23-05-2017

I sindaci dei comuni di Ragusa, Giarratana e Chiaramonte Gulfi incontrano al Ministero degli Interni il Prefetto Caterina Amato per i fondi PAC

interniSi è svolto l’incontro programmato nella sede del Ministero degli Interni, tra il prefetto Caterina Amato, responsabile dei fondi PAC (Piani di Azione e Coesione) ed i sindaci dei Comuni del distretto socio-sanitario 44, Federico Piccitto, Vito Fornaro e Lino Giaquinta, accompagnati dagli assessori Vargetto e Leggio. Al centro del confronto la questione legata alla redistribuzione delle risorse economiche derivanti da economie di gestione e somme non spese nei confronti di un distretto virtuoso quale quello socio-sanitario 44, al fine di proseguire le attività legate all’assistenza agli anziani ed all’infanzia. Il rappresentante del governo ha pienamente condiviso la linea proposta dai rappresentanti dei comuni iblei, rendendosi disponibile in tal senso. Tra le soluzioni individuate in seno alla riunione, una strada immediatamente percorribile sarebbe quella legata all’individuazione di azioni specifiche denominate “a titolarità” relativamente ai PAC destinati all’assistenza all’infanzia. Molto più articolata e complessa la questione riguardante il percorso per le azioni destinate all’assistenza domiciliare agli anziani, anche in virtù degli ulteriori ritardi che si registrano rispetto alla programmazione regionale e nazionale. Come si è avuto modo di apprendere durante la riunione, è necessario interloquire, immediatamente, con la Regione Siciliana cui sono delegate, in quanto ente attuatore, le azioni “a titolarità”. Nei prossimi giorni è previsto un vertice con i funzionari regionali competenti, al fine di concordare le azioni da intraprendere.

GUARDIA PEDIATRICA FESTIVA

Children's doctor exams infant with stethoscope

L’Asp di Ragusa ha aperto i “PPI Pediatrici”, ambulatori dedicati aperti dalle ore 10.00 alle ore 20.00 di ogni sabato, domenica e festivi, gestiti dai Pediatri di Famiglia. La sede degli ambulatori: a Ragusa in via Roma n° 214 – p.zza Libertà, ( presso la sede del Consultorio); a Modica in via Aldo Moro (Palazzo di vetro); a Vittoria in via Nicosia n° 27 (Ufficio Vaccinazioni). Gli ambulatori sono riservati ai pazienti in età pediatrica con codici “bianchi” e “verdi”, cioè che richiedono una visita specialistica pediatrica ma non in una situazione di reale emergenza-urgenza. «I bambini che durante il fine settimana hanno bisogno della visita e del consiglio del pediatra non dovranno più andare al pronto Soccorso, ove rischierebbero lunghe attese. Ringrazio i Pediatri di famiglia che hanno accettato di giocare con noi questa nuova sfida – ha dichiarato il direttore generale, dr. Maurizio Aricò – Lo scopo è quello di fornire alle famiglie una risposta qualificata, evitando però lunghi tempi di attesa e decongestionando i Pronto Soccorso.»

 

DUE GIORNI DI REGATE A MARINA DI RAGUSA, 125 I GIOVANI VELISTI

IMG-20160925-WA0002Al Porto Turistico di Marina di Ragusa fervono i preparativi per ospitare le regate veliche della Classe Optimist valevoli per la 1^ Selezione zonale per il Campionato Nazionale under 16, per la 2^ e 3^ prova del Trofeo del Comitato VII Zona FIV,  Coppa Primavela,  Coppa del Presidente e Giochi delle Isole. Le regate sono riservate a giovanissimi atleti da 9 anni in su provenienti da tutta la Sicilia. Si svolgeranno nello specchio d’acqua antistante il Lungomare di Marina di Ragusa  a partire dalle ore 12 di domenica 30 aprile e continueranno nella giornata di lunedì  1° maggio. L’organizzazione tecnica e logistica è affidata – da parte della Federazione Italiana Vela –  al Comitato Circoli Velici Iblei cui aderiscono,   il Circolo Velico Scirocco, Il Club Nautico Scoglitti, la Compagnia del Porto Marsa A’Rillah e, per l’occasione, il Circolo Velico Kaucana e  il Circolo Nautico Nic di Catania. A tre giorni dall’evento velico Ibleo il Comitato di Regata  già registra la presenza di ben 125 giovani atleti appartenenti a 18 Circoli Velici della Sicilia compreso quello dell’isola di Favignana, 18 Coach; 28 imbarcazioni di assistenza; 6 Giudici Ufficiali di regata. Inoltre saranno impegnate circa 30 persone per l’assistenza logistica a terra e l’assistenza di altre 12 persone della Protezione Civile messa a disposizione dal Comune di Ragusa.

CONFERENZE DEL GIUDICE BRUNO GIORDANO

giordano-bruno-2Martedì 2 maggio presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Tecnologico “R. Gagliardi” (viale dei Platani, Ragusa) il giudice dott. Bruno Giordano, magistrato presso la Corte di Cassazione e docente presso l’Università Statale di Milano, terrà due conferenze. La prima, sul tema, “La sicurezza sul lavoro: i valori, i costi, le responsabilità”, si terrà alle ore 10.10 e sarà rivolta agli alunni del triennio; la seconda, sul tema “Struttura, organizzazione, alleanze della mafia dall’omicidio di Peppino Impastato ad oggi”, si terrà alle ore 11.20 e sarà rivolta alle classi IV dell’ITT “R. Gagliardi” e del Liceo “G. B. Vico”.

 

ROTATORIA DI PIAZZA LIBERTA’ A RAGUSA, ANCHE L’ASCOM E LA CNA DICONO NO “CHIEDIAMO LA REVOCA DELLA SPERIMENTAZIONE. PER NOI NON HA SENSO”

Piazza Libertà rotatoriaL’Ascom di Ragusa e la Cna comunale di Ragusa intervengono a proposito della rotatoria temporanea di piazza Libertà che, in queste ultime ore, è stata al centro di svariate contrapposizioni. In particolare, Ascom e Cna esprimono il proprio dissenso rispetto all’installazione in questione e chiedono all’Amministrazione comunale di sospendere la sperimentazione, facendo in modo che il sito possa ritornare come prima, favorendo la viabilità che, se al momento, non rischia intralci, di fatto ha comportato delle penalizzazioni visto che alcuni stalli di sosta sono stati soppressi. “D’altro canto – dicono il presidente dell’Ascom Salvo Ingallinera e il presidente della Cna Salvatore Bellina – non si comprende la ragione per cui le nostre associazioni di categoria siano rappresentate in seno al tavolo del centro storico se poi i loro rappresentanti non sono messi a conoscenza degli interventi che si intendono attivare in quest’area. Non possiamo dimenticare che piazza Libertà è uno spazio importante per la storia della nostra città, un sito con specifici valori storici ed architettonici. Dobbiamo pensare a una sua riqualificazione e non certo a un intervento del genere che, come risultato, ha avuto solo quello di renderla peggiore dal punto di vista estetico e architettonico. Auspichiamo che la situazione possa tornare alla normalità in tempi brevi. E chiediamo che possa essere il tavolo del centro storico ad affrontare le sorti da destinare alla piazza in questione”.

RAGUSA- MARE: SCONTRO FRONTALE TRA DUE AUTO

nissdyyesssScontro frontale tra una Nissan Qashqai e un’Alfa Romeo mercoledì sera in contrada Camemi sulla Ragusa mare. Sono rimaste ferite due donne che viaggiavano nel suv e il giovane alla guida della 147 che sono stati trasportati in ospedale. Ancora da accertare le cause dell’incidente. Per liberare i feriti sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Nessuno dei feriti sarebbe in pericolo di vita.

SCICLI, MONTALBANO SFRATTA LA CGIL

mfoofifitfffLa  Cgil provinciale di Ragusa e la Camera del Lavoro di Scicli in merito alla questione della concessione dei locali alla casa di produzione  “Palomar” ribadisce il proprio punto di vista sostenendo innanzitutto che la Cgil non è per niente contraria alla realizzazione del museo dedicato a Montalbano. Peppe Scifo, segretario generale della Cgil di Ragusa e Antonio Modica, segretario della Cdl di Scicli dichiarano:“Siamo assolutamente consapevoli dell’importanza della serie televisiva che in questi anni ha veicolato turismo in tutto il territorio, e per questo ci siamo da sempre battuti per la realizzazione di  opere di infrastrutturazione a servizio di un piano di sviluppo del comparto. Noi chiediamo al Comune di prevedere una soluzione alternativa per il museo in locali diversi da quelli dell’Ex Camera del Lavoro da sempre utilizzati come luoghi d’incontro e di partecipazione per la collettività. Crediamo che i locali dell’Ex Camera del Lavoro devono essere utilizzati come luogo di incontro e di iniziative culturali per tutte le espressioni della società civile, mantenendo un forte legame all’identità di quel luogo. Il tratto identitario, quindi culturale, della comunità sciclitana è legato alla storia del movimento democratico e dei lavoratori e l’apertura della Camera del Lavoro all’interno del Palazzo comunale rappresentò allora  l’affermazione dei valori del movimento democratico e dei lavoratori nel processo di sviluppo delle istituzioni democratiche. La forza promozionale della fiction è stata quella di promuovere i luoghi, quindi il patrimonio artistico monumentale e ambientale del territorio. La necessità, dentro un’ottica di sviluppo del turismo, sarebbe quella di creare la rete d’infrastrutture e servizi funzionali alla loro fruizione da parte del turismo nazionale ed internazionale. Per questo continueremo le nostre battaglie nella consapevolezza che occorre un progetto di rete principalmente tra tutti i Comuni coinvolti e in generale in un’ottica di area vasta a carattere culturale. Ribadiamo che la Cgil non ha interesse alla gestione dei locali in questioni ma crediamo che il loro utilizzo debba essere  affidato alla collettività attraverso la promozione di un luogo di aggregazione a carattere intergenerazionale per attività culturali e sociali coerentemente alla storia di questo luogo”.

MODICA, LA POLIZIA ARRESTA UN GIOVANE PER DETENZIONE DI DROGA

MIAH RAGIB FOTO STAMPALa Polizia ha tratto in arresto Miah Ragib, di anni 22, proveniente dal Bangladesh e residente a Modica con la propria famiglia, e  non in regola con le norme sul soggiorno nel territorio nazionale. Una volante in servizio al centro storico ha notato seduto su una panchina di Piazza Matteotti il giovane che, alla vista dei poliziotti, immediatamente occultava nella propria tasca  un piccolo involucro che teneva  in mano. Immediatamente gli Agenti bloccavano MIAH Ragib rinvenendogli addosso una bustina contenente una stecchetta di hashish del peso di 2,5 grammi e la somma di 80 euro. La perquisizione eseguita nell’abitazione del giovane  consentiva di rinvenire due tritaerba, ancora intrisi di sostanza stupefacente, che venivano posti in sequestro assieme alla droga e al denaro. L’uomo è stato portato in carcere a Ragusa.

PER NON DIMENTICARE… INCONTRO DEI LIONS CON MARIA FALCONE

unnamedOltre duecento studenti all’auditorium della Camera di Commercio di Ragusa per seguire l’evento “per non dimenticare…” organizzato dai sette Lions clubs della provincia di Ragusa con la presenza di Maria Falcone, sorella di Giovanni Falcone ucciso assieme alla moglie Francesca ed agli uomini della scorta 25 anni fa.  Ad aprire i lavori Francesco Iemolo, presidente dei Lions della settima circoscrizione – Ragusa, che ha rimarcato  gli anni della lotta alla mafia nei primi anni Novanta e lo stragismo delle cosche.  E’ seguito l’intervento del giudice Giudice Claudio Maggioni, presidente della sezione di Ragusa dell’Associazione Nazionale Magistrati, quindi è stato proiettato un video su Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ed il loro impegno contro la mafia. Non è mancata l’emozione per il pubblico presente per le dolorose immagini proiettate e per il ricordo di  coloro che hanno perso la vita nella lotta alla mafia. Maria Falcone è intervenuta,  dopo la proiezione,  parlando in modo semplice ai ragazzi sulla vita spesa dal fratello e rivolgendo ai giovani un appello a seguire i valori della legalità e della lotta alla liberazione da tutte le mafie che impediscono lo sviluppo della società civile ed economica.  Si è anche data qualche anticipazione per le iniziative del prossimo 23 maggio a Palermo per ricordare i 25 anni della strage di Capaci. Per questo importante prossimo appuntamento si è praticamente mobilitato tutto il mondo: ci sarà una diretta di quattro ore sulla RAI e si terranno convegni organizzati dalle Nazioni Unite con il direttore dell’Fbi. “A prescindere da tutto – ha spiegato Maria – le idee di Giovanni continuano a camminare”. Ha concluso i lavori  Vincenzo Spata, Governatore del Distretto dei Lions Clubs 108Yb Sicilia. E’ seguito un corteo con la partecipazione degli studenti da piazza libertà fino al Tribunale di Ragusa, dove si è esibito il coro “Mariele Ventre” di Ragusa eseguendo una canzone scritta dalla stessa Maria Falcone e l’inno nazionale. Subito dopo è stata svelata nell’atrio del Tribunale una targa a ricordo di tutti coloro i quali hanno perso la vita nella lotta alla mafia. L’apposizione della targa è stata fatta anche in occasione della ricorrenza del Centenario della Fondazione del Lions Clubs International. L’iniziativa dei Lions clubs iblei  è stata organizzata per rafforzare fra i giovani la presenza di modelli da seguire per l’impegno civile. I sette clubs della settima circoscrizione sono Ragusa Host, Vittoria, Modica, Scicli, Comiso Terra Iblea, Ragusa Monti Iblei e Ragusa Valli Barocche.

Il  ricordo del poeta Emanuele Schembari  al centro del XIV appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica 

schembariLa presentazione dell’Antologia “La dolce stagione. Poesie sui mesi in lingua e in dialetto”, a cura di Saro Di Pasquale, e il  ricordo del poeta Emanuele Schembari saranno al centro del XV appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica,  che si  terrà   il prossimo 29 aprile, alle ore 17,30 nell’Auditorium del Palazzo della Cultura, nel quadro degli appuntamenti della stagione culturale 2016-2017 del circolo modicano.  L’incontro sarà coordinato da Silvana Blandino e  vedrà un intervento del curatore dell’Antologia, la quale riporta una prefazione del poeta e giornalista ragusano Emanuele Schembari, recentemente scomparso e che nel corso della serata sarà anche ricordato. Saro Dipasquale  si intratterrà in una conversazione con il Presidente del Caffè Quasimodo, Domenico Pisana, mentre il “Duo Coppola”, composto da Enza Strazzulla, voce e chitarra, e Giuseppe Coppola alle percussioni, animerà la serata con intermezzi musicali.

Il senso del legno nell’edilizia mediterranea

case_in_legno“Il senso del legno nell’edilizia mediterranea”. Questo il tema del convegno promosso dalla Cna territoriale di Ragusa in programma venerdì 28 aprile alle 15 all’istituto tecnico statale per Geometri “Rosario Gagliardi” di viale dei Platani 180. L’appuntamento, in collaborazione con gli Ordini degli ingegneri e degli architetti oltre che con i collegi dei geometri e dei periti industriali della provincia di Ragusa, prenderà il via alle 15. Ad introdurre i lavori sarà il presidente della Cna territoriale di Ragusa, Giuseppe Santocono. Interverranno l’ing. Dario Calcaterra che si soffermerà su che cosa significhi “Costruire in legno tra tradizione e innovazione” e l’architetto Anna Carulli che invece parlerà della “Sostenibilità degli edifici in legno”. Altro intervento in programma è quello dell’architetto Giuseppe Palanga che parlerà de “Il progetto del legno dall’ex novo al recupero del patrimonio storico. Organico e durevole”. A coordinare i lavori Danilo Schininà della Cna Ragusa. Sono stati richiesti i crediti formativi per i partecipanti degli Ordini e dei collegi professionali. Ma da dove prende spunto questo appuntamento? In edilizia e architettura il legno è diventato usuale materiale da costruzione dalle più svariate forme e portate: da ponti a ripari fonici, da case monofamiliari a plurifamiliari su più piani, da capannoni a strutture pubbliche come scuole per l’infanzia, scuole, etc. In Europa, come in tutte le regioni ricche di boschi, il legno fu uno dei primi materiali da costruzione. Il suo utilizzo ha avuto un’evoluzione determinata da diversi fattori, quali – tra i principali – disponibilità come risorsa, caratteristiche materiali, influenze politiche, religiose e economiche. La Cna, con questo convegno, cercherà di fare il punto sulle potenziali applicazioni del legno ai giorni nostri.

 

COMITATO DEGLI AZIONISTI DELLA BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA

download (1)Si è svolta a Vittoria la seconda riunione del Comitato Azionisti della Banca Agricola Popolare di Ragusa. “La nascita del comitato è stata ufficializzata agli organi istituzionali, alla Banca d’Italia e alla Banca Agricola Popolare di Ragusa” ha dichiarato l’arch. Marco Marangio, componente del comitato. “siamo cresciuti molto in fretta e ad oggi sono state raccolte moltissime adesioni. L’obiettivo principale rimane quello di rappresentare le esigenze dei soci e affrontare le difficoltà che nell’ultimo periodo si stanno presentando nelle procedure di negoziazione delle azioni”.Durante la riunione sono stati commentati i punti all’ordine del giorno della prossima assemblea ordinaria dei soci. “L’approvazione del bilancio e la votazione sui punti relativi all’aumento del valore delle azioni vanno discusse all’interno di una strategia che tutti i soci devono poter approvare, conoscendone dettagliatamente tutti gli aspetti.” Ha dichiarato il dott. Salvatore Barrano, dottore commercialista. “Le proposte vanno inquadrate nel contesto economico attinente alla banca e al mondo bancario in generale. Seguiremo con attenzione le proposte del presidente e del consiglio di amministrazione e chiederemo che ogni azione sia rivolta a garantire il capitale della banca.” “Il comitato crescerà con le adesioni di altri soci da tutta Italia e continuerà a coinvolgere esperti professionisti indispensabili alla comprensione dei temi bancari.” Ha dichiarato il dott. Franco iemolo, componente e portavoce del comitato. “Grande attenzione deve essere data al ruolo di vigilanza che questo comitato svolgerà in maniera permanente. Invito pertanto tutti gli interessati a contattarci e a seguire le comunicazioni e gli aggiornamenti sulla pagina facebook del comitato cercando “Comitato azionisti Banca Agricola Popolare di Ragusa”.La riunione si è conclusa con un piccolo dibattito cui hanno partecipato gli astanti e che ha prevalentemente riguardato i disagi relativi al sistema di negoziazione delle azioni che è stato applicato fino ad oggi.

 

 

DUE MEDAGLIE D’ORO E UNA D’ARGENTO AL PALACATANIA PER GLI ATLETI DELLA SCUOLA BASAKI DI RAGUSA

Da sinistra Aleo, Russo e Articolo con il maestro BaglieriUna medaglia d’oro e una di argento per la classe esordiescuola Basaki di Ragusa. Una grossa soddisfazione per il maestro Salvo Baglieri e per il gruppo dei suoi collaboratori. Le gare hanno preso il via sabato scorso con la prima tappa del Gran Prix Sicilia e Italia al “Palacatania”. Tra i Cadetti, Lorenzo Licitra, categoria 50 chilogrammi, ha dato vita a una bella gara. Ha tenuto duro, con una prestazione di altissimo livello. Ma siccome la concorrenza era agguerrita, con atleti partecipanti provenienti da tutta Italia, è stato purtroppo costretto a fermarsi al settimo posto con 2 combattimenti vinti e 2 persi. Domenica scorsa, sempre al Palacatania, è stata la volta dei più piccoli, con la classe Esordienti A. La Basaki era rappresentata da Savita Russo, 44 kg, Arianna Aleo, 52 kg, e Danilo Articolo, 45 kg.  E’ andata molto bene per Savita Russo che, dopo qualche attimo di esitazione per il cambio di categoria, ha vinto tutti i combattimenti conquistando il gradino più alto del podio. Stessa cosa per Danilo Articolo che ha conquistato l’oro. In evidenza anche Arianna Aleo che ha seguito la scia dei propri compagni di squadra. Le manca ancora, però, qualche allenamento (ed è quello che fa la differenza) e per questo è stata costretta a fermarsi al secondo posto.  Per ulteriori informazioni www.basaki.it

CINEMA LUMIERE

downloadPer la seconda settimana al Lumiere il film campione di incassi in Francia Famiglia all’improvviso” con Omar Sy, fortunato protagonista di “Quasi amici”. Il film sarà proiettato al Lumiere  dal 28 Aprile al 03 Maggio con un cambio di orari rispetto alla settimana precedente. Le proiezioni infatti saranno tre e si terranno alle 18:30, alle 20:30 e alle 22:30. Lunedì 1 Maggio la sala sarà aperta. ” Famiglia all’improvviso” racconta la storia di  Samuel che vive la sua vita nel Sud della Francia senza responsabilità e senza legami importanti fino a quando una delle sue vecchie fiamme gli lascia tra le braccia una bambina di pochi mesi, Gloria: sua figlia! Inizialmente incapace di prendersene cura, Samuel impara giorno dopo giorno ad essere un buon padre. Otto anni dopo, quando Samuel e la piccola Gloria sono ormai inseparabili e felici, una sorpresa inaspettata cambierà le loro vite…

ACATE, LOTTA ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA: CARABINIERI DENUNCIANO 27 GENITORI CHE NON MANDAVANO I FIGLI A SCUOLA

89795105_2103412_675160Troppe assenze, davvero molte in un anno scolastico. Un fenomeno notato dapprima dalla scuola e poi, considerato che proseguiva nel tempo, ha messo in allarme i Carabinieri della Stazione di Acate, già da tempo impegnata ad arginare anche il drammatico problema della dispersione scolastica. Indagati 27 adulti, di nazionalità italiana, rumena e tunisina, padri e madri di minori di età compresa tra i 7 e i 15 anni che, dall’inizio dell’anno scolastico, solo sporadicamente si sarebbero visti seduti tra i banchi, per poi gradualmente assentarsi costantemente. In un primo momento la cosa è passata in sordina, ma quando le assenze sono diventate davvero troppe, sono entrati in azione i militari dell’Arma i quali, al termine di una prima fase dell’attività investigativa, hanno denunciato i genitori all’Autorità Giudiziaria per inosservanza dell’obbligo di garantire l’istruzione ai figlioletti minori. Un obbligo in molti casi disatteso, soprattutto per la superficialità con cui viene ancora considerata la formazione scolastica. Le indagini,  vanno avanti e, per i prossimi giorni non si escludono ulteriori sviluppi. Si sta, in particolare, cercando di fare luce anche sulle motivazioni che hanno indotto questi giovanissimi studenti a non frequentare più la scuola.

Il commento del Laboratorio politico 2.0 sulla realizzazione della rotatoria in piazza Libertà a Ragusa

rotatoriargmax“A distanza di quasi quattro anni sembra che i grillini vogliano mandare a carte 48 la precedente idea progettuale, anche se presente nel loro programma elettorale. Intendevano, e citiamo testualmente: Attivare un circuito pedonale nel centro di Ragusa superiore che comprende l’asse di via Roma dal belvedere a piazza Libertà, piazza del Popolo, piazza Cappuccini – Ponte Vecchio – via Mariannina Coffa – Piazza San Giovanni e incentivare l’economia favorendo i posteggi con convenzioni e promuovendo con tariffe scontate nel periodo estivo la concessione del suolo pubblico ai commercianti e ristoratori inclusi quelli da asporto”. Insomma fioccano da tutte le parti le critiche per il nuovo assetto viario di piazza libertà che non piace neanche al Laboratorio 2.0  “La realtà dei fatti è che questa amministrazione non è stata capace di essere conseguenziale né con le scelte precedenti né con se stessa. Non si comprende, infatti, in che modo il nuovo assetto viario di piazza Libertà insieme alla riapertura al traffico di una parte di via Roma, si coniughino con l’idea di un circuito pedonale del centro storico di Ragusa superiore. Che fine ha fatto la riqualificazione del secondo tratto di via Roma? Dove sono le politiche di incentivazione per le attività produttive? E tanto per riprendere un altro vecchio tema, il Teatro della Concordia? Non abbiamo visto nulla né di quanto ci saremmo aspettati come ordinaria amministrazione né delle promesse del programma. Quattro anni di dannosa inerzia progettuale che, giorno dopo giorno, stanno uccidendo il centro storico e il suo tessuto economico. C’erano i fondi, le idee, la visione e il consenso, è mancata la bravura nel comprendere che i processi di sviluppo, se non curati, conducono inevitabilmente all’involuzione. Aspettavamo la rivoluzione, abbiamo avuto una rotatoria in piazza Libertà”.

Bedi Tiempi su Tele Nova alla nona puntata

ciccio schembaroIl gruppo poetico-narrativo-teatrale Bedi Tiempi propone questa  settimana la nona e penultima puntata della prima serie del programma Bi cuntu… bi cantu… bi raccuntu…, incontro in dialetto siciliano con poesie e racconti delle nostre tradizioni popolari con Mario Tumino, Ciccio Schembari, Marinella Tumino, Enzo Trigili e Pippo Cerruto. Il programma andrà in onda giovedì 27 aprile alle 21 e alle 24 e venerdì 28 alle 8, 14:30 e 18.

Arrestati a Pozzallo 5 giovani per spaccio

1 (13)I Carabinieri, in due distinte operazioni, hanno arrestato 5 persone di età compresa tra i 18 ed i 21 anni, sorpresi con numerosi grammi di sostanze stupefacenti del tipo “hashish” e “marijuana”. Il primo blitz è scattato intorno alle 18 di lunedì, quando i militari dell’Arma hanno perquisito un garage dove erano appena entrati tre giovani e trovato circa 150 grammi di marijuana, in parte suddivisi in numerose singole dosi pronte per lo spaccio, la somma di 50 euro in banconote di piccolo taglio e materiale per il confezionamento, la pesatura ed il taglio della sostanza, il tutto nascosto all’interno di un barattolo vuoto di vernice.  I tre pozzallesi, tutti incensurati, C.S., classe 97, L.D., classe 96 e S.S., classe 98, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Il secondo blitz antidroga dei Carabinieri è scattato intorno alle 23 di lunedì sera nei pressi di una piazzetta del centro. I militari dell’Arma hanno perquisito una coppia di giovani fidanzati: la ragazza è stata trovata in possesso di un coltello a serramanico con la lama intrisa di hashish e di due dosi della medesima sostanza. Nell’abitazione in cui convivono i due giovani i Carabinieri hanno trovato 90 grammi di hashish, 6,5 grammi di marijuana, materiale vario per il taglio, la pesatura ed il confezionamento della sostanza e la somma in contanti di 700 euro circa in banconote di varo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. I due pozzallesi, incensurati, A.G., classe ’95 e M.A., classe ’98, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

BASKET FEMMINILE SERIE A,  SCHIO VINCE ANCORA A RAGUSA ED ELIMINA LA PASSALACQUA

larkinsSchio vince gara 4 e centra la finale playoff, nella quale sarà opposta a Lucca nella serie al meglio delle 5 partite. Dopo avere pareggiato i conti al Palaromare, Ragusa ha ceduto infatti le due partite casalinghe alle campionesse d’Italia. Stagione finita, dunque, per la Passalacqua, che da qui a poco ricomincerà a programmare il prossimo futuro. Per i bilanci, come detto dallo stesso presidente Gianstefano Passalacqua al termine dell’incontro di ieri, ci sarà tempo. Intanto, coach Recupido fa una prima analisi generale: “Subito dopo la partita – dichiara – ho ringraziato le ragazze, soprattutto quelle che hanno giocato meno, come Nicholls, Bagnara e Brunetti, per la dedizione e la professionalità che hanno dimostrato lungo tutto il campionato. L’unico rammarico che mi porterò è quello che avremmo potuto crederci un po’ di più e invece non abbiamo avuto abbastanza fiducia nelle nostre possibilità e nelle nostre qualità”.

San Giorgio, al Duomo di Ibla la celebrazione

San Giorgio martire a Ragusa particolare del simulacroLa benedizione di San Giorgio martire è ricaduta, ancora una volta, su tutta Ragusa. Perché il santo possa fungere, sempre, da supporto e da guida, così come è stato nei 374 anni in cui ha ricoperto il ruolo di glorioso patrono della città. Un rito tornato a perpetuarsi, domenica sera, al termine della solenne concelebrazione eucaristica tenutasi al Duomo. La funzione religiosa è stata presieduta dall’arcivescovo emerito di Agrigento, mons. Carmelo Ferraro. Alla cerimonia, a cui hanno partecipato numerosi sacerdoti, hanno presenziato le autorità civili e militari del territorio. Non ha voluto mancare neppure stavolta il prefetto di Ragusa Maria Carmela Librizzi. C’erano anche il comandante provinciale dei carabinieri, Federico Reginato, il vicesindaco, Massimo Iannucci, il presidente del Consiglio comunale, Antonio Tringali. Nella sua omelia, mons. Ferraro ha fatto specifico riferimento alla testimonianza della fede fornita dal cavaliere San Giorgio. Una testimonianza della fede che deve caratterizzare la vita di ciascun cristiano. E’ stata quindi ripercorsa la vita del santo cavaliere di cui sono state tratteggiate le paure umane a cui ha, però, fatto da contraltare una grande forza spirituale.Numerosi, anche in questa occasione, i fedeli presenti al Duomo che hanno così avuto modo di onorare il santo cavaliere in attesa della festa esterna che, quest’anno, si terrà il 26, 27 e 28 maggio. Al termine della cerimonia religiosa l’arcivescovo Ferraro ha partecipato a un momento di fraternità con il parroco, don Pietro Floridia, e con i componenti del comitato dei festeggiamenti.

Scroll To Top
Descargar musica