20-08-2017

CHIUSURA IPERCOOP RAGUSA, L’ACCUSA DI SINISTRA ITALIANA

IPERCOOP_Ragusa-218x150Sinistra italiana parla di gioco ambiguo. Questa la nota: “Le notizie degli ultimi giorni che provengono dalla Coop sono particolarmente allarmanti perché mettono a rischio numerosi posti di lavoro che vanno ben oltre gli stessi dipendenti del supermercato di Ragusa. Infatti è ben noto che le attività dei centri commerciali si sviluppano attraverso l’attrazione combinata tra le diverse tipologie di negozi con un effetto traino che solitamente esercita l’area del supermercato. Appare evidente che la chiusura, o la drastica riduzione, dell’offerta commerciale della Coop di Ragusa  provocherebbe un inevitabile e drammatico effetto domino sugli altri esercizi attigui con pesanti conseguenze per l’occupazione in tutta l’area. La Coop però sta giocando pesante e le minacce lanciate a lavoratori e sindacati  non appaiono giustificate. Infatti da un primo esame del bilancio del gruppo che possiede il 100% di Coop Sicilia emergono alcuni dati che è opportuno divulgare.  Coop Sicilia ha chiuso l’esercizio 2016 certamente con un risultato negativo , ma va detto che ha ottenuto un miglioramento di oltre quattro milioni rispetto all’esercizio precedente e nonostante una contrazione delle vendite del 3%.  Nonostante la riduzione delle vendite, provocata dalla chiusura di alcuni punti vendita e la debolezza dei consumi nell’isola, il margine commerciale è migliorato di un milione e 309 mila euro. Con buona pace di chi non perde occasione per addossare tutti i mali del Paese all’eccessivo peso dei salari, nel gruppo Coop il costo del lavoro (comprensivo di tutti gli oneri accessori) incide soltanto per il 15% sul valore delle vendite. Per altro va ricordato che in Sicilia sono stati sottoscritti anche accordi sulla flessibilità oraria”. Il circolo di Ragusa di Sinistra Italiana si dichiara  fianco dei lavoratori e lancia l’appello affinché in tutto il polo commerciale si sviluppino le opportune forme di pressione e solidarietà per evitare “quel nefasto effetto domino che coinvolgerebbe tutto il sito dell’area commerciale e che il territorio ibleo non merita”.

 

VENERDI’ A RAGUSA LA FESTA DEL CAMBIO CINTURA PROMOSSA DALLA SCUOLA BASAKI

Cambio cintura 2016 4Finalmente è arrivato il momento più atteso. Quello per cui si è lavorato una intera stagione, destinato ad accrescere il peso specifico dell’attività svolta. E’ la festa del cambio cintura che, promossa dalla scuola Basaki di Ragusa, si terrà venerdì 9 giugno al centro commerciale Le Masserie di via Achille Grandi a partire dalle 17. Duecento mini atleti, e non solo, di judo, che hanno seguito i corsi invernali della prestigiosa scuola iblea, si ritroveranno tutti assieme, guidati dal maestro Salvo Baglieri e dagli altri istruttori, per celebrare la conclusione della stagione e per compiere un ulteriore passo avanti nel “cursus honorum” predisposto dallo staff tecnico nel tentativo di raggiungere livelli sempre più elevati. Un percorso davvero speciale che, durante la stagione, è stato caratterizzato anche dalla presenza della campionessa olimpionica Ylenia Scapin che non mancherà neppure stavolta all’evento.

 

LA SALUTE VIEN PASSEGGIANDO

download (1)Riprendono gli appuntamenti rivolti agli over 65 anni, appuntamento che si terrà presso la parrocchia San Giuseppe Artigiano, questo martedì 6 alle ore 17,30. L’evento fa parte del progetto  di promozione alla salute, messo in atto dal Dr. Vincenzo Trapani, responsabile progettuale e direttore della UOS Educazione alla Salute dell’ASP di Ragusa, in sinergia con le Associazioni di volontariato e del privato sociale che fanno parte della Rete, presieduta dal Dott. Flavio Brafa, “I Petali del Cuore”, con la quale l’Azienda Sanitaria di Ragusa ha sottoscritto un protocollo di intesa.. Anche questa iniziativa rientra nella linea Progettuale del Piano Sanitario Nazionale, recepito dall’Asp di Ragusa ed è la prima di una serie di attività che coinvolgeranno persone over 65 anni  residenti nella Provincia di Ragusa. La passeggiata, gratuita,  vuole essere corredo delle tante attività legate alla motivazione personale, alla cura di sé e alla prevenzione al fine di preservare e migliorare lo stato di salute. L’associazione “City Social” di Sebastiano Pollina,  gruppo “City Walk Tour” e l’associazione “Ci Siamo” rappresentata da Maria Grazia Gulino muoveranno i partecipanti dalla Chiesa Sacra Famiglia, in via Archimede 16, tra le vie di Ragusa e del Centro Storico fino alla Chiesa di Santa Lucia dove tutti potranno ascoltare la storia di Ragusa Ibla dalle Audio Guide City Walk Tour. Una passeggiata all’insegna del viver sano, durante la si potranno scattare  fotografie, fare  chiacchierare e  ascoltare letture tratte dal libro di Mimì Arezzo e interagire tutti insieme. Il ritorno è previsto entro 2 ore dalla partenza. E’ consigliabile  portare con  uno zainetto per avere a disposizione una bottiglia d’acqua e qualche cosa da magiare per chi ne sentisse la necessità. L’orario di partenza è alle ore 17.00, orario ottimo per via della temperatura e per tornare prima di cena al punto di partenza. Il percorso è semplice e poco ripido, ci saranno pochissime scale e si svilupperà per circa 3 km.

 Basket – Dal 12 al 17 giugno la dodicesima edizione del Memorial Giannunzio Mandarà

_DSC0100Dal 12 al 17 giugno Santa Croce Camerina ospiterà la dodicesima edizione del “Memorial Giannunzio Mandarà”, il torneo di basket giovanile organizzato dall’Associazione Dilettantistica Polisportiva Vigor e dalla famiglia del compianto Giannunzio, con il patrocinio del Comune di Santa Croce Camerina. L’evento, che negli anni è diventato di fama nazionale, sarà spalmato su cinque giorni: i primi due – lunedì 12 e martedì 13 – vedranno la partecipazione delle formazioni Under 18 (fra cui la Viola Reggio Calabria) e Under 14 (con la Pgs Sales Catania), che si sfideranno in due quadrangolari presso la palestra comunale Santa Rosalia. Dopo la giornata di riposo in programma mercoledì 14, la truppa si sposterà in piazza Vittorio Emanuele II, dove i più piccoli (suddivisi nelle categorie Esordienti, Aquilotti, Scoiattoli e Pulcini) animeranno la “tre giorni” conclusiva e delizieranno il pubblico presente. Il Memorial sarà patrocinato anche da Fip Sicilia.

NINNI GEBBIA ALLA PASSALACQUA

hqdefaultIl nuovo assistant coach della Passalacqua Ragusa è Ninni Gebbia, allenatore di lungo corso che certamente contribuirà a dare valore aggiunto non solo alla prima squadra ma anche al settore giovanile biancoverde. Lo staff tecnico della prima squadra è quindi completato: Gianni Recupido, Gebbia, Maurizio Ferrara e Paolo Modica.

ACHILLE OCCHETTO AL CENTRO STUDI FELICIANO ROSSITTO DI RAGUSA

maxresdefaultVenerdì 9 giugno 2017 alle ore 18 nella sala del Centro Studi Feliciano Rossitto in Via Ettore Majorana, 5  il professore Giuseppe Tumino (già docente di Filosofia e Storia al Liceo classico di Ragusa) presenterà il volume di Achille Occhetto “Pensieri di un ottuagenario. Alla ricerca della libertà nell’uomo” (Sellerio Editore, Palermo, 2016). Concluderà l’incontro l’autore. Un lungo viaggio tra politica e filosofia. Una riflessione sul tema della libertà e del determinismo attraverso la lezione dei filosofi letti da Achille Occhetto nel corso del tempo. L’Autore è stato, negli anni dell’indeterminatezza e dell’inaspettato, nel giro di boa concitato di fine secolo, l’ultimo segretario del Pci e il primo segretario del Pds. Questa passione, costante e immutabile per l’impegno politico e civile, rappresenta, nelle pagine di Pensieri di un ottuagenario, il vero motore della ricerca. Classe 1936, tra i suoi libri: Il sentimento e la ragione (1994); Governare il mondo. La nuova era della politica internazionale (1998); Secondo me. Brani di una sinistra difficile (2000); Potere e antipotere (2006); La gioiosa macchina da guerra. Veleni, sogni e speranze della sinistra (2013); L’Utopia del possibile (2016).

Conclusa la consultazione online tramite la piattaforma “Votofacile” per il progetto di riqualificazione di piazza Cappuccini

 

downloadIl 79,4% dei cittadini che hanno utilizzato la piattaforma “Votofacile”, consultazione online attivata dal Comune di Ragusa per conoscere l'orientamento dei suoi abitanti per il progetto di riqualificazione di piazza Cappuccini da eseguire così come programmato o modificato prevedendo la pedonalizzazione, ha preferito quest’ultima soluzione. Dei 141 votanti complessivi quindi solo il 20,06% ha scelto la soluzione originaria del progetto lasciando la strada che separa la piazza dalla Chiesa di San Francesco d’Assisi. Conclusa quindi anche la seconda consultazione online, dopo quella che ha riguardato la destinazione del City, rimane ancora aperta, fino all’11 giugno, sia quella sulle “Decorazioni del muretto della scalinata del City” che gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti “Mediterranea” di Ragusa vorrebbero regalare alla città, sia quella sul “Piano Urbano di Mobilità Sostenibile” e le tematiche principali strettamente connesse, con particolare riferimento quelle legate al Piano di Riordino del servizio di Trasporto Pubblico Locale, per il quale si potrà votare fino al 30 giugno prossimo.

A Ragusa Ibla il gastronauta Davide Paolini

davide paolini

Mercoledì 7 giugno alle ore 18:30, presso la sede della Confraternita dei Cenacolari dell’Antica Contea, in Via Mugnai 1 a Ragusa Ibla, ci sarà un incontro con Davide Paolini, autore del volume “Il crepuscolo degli chef”. Introdurrà l’evento, organizzato dalla Confraternita dei Cenacolari e dalla Biblioteca colonnello Giuseppe Coria, lo scrittore Carmelo Arezzo.

Pozzallo, arrestato 17enne per spaccio

CARABINIERI

Sabato pomeriggio i Carabinieri hanno effettuato un controllo in un’abitazione in cui risiede un giovane di 17 anni e dove erano stati notati alcuni movimenti sospetti, in particolare uno strano via vai di giovani. I militari hanno trovato, nascosto nella camera da letto, uno zaino con all’interno un involucro contenente circa 230 grammi di marijuana ed alcune banconote di piccolo taglio per un totale di 100 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Il giovane è stato tradotto presso il centro di prima accoglienza per minori di Catania come disposto dal Sostituto Procuratore di turno presso il Tribunale dei minorenni etneo.

Chiusura punti vendita Coop Sicilia

Salvatore TavolinoSulla difficile situazione che stanno attraverso i dipendenti dei punti vendita della Coop che rischiano il posto di lavoro, con la chiusura di diversi esercizi, mettendo in crisi l’economia di diecine di famiglie, il segretario generale della Filcams Cgil di Ragusa, Salvatore Tavolino esprime la sua opinione: “Da tempo, come organizzazioni sindacali, chiedevamo un tavolo che ponesse al centro un piano di rilancio industriale, invece Coop Sicilia si è limitata ad applicare piani di flessibilità senza senso e che hanno messo ancora di più  in difficoltà l’organizzazione del lavoro, già troppo ridimensionato. Mai abbiamo nascosto le criticità che attraversavano i punti vendita, ma abbiamo chiesto un’inversione di tendenza anche rispetto ai piani commerciali ma la risposta è stata quella di presentare un esubero di 273 lavoratori. Dietro quella parola esuberi ci sono lavoratori, mamme, famiglie, che hanno costruito progetti, sogni che oggi sono spezzati. Non può Coop Sicilia uscirsene come se niente fosse, lasciando centinaia di lavoratori senza occupazione. Nei prossimi giorni saremo impegnati ad avviare trattative su diversi fronti. Auspichiamo che Coop voglia davvero porsi l’obiettivo di rilanciare il comparto e di ravvedersi circa la chiusura di alcuni punti vendita”.

Una delegazione di Ragusa presente alla protesta a Palermo per il rinnovo del contratto di lavoro dei metalmeccanici

landini
Una folta delegazione di lavoratori e dirigenti sindacali, con in testa il segretario generale della Cgil di Ragusa, Peppe Scifo,  il segretario generale della Fiom di Ragusa, Francesco Maltese, del segretario della cdl di Pozzallo, Nicola Colombo ha partecipato, domenica mattina, allo sciopero generale unitario, con Fim Cisl e UilM, che si è tenuto a Palermo. Dopo il concentramento Piazza Croci, il corteo dei lavoratori ha raggiunto Piazza Giuseppe Verdi dove sono intervenuti Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim Cgil e Silvio Vicari, coordinatore regionale UILM Sicilia. Ha concluso il comizio Maurizio Landini, segretario generale nazionale della Fiom Cgil.Alla base della protesta il rinnovo dei contratti collettivi e l’aumento della retribuzione.

CALABRESE (PD): PIENA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI DELL’IPERCOOP DI RAGUSA CHE RISCHIANO IL POSTO

Peppe Calabrese foto

“Da dirigente nazionale e regionale del Partito Democratico, esprimo piena solidarietà nei confronti dei lavoratori, assieme alle rispettive famiglie, che rischiano il posto di lavoro dopo la ventilata decisione comunicata dai vertici di Ipercoop in merito agli esuberi riguardanti il punto vendita di Ragusa”. E’ quanto afferma Peppe Calabrese il quale sostiene che, adesso più che mai, occorre “una forte sinergia sul territorio tra sindacato unitario e politica tutta senza distinzione di appartenenza con l’obiettivo comune di trovare una soluzione che accontenti tutti e non crei danno all’azienda. Non possiamo permetterci il lusso – continua Calabrese – di perdere ulteriori posti di lavoro in una città già martoriata e penalizzata in termini occupazionali. Ipercoop a Ragusa rappresenta un importante pezzo della nostra economia sia per le maestranze, sia perché catalizzatore di un marchio che porta a Ragusa migliaia di persone anche da fuori provincia. E dopo 10 anni non è pensabile tirare i remi in barca e mollare gli ormeggi. Come Partito Democratico, a tutti i livelli, ci siamo già attivati per cercare di affrontare e risolvere il problema. La deputazione locale si è messa in moto e tutti insieme cercheremo di coinvolgere chi di competenza, per scongiurare un epilogo drammatico”.

I CLOWN DOTTORI HANNO INCONTRATO STUDENTI IBLEI

WhatsApp Image 2017-06-03 at 13.38.49

I clowndottori dell’associazione “Ci ridiamo su”, in compagnia del dott. Leonardo Spina, presidente dell’Istituto Homo Ridens e pioniere della comicoterapia in Europa, hanno incontrato, in occasione della Giornata della Legalità, duecento tra studenti ed insegnanti dell’Istituto “G. Ferraris” di Ragusa. Affascinati e divertiti dalla simpatia dei clown dottori, gli alunni hanno potuto avvicinarsi alla comicoterapia e ai benefici che essa riesce ad offrire ad una persona sana, ma soprattutto malata. In particolare, il dott. Spina, riallacciandosi alla seconda parte dell’art 4 della Costituzione (“Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”) ha spiegato come la socialità sia una componente essenziale dell’essere umano e come sia essa a poterci salvare anche davanti alle eventuali e vistose falle dello Stato. Nella differenza fondamentale tra i concetti di “istruzione” ed “educazione”, Spina ha provocato le reazioni degli studenti, in relazione ai talenti di ciascuno di loro, ricordando anche che il sapere, in particolare quello scientifico, è uno strumento che può essere usato sia per il bene che per il male. Nei giorni successivi, invece, venti studentesse del “Liceo Galilei – Campailla” di Modica hanno partecipato al programma di alternanza scuola/lavoro all’Ospedale “Maria Paternò Arezzo” di Ragusa Ibla, dove i clown dottori sono operativi nel reparto di Pediatria e, da qualche mese, nel reparto di DH Oncologico con il Progetto Saturnino. Alla presenza dell’oncologa Monica Firrincelli, responsabile del progetto di alternanza, le studentesse hanno potuto comprendere presupposti e metodologie sia nella prevenzione delle patologie degenerative dal punto di vista dell’educazione alimentare ed agli stili di vita, di cui ha parlato il dott. Carlo Nigrelli dell’associazione NAOS, che riguardo alla gelotologia (cioè la comicoterapia) nei contesti difficili, che è stata approfondita dal dott. Spina. Illustrando i presupposti del lavoro del clown dottore, in particolar modo sulla PNEI (psiconeuroendocrinoimmunologia),  cioè i “sentieri” attraverso cui i pensieri, le emozioni e le credenze delle persone modificano in senso negativo e positivo il sistema immunitario delle persone e quindi, di fatto, l’insorgere o meno di patologie, anche molto gravi, l’illustre gelotologo si è soffermato sul paradigma culturale vigente, tutto orientato alla paura, alla sofferenza, al dolore, all’iper-produttivismo, indicandolo come corresponsabile dello stress che ormai, in modo abnorme, è presente nella vita quotidiana di tutti. Ha inoltre offerto un modello culturale diverso, in cui le emozioni ed i pensieri positivi aiutino a vivere meglio, proprio in relazione alle scoperte scientifiche circa i rapporti tra la psiche umana e la salute.

VENTILATA CHIUSURA DELL’IPERCOOP DI RAGUSA, I CONSIGLIERI COMUNALI DEL PD D’ASTA E CHIAVOLA REPLICANO AI COLLEGHI M5S

I consiglieri comunali del Pd Mario D'Asta e Mario Chiavola

“Non crediamo che possa essere un tavolo pluritematico sulla crisi a salvare i posti di lavoro della nostra città. Rischieremmo di sovrapporci ai sindacati. Piuttosto, deve essere l’Amministrazione comunale, e perché ciò accada non dovrebbero servire le forze politiche ad inoltrare solleciti in proposito, ad intestarsi autonomamente l’attivazione di un percorso teso a chiedere spiegazioni, conto e ragione a Coop Sicilia circa la presumibile chiusura dell’Ipercoop e la potenziale perdita di lavoro in carico a 83 persone”. A sottolinearlo sono i consiglieri comunali del Pd di Ragusa, Mario D’Asta e Mario Chiavola, che replicano in questi termini alla proposta lanciata dai consiglieri pentastellati Agosta e Stevanato. “In linea di principio siamo d’accordo con quanto sostenuto dai due rappresentanti M5s – aggiungono i due esponenti dem – ma non possiamo fare a meno di valutare che, ancora una volta, le scelte di ordine pratico adottate dai grillini sono tutt’altro che efficaci e cozzano con quelle che dovrebbero essere i reali provvedimenti da assumere, da parte di un ente locale, per attivare un dialogo con la controparte fermo restando che palazzo dell’Aquila, lo ribadiamo, non può sostituirsi al sindacato. Dare appoggio quello sì, ma non certo con la creazione di un tavolo che rischia di non avere alcuna ricaduta in termini di utilità. Come consiglieri dem, invece, assicuriamo sin da ora che forniremo il nostro contributo, oltre a manifestare sin da ora una piena solidarietà ai lavoratori che si troveranno in difficoltà, per cercare di arginare questa deriva e solleciteremo il nostro partito a individuare tutte le soluzioni che servono per scongiurare la ventilata chiusura”.

TRIVELLAZIONI PETROLIFERE MARINE: LEGAMBIENTE RAGUSA SCOPRE L’INGANNO E CHIEDE IL RITIRO DEL DECRETO

legambiente

E’ stata depositata una richiesta di chiarimenti al Ministro dell’ambiente inerente il Disciplinare pubblicato con il decreto 7 dicembre 2016, che prevede la possibilità per le compagnie petrolifere di modificare il programma lavori originariamente approvato al momento del rilascio di una concessione per trivellazioni. La richiesta, depositata dalla deputata del Movimento 5 Stelle Marialucia Lorefice, nasce da una serie di sollecitazioni dal basso che ha coinvolto diverse realtà  sociali, quali tra le altre i circoli Legambiente della provincia di Ragusa  ed alcuni portavoce nazionali del Movimento 5 Stelle che da tempo collaborano sul territorio ragusano per proporre un percorso programmatico alternativo dal punto di vista energetico ed ambientale. Secondo Legambiente “Il decreto pubblicato in dicembre, infatti, con la possibilità per una compagnia petrolifera di poter modificare il programma dei lavori originariamente approvato, dà di fatto la possibilità di realizzare nuove trivellazioni, nuovi pozzi e nuove piattaforme anche nelle aree vietate ricadenti entro le 12 miglia marine, eludendo in tal modo il divieto di legge. La normativa attuale prevede infatti che entro le 12 miglia marine sia possibile solo continuare ad estrarre con i pozzi esistenti e portare a termine il programma lavori, anche svolgendo attività di manutenzione finalizzate all’adeguamento tecnologico. Ma di certo non prevede alcuna modifica al programma dei lavori, in quanto entrerebbe in conflitto con le precedenti e ancora vigenti normative in tema di rilascio di proroghe. Ed è qui che Legambiente ha trovato l’inganno, in quanto il decreto appena emanato sarebbe in contrasto con le leggi in vigore in quanto concederebbe la possibilità di «apportare modifiche al programma dei lavori originariamente approvato con decreto». Ma le norme in vigore non prevedono tali modifiche, pertanto il decreto sembra presentare dei profili di illegittimità in quanto in contrasto con leggi dello Stato Italiano. Alla luce delle contraddizioni sopra riportate e dei profili di perlomeno dubbia legittimità ci si augura che il Decreto incriminato venga ritirato con carattere di urgenza, in vista della possibili conseguenze che tale atto sconsiderato può avere sui mari italiani”.

Giovanni Scarso insignito Grand’Ufficiale della Repubblica

Giovanni Scarso grand'Ufficiale della Repubblica2

Venerdì nei Giardini di Ragusa Ibla è avvenuta la consegna dell’onorificenza in occasione del 2 Giugno, festa della Repubblica Italiana, da parte del prefetto di Ragusa Maria Carmela Librizzi. A consegnare l’onorificenza a Giovanni Scarso, ex Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, sono stati il vescovo di Ragusa, Carmelo Cuttitta e il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto. “Un’onorificenza che mi inorgoglisce – ha detto Giovanni Scarso – perché la ricevo come un attestato all’impegno profuso per il bene della comunità iblea”.

Paventata chiusura dell’ipermercato COOP del Centro Commerciale Ibleo

foto Massimo Agosta e Maurizio Stevanato (2)

I consiglieri comunali di Ragusa del Movimento 5 Stelle Massimo Agosta e Maurizio Stevanato sollecitano l’immediata convocazione di un tavolo di crisi che affronti questa e altre emergenze occupazionali della città. “Insieme al Prefetto – chiedo Stevanato e Agosta – e alle forze sindacali e alle autorità competenti in materia di lavoro e occupazione, nonché con la presenza dei responsabili dei centri commerciali e delle catene della grande distribuzione, e delle associazioni datoriali, occorre identificare, prima di tutto i motivi della crisi che minacciano la chiusura di importanti punti vendita che possono trascinare altre attività verso uno stato di crisi permanente e irreversibile. Occorre identificare le motivazioni delle criticità che concorrono alle contemporanee difficoltà che, a quanto pare, riguardano in particolare il settore della grande distribuzione alimentare. Occorre trovare possibili soluzioni e ipotesi di sostegno alle aziende per permettere di continuare ad assicurare i livelli occupazionali”.
“Pertanto, – concludono i due consiglieri comunali – già da lunedì lavoreremo per l’istituzione del tavolo, con il coinvolgimento dei vertici dell’amministrazione e delle forze politiche presenti in Consiglio Comunale, per verificare, da subito, le possibili ipotesi di soluzione della annunciata vertenza”.

Al via da lunedì a Ragusa la festa del Preziosissimo Sangue

Padre Dell'Agli, padre Russelli e padre Guarneri

Le celebrazioni animeranno il territorio in cui ricade la parrocchia di via Ettore Fieramosca a Ragusa. I festeggiamenti esterni sono in programma domenica 11 giugno. E’ il parroco, don Giuseppe Russelli, assieme al vicario, don Salvatore Guarneri, e al collaboratore parrocchiale, don Nello Dell’Agli, a mettere in luce quale il significato che viene dato alla festa di quest’anno. “E lo facciamo – sottolinea padre Russelli – citando una frase di San Giovanni Paolo II in cui è evidenziato che l’Eucaristia fa la Chiesa, aggrega e unisce nel vincolo dell’amore e della speranza. Essa è stata istituita perché diventiamo fratelli. Viene celebrata perché, da estranei e indifferenti gli uni agli altri, diventiamo uniti, eguali e amici; è data perché da massa apatica e fra sé divisa e non avversaria, diventiamo un popolo che ha un cuore e un’anima sola”. Lunedì, martedì e mercoledì le fasi iniziali della festa saranno caratterizzate dalle celebrazioni delle lodi mattutine, alle 8,45, dalla santa messa delle 9, dalla recita del Santo Rosario, prevista per le 18,30 mentre alle 19 si terrà la celebrazione eucaristica e i Vespri. Un altro appuntamento è in programma per martedì 6 giugno alle 21 con l’adorazione eucaristica comunitaria. Lunedì, martedì e mercoledì, a partire dalle 20, seconda edizione del torneo misto di calcio balilla umano.

LE ZONE A VERDE ATTREZZATO DI MARINA DI RAGUSA SONO TUTTE PIENE DI STERPAGLIE

Lungomare Doria sterpaglie

“Voglio fornire un mio piccolissimo contributo in ordine alla mancanza di decoro che investe da vicino buona parte della città. Purtroppo, venerdì sera, a Marina di Ragusa, al lungomare Andrea Doria, alcuni segnalatori sui social mi hanno fatto notare che, a dispetto di quanto sostenuto in questi giorni dall’Amministrazione comunale, c’è ancora parecchio da fare per rendere pronta la frazione rivierasca all’arrivo della stagione estiva”. Lo dice il consigliere del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, che mette in evidenza la presenza di sterpaglie nelle zone a verde attrezzato che delimitano il marciapiede del lungomare. “Davvero una carenza evidente – continua Morando – che denota la presenza di punti deboli nella programmazione e nella pianificazione. In una zona centrale come questa, non ci facciamo bella figura se le aiuole si presentano in questo modo. Mi si potrà obiettare che questa non è la madre di tutti i problemi. E di certo non lo è. Ma presentarsi con questo biglietto da visita a turisti e villeggianti, per non parlare dei residenti, non rende onore a una realtà che si fregia della Bandiera blu e che vuole proporsi come capitale dell’intrattenimento lungo la costa iblea. Bisognerebbe eliminare se possibile tutte le sbavature. Cominciando proprio da queste”.

La democrazia diretta: una forma sconosciuta per l’amministrazione grillina

maurizio-tuminoRiceviamo e puubblichiamo la nota del consigliere comunale Maurizio Tumino. “Si preferisce fare ricorso alla rete anziché incontrare direttamente la gente di Ragusa per chiedere quale utilizzo risulta più congeniale per l’area di villa Margherita abbandonata colpevolmente da questa amministrazione. Il 34,4% di 148 partecipanti  al voto facile ovvero appena 50, e solo 50, cittadini della nostra comunità hanno inteso dare un’indicazione precisa al sindaco riguardo il miglior utilizzo da fare di quell’area destinandola per attività ludico ricreative. Aldilà di potere o meno condividere la indicazione maggioritaria appare opportuno invece registrare la inconcludenza di questa amministrazione che, come al solito, decide di non decidere trasferendo ad altri la responsabilità delle scelte. Fare buon governo significa anche assumere il coraggio di un’azione amministrativa. E di coraggio questi grillini, in questi anni, ne hanno mostrato veramente poco. Oramai siamo al resoconto di un’ intera consigliatura e mai una volta questa compagine grillina si è distinta per la capacità di stare tra la gente. Ha preferito restare nascosta, senza mai mostrarsi forse perché le rare volte che lo ha fatto ha registrato solo fallimenti. Gli insuccessi continui in termini di partecipazione “vera” sul bilancio partecipato, sul forum cittadino sul piano strategico, sul PRG, solo per fare alcuni esempi, sono la testimonianza netta di una mancanza di collegamento con la comunità. Fare continuamente appello, senza tra l’altro appurare una forte partecipazione, alla partecipazione virtuale è proprio sinonimo di una manifesta inadeguatezza. Lo strumento di coinvolgimento dei cittadini alla partecipazione della vita democratica della città denominato “Votofacile” è risultato l’ennesimo fallimento dell’amministrazione. Chi governa una città ha il dovere di scegliere, se non si è capaci di farlo esiste solo un’alternativa: ammettere la propria inconsistenza e restituire, subito, la possibilità ai cittadini di tornare a nuove elezioni”. Firmato Maurizio Tumino – Insieme

Scroll To Top
Descargar musica