23-10-2017

Ragusa, nuovo manto di copertura per il campo di ostacoli e il maneggio

1-ippica-malfitano-a-siracusa-luglio-2014Il progetto esecutivo relativo ai lavori  di manutenzione, messa in  sicurezza, dismissione dell’amianto e realizzazione del nuovo manto di copertura del campo di ostacoli e maneggio comunale di contrada Selvaggio, dell’importo complessivo di 400.000 euro è stato inserito  nell’elenco degli interventi finanziati  dalla Regione Siciliana. Per ottenere il decreto di finanziamento il  Comune ha trasmesso all’Assessorato regionale  allo sport e spettacolo  il progetto cantierabile   munito dell’approvazione tecnica ed amministrativa. “I lavori che saranno eseguiti presso la struttura sportiva di proprietà comunale – dichiara il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci – ci consentiranno di mantenere l’impianto in perfetta efficienza rifacendo, tra l’altro, il manto di copertura del maneggio coperto in cui verrà eliminato il materiale in cemento amianto”.

 

SORDITA’ NEONATALE: ALL’ASP DI RAGUSA LO SCREENING UDITIVO

 

depistage2laLa sordità neonatale colpisce in Italia 1.5-2 x mille della popolazione, percentuale che aumenta 10/20 volte maggiore nei bambini ricoverati in Terapia intensiva Neonatale e che nella nostra regione è superiore a quella nazionale (matrimoni consanguinei) aggirandosi intorno a 3.5 x mille. Da ciò deriva che sono attesi ogni anno circa 140 casi di sordità neonatale di cui il 50% si riscontra in soggetti sani (senza fattori di rischio) nei quali si assisteva ad un ritardo nella diagnosi di sordità, ritardo che, qualche volta, arrivava fino ai 2 anni di età con conseguente scarsa efficacia della terapia riabilitativa. Lo screening è una procedura che mira ad individuare e distinguere la normalità dalla non normalità e deve rispondere ai requisiti di semplicità, affidabilità, validità e innocuità. Un programma di screening organizzato e funzionante è in grado, di fare diagnosi precoce entro il 3°/4° mese,  successivo tempestivo intervento protesico/logopedico entro il 6° mese di vita tale da fare recuperare, al bambino con deficit uditivo neonatale, competenze  in merito di comunicazione, conoscenza, dimensione sociale ed emotiva compatibile con quella dei coetanei sani e ancora di ridurre la diseguaglianza di salute dovute alle condizioni socio-economiche, oltre al favorevole rapporto costo/efficacia dello screening. Lo Screening uditivo neonatale universale nella nostra ASP è già attivo dal 2014 grazie all’acquisto di un apparecchio per punto nascita (2 a tutt’oggi) e un corso di formazione rivolto al personale coinvolto nello screening (Otorinolaringoiatria, Audiologi, Neonatologi, Pediatri, Infermieri Coordinatori e Infermieri). Le fasi dello screening sono articolati in 3 livelli, in relazione all’Unità organizzativa dove i test vengono eseguiti. Il I livello è rappresentato dai 3 Punti Nascita (Neonatologia di Ragusa, Pediatria di Modica e Vittoria). In caso di risultato dubbio vengono ripetuti entro il 1° mese, in caso di ulteriore refer vengono inviati al II° livello. L’esito del test viene riportato sulla lettera di dimissione e inviato al Pediatra di e il resoconto mensile inviato al II° livello. Il II livello è rappresentato dall’Unità di Otorinolaringoiatria dell’Ompa Ragusa (Direttore Vincenzo Calabrese, Referente dello screening Letizia Gerotti e Tecnico Audiometrista Emanuele Tidona). Vengono eseguiti otoemissioni, impedenzometria, audiometria comportamentale. In questa fase di identificazione (diagnosi e trattamento precoce) vengono informati i Pediatri e l’Assessorato alla Salute Regione Sicilia quadrimestralmente. Il III livello è rappresentato dal Centro Regionale di Riferimento (selezione all’impianto cocleare, inquadramento clinico ed approfondimento diagnostico pluridisciplinare (Tac e risonanza magnetica), valutazione Neuropsichiatrica Infantile, Genetica. La percentuale di sordità nella nostra Asp è pressappoco sovrapponibile alla media nazionale.

 

Lo scrittore ispicese Franco Monaca premiato al IX Premio Internazionale Navarro

franco monacaQuesto sabato 13 a Sambuca di Sicilia (AG), Borgo dei Borghi 2016, in concomitanza con il 2° Convegno di Studi Navarriani, si terrà la cerimonia conclusiva del IX Premio Internazionale Navarro, promosso dal Lions Club. Nella sezione Narrativa sarà premiato lo scrittore Franco Monaca per le novelle “Il rospo e altri racconti”. Monaca, classe 1937, ha vissuto l’infanzia e l’adolescenza a Ispica. Laureatosi in Lingue e Letterature straniere, ha tradotto “Guerra de guerrillas” di Ernesto Che Guevara, che conobbe a L’Avana. Assistente universitario di Storia moderna e contemporanea, collaboratore del quotidiano socialista l'”Avanti!”, ha dato alle stampe diverse opere narrative. Tra le opere recenti, “I segreti del barone” (2014) e “Amori e segreti di donna Esmé” (2015). “Il rospo e altri racconti” è composto da tre novelle ambientate a Roma tra il secondo dopoguerra e gli inizi del secolo corrente. Il premio, indetto per celebrare i Navarro, Vincenzo ed Emanuele della Miraglia, patrioti e letterati dell’Ottocento nei luoghi in cui vissero la loro più intensa stagione creativa, comprende le sezioni Poesia, Teatro, Narrativa, oltre a una sezione speciale di menzioni d’onore riservata a personalità segnalatesi per apprezzabili attività scientifiche, culturali o umanitarie.

CONSULTA GIOVANILE A RAGUSA, PROTESTANO I GIOVANI DEMOCRATICI: “FINALMENTE E’ ARRIVATA LA CONVOCAZIONE MA NON E’ STATO RISPETTATO IL REGOLAMENTO”

 

La segreteria cittadina dei Giovani Democratici (4)“Dopo anni in cui ci siamo spesi in prima persona come Gd, insieme ai consiglieri comunali del Partito Democratico tutto, per l’attivazione della Consulta giovanile come strumento di partecipazione politica per i più giovani, solo a dicembre scorso l’Amministrazione ha dato i primi segnali pubblicando il bando per l’iscrizione ma abbiamo dovuto attendere ancora altri cinque mesi affinché venisse convocata la prima riunione”. A scriverlo sono i Giovani democratici di Ragusa che, però, sottolineano che cosa non ha funzionato. “Peccato – aggiungono infatti – che tale convocazione sia avvenuta senza il rispetto del regolamento della Consulta stessa. Infatti la comunicazione è arrivata l’otto maggio per l’indomani, quando viene invece esplicitamente indicato che la notifica dell’incontro debba pervenire almeno dieci giorni prima. Ovviamente questa disattenzione rende difficile se non impossibile una partecipazione attenta per i membri dell’organismo, i quali, essendo giovani, devono sottostare anche ad impegni di natura universitaria fuori città. Questa nuova esperienza è cominciata male ma ci auguriamo che possa essere gestita con più premura in rispetto dell’importante compito di coinvolgimento dei ragazzi nella vita amministrativa di Ragusa”.

 

LA SCUOLA BASAKI DI RAGUSA CONQUISTA DUE MEDAGLIE DI BRONZO A CITTADELLA CON I MASTER SALVATORE MICILUZZO E DANILO OCCHIPINTI

 

Danilo Occhipinti con la medagliaI master della scuola Basaki di Ragusa riescono, ancora una volta, a centrare il bersaglio. Al torneo internazionale di judo “Città murata 2017”, tenutosi al palazzetto dello sport di Cittadella, nel Padovano, Salvatore Miciluzzo, categoria M2, 73 chilogrammi, e Danilo Occhipinti, M4, 73 chilogrammi, sono riusciti a fare valere, pure in questa occasione, la forza dell’esperienza e della volontà. Entrambi sono riusciti, infatti, a conquistare, nonostante la concorrenza fosse molto agguerrita e sebbene siano stati costretti a fare i conti con delle gare molto difficili, il gradino più basso del podio nelle rispettive categorie. Un terzo posto di fondamentale importanza perché ottenuto nel contesto di una competizione importante, valida per il trofeo Master Italia. “

A Scicli i riflettori di Salvalarte  sulla Fornace Penna e sul Convento di Sant’Antonino  

downloadLa XVI  Edizione di Salvalarte Sicilia avrà luogo a Scicli  sabato 13 marzo alle 18.30 presso la Casa della Cultura in Corso Mazzini. La serata prenderà le mosse dalla proiezione di due video di grande impatto e si concluderà con una richiesta che, in linea con gli intenti di Salvalarte, verterà al recupero dei due monumenti e che verrà inviata alle massime autorità competenti, locali e nazionali. Un video riguarderà il Convento di Sant’Antonino e proviene da un lavoro di ricerca condotto dieci anni addietro, coordinato dall’architetto Eleda Trovato. Il video ha il pregio di mostrare l’enorme potenzialità del monumento e il significato del recupero, inserito com’è sulla sponda destra del torrente Modica – Scicli, a  due passi  dal cuore della città.  Una autentica sorpresa riguarderà la Fornace Penna, grazie alla proiezione di un video 3D del tutto inedito, e pertanto mostrato per la prima volta, prodotto con  la tecnica del laser scanner e che verrà presentato dagli autori, gli ingegneri Ignazio Drago e Aldo Iacono. La giornata è organizzata dal Circolo Kiafura Legambiente Scicli in collaborazione con il Club per l’UNESCO e si svilupperà con il contributo di Associazioni, studiosi e professionisti coinvolti nel recupero dei monumenti a titolo di prezioso volontariato culturale; le Autorità sono state invitate a partecipare con un loro contributo sulla vicenda del recupero, in itinere – ma bloccato – quello della Fornace Penna, da iniziare quello del Convento di Sant’Antonino. Con l’occasione, chi non lo avesse ancora fatto potrà sottoscrivere la petizione internazionale “Salvailsuolo”.

 

RAGUSA, LAMENTELA PER LA MANCATA POTATURA IN VIA NATALELLI

Gli alberi in via Natalelli“Non ci sono dubbi. C’è qualcosa che non va nella gestione del servizio di potatura in città. Si moltiplicano, infatti, le segnalazioni nelle zone periferiche, così come in quelle del centro storico, di Ragusa. Anche alla nostra associazione sono arrivate alcune segnalazioni che ci lasciano perplessi sulle motivazioni per cui, seppur a maggio inoltrato, non si è provveduto ancora ad avviare la scerbatura delle siepi che sorgono alle basi degli alberelli in varie zone della città”. A dirlo è Mario Chiavola a nome dell’associazione politico-culturale Ragusa in Movimento. Chiavola, in particolare, fa riferimento alla via Natalelli dove, proprio nello spazio antistante un ufficio pubblico, il Genio Civile, la presenza di queste sterpaglie, oltre a rappresentare un fastidio per gli avventori, costituisce un elemento negativo sul piano del decoro e dell’immagine. “Bisognerebbe pianificare – continua Chiavola – con maggiore attenzione questo aspetto. Anche perché voglio ricordare che proprio di fronte sorge l’area di sosta degli autobus turistici e, soprattutto in questo periodo, quotidianamente scendono dai pullman decine e decine di visitatori che certo si trovano di fronte uno spettacolo non proprio esaltante. Auspichiamo, quindi, che il Comune solleciti chi di competenza per eliminare questo disagio sinceramente insopportabile”.

AMEDEO FUSCO PROPONE LA MOSTRA “GIORGIO CAVALIERI, PITTORE IBLEO – IL RICORDO” AL CENTRO DI AGGREGAZIONE CULTURALE

locandina giorgio cavalieri il ricordo

Sarà inaugurata sabato 13 maggio alle 18:30 al Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa, in via Mario Leggio 174, la mostra “Giorgio Cavalieri, pittore ibleo – Il ricordo”, voluta e curata da Amedeo Fusco in occasione del terzo anniversario dalla scomparsa di questo straordinario artista ragusano, suo amico. Già nel 2015 Amedeo Fusco ha organizzato una mostra in ricordo di Giorgio Cavalieri presso l’Auditorium “San Vincenzo Ferreri” a Ragusa Ibla. Entrambe le mostre sono state realizzate in collaborazione con la sorella ed il cognato di Giorgio Cavalieri, Concetta Cavalieri e Giuseppe Migliorisi. I lavori di Giorgio Cavalieri sono l’immagine consueta di molti ambienti tipicamente iblei che non si limitano alle case private ma anche a tanti luoghi pubblici, a partire dalle sue chine appese alle pareti di molte scuole. La mostra sarà visitabile fino al 25 maggio tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Mostra dedicata a Capuana e all’antica Spaccaforno presso l’Archivio di Stato di Catania

PRESENTAZIONE CATANIAL’Archivio di Stato di Catania ospiterà dal 16 Maggio al 30 Giugno 2017 una mostra interamente dedicata ai rapporti intercorsi tra Capuana e la cittadina di Spaccaforno, oggi Ispica. La mostra dal titolo “Da Mineo a Spaccaforno. Luigi Capuana tra attività amministrativa, ricerche archivistiche e attività letteraria”, verrà inaugurata martedì 16 Maggio alle 17:00. Seguirà la presentazione della nuova edizione di “Profumo” di Luigi Capuana, edita dalla Kromato Edizioni di Ispica, a cura delle Professoresse Gabriella Alfieri e Rosalba Galvagno dell’Università degli Studi di Catania. Saranno presenti: Aldo Fichera, curatore, Evelina Barone, autrice del saggio biografico e Guglielmo Manenti, illustratore. La mostra comprenderà le illustrazioni realizzate da Guglielmo Manenti per la nuova edizione, le lettere di Capuana di proprietà della Biblioteca Comunale di Ispica, scatti fotografici dei luoghi di Spaccaforno descritti nella Novella “Iela”, antiche stampe, documenti e lettere di Capuana messe a disposizione dall’Archivio di Stato di Catania, dalla Fondazione Verga, dalla Società di Storia Patria per la Sicilia Orientale.

RAGUSA, LAMENTELA PER I TOTEM INFORMATIVI PER I TURISTI CHE FUNZIONANO MALE

Uno_dei_totem_turistici_1_bis

“Segnalo all’Amministrazione comunale che il funzionamento dei totem turistici installati in alcune zone nevralgiche della città va tarato meglio perché di recente gli stessi sono risultati disattivi”. A sostenerlo è il consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, il quale aggiunge che “non per spirito polemico, ma per evitare magre figure con chi usufruisce del suddetto servizio, è opportuno che lo stesso possa garantire le dovute risposte a chi lo consulta. Se poi, invece, i totem risultano spenti, è chiaro che non abbiamo garantito quel supporto informativo che i visitatori si attendono”. Morando sottolinea che domenica scorsa ha avuto modo di verificare di persona come il totem installato all’ingresso del Giardino Ibleo, nel quartiere barocco, non funzionasse. “Ed è inutile evidenziare – prosegue il consigliere – che in una giornata del genere, con numerose presenze, il totem avrebbe potuto rappresentare un valore aggiunto per l’offerta turistica della nostra città. E lo stesso, tempo addietro, è accaduto anche con il totem di via Roma, quello installato accanto all’ascensore, che, invero, in questi ultimi giorni sta funzionando. Quindi, è opportuno che si intervenga presso chi di competenza per chiedere spiegazioni e fare in modo che la funzionalità dei totem possa essere assicurata a maggior ragione con l’arrivo dell’estate quando il numero dei turisti è destinato sempre di più ad aumentare”.

 

 

Doposcuola e attività integrative a Ragusa, si attende la decisione dell’amministrazione

GN4_DAT_10145284.jpg--stop_al_doposcuola__la_contestazione_arriva_in_consiglio_“L’Ordine del giorno approvato nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale e che impegna l’Amministrazione Piccitto a fare marcia indietro in merito alla soppressione del servizio di doposcuola e delle attività integrative, rappresenta un atto di giustizia conseguenziale alla scelleratezza politica dei pentastellati ragusani”. Lo dichiarano i Consiglieri del Lab 2.0 Sonia Migliore e Manuela Nicita. “L’OdG, di cui era primo firmatario il consigliere Giovanni Iacono e sottoscritto anche da altri membri dell’opposizione – dichiarano Migliore e Nicita – ristabilisce criteri di buon senso: i due servizi, in parte offerti alle famiglie di bambini disagiati, hanno rischiato di essere interrotti con un colpo di spugna di Piccitto. L’intenzione era quella di far cessare dei servizi che erano in essere da oltre trent’anni, a scapito degli asili nido comunali, secondo un non meglio precisato principio di “ottimizzazione delle risorse”. In buona sostanza, chi si occupa di doposcuola e servizi integrativi – alcune di queste professioniste ormai prossime alla pensione – sarebbero dovute essere impiegate in due asili dai quali, nel frattempo, sarebbe stato licenziato il personale. Secondo i grillini mandare personale specializzato ad eseguire mansioni che non hanno mai svolto è “ottimizzazione”. C’è da rimanere attoniti”.  “Secondo noi, piuttosto – continuano le due – si trattava dell’attuazione di un incomprensibile piano di macelleria sociale a 5 stelle, mentre il bilancio comunale vanta circa 230milioni di euro in entrata. Con l’approvazione dell’OdG, il Consiglio comunale ha voluto correggere il politicamente superficiale piano di Piccitto che, adesso, deve essere conseguenziale”. “Attendiamo presto l’atto di Giunta che ripristini i servizi – concludono – e su questo saremo vigili perché è necessario restituire serenità ai lavoratori e alle famiglie di quei bambini che ricevono l’assistenza doposcuola e gli altri servizi”.

Guccione, Sarnari e Alvarez a Tele Nova

sarnari alvarez leopardi guccione

La puntata n. 1158 di Come Eravamo ripropone la sintesi di una trasmissione realizzata il 7 giugno del 1995 a Tele Nova da Enzo Leopardi con, ospiti in studio, i tre esponenti del Gruppo di Scicli Piero Guccione, Franco Sarnari e Sonia Alvarez. Andrà in onda venerdì 12 maggio alle ore 14:30, alle 18, alle 21 alle 24 e sabato 13 maggio alle 8.

MARIA SANTISSIMA DELLA MEDAGLIA, DOMENICA LA PROCESSIONE

Il simulacro di Maria Santissima della MedagliaEntrano nel vivo i festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Medaglia celebrati in Cattedrale a Ragusa. Mentre prosegue la novena, con la preghiera del Rosario e Coroncina ogni giorno alle 18,15 e la celebrazione della santa messa alle 19, sabato 13 maggio attenzione puntata alla memoria della Beata Vergine Maria di Fatima, con specifico riferimento al centenario delle apparizioni. In particolare alle 9 sarà celebrata la santa messa, alle 18,45 ci sarà la celebrazione della novena mentre alle 19 si terrà la celebrazione eucaristica con l’affidamento alla Madonna dei bambini battezzati negli ultimi anni. Domenica 14 è, invece, la giornata della festa di Maria Santissima della Medaglia, compatrona della città di Ragusa. Dopo la celebrazione della santa messa delle 9, alle 10,30 ci sarà la celebrazione eucaristica animata dagli Scouts. In particolare, dopo la santa messa, il clan “aquile azzurre” del gruppo Scouts Ragusa 3, a conclusione dell’inchiesta “Aver cura del proprio tempo”, pianterà nel giardino della Cattedrale un albero di cui gli stessi ragazzi avranno cura e che sarà un richiamo per quanti vogliono riflettere sul valore del tempo. Alle 12 ci sarà la celebrazione della santa messa mentre alle 17,30 la santa messa sarà animata dal coro della Cattedrale con la partecipazione dell’Unitalsi. Alle 18,30 è prevista la processione con l’artistico simulacro della Madonna. In piazza Cappuccini sarà fatta una sosta di omaggio alla mamma del Cielo e a tutte le mamme a cura della comunità della parrocchia San Francesco d’Assisi. Il parroco della Cattedrale, don Girolamo Alessi, invita i fedeli a partecipare alla processione con le candele accese e i ragazzi che hanno fatto la prima comunione ad essere presenti con la tunichetta bianca. Parteciperà l’Unitalsi di Ragusa mentre ad accompagnare la processione ci sarà il corpo bandistico “San Giorgio – Città di Ragusa”. Al rientro, sarà celebrata la santa messa, animata dal coro giovanile parrocchiale.

“L’AMORE DI PAPAGENO E PAPAGENA”, TRATTO DA “IL FLAUTO MAGICO” DI MOZART, ULTIMO APPUNTAMENTO CON LA RASSEGNA PALCHI DIVERSI

 

IMG_9480Ultimo appuntamento, tutto da gustare, con la rassegna “Palchi DiVersi” della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa con “L’amore di Papageno e Papagena”. Sul palco del Teatro Ideal sabato 13 maggio, alle ore 21.00, e domenica 14 maggio, alle ore 19.00, i giovanissimi talenti Giuseppe Arezzi e Federica Guglielmino. Lo spettacolo, con il libero adattamento di Federica Bisegna da “Il flauto magico” di Mozart, con la regia di Vittorio Bonaccorso che ne cura anche gli oggetti di scena e i costumi, racconterà la storia d’amore travagliata tra Papageno e Papagena, portati a superare prove difficilissime per arrivare a quel “vissero tutti felici e contenti”, finale tanto atteso di tutte le favole. Prevendita dei biglietti presso il negozio Beddamatri Via M. Coffa, 12 Ragusa. Ingresso €.10 ridotto bambini e studenti €.5. Info su www.compagniagodot.it e su facebook.

 

A RAGUSA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’INFERMIERE

Giornata 2016 foto di gruppo

Un provvedimento che apre agli infermieri nuovi spazi di intervento, nell’ottica di offrire al cittadino nuovi servizi e più appropriate risposte assistenziali sul territorio. Molte le ricadute positive del decreto sull’infermiere in farmacia che sarà oggetto delle riflessioni che caratterizzerà la giornata internazionale dell’infermiere che sarà celebrata anche a Ragusa. La giornata cade il 12 maggio ma stavolta il Collegio professionale Ipasvi di Ragusa ha deciso di celebrarla sabato 13, a partire dalle 9,30, presso la sala conferenze “Pippo Tumino” della Cna in via Psaumida 38. Nella prima parte della giornata ci sarà un evento formativo Ecm con la presenza del farmacista Luca Guccione che relazionerà su “La nuova farmacia dei servizi: uno snodo fondamentale per il sistema sanitario italiano”. A seguire Giovanni Valerio, consigliere Cda Enpapi, parlerà de “L’infermiere libero professionista nel nuovo scenario assistenziale” mentre Daniele Scapellato, componente del direttivo Ipasvi, si occuperà di illustrare il “Ruolo dell’infermiere nella farmacia dei servizi, aspetti normativi, organizzativi e gestionali”. Un altro momento atteso della giornata è quello della tradizionale premiazione per il 25esimo anno di iscrizione al Collegio di Ragusa. Ad essere interessati saranno 102 iscritti.

Inaugurazione alla Questura di Ragusa della sala multimediale Antonio Manganelli

ISOLA DEL GIGLIO, ITALY - SEPTEMBER 17: Government Deputy Commissioner for Concordia Emergency Franco Gabrielli is welcomed by Giglio island locals and journalists during the press conference after the parbuckling operation which succesfully uprighted the Costa Concordia, on September 17, 2013 in Isola del Giglio, Italy. Work began yesterday to salvage the vessel, which sank on January 12, 2012. The procedure, known as parbuckling, had never been carried out on a vessel as large as Costa Concordia before. (Photo by Laura Lezza/Getty Images)

Alla  Questura di Ragusa è stata inaugurata la sala multimediale per l’addestramento del personale, intitolata alla memoria del compianto Prefetto Antonio Manganelli. L’idea di progettare la sala corsi multimediale nasce dall’esigenza di adeguare grazie alle tecnologie informatiche l’aggiornamento del personale della Polizia di Stato chiamato a più dinamiche modalità operative. Un’occasione, questa, di confermata vicinanza del Capo della Polizia Franco Gabrielli che, in visita alla Questura di Ragusa, ha incontrato gli uomini e le donne che lavorano nella Polizia di Stato. Il Capo della Polizia ha inteso visitare l’Hot Spot di Pozzallo, dove il personale della Polizia di Stato è fortemente impegnato. Accolto dalle autorità civili e militari presso la Sala Raciti, il Capo della Polizia – Direttore Generale della P.S. ha rivolto un breve saluto, successivamente ha avuto luogo il momento celebrativo della scopertura della targa da parte della signora Manganelli che ha espresso un sentito e commosso ringraziamento. La benedizione da parte del Vescovo Carmelo Cuttitta ed il taglio del nastro di Franco Gabrielli hanno sugellato un intenso momento di partecipata emozione. Sono stati i ragazzi del Liceo Artistico Galileo Ferraris di Ragusa con le loro tempere a decorareo la sala corsi multimediale Antonio Manganelli.

“RITRATTI IMPERIALI”

Ritratti Imperatori a CamarinaSarà il Direttore del Dipartimento delle Antichità della Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen, l’Archeologo Jan Kingberg Jacobsen, a presentare al pubblico i ritratti di Caracalla, di Giulio Vero Massimo, di Balbino e di Gallieno il 12 maggio alle ore 17,30 al Museo di Camarina, nel corso della cerimonia di inaugurazione della Mostra “Ritratti Imperiali”. «Con questa mostra – ha dichiarato Jacobsen – continua lo straordinario rapporto internazionale, costruito negli anni passati con altre mostre, fra il Museo di Camarina e la Glyptotek di Copenaghen. I cinque ritratti in marmo in prestito al Museo di Camarina testimoniano le straordinarie immagini degli imperatori della famiglia di Settimio Severo, e degli imperatori militari fino a Gallieno. La testa-ritratto di Gallieno (253-260 d. C.) è colossale, un vero capolavoro che precede la tetrarchia». La mostra, organizzata dal Polo Regionale di Ragusa, diretto da Carmela Bonanno, rimarrà aperta fino al 30 settembre. In occasione dell’inaugurazione è stato edito un catalogo che sarò distribuito al pubblico, con testi di C. Bonanno, G. Distefano, J. Kindberg Jacobsen, G. P. Mittica.

INSIEME IN CITTA’

I-partecipanti-alla-passeggiata-di-domenica-scorsa

Continuano le attività del Laboratorio di Urbanistica Partecipata di Ragusa. “Un problema cruciale del Centro Storico di Ragusa Superiore è quello della rigenerazione urbana: come ridare un senso a spazi ed edifici pubblici e privati non debitamente utilizzati o abbandonati. Al fine di costituire una rete di organizzazioni e associazioni di cittadini che possa contare sull’Amministrazione Comunale per sviluppare, magari in forma sperimentale, progetti di recupero e di riuso abbiamo proposto al Tavolo di concertazione del Centro Storico di Ragusa Superiore di partecipare alla nostra prossima passeggiata, che abbiamo organizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, con la C.N.A. e con la Fondazione Architetti sul tema: Il riuso degli spazi inutilizzati per rigenerare la città”. L’appuntamento è previsto per le ore 16,30 di sabato 20 maggio in Piazza San Giovanni.

Fon.Coop  Cooperare e Formare, Convegno a Ragusa

legacoop

Lunedì 15 Maggio alle ore 10,00 presso la sala riunioni di “Progetto Natura”, Zona Industriale III Fase, si terrà  un Convegno organizzato da Legacoop Sud Sicilia. L’introduzione dei lavori è affidata a Pino Occhipinti, Presidente Legacoop Sicilia. Seguirà la presentazione generale del Fondo, offerta e canali di finanziamento, modalità di adesione a cura di Gabriella Urbani, responsabile Comunicazione e Marketing Fon. Coop, quindi ci sarà un “Approfondimento avviso standard di rotazione attualmente aperto (Avviso 37)” da parte di Cecilia Olimpieri, responsabile avvisi Fondo di Rotazione di Fon. Coop. A seguire Valentina Russo, assistente tecnico Fon.Coop Sicilia e Sardegna parlerà su “Promozione e sensibilizzazione all’adesione per le cooperative associate e non”. Nella tarda mattina Pietro Piro, Presidente Legacoop Sicilia terrà le conclusioni9 del Convegno.

Campione mondiale di biliardo al liceo Fermi di Ragusa

marco-zanetti

Ancora appuntamenti importanti al Fermi di Ragusa in ambito sportivo, questo giovedì 11 il pluricampione mondiale Marco Zanetti, recentemente medaglia d’oro al Campionato europeo 2017, incontrerà gli studenti che hanno seguito il biliardo come disciplina sportiva nel loro curriculum di studi.  Zanetti sarà accompagnato dall’atleta ragusano Roberto Turlà referente provinciale della federazione di biliardo. L’incontro è stato fortemente voluto dal prof. Roberto Criscione e dal prof. Carmelo Messina, docenti di scienze motorie presso la sezione sportiva del Liceo Fermi di Ragusa. Marco Zanetti più volte campione italiano in varie categorie, ha iniziato a giocare a biliardo, specializzandosi nella carambola, in giovane età.  Nel 2002 ha vinto il campionato del mondo carambola tre sponde ed è stato nominato, nello stesso anno, giocatore dell’anno. Nel novembre 2008 ha vinto il suo secondo titolo di campione del mondo.

Scroll To Top
Descargar musica