26-06-2017

Lutto nel calcio a 5, è morto Mister Giuca

E’ venuto a mancare lunedì mister Peppe Giuca, conosciutissimo nel mondo del calcio a 5 nella provincia di Ragusa per aver guidato agli inizi del 2000 alcune squadre. “Ha lottato come un leone fino alla fine – ricordano i dirigenti del Futsal Ibleo – contro un male che lo ha portato via”.

Convention Confeserfidi

Tre giorni intensi di lavoro per Confeserfidi 107 che terrà una convention aziendale il 2, 3 e 4 dicembre, presso la struttura Borgo Don Chisciotte sulla Ss 115 Ispica-Modica. Titolo della convention: “Il valore delle relazioni, con le banche, con i professionisti e con le imprese clienti, per conseguire vantaggi, tutti!”. Tre giornate importanti per il primo consorzio di garanzia fidi siciliano, tra i primi tredici nel panorama nazionale.

Rugby serie C RAC – MISTERBIANCO 45-7

Il Rugby Audax Clan di Ragusa ha battuto per 45 a 7 il Misterbianco, confermandosi al secondo posto in classifica. La partita è stata a tratti nervosa e giocata su un terreno in pessime condizioni qual è quello del Petrulli di Ragusa, ma i blacks iblei hanno ottenuto la vittoria e il bonus. In campo sono scesi: Puglisi, Boschi, Canzonieri, Avola, Criscione R., Criscione D., Battaglia, Furnaro, Giglio, Minardi E., Minardi G., Scrofani, Bellina, Caruso, Pluchino. I ragusani hanno sempre tenuto alto il ritmo, scelta che alla fine ha premiato perché ha messo in difficoltà la difesa etnea, incapace di rispondere a lungo agli attacchi del Rac. A fine partita gesto di grande solidarietà da parte delle due squadre: uno striscione a sostegno degli alluvionati del messinese è stato esposto dai giocatori di entrambe le formazioni.

Pomeriggi letterari

Venerdì 2 dicembre alle 19.00, alla libreria Saltatempo di Ragusa, in via Giambattista Odierna 182, pomeriggio letterario con Ciccio Schembari, “narrattore” in “Poesie d’amore”, accompagnato dall’arpa di Fabrizio Arestia.

I suoi cani aggrediscono una ragazza, denunciato vittoriese

Era andata dal suo padrone di casa e, uscendo, è stata aggredita da cinque cani che l’uomo teneva liberi. Cinque cani, di media taglia e cuccioli, che l’hanno aggredita procurandole ferite guaribili in una decina di giorni. La malcapitata è una ragazza tunisina. Il proprietario di casa un 65enne, residente a Scoglitti, denunciato per lesioni personali colpose e omessa custodia e malgoverno di animali. I cani, così come previsto dalla legge, verranno ora inseriti, dopo sterilizzazione, nell’apposito registro di cani pericolosi.

Acate, denunciati due rumeni

Sono stati trovati in possesso di attrezzi agricoli e antiparassitari per un valore di 8.000 euro risultati rubati: per loro è scattata la denuncia per ricettazione. Si tratta di due rumeni di 22 e 28 anni residenti ad Acate. A denunciarli sono stati i carabinieri nel corso dei servizi del fine settimana. Quattro giovani sono, invece, stati segnalati alla Prefettura come assuntori di droga.

Controlli della Polizia a Vittoria

Nel corso dell’ultimo fine settimana, da parte del Commissariato di Vittoria sono stati intensificati i servizi di prevenzione tesi ad evitare rapine nei locali pubblici. Venerdì e sabato, in campo personale in divisa e in borghese per monitorare, con discrezione, supermercati, tabaccherie ed oreficerie. L’attività ha permesso di identificare circa 90 persone, molte note agli uomini del Commissariato, di elevare 7 sanzioni ai sensi del codice della strada e di denunciare due vittoriesi, entrambi pregiudicati, per guida di autovettura senza patente per non averla mai conseguita. Inoltre due vittoriesi sono stati segnalati all’autorità giudiziaria perché ritenuti responsabili di lesioni pesonali in quanto querelati, in circostanze diverse, dalle vittime che, dopo le liti scaturite da futili motivi e dopo essere state giudicate guaribili in pochi giorni, hanno ritenuto di procedere penalmente.

Continua il processo per l’operazione antidroga “Rewind”

Seconda udienza davanti al gup Marina Rizza per ventisette indagati finiti in cella nel febbraio scorso nell’operazione antidroga “Rewind” messa a segno dalla Polizia. L’udienza è stata dedicata alla richiesta di riti alternativi. Il gruppo dei ragusani ha chiesto di patteggiare la pena ottenendo il consenso dal pm Lucio Setola, sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Catania. La pena dovrebbe essere omologata il 16 dicembre. Il gruppo dei catanesi, invece, ha scelto diverse strade: ordinario, patteggiamento ed abbreviato. Il blitz è stato messo a segno dalla Squadra Mobile che ha sgominato un gruppo in città, capitanato da Giulio Tumino, 46 anni, ragusano, arrestato assieme ad altre 15 persone, mentre un altro gruppo è stato arrestato a Catania. Secondo l’accusa, al fianco del capo operavano Rosario Gulino, 27 anni, e la compagna Francesca Chillano, 26 anni, (l’unica donna del gruppo). I due uomini sono accusati di essere i promotori del gruppo. Per questa ragione hanno chiesto di patteggiare la pena a 3 anni di reclusione per il reato associativo di spaccio di droga di lieve entità. Gli imputati, infatti, secondo quanto emerso, erano spacciatori ma anche consumatori, sicché cedevano solo parte della droga acquistata. Un gradino più sotto la Chillano, che si occupava anche del recupero crediti. Salvatore Attardi, 26 anni, secondo l’accusa era uno dei corrieri, mentre Giorgio Firrincieli, 28 anni, è accusato di essere l’addetto allo spaccio. Per Chillano, Attardi e Firrincieli è stata concordata una pena pari a due anni di reclusione con la sospensione condizionale della pena. Coinvolto nel blitz del primo febbraio anche Vincenzo Manciagli, 30 anni, nato ad Acireale ma residente a Ragusa, rimesso in libertà da qualche giorno dal Tribunale della libertà. Il suo avvocato ha concordato col pm Setola la pena a due anni e due mesi di reclusione. Manciagli in sede di convalida ha detto al gip che, nel 2006, ovvero ai tempi dell’inchiesta, era consumatore di droga ma di avere cambiato vita trasferendosi in città dove lavora. L’operazione “Rewind”, conclusasi con 35 arresti (4 destinatari dell’ordinanza sono irreperibili) e 45 denunce, conferma l’ingente spaccio di droga di vario tipo.

VIVAIO CON MARIJUANA

Arrestato a Comiso un incensurato: teneva 70 chili di droga fra le piante.La droga era nascosta all’interno del vivaio da lui gestito, ben 70 chili di marijuana pronti per essere smerciati. Antonio Maugeri, comisano incensurato di 61 anni, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Ragusa. Sotto sequestro il vivaio, situato in contrada Comuni, a Comiso, e la sostanza stupefacente.

Saldi abusivi, l’Ascom di Ragusa chiede maggiori controlli

 La sezione Ascom di Ragusa ha chiesto al Comune e, in special modo, al comando di Polizia municipale di intensificare i controlli sugli esercizi commerciali che espongono in vetrina, in maniera irregolare, indicazioni relative all’applicazione di saldi o sconti e che, attuano tale politica riguardante la scontistica in modo sotterraneo, basandosi sul passaparola della clientela.

Incidente stradale a Scoglitti

Quaranta giorni di prognosi per un centauro che sabato sera è rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto a Scoglitti. La moto Yamaha, condotta da G.P. vittoriese di 48 anni, si è scontrata per cause ancora da accertare con una Renault Megane, guidata da G.L. vittoriese di 19 anni. Sul posto i Vigili Urbani e il 118.

Basket Dnc maschile NOVA VIRTUS – ACIREALE 64-83

Niente da fare per i ragazzi di coach Recupido. Contro la corazzata Acireale il quintetto ragusano ha alzato bandiera bianca dopo il primo quarto. Orfana di Mammana e Cassì, la Nova Virtus ha dato il massimo per tenere testa agli acesi, ma il divario tecnico fra le due squadre era difficilmente colmabile. Il tabellino della Nova Virtus: Girgenti, Di Stefano M. 3, Giarrusso 12, Pellegrino, Cascone, Iurato 15, Emmolo 12, Salafia, Di Stefano E. 2, Canzonieri 18.

Basket serie D SESTA VITTORIA PER LA SAVIO

Una Savio con affanno conquista la sua sesta vittoria consecutiva, ma deve sudare le proverbiali sette camice per avere la meglio di un’ostica Nova Robur Caltanissetta. La partita alla vigilia si presentava già difficile e, nel parquet del Palapadua, gli ospiti nisseni, trascinati da un impeccabile Barbera, confermano tutto il loro valore dimostrando di essere avversari tosti e ben attrezzati per puntare, anche loro, ai play off. La Savio parte contratta con le idee confuse, smarrendo spesso la via del canestro. La determinazione degli ospiti si contrappone all’imprecisione dei ragusani che alla fine riescono a limitare i danni chiudendo la frazione sotto di 5. Nel secondo tempino sono ancora i ragazzi di coach Abate a menar le danze, più precisi a bucare la retina locale, si portano avanti con un mortifero parziale di + 16, mentre Raniolo e compagni sono costretti ad inseguire, cercando ossigeno con i punti di Tumino (gravato di falli) e Lissandrello. Si va al riposo lungo con un inquietante – 9, con gli oratoriani ancora in cerca del bandolo della matassa. Negli spogliatoi coach Brugaletta catechizza e carica a dovere i suoi e alla ripresa delle ostilità la musica decisamente cambia. L’approccio mentale alla partita è totalmente diverso: sale in cattedra Lissandrello trascinando i suoi compagni che ritrovano lucidità nel tiro e fluidità nelle trame di gioco. L’Informatica si aggiudica il parziale con un convincente 22 a 9 mettendo il muso avanti con un incoraggiante, ma non definitivo + 4 e match ancora aperto. Però nell’ultimo quarto, i ragusani capitalizzando il vantaggio acquisito, non si fermano più, demolendo in modo definitivo la resistenza degli ospiti, che non essendo più incisivi come nelle battute iniziali, sono costretti a cedere le armi. Al suono della sirena finale il tabellone segna un impietoso 71 a 62 per L’Informatica. Acciuffata questa vittoria, per Occhipinti e soci in settimana ci sarà da lavorare duro per affrontare al meglio il prossimo turno, ancora casalingo, sabato prossimo con la Pol. Aretusa. Il tabellino della Savio: Raniolo 2, Licitra 6, Dipasquale 1, Occhipinti Ant. 2, Occhipinti Ang., Rubino 13, Tumino 20, Lissandrello 21, Asaro 6, Baglieri, Ferchichi n.e., Filesi. All. Brugaletta.

Calcio, Prima Categoria N. KAMARINENSE – PACHINO 1-2

Niente da fare per la Nuova Kamarinense che fra le mura amiche non è riuscita a incassare nemmeno un punto nella gara con il Pachino. La sconfitta di misura è la seconda di fila dei santacrocesi che avevano iniziato bene la gara con Giuliana in rete al 22′. Poi la rimonta del Pachino con il gol di Alagna al 46′ e di Rizza al 70′.

Calcio, Prima Categoria REAL RAGUSA – BELVEDERE 1-1

Pareggio interno per il Real Ragusa Biscari allenato da Guarino. A passare in vantaggio erano stati gli acatesi con Zid al 26’con un bel colpo di testa su cross di Terranova. Il pareggio degli ospiti arriva a dieci minuti dal fischio finale con Bellomo. A nulla è valso il forcing finale del Real Ragusa Biscari che si è dovuto accontentare del pareggio interno.

Calcio, Promozione VIRTUS ISPICA – ORSA 0-0

Risultato ad occhiali nel derby ibleo di Promozione fra e Orsa Ragusa. La Virtus Ispica ha colto due pali e si è vista annullare un gol, mentre l’Orsa ha giocato viso aperto riuscendo a impensierire in più di un’occasione i padroni di casa e colpisce un palo con Gurrieri nel secondo tempo. La Virtus Ispica ha concluso la partita in dieci (espulso al 94′ Ucciardo).

Calcio, Eccellenza LEONZIO – VITTORIA 1-0

Niente da fare per i biancorossi vittoriesi. In terra siracusana la squadra iblea si è ritrovata dopo appena 4 minuti a dover risalire la china. La Leonzio, infatti, è andata in vantaggio al 4′ con Salafia e si è immediatamente chiusa a riccio. Nulla da fare per il Vittoria che, pur attaccando per 86 minuti, non è riuscito a trovare il pareggio.

Calcio, Eccellenza COMISO – CALTAGIRONE 4-0

Il Comiso torna alla vittoria grazie ad un poker di reti firmato da Tumino (in rete al 15′), Cinnirella (56′ e 87′) e Boemia (68′). L’Aquila Caltagirone è rimasta in dieci all’inizio del secondo tempo a causa dell’espulsione del capitano Testa. Cinnirella si conferma bomber del team verdearancio.

Modica, rissa al Joy: feriti quattro ragazzi

Quattro giovani sono rimasti lievemente feriti, in una rissa scoppiata sabato notte al locale “Joy Club” di Modica, nella zona del Polo commerciale, riportando escoriazioni a volto e alle mani. A venire alle mani un gruppetto di ragazzi, pare per uno sguardo di troppo ad una ragazza. Gli aggressori, sarebbero tre, sono riusciti a fuggire dopo aver malmenato i quattro modicani.

New Team Ragusa-Scoglitti 5-0

La New Team vince uno scontro di alta classifica contro il quotato Scoglitti Soccer. La formazione allenata da Fabrizio Vacca e Francesco D’Aragona rafforza così la classifica. A decidere il match, dopo l’eurogoal di Santo Tumino che ha sbloccato il risultato, è stato il rigore del 2-0 che ha lasciato gli ospiti in 10 senza il portiere titolare Mignacca con Bennice che ha dovuto lasciare il posto al numero 12 Amodio. Dal dischetto segna Daniele Vitale e sigla il due a zero, mentre lo Scoglitti resta in inferiorità numerica. Da qui in poi è quasi un monologo della New Team che arrotonda il punteggio. Vitale mette a segno la propria doppietta personale, così come fa, poco dopo anche Tumino dopo belle trame di gioco. Quando la New Team sembra paga del risultato, arriva anche il gran tiro di Bornabò a coronare una splendida prestazione da parte della squadra di casa.

Scroll To Top
Descargar musica