19-11-2017

Controlli Polstrada nel fine settimana

Da venerdì a domenica sono stati intensificati i controlli nelle principali arterie viarie e nelle strade provinciali, da parte del personale della sezione Polizia stradale di Ragusa e del distaccamento di Vittoria, diretti dal dirigente vice questore aggiunto Gaetano Di Mauro. E’ stata particolarmente monitorata la Ss 194 Modica Pozzallo, verso cui il presidente di Confindustria Ragusa, Enzo Taverniti, in una recente riunione tenutasi presso la sezione Polizia stradale, aveva richiesto un rafforzamento dei controlli, evidenziando le preoccupazioni dei cittadini e delle strutture alberghiere, per l’alta velocità raggiunta dagli utenti della strada in prossimità della frazione di Maganuco, a Pozzallo. Attraverso l’ausilio dei Telelaser e del Provida, sono state rilevate 25 infrazioni per eccesso di velocità e ritirate 4 patenti. Attraverso i controlli con Alcolblow ed etilometri sono stati trovati positivi all’alcoltest 4 conducenti: un ragusano di 32 anni, un rumeno di 21 anni, e un ventitreenne ragusano, trovato positivo, a seguito di un incidente avvenuto nel capoluogo, con un tasso pari a 1.88. Gli agenti della Polstrada hanno anche denunciato tre persone, fra cui un minorenne, per guida senza patente.

Guardia di Finanza di Pozzallo. Recuperati 72 mila euro all’Erario

Circa 60.000 euro di ricavi non dichiarati al Fisco e quasi 12.000 euro di Iva non versata all’Erario: questo è il resoconto dell’ultima attività d’indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Pozzallo a contrasto dell’evasione fiscale. I finanzieri hanno individuato una società operante nel settore industriale che, dopo aver iniziato l’attività e regolarmente presentato le relative dichiarazioni fiscali, ha poi omesso di presentarle senza una apparente giustificazione ma al solo fine di sottrarsi al pagamento delle imposte. L’attività ispettiva eseguita dai Finanzieri si è conclusa con il recupero a tassazione di elementi positivi di reddito per circa sessantamila euro, operazioni imponibili ai fini Iva per il medesimo importo e un valore della produzione netta ai fini Irap pari a circa cinquantamila euro.

Scoperta piantagione di canapa indiana a Spinasanta di Donnalucata

Quattro piante di canapa indiana, di altezza fra i 70 e 150 centimetri, sono state scoperte dai carabinieri della Compagnia di Modica, nel corso di un servizio perlustrativo. La coltivazione era stata innestata lungo un corso d’acqua e ben nascosta nella vegetazione. Le piante, pronte per la raccolta delle foglie e delle fluorescenze, sono state poste sotto sequestro in attesa di essere distrutte. Dal mese di marzo nell’ambito dell’operazione “Pollice verde”, mirata a scandagliare a fondo la campagna ragusana – dove si sta diffondendo sempre di più la coltivazione della canapa indiana – i carabinieri hanno eseguito cinque arresti riferiti a questo tipo di reato. Sinora sono state scoperte e sequestrate 61 piante di tale tipologia (quest’ultima è la quarta coltivazione sequestrata). I carabinieri realizzano i servizi di controllo armati di tuta mimetica e anfibi.

Pallavolo. MessinaProgeo Ragusa 3 – 0

Comincia male l’avventura dello Csain Club, da poco targato Progeo, nel campionato nazionale di serie B2. Secca e senza attenuanti la sconfitta subita a Messina con un rotondo 3-0. Benassi e soci non sono scesi in campo con la giusta determinazione. I Blacks sono stati sempre in balìa degli avversari, se si esclude il terzo parziale in cui i ragusani si sono portati avanti di tre lunghezze.

Furto con scasso alla Fiera Emaia

In gruppo ed a volto coperto sono entrati intorno all’1.30 della notte fra domenica e lunedì nei locali che ospitano gli uffici della Fiera Emaia. I malviventi, con il volto travisato, hanno cercato di isolare le telecamere del circuito di sorveglianza interna per poi scassare tre porte ed arrivare alla cassaforte che conteneva circa 4.500 euro. “Abbiamo sporto denuncia ed i Carabinieri hanno già effettuato il primo sopralluogo verificando di persona quanto accaduto. La dinamica è stata ricostruita grazie all’ausilio delle immagini del circuito interno di sorveglianza che sono già al vaglio degli inquirenti – dichiara il direttore di Fiera Emaia, Giuseppe Sulsenti – e mi auguro che si riescano ad individuare, in tempi brevi, i colpevoli. Nessuna ripercussione sull’organizzazione della Campionaria di Novembre, abbiamo ripreso a lavorare con solerzia ed entusiasmo”.

Controlli week end a Vittoria

Sono un centinaio le persone identificate nel corso delle verifiche eseguite questo fine settimana dagli agenti del Commissariato di Vittoria. Fra gli interventi è stato posto a sequestro amministrativo un mezzo guidato da un pregiudicato, che è risultato essere sprovvisto di patente (revocatagli nel 2005 a seguito di minacce a pubblico ufficiale). Inoltre l’auto è risultata priva di assicurazione e non sottoposta a revisione.

Scacchi in Sicilia. Ragusa capitale per due giorni

Ragusa capitale degli scacchi in Sicilia. Per due giorni, sabato 22 e domenica 23 ottobre, la Scuola regionale di sport ospiterà il terzo forum per dirigenti, arbitri e istruttori del Comitato scacchistico siciliano. Sabato si svolgerà un seminario sul nuovo sistema di classificazione nazionale dei tecnici, lo Snaq. Un altro seminario specifico sarà realizzato per gli arbitri e i direttori di gara.

Ensemble chitarre “Genius”

Un altro appuntamento con la musica. L’associazione culturale e di promozione sociale “Genius” torna a proporre, stavolta in un concerto unico, l’ensemble di chitarre omonima già fatta conoscere al grande pubblico nei mesi scorsi, dopo il grande successo ottenuto, nel novembre 2010, con la lezione tenuta dal prof. Roberto Vecchioni. L’ensemble diretta dal maestro Peppe Arezzo si esibirà, con un concerto gratuito, venerdì 21 ottobre alle 19.30 nell’auditorium della Scuola regionale di Sport di Ragusa. Si proporrà “Suoni del Sud”, “The Beatles”, “Rota-Fellini”, “Ciak e Riciak”. L’ensemble è formata da Alfredo D’Urso, Massimo Martines, Mirko Spagna, Valerio Battaglia, Lucia Vernuccio, Salvo Melilli, Maria Criscione, Nicola Cascone, Roberta Licitra, Francis Ortega, Anna Bucchieri, Marco Biazzo, Giorgio Schembari, Matteo Bucchieri e alle percussioni Nico Arezzo.

Fumarole a Vittoria. Denunciato un imprenditore

Un imprenditore agricolo vittoriese di 42 anni è stato segnalato all’autorità giudiziaria perché ritenuto responsabile del reato di smaltimento di rifiuti derivanti da produzione agricola senza autorizzazione. Alcuni giorni fa una pattuglia Volante, nel transitare in contrada Valseci, aveva notato una colonna di fumo nero. Avvicinatisi al focolaio, i poliziotti hanno rilevato che, in un terreno senza recinzione, stavano andando a fuoco numerosi pneumatici di autovetture, contenitori vuoti di fitofarmaci ed altro materiale riconducibile al lavoro in serra. Sul posto, tuttavia, non vi era la presenza di alcuna persona. E’ stata accertata anche la proprietà del terreno, ma il proprietario ha riferito di non avere responsabilità in merito all’accaduto. In effetti è stato poi accertato che il responsabile dell’incendio era un altro imprenditore agricolo.

Basket maschile. Gravina – Nova Virtus 65-57

Ancora una sconfitta per il quintetto di coach Recupido. I giovani virtussini non sono riusciti a superare in trasferta il Gravina. Questo il tabellino della Nova Virtus: Cassì 11, Distefano M. 7, Iurato 14, Giarrusso, Pellegrino, Mammana 8, Emmolo 3, Salafia 2, Canzonieri 8, Distefano E. 4. All. Recupido.

Calcio, Eccellenza. Enna – Vittoria 0-1

Torna a sorridere il Città di Vittoria nella trasferta ad Enna. L’undici biancorosso conquista i tre punti lontano dalle mura amiche grazie ad una rete di Raimondi a tempo scaduto. Primi tre punti per il nuovo allenatore Ezio Raciti e terzo posto in classifica per il Città di Vittoria.

Calcio, Eccellenza. Comiso – Ragusa 1-3

La capolista del campionato di Eccellenza, il Ragusa calcio, non perde un colpo. Ancora una vittoria per l’undici di Pino Rigoli, questa volta maturata contro i cugini del Comiso. Tre le reti azzurre che portano le firme di Saraniti (4′), Arena (38′) e Pellegrino (54′). Per il Comiso a segno Cinnirella, uno degli ex della partita, al 59′.

Marina di Modica, incidente mortale

Stavano percorrendo la via Sorda Sampieri, verso Modica, quando la loro auto, una Nissan Primera, per cause ancora da accertare, si è ribaltata. E’ morto sul colpo il giovane Paolo Ferro, sciclitano di 32 anni, che era alla guida dell’auto. 20 giorni di prognosi per il passeggero, R.S. di 30 anni, anch’egli di Scicli. Sul posto i Carabinieri di Modica, i Vigili del Fuoco e il 118.

Acate, deferito un bracciante agricolo

I Carabinieri di Acate, al termine di indagini relative ad una querela sporta da un 47enne, hanno deferito in stato di libertà G.P.D. di 25 anni, acatese. L’uomo avrebbe aggredito per futili motivi il querelante, procurandogli lesioni giudicate guaribili dai medici dell’ospedale di Vittoria in 7 giorni per trauma cranico minore, contusione toracica e cervicalgia post traumatica.

Scoglitti, tunisino ferito da arma da taglio

Un tunisino ha denunciato ai Carabinieri quanto successo ai suoi danni nella serata di sabato a Scoglitti. L’uomo, secondo il racconto fatto ai militari dell’Arma, stava percorrendo a piedi la provinciale 105, nel territorio di Scoglitti, quando è stato affiancato da due sconosciuti a volto coperto che viaggiavano su un ciclomotore. I due avrebbro intimato al tunisino di consegnargli denaro. Ma il nordafricano non aveva soldi con se, per cui, i due sconosciuti, dopo una veloce perquisizione, gli hanno inferto due ferite d’arma da taglio, una al ginocchio sinistro e l’altra alla coscia destra, dandosi poi alla fuga. La vittima, soccorsa da un amico, veniva trasportata presso il presidio territoriale di emergenza, dove veniva giudicata guaribile in 10 giorni. Sono in corso le indagini dei Carabinieri per individuare gli autori del reato.

Vittoria, controllo del territorio da parte dei Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Vittoria nel corso del week end hanno deferito alla Autorità Giudiziaria in stato di libertà tre vittoriesi. Il primo, C.Z. di 40 anni è stato trovato ad Acate alla guida di una Fiat Panda senza aver mai conseguito la patente di guida. Stessa situazione per il 18enne S.G. trovato alla guida di uno scooter Kymco. G.S. di 19 anni, invece, è stato trovato dai militari dell’Arma alla guida di una Lancia Y senza aver conseguito la patente e sprovvisto di carta di circolazione e copertura assicurativa del mezzo. I tre veicoli sono stati sequestrati e i tre vittoriesi, come detto in precedenza, deferiti all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà. I Carabinieri durante i controlli hanno anche elevato 13 contravvenzioni al Codice della Strada e segnalato alla Prefettura di Ragusa per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale uno studente di 18 anni, trovato in possesso di 0,5 grammi circa di marijuana. Al giovane è stata ritirata anche la patente di guida. I militari dell’Aliquota, invece, hanno deferito in stato di libertà un 16enne rumeno trovato in possesso di un cellulare poco prima denunciato rubato a Vittoria in piazza Nenni da un tunisino. Il nordafricano aveva fermato la pattuglia dei Carabinieri per denunciare il furto del telefonino avvenuto, a suo dire, mentre stava dormendo su una panchina nei pressi della stazione ferroviaria di Vittoria. Grazie alla descrizione fatta dall’uomo, i militari poco dopo fermavano il minorenne rumeno addosso al quale trovavano il cellulare. Da qui il deferimento in stato di libertà.

CGIL FLC, convocato il direttivo provinciale

Convocato per lunedì 17 alle 16 nella sede della Cgil di Ragusa, il direttivo provinciale della Flc per discutere della situazione politico – sindacale e delle elezioni R.S.U. del 5-6-7 marzo 2012, con relativa formazione delle liste. Alla riunione parteciperanno anche Giusto Scozzaro, segretario regionale della Flc Cgil, e Giovanni Avola, segretario generale confederale Cgil Ragusa.

FLI lavora in vista delle Provinciali

La visita di Carmelo Briguglio, coordinatore regionale di Futuro e Libertà, in provincia di Ragusa, è servita a fornire gli stimoli adeguati in vista della predisposizione del manifesto del partito di Fini. Briguglio, accompagnato dall’assessore regionale al Turismo, Daniele Tranchida, è stato prima a Vittoria, dove ha inaugurato la nuova sede del Fli, in via Roma angolo via Castelfidardo, e ufficializzato la nomina di Nello Dieli a responsabile cittadino. Sono state poi tracciate le linee guida in vista delle prossime consultazioni elettorali prima delle quali Briguglio ha auspicato la crescita del partito su base territoriale. Stesso auspicio il coordinatore regionale di Futuro e Libertà ha fatto anche a Ragusa dove ha incontrato, nella sede di viale Ten. Lena, un consistente numero di iscritti. “E’ stato un pomeriggio molto intenso – commenta il capogruppo di Fli al consiglio provinciale, Enzo Pelligra – che è sicuramente servito a gettare le basi per garantire un rilancio di Futuro e Libertà su base provinciale”.

No alla tassa di soggiorno. Confesercenti contro Dipasquale

“Evidentemente non siamo i soli a pensare che la tassa di soggiorno sia un balzello che va discusso e che oggi ancor di più non va applicato”. A dirlo è Giuseppe Occhipinti, presidente territoriale di Confesercenti in una nota inviata alla stampa. “Si tratta infatti di una tassa che è invasiva e può danneggiare il turismo che invece per noi rappresenta una risorsa concreta – dice il rappresentante di Confesercenti – e che porta vantaggio a tutto il territorio. Prendiamo atto con soddisfazione che anche Di Bennardo, presidente di FederalberghiConfcommercio, la pensa come noi della Confesercenti. Pertanto continuo a sperare che il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, possa, con un apposito tavolo tecnico, ascoltare le nostre ragioni e le motivazioni del no alla tassa di soggiorno”.

MPA, appello per sollecitare Tremonti

Un appello presentato dal Movimento per l’Autonomia al Consiglio Provinciale di Ragusa indirizzato al Presidente della Repubblica e al presidente del Consiglio dei Ministri, per sollecitare la firma del ministro Tremonti sul via libera all’aeroporto di Comiso. “Affinché intraprendano, ognuno per le proprie competenze – si legge nell’appello – tutte le iniziative possibili nei confronti del Ministro Tremonti, perché venga posta la parola fine a questa vicenda che offende e umilia – scrive il Mpa la dignità di un popolo che crede nelle istituzioni, nella democrazia, nella propria opera e nel lavoro, ma spera in un futuro che ci veda meno distanti sotto tutti i punti di vista dal resto dell’Italia e dall’Europa”.

Scroll To Top
Descargar musica