19-08-2017

FESTA BIANCA A VITTORIA

Martedì 27, a cura dell’assessorato alle Politiche giovanili di Vittoria e con la direzione artistica di Aldo Raffaele, si svolgerà nel centro storico di Vittoria una Festa Bianca con musica live nell’antica centrale elettrica, a partire dalle ore 22, a cura degli On a tape; a seguire, alle ore 23,30, Dance celebration con Peppe Maugeri e Peppino Vox. Previste anche degustazioni con Civico Cento e Per bacco.

KAMARINA, DISTEFANO NEL DEUTSCHES ARCHAOLOGISCHES ISTITUT

Importantissimo riconoscimento internazionale al Parco Archeologico regionale di Kamarina e al direttore, l’archeologo Giovanni Distefano, che lo scorso 13 dicembre è stato nominato membro del Deutsches Archäologisches Istitut di Berlino. Nel corso dell’adunanza in onore di Winckelman, che si è svolta a Palazzo Massimo a Roma, nella sala conferenze del Museo nazionale Romano, alla presenza di illustri archeologi italiani e tedeschi, il direttore dell’Istituto archeologico germanico di Roma, Prof. Henner Von Hesberg, e la presidente dell’Istituto di Berlino, prof.ssa Frederike Flers, hanno presentato il direttore del Parco di Kamarina leggendo le motivazioni per le quali l’archeologo Distefano è stato nominato nell’Istituto: direttore del Parco di Kamarina, professore di Archeologia all’Università della Calabria, organizzatore della Mostra a Berlino del Guerriero di Castiglione. Il direttore Distefano il prossimo 22 marzo sarà in Germania, a Monaco di Baviera, per una conferenza sulla Mostra de “Il Tesoro dei sei imperatori”.

SCICLI, ARRIVA IL COMMISSARIO

Alle 11,40 di mercoledì mattina la dottoressa Margherita Rizza, nominata commissario straordinario del Comune di Scicli sino a nuove elezioni, si è insediata. Ad accoglierla a palazzo di città c’erano la segretaria generale del Comune, dottoressa Francesca Sinatra, e il presidente del consiglio comunale Antonino Rivillito.

QUESTURA DI RAGUSA, AUGURI DI NATALE DALLA COMUNITA’ ORTODOSSA

Il Questore di Ragusa, dr. Filippo Barboso, nella mattinata di mercoledì, ha ricevuto la visita del parroco del patriarcato romeno, Nicolae Chilcos, accompagnato da alcuni appartenenti alla comunità ortodossa di Ragusa. I rappresentanti della comunità ortodossa hanno partecipato, insieme al personale della Polizia di Stato, alle organizzazioni sindacali, ai rappresentanti dell’A.N.P.S. e alle loro famiglie, al tradizionale scambio di auguri che si è svolto presso la sala “Filippo Raciti” della Questura. Un gruppo di bambini della comunità ortodossa, inoltre, in abiti tradizionali e con i cappellini con la scritta “Polizia”, ha eseguito alcuni canti tradizionali natalizi.

Contributi canoni d’affitto 2009. Sunia: “Sbaglio del Comune di Ragusa”

Quattro euro al mese per pagare l’affitto. E'”l’aiuto” che alcuni cittadini ragusani hanno ottenuto dal Comune di Ragusa, dopo aver fatto richiesta per accedere ai soldi previsti dalla legge 431, quella sul “fondo nazionale per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione”. I più fortunati hanno ricevuto 190 euro, come contributo per tutto l’anno. La distribuzione dei contributi dell’anno 2009, è stata fatta lo scorso settembre. Il Comune di Ragusa, quattro mesi fa, aveva annunciato che i fondi arrivati dalla Regione erano diminuiti: solo 29 mila euro a fronte dei 52 mila euro assegnati da Palermo, per l’anno 2008. “Quando abbiamo saputo che i fondi erano drasticamente diminuiti, abbiamo digerito male la cosa – spiega il segretario del Sunia ibleo, Gaetano Martello – poi andando a scavare, ho scoperto che i fondi dovevano essere molti di più, e che li abbiamo persi a causa di un errore”. Venti giorni fa Martello ha risolto il mistero. “E’ stato un errore del Comune – afferma Martello – che si evince perfettamente andando a leggere il decreto pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 21 giugno scorso. In parole povere, il Comune ha ricevuto 232 richieste di contributo, ma per come è stato compilato il modulo, tramite un programma informatico, la Regione ne ha calcolato solo 136 e quindi ha poi assegnato la somma minore al Comune capoluogo”. Da qualche giorno il rappresentante del Sunia, tenta, sinora invano, di parlare con l’assessore comunale ai Servizi sociali. Vuole fare una proposta al Comune di Ragusa, per cercare di rimediare il danno. Infatti il segretario del sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari, ha già percorso tutte le strade possibili per tentare di ottenere i soldi che avrebbero dovuto essere destinati a Ragusa. “A Palermo mi hanno risposto che ormai tutti i fondi sono stati ripartiti fra tutte le province e tutti i Comuni, e quindi quei fondi sono definitivamente persi. Avrei voluto dire all’assessore ai Servizi sociali che intanto l’amministrazione deve anticipare questi soldi, che spettano agli utenti e poi presentare una causa contro la Software house, produttrice del programma informatico che avrebbe indotto nell’errore il Comune”.

STABILIZZAZIONE PRECARI REGIONALI

L’on. Riccardo Minardo del Mpa ha fatto sapere che in Commissione Affari Istituzionali alla Regione, da lui presieduta, è passato il decreto di legge per il personale della Regione e per il contenimento di spesa che prevede, fra gli altri punti, anche l’assunzione di circa 1600 persone e la proroga di un anno dei contratti per 720 precari regionali che avranno l’opportunità di partecipare ai concorsi che la Regione Sicilia bandirà nel 2012. “Questo primo si ha dichiarato l’on. Riccardo Minardo – assume grande importanza in quanto porterà all’azzeramento del precariato regionale con la stabilizzazione di questo personale che la richiede da anni e che comprende anche i lavoratori dei consorzi di bonifica. Con questo ddl parte anche la stabilizzazione di 400 catalogatori, 49 lavoratori ex Ital-Sirap e di 70 della Protezione Civile. Con i bandi di concorso si assumeranno circa 1600 persone – ha detto ancora l’on. Riccardo Minardo – per lo più in categoria C e D e saranno avviati al lavoro circa 100 tra tecnici e archeologi vincitori del concorso del 2000 ai Beni Culturali. Nei concorsi entreranno di diritto i precari per i quali è assicurata una quota pari al 40% dei posti, mentre il 10% è riservato al personale interno in mobilità da altre amministrazioni”.

ANFFAS RAGUSA, FESTA DI FINE ANNO

Giovedì 22 alle 17,30 presso l’auditorium della Scuola dello Sport di Ragusa si svolgerà la festa di Natale organizzata dalla Anffas onlus di Ragusa. Protagonisti saranno i ragazzi del centro diurno che esporranno le loro opere d’arte realizzate con la collaborazione del prof. Rosario Antoci. Si terranno anche varie performances artistiche. Saranno presenti pure gli alunni della scuola media Vann’Antò di Ragusa vincitori del concorso “Ho da dire anch’io – Scuola” e gli allievi del progetto “Oltre la Musica”. Sul palco ci sarà pure la poetessa Melita D’Amico.

NATALE 2011 NELLA DIOCESI DI NOTO

A Modica si terrà anche quest’anno la veglia di preghiera per la Pace. L’appuntamento è per il primo gennaio 2012 alle 20 nella chiesa madre di San Pietro. “Educare i giovani alla pace e alla giustizia” è il tema di quest’anno che sarà motivo di riflessione durante la serata nella quale la comunità diocesana avrà modo di ritrovarsi per invocare la Pace come dono di Dio.

I costruttori approvano Codice etico

Grande partecipazione delle imprese edili di Ance Ragusa all’assemblea straordinaria convocata dal presidente Giuseppe Grassia lo scorso 17 dicembre. “Sono estremamente soddisfatto – dichiara – per come si sono svolti i lavori: i soci hanno aderito in massa, approvano le proposte di modifiche statutarie presentate dal Consiglio direttivo, mentre la totalità degli intervenuti ha adottato il Codice etico”.

Strappata la targhetta Fli. Il coordinatore presenta denuncia

Il coordinatore provinciale di Futuro e Libertà, Enzo Pelligra, ha presentato formale denuncia alla Digos di Ragusa dopo il misterioso atto vandalico compiuto in danno alla stanza che ospita il gruppo consiliare del partito, al piano terra del palazzo della Provincia. “La nostra targhetta è stata malamente strappata, accartocciata – afferma – e abbandonata a terra, lungo il corridoio”.

Angela Occhipinti presidente dell’assemblea Sna Ragusa

L’assemblea provinciale del sindacato nazionale agenti ha riconfermato Angela Occhipinti nella carica di presidente provinciale. Risultano eletti nell’esecutivo provinciale: Valentina Biazzo e Carmen Cellura che avranno l’incarico di vice presidenti; componenti anche Massimo Cicero e Giuseppe Latino. Il nuovo esecutivo dirigerà lo Sna ibleo per il triennio 2011/2014.

Non rispetta i domiciliari, ragusano finisce in carcere

Nonostante fosse ai domiciliari si era reso responsabile di diversi reati, dall’evasione alla truffa. Per questo motivo la Procura generale di Catania ha sospeso il regime dei domiciliari, disponendo la carcerazione per Giovanni Boiardi, ragusano di 59 anni. Il pluripregiudicato è stato condotto in carcere dagli agenti della Squadra Mobile di Ragusa.

Rosario Amarù nuovo dirigente del Commissariato di Vittoria

Dopo aver diretto per quattro anni il Commissariato Polizia di Stato di Comiso, il vice Questore aggiunto Rosario Amarù, ha assunto la dirigenza del Commissariato di Vittoria. Al nuovo dirigente della sezione ipparina è stata affidata la delicata direzione di un Commissariato che insiste in una realtà dove si concentrano molteplici criticità e quindi di maggior attenzione e rilievo.

MORTA UN’ANZIANA. VITTIMA DI UN INCIDENTE O DI UN TENTATO SCIPPO?

Morta la donna di 87 anni, presunta vittima lo scorso 25 novembre nel centro storico di Ragusa di un tentativo di scippo. Giuseppina Tumino, ragusana, è stata ricoverata per venticinque giorni in prognosi riservata presso la Rianimazione dell’ospedale Civile dopo la violenta caduta in via delle Scuole, arteria stradale che collega corso Italia a corso Vittorio Veneto, in pieno centro storico. La donna, intorno alle 17.30 del 25 novembre scorso, si stava recando presso la chiesa del Carmine per partecipare alla Messa pomeridiana (con lei c’era la sorella di 98 anni), quando è caduta a terra dopo il passaggio di un ciclomotore. Anche se non c’è stata mai la certezza, visto che non è stato possibile verbalizzare nessuna testimonianza, la donna sarebbe stata vittima di un tentativo di scippo (sebbene ancora non sia stato escluso l’incidente ad opera di un pirata della strada, poi fuggito). Via delle Scuole è una stradina molto stretta. Sul posto, oltre all’ambulanza del 118 che trasportò la donna al Pronto soccorso del Civile, si portò anche una pattuglia della Polizia municipale. I caschi bianchi, diretti dal comandante Rosario Spata, non si sono mai sbilanciati sulla cause dell’incidente. Del caso si è subito occupata anche la Squadra Mobile della Questura di Ragusa.

LITE POMPE FUNEBRI. Pace patteggia la pena

E’ stato condannato a due anni di reclusione e seimila euro di multa, dopo il patteggiamento della pena tra le parti, ed è stato rimesso in libertà l’uomo accusato di avere ferito a colpi di pistola, il 13 giugno scorso, due ventenni che lavorano nel settore delle pompe funebri. I due finirono in ospedale con prognosi comprese tra 10 e 20 giorni. Si tratta del comisano Biagio Pace, 30 anni, titolare dell’omonima agenzia di pompe funebri casmenea. Pace dall’11 luglio si trovava ai domiciliari su provvedimento del Tribunale della Libertà di Catania, anche alla luce della decisione del Gip ibleo di fare cadere l’accusa più grave, quella di tentato omicidio. A scatenare la lite tra Pace ed i 2 ventenni sarebbe stato un problema legato ad un assegno di 900 euro che non era stato ancora possibile incassare per mancanza di fondi in banca. La pena è stata patteggiata.

INDAGINE COPAI. Sequestrati oltre 252 mila euro a Rosaria Suizzo

In esecuzione di un provvedimento del Procuratore della Repubblica di Modica Francesco Puleio, i militari della Guardia di Finanza di Ragusa hanno sottoposto a sequestro presso un istituto bancario la somma di 252.082,80 di euro nella disponibilità di Rosaria Suizzo, legale rappresentante del Copai e della società Arkè Kronu, di cui era socia anche Giuseppa Zocco, moglie dell’on. Riccardo Minardo. Secondo le indagini condotte dalle Fiamme Gialle e coordinate dalla Procura di Modica, queste somme sono il frutto della vendita a terzi di Palazzo Lanteri, sede del Consorzio per la Promozione dell’area Iblea. L’immobile, la cui procura a vendere era a suo tempo stata affidata dal proprietario all’on. Minardo, fu acquistato nel 2006 da Suizzo attraverso la società Arkè Kronu per un totale complessivo di 205.000 euro. Tali somme, però, erano state illecitamente sottratte dalle disponibilità finanziarie che gli Enti pubblici nazionali e comunitari avevano concesso al Consorzio per la realizzazione di ben altri scopi. Il denaro che doveva pubblicizzare l’area iblea nel mondo e formare tanti giovani della Provincia, sarebbe stato, invece, illecitamente sottratto per l’acquisizione ai fini personali, per il tramite della società di proprietà degli imputati, di palazzo Lanteri.

Italia dei Valori chiede le dimissioni del vice sindaco di Ragusa, Cosentini

“La vicenda del rinvio a giudizio del vice sindaco di Ragusa Giovanni Cosentini conferma, ancora una volta, come la questione morale nella politica siciliana sia la vera origine del sottosviluppo economico dell’isola”. E’ il commento di Italia dei Valori di Ragusa che ritiene necessario ridare alla politica siciliana una dimensione etica e chiede le dimissioni dall’incarico istituzionale del vice sindaco di Ragusa. “La vicenda trae origine da una serie di delibere la n. 583 e la n. 608 del 19 novembre 2007 e la n. 620 del 10 dicembre del 2007 con cui furono stipulati dal Consorzio di bonifica di Ragusa dei contratti di lavoro a termine; in particolare con la numero 583 del 19 novembre 2007 il Consorzio di Bonifica procedette all’assunzione di personale – spiega Italia dei valori – per la figura professionale di ausiliario di ufficio di terza qualifica funzionale a tempo determinato dal 26 novembre al 31 dicembre 2007. Si trattava di cinque contratti a tempo pieno e cinque part-time, che furono poi prorogati il 27 dicembre dello stesso anno fino al 30 giugno 2008 ma poi sospesi il 4 giugno dello stesso anno – afferma Italia dei Valori – per mancanza di fondi. E seppure al Consorzio di Bonifica siano convinti della legittimità degli atti in quanto sostengono che trattandosi di un ente privato poteva assumere per chiamata diretta e nominativa, saranno apparse quanto meno sospette ai magistrati inquirenti oltre alle modalità di assunzioni, (per chiamata diretta e nominativa appunto), anche il grado di parentela e/o affinità politica di alcuni “chiamati” con la dirigenza del Consorzio di Bonifica e la tempistica delle assunzioni, – conclude Idv – a poco meno di cinque mesi dalle elezioni regionali dell’Ars del 13 e 14 aprile 2008 cui il Direttore del Consorzio partecipava direttamente”.

Il consiglio provinciale vota contro la soppressione delle Province

Il consiglio provinciale ha votato un ordine del giorno con il quale ha espresso una posi-. zione contraria alla soppressione delle Province e, riguardo allo specifico caso della Provincia Regionale di Ragusa, la convinzione che la soluzione da adottare debba essere quella della proroga, atteggiamento rispondente proprio alle necessità derivanti dall’evoluzione delle norme in materia, sia nazionali che regionali. L’ordine del giorno approvato dai consiglieri sarà trasmesso a tutti i Consigli provinciali della Sicilia perché, a loro volta, lo facciano proprio. Nel prossima seduta utile, il Consiglio discuterà dell’inopportuna ordinanza dell’Anas che impone agli automobilisti l’obbligo del possesso delle catene da neve in alcuni tratti della rete viaria iblea, fra cui in particolare la strada Ragusa-Modica.

Il futuro delle ferrovie Padua: “La politica si interroghi”

“Dobbiamo porci un interrogativo. La politica ha fatto tutto ciò che era possibile per scongiurare quella che è annunciata come la chiusura definitiva della ferrovia in provincia? Di certo no. La politica ha mancato le occasioni più grosse e importanti per rilanciare l’infrastruttura”. E’ il senso del mea culpa della consigliera provinciale del Partito Democratico Venera Padua. “Ma non possiamo dimenticare che l’area iblea – continua Padua – rientra nel progetto complessivo di dismissione della ferrovia che interessa non solo la Sicilia ma anche il resto del Meridione. Eppure, questa scelta comporterà un aumento del trasporto sul gommato e quindi maggiori costi e maggiore inquinamento. E, ancora una volta, una penalizzazione per le famiglie già alle prese con una stretta senza precedenti. La politica locale avrà sicuramente fatto poco. Non sarà, forse, stata all’altezza della situazione. Avrà più di qualcosa da farsi perdonare e chi critica ha ragione. Ma le indicazioni che arrivano da Roma, sono evidenti. La ferrovia, in provincia di Ragusa, nel resto della Sicilia, ha i giorni contati. Ci vorrebbe una mobilitazione senza precedenti per scongiurare questa ipotesi. Al momento, – conclude la Padua – siamo solo in grado di denunciare l’ennesimo scippo che sarà perpetrato ai danni del nostro territorio”.

Coordinamento Pd Ragusa Nominati i delegati di quartiere

Il coordinamento cittadino del Partito Democratico di Ragusa ha votato all’unanimità il bilancio consuntivo 2010. E’ stata anche votata all’unanimità l’istituzione dei delegati di quartiere, in linea con il programma politico presentato al congresso dal segretario Giuseppe Calabrese. Si tratta di figure che andranno a sostituire i consiglieri di quartiere che adesso non esistono più.

Scroll To Top
Descargar musica