24-04-2017

YOUPOLIS A MAGGIO COMPIE CINQUE ANNI

youpolislogoProtagonismo civico tra formazione ed azione concreta: cinque anni di un lavoro di squadra fatto con entusiasmo dai giovani e dalle loro idee; una realtà associativa concepita come “palestra di impegno”.
A maggio 2017, Youpolis festeggerà il suo primo lustro di vita: una realtà nata a Ragusa e che si è espansa a Chiaramonte Gulfi, Rosolini, Giarre e, con la nascita dell’omologa associazione, nelle Marche. Anni in cui, attraverso un lavoro di squadra questi giovani con competenza e passione si sono espressi con riflessioni sulla stampa, proposte alle amministrazioni locali, fino alla creazione diretta di iniziative ed attività. Numerose le manifestazioni ideate per confronti e riflessioni tra cui: “L’uomo d’onore non paga il pizzo”, “Forum del Centro Storico”, “Inventarsi il Futuro: giovani ed impresa”, “Turismo Ambientale”, “Lo Stato dell’Arte: questioni e sfide dell’essere creativi”, “Scegliere consapevolmente, partecipare davvero”. Dal 2014 i giovani di Youpolis danno una mano all’organizzazione del noto festival “A tutto Volume” curando le squadre dei volontari e alcuni eventi collaterali tra cui il reading sull’adolescenza “Creature Nude” (2014) e “Se io avrei” (2015), divertente spettacolo dedicato agli errori grammaticali ai tempi dei social network. L’11 gennaio 2015, parallelamente alle storiche celebrazioni religiose che da sempre si svolgono, per la prima volta Ragusa si ferma per ricordare civicamente il terremoto del 1693 con “La memoria e dell’orgoglio”, evento concepito da Youpolis (che a tale scopo aveva proposto un progetto al Comune di Ragusa) volto alla commemorazione delle vittime del sisma e al ricordo dei nostri padri che, riuscendo a creare dalle macerie, vanno intesi come un modello davanti alla crisi attuale. L’amministrazione comunale ha organizzato l’evento e istituzionalizzato la giornata e, nel 2017, è stata organizzata la terza edizione, coinvolgendo in più punti i centri storici di Ragusa Ibla e Ragusa Superiore e diverse associazioni partner. Tra le ultime attività, la mostra e calendario di eventi “Le colonne d’Ercole” a Palazzo Schininà; la proposta e la realizzazione operativa di “#corsoliberato”, l’iniziativa che ha previsto la chiusura del Corso Vittorio Veneto ogni sabato sera creando un’area pedonale per agevolare la movida notturna.. Youpolis pochi giorni fa e’ stata accolta al tavolo permanente del centro storico di Ragusa istituito dall’amministrazione comunale. Di  Youpolis ha parlato anche la recente inchiesta di “Repubblica Palermo” su giovani e politica. “Siamo molto felici di aver rappresentato una presenza costante, nella sua semplicità, all’interno del panorama cittadino” dichiara Simone Digrandi, Presidente uscente dell’Associazione. “Ed è con la formula di sempre che Youpolis continuerà ad operare nei prossimi anni. Vogliamo inoltre che questo compleanno possa essere vissuto in una maniera speciale”.

On.Nino Minardo chiede presidi sanitari speciali organizzati per gli sbarchi dei migranti

 

foto sbarchi pozzallo“È necessaria ed opportuna l’istituzione di presidi sanitari speciali organizzati sui luoghi di maggiore affluenza di sbarchi dei migranti come Pozzallo ed invito il Governo a prestare più attenzione ed avere maggiore sensibilità riguardo le problematiche legate ai controlli sanitari che scaturiscono dall’emergenza a tutela della salute degli operatori, dei cittadini e nel rispetto di territori a forte rilevanza turistica che potrebbero subire effetti negativi dal poco impegno al riguardo. La Sicilia ed in particolare la provincia di Ragusa presentano le maggiori problematiche per la ricezione dei migranti per cui occorre un’implementazione dei controlli sanitari soprattutto  per gli operatori che ogni giorno svolgono la loro attività confrontandosi con i migranti che provengono dagli Stati africani e dei quali non si conosce il loro effettivo stato di salute. Se i nostri operatori garantiscono il diritto alla salute ai migranti è doveroso che il Governo faccia il possibile per garantirlo agli operatori sanitari che accolgono ogni giorno centinaia di profughi. Una problematica che porrò nuovamente all’attenzione del Governo”. Così Minardo che continua a battere sull’argomento nonostante un suo ordine del giorno non sia stato inserito nel decreto legge immigrazione.

CINEMA LUMIERE

downloadAl Lumiere in programmazione settimanale dal 13 al 19 Aprile (18:30 e 21:30) “Lasciati andare” con Toni Servillo, Carla Signoris e Luca Marinelli. Lunedì 17 unico spettacolo ore 21:30. Torna al cinema Lumière Toni Servillo, questa volta nei panni di Elia, uno psicanalista ormai avanti con gli anni, che tiene tutti a distanza di sicurezza, persino la sua ex moglie Giovanna (Carla Signoris), che vive nell’appartamento di fronte e con cui continua a condividere il bucato e qualche serata al teatro dell’Opera. Quel che si dice un’esistenza avara d’emozioni, che Elia sublima mangiando dolci di nascosto e in gran quantità, finché un giorno, a causa di un lieve malore, è costretto a mettersi a dieta e a iscriversi in palestra. Ed è così che nella sua vita irrompe Claudia (Veronica Echegui), una personal trainer buffa ed eccentrica, con il culto del corpo, nessun timore reverenziale per i cervelloni fuori forma come lui e un’innata capacità di trascinare nei suoi casini chiunque le capiti a tiro.

INSIEME IN CITTA’, PASQUETTA NELLA CAVA SANTA DOMENICA DI RAGUSA

1432221725-0-cava-santa-domenica-spettacoli-rinviati-per-colpa-di-chiAnche quest’anno l’associazione culturale Insieme in città propone di trascorrere la Pasquetta nella Cava Santa Domenica.”Potremo così fare un consuntivo dei lavori fin qui eseguiti dal Comune di Ragusa per migliorare l’accessibilità dei luoghi in vista della realizzazione del Parco Urbano dei Valloni e delle Latomie. L’iniziativa vuole essere uno stimolo, nei confronti del Comune, a raccogliere le esigenze e le proposte di utilizzo al meglio del Parco affinché questo venga sentito dai cittadini ragusani come un esempio di bene comune condiviso per la rigenerazione della città”. Il tema dell’escursione sarà quindi: Pasquetta nel Parco Urbano dei Valloni e delle Latomie. L’appuntamento è in Piazza San Giovanni, alle ore 10,00 di lunedì 17 aprile 2017. Da qui si raggiungerà la Via Natalelli per scendere nella Cava. Sarà possibile consumare il pranzo al sacco nello spazio attrezzato sotto gli archi del Ponte Vecchio. Dopo l’intervallo del pranzo è in programma il percorso del sentiero panoramico realizzato dal Comune intorno al Convento del Carmine. L’associazione aggiunge: “Durante la visita vi invitiamo a formulare proposte o osservazioni sulla realizzazione del parco, che saranno discusse in occasione della assemblea ordinaria dei soci che si terrà venerdì 5 maggio alle ore 18,30 nei locali della Parrocchia dell’Angelo Custode, in Corso Vittorio Veneto 328. Ci impegniamo a fare pervenire al Comune gli esiti delle proposte avanzate”.

PRESENTATA IN PROVINCIA DI RAGUSA LA LISTA A SOSTEGNO DELLA CANDIDATURA DI ANDREA ORLANDO  A SEGRETARIO NAZIONALE DEL PD

IMG-20170409-WA0011“La candidatura di Andrea Orlando alla segreteria del PD vuole essere un ritorno allo spirito originario del partito per recuperare lo scollamento del partito dal nostro popolo che si è evidenziato in occasione del referendum del 4 dicembre. Torniamo ad ascoltare il nostro popolo e a parlare col nostro popolo”. Queste le parole dette da Orlando alla convenzione nazionale.  Fra i dirigenti del partito che a livello provinciale sostengono Orlando c’è il ragusano Vito Piruzza che dichiara: “non si tratta di slogan, ma di un progetto di azione politica e noi questo progetto vogliamo viverlo concretamente  e non solo a parole e abbiamo cominciato dalla compilazione della lista. Una giovane di 28 anni, uno stimato operatore economico, una docente di sostegno nelle scuole superiori e un docente universitario: ecco la nostra lista! Nessun “professionista” della politica, ma tutte persone che da anni militano attivamente nel partito svolgendo la loro azione politica e sociale nella società, e privilegiando lo spirito di squadra alla pur legittima ambizione personale. Persone che non usano come linguaggio il politichese ma che porteranno dentro l’Assemblea Nazionale del PD i sogni e le aspirazioni dei segmenti di società che da sempre costituiscono il mondo vitale del centrosinistra”. Ecco i nomi: Federica Giadone, Emanuele Occhipinti, Rosa Battaglia, Giancarlo Poidomani.

PROSEGUONO I RITI DELLA SETTIMANA SANTA ALL’OSPEDALE CIVILE DI RAGUSA

Settimana santa 2016 lavanda dei piedi ai diversamente abiliSarà un giorno carico di calore umano. Per accogliere i doni lasciati in eredità dal Signore. Una giornata in cui sarà possibile rafforzare i vincoli che uniscono i fratelli nella fede. Questo il significato della messa “In coena domini” con il rito della lavanda dei piedi che domani, Giovedì santo, sarà celebrata a partire dalle 17 nella cappella dell’ospedale Civile di Ragusa. La funzione religiosa sarà animata dall’associazione Albachiara e dall’associazione di comicoterapia “Ci ridiamo su”. Saranno presenti i componenti della consulta dell’ufficio per la Pastorale della salute, dalla cappellania ospedaliera, i medici, gli operatori sanitari, i volontari dell’Avo. Proseguono, dunque, i riti della Settimana santa calendarizzati dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute diretto da don Giorgio Occhipinti. “Il Giovedì santo – spiega quest’ultimo – è il giorno in cui celebriamo Gesù che si è fatto pane spezzato e sangue versato per donarci la vita. La Cena del Signore nelle ore della sera è il nostro ringraziamento per i grandi doni che Gesù ha lasciato prima di morire: l’Eucaristia, il sacerdozio e il comandamento nuovo dell’amore. Durante la celebrazione si ripete il gesto di Gesù che lava i piedi ai suoi discepoli per dimostrare agli stessi che umiltà e servizio sono le espressioni più concrete del vero amore. Dopo avere compiuto questo gesto, proprio di un servo, Gesù dice: “Amatevi come io vi ho amato”, lasciandoci così il comandamento dell’amore”. Nella giornata di domani, inoltre, è in uso anche la visita al Santissimo sacramento durante le ore serali, i cosiddetti sepolcri”. Per quanto riguarda il Venerdì santo sono tre i momenti programmati dall’ufficio diocesano. Alle 10 ci sarà la Via Crucis in ospedale al Centro diurno Alzheimer animata dagli ospiti e dal personale del centro. Alle 17 si terrà la celebrazione della Passione del signore, nella cappella dell’ospedale, animata dall’associazione nazionale carabinieri di Ragusa. Alle 20, la Pastorale della salute parteciperà alla solenne processione dei simulacri del Cristo morto e dell’Addolorata che prenderà il via dal Duomo di San Giorgio.

 

 

Successo per il Musical Christi Passio proposto da Cantus Novo

Foto musical scicli 1 (2)Un folto pubblico ha accompagnato le esecuzioni del musical Christi Passio, proposto dal coro e dall’Orchestra “Cantus Novo” per i venerdì della Quaresima in diverse chiese parrocchiali delle diocesi di Ragusa, Noto e Caltagirone. Christi Passio è una Via Crucis musicale scritta e musicata da don Rino Farruggio, poeta e cantautore vittoriese. I brani immergono in un clima di spiritualità e meditazione sulle ultime ore della vita di Gesù: dal tradimento di Giuda all’incontro con le donne e il Cireneo, dall’abbraccio con la Madre Maria al dialogo con i ladroni, fino al momento struggente dell’affidamento a Dio Padre e la morte in Croce, preludio della Resurrezione. La narrazione musicale del dramma del Figlio di Dio che muore è riletta da Rino Farruggio con saggezza teologica e profondità esistenziale nei drammi dell’umanità. Ma l’angoscia nel musical di Farruggio è superata da una luce di speranza: l’amore è invincibile alla morte. La morte s’illude della sua vittoria ma già al terzo giorno Cristo davvero è risorto. La direzione del coro e dell’orchestra è stata magistralmente curata dal Maestro Giovanni Giaquinta che ha guidato nell’interpretazione dei brani i 60 elementi tra coristi e orchestrali, tra cui alcuni musicisti professionisti e i giovani studenti del Liceo Musicale “G. Verga” di Modica e dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania.                                

VITTORIA, SI TEME IL DECLASSAMENTO DEL REPARTO ORTOPEDIA

imgIl Consiglio comunale, nella seduta di lunedì, ha discusso una mozione sul tema della sanità e, in particolar modo, ha puntato l’attenzione sul timore legato al declassamento del reparto di Ortopedia dell’Ospedale Guzzardi. Dopo le dimissioni del precedente primario, infatti, ne è stato nominato uno proveniente da un altro Ospedale della provincia. Sin da subito l’Amministrazione Comunale ha espresso dubbi su questa scelta, temendo che potesse rappresentare il preludio al declassamento di Ortopedia. “Voglio ringraziare il Consiglio comunale e la Presidenza- ha dichiarato il vicesindaco, Andrea La Rosa- per aver permesso un dibattito che ha consentito un confronto sul tema della sanità nel nostro territorio, puntando l’attenzione sia sulle criticità e le difficoltà vissute oggi dalla sanità ipparina che sui rischi legati alla riorganizzazione della rete ospedaliera siciliana e ragusana. Adesso- aggiunge La Rosa- è importante che il civico consenso, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, sia attento e predisposto a difendere in ogni sede il nostro nosocomio. Non permetteremo a nessuno di danneggiare la struttura ospedaliera. Ci aspettiamo da parte del Governo regionale e dalle istituzioni di questa provincia segnali concreti e positivi a tutela dei reparti importanti che non potranno essere negati alla nostra città. Condivido la proposta del presidente Nicosia di avviare, in sinergia tra Consiglio e Amministrazione, una interlocuzione con la dirigenza dell’Asp e con le Istituzioni regionali, indispensabile anche per  richiedere all’ Azienda Sanitaria Provinciale un intervento specifico sul reparto di Ortopedia e chiarire ogni dubbio sul tanto temuto   declassamento dello stesso reparto”.

Ragusa, controlli in azienda. Sequestrati quasi 200 capi di bestiame.

 

IMG_20170406_113743Continuano i controlli nelle aziende zootecniche da parte dei reparti territoriali coadiuvati dal Nucleo Antisofisticazione e Sanità e dall’Asp di Ragusa. Ancora una volta il controllo effettuato ad un’azienda sita nella zona di San Giacomo ha consentito di rilevare alcune violazioni sia di tipo penale sia amministrativo. L’ispezione dell’azienda ha infatti consentito di verificare l’assenza di una concimaia per la raccolta dello stallatico che è stato versato direttamente sul terreno, in violazione delle norme igienico-sanitarie. È stata inoltre rilevata la costruzione abusiva di ricoveri per animali, in totale assenza delle previste concessioni edilizie. Ultimo, ma non per importanza, è stato il controllo dei capi di bestiame, alcuni dei quali sono risultati non essere provvisti dei prescritti contrassegni auricolari e tatuaggi, per un totale di 110 suini, 57 bovini e 15 ovini, che sono stati sequestrati amministrativamente, per un valore di circa 150.000 euro. Il controllo, che rientra tra i servizi congiunti con reparti specializzati nelle materie igienico-sanitarie a tutela dei cittadini e dei consumatori, ha dimostrato ancora una volta quanto i titolari di alcune aziende, in totale violazione delle normative previste, pur di ottenere il massimo guadagno, non si curino di adottare i provvedimenti necessari a ridurre al minimo il rischio di contaminazione delle matrici ambientali e degli animali.

AL “SOL&AGRIFOOD” DI VERONA LA DEGUSTAZIONE PROFESSIONALE DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA PROMOSSA DALLA CAMERA DI COMMERIO DI RAGUSA

Rosa Chiaramonte e Giuseppe Cicero a VeronaIl presidente del Consorzio Dop Monti Iblei, Giuseppe Arezzo, in questi giorni al Vinitaly di Verona, che tra l’altro ospita il Sol&Agrifood, per promuovere i prodotti delle aziende associate all’ente consortile di tutela dell’olio extravergine d’oliva, ha partecipato, ieri, alla degustazione professionale promossa, per i buyers nazionali e internazionali, dalla Camera di Commercio di Ragusa. Ad introdurre l’iniziativa il vicepresidente Camcom, Rosa Chiaramonte, mentre a guidare l’appuntamento è stato Giuseppe Cicero, capo panel del comitato di assaggio istituito in seno all’ente camerale. “Non solo l’iniziativa è perfettamente riuscita – commenta il presidente Arezzo – ma c’è stata la concreta opportunità, proprio grazie alla esposizione semplice e allo stesso tempo ricca di contenuti concretizzata per i presenti dal dottore Cicero, di predisporre contatti specifici con potenziali acquirenti dei prodotti delle aziende nostre associate. Insomma, una vetrina di grande prestigio al “Sol&Agrifood” che, non a caso, ci ha permesso di esaltare le qualità del nostro olio extravergine abbinando questo percorso a delle dinamiche di commercializzazione che porteranno dei sicuri benefici per le imprese che il consorzio raggruppa. In questo modo favoriremo ulteriormente il consumo di olio extravergine di oliva Dop che significa fare in modo che ci si avvicini sempre di più al territorio di origine, alla sua storia, alle sue tradizioni, cosicché possa essere apprezzato il frutto del lavoro dell’uomo. Ringraziamo dunque la Camera di Commercio di Ragusa per questa degustazione professionale che ha consentito di ampliare le percezioni sensoriali ai vari partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia, d’Europa e, anche, del resto del mondo”.

La mostra ‘Zodiaco’ di Giovanni Robustelli fruibile sino al 15 maggio nei locali della Galleria Soquadro in via N.Colayanni a Ragusa

Mostra Zodiaco - Giovanni Robustelli (4)È stato il pubblico delle grandi occasioni ad arricchire di significati l’inaugurazione della mostra ‘Zodiaco’ di Giovanni Robustelli, sabato pomeriggio, nei locali della Galleria Soquadro a Ragusa in via Napoleone Colayanni, curata dalla gallerista Susanna Occhipinti. Dodici lastre di zinco da una parte, realizzate con il sostegno tecnico dello stampatore Loredana Amenta di Scicli. Dall’altra, i dodici segni realizzati attraverso la tecnica calcografica dell’acquaforte. Un lavoro che è nato dal desiderio di Robustelli di misurarsi con un tema ancestrale, caro a tantissimi artisti che nei secoli hanno ravvisato nello zodiaco un tema da approfondire e da cui trarre ispirazione. “Il segno dei Gemelli – ha spiegato Robustelli – tra tutti mi ha particolarmente affascinato perché celebra la forza dei due eroici gemelli del mito greco Càstore e Pollùce, riconosciuti anche con la denominazione Dioscuri, figli di Zeus e fratelli di Elena che appaiono inseparabilmente anche sotto l’afflato che li unisce. Uno che indica il cielo e l’altro la terra, fedele interpretazione del mondo platonico e di quello aristotelico”. A curare la prefazione è stato Salvatore Schembari, anch’egli gallerista, uomo di grandi conoscenze trasversali, e cultore dell’astrologia e dell’arte in generale, e quella ad essa collegata, che ha scritto: “Incidere su una lastra, preparata per l’acquaforte, con una punta sottile, per poi trovarsi imbrigliato nei misteri di un tratto personalissimo, occulto e profondo, non credo che si discosti molto dalla naturale propensione di Robustelli a disegnare ovunque e sempre su qualsiasi supporto o materia che ne accenda la profetica immaginazione. Si trattasse pure di dare sfogo solo a una sua magnifica ‘ossessione’, Giovanni con le proprie illustrazioni, i disegni, gli acquarelli, gli olii giunge a un equilibrio formale assolutamente raro che può essere colto anche da un occhio distratto o abbastanza distante dalle suggestioni estetiche dell’arte contemporanea”.

Modica, Madonna Vasa Vasa: una domenica ricca di appuntamenti

dsc02398Si avvicina la Santa Pasqua che a Modica vuol dire anche Madonna Vasa Vasa. Quella del 2017 si annuncia come l’edizione più chiacchierata anche a causa di alcune polemiche sorte nei giorni scorsi dopo che è stato ufficializzato il “raddoppio” della manifestazione in orario serale con annessa visita alla Chiesa Madre di S.Giorgio, evento che non si verificava dal 1897. Sarà la seconda edizione “ by night”, dopo che l’anno scorso la processione aveva toccato la Basilica della Madonna delle Grazie riscuotendo un grandissimo successo in termini di gradimento e presenze. Si comincerà come da tradizione secolare la domenica mattina con la Santa Messa alle ore 10:00 nella Chiesa di S.Maria di Betlem. Alle 11:00 l’uscita dei due simulacri che affronteranno il classico percorso per le vie del centro storico per incontrarsi a mezzogiorno in punto in Piazza Monumento dove ci sarà il primo bacio, seguito poi da uno di fronte la Chiesa di S.Pietro ed un altro prima del rientro a S.Maria. La sera alle 20:00 è prevista la nuova uscita dalla Chiesa di S.Maria. Le statue della Madonna e del Cristo Risorto risaliranno per Corso Umberto per immettersi in Corso Garibaldi. Qui, all’incrocio con Corso S.Giorgio, il corteo troverà l’Associazione Portatori di S.Giorgio che “scorterà” la processione fino alla scalinata di S.Giorgio dove, ad attendere, troveranno il Santo Cavaliere. Ci saranno il bacio e lo spettacolo pirotecnico. Visto l’altissimo numero di visitatori che sono attesi, il Comandante della Polizia Locale, Saro Cannizzaro, ha predisposto un servizio di navetta che partirà alle 9:30 di mattina e alle 18:00 ininterrottamente fino a mezzanotte per evitare disagi vista l’esiguità dei posti auto in centro storico. Le navette partiranno da Treppiedi e dal Vincenzo Barone e fermeranno in Piazza Corrado Rizzone.

Ragusa, arrestati due italiani per tentato furto in abitazione

furti-in-casa550Non abbassano mai la guardia i militari della Compagnia di Ragusa, che durante i servizi esterni attuano una continua attività di contrasto al fenomeno dei furti in abitazione, con particolare riferimento alle zone residenziali ed alle zone periferiche della città. Ed è proprio grazie al tempestivo intervento di una pattuglia che, lunedì pomeriggio, due ladruncoli sono stati fermati ed arrestati dopo aver infranto il vetro della portafinestra di una villa in contrada Varino. L’allarme della villa ha allertato i proprietari che hanno subito richiesto l’intervento tramite il 112 e, nonostante il tentativo di fuga per i campi circostanti, i militari sono riusciti a braccare la coppia, un uomo ed una donna che erano quasi ritornati alla loro autovettura con l’intenzione di scappare e far perdere le proprie tracce. I due vittoriesi, un 44enne i con precedenti di polizia ed una 34enne incensurata sono stati entrambi arrestati per tentato furto in  abitazione, la loro autovettura sottoposta a sequestro perché priva di copertura assicurativa.

 

Giovedì prossimo si inaugura a Ragusa Ibla una nuova “Casa dell’acqua”

Casa-dellacquaUna nuova “Casa dell’acqua” sarà presto a disposizione della cittadinanza. Alle ore 11 di giovedì 13 aprile a Largo San Paolo – Ragusa Ibla, verrà infatti inaugurata la “Casablu – sistema acqua” che è stata installata nel antico quartiere della città dalla società Fonte Nuova s.r.l. La società che garantisce questo servizio inoltre, per promuovere ed incentivare l’utilizzo della “Casa dell’acqua” garantirà ai possessori di “Casablu Card” fino al 20 aprile prossimo, la fornitura gratuita dal nuovo distributore sia di acqua naturale microfiltrata, sia di quella gasata refrigerata.Alla cerimonia di inaugurazione Il sindaco Federico Piccitto e l’assessore all’energia ed ambiente Antonio Zanotto.  Quest’ultimo amministratore intervenendo sull’importanza del nuovo servizio dichiara: “I distributori  automatici d’acqua che sono stati installati in città servono ad incentivare l’utilizzo da parte dei cittadini di questo particolare servizio utile a ridurre  il consumo delle bottiglie in plastica, contenitori che vengono utilizzati per l’imbottigliamento industriale delle acque minerali, che contribuiscono inevitabilmente ad aumentare la quantità dei rifiuti”.

 

La Polizia di Stato sequestra cavallo di probabile provenienza furtiva, si cerca il proprietario

cavalloLa Polizia a seguito di una perquisizione nelle campagne di Vittoria ha sequestrato un cavallo di probabile provenienza furtiva. La scorsa settimana, su segnalazione di un cittadino al 113 che denunciava la presenza di persone sospette all’interno di un casolare, veniva disposta una perquisizione la locale di un’azienda agricola nel vittoriese. La segnalazione conteneva elementi di forte preoccupazione come la presenza di armi e veicoli rubati poi rivelatasi negativa. All’interno veniva trovato un cavallo. Il veterinario dell’ASP di Ragusa ha constatato che il cavallo era privo di micro chip e pertanto non era possibile individuare il proprietario. Il titolare dell’azienda attualmente è indagato per ricettazione anche perché non ha saputo riferire in alcun modo dove avesse acquistato il cavallo se non genericamente di averlo ricevuto da un uomo di Licata. Questa la foto del cavallo al fine di individuare il legittimo proprietario per l’immediata restituzione.

 

                                                                                                           

                                                                 

Rigenerazione urbana e prevenzione antisismica

Incerpi e AlecciOltre 52mila imprese out, un terzo del fatturato e altrettanto del valore aggiunto crollato da 23,8 a 15,8 miliardi. Una crisi profonda che ha devastato l’economia italiana tra il 2008 e il 2016 colpendo in particolare il settore delle costruzioni che ha perso in otto anni imprese, fatturato e occupazione. Ecco perché è indispensabile un pacchetto straordinario di misure per arrestare l’emorragia e cercare di avviare la ripresa di un comparto che non ha mai visto l’uscita dal tunnel. Il grido d’allarme è stato lanciato durante il convegno promosso dalla Cna costruzioni sul tema “Rigenerazione urbana, riqualificazione energetica e prevenzione antisismica: le nuove frontiere dell’edilizia”. Per la Cna l’impegno del Governo nazionale sul progetto casa deve continuare. Parola del presidente nazionale della Cna costruzioni, Rinaldo Incerpi, che ha voluto essere presente all’importante momento di confronto tenutosi nella sala conferenze Pippo Tumino della Cna di Ragusa. C’erano anche il presidente regionale Cna Sicilia, Pippo Cascone, il presidente della Cna territoriale di Ragusa, Giuseppe Santocono, il presidente provinciale Cna costruzioni, Bartolomeo Alecci, con il responsabile organizzativo Vittorio Schininà. “Naturalmente il governo – ha detto Incerpi – in questo periodo sta affrontando il tema in maniera abbastanza concreta. L’importanza è che continui su questo passo. Stiamo seguendo, come Cna costruzioni, tutto quello che sta accadendo, passo dopo passo. E prefiguriamo delle possibili soluzioni attraverso strumenti come reti d’impresa e consorzi, insomma dove c’è un’aggregazione delle imprese, perché queste ultime devono evolversi rispetto a una decina di anni visto che il mercato è cambiato e non è più lo stesso rispetto ad allora. Ecco perché le imprese devono essere adeguate al cambiamento culturale ed economico dell’edilizia che sta modificando”. Al convegno ha preso parte anche Carmelo Frittitta, dirigente generale dell’assessorato Territorio e ambiente della Regione Sicilia. “La scelta del governo – ha aggiunto – è stata quella di predisporre molti interventi in modo tale che tutto il territorio siciliano fosse interessato. La provincia di Ragusa, a tal proposito, è destinataria di numerosi interventi anche in materia di dissesto e soprattutto di prevenzione dell’erosione costiera”.

AL “SOL&AGRIFOOD” DI VERONA IL CONSORZIO DOP MONTI IBLEI

Giuseppe Arezzo, Silvana Raniolo e Giovanni Calcaterra a VeronaTra i prodotti che stanno riscuotendo, in questi giorni, grande successo al Sol&Agrifood, ospitato all’interno del Vinitaly di Verona, anche l’olio della Tenuta Bastonaca. E’ l’extravergine di Carolea, una cultivar originaria della Calabria e che però, anche in provincia di Ragusa, grazie a Silvana Raniolo e Giovanni Calcaterra, che coltivano le loro mille piante di Carolea con metodi naturali, ha conquistato un proprio spazio. “E’ si tratta di uno spazio decisamente di nicchia – dice il presidente del Consorzio Dop Monti Iblei, Giuseppe Arezzo – che, anche a Verona, sta suscitando un notevole interesse. E’ opportuno precisare che quest’olio extravergine, non essendo Dop, non può rientrare tra quelli associati al nostro consorzio. Ma è comunque missione della nostra realtà consortile promuovere tutte le varietà di olio che il territorio è in grado di produrre. Come stiamo facendo in questi giorni a Verona dove le nostre produzioni, ancora una volta, dimostrano di essere tra quelle più pregiate sul piano qualitativo e organolettico, determinando una notevole attenzione da parte dei buyers internazionali”.

 

 

 

CHIRURGIA MINIINVASIVA PER ASPORTARE LE METASTASI EPATICHE: UNA OPPORTUNITA’ PER I PAZIENTI CON TUMORE DEL COLON ALLA CHIRURGIA DI RAGUSA

 

hqdefaultL’equipe chirurgica del Dr. Gianluca Di Mauro, affiancata dall’attento lavoro dell’equipe di Anestesia e Rianimazione diretta dal Dr. Luigi  Rabito, ha realizzato  un importante intervento di resezione di fegato attraverso cinque fori centimetrici. Un uomo di 77 anni, già operato, un anno prima,  di tumore del  colon e sottoposto a chemioterapia presso l’Oncologia medica di Ragusa, ha avuto bisogno della chirurgia per la presenza di metastasi epatiche.  L’intervento in laparoscopia è durata poco più di tre ore e ha previsto: la mobilizzazione di tutto il fegato dalle aderenze con le strutture anatomiche vicine (muscolo diaframma, rene e surrene destro, vena cava sottoepatica); l’esplorazione dell’organo alla luce infrarossa che ha confermato la sede e l’unicità della lesione metastatica (tecnica praticata da pochi centri in Italia); la resezione della porzione del fegato comprendente la metastasi e  l’asportazione della colecisti. Il paziente ha perso pochissimo  sangue da non richiedere alcuna trasfusione; infatti prima giornata è tornato a camminare e si è rialimentato. In ottava giornata è tornato a casa senza complicanze. Da qualche mese questo tipo di chirurgia resettiva finalizzata all’asportazione di metastasi epatiche viene effettuata anche presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale 1 dell’Ospedale Civile di Ragusa arricchendo così l’offerta terapeutica per i malati oncologici. Questo trattamento richiede un lavoro di squadra tra chirurghi, radiologi, oncologi e radioterapisti Il fegato rappresenta la sede più frequente di metastasi da carcinoma colorettale e, nella maggioranza dei casi, l’interessamento epatico determina la durata e la qualità di vita del paziente. Circa il 50% dei pazienti con tumore colo-rettale sviluppa o svilupperà metastasi epatiche durante il corso della malattia. I notevoli progressi nelle tecniche chirurgiche e farmacologiche e nella conoscenza della malattia hanno reso il tumore metastatico del fegato sempre più curabile, tanto che un paziente su tre con metastasi epatiche da tumore del colon-retto può sottoporsi a trattamenti con l’obiettivo di curare la malattia che con molta probabilità non si ripresenterà nei dieci anni successivi

Ragusa, Polizia Postale e delle Comunicazioni a rischio chiusura

downloadDe profundis della Polizia Postale e delle Comunicazioni che, a seguito di una annunciata riorganizzazione verrà fortemente ridimensionata nelle sue varie articolazioni periferiche; a farne le spese potrebbe essere anche la Sezione di Polizia Postale di Ragusa. Una scelta insensata, ad avviso del sindacato Silp Cgil, alla luce dell’importanza che stanno assumendo nel quadro generale della criminalità, i reati commessi con attraverso i mezzi informatici (truffe online, cyber bullismo, pedopornografia, furti di identità), destinati a crescere perché legati alla sempre maggiore informatizzazione della nostra società. “Fedeli a quello che è il nostro credo, affermiamo che non si può risparmiare sulla sicurezza; non si possono annullare anni di esperienza e professionalità di colleghi che, a seguito della chiusura degli uffici, verrebbero destinati ad altri incarichi, lasciando così interi territori senza punti di riferimento specifici per il contrasto al crimine informatico. E’ giusto razionalizzare le risorse, ma non tagliando le eccellenze e gli uffici che funzionano, operazione che nello specifico produrrebbe ben pochi effetti”.

Consegnati i diplomi ai dodici nuovi cuochi professionisti alla scuola “Nosco”

????????????????????????????????????

Sono stati consegnati  i diplomi di cuoco professionista ai dodici ragazzi impegnati nel corso di cucina della scuola “Nosco”. Giunto alla sesta edizione, il percorso formativo continua a offrire importanti opportunità di crescita umana e professionale. “La chiusura di una esperienza – sottolinea Tonino Solarino, presidente della Fondazione San Giovanni battista – corrisponde ad un momento di bilancio. Mi auguro che possiate avere appreso competenze professionali specifiche e competenze trasversali come la puntualità, il rispetto e l’impegno che si deve ad ogni impegno. Mi auguro, soprattutto, che riusciate ad essere manager e leader del vostro lavoro, ovvero che siate capaci di ottimizzare le vostre risorse mantenendo una visione ampia. Questo di oggi è un punto di partenza, ma è necessario che si continui ad investire sulla formazione con la consapevolezza e la sana umiltà di chi sa che si può sempre imparare. Giunti al termine del sesto corso di alta cucina è necessario ribadire un grande apprezzamenti a tutto lo staff della scuola Nosco che si conferma una realtà di alto livello”. “Ogni corso è diverso dal precedente – affermano lo chef Giovanni Galesi – e gli strumenti che cerchiamo di offrire sono  uguali per tutti. Sta ad ognuno degli studenti cercare di svilupparli nel miglior modo possibile”. “I giovani con i quali abbiamo lavorato finora – prosegue lo chef Roberto La Cognata – sfatano il luogo comune che li vorrebbe disimpegnati. Il corso che proponiamo è molto impegnativo. Il fatto che negli anni molti di loro abbiano trovato un lavoro nel settore della ristorazione conferma il loro ed il nostro valore”. La fine del corso ha previsto anche la consegna della borsa di studio dedicata a “Simone Carbone”, brillante studente di Nosco scomparso prematuramente. Quest’anno il premio è andata a Luca Craparotta di Augusta.

Scroll To Top
Descargar musica