27-06-2017

“Sciogliamo i nodi”. Tre giornate di eventi a Ragusa contro l’omofobia

IMG-20170509-WA0106

In occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia, le associazioni ragusane di Agedo, Amensty International, Arcana, Arcigay, Try Changing e UAAR, organizzano alcuni eventi a partire da mercoledì 17 maggio. “Sciogliamo i nodi”, è il filo conduttore delle iniziative. «Per cambiare un sistema a tratti così ottuso e immobile occorre mettersi in moto, essere in prima linea. Per questo, noi non stiamo fermi a guardare il lento deteriorarsi di una società nel suo processo di continuo regresso» – spiegano le associazioni promotrici degli eventi. Primo appuntamento il 17 maggio con la fiaccolata in memoria della vittime di Omo-bi-transfobia. Il raduno sarà alle 19 in piazza del Popolo (piazza Stazione). La fiaccolata inizierà alle 19,30. Nella giornata del 17 maggio la bandiera coi colori dell’arcobaleno sventolerà sulla facciata di Palazzo dell’Aquila, sede del Comune. Giovedì 18 maggio, al Centro servizi culturali di via Diaz 56, verrà proiettato il film di Roland Emmerich “Stonewall”. Al termine seguirà un dibattito sul film e sulle tematiche da esso affrontate. Il 21 maggio “Sciogliamo i nodi. Working day”: un intero pomeriggio di laboratori interattivi a Ibla per grandi e piccoli. A partire dalle 16, in piazza Duomo, i laboratori saranno su vari temi: prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, produzione di manifesti artistico-propagandistici, storia del movimento Lgbti. «È questo il nostro intento: vedere il cambiamento, a cui tanto aspiriamo, riflesso sullo specchio ogni singola mattina. Vogliamo sensibilizzare la cittadinanza tutta – si legge nel documento politico redatto dalle sei associazioni – su certi valori, ancora distanti dalla realtà ragusana. Uno tra tutti: le diversità. Diversità intesa in chiave positiva. Che si tratti del colore della pelle, di credenze religiose o di orientamento sessuale, l’educazione alle diversità rappresenta il cemento per fondamenta solide. Qualcosa si sta muovendo, non lo neghiamo: un risultato evidente è stato conseguito dall’Assemblea Regionale Siciliana, con l’approvazione delle leggi contro l’omofobia e la transfobia. Tale evento non simboleggia, tuttavia, un punto d’arrivo. È semmai un punto di partenza, l’inizio di una “rivoluzione del pensiero” contro gli standard che la società ci impone». Gli standard dell’eteronormatività, o “eterosessualità obbligatoria”, «secondo la quale per essere definito “normale” bisogna omologarsi all’orientamento sessuale dominante, non riconoscendo le altre identità, gli altri modi di vivere il proprio corpo, il desiderio, i sentimenti. O come dimenticarsi del patriarcato, un sistema sociopolitico nel quale il maschio e l’eterosessualità hanno supremazia sugli altri generi e orientamenti sessuali, ritenuti subalterni o non idonei. Intendiamo abbattere tabù e preconcetti che sono stati costruiti nel tempo, che riguardano le persone Lgbti. Alcuni esempi? I gay maschi non sono necessariamente “effemminati” e le lesbiche non vanno ridotte a “ragazzacce mascoline”, senza trucco e con i capelli rasati. Questo può essere vero ed è giusto che chi si percepisce in questo modo viva se stesso/a nel modo più autentico e nel pieno rispetto dell’idea che ha di sé. Ma questa non è una rappresentazione che deve essere imposta a chiunque non rientri nei parametri della “normalità”. Certe idee ci sono state inculcate fin dalla più tenera età. Non ci è mai stato detto, però, che l’arcobaleno affascina proprio per tutte quelle sfumature di colore che vi ritroviamo dentro. La diversità fa parte di ciascun individuo, e in ognuno in modo peculiare. Vogliamo creare le condizioni adatte per la libertà individuale, per l’autodeterminazione, per essere fieri/e della nostra natura, di fare coming-out senza temere i giudizi esterni e di dichiarare pubblicamente le nostre diversità senza alcun riscontro negativo. Con orgoglio».

 

COMUNE DI RAGUSA, SI VOTA SUL DESTINO DEL CITY

download

L’Amministrazione comunale ha avviato il 1° aprile scorso una consultazione online invitando in tal modo i cittadini ad esprime la propria opinione sulla destinazione che potrebbe essere data al “City”, struttura comunale ubicata all’interno del Parco Giovanni Paolo II di Via Natalelli. Per dare la possibilità a quanto ancora non hanno utilizzato tale strumento di coinvolgimento della cittadinanza alla partecipazione della vita democratica del territorio è stato stabilito di fissare quale data di scadenza della stessa consultazione il 31 maggio prossimo  Per poter “votare” è necessario registrarsi accedendo al link: www.votofacile.it ed utilizzare come password il numero della propria tessera elettorale.

 

CINEMA LUMIERE RAGUSA

la-tenerezza-locandina-low

Per la seconda settimana al cinema Lumière dal 10 al 17 maggio (orari 18:30 – 21:00 – giovedì 11 e lunedì 15 chiuso) torna il cinema di Gianni Amelio con la proiezione, in esclusiva provinciale, del suo ultimo film “La tenerezza” con Elio Germano, Micaela Ramazzotti e Giovanna Mezzogiorno.  Il film racconta la storia di Lorenzo, un anziano avvocato che vive da solo a Napoli in una bella casa del centro, da quando la moglie è morta e i due figli adulti, Elena e Saverio, si sono allontanati. La sua vita cambia radicalmente quando Michela e la sua famiglia – il marito Fabio, ingegnere del Nord Italia, e i figli Bianca e Davide – entreranno nella sua vita con una velocità e una pervasività che sorprenderanno lui stesso. Ma un evento ancor più inaspettato rivoluzionerà quella nuova armonia, creando forse la possibilità per recuperarne una più antica. Mercoledì 10 per “Cinema2day” sarà applicata la tariffa ridotta di  2 euro.

SE LA SCUOLA FOSSE UN LUOGO DEL CUORE, CONVEGNO VENERDI’ POMERIGGIO A RAGUSA

Se la scuola fosse un luogo del cuore

“Se la scuola fosse un luogo del cuore” è il titolo del convegno promosso dalla cooperativa sociale Cos in collaborazione con l’Ordine degli psicologi della Regione Sicilia e l’Ufficio scolastico provinciale, in programma venerdì alle 15 all’auditorium dell’istituto Gagliardi, in viale dei Platani 180, di Ragusa. “Un convegno, come spiega il presidente della Cos, Antonino Marù, che si propone di affrontare le tematiche inerenti la crescita psicologica a scuola e la dimensione del benessere psico-sociale degli alunni”. Destinatari dell’iniziativa genitori, dirigenti scolastici, docenti, alunni, psicologi, assistenti sociali, educatori, operatori del terzo settore. Saranno presenti Giusy Castriciano, psicologa, referente area scuola dell’Ordine regionale degli psicologi; Pina Filippello, professore associato di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione dell’Università di Messina; Salvo Libranti, psicologo e psicoterapeuta; Antonino Marù, psicologo e psicoterapeuta; Giovanna Piccitto, dirigente dell’istituto di istruzione superiore Galileo Ferraris; Giancarlo Pintus, psicologo e psicoterapeuta; Enrico Platania, avvocato, presidente della Camera penale degli iblei; Antonella Rosa, dirigente dell’istituto di istruzione superiore Fabio Besta; Giovanna Triberio, psicologa e psicoterapeuta, che avrà il compito di moderare i lavori. Porterà i propri saluti anche Fulvio Giardina, presidente dell’Ordine nazionale degli psicologi italiani. Saranno lanciate delle proposte operative su come organizzare laboratori con i gruppi-classe. Laboratori da intendere come officina della mente, luoghi di riflessione sulla costruzione della propria identità. L’obiettivo è la ricerca del benessere nella crescita psicologica degli studenti. Ai partecipanti sarà regalato il volumetto di 76 pagine dal titolo “Crescita psicologica e danza educativa” diretto a genitori e docenti. Il convegno è aperto a tutti, la partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi inviando un Sms o un messaggio tramite WhatsApp al numero 347-2602807 oppure al numero 339-5794193 con la dicitura “Convegno se la scuola”, il proprio cognome, nome e professione.

IN PARECCHIE ZONE DI RAGUSA INDISPENSABILE AVVIARE POTATURA E DECESPUGLIAMENTO

Via Leonardo da Vinci

“Sebbene le temperature si siano già alzate di un bel po’ e nonostante la data indichi che siamo a maggio inoltrato, non comprendiamo perché l’Amministrazione comunale non abbia ancora effettuato gli interventi indispensabili per garantire il necessario decoro alle varie zone della città in cui sono piantumati alberi di vario genere”. La segnalazione arriva dal consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, il quale non manca di porre in evidenza la mancanza di azioni che, tra l’altro, servirebbero a rendere più decorose alcune zone del centro superiore della città. “E invece, come nel caso di via Leonardo da Vinci – chiarisce ancora Morando – le buone prassi stentano a decollare e i passanti, per non parlare di chi ha uffici in quella zona, devono fronteggiare la presenza di vere e proprie mini-foreste. Cosa ci vorrebbe a programmare per tempo gli interventi di potatura e di eliminazione delle siepi, chiamiamole così, abbondantemente cresciute sino a rendere non più procrastinabile una rapida azione di decespugliamento? Ogni anno è la solita storia. Ogni anno stiamo sempre lì a ricordare le solite cose che non vanno. Eppure, visto che il numero dei turisti continua ad aumentare, sarebbe opportuno garantire il look pure in tali frangenti. Sinceramente una cosa del genere non è un bel vedere per i visitatori”.

A  RAGUSA LA GUERRA ALLE ARITMIE SI VINCE SENZA RAGGI 

aritmia

Nell’Azienda Sanitaria di Ragusa il Dr. Giuseppe Campisi, della Elettrofisiologia della Cardiologia dell’ospedale “Maria Paternò  Arezzo”, ha condotto con successo due interventi di ablazione di aritmie cardiache a “Raggi zero” su due pazienti di 16 e 34 anni, affetti da tachiaritmie. Particolare soddisfazione esprime il Dr. Antonino Nicosia, direttore della Cardiologia: «il nostro Laboratorio di Elettrofisiologia ha registrato una crescita importante con circa 50 procedure eseguite quest’anno, su pazienti provenienti anche da altre province, con successo nel 98% dei casi, in assenza di complicanze significative». L’utilizzo nel Laboratorio di Elettrofisiologia di un sistema di mappaggio non fluoroscopio (sistema NavX della azienda ST Jude) ha consentito nel tempo di diagnosticare e trattare con efficacia aritmie sempre più complesse e di ridurre progressivamente la durata della esposizione radiologica fino al traguardo di effettuare procedure diagnostiche e di ablazione transcatetere di tachiaritmie in completa assenza delle radiazioni ionizzanti. La procedura si svolge con l’utilizzo di elettrocateteri e di un sistema di rilevazione degli stessi, con i quali viene costruita una mappa anatomica tridimensionale dotata di potenziali elettrici tradotti in codice colore – “mappa elettro-anatomica” – di tutto il tessuto cardiaco “mappato” e perfezionata dalla individuazione di potenziali elettrici di particolari “punti di interesse”, sede del substrato responsabile della tachicardia che viene eliminato attraverso l’energia di radiofrequenza emessa dalla punta dell’elettrocatetere magnetico del sistema. Le alterazioni del ritmo cardiaco sono un disturbo fastidioso e non del tutto raro nella popolazione. Il cuore va troppo forte – tachicardia –  o troppo piano – bradicardia, comunque a un ritmo diverso da quello ottimale. In questi casi lo studio elettrofisiologico endocavitario è l’indagine che può identificare con esattezza la piccola zona di tessuto del cuore ove origina il ritmo “sbagliato” fino a potere spegnerla (ablazione) utilizzando un catetere. Per portare il catetere nel punto esatto ove intervenire di solito si utilizza la guida fluoroscopica cioè mediante raggi X. Tuttavia, l’esposizione a radiazioni ionizzanti comporta un rischio, seppure limitato, di mutazione genetiche che concorrono alla genesi delle neoplasie.

SCOPERTA FRODE FISCALE CON FATTURE FALSE, SEQUESTRATI BENI PER OLTRE 600 MILA EURO  

schema frode per comunicato stampa

A Vittoria i finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno denunciato 9 persone responsabili a vario titolo di 4 aziende, per reati fiscali e sequestrato beni immobili, mobili nonché somme di denaro intestati agli indagati per oltre 600 mila euro. Si tratta di aziende che si occupano di montaggio di serre, una delle attività economiche cardine del vittoriese. A seguito di mirati accertamenti, iniziati già nel 2015, i finanzieri sono riusciti a scoprire un sistema di frode complesso e ben congeniato, basato sull’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti quantificate in oltre un milione di euro, poste in essere da 4 aziende serventi l’una a favore dell’altra. Le operazioni commerciali indicate nelle fatture, tra l’altro di rilevante importo, non erano mai avvenute (venivano utilizzati timbri falsi, apposte firme apocrife, indicate cessioni di beni non commercializzati dai fornitori, ecc.) e i pagamenti erano tutti simulati.

Al Movimento No MUOS il Premio di Pace di Aachen

Premio della pace 2016

Il Premio per la Pace 2017 della città di Aachen (Aquisgrana) va al Movimento No MUOS che da anni si batte per la completa demilitarizzazione della sughereta di Niscemi, Sicilia, dove sono istallate le 46 antenne della base NRTF (Naval Radio Trasmitter Facility) e il MUOS (Mobyl User Objective System), mega impianti  di comunicazione appartenenti alla Marina USA. Il premio di mille euro è oltremodo prestigioso per la rilevanza internazionale.

LA SENATRICE SCICLITANA VENERA PADUA ELETTA NELLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO

 

Venera Padua (6)

“Sento forte la responsabilità – sottolinea la senatrice Padua – di contribuire a rappresentare la Sicilia e ringrazio il segretario, Matteo Renzi, che ho sostenuto convintamente e che mi ha dato la propria fiducia. Intendo, altresì, ringraziare, in maniera convinta, i militanti, i dirigenti, i volontari che hanno, con il loro generoso impegno, reso possibile lo svolgimento delle primarie”.

Ritratti Imperiali da Copenaghen a Camarina

1396118321-viaggiatori-moderni-a-kamarina

Venerdi 12 maggio 2017 presso il Museo regionale di Kamarina alle ore 17 sarà inaugurata la mostra ”Ritratti  di imperatori di età romana dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen“ alla presenza delle autorità regionali e locali e del responsabile del Dipartimento per le antichità della Glyptotek di Copenhagen, Professor Jan Kindberg Jacobsen. La mostra, che nasce nell’ambito dell’esposizione internazionale di archeologia subacquea “Sicily and Sea”, è una espressione della volontà e della capacità di collaborazione internazionale finalizzata alla conoscenza e alla promozione di un patrimonio di grande interesse archeologico. L’esposizione del Museo regionale di Kamarina viene arricchita da capolavori della ritrattistica romana di età imperiale concessi in prestito fino al 31 Settembre 2017 dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen, che possiede una delle più importanti collezioni di ritratti imperiali romani esistenti in Europa e nel mondo e si inserisce in un già consolidato rapporto quinquennale di collaborazione tra la  Glyptotek di Copenhagen e il Museo regionale  di Kamarina, ora confluito nel Polo regionale per i siti culturali di Ragusa e per i Parchi archeologici di Kamarina e Cava d’Ispica; infatti nel 2012 è stata realizzata la Mostra “Il tesoro dei sei imperatori” , dedicata al relitto di III secolo d.C. dalla baia di Kamarina e nel 2014 la Mostra “Naufragia” in cui era esposto un prezioso sarcofago marmoreo con imbarcazioni romane a rilievo prestato dalla Glyptotek di Copenhagen al Museo regionale  di Kamarina. I cinque ritratti di imperatori esposti  si datano  tra il 192 e il 249 d.C., cioè  dall’età dei Severi al tempo degli “Imperatori soldati”.  La mostra è stata realizzata a cura della Dott.ssa Carmela Bonanno, del Dottor Giovanni Di Stefano con la collaborazione del personale del Polo regionale per i siti culturali di Ragusa e per i Parchi archeologici di Kamarina e Cava d’Ispica.

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA CHIUDE IL CAMPIONATO VINCENDO AI RIGORI LA SFIDA CON IL CUS PALERMO  

 

Una fase della partita con il Cus Palermo

L’Andrea Licitra Pallamano Ragusa ha chiuso il campionato di Serie A2, quello che ha laureato il sette ibleo al primo posto con la contestuale promozione nella massima serie, con una vittoria. I ragusani, infatti, hanno battuto il Cus Palermo ai rigori, dopo che il tempo regolamentare si era concluso con il punteggio di 24 pari. I padroni di casa, alla fine, si sono imposti con il risultato di 28 a 27. Da segnalare, inoltre, che Federico D’Alberti ha realizzato in questo match ben 11 reti, vincendo a pieno merito il titolo di capocannoniere del torneo, mentre l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa è riuscita ad aggiudicarsi un altro riconoscimento di prestigio, quello dell’imbattibilità tra le mura amiche durante tutto il campionato.

Insieme: ancora chiuso l’infoturist di Marina di Ragusa

la porta angelo

“Siamo gia’ arrivati a maggio e purtroppo l’ufficio di informazione turistica, allocato presso i locali della delegazione municipale di Marina di Ragusa, rimane ancora chiuso. Questo importante e necessario servizio viene ancora negato  ai numerosissimi turisti che invadono da parecchi mesi la frazione rivierasca. Le nostre continue sollecitazioni  in merito all’apertura dell’ufficio turistico – dicono i consiglieri del gruppo Insieme, Maurizio Tumino, Peppe Lo Destro, Giorgio Mirabella, Elisa Marino e Angelo La Porta -, rimangono inascoltate  da parte dell’amministrazione Piccitto che aveva deciso due anni addietro inopportunamente di limitarne l’apertura solamente dal 10 di giugno fino a metà settembre”.

Il torneo di calcio di Seconda categoria ha chiuso i battenti

IMG-20170507-WA0025

Il Ferla è  stato promosso in Prima categoria mentre i play off promozione saranno giocati da Vizzini, Santa Lucia Siracusa, Sortino e Atletico Santa Croce. Un gradino sotto, ovvero al sesto posto, troviamo la matricola San Giorgio Ragusa che ha chiuso la stagione con una sconfitta sul campo del Santa Lucia. Il 3-0 finale vale solo per le statistiche visto che i ragazzi di  Filippo Raciti erano ormai fuori dai giochi per il salto di categoria. “Ringrazio mister Raciti per la bella stagione appena conclusa, la sua competenza tecnica – afferma il ds Danilo Filippone – , il suo grande spirito di sacrificio e voglia di fare sono stati importanti per il cammino della squadra che è arrivata ad un passo dai play off. Ringrazio tutti i giocatori della rosa della San Giorgio, protagonisti in campo di una stagione andata ben oltre le più rosee aspettative”. A Siracusa sono scesi in campo Antonelli, Veneziano, Carnemolla, Mallia, Brullo, Carnazza, Licitra, Burrafato, Martorana Alessio, Colaceci, Raciti.

Pozzallo, tra sabato e domenica approdano 700 migranti, tra cui i superstiti di un gommone da cui sono caduti in acqua, perdendo la vita, 80 persone

3 ok

La Polizia ha raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico di Nasrudin I Said, nato in Somalia il 01.04.1998. Secondo i testimoni avrebbe condotto una delle imbarcazioni partite dalle coste libiche. I migranti, provenienti dal centro Africa, sono stati ospitati presso l’Hot Spot di Pozzallo per essere visitati, identificati e trasferiti in altri centri.

Trentenne vittoriese salvato dalla Polizia e poi denunciato per detenzione di stupefacenti

droga e bilancini

Nel primo pomeriggio di sabato una persona richiedeva aiuto in quanto aveva appena ricevuto sul suo telefono diversi messaggi da suo cognato, nei quali quest’ultimo manifestava la volontà di togliersi la vita. Le Volanti del Commissariato di Polizia di Vittoria si sono messe alla ricerca seguendo alcuni indicazioni sui luoghi frequentati dalla persona in pericolo e, dopo poche decine di minuti, hanno notato sulla battigia dell’arenile della Lanterna a Scoglitti, vicino al molo di ponente, la sagoma di un uomo riversa a terra. L’uomo, privo di sensi, era parzialmente immerso in acqua. Le indagini hanno accertato che le cause dell’insano gesto erano da ricondurre ad uno stato depressivo sofferto dall’uomo dopo che la convivente lo aveva abbandonato dopo una decina d’anni di convivenza. Nelle tasche dei pantaloni dell’uomo i poliziotti hanno trovato un flacone di benzodiazepine, un potente ansiolitico. I poliziotti, perquisendo l’abitazione del malcapitato, hanno rinvenuto un contenitore con 70 grammi di marijuana e due bilancini elettronici di precisone. Tale rinvenimento ed il fatto che il soggetto non risulta assuntore di sostanza stupefacente hanno fatto ritenere che il significativo quantitativo di droga ed i due bilancini elettronici siano stati utilizzati per attività di spaccio e pertanto, dopo avergli salvato la vita, la Polizia ha denunciato il trentenne per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo sta bene ed è stato dimesso dall’ospedale di Vittoria.

Progetto Home Care Premium 2017

HOME-CARE-PREMIUM-PUBBLICATO-IL-BANDO-e1480329223106-464x336

L’ Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Ragusa rende noto  che dal 27 aprile 2017 scorso l’Inps ha riaperto i termini per la presentazione di nuove domande relativamente al progetto Home Care Premium 2017. L’avviso ed il relativo bando sono visionabili sul sito istituzionale del Comune nell’apposito link “in evidenza”.

LUCI E OMBRE PER LA SCHERMA RAGUSA A RICCIONE

Terranova, Mormina N, Mormina M

Il 2 maggio si è conclusa, al PlayHall di Riccione, la settimana schermistica valevole per il 54° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo “Kinder +Sport”  che ha coinvolto 3134 atleti delle sei armi provenienti da tutte le Accademie d’Italia. Come di consueto  presente anche l’Accademia Scherma Ragusa che ha portato sulle pedane del Play Hall cinque fiorettisti: Nicolò Mormina (cat. Giovanissimi), Saro Tirella (Ragazzi), Manuel Mormina, Marco Presti e Mattia Lo Magno (Allievi). Tra questi il miglior risultato è giunto da Manuel Mormina piazzatosi, nella sua categoria, al 42 posto su 120 partecipanti. La giovane lama ragusana ha dato il meglio nella fase a gironi vincendo 4 assalti su 6 e nella prima diretta cedendo il passo, però, nell’assalto che lo avrebbe portato nei 32, la zona d’elite della classifica. “Le prove nazionali, a qualsiasi livello si affrontino, sono sempre molto impegnative – ha detto il Maestro Molina –  a maggior ragione se si tratta della gara più importante della stagione agonistica. Ci siamo preparati bene per questa prova, i ragazzi  si sono allenati con grande passione e sacrificio ma purtroppo non sono arrivati i risultati sperati. Io e il mio Staff Tecnico vogliamo comunque complimentarci con i nostri ragazzi per l’impegno e la tenacia che ci mettono e questo ci da la carica per continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto, con umiltà e spirito di sacrificio, migliorando gli eventuali aspetti negativi che di volta in volta emergono e affinando sempre più la tecnica schermistica. Infine un grazie va ai genitori e agli sponsor che con innumerevoli sforzi consentono ai nostri atleti di poter vivere queste esperienze sportive in un ambiente sano, all’insegna del fair-play e del puro agonismo”. Si conclude così la stagione agonistica 2016-17 per gli Under 14 ragusani che, dopo un breve ma meritato riposo schermistico, cominceranno già da ora a prepararsi per il nuovo anno agonistico con l’obiettivo di affinare sempre più la loro tecnica schermistica e la consapevolezza di una loro crescita graduale e completa.

Tutti a vedere gli asini che volano in Contrada Magnì! 

lasino-che-vola-tor-di-nonaQuesto sabato 6 alle ore 9,30. Una festa per confermare la collaborazione tra Caritas e Rotary. Una festa che riguarda un progetto valutato dalla Rotary Foundation come particolarmente innovativo. L’iniziativa che si inserisce in una collaborazione tra i due enti che procede da diversi anni ha garantito tre borse lavoro ad altrettanti giovani ragusani nei settori dell’agricoltura e della falegnameria e tre percorsi di attività assistita con gli animali attraverso l’utilizzo di asini per tre associazioni di disabili del territorio. Proprio quest’ultimo aspetto sarà festeggiato sabato in contrada Magnì, per mostrare questo nuovo metodo di approccio, già diffuso in Europa, ma di recente introduzione in Italia. Protagonisti dell’iniziativa sono stati proprio i bambini e gli adulti coinvolti dal Consorzio siciliano di riabilitazione, dall’Anfass e dalla Cooperativa Sociale Nuovi Orizzonti. Insieme a loro, preziosi e miti, gli asini di razza ragusana e di razza sarda che sfruttando le proprie caratteristiche si sono rivelati ottimi partner per l’attività. L’asino, infatti, offre accoglienza, senso di protezione, sicurezza e affidabilità. Inoltre, le caratteristiche fisiche proprie dell’asino: taglia ridotta, pazienza, morbidezza al tatto, lentezza di movimento e tendenza ad andature monotone, consentono di entrare in comunicazione con la persona attraverso il sistema asino-utente-operatore. Il ruolo di quest’ultimo è quello di facilitare la comunicazione e la conduzione dell’animale. Alla festa, che prevede una merenda con dolci a base di latte d’asina e prodotti coltivati in Contrada Magnì, parteciperanno il direttore e gli operatori della Caritas, il Presidente e i soci del Rotary, i rappresentanti delle associazioni di disabili con i loro ragazzi e le famiglie, gli assistenti esperti dell’attività con gli asini. Tutti per vedere, nel sorriso dei ragazzi coinvolti, se gli asini volano davvero.

 

Servizio sperimentale di noleggio biciclette a Ragusa, Ibla e Marina di Ragusa

noleggio biciLa Giunta Municipale ha deciso di istituire in via sperimentale a Ragusa, Ragusa Ibla e Marina di Ragusa il servizio di noleggio di biciclette. E’ previsto il posizionamento di sette gazebo amovibili in piazza Matteotti, via Padre Anselmo (angolo via Archimede), ad Ibla in  piazza G.B. Marini ed a Marina di Ragusa  agli ingressi della pista ciclabile e precisamente  Punta di Mola ed in prossimità del porto turistico ed  alla fine del Lungomare Andrea Doria. Il servizio di noleggio biciclette avrà una durata semestrale e dovrà essere garantito tutti i giorni  ed in particolar modo nei fine settimana dalle ore 10 alle ore 22 nei sette gazebo della dimensione di ml 3 x 3 previsti, il cui suolo pubblico verrà dato a titolo gratuito ai concessionari del servizio che avranno, tra l’altro,  l’obbligo di fornire le biciclette in perfetta efficienza e di rispondere per eventuali danni a cose e persone derivanti dalle gestione stessa.

Continuità territoriale, vertice a Palermo il prossimo 17 marzo

imagesE’ stata indetta a Palermo, il 17 maggio,  la conferenza dei servizi per la continuità territoriale. Si parlerà in particolare dei 45 milioni di euro che contribuiranno a garantire la continuità territoriale ed il conseguente collegamento aereo con gli aeroporti minori della Sicilia. “Abbiamo appreso di questo importante appuntamento- dichiara l’on. Digiacomo – direttamente dall’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Pistorio. Annunciamo si da ora che sorveglieremo con attenzione gli sviluppi di questa eccezionale opportunità per il futuro dell’aeroporto di Comiso”. La continuità territoriale, lo ricordiamo, è uno strumento legislativo europeo che ha lo scopo di garantire i servizi di trasporto ai cittadini abitanti in regioni disagiate o non facilmente raggiungibili. Per questo i residenti di queste aree, come già avviene per la Sardegna, hanno la possibilità di godere di particolari sconti nelle rotte da e per la loro regione.

Scroll To Top
Descargar musica