11-12-2017
Ti trovi qui: Home » Volontariato

Archivio della categoria: Volontariato

SERVIZIO CIVILE ALL’UNIONE CIECHI DI RAGUSA

uic logo

Sul sito istituzionale dell’Ufficio Nazionale del Servizio Civile www.serviziocivile.it è stato pubblicato il bando straordinario per la selezione di n° 860 volontari da impiegare in progetti di servizio civile. Fra gli Enti promotori inclusi in questo bando figura anche l’Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti, che ha promosso in provincia di Ragusa un progetto che prevede l’impiego di 13 volontari che saranno impiegati per 36 ore settimanali nella propria sede di Ragusa, per l’accompagnamento di ciechi civili. Il Servizio avrà la durata di 12 mesi, i volontari avranno corrisposto un trattamento economico mensile dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile di 433,80 euro ed il servizio da loro prestato sarà riconosciuto ai fini pensionistici. Possono presentare le istanze di ammissione al servizio volontario civile tra i 18 e i 29 anni, muniti di idoneità fisica. La domanda di partecipazione degli interessati, dovrà pervenire entro le 14 di lunedì 20 novembre all’U. I. C., sezione “G. Fucà”, via G. Fucà 2/b  Ragusa. Per ogni ulteriore informazione gli interessati potranno rivolgersi, nelle ore di ufficio, all’Uic, tel. 0932.622201, che ha approntato lo schema di domanda con gli allegati da accludere per la partecipazione alla selezione dei volontari, disponibile presso la propria sede e può essere scaricato anche dalla pagina Facebook della Sezione Territoriale Iblea, unitamente al progetto ed al bando pubblicato dall’Ufficio nazionale di Servizio Civile.

 

Donazioni di sangue in provincia di Ragusa: bene luglio, ma è solo l’inizio

20160701_100813L’obiettivo dell’Avis Provinciale di Ragusa per il superamento delle difficoltà estive era il mantenimento della raccolta dell’anno precedente: a luglio 2016 le donazioni sono state 3.089, 229 unità in più rispetto all’anno scorso. L’importante risultato ha permesso di garantire, sia il livello di sicurezza per le nostre strutture sanitarie, sia gli obiettivi della programmazione regionale. Questo rilevante esito va attribuito allo sforzo e alla responsabilità di tutti i donatori e le donatrici che hanno prontamente risposto all’invito dell’Avis,  nonché alla dedizione del personale,  associativo e del servizio trasfusionale dell’Asp 7 di Ragusa, operativo in tutte le sedi. Un impegno sociale e collettivo, supportato dalla campagna promozionale “Estate 2016” e potenziato da tante altre iniziative programmate dalle singole Avis del territorio, a cui dedicano preziosa attenzione i media e vari esercizi commerciali. Misurata soddisfazione quindi perchè il compito richiede un impegno ancora lungo: occorre superare le criticità del mese di agosto e della prima quindicina di settembre; come avverte giustamente il Direttore del Servizio Trasfusionale dell’Asp 7, il Dott. Giovanni Garozzo: “Guai ad abbassare la guardia: l’estate è ancora lunga! In questo senso rinnovo l’invito ai donatori a programmare, oltre le proprie meritate ferie, anche la donazione presso le varie sedi Avis: i pazienti hanno bisogno di tutti noi !”

Avis provinciale Ragusa – Dall’11 luglio la Campagna promozionale per la donazione del sangue “Estate 2016”  

20160704_114110 (1)D’estate si registrano una serie di condizioni  che determinano storicamente in tutto il Paese un allentamento della tensione sulle donazioni del sangue, il cui bisogno però resta perfettamente inalterato, anzi accresciuto dall’aumento di incidenti stradali determinati dal maggiore flusso della mobilità. Anche quest’anno l’Avis ha programmato e predisposto diverse attività tecniche e di sensibilizzazione per fronteggiare le criticità. In questa chiave, l’Avis Provinciale di Ragusa si è anche impegnata, con il contributo tecnico e creativo dell’Agenzia di comunicazione e pubblicità Kreativamente, per la realizzazione  della campagna promozionale “Estate 2016”, con l’utilizzo  di strumenti (manifesti, locandine, flyer, pagine video e spot, interviste di responsabili associativi e sanitari dell’Avis) che veicoleranno nel territorio i messaggi chiave del piano di comunicazione. Con questa iniziativa l’Associazione si propone di favorire la conferma della già rilevante performance del 2015 con 5.800 unità di sangue donate nei mesi di luglio ed agosto. Tuttavia, per soddisfare le necessità mediche è importante programmare un flusso delle donazioni equilibrato per l’intero periodo estivo, compreso il mese di settembre ed in questo senso si invitano i donatori a dare la propria disponibilità e raccordandosi con le Avis di riferimento.

UOVA DI PASQUA AIL

Manifesto70X100NazionaleAnche in provincia di Ragusa, come in tutto il territorio nazionale, nei giorni 11, 12 e 13 marzo ritorna l’appuntamento con le “Uova di Pasqua AIL”, giunto alla ventitreesima edizione. I volontari della sezione provinciale offriranno un uovo di cioccolata a quanti verseranno un contributo minimo associativo di 12 €. La sezione provinciale AIL di Ragusa da quasi dieci anni è impegnata in varie attività, tutte ricadenti sul territorio, per supportare le necessità dei malati oncoematologici e delle loro famiglie. Tra le principali: lo sportello informativo due volte a settimana nella sede di via Archimede 17/E, Ragusa,  l’assistenza e il trasporto nei centri di cura specializzati di tutta Italia, la sinergia con gli ematologi dell’Unità Complessa di Ematologia, dal 2015 operanti nell’Ospedale M. Paternò Arezzo di Ragusa Ibla, gli incontri di sensibilizzazione nelle scuole ed il reclutamento di oltre 1000 donatori di midollo osseo, l’attivazione di un numero di cellulare per le urgenze. Le uova Ail saranno a: Ragusa  piazza Libertà – Eurospar via E. Fieramosca (sabato 12 marzo), a Marina di Ragusa all’Eurospar in via Caboto (domenica 13 marzo).

AVIS COMISO

avis nataleDomenica 27 dicembre 2015 presso l’Avis di Comiso è stata effettuata la 1800° donazione, quattrocento sacche in più rispetto al 2014. Il Presidente del consiglio direttivo Salvatore Barone  ringrazia tutti i collaboratori, in particolare il personale di segreteria e il personale  infermieristico, che contattano e accolgono cordialmente i singoli donatori. L’Avis di Comiso augura  felice anno nuovo ed invita tutti i donatori attivi a ritirare presso la sede un omaggio.

Ragusa, avviati 19 volontari di Servizio Civile in due progetti per disabili e minori

giornata di avvio servizio civile (1)Presso la sede del Consorzio la Città Solidale si è svolta la prima giornata di orientamento al Servizio Civile per 19 ragazzi che, per i prossimi 12 mesi, coadiuveranno il lavoro delle cooperative del Consorzio operanti nell’ambito del sostegno alle persone con disabilità e dell’assistenza ai minori. “Con questo incontro – ha dichiarato Aurelio Guccione, presidente del Consorzio la Città Solidale – inauguriamo la nuova stagione del Servizio Civile. Un’opportunità di crescita sia per i ragazzi volontari sia per gli enti e le cooperative che decidono di avvalersi del loro lavoro, ricordiamolo, un indiscusso valore aggiunto per le nostre consorziate. L’importanza del Servizio Civile, perciò, è duplice perché rappresenta uno strumento di incontro tra i ragazzi e le cooperative: per i primi inizia un percorso di formazione umana e professionale, mentre le seconde si avvaleranno di nuova forza lavoro. Non è raro, poi, che i giovani impegnati in questo genere di esperienza, dopo i 12 mesi previsti, entrano a far parte dell’organico della struttura nella quale si sono formati. Solidarietà ed economia civile sono le due chiavi interpretative del significato più profondo del servizio civile”. Maria Concetta Gurrieri, responsabile del Servizio Civile Volontario Nazionale per il Consorzio La Citttà Solidale  spiega: ” Dieci di questi ragazzi entreranno a far parte della equipe della Cooperativa “Nuovi Orizzonti”, occupandosi di disabili psicofisici di età compresa tra i 15 ed i 35 anni con ritardo psicomotorio e intellettivo medio e grave, affiancando le figure professionali nella progettazione e realizzazione delle attività svolte dalla cooperative. Gli altri nove, invece, con la stessa modalità, opereranno nelle cooperative “Educere”, “Jumangi” e “L’Arca” occupandosi di minori di età compresa tra zero e 18 anni”.

Avis provincia di Ragusa, donazioni di sangue in questa estate 2015: risultato straordinario

Immagine 003Il periodo di maggiore criticità per quanto riguarda il problema della donazione del sangue nei mesi estivi è stato brillantemente superato. L’obiettivo primario per i mesi di luglio ed agosto, indicato nel mantenimento della precedente performance, è stato ampiamente superato, infatti le 5.798 donazioni effettuate dai soci Avis corrispondono ad un incremento di ben 475 unità di sangue rispetto all’anno precedente (+ 9 %). “La prestazione – spiega l’Avis – è da ritenere di assoluto valore anche perché – oltre a soddisfare tutte le esigenze trasfusionali del nostro territorio e quelle assegnate dalla programmazione regionale – è stato raggiunto l’obiettivo di prospettiva che sembrava un miraggio: far diventare i mesi di luglio ed agosto due mesi “normali”. Ebbene, nel periodo considerato la performance si allinea perfettamente alla media mensile delle unità di sangue raccolte (2.909): luglio con 2.864 mentre il mese di agosto addirittura la supera con 2.934 donazioni. Il risultato, anche se eccezionale, non è estemporaneo, è il frutto di un certosino lavoro motivazionale, di programmazione e di impegno professionale. L’Avis Provinciale di Ragusa ringrazia pertanto per questo eccellente successo: i donatori e le donatrici che hanno prontamente risposto all’invito dell’Associazione, tutte le realtà associative per il grande sforzo organizzativo, il personale sanitario associativo e pubblico, i vari esercizi commerciali ed i sostenitori che, con la loro disponibilità, hanno partecipano attivamente alla campagna promozionale da noi promossa”.

Donazioni di sangue estate 2015 in provincia di Ragusa

Simulaz 2Buon risultato conseguito nel mese di luglio per le donazioni di sangue. L’obiettivo primario dichiarato dall’Avis Provinciale di Ragusa per il superamento delle criticità estive è il mantenimento della performance precedente che, per il mese di luglio corrisponde a 2.790 donazioni; la raccolta delle unità di sangue dello stesso periodo dell’anno in corso è stata di 2.864 (+ 74). L’importante risultato, che conferma l’allineamento sulla media donazionale mensile, ha garantito il livello di sicurezza per la nostra realtà e gli obiettivi della programmazione regionale. Questo rilevante esito va ascritto allo sforzo e alla responsabilità di tutte le realtà associative, a quella dei donatori e le donatrici che hanno risposto all’invito dell’Avis, alla dedizione di tutto il personale sanitario, associativo e del servizio trasfusionale dell’Asp 7 di Ragusa. Un impegno collettivo, supportato dall’attenzione dei media e da esercizi e centri commerciali che partecipano attivamente alla Campagna promozionale “Estate 2015”. Soddisfazione certo, ma il lavoro è solo alla metà dell’opera: l’impegno più duro sarà quello di superare il mese di agosto e la prima quindicina di settembre, come avverte giustamente il Direttore Sanitario di Avis Provinciale Ragusa, il Dott. Giovanni Garozzo, “ guai ad abbassare la guardia, l’estate è ancora lunga e bisogna assolutamente evitare cali di tensione“.

POZZALLO, SPETTACOLO TEATRALE DI EMERGENCY

downloadSabato 1 Agosto ore 21.30 va in scena – presso l’anfiteatro Pietrenere di Pozzallo – “Viaggio italiano” uno spettacolo (con ingresso gratuito) prodotto da Emergency ed interpretato dall’attore Mario Spallino (regia Patrizia Pasqui). Lo spettacolo porterà in Puglia fra i raccoglitori stagionali, gli “invisibili”, sfruttati e senza diritti, dove è nata l’idea del polibus di Emergency: un ambulatorio mobile che raggiunge le aree agricole, i campi nomadi e porta aiuti e cure a chi ne ha bisogno. Poi l’ambulatorio è giunto in Sicilia, a Palermo e a Siracusa, dove si assistono gratuitamente i migranti con o senza permesso di soggiorno. Le storie, tutte vere, metteranno alla prova le nostre certezza, porteranno alla luce l’inadeguatezza dei luoghi comuni a cui tutti spesso ricorriamo. La rappresentazione sarà preceduta dal docu-video “Si bruciano i polpacci”, prodotto e realizzato dal collettivo Phoca. Durante la serata, inoltre, sarà possibile visitare una mostra fotografica sul programma Italia di Emergency. Saranno inoltre presente gli stand della Associazione Samot e di Emergency, e sarà possibile degustare pane cunzatu e vino il cui ricavato sarà devoluto per i progetti di Emergency. Il giorno dopo si continuerà a festeggiare Emergency con yoga e beach volley al Lido Chiringuito, nella spiaggia Pietrenere.

UN SOGNO LUNGO UN’ESTATE

IMG-20150725-WA0010Volge al termine la splendida e divertente avventura dei quasi 200 ragazzi che come ogni anno (forse più di quello precedente) hanno affollato, nelle ore mattutine e quelle pomeridiane, il cortile e le sale dell’Oratorio Centro Giovanile Salesiano di Ragusa. Tema comune per tutti i bambini e ragazzi che ha accompagnato lungo questo periodo estivo è stata la figura di Don Bosco: proprio quest’anno tutti i Salesiani festeggiano i 200 anni dalla nascita del santo dei giovani. Anche quest’anno tutti i partecipanti sono stati divisi in: Mini-Grest (dai 3 ai 6 anni), Grest (dai 7 ai 12 anni) ed Estate Ragazzi (dai 13 ai 15 anni). Dal 15 giugno, tutte le mattine dal lunedì al venerdì 57 bambini tra i 3 e i 6 anni si sono iscritti e hanno partecipato con allegria ed entusiasmo al Mini-Grest, con una media giornaliera di 32 bambini (12 in più rispetto all’anno scorso). La tematica di Don Bosco è stata sviluppata attraverso delle presentazioni power-point per bambini, dove a queste seguivano dei momenti di amicizia e giochi, ovviamente adatti alla loro età. Un momento originale, divertente ed istruttivo oltre alla piscina è stata la visita alla fattoria, dove i bambini hanno potuto osservare e sperimentare la mungitura e i vari processi che dal latte portano alla produzione dei formaggi, che hanno ovviamente poi mangiato. Tra le altre attività anche la visione di cartoni animati (una volta a settimana) per potenziare i temi trattati, i laboratori (cucina, pittura e creatività) e i bans. “Esperienza sicuramente positiva – spiegano gli animatori – perché anche se i bambini sono molto piccoli rispetto alla fascia d’età del Grest, dimostra che la validità e la modernità del Sistema Educativo di Don Bosco è capace di attirare e coinvolgere in un percorso comune tutte le età. #200 DB: un sogno a tutto volume. Questo è lo slogan del Grest 2015. Dal 26 giugno urla, sorrisi, schiamazzi e risate hanno arricchito il cortile, e una sfilza di magliettine colorate ha creato un clima di festa e di gioia. Cinque tappe della vita del Santo sono state approfondite dai 140 ragazzi del grest e hanno dato vita a momenti di riflessione personale e confronto. Non sono mancati momenti di puro divertimento tra giochi, olimpiadi al campo Petrulli e le immancabili gite al mare. Quest’anno, novità assoluta è stata la mega gita ad Etnaland dove grestini, animatori e genitori hanno trascorso una giornata indimenticabile. Seguendo le orme di di don Bosco, ogni animatore si è impegnato a mettersi in gioco e dedicarsi ai più giovani, trasmettendo loro la voglia di non stancarsi mai di alzare il volume alla felicità e ai propri sogni. E dulcis in fundo i più grandi l’Estate Ragazzi composto da 34 ragazzi tra i 12 e i 15 anni che dal lunedi al venerdi ogni pomeriggio e anche qualche mattina hanno partecipato attivamente a tutte le attività proposte dagli animatori. Anche loro sono stati accompagnati durante queste 5 settimane dal Padre, Maestro ed Amico di tutti i giovani, alla scoperta dei Diritti Umani. Infatti oltre alla conoscenza della storia e dei 30 diritti stilati nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, con l’aiuto di Don Paolo Terrana (Direttore della Casa Salesiana di Ragusa), i ragazzi hanno scoperto quanto Don Bosco sia stato precursore dei diritti umani, ponendoli alla base del suo Sistema Preventivo: diritto al gioco, all’educazione, alla formazione, una casa e cibo per tutti e il diritto dei lavoratori. Proprio in quest’ultimo ricordiamo che fu proprio Don Bosco a scrivere il primo contratto di lavoro tra uno dei suoi giovani ed un imprenditore. Di fondamentale importanza per alcuni di questi ragazzi è stato per loro allestito un mini-laboratorio teatrale presso il teatro Don Bosco diretto da Salvo Paternò, con un appuntamento settimanale durante tutto il periodo dell’esperienza. Obiettivo prefissato del laboratorio, nel breve tempo a disposizione, è stato quello di raggiungere determinati obiettivi quali la presa di coscienza dello spirito di gruppo in relazione al teatro, lasciando i ragazzi liberi di inventare e far uscire le proprie emozioni spesso bloccate dalla timidezza. Il tutto attraverso i giochi teatrali che tanto divertono quanto insegnano. Un piccolo spettacolo corale – concludono gli animatori – sarà proposto alla fine del laboratorio con tutti i ragazzi coinvolti. Non sono mancate le gite, i giochi di squadra molto spesso accompagnati dall’acqua per via del molto caldo e i momenti insieme trascorsi in amicizia e di preghiera”. L’appuntamento finale è fissato per venerdì 31 luglio alle ore 20 per condividere insieme ai bambini, ragazzi, le famiglie, animatori e i Salesiani l’intera esperienza raccontata attraverso i balli, spettacoli, i lavori prodotti nei laboratori e tanto divertimento sempre conservando nel cuore il nostro caro Don Bosco.

ANFFAS DI MODICA

10313294_900354286677599_8802563921899723645_nEsperienza nuova per i ragazzi dell’Anffas onlus di Modica che, accompagnati dal presidente e dai volontari, hanno trascorso un pomeriggio a contatto con la natura visitando l’azienda agricola Petrolo, situata ai confini del fiume Irminio, nella suggestiva campagna iblea. “Carmelo e Valentina, proprietari attenti e simpatici – si legge in una nota dell’associazione-, ci hanno fatto conoscere uno degli animali più tipici delle nostre zone: l’asino ragusano. Tra passeggiate a dorso dell’asino, mungitura e degustazioni (budino, torte e altro) il pomeriggio è volato piacevolmente. Ringraziamo i proprietari per aver dato al nostro territorio questa realtà, che tutti invitiamo a visitare almeno una volta”.

RAGUSA, FIORE ALL’OCCHIELLO DELLA DONAZIONE DI SANGUE 

download (1)Ha fatto tappa anche nella città iblea il viaggio nazionale alla scoperta dei valori dei volontari di sangue, da Reggio Calabria a Palermo per l’assemblea nazionale Avis, passando per Catanzaro, Roma, Ferrara, Bologna, Milano, Firenze e Ragusa. Un autentico fiore all’occhiello del sud Italia, Ragusa è stata scelta quale unica tappa nel meridione del viaggio IAMU con Avis, che ha attraversato l’Italia per raccontare i valori dei donatori di sangue. Per l’occasione incontro con i vertici dell’Avis locale, dal presidente Giovanni Dimartino che ha rimarcato «la scelta vincente nelle scuole per sensibilizzare alla donazione gli studenti» all’ex segretario nazionale Avis Bussetti che ha spiegato, invece, il prezioso valore della cittadinanza sociale e partecipata. I ragazzi di IAMU con Avis hanno raccontato un’Italia poco conosciuta, un’Italia unita come soltanto in occasione delle sfide della nazionale di calcio la si può vedere. Un’Italia solidale, aperta, generosa, gratuita.

IAMU CON AVIS

avis_5558Farà tappa anche a Ragusa il 21 e 22 maggio il viaggio denominato IAMU con Avis, alla scoperta dei mille e più di mille perché della donazione di sangue. Una settimana in giro per l’Italia. Partendo dal Sud, dalla Calabria, risalendo fino a Milano, fino a giungere a Palermo, sede dell’assemblea nazionale AVIS (22-24 maggio), passando per Catanzaro, Roma, Bologna e Ferrara. L’hanno chiamato “IAMU con Avis”, per sottolineare l’unione di due realtà, due iniziative, due modi diversi ma convergenti di contribuire alla realizzazione di un mondo migliore. iamu.it è un portale di buone notizie che racconta la terra di Calabria in modo allegro e divertente, puntando sui giovani e sulla loro energia. Si parte, sabato 16 maggio. Come i cercatori d’oro, quattro volontari dell’Avis e il direttore di IAMU.it, il giornalista Sergio Conti, si metteranno sulle tracce di questa storia, dei valori che caratterizzano la carta etica, bussola morale a livello associativo. Raccoglieranno testimonianze di reciprocità, di fiducia. Per condividerle e per unire idealmente l’Italia intera, sotto l’unica bandiera del dono gratuito di sé. Per il sud Italia, tappa a Ragusa, vero fiore all’occhiello con strutture all’avanguardia per la donazione di sangue, a cui si ispirano molte altre sedi Avis. Il gran finale a Palermo, con l’assemblea nazionale. Dove verrà proiettato anche un estratto del docufilm realizzato ontheroad, a bordo del pullman griffato per l’evento, tra i volontari, nelle sedi. Il resto sarà costantemente a disposizione sui canali social di IAMU e Avis, basterà seguirne l’hashtag (#iamuconavis) o cliccare suwww.iamu.it.

FESTA DI PRIMAVERA DEL MOVIMENTO ADULTI SCOUTS CATTOLICI ITALIANI    

baden_powelE’ in programma sabato 16 e domenica 17 maggio, a Borgo Rio Favara, l’annuale festa di Primavera del Movimento Adulti Scouts Cattolici Italiani, che quest’anno coincide con il 60esimo anniversario della sua fondazione. L’importante appuntamento curato nella logistica e nell’organizzazione dalle comunità di Modica e Scicli si svilupperà attorno al tema “Sessant’anni: sentieri percorsi e nuove strade da esplorare” che vedranno confrontarsi attorno a una tavola rotonda importanti relatori: don Pippo Randazzo, primo assistente ecclesiastico regionale; Michele Zarzana, assistente spirituale prima comunità della Sicilia; Sonia Mondin presidente nazionale del Masci; Domenico Pisana coordinatore nazionale per la formazione Adr; Gianni Paternò assistente spirituale della comunità di Paternò; il responsabile regionale Agesci.

 

Valorizzi-Amo la Città  

IMG-20150501-WA0001Il 28 aprile è stata sottoscritta, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale la convenzione del Progetto “Valorizzi-Amo la Città”, presentato dall’Ats (composta dalla Società Cooperativa Sociale Nostra Signora di Gulfi in qualità di capofila, dal Comune di Chiaramonte Gulfi, dalla Società Cooperativa Fo.Co. e dalla Società Cooperativa Fe.Ar.T. in qualità di partners). Il progetto ha come obbiettivo la valorizzazione auto sostenibile di beni patrimoniali del Comune di Chiaramonte Gulfi con finalità turistica ed educativa nonchè la piena fruizione dei beni artistico-culturali chiaramontani e dei servizi annessi. Nello specifico, si propone la formazione ed acquisizione di competenze di giovani tra i 18 e i 35 anni nella gestione diretta di beni pubblici di valore storico culturale del comune di Chiaramonte Gulfi. Alla firma della convenzione presso il Dipartimento della Gioventù, oltre al presidente della cooperativa Nostra Signora di Gulfi erano presenti il sindaco del Comune di Chiaramonte Gulfi Vito Fornaro e il direttore della cooperativa Fo.Co. Salvatore Brullo. L’importo complessivo del progetto è di €. 236.900,00 di cui €. 199.900,00 concessi in contributo a fondo perduto. Il progetto vedrà protagonisti 58 giovani chiaramontani nell’età compresa tra i 18 ed i 35 anni, di questi 8 faranno parte dello staff di progetto; 10, identificati come gruppo leader, usufruiranno di un percorso formativo specifico al fine di acquisire competenze in ambito turistico e nella gestione di beni pubblici; i restanti 40 parteciperanno alle attività progettuali allo scopo di acquisire conoscenza del proprio territorio e contribuire alla sensibilizzazione e promozione di tutte le attività. Le azioni previste dal progetto avvieranno quindi circuiti economici virtuosi di cui godrà tutta la città.

L’Anffas di Modica dal Papa

11009917_880681525311542_1423878450105517599_nSono stati tre giorni carichi di emozione quelli vissuti a Roma dai ragazzi dell’Anffas Onlus di Modica, accompagnati dalle loro famiglie e dai volontari dell’associazione. Il viaggio ha rappresentato un’irripetibile occasione per visitare insieme alcuni dei luoghi più belli e caratteristici della Capitale, ma soprattutto per assistere ad un’udienza pubblica di Papa Francesco, per ascoltare le sue parole ed accogliere la sua benedizione.

OPEN DAY ALL’ANFFAS DI MODICA  

11082625_10202500543194007_6876233120421535352_n

Una grande giornata di festa all’insegna dell’inclusione quella che si è svolta all’Anffas Onlus di Modica in occasione dell’Open Day. La manifestazione, che ricorre nella giornata dedicata alla disabilità intellettiva e relazionale, vede tutte le Anffas d’Italia aprire le proprie porte per far meglio conoscere alla cittadinanza l’associazione e le tante attività che vi si svolgono. Quale giornata più indicata, quindi, per premiare le classi vincitrici del concorso “Insieme a scuola, dall’integrazione all’inclusione”, che l’Anffas Onlus di Modica ha indetto per far meglio conoscere il delicato tema della disabilità anche ai più piccoli e che ha coinvolto le classi elementari e medie degli istituti “Raffaele Poidomani”, “S.Marta”, “Carlo Amore”, “Giovanni XIII”, “Piano Gesù”. La sede, per l’occasione, è stata addobbata con tutti i disegni e le creazioni dei piccoli partecipanti, ed ha visto riuniti un gran numero di bambini, famiglie, insegnanti, oltre che tutti i ragazzi e i volontari che frequentano giornalmente l’associazione.

 

 

CORSO SUL MANTRAILING PER IL SETTORE CINOFILO DELLA PROTEZIONE CIVILE    

1Si è conclusa la tre giorni di corso intensivo teorico-pratico sul Mantrailing per il Settore Cinofilo e Speleo del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Ragusa. La tecnica del mantrailing consiste nella ricerca di tracce lasciate da persone scomparse utilizzando le finissime capacità olfattive degli amici a quattro zampe. “ I cani da ricerca sono deputati ad un compito estremamente importante: dobbiamo fare in modo di aver fatto tutto ciò che è nelle nostre possibilità per addestrarli nel modo corretto”, così si esprime Luca Daveri, istruttore della Mantrailing Europe GTZ della sig.ra Gabrielle Marie Trautmann Zenoni. “E’ questo un primo passo di un percorso che porterà le Unità Cinofile del Gruppo Comunale di Ragusa – sottolinea il dirigente del Settore quarto del Comune, Marcello Dimartino – ad acquisire un metodo all’avanguardia in Europa nella ricerca di persone scomparse”.

CERCASI VOLONTARI PER L’UNIONE ITALIA CIECHI IBLEA

uic logoLa sezione provinciale di Ragusa dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti comunica che sul sito www.serviziocivile.gov.it è stato pubblicato il bando ordinario per la selezione di n° 29.972 volontari da impiegare in progetti di servizio civile. Fra gli enti promotori inclusi in questo bando figura anche l’U.I.C. che ha promosso in provincia di Ragusa un progetto che prevede l’impiego di 14 volontari che saranno impiegati per 36 ore settimanali: nella propria sede di Ragusa, per un totale di 8 volontari; nella sede distaccata presso il comune di Scicli, per un totale di 2 volontari, nella sede distaccata presso il comune di Modica, per un totale di 4 volontari. Il servizio avrà la durata di dodici mesi e i volontari avranno corrisposto un trattamento economico mensile dall’ufficio nazionale per il servizio civile di 433,80 euro, ed il servizio da loro prestato sarà riconosciuto ai fini pensionistici. Possono presentare le istanze di ammissione al servizio volontario civile “cittadini dell’unione europea, familiari dei cittadini dell’unione europea non aventi la cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, titolari del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, titolari di permesso di soggiorno per asilo e titolari di permesso per protezione sussidiaria”, muniti di idoneità fisica, che abbiano compiuto il 18° e non superato il 29° anno di età. Le domande di partecipazione da indirizzare all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – sezione provinciale “G. Fucà” – via G. Fucà, 2/b – 97100 Ragusa – e indicare una delle tre sedi ove si intenderà svolgere eventualmente il servizio, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14,00 di giovedì 16 aprile 2015. Il progetto, il bando di selezione e l’istanza di partecipazione al bando possono essere consultati sia presso le sedi progettuali sia nel sito internet: www.uiciechi.ragusa.it

Assemblea dell’Avis provinciale iblea

assemblea avisDomenica 15 marzo, presso l’Hotel Club Stella Marina di Scoglitti, con inizio alle 16,00 si terrà la 37^ Assemblea Provinciale degli Associati AVIS di Ragusa. All’ordine del giorno l’esposizione e la conseguente approvazione della relazione del Consiglio Direttivo, tenuta dal Presidente dott. Salvatore Poidomani; del bilancio consuntivo del 2014  e del preventivo finanziario 2015; la relazione del Direttore Sanitario  dott. Giovanni Garozzo ed altre previsioni statutarie. Particolarmente significativo è il claim scelto per questa Assemblea: “2014, il sistema si fa europeo”, raramente lo slogan è stato così diretto, chiaro ed importante. Saranno presenti all’assise 135 delegati  in rappresentanza dei soci e delle 13 Avis della Provincia di Ragusa. L’Avis iblea, ancora una volta,  si conferma una grossa, positiva realtà  e sono proprio i numeri e le iniziative  ad evidenziarlo. Infatti le unità di sangue donate dagli oltre 23.000 soci hanno raggiunto la quota  di 34.904, registrando così un ennesimo, significativo avanzamento.

Scroll To Top
Descargar musica