonalizzato della strada del centro storico, che collega via Sant’Anna con Corso Vittorio Veneto. Il provvedimento è stato disposto dall’Amministrazione comunale in vista dell’avvio dei lavori di rifacimento delle rete acquedottistica nella parte finale di via Sant’Anna compresa tra via Coffa a via Rapisardi. La necessità di aprire provvisoriamente al transito dei veicoli la zona pedonale di via Coffa, sostiene l’Amministrazione comunale, è dettata dalla necessità di mantenere un collegamento veicolare tra via Sant’Anna e Corso Vittorio Veneto che potrà soprattutto essere raggiunto facilmente anche dai veicoli che provengono da via Natalelli.

Frane sulla Scicli-Modica via Fiumelato, transito solo per i residenti

 

DIGITAL CAMERAIn seguito ad alcune frane che si sono verificate nella strada detta della Fiumara domenica pomeriggio, il sindaco di Scicli Enzo Giannone ha interdetto al transito l’intersezione di via San Nicolò che scende in direzione Modica, per 2 km e 300 metri, ovvero il tratto comunale di competenza di Scicli. Il passaggio delle auto è permesso solo ai residenti.

PRESENTATO A RAGUSA IL PROGETTO PER LA METROPOLITANA DI SUPERFICIE

La presentazione del progettoDopo l’incontro tenutosi nei giorni scorsi a palazzo dell’Aquila, in cui l’Amministrazione comunale ha illustrato i numerosi passi in avanti compiuti per la presentazione del progetto riguardante la metropolitana di superficie, nell’auspicio che lo stesso, con l’apertura dei relativi bandi, possa essere finanziato dai fondi messi a disposizione dello Stato, il presidente della Società per la mobilità alternativa, Franco Cilia, ha diffuso un documento per esternare, a nome di tutti i componenti della società di recente costituzione, i propri ringraziamenti nei confronti di tutti coloro che si sono impegnati a vario titolo per la redazione degli elaborati progettuali. “Dopo decenni di attesa – dice Cilia – finalmente qualcosa sembra muoversi nella giusta direzione. Ecco perché ci preme ringraziare in particolare il sindaco Federico Piccitto e l’intera Amministrazione comunale per avere saputo cogliere questa particolare necessità di accelerare le procedure e arrivare alla predisposizione di una serie di elaborati che si rendono necessari per intercettare i fondi. Inoltre, vogliamo ringraziare, per quanto riguarda l’ente di palazzo dell’Aquila, l’ing. Michele Scarpulla, l’ing. Giuseppe Corallo e l’architetto Gianfabio Tomasi che si sono adoperati per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Come società, inoltre, intendiamo mettere in rilievo il lavoro portato a termine dall’architetto Fabio Maria Ciuffini, che crede così tanto nel progetto da essere diventato componente della nostra società, ma anche l’architetto Enza Battaglia e l’architetto Donatella Lino che si sono spesi senza un istante di tregua, operando anche durante le ore notturne, pur di fare in modo che gli incartamenti fossero pronti entro il 31 agosto. Alla fine ne è venuto fuori un percorso molto suggestivo anche dal punto di vista turistico che dalla stazione di Ibla conduce ai Giardini iblei per non parlare della fermata del Carmine che, grazie a un sistema di ascensori verticali e inclinati, permette di superare un dislivello di centocinquanta metri utile per tutti i ragusani che vogliono recarsi a Ibla. Tutto ciò con la consapevolezza di dovere perseguire un altro importante obiettivo, quello della riqualificazione del quartiere. Siamo molto fiduciosi. Anche alla luce del prossimo incontro, in programma lunedì 5 settembre, tra il direttore generale di Rfi e il sindaco Piccitto che sarà accompagnato dall’ing. Scarpulla e dall’architetto Ciuffini. Tutto ciò mentre gli uffici comunali stanno predisponendo le osservazioni al piano decennale tra Rfi e Regione così da consentirne l’inserimento nel suddetto strumento. L’obiettivo è riuscire a tagliare il traguardo. E noi ce la stiamo mettendo tutta affinché ciò avvenga”.

 

IL 29 AGOSTO IL  CAPOLINEA DEI BUS NAVETTA RAGUSA – RAGUSA IBLA VIENE SPOSTATO IN PIAZZA DEL POPOLO

1396118348-la-mia-piazza-del-popolo-maltrattataIl Comando della Polizia Municipale rende noto che in considerazione del fatto che lunedì il capolinea di Piazza Libertà del bus navetta da e per Ragusa Ibla rientra nell’itinerario della Processione del Santo Patrono, questo sarà spostato in Piazza del Popolo, presso l’ingresso del parcheggio a pagamento.  Il bus navetta percorrerà esclusivamente la via Risorgimento in andata e ritorno da Ragusa Ibla.

Riaperta a doppio senso di circolazione Via Nazionale a Modica

1450802475630.jpg--vigili_urbani_modicaE’ stata riaperta al doppio senso di circolazione l’arteria che collega il centro cittadino col Quartiere Sacro Cuore. Nei giorni scorsi, la presenza di un masso sulla carreggiata aveva costretto la polizia locale, alla chiusura parziale con l’istituzione del senso unico di marcia. Sabato mattina il proprietario del terreno che si affaccia su Via Nazionale e dal quale era venuto giù il piccolo masso, ha presentato una dichiarazione firmata da un tecnico di sua fiducia con la quale viene assicurata la cessazione del pericolo a seguito di interventi eseguiti nelle scorse ore.

Strisce blu a Scicli dal 4 gennaio

1405958394-0-avviata-procedura-per-valutare-scioglimento-del-comune-di-scicliIl servizio di gestione dei parcheggi a pagamento “zone blu”, affidato alla Società City System Soc. Coop. di Siracusa, nel centro urbano del Comune di Scicli  sarà avviato il prossimo 4 gennaio 2016. Gli orari di vigenza della sosta sono dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 di tutti i giorni, esclusi i festivi. La tariffa di sosta è di € 0,50 per la prima mezz’ora, con tariffa oraria di € 0,80. E’ possibile acquisire il diritto alla sosta per la mezza giornata, per l’intera giornata alla tariffa di  € 4, l’abbonamento mensile al costo di € 60 ridotto a 30 a favore dei residenti, nella zona di residenza. Per il pagamento della tariffa di sosta, sono stati installati n. 5 parcometri, dotati di rendi resto e alimentati ad energia solare.

CAMBIA IL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER LA SOSTA DEI DISABILI

CUDE_esempio_versoIl Comando della Polizia Municipale di Ragusa informa che dal 15 settembre prossimo i contrassegni di colore “arancione” per il parcheggio delle auto dei disabili, attualmente in vigore, dovranno essere sostituiti con quelli nuovi di colore “azzurro”. Da tale data, infatti, entrerà in vigore il contrassegno unificato disabili europeo. Il nuovo contrassegno prevede l’apposizione di una foto formato tessera del titolare e la firma in calce, oltre ad un ologramma adesivo, che viene incollato all’interno per facilitarne l’identificazione e debellare gli abusi e falsificazioni. Per non incorrere in sanzioni gli aventi diritto devono richiedere il nuovo contrassegno all’Ufficio Viabilità della Polizia Municipale, via M. Spadola 56 – tel, 0932 676749, nei giorni di lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 10 alle ore 12,30. Per la sostituzione del vecchio contrassegno “ancora valido” è sufficiente che il titolare compili l’apposito modulo (possibile scaricarlo dal sito del Comune di Ragusa) allegando: due fotografie formato tessera recenti, fotocopia di un documento di riconoscimento e il tesserino vecchio.

CONTROLLI CON TELELASER A MARINA DI RAGUSA

polizia-municipaleIl Comando di Polizia Municipale  rende noto che  dal 10 al 16 agosto verranno effettuati controlli della velocità con l’ausilio del Telelaser in via Cervia, via Portovenere e via Ammiraglio Rizzo. Inoltre si informa l’utenza che dal 10 al 14 agosto gli uffici resteranno chiusi al pubblico.

Ragusa: via Paestum, l’alternativa al muro  

passaggi livello via paestumUn sottopassaggio per evitare i disagi relativi alla chiusura del passaggio a livello di via Paestum. E’ la soluzione tecnica ritenuta più idonea nel corso del vertice tenutosi ieri mattina in prefettura. C’erano i rappresentanti del Comune, della Rete ferroviaria italiana e del comitato contro la chiusura del passaggio a livello. “Dopo un’ampia discussione tra gli intervenuti, la mediazione del prefetto Vardè – si legge in una nota della prefettura – ha condotto alla condivisa conclusione circa la necessità di individuare soluzioni alternative per la viabilità locale che possano da un lato evitare l’attraversamento dei binari e dall’altro ostacoli non sopportabili per gli spostamenti veicolari e pedonali in una zona altamente urbanizzata. Si è concordato di effettuare una verifica, con la collaborazione tecnica ed economica della Rete Ferroviaria Italiana, in ordine all’effettiva sostenibilità di soluzioni alternative di natura tecnica, da individuare entro il prossimo mese di settembre, che prevedano la realizzazione di un sottopasso carrabile di dimensioni compatibili con le esigenze del contesto urbano di riferimento ed in raccordo con la viabilità esistente, che, oltre a salvaguardare le ragioni di sicurezza della sede ferroviaria, persegua l’obiettivo di mitigare il disagio per i residenti”. ”Ci riteniamo soddisfatti dell’incontro svoltosi stamattina in prefettura” – dichiarano i membri del comitato, rappresentato da Sergio Firrincieli. “Il sindaco – aggiunge – darà compito ai tecnici comunali ,con la consulenza degli ingegneri di ferrovie, di presentare alcune possibili soluzioni Noi vigileremo sulla fattibilità e soprattutto sul decoro post opera per l’intera area. Non permetteremo ovviamente che su via Paestum venga operato un sventramento verticale, che riduca la carreggiata ad una sola corsia. Speriamo ci siano gli spazi per una soluzione trasversale che da viale Colajanni porti in via Licitra e quindi di nuovo in via Paestum”.

ZONA A TRAFFICO LIMITATO A PUNTA SECCA

Faro_Punta_SeccaNuova regolamentazione della viabilità a Punta Secca, frazione rivierasca di Santa Croce Camerina. A predisporla, su indicazione dell’Amministrazione comunale, il comando di polizia municipale. In pratica è interdetto il traffico veicolare dalle 16 alle 22, mentre sabato 27 e domenica 28 giugno dalle 10 alle 22, il provvedimento sarà applicato nelle vie di seguito riportate: corso A. Moro (tratto Paolo VI– G. Verdi), via G. Verdi, via M. di Portosalvo (tratto Nenni-Verdi), via G. Amendola (tratto Verdi-Nenni), piazza Faro, lungomare A.Vespucci, via F.Bandiera. Il traffico veicolare transiterà dalla via Paolo VI. Inoltre, la Giunta municipale comunica che, a partire dal 1° luglio e fino al 10 settembre, sarà operativo il varco Ztl, come disciplinato da apposita ordinanza. “Ripetiamo – dice il sindaco Franca Iurato – la sperimentazione dello scorso anno che aveva garantito risultati positivi con la creazione dell’isola pedonale. Quindi è opportuno che automobilisti e motociclisti osservino le disposizioni veicolari per evitare di incorrere nelle sanzioni previste dal Codice della strada e comminate, in questo caso, dall’occhio elettronico già pienamente operativo”.

TRASFERITA LA COMPETENZA DI VENTICINQUE STRADE EXTRAURBANE AL COMUNE DI RAGUSA  

Strade provinciali altre sterpaglieI consiglieri comunali del Pd di Ragusa, Giorgio Massari, Mario Chiavola e Mario D’Asta, hanno presentato una interrogazione a risposta scritta, all’indirizzo del sindaco, per chiedere alla Giunta municipale come e quando intende adempiere la pulizia e la scerbatura delle strade extraurbane di competenza dell’ente di palazzo dell’Aquila. Sono ben 25 i verbali di cessione di strade ex provinciali da parte dell’ex Provincia regionale, risalenti ai mesi di novembre e dicembre scorsi, che, di fatto, fanno ricadere le suddette arterie di circolazione viaria nella responsabilità gestionale del Comune di Ragusa. “Prendiamo atto che amministrazioni comunali vicine alla nostra, è il caso di Modica – dicono i tre consiglieri comunali – hanno già, dallo scorso anno, individuato una soluzione. Infatti, basta effettuare un sopralluogo per rendersi conto di come le strade extraurbane gestite dal suddetto Comune possano vantare i cigli ben puliti e in ordine. Lo stesso non si può dire delle nostre. Non vorremmo che altre cause legali, con conseguente esborso per i cittadini ragusani, si riversassero sulle casse del nostro ente a causa di incidenti provocati dalla scarsa visibilità per il proliferare delle sterpaglie. Non vorremmo neppure che gli incendi avessero modo di propagarsi più facilmente in vista della stagione calda, peraltro già iniziata in anticipo. Non dimentichiamo che i ragusani pagheranno la Tasi, cioè la Tassa sui servizi. Ecco perché ci aspettiamo di conoscere quali sono le intenzioni dell’Amministrazione comunale a tal riguardo”.

IN PIAZZA CHIOGGIA A MARINA DI RAGUSA 70 STALLI DI SOSTA LIBERA    

Stalli di sosta libera  in Piazza Chioggia a Marina di Ragusa IMG_1118A Marina di Ragusa, in piazza Chioggia è stata completata in questi giorni la realizzazione, attraverso la delimitazione con strisce bianche, dei 70 stalli di sosta libera. Nella stessa frazione rivierasca analogo intervento sarà attuato anche nella piazza adiacenti a via Stromboli, in quanto l’area di sosta dei camper ivi presente è stata dirottata nei pressi dello spazio di via Falconara ed in altre aree. “Come previsto – sottolinea il Vicesindaco con delega alla Polizia Municipale, Massimo Iannucci – stiamo provvedendo a compensare i 227 stalli delimitati con le strisce blu realizzati nella zona del Lungomare Andrea Doria. Questa scelta unita ad altre iniziative già previste, consentirà di armonizzare in maniera organica e regolamentare al meglio la sosta nell’area di Marina di Ragusa, dimostrando, ancora una volta, la massima attenzione alle esigenze dei cittadini e dei numerosi visitatori che affolleranno la frazione rivierasca”.

TROVA POSTO LA STATUA DE “L’ATLETA”  

Simulazione collocazione statuaSono iniziati i lavori all’interno della rotatoria di Contrada Selvaggio, a Ragusa, per la ricollocazione della scultura “L’Atleta” del compianto artista, ragusano d’adozione, Nunzio Di Pasquale. L’iniziativa, che ha visto impegnati l’assessorato alla Cultura e l’assessorato ai Lavori Pubblici dell’ente , coinvolge anche il Conipromotore della proposta, un team di progettisti (gli architetti Carmelo Dipasquale e Gianni Rizza e l’ingegnere Saro Tomasi) e un pool di Imprese (Sosedil srl, Fir.ma Impianti srl e Area Iblea srl per le opere edili, e Omet di Tumino F. & co.snc per le opere in acciaio e rame) che si faranno carico, a titolo gratuito, della realizzazione del basamento simbolico, a rappresentare la forza unificante dello sport, nonché dell’avvenuto restauro della statua, mentre il Comune di Ragusa sistemerà l’impianto di illuminazione e realizzerà alcune opere accessorie.

Proposta del consigliere Porsenna: un collegamento in treno per il nuovo ospedale di Ragusa  

MAURIZIO PORSENNAUna riqualificazione complessiva del servizio ferroviario attualmente offerto all’interno del territorio comunale, attraverso l’attivazione di un collegamento diretto con il nuovo ospedale Giovanni Paolo II di contrada Cisternazzi. E’ la proposta contenuta nell’ordine del giorno presentato dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Maurizio Porsenna. Il documento, che sarà discusso nelle prossime sedute del Consiglio Comunale, impegna l’Amministrazione Comunale a chiedere alla Regione, in quanto Ente competente in materia, di attivarsi per la realizzazione di una fermata ferroviaria nell’area antistante al nuovo ospedale, al fine di migliorare la fruizione della struttura sanitaria, non appena sarà pienamente operativa, da parte del personale e degli utenti, mediante il collegamento ferroviario. Inoltre, si propone la predisposizione di un apposito studio per la realizzazione di un piano dei trasporti locale, che ampli l’utilizzo del treno in alternativa agli altri mezzi di trasporto.

Ragusa – Catania, coro di proteste per l’esclusione dalle opere nazionali

ragusa-catania new 2L’esclusione della Ragusa – Catania tra le opere strategiche di rilevanza nazionale ha suscitato un immaginabile vespaio di polemiche. La segreteria del secondo Circolo di Ragusa dichiara di condividere la posizione della Federazione del Partito di “assumere l’impegno di ottenere nel più breve tempo possibile diretta interlocuzione per ottenere l’immediato inserimento dell’opera tra quelle strategiche. Infatti a nulla è valsa la recentissima presenza nel territorio ibleo di autorevoli esponenti del Governo Nazionale, quali sottosegretario Faraone e il Ministro Boschi, direttamente invocati dalla deputazione locale, se poi il risultato è quello di un totale disinteresse per opere strategiche per lo sviluppo socio economico della nostra provincia. Sarà la base del Partito, a impegnarsi per la realizzazione dell’opera, coinvolgendo gli organi nazionali del PD che hanno a cuore lo sviluppo della Sicilia e del nostro territorio”. Assai più critica Sel: “Se il risultato deve essere questo chiediamo alla senatrice del Partito democratico Venerina Padua di non invitare più ministri in provincia di Ragusa. Dopo le visite a Scicli e Modica di Poletti e Boschi solo brutte anzi pessime notizie per il territorio ibleo da parte del governo nazionale. Prima l’introduzione dell’Imu agricola e adesso il taglio dell’autostrada Ragusa –Catania dalle opere di importanza strategica così come leggiamo dai media per bocca del neo ministro alle infrastrutture Graziano Del Rio. Non è mistero che più volte deputati e senatori dell’isola abbiano votato contro gli interessi dei siciliani e dei ragusani in particolar modo mentre i ministri vengono a fare passerella nella nostra provincia per spiegarci il Jobs Act oppure le riforme costituzionali mentre gli interessi economici e produttivi della terra iblea e siciliana vengono colpiti in maniera diretta con i provvedimenti del governo guidati dal premier Renzi”. Interviene anche Sebastiano Gurrieri, coordinatore provinciale di Sicilia Democratica. “E’ perlomeno paradossale – afferma Gurrieri – che tra le grandi escluse dalla priorità realizzativa tra le opere che stanno andando in gare ci sia anche la SS 514 Catania – Ragusa sia perché riguarda un’infrastruttura strategica attesa da decenni, sia perché si tratta di un progetto di finanza che è solo in parte a carico dello Stato e il cui stato va ben oltre quello di opera che sta andando in gara in quanto lo scorso 7 novembre è già stata firmata la convenzione con il consorzio di imprese, dopo il completamento di tutti gli approfondimenti e le verifiche necessarie”. E conclude: “Non abbasseremo la guardia e il territorio non si fermerà a proteste formali ma rifarà tutto quello che ha fatto nel passato per smuovere la palude che ancora una volta si sta riformando attorno a questo asset strategico, proprio nel momento in cui da una parte stanno decollando le potenzialità dell’aeroporto di Comiso e, dall’altra, la Sicilia si trova squarciata da gravissimi dissesti stradali”.

AUTOVELOX, TELELASER E STREET CONTROL A RAGUSA

vigili-urbani-multa3_Public_Notizie_270_470_3Il Comando di Polizia Municipale rende noto l’elenco delle strade dove potranno essere effettuati controlli sulla viabilità con Autovelox o Telelaser e con apparecchiatura “Street Control”. Con Autovelox o Telelaser: 2 marzo in Via Montale e Viale Delle Americhe, 3 marzo in Via Avv. Cartia e Via Grandi, 4 marzo Via Moro e Viale Delle Americhe, 5 marzo Via Colajanni e Via Fieramosca, 6 marzo Viale Delle Americhe e via Falcone, 7 marzo Via Grandi e Via Colajanni. Con dispositivo “Street Control”: 2 marzo rotatoria viale Europa/via Fieramosca/via S.Luigi, area di intersezione tra il corso V. Veneto e le vie Failla e Dei Peloritani, Via Moro (uscita istituti Liceo Scientifico e Ragioneria), Ponte Pennavaria; 3 marzo rotatoria via F. da Lodi/via Fieramosca/via Colleoni, Corso XXV Aprile, area di intersezione tra la via Archimede e le vie Delle Palme e Paolo Vetri, Viale Ten. Lena; 4 marzo rotatoria via S. Luigi/via Mongibello/corso V.Veneto; Corso Italia, Piazza G. B. Hodierna, Via Ing. Migliorisi; 5 marzo rotatoria via Archimede/via P. Anselmo/via N.Colajanni/via E.C.Lupis, Via Carducci, Corso V. Veneto, Viale Sicilia; 6 marzo rotatoria via Carducci/via Archimede, Via Archimede, Via S.Anna, Via Paestum; 7 marzo rotatoria piazza Croce, Viale Dei Platani, Viale Europa, Via Di Vittorio.

STRADA GIARRATANA – PALAZZOLO: DISAGI E PERICOLI DA 5 ANNI

78923E’ necessario mettere in sicurezza, al più presto, il tratto della SP23, che collega il Comune di Giarratana a quello di Palazzolo Acreide, crollato in seguito al violento nubifragio del 2009”. Lo chiede il deputato di Forza Italia, Giorgio Assenza, in un’interrogazione, urgente, presentata al Presidente della Regione, all’Assessore alle Infrastrutture e all’Assessore al Territorio. “Sono passati più di cinque anni e, quel tratto di strada – prosegue il deputato ibleo – oltre ad essere privo di semafori per la regolazione del traffico veicolare, rimane anche senza barriere protettive a delimitazione della parte di carreggiata crollata, costituendo un grave pericolo per chi lo percorre”. “Considerando comunque che, al di là del crollo, la SP23 presenta dei limiti dovuti alla tortuosità della strada e alle pessime condizioni del manto stradale, sarebbe più opportuno – conclude il deputato forzista – individuare un percorso alternativo, quale quello di“Contrada Poi”, con evidenti vantaggi sia per quanto riguarda i costi, sia per la popolazione che ne fa uso”.

Allarme meteo a Ragusa – In serata repentino calo della temperatura

neve a ragusa 3A seguito di previsioni meteo avverse, da lunedì 9 febbraio fino alla giornata di mercoledì 11 febbraio, il Sindaco Federico Piccitto, ha attivato il presidio territoriale per il monitoraggio dei punti critici. Per tale motivo si invitano i cittadini a prestare la massima attenzione negli spostamenti fuori e all’interno della città, soprattutto nelle prime ore del mattino per la formazione di lastre di ghiaccio sulle strade; si consiglia di tenere a bordo delle auto le catene. La Protezione Civile segnala inoltre alla cittadinanza i siti in cui potrebbero riscontrarsi maggiori criticità: Via Risorgimento (dal rifornimento Agip fino all’incrocio S.S. 194), Via Monelli, Via Addolorata , Via Paestum (all’altezza del cavalcaferrovia), Via Archimede angolo Via dei Frassini, Corso Italia (zona Salesiani), Via Epicarmo (cavalcaferrovia di Via Zama), bretelle laterali e sottopassi, SP 13 (Centopozzi – all’altezza del sottovia S.S. 115), S.S. 194 (da Ibla a Giarratana). Tutti i punti critici possono essere visualizzati in mappa al seguente link: https://www.google.com/maps/d/edit?mid=zuhZDmZeBtqQ.kuLxzFrAcIXQ

INCROCIO PERICOLOSO TRA VIA CARTIA E VIA RUMOR A RAGUSA

download (1)“Continuano a verificarsi incidenti stradali all’incrocio tra la via Rumor e la via Cartia nella parte alta di Ragusa. Le due arterie ad alta percorribilità rappresentano un pericolo e forse sarebbe opportuno individuare alcuni sistemi di opportuna gestione del traffico veicolare”. Lo afferma la consigliera comunale indipendente Elisa Marino rilevando, tra l’altro, che in prossimità del sito in questione, tra poco, sarà aperta un’altra strada, per raggiungere le cooperative edilizie di recente costruzione, e tutto ciò contribuirà ad accrescere la pericolosità del crocevia. “Ecco perché – aggiunge Marino – anche dopo aver letto che le multe comminate ai ragusani, in un anno, hanno fruttato al Comune qualcosa come un milione e mezzo di euro, chiedo all’Amministrazione comunale, e in particolare all’assessore alla Viabilità, di valutare se non è possibile predisporre, proprio utilizzando parte di queste somme, dei sistemi che garantiscano il rallentamento dei veicoli e una migliore circolazione del traffico veicolare in tale zona a rischio. Si potrebbe predisporre un’altra rotatoria per consentire la decelerazione delle auto, che lungo via Cartia, in particolare, sfrecciano a velocità sostenute, e migliorare i rischi che si corrono”.

RAGUSA, SOSPESO NEI PREFESTIVI E FESTIVI FINO AL 31 MARZO IL DIVIETO DI TRANSITO IN PIAZZA G. B. HODIERNA

01E’ in vigore dal 9 gennaio scorso l’ordinanza sindacale che sospende, in via sperimentale nei festivi e prefestivi, fino al 31 marzo 2015, il divieto di transito su Discesa Peschiera, dall’intersezione con la via Avv. Di Quattro, a salire in direzione delle vie Scribano – Bellina – Distefano, e su viale Margherita, all’intersezione con la circonvallazione Ottaviano – via Avv. Di Quattro, in direzione di via Del Portale / piazza G.B.Odierna. L’ordinanza, anche quest’ anno come avvenuto nel 2014, viene incontro alla richiesta fatta pervenire dalle associazioni di categoria delle attività operanti a Ragusa Ibla con la quale si sottoponeva all’amministrazione comunale la possibilità di concedere una deroga al divieto di circolazione (dalle ore 20 alle ore 1di tutti i giorni di sabato e festivi).

Scroll To Top
Descargar musica