23-10-2017

Disservizi idrici nella parte alta di Modica Sorda sino a mercoledì

 maltempo

Ci saranno disservizi idrici nella parte alta del quartiere Sorda a causa del funzionamento a basso regime dei pozzi Michelica 1 e Michelica 2. Le intemperie atmosferiche di domenica hanno provocato dei guasti alla cabina dell’Enel che alimenta le pompe idriche dei due pozzi. L’Enel entro martedì dovrebbe completare i lavori di riparazione in modo che i due pozzi possano pompare acqua nella conduttura a pieno regime. L’ufficio idrico del Comune di Modica informa che l’erogazione idrica tornerà regolare entro la giornata di mercoledì 19 luglio.

Sanità a Ragusa, al fondo non c’è fondo

giovanni-iacono-830x480

Riceviamo dal consigliere comunale di Ragusa Giovanni Iacono (Partecipiamo) e pubblichiamo: “I cittadini continuano a subire la mala gestione della sanità a Ragusa. Da mesi all’u. o. di Radioterapia oncologica del M. P. Arezzo i pazienti sottoposti alle delicate terapie sono costretti ad interromperle perchè l’acceleratore lineare, improvvisamente, si blocca e si interrompono, conseguentemente, i fasci di elettroni e di fotoni che in quel determinato momento stanno colpendo le neoplasie maligne con una altissima precisione. In questi anni ho incalzato, spesso in assoluta solitudine, con dati di fatto ed argomentazioni documentate  i pessimi ‘piani’ aziendali della direzione dell’Asp di Ragusa, i tanti servizi smantellati e i disservizi creati fino alla farsa dell’ospedale e dell’inaugurazione ‘frettolosa’ di fine mandato, ma, evidentemente, al fondo non c’è fondo perchè questa vicenda dell’acceleratore lineare che si interrompe nel mezzo della cura, mi indigna e mi ferisce profondamente,  da cittadino e da rappresentate nel massimo consesso cittadino. L’acceleratore lineare, strumento di ultima generazione per combattere le cellule tumorali, a Ragusa funziona a singhiozzo e lo sapete perchè? Perchè l’acceleratore lineare funziona con tecnologia che necessita di un continuo flusso di acqua per raffreddare le macchine e quest’ acqua ‘va e viene’ (a Ragusa, tra l’altro, viene utilizzata per il raffreddamento l’acqua potabile e ‘ionizzata’ che va a perdersi). Non ritengo che per il raffreddamento si debba usare acqua potabile e quindi errore su errore!  Quando mi è stata segnalata la problematica ho ritenuto che il mancato flusso fosse determinato da disservizi idrici ed ho provveduto il 28 giugno scorso a segnalare ai tecnici del Comune la gravissima vicenda. I funzionari hanno, con professionalità e immediatezza, effettuato tutti gli accertamenti. I problemi sembrano derivare  dalla mancata verifica del funzionamento della rete interna all’ospedale, ivi compresi gli impianti di pressurizzazione e alimentazione dei sistemi di raffreddamento delle delicate apparecchiature utilizzate nella radioterapia oncologica. Da mesi all’Asp sopperiscono alla continua carenza idrica nelle cisterne mediante le autobotti senza provvedere a verificare se i galleggianti sono funzionati  o meno (come accertato dai tecnici del Comune), le portate, la presenza o meno di manometri, le cause della perdita di pressione, ecc ecc. La direzione sanitaria sembra sia a conoscenza, da mesi, della problematica e dei gravissimi disservizi per i pazienti costretti ad interrompere la terapia e tornare a casa  ma, ancora a luglio, tanti cittadini bisognosi di cure specialistiche e vitali, si vedono sospendere la cura e il servizio perchè l’acceleratore lineare si blocca !!! Tutto questo è vergognoso e inaccettabile e, qualora dovesse continuare, nei prossimi giorni insieme alle persone che hanno avuto interrotta la terapia e ad altri cittadini compieremo gesti eclatanti di civile e dura protesta!” Firmato Giovanni Iacono consigliere comunale Partecipiamo Ragusa

SINISTRA ITALIANA RAGUSA, ELETTO PRESIDENTE PROVINCIALE

elio pace

Elio Pace, 52 anni laureato in scienze agrarie e consulente per la qualità di produzione e sicurezza alimentare, è il nuovo presidente dell’ assemblea provinciale di Sinistra Italiana a Ragusa. Pace, in passato dirigente del Pds e successivamente coordinatore cittadino di Sel a Comiso, è stato eletto all’unanimità dall’assemblea del partito dopo un serrato dibattito incentrato sulle imminenti elezioni regionali e sulle elezioni amministrative nel 2018 a Ragusa. Nel corso del dibattito è emerso l’auspicio per una “rapida definizione di una strategia che punti ad alleanze che vadano oltre le forze che si collocano a sinistra del Pd perchè è avvertita la necessità di dare voce e rappresentanza ai movimenti locali e alla aggregazioni civiche progressiste per costruire una alternativa di speranza e discontinuità di governo per la Sicilia”. In tal senso Sinistra Italiana segue con interesse il confronto avviato a livello locale con il movimento “Ragusa prossima” e propone che si dia corpo ad “forum civico e progressista” nel capoluogo per definire il programma elettorale per costruire “la città degli esempi” in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno. 

Slot machine gratis online

slot-gratis (2)

Nel vasto panorama dei giochi online una categoria, piu’ di tutte, negli ultimi periodi, sta spopolando per richiesta e crescita esponenziale di business. Negli ultimi tempi, lo stato italiano ed i Monopoli hanno ben chiarito ogni aspetto legale per la possibilita’, da parte di multinazionali italiane e straniere, di raccogliere denaro proveniente da giochi d’azzardo online. Ecco cosi spuntare tantissimi siti di scommesse, casino e poker. I giochi che vengono ricercati di piu’ sono senza dubbio quelli del casino, dove ne fa da regina, la slot machine. Il passatempo preferito dagli italiani che ricercano, con la fortuna, di aggiudicarsi i meravigliosi jackpot che, a volte, raggiungo decine di migliaia di euro. La domanda dunque cresce, le ricerche sui principali motori di ricerca lievitano e, gioco forza, aumentano anche i siti e le promozioni ad esse associate. Capita infatti di vedere numerose pubblicita’ in televisione, di sentirne parlare alla radio, di intravvedere, sfogliando un giornale, nella nostra email e nei siti dove navighiamo, offerte esclusive dedicate a chi per la prima volta si registra su un nuovo sito di casino. Ce n’e’ per tutti i gusti: bonus primo, deposito, bonus rimborso sulle perdite e anche bonus slot machine senza deposito, ovvero la possibilita’, per un nuovo utente, di giocare e vincere soldi reali senza dover depositare. Quantita’ elevate di promozioni scommesse e bonus casino stanno letteralmente invadendo la nostra vita. La tecnologia aiuta gli strateghi marketing che mettono a disposizione tutti i giochi e le slot 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno. Tramite una connessione web internet e un qualsiasi smartphone, tablet o computer portatile, e’ possibile trasformare un rilassante viaggio in treno in un’esperienza adrenalinica e di fortuna magari giocando alla nuova slot machine o alla roulette: il tutto comodamente seduti e ovunque noi vogliamo. Ma come orientarsi in tutte queste promozioni e bonus? Quali sono le offerte che piu’ garantiscono una possibile vincita? Tutti i siti che si vedono sono legali? Queste sono solo alcune delle domande piu’ frequenti che si ricevono ed e’ per questo che nascono siti come slotwin.it, che recensisce tutti i migliori siti italiani legali, ufficialmente certificati dai Monopoli di Stato Italiani,  classificando tutte le promozioni migliori di ogni singolo sito. Tante guide al suo interno, come i trucchi slot machines, slot machine gratis online da poter giocare e testare prima di farlo con soldi reali, recensioni siti e slot e tanto altro ancora… una vera e propria guida web per i siti di casino e slot machine. Slotwin.it e’ l’unica guida davvero ben informata e completa per tutti i giocatori sia novizi che veterani. Slotwin.it mette in guardia ogni possibile giocatore dal fatto che il gioco possa diventare patologico. Il gioco e’ un divertimento e si basa anche sulla fortuna. Non esagerare, gioca il giusto!

Incidente stradale sulla Donnalucata-Cava D’Aliga: ferito scooterista

Incidente stradale 15 luglio 2017.SP 64 inter SP 61

La Polizia Provinciale ha rilevato venerdì pomeriggio un incidente stradale avvenuto sulla s.p. 64 Donnalucata-Cava D’Aliga all’intersezione con la s.p. 61 “Fumarie-Filippa”. Un’autovettura, mentre era in procinto all’incrocio ad immettersi sulla s.p. 61, non ha evitato l’impatto con uno scooter guidato da un modicano di 49 anni ma residente a Ragusa che ha avuto la peggio. Ricoverato in Ospedale per traumi e contusioni, ha avuto dai sanitari una prognosi di 30 giorni.

LA CASA PROTETTA PER ANZIANI E DISABILI DI VIA PSAUMIDA A RAGUSA RESTA UN MIRAGGIO

Casa protetta per anziani e disabili

“Dopo quattro anni di attività della Giunta Piccitto non si è ancora riusciti a cavare un ragno dal buco. La casa protetta per anziani e disabili di via Psaumida resta, purtroppo, un miraggio”. A denunciarlo è il consigliere del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando che aggiunge: “Nonostante le rassicurazioni provenienti dai due ex assessori al ramo, Gianflavio Brafa e Salvatore Martorana, e nonostante l’intento manifesto dell’amministrazione comunale di rendere fruibile il sito, siamo ancora in attesa della pubblicazione del bando per l’assegnazione della gestione della struttura e, più in generale, dell’espletamento delle procedure indispensabili per avviare, finalmente, il percorso necessario a rendere fruibile la casa protetta per anziani”. Morando afferma che è importante potere contare su una realtà del genere nella nostra città. “Per tutta una serie di motivi – continua – e per garantire ancora più servizi sul fronte sanitario alla popolazione anziana che sta diventando sempre più numerosa come, del resto, accade in tutto il Paese. Auspico che il sindaco e l’assessore al ramo possano fornire, finalmente, l’input dovuto all’accelerazione delle pratiche per garantire a Ragusa la piena operatività della casa protetta per anziani e disabili”.

CHIARAMONTE GULFI, ESTORSIONE AD UN ANZIANO: ARRESTATI DUE ALBANESI

 

RENJA MARSEL CL. 89

Nel tardo pomeriggio di venerdì i Carabinieri hanno tratto in arresto Musta Klevis, 23 anni, e Renja Marcel, 28 anni, con l’accusa di estorsione in concorso. I due giovani si erano presentati nel primo pomeriggio a casa di un 80enne, accusandolo di aver molestato la moglie di uno dei due e minacciandolo di consegnare loro di 5.000 euro, dileguandosi poi per le campagne chiaramontane. Da quel momento i due hanno iniziato a tempestare l’anziano di chiamate, dal tono minatorio, chiedendo insistentemente la somma convenuta. Il pensionato si è così subito rivolto ai Carabinieri, raccontando l’episodio e che, in compagnia di un amico, nella mattinata aveva dato un passaggio ad una ragazza albanese rimasta in panne e subito dopo era stato avvicinato dai due ragazzi che lo avevano minacciato costringendolo al pagamento della grossa somma di denaro, da effettuarsi in Contrada Coffa sulla SS. 514.  I militari, di concerto con il denunciante, hanno teso la trappola ai malviventi nella località stabilita. Da un’autovettura sono scesi i due ragazzi che, dopo aver parlato con la vittima, si sono fatti consegnare una busta contenente il denaro. I Carabinieri, nascosti tra la gente, sono intervenuti e li hanno bloccati, recuperando le banconote che i militari stessi, poco prima, avevano fotocopiato per provare l’avvenuto scambio. I due albanesi, senza precedenti penali, sono stati condotti presso la caserma di via dell’Alcanata da dove, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dott.ssa Monica Monego, dinanzi alla quale dovranno rispondere del reato di estorsione in concorso.

Un altro incidente stradale sulla Ragusa mare

Incidente stradale 14 luglio 2017

La Polizia Provinciale ha rilevato stamani un incidente stradale avvenuto sulla Ragusa Mare. Sono rimasti coinvolti due auto e una moto. La peggio è toccata al conducente dello scooter Honda, un ragusano di 49 anni, ch’è rimasto ferito nell’impatto ed è stato trasportato in Ospedale. Si è in attesa del referto.

CALABRESE ELETTO SEGRETARIO DELL’UNIONE COMUNALE PD DI RAGUSA

Assemblea delegati

L’elezione è avvenuta per acclamazione da parte della platea di 160 delegati riunitisi giovedì sera all’ex Ideal. L’assemblea ha anche provveduto a nominare i componenti della direzione, formata da 40 uomini e 40 donne, che sarà presieduta da Michele Sbezzi. Presidente dell’assemblea, invece, è stato eletto Alessandro Tumino mentre tesoriere sarà Sebastiano Lupo. Mariuccia Licitra, inoltre, sarà la responsabile del coordinamento Donne. In più, da subito è stato nominato responsabile dell’organizzazione Vincenzo Firrincieli. “Sono davvero onorato della fiducia che l’assemblea mi ha riservato – afferma Calabrese – ora comincia una sfida importante che dovrà portarci a fare crescere ancora di più il Pd nella città di Ragusa. Dobbiamo gettarci alle spalle le gelosie, le contrapposizioni, la determinazione a distruggere piuttosto che a costruire. In una parola, dobbiamo cambiare verso e questa è una occasione più unica che rara per fare in modo che la barra possa tornare di nuovo dritta”. Calabrese fa poi riferimento al Pd come a una importante realtà di centrosinistra che guarda con interesse a tessere alleanze con chi sta a sinistra del partito. “Ma è essenziale – aggiunge – che sia rispettato il ruolo del nostro partito e che nessuno ci guardi con pregiudizio. Il nostro sarà un Pd con lo sguardo aperto verso l’associazionismo moderato che dimostra di condividere il progetto democratico da portare avanti su un’idea forte per la nostra città. Ritengo che un Pd unito a Ragusa possa diventare volano di vittorie. Nessuno dimentichi che ad oggi siamo sempre il primo partito della città e vogliamo continuare ad esserlo”. Il presidente provinciale del Pd D’Asta sottolinea: “Faccio i migliori auguri al neosegretario con la consapevolezza che saprà interpretare al meglio quelle che sono le esigenze di una comunità democratica ritrovata in un suo percorso unitario. Un partito che ha bisogno, anche su base comunale, di essere rilanciato perché sono numerose le sfide che dobbiamo sostenere da qui ai prossimi mesi. Mi fa piacere che gli interventi registrati siano stati tutti propositivi e costruttivi. Dovremo lavorare parecchio, tutti assieme, per fare in modo che le ricadute politiche sul territorio possano essere notevoli. E’ un nuovo inizio necessario per costruire e affrontare percorsi importanti”.

Nuova illuminazione per Sant’Agata ai Giardini Iblei

foto (2) (2)

“La bellezza ha in sé la presenza di Dio”: con queste parole il vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta ha sintetizzato l’importanza dei lavori di valorizzazione della chiesa di Sant’Agata. Una nuova illuminazione per l’edificio religioso, la collocazione corretta delle tele laterali del trittico di Pietro Novelli, il recupero delle meridiane nel chiostro dell’Antico Convento. Questi i tre passaggi che hanno completato un lavoro di restauro iniziato oltre dieci anni fa. “Recuperiamo ancora altra bellezza – ha spiegato Tonino Solarino, presidente della Fondazione San Giovanni Battista – grazie alla sapienza dei lavori di ricollocamento delle tele del Trittico e del restauro delle Meridiane. Aggiungiamo bellezza attraverso il nuovo impianto di illuminazione della chiesa. Ciò che è autenticamente bello è anche buono e giusto. Buoni e giusti, infatti, sono stati il metodo di lavoro che ha visto una collaborazione tra noi e le istituzioni che ci hanno permesso di agire nel rispetto della forma e della sostanza. Un modello virtuoso che ha coinvolto la Diocesi e il Comune di Ragusa, la Soprintendenza ai Beni Culturali e tanti professionisti.

Nuova edizione di Ibla Grand Prize dal 20 al 25 luglio a Ibla 

ibla grand prize 2016 1

Dal 20 al 25 luglio prossimo nell’antico quartiere di Ragusa si svolgerà la 26’ edizione del Concorso Internazionale di musica classica. L’evento culturale, ideato dal Maestro Salvatore Moltisanti che è anche direttore artistico di ogni edizione, gode del patrocinio del Comune di Ragusa. Per sei giornate a Ragusa Ibla, la Sala Falcone Borsellino, Palazzo Arezzo di Trifiletti, Palazzo Ottaviano Bruno, l’Auditorium San Vincenzo Ferreri, la Chiesa di Santa Teresa, le Botteghe di via del Mercato, saranno i luoghi in cui si  esibiranno i partecipanti al concorso.

Mancata apertura nuovo ospedale, dichiarazione del sindaco di Ragusa

Ospedale-G

Il Sindaco Federico Piccitto ritiene opportuno intervenire in merito ai lavori della VI Commissione ARS Servizi Sociali e Sanitari, convocata a Ragusa e svoltasi presso l’Aula Consiliare del Comune per discutere della mancata apertura del nuovo ospedale Giovanni Paolo II e dichiara quanto segue:“L’interesse del Parlamento Siciliano verso la complicata vicenda della mancata apertura del nuovo ospedale Giovanni Paolo II e dei disagi determinatisi, a cascata, sui nosocomi di Vittoria e Modica, non può che essere un fatto positivo, dal momento che avevo chiesto, nel corso dei lavori della Commissione, una presenza qualificata della politica regionale, perché si cercassero soluzioni concrete finalizzate all’apertura del nuovo ospedale. Le scelte della Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, come ho ripetuto in più occasioni, hanno evidenziato gravi carenze tecnico-organizzative che hanno portato il sistema sanitario provinciale al collasso. Occorreva, tuttavia, un passo avanti ulteriore, al di là dell’accertamento delle responsabilità, che ci consentisse di arrivare in tempi brevi all’apertura del nuovo ospedale Giovanni Paolo II, che resta l’unico obiettivo verso cui orientare scelte ed energie. Non posso che essere soddisfatto, pertanto, della ferma presa di posizione della VI Commissione ARS Servizi Sociali e Sanitari, presieduta dall’On. Pippo Digiacomo, che ha deciso di nominare una Commissione ristretta, formata dagli On.li Giuseppe Arancio, Enzo Fontana e Alessandro Cappello, con l’obiettivo di affiancare la Direzione Generale e l’Assessorato Regionale alla Salute nelle scelte delle prossime settimane. Grazie alla supervisione della Commissione ristretta, mi ha assicurato il presidente Digiacomo a margine dei lavori, sarà possibile arrivare all’apertura del nuovo ospedale in tempi rapidissimi. In tal senso mi risulta che si stia muovendo anche la Prefettura, che sta seguendo la situazione con attenzione, avendo interessato della delicata vicenda sia il Presidente della Regione, Rosario Crocetta, che l’Assessore alla Salute, Baldo Gucciardi. Se la politica regionale saprà trovare adeguate soluzioni, la Città di Ragusa e la provincia intera potranno, finalmente, avere il loro ospedale, nonostante errori e sottovalutazioni di una Direzione Generale inadeguata e di un Assessore Regionale alla Salute che, ad oggi, non ha voluto dire una parola in merito alla grave situazione venutasi a creare a causa di un management non all’altezza di una provincia e di un’azienda come l’ASP 7 di Ragusa. Il mio auspicio è che, almeno nei confronti del Parlamento Siciliano e della Prefettura, ci sia, da parte del governo regionale, il rispetto che è mancato nei confronti dei numerosi rappresentanti istituzionali della provincia, che in queste settimane avevano invocato la presenza a Ragusa dell’Assessore Regionale alla Salute”.

PREMIO RAGUSANI NEL MONDO

conferenza stampa premio Ragusani nel Mondo

Cinque personaggi che hanno portato in alto il nome della provincia iblea nel mondo saranno premiati nella 23esima edizione dei “Ragusani nel Mondo: la fisica Caterina Biscari, il direttore del Museo Egizio di Torino Christian Greco, l’investigatore Vito Andrea Iannizzotto, lo chef Riccardo La Perna e la regista Alessia Scarso. I nomi sono stati svelati durante la conferenza stampa di presentazione al Comune di Ragusa, alla presenza del vice sindaco Massimo Iannucci, del presidente dell’associazione Ragusani nel Mondo, Franco Antoci, del direttore, Sebastiano D’Angelo, e di altri membri del direttivo. Si inizia giovedì 3 agosto con la Banda dei Carabinieri che si esibirà in concerto a Comiso, in piazza Fonte Diana. Poi venerdì 4 agosto in Piazza Libertà a Ragusa la cerimonia di consegna dei riconoscimenti in una serata-spettacolo che vedrà varie performance artistiche e il secondo concerto ibleo della Banda dei Carabinieri. Infine sabato 5 agosto, sempre in Piazza Libertà, il concerto dei Nomadi.

Si replica Bedi Tiempi

ciccio schembari a bedi tiempi

Domenica 16 luglio alle ore 21 e alle 24 e lunedì 17 alle 8, alle 14,40 e alle 18 va in onda su Tele Nova la replica della settima puntata della trasmissione Bi cuntu… bi cantu… e vi raccuntu con il gruppo poetico-narrativo-teatrale Bedi Tiempi con Mario Tumino, Ciccio Schembari, Marinella Tumino, Enzo Trigili e Pippo Cerruto.

TENEVA MEZZO CHILO DI HASHISH IN CASA, ARRESTATO A VITTORIA UN INCENSURATO

CULTRARO VINCENZO CL. 89

Nel corso del tardo pomeriggio di giovedì, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno proseguito l’intensificazione dei controlli antidroga, già effettuati in mattinata nel centro cittadino, avvalendosi della preziosa collaborazione dei militari del Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT), che all’occorrenza hanno impiegato il cane Ivan. Numerose perquisizioni, personali e veicolari, finalizzate a contrastare attivamente la detenzione e lo spaccio di sostanza stupefacente nel territorio di competenza, frutto di riscontro operativo hanno permesso di far scattare il blitz che ha fatto finire in manette un vittoriese incensurato, Vincenzo Cultraro di 28 anni. Il giovane, infatti, è stato trovato in possesso nella sua abitazione di oltre mezzo chilo di hashish, suddiviso in cinque panetti occultati in diverse stanze della casa, che però non sono sfuggiti al fiuto del cane Ivan. Inoltre è stato rinvenuto anche un bilancino perfettamente funzionante e 655 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro penale. Condotto presso la caserma di via Garibaldi, il 28enne, al termine delle formalità di rito, è stato posto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale ibleo, dott.ssa Monica Monego, dinanzi alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio.

INCIDENTE, GRAVE SEDICENNE DI MARINA DI RAGUSA

elisoccorsoarchivio0_090909

Nel pomeriggio di giovedì una ragazzo è caduto con la moto all’inizio della strada che da Marina conduce a Ragusa ed è finito sotto un camion. Il giovane è stato trasportato in elisoccorso a Catania. La strada è rimasta bloccata per alcune ore e il tragitto di molte auto è stato fatto deviare per strade limitrofe.

Nuovo Ospedale di Ragusa. Non ci resta che piangere!

maurizio tumino

Riceviamo dal consigliere comunale di Ragusa Maurizio Tumino, del gruppo Insieme, e pubblichiamo: “Oggi nell’aula del consiglio comunale di Ragusa si è celebrata la riunione della commissione sanità regionale. Oltre al presidente on. Digiacomo si sono presentati all’appuntamento solo due deputati su quindici. La mancata partecipazione del resto dei componenti testimonia, qualora ce ne fosse ancora bisogno, di come in termini di sanità pubblica tutto si svolge a compartimenti stagni. I deputati palermitani curano d’altronde l’orticello proprio, quelli catanesi mostrano attenzione solo per i fatti del “liotru” così come tutti gli altri onorevoli delle varie provincie spendono la loro autorevolezza per le questioni di casa propria. E a Ragusa i nostri deputati cosa fanno? Evidentemente poco! L’on. Dipasquale, che in passato si è attribuito il merito della nomina del fidato manager, si nasconde e preferisce far finta di occuparsi d’altro. Disconosce le amicizie, e non è neppure la prima volta, e tradisce gli antichi patti. Ragusa chiede di sapere, di capire le ragioni di tanta fretta sulla data di apertura del nuovo ospedale, di comprendere le ragioni del perché oggi la nostra città sta vivendo questa situazione paradossale di avere tre ospedali smantellati. E Dipasquale, l’onorevole che si è dimesso da sindaco di Ragusa nonostante avesse spergiurato di non farlo, che fa? Niente, al solito!! In prima battuta, confortato forse dalle notizie avute dal sottosegretario alla salute on. Faraone, quello che armato di secchiello e paletta nei giorni passati ha contribuito a pulire qualche marciapiedi della nostra città ma che evidentemente si tira fuori dai problemi veri, quelli che scottano, annuncia, urbi te orbi, l’apertura del NOR. Qualche giorno dopo, a seguito dell’interessamento dell’autorità giudiziaria, si ritira a spron battuto e dimentica, un altra volta, Ragusa e i ragusani. L’on. Faraone dismette il pollice verde e lo segue a ruota come se il problema fosse di altri. Povera Ragusa. Nel frattempo i disagi aumentano, iniziano i primi disservizi, si registrano i primi decessi sospetti. Ma questa è un’altra storia! che interessa tanto alla gente di Ragusa ma poco, evidentemente, agli uomini del Partito Democratico. Candidamente, oggi, su una richiesta specifica di conoscere la data esatta della nuova apertura, il manager ha risposto di non essere in condizioni di fare previsioni certe. Non ci resta che piangere!!!! e pregare di stare bene”. Firmato Maurizio Tumino, consigliere comunale di Ragusa (gruppo Insieme)

Completamento della Rosolini – Modica a rischio per motivi burocratici, sindacati in allarme

sindacati

Allarme e preoccupazione quelle che esprimono i Sindacati in riferimento alla decisione della CO.SI.GE. di chiudere mercoledì 19 luglio p.v. il cantiere dei tre lotti autostradali della Rosolini – Modica, per motivi di carattere burocratico con il rischio del licenziamento delle maestranze. E’ stato chiesto urgentemente, dai segretari generali di Ragusa di Cgil, Cisl e Uil, un incontro con il Prefetto di Ragusa al fine di affrontare con la CO.SI.GE. e il CAS (Consorzio autostradale siciliano)le questioni rimaste irrisolte circa lo spazio area “Moresca” dove è in atto un contenzioso per l’esproprio del terreno e la rimozione di un cavo Enel aereo. Secondo le organizzazioni sindacali i rischi conseguenti al fermo del cantiere, oltre quello del licenziamento delle maestranze che dimostrerebbe che l’impresa non intende completare l’opera, anche quello legato al finanziamento europeo che non potrebbe essere erogato se non venissero rispettati i tempi dettati dal crono programma. Il sindacato è pronto a mettere in campo una forte protesta per evitare che i rischi possano veramente mettere in pericolo il completamento del tratto autostradale Rosolini – Modica e il licenziamento degli operai.

Marina di Ragusa non dimentica, in cammino sui passi di Paolo Borsellino

borsellino

Mercoledì 19 luglio a Marina di Ragusa  si terrà la VI edizione della manifestazione “Marina di Ragusa  non dimentica – 1992-2017 – in cammino sui passi di Paolo Borsellino”. L’iniziativa e’ organizzata dal Coordinamento cittadino dei Movimenti e delle Associazioni giovanili con il patrocinio del Comune.

Il 15 luglio prende il via la Campagna di promozione per il dono del sangue Estate 2017

conf. stampa

In estate, a causa di condizioni ambientali, climatiche e di forte mobilità turistica, si registra  in tutto il Paese il ricorrente, vistoso calo di attenzione partecipativa alla pratica della donazione del sangue, elemento essenziale per la cura di malattie ed interventi chirurgici. A fronte di ciò occorre sottolineare come nel periodo estivo il bisogno di sangue non solo rimane immutato ma, a causa di maggiori incidenti stradali, tale necessità è ancora più alta. Per fare fronte alle necessità del periodo critico, anche quest’anno l’Avis ha programmato e predisposto diverse attività che vanno dalla preparazione tecnica ed organizzativa delle sedute di raccolta delle donazioni di sangue, concertate con il SIMT dell’ASP 7 di Ragusa, alla sensibilizzazione dei donatori e della collettività. In questa chiave, l’Avis Provinciale di Ragusa si è anche impegnata, con il contributo tecnico e creativo dell’Agenzia di comunicazione e pubblicità Kreativamente, per la realizzazione  della campagna promozionale “Estate 2017”. Un’iniziativa finalizzata ad identificare nei loghi, immagini, slogan e parole chiave, un messaggio univoco sul territorio. Il progetto, che inizierà il 15 luglio e andrà avanti fino al 15 settembre, sarà arricchito e valorizzato da tante altre iniziative programmate e gestite dalle singole Avis. Con questa iniziativa l’Associazione si propone di favorire la conferma della già rilevante performance del 2016 con quasi 6.000 unità di sangue donate nei mesi di luglio ed agosto. Tuttavia, per soddisfare le necessità mediche, è importante programmare un flusso delle donazioni equilibrato per l’intero periodo estivo, compreso il mese di settembre ed in questo senso si invitano i donatori a dare la propria disponibilità, raccordandosi con le Avis di riferimento.

Scroll To Top
Descargar musica