25-05-2017

La Puglia vuole portarsi via il Commissario Montalbano, Scicli dice no

La Regione Puglia aveva lanciato un’offerta per trasferire il Commissario Montalbano, armi, bagagli e commissariato, nella terra di Nichi Vendola. Uno stop è arrivato dalla Film Commission Iblea e dall’amministrazione comunale di Scicli, Comune in cui da tredici anni a questa parte vengono girate molte location del serial televisivo. E’ l’assessore al turismo Angelo Giallongo ad annunciare che la film Commission iblea ha garantito alla Palomar, per il tramite della Regione, una congrua compartecipazione, il cui ammontare non è stato ancora definito, per mantenere la fiction nella Sicilia sudorientale. Per promuovere l’interessamento di future produzioni per il territorio ibleo, la Film Commission Ragusa sta organizzando un convegno cui parteciperà l’assessore regionale al Turismo.

Aperture domenicali (PD) sodisfatto, ringrazia (UDC)

“Siamo soddisfatti per il risultato raggiunto con riferimento alla liberalizzazione, almeno sino al 31 marzo, delle aperture domenicali”. Si esprime così il segretario del Partito democratico di Ragusa, Peppe Calabrese, che in una nota non manca di criticare l’amministrazione comunale. “Era stato proprio il Pd, mesi addietro – ha scritto Calabrese – a presentare un ordine del giorno avente le medesime finalità. E però cambiano gli uomini ma non i metodi. Lo assessore allo Sviluppo economico, Sonia Migliore, sembra aver appreso da subito il metodo del sindaco. Prima ha fatto bocciare l’odg del Pd in Consiglio. Poi lo ha fatto proprio e quindi lo ha deliberato. Ha rubato la nostra idea”. Calabrese chiede anche una determina sindacale prima della fine dell’anno per attestare la libertà per gli esercizi commerciali del territorio di poter aprire in qualsiasi momento dell’anno. Poi il Pd rivolge un ringraziamento ai consiglieri comunali dell’Udc. “In particolare a Salvatore Fidone che ha saputo imporre il proprio pensiero senza farsi condizionare dall’assessore”, ha concluso Peppe Calabrese nella nota inviata alla stampa, rimarcando la propositività dell’azione in consiglio comunale del partito di Bersani.

SERVIZIO DI PSICOLOGIA OSPEDALIERA

Presso gli ospedali della provincia di Ragusa sarà attivato un servizio di psicologia ospedaliera. “E’ sempre più avvertita dagli utenti, ma anche dagli stessi operatori, la necessità di una presenza più continuativa e meno episodica degli psicologi”, si legge nella nota dell’Asp 7 che ha dato risposta al problema. Sono state individuate due aree di collaborazione: quella dell’assistenza psicologica nei reparti e quella della gestione delle emergenze nei pronto soccorso.

ESCURSIONE A BUGLIA

La sezione ragusana del Club Alpino Italiano organizza per il 20 novembre un’escursione in c.da Buglia, lungo le strade sterrate che si snodano sulla valle sinistra del medio e basso corso dell’Irminio. Sarà possibile conoscere l’ambiente, caratterizzato dalle piante di leccio, e i resti di un’antica fattoria. Info href=”http://www.cairagusa.org”>www.cairagusa.org.

RAGUSA, TEATRO D’ATTORE

Si attende il tutto esaurito anche per il secondo appuntamento della rassegna Teatro D’Attore, sabato 19 alle 21.00 e domenica 20 novembre alle 18.30, al teatro Donnafugata di Ibla, con la vulcanica Evelyn Famà, protagonista e autrice di “Morir di Fama”. Il lavoro pluripremiato di questa virtuosa e talentuosa attrice catanese, che ha ottenuto il massimo riconoscimento nel Festival nazionale del Cabaret, per l’interpretazione più originale il premio Ernst Thole, il premio internazionale Salvo Randone, la menzione speciale del premio Calandra e il premio Hystrio alla vocazione, è uno spettacolo leggero, divertente, satirico, autocritico e dissacrante sul mondo del Reality, ossessionato dal telefono, dove il più comune desiderio tra i giovani è quello di fare l’Attrice, la Velina o partecipare ad “Amici”. “Sono come un puparo – spiega Evelyn Famà – che reggo le fila dei miei personaggi, ma sono soprattutto Evelyn, questa attrice trentenne stressata e costretta a vivere in casa con il prototipo di persona che più mi dà ai nervi: la cugina ventenne che sogna un futuro di tv e fiction e cerca di emularmi ad ogni costo”. La regia è di Carlo Ferreri, l’attore ragusano che firma la consulenza artistica di questa rassegna.

La Passalacqua Spedizioni Ragusa torna al successo

Vittoria delle cestiste iblee contro un Napoli Bk Woman che non si è mai arreso e che ha dimostrato anche a Ragusa di essere in grado di mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Le biancoverdi siciliane, con qualche elemento non al meglio della condizione e, forse, ancora convalescenti dopo la sconfitta di Chieti, hanno giocato a sprazzi non riuscendo mai a chiudere la partita. Merito anche del Napoli di coach Massimo Romano che ha giocato una gara gagliarda e che oggi recrimina per il disastroso 15/30 ai liberi e per le 19 palle perse (due delle quali nei decisivi ultimi 100 secondi). Coach Marco Savini, recuperate tutte le effettive, ha schierato un quintetto vincente con Carnemolla, Buzzanca, Valerio, Sarni e Machanguana. Sabato, alle 19.30, la Passalacqua Spedizioni sarà di scena a Battipaglia sul campo della Carpedil.

 

ACLI, SEMINARIO FORMATIVO SULLA CRISI ECONOMICA

“La crisi dev’essere vissuta come un’opportunità”. E’ questo l’appello lanciato da Maria Grazia Fasoli, responsabile funzione studi della presidenza nazionale Acli, partecipando domenica a Ragusa al V seminario di formazione per dirigenti delle Associazioni cristiane lavoratori italiane. Lucida l’analisi di Maria Grazia Fasoli. “Riformare – ha chiarito la Fasoli – per noi vuol dire custodire, conservare i diritti sociali fondamentali rivedendone le forme per renderli realmente esigibili. Noi come Acli, ci candidiamo per mettere al servizio del Paese la nostra capacità di visione progettuale”. I lavori, moderati dal presidente provinciale Acli Ragusa, Rosario Cavallo, erano stati aperti da Claudio Saita, direttore del Centro studi regionale Acli “Mons. Cataldo Naro”, che aveva sottolineato come “la crisi è soprattutto un momento di sfida per noi stessi che dobbiamo avere la forza e la capacità di chiedere anche agli altri di assecondare la capacità di cambiamento”. La relazione tenuta dal giornalista Francesco Inguanti ha permesso di affrontare un tema in particolare. “Il nemico della rinascita – ha detto Inguanti – è la pretesa di fare da soli che ha prodotto la distruzione dell’esperienza popolare che ha costituito il collante dei tanti regionalismi e particolarismi che c’erano 150 anni fa. Se l’Italia non è crollata, anche economicamente, lo si deve alle nostre famiglie”. Simona Licitra, responsabile provinciale organizzazione e sviluppo Acli, ha parlato del “nuovo lavoratore che dovrà assumersi sempre più l’onere di sviluppare le sue competenze, differenziandosi dagli altri lavoratori”. Il presidente regionale Acli Sicilia, Santino Scirè, ha spiegato che, a fronte dei campanelli d’allarme che continuiamo a sentire da due anni in qua per la persistenza di una crisi economica e sociale senza precedenti, “continuiamo a fare il nostro mestiere che è quello di essere impegnati con i punti famiglia e con i nostri circoli per stare vicini alle famiglie, oggi l’aspetto più debole del nostro tessuto sociale”. Presente anche il deputato regionale Lino Leanza.

SETTIMANA DEL BARATTO

E’ partita lunedì la Settimana del Baratto, la iniziativa promossa dal sito internet www. bed-and-breakfast.it, che coinvolge centinaia di B&B. Info www.settimanadelbaratto.it.

 

ROMPETE LE RIGHE

Prende il via il corso teorico pratico per addetto alla manutenzione di aree verdi rivolto a dieci persone in esecuzione penale esterna, in carico all’Ufficio esecuzione penale esterna di Ragusa. Il corso prevede 150 ore di formazione teorica in aula e 100 di formazione pratica con indennità di frequenza di tre euro l’ora. Seguirà la misura di work experience della durata di 610 ore indennizzate con 5 euro l’ora. Il corso si inserisce nel progetto “Rompete le righe” e coinvolge tra i vari partners a livello territoriale il Consorzio La Città solidale e altri consorzi, enti di formazione, enti pubblici (Provincia regionale e Comune di Vittoria) e associazioni di categoria, fra cui la Cna, la Coldiretti e la Multifidi. “In una prima fase – spiega il direttore del progetto Filippo Spadola – ci focalizzeremo nel trasferimento di competenze specifiche per la manutenzione del verde. La seconda fase amplifica le competenze in azione. La fase di work experience servirà a collegare i destinatari del progetto direttamente con le imprese – continua Spadola -, dando loro modo di farsi conoscere ed apprezzare in un contesto lavorativo in senso proprio”.

STAR OF THE YEAR

Si è svolta al teatro delle Fonti di Fiuggi la finale del concorso di bellezza e talento “Star of the year”. La Mdl Agency di Ragusa ha curato la selezione delle ragazze in tutta la Sicilia. E i risultati sono arrivati: tre le ragazze che hanno rappresentato la provincia di Ragusa e che hanno conquistato la giuria presieduta da Lando Buzzanca. Arianna Puma, Serena Meli e Paola Amore hanno gareggiato con le altre 21 ragazze provenienti da tutta Italia. Serena Meli, 16 anni di Comiso, ha ottenuto due fasce, quella di Star of the year Showgirl 2011 e quella del secondo posto del concorso. Inoltre, le tre ragazze hanno preso parte al casting per trasmissioni televisive, in onda su emittenti fra cui “Avanti un altro”, condotta da Paolo Bonolis. Soddisfazione viene espressa dalla Mdl Agency.

 

Controlli della Polizia: Multe e denunce nel Vittoriese

Cento persone identificate, dieci multe per violazioni al codice della strada. E’ l’esito dei controlli effettuati dalla Polizia di Vittoria nel fine settimana. Due sorvegliati speciali, entrambi pluripregiudicati di Vittoria, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per inosservanza delle prescrizioni in quanto non trovati in casa in orari notturni. Un cacciatore di Vittoria è stato denunciato per omessa custodia di arma legalmente detenuta: il fucile non era, come prevede la legge, custodito in un armadietto blindato, ma appoggiato al muro, praticamente alla portata di tutti. Un 19enne, infine, è stato denunciato per guida senza patente. Lo scorso anno il titolo di guida gli era stato revocato per guida in stato di ebbrezza. Adesso è stato trovato alla guida dell’auto della madre. Per lui la denuncia, mentre è scattato il sequestro del mezzo.

 

INCONTRO UNITRE

Mercoledì 16 novembre nei locali del Vescovado, in via Roma 105 a Ragusa, alle 16.30, primo incontro del programma dell’Università della terza età, con il prof. Paolo Nifosì che interviene su “L’arte nella Sicilia sud orientale prima del terremoto del 1693”.

 

STRACITTADINA RUGBY C’E’ SOLO L’AZZURRO

Il derby cittadino di rugby lo ha vinto il Padua, squadra che ha mostrato superiorità in mischia, predominio nelle touches, velocità nelle azioni, concentrazione e compattezza in tutti i ruoli. Sono queste le chiavi che hanno permesso alla squadra azzurra di portare a casa, dominando, la vittoria. Dall’altra parte un Audax Clan poco incisivo, che ha subito senza riuscire, a parte qualche fiammata, a contrastare lo tsunami paduino. I ragazzi di Peppe Gurrieri sono partiti forte fin dai primi minuti facendo capire chi era il più forte.

Seminario Confindustria sul sistema rilevazione costi

Gli imprenditori sono continuamente sottoposti all’esigenza di decidere, e la qualità delle loro decisioni dipende dalla qualità delle informazioni che hanno a disposizione, cioè dalla contabilità e dal sistema di rilevazione, calcolo e controllo dei costi adottato. Per approfondire in concreto l’argomento, Confindustria Ragusa e Commissione Consulenza aziendale dell’Ordine dei dottori Commercialisti ed esperti Contabili, col patrocinio dell’Ordine, organizzano per venerdì 18 novembre, alle ore 16.30, presso la sala assemblee “Salvatore Frasca” di Confindustria Ragusa, il seminario “Il sistema di rilevazione dei costi e l’analisi per margini come strumenti per la definizione del prezzo di vendita” affidato alla competenza di due qualificati esperti della materia, Paolo Battaglia e Luca Licitra, commercialisti di Ragusa.

 

Calcio Eccellenza, RAGUSA – VITTORIA 3-2

Il Ragusa Calcio centra la decima vittoria consecutiva nel torneo di Eccellenza e rimane in testa insieme al Città di Messina che ha vinto 2-0 sul campo del Due Torri. Le due squadre sono appaiate a quota 30 punti con un + 10 in media inglese in vista della sfida di domenica al Celeste di Messina. Per battere un mai domo Città di Vittoria gli azzurri hanno dovuto segnare tre reti visto che le prime due, quelle di Arena e Milazzo (due ragusani doc) sono state rese vane dalla doppietta di Calabrese, autentico uomo d’area che non ha perdonato gli errori della retroguardia azzurra. A decidere il match è stato così Alessandro Bonaffini, centrocampista col vizietto del goal (cinque reti in dieci gare) che ha corretto in rete un cross teso dalla sinistra dell’ottimo Alessio Milazzo. “Una vittoria meritata – afferma il tecnico azzurro Pino Rigoli – contro una squadra molto forte che ha giocato al calcio rendendo la partita molto bella ed intensa. Noi abbiamo preparato bene la gara ed abbiamo vinto con pieno merito soffrendo quando c’era da stringere i denti. Per noi è stata una gara come le altre nove anche se sappiamo che per la gente è una cosa speciale vincere il derby. Adesso voltiamo pagine e ci concentriamo sulla trasferta di Messina. Sarà una gara importante ma non decisiva visto che siamo ancora all’undicesima gara ed il campionato è lungo trenta domeniche. Anche domenica non abbiamo subito espulsioni e quindi giocheremo a Messina con tutti i titolari”. Sull’altro fronte Ezio Raciti, tecnico del Vittoria al primo stop stagionale dopo avere rilevato i biancorossi in corsa, parla di gara decisa dagli episodi. “Sul 2-2 afferma Raciti – non abbiamo sfruttato al meglio alcune ripartenze che potevano cambiare il volto alla gara. Il Ragusa è stato bravo a capitalizzare le azioni da goal vincendo la gara. Noi usciamo a testa alta”. Per il presidente vittoriese Salvatore Barravecchia il Ragusa è una squadra quotata che può vincere il campionato senza problemi. “Noi siamo partiti male – afferma Barravecchia – però siamo riusciti a risalire la china per due volte ma siamo uscito battuti. Ringrazio la dirigenza del Ragusa per l’ospitalità ricevuta che speriamo di ricambiare al ritorno”. Entusiasta il presidente azzurro Pippo Rimnaudo. “Abbiamo vinto con merito contro una squadra molto forte – ha detto Rimmaudo – non era facile ma siamo riusciti a centrare la decima vittoria avvicinandoci ad un record di tredici successivi di fila che dura da oltre quaranta anni”. Infine, il direttore sportivo azzurro Cesare Sorbo. “Vittoria importante contro una squadra molto forte che ha giocato al calcio e non ha fatto le barricate come le Leonzio. Potevamo chiudere la gara col rigore di Saraniti ma anche i grandi del calcio hanno fallito dagli undici metri. Anche domenica Saraniti è stato determinante – ha detto ancora Sorbo – così come tutti gli altri giocatori scesi in campo”. Ad assistere alla gara mille e cinquecento spettatori. “Finalmente il pubblico si è avvicinato alla squadra che sta facendo benissimo”.

 

Giornata nazionale del diabete. Presente uno stand a Marina di Ragusa

Nell’ambito delle numerose iniziative realizzate per la Giornata mondiale del Diabete 2011, domenica si è tenuta presso la piazza Duca degli Abruzzi a Marina di Ragusa una mattinata di screening ed informazione sul Diabete per sensibilizzare la popolazione e favorire la prevenzione. Circa 200 persone si sono sottoposte al controllo con glucometro ed alcune sono state trovate, per la prima volta, con alterati valori glicemici e sono stati quindi indirizzati presso i centri diabetologici. Il dott. Raffaele Schembari ed il dott. Giovanni Elia del Centro Diabetologico dell’Ospedale Civile di Ragusa con Giovanni Di Mauro, presidente regionale Osdi, hanno avuto la collaborazione del comitato provinciale della Cri di Ragusa, del personale sia civile che militare e del Commissario Cri Mirella Gridà Cucco Ganci.

 

Nova Virtus Ragusa 41 Basket Trapani 101

Trapani resta imbattuta e forse, imbattibile. Non c’è stata partita per la Nova Virtus. La squadra avversaria è riuscita a conseguire il traguardo dei 100 punti ed il premio al riguardo pattuito. Coach Priulla ha messo sul parquet uno starting-five di eccellenza.Trapani adesso vola verso il proscenio che compete alla società granata, Ragusa pone solo le fondamenta. Per i ragazzi di Gianni Recupido, la prossima sarà più fattibile. Si viaggia, nell’anticipo di sabato, alla volta di Soverato.

Rac Under 14, battuto il Padua

Il Rugby Audax Clan batte il Padua, 34 a 10 il risultato finale nel derby valido come quarta giornata del campionato Under 14. Si è giocato al campo di atletica leggera di contrada Petrulli, sotto una pioggia persistente che di sicuro ha influito sulle trame di gioco delle due squadre. Cosi come nella prima partita disputata e vinta contro i cugini del Padua ( 48 a 0), il Rac ha mostrato una superiorità tecnica e tattica.

 

Sgambata di San Martino

Peppe Licitra della Padua Ragusa ritorna al successo in una podistica, con la vittoria nella suggestiva “Sgambata di San Martino” dell’11-11-11 inserita all’interno della tredicesima edizione della Sagra della Frittella di Ragusa. E’ andata in scena nel centro storico di Ragusa superiore la IV edizione della “Sgambata di San Martino”, che per l’occasione ha festeggiato la simpatica coincidenza dell’11 novembre 2011 con magliette celebrative date ai partecipanti con tanto di data stampata e lo slogan “C’ero anch’io!”. Il ricavato delle iscrizioni è stato devoluto in beneficenza alla Caritas Diocesana. La manifestazione podistica è stata vinta nella serie dei podisti amatori, da Peppe Licitra della Padua Ragusa, che ha coperto i 4200 metri del suggestivo percorso nel tempo di 16’33”, davanti a Santo Monaco della Placeolum di Palazzolo Acreide, col tempo di 16’40”, e a Gianluca Carfì, pure lui della Padua Ragusa, a completare il podio col tempo di 17’02”. Tra gli Over 50, affermazione di Guido Campailla della Placeolum di Palazzolo Acreide col tempo di 21’04”, mentre tra le donne classica “vittoria solitaria” per l’ultra-maratoneta tedesco-modicana Inge Hack della Modica, al traguardo in 24’28”. Bello lo scenario e soprattutto il percorso della lunghezza di 820 metri, ricavato tra il suggestivo Ponte Vecchio e le strade adiacenti, con l’unica asperità costituita da una rampetta di gradini in sottopassaggio, tra le congiunzioni dei 2 principali ponti ragusani, che annualmente, in pratica, decide le sorti della Sgambata. Bella e colorata anche la batteria giovanile, soprattutto evidenziatasi per una forte presenza di ragazzini magrebini, polacchi, albanesi, con anche qualche bel successo, come tra i Cadetti, quello del marocchino Ahmed Farath, I nei 1700 metri col tempo di 7’12”, mentre tra gli Esordienti vittoria per Michael Kolinewski in 3’02”. Tra le Ragazze, vittoria di Francesca Antoci che ha coperto i 650 metri in 2’55”, davanti a Noemi Leggio, mentre tra i Ragazzi, vittoria di Giovanni Tumino che ha preceduto Giuseppe Leggio. L’organizzazione dell’evento è stata curata dall’associazione Mariannina Coffa con la collaborazione tecnica del Csain di Ragusa e della No al doping di Ibla. Si è svolto anche il IV Torneo di Tennis Tavolo – Sagra della frittella in piazza San Giovanni. Per la cronaca il torneo Open è stato vinto da Peppe Di Giacomo, in finale con un sorprendente Valerio Canzonieri. Terzo posto per Massimo Schembari davanti al comisano Samuel Gentile. Spazio pure al torneo Under 13 con la vittoria finale di Lorenzo Pluchino nella finale con Marco Di Giacomo; terzo posto Gabriele Leggio, quarto Marco Cascone.

Fiera Emaia, convegno sulle novità in agricoltura

Si è tenuto alla Fiera Emaia il convegno “Oltre i fumiganti. La disinfezione del terreno nelle colture mediterranee”. Una sala affollata ha seguito con grande attenzione gli scenari e le prospettive derivanti dal divieto di utilizzo, scattato da qualche giorno, della molecola 1,3 Dicloropropene che ha sostituito il bromuro di metile nella disinfezione del terreno e nello specifico nella lotta ai nematodi. I nematodi sono dei microrganismi che intaccano le radici delle piante rendendole improduttive. “Ciò che emerge – spiega il professore Giampaolo Schillaci della Facoltà di Agraria dell’Università di Catania che ha moderato e concluso il convegno – è che serve un sistema integrato, con soluzioni complesse. In questo caso è necessario ridisegnare i modelli di gestione del territorio. Molte azioni non possono essere svolte dal singolo agricoltore che dovrà affidarsi ad organizzazioni tecniche e professionali, di produttori ed anche contoterziste”. E’ stato il commissario straordinario di Fiera Emaia, Adele di Rosa, a porgere il saluto alla platea, ponendo l’accento “sul grave danno economico che ne deriverà alle aziende e sul rischio di una immissione sul mercato di prodotto extra Ue che non ha alcuna limitazione nell’utilizzo dei fumiganti chimici fino al 2015”. Il direttore di Fiera Emaia, Giuseppe Sulsenti, ha invece voluto sottolineare “il periodo storico che impone di trovare soluzioni per i sistemi di disinfezione dei terreni che contemperino da un lato le esigenze della produzione e dall’altro, l’ecocompatibilità delle stesse”. Il prof. Giancarlo Polizzi, della Facoltà di Agraria dell’Università di Catania, ha relazionato sul tema “Mezzi di lotta sostenibili per la disinfezione del terreno dai patogeni delle piante”. Il dott. Emanuele Buonocore, Regione Siciliana – Assessorato regionale alle Risorse agricole ed Alimentari ha relazionato su: “L’impatto della normativa europea sulla difesa dai nematodi”. La dott.ssa Giovanna Causarano, che è responsabile della Ricerca e Sviluppo del Centro Seia, ha illustrato le tecniche di innesto contro i parassiti tellurici, arrivando alla conclusione che “non esistono portainnesti non attaccati da nematodi anche se i dati fanno registrare che con i portainnesti le piante risultano essere più produttive”. Per la lotta ai nematodi, quindi vanno integrati i sistemi di lotta. Il dott. Biagio Di Mauro, Assessorato regionale alle Risorse agricole ed Alimentari, ha relazionato su “La tecnica della coltivazione delle ortive fuori suolo”. Il dott. Silvio Balloni, dell’Ordine dei dottori Agronomi e Forestali, ha concluso: “Abbiamo voluto organizzare un incontro tecnico su questo tema per evidenziare gli scenari a cui va incontro l’agricoltura mediterranea in coincidenza con il termine della possibilità di utilizzo del principale mezzo di lotta chimica ai nematodi, ovvero la molecola 1,3 dicloropropene”.

Scroll To Top
Descargar musica