24-04-2017
Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: ingalleria

Archivio per il tag: ingalleria

Pallamano Ragusa conquista con due turni di anticipo la serie A1

La squadra Andrea Licitra di Pallamano

Sabato 22 aprile 2017 si è scritta una nuova pagina di storia per lo sport ragusano: l’Andrea Licitra pallamano ha conquistato con due turni di anticipo la serie A1. Lo storico match si è disputato presso  la palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino a Ragusa, dove la squadra di casa ha  vinto contro la corazzata Aetna di Mascalucia con il punteggio di 25 a 21. A bordo campo a refertare lo storico incontro che proietta per la prima volta la squadra ragusana nella massima serie, ci sono stati i cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa con tabelloni e cronometri da tavolo. Il pubblico delle grandi occasioni ha assistito ad un gara equilibrata fino alla fine (il primo tempo si era concluso con il punteggio di 12 a 12).

RAGUSA, PARTE ART. 1 MOVIMENTO DEMOCRATICO E PROGRESSISTA:  DAL 1° MAGGIO LE ADESIONI

 

20170422_174800Tanti volti del popolo di sinistra hanno accolto sabato al Feliciano Rossitto il giovane leader Roberto Speranza che ha voluto veicolare un vero messaggio di rinnovamento per un nuovo centro sinistra capace di dare al paese un governo che sappia parlare con “verità e l’umiltà” per dare risposte reali ai problemi che attanagliano l’Italia. «Art. 1 è un nome simbolo – ha detto Speranza –  questo movimento ci permette di tornare a Casa, la nostra casa, dopo la rottura avvenuta con il Pd che ha perso quello che era il suo progetto iniziale. Questo movimento parte con uno spirito aperto pronto a accogliere il mondo del volontariato, le organizzazioni civiche, tutti quei soggetti che hanno a cuore i valori della sinistra». Un intervento che ha toccato tutte le problematiche che attanagliano il paese: dalle tasse inique al grosso problema che 4 giovani su dieci non hanno un lavoro né un’aspettativa di un futuro lavorativo. Speranza ha annunciato che il 19 e 21 maggio a Milano si terrà la conferenza programmatica che si chiamerà “Fondamenta” e due sono le parole d’ordine: «Verità e umiltà. Basta balle e arroganza».

Il 25 aprile a Vittoria il racconto della memoria con video, musica e mostre

25 aprile a Vittoria“Resistenze contro il Fascismo, Mafia e Sfruttamento” è il tema con il quale sarà celebrato il 25 aprile 2017 in occasione del 72° anniversario della Liberazione d’Italia. La Cgil, l’Anpi, lo Spi Cgil, l’Auser e l’Unione degli Studenti organizzano una serata di musica, video e mostre in Piazza del Popolo a Vittoria  per le ore 19.00 di martedì 25 aprile. L’iniziativa intende promuovere, in un’ottica di intergenerazionalità, i valori della Resistenza antifascista attraverso l’intreccio di diversi linguaggi artistici che ripercorrono i temi della storia e dell’attualità. Nel corso della serata saranno  proiettate immagini tratti dal documentario Accaniti di Enzo Rizzo sulla storia di Vittoria e l’esposizione di schede biografiche su alcuni dei tanti Antifascisti Vittoriesi tratti dall’opera di Gianni Ferraro Vittoria Antifascista con l’elaborazione grafica curata da Sergio Mustile. Lo Spettacolo Musicale dal titolo “Fischia il vento, Immagini, parole e suoni della Resistenza” vedrà sul palco musicisti come Giacomo Aurnia, Saretto Emmolo, Rosario Arancio Febo, Valerio Macca, Rocco Mammano, Nadia Marino, Antonio Modica, Giampiero Scifo e i Demetra.

Semifinale scudetto basket femminile, Ragusa 61 Schio 75

passalacqua eireneFamila Huber Schio torna in vantaggio nella corsa su cinque partite per accedere alla finale play off e si porta sul due a uno battendo a Ragusa la Passalacqua Spedizioni. Gara quattro si gioca martedì 24 alle ore 20:30 sempre al Palaminardi di Ragusa. In caso di vittoria del Ragusa, la bella si svolgerebbe a Schio.

Ragusa, richiedente asilo spaccia a minorenni davanti il centro che lo ospita

mustaphaLa Polizia ha tratto in arresto Bah Mustapha nato in Guinea richiedente asilo domiciliato presso un centro per migranti di Ragusa. Pochi giorni addietro un minore era stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana ed è emerso che la droga era stata comprata davanti un centro per migranti di Ragusa.  Da un’attenta attività di osservazione del centro, emergeva che gli acquirenti, spesso giovanissimi, si recavano davanti alla comunità ed attendevano qualche minuto; lo spacciatore si avvicinava alla macchina o allo scooter e raggiunto un accordo e preso il denaro entrava dentro al centro prelevava la “roba” e la consegnava. Con l’ausilio delle Unità Cinofile Antidroga i poliziotti bloccavano lo spacciatore e due minorenni che facevano cadere a terra la droga appena acquistata in cambio di un berretto. Convocati i genitori presso la Squadra Mobile di Ragusa, uno dei ragazzi ammetteva le proprie responsabilità, mentre l’altro, nonostante fosse stato visto dai poliziotti gettare via la droga, negava l’evidenza. I due minori sono stati segnalati alla Prefettura così come previsto dalla normativa vigente. L’immediata perquisizione del centro permetteva di rinvenire grazie al cane poliziotto “VITE” altra droga in possesso dello spacciatore. Inoltre, altri due ospiti del centro sono stati trovati in possesso di stupefacenti per uso personale e sono segnalati alla Prefettura.

RAGUSA, APPELLO DELLA DOG PROFESSIONAL

left_r1_c1“Accettiamo consigli e proposte per i 18 cani del Rifugio che devono essere trasferiti a Caserta”. Così inizia l’appello dei membri della Dog professional – preoccupati per l’affidamento ad una ditta di Caserta – che dichiarano: “Il 30 Aprile la Dog Professional conclude il suo rapporto con il Comune di Ragusa; quindi i 28 cani, anziani o malati, ricoverati, non potendo affrontare un viaggio così lungo saranno trasferiti al Rifugio. Quindi, 28 cani del Rifugio, in buona salute, devono sloggiare ed essere trasferiti a Caserta…Cani abituai al rapporto umano, a fare la passeggiata, a ricevere le carezze e a vivere in box puliti… Una decina di loro, fortunatamente, saranno trasferiti in ottimi Rifugi del Nord, già conosciuti, per essere adottati. E gli altri 18? tra cui BIGO e ROSY, con parecchie problematiche conosciute da chi li accudisce che fine faranno?. Sono cani difficili…Li mandiamo a morire a Caserta? Per i 18 cani del Rifugio che saranno “costretti” a partire vorremmo trovare una soluzione a Ragusa. Speriamo in qualche adozione consapevole e non istintiva”.

Il viale panoramico del Giardino Ibleo intitolato al Capitano Carmelo Salvatore Cascone

20170420_113511Il lungo viale del Giardino Ibleo che si affaccia sulla vallata del fiume Irminio è da oggi intitolato al Capitano Carmelo Salvatore  Cascone. Si è infatti svolta presso il giardino pubblico comunale di Ragusa Ibla la cerimonia di intitolazione del viale all’illustre concittadino, pluridecorato al valor militare che partecipò alla Prima e Seconda Guerra Mondiale e nel cui ultimo conflitto cadde colpito a morte nel corso della sanguinosa battaglia di Bir-Hacheim Tobruc in Libia. L’Amministrazione comunale con proprio provvedimento, accogliendo la richiesta formale del nipote del Capitano Emanuele Salvatore Cascone, ha così deciso di onorare la memoria di un suo concittadino dedicandogli uno spazio del Giardino Ibleo che lo stesso capitano  Cascone era solito frequentare sia da ragazzo, sia quando di tanto in tanto tornava  in treno a Ragusa Ibla da Roma, città in cui fu Vice Rettore del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II. Alla cerimonia di scopertura della targa di intitolazione oltre al sindaco Federico Piccitto, il vice sindaco Massimo Iannucci, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Tringali sono stati presenti numerosi familiari del Capitano Cascone, il Capitano della Compagnia Carabinieri Elisabetta Spoti, il Sottotenente di Vascello Francesco Balsamo della Capitaneria di Porto di Pozzallo e Padre Joseph della Chiesa di San Tommaso che ha benedetto la targa di intitolazione del sito.

L’ex Camera del Lavoro di Scicli non diventi un museo dedicato al “Commissario Montalbano”

Montalbano-ScicliI locali dell’ex Camera del Lavoro di Scicli non diventino sede di un museo dedicato alla fiction televisiva del “Commissario Montalbano” così come vorrebbe la “Palomar”casa di produzione della fortunata serie televisiva. Il segretario generale della Cgil di Ragusa, Peppe Scifo e il segretario della Camera del Lavoro di Scicli, Antonio Modica, hanno inviato una richiesta di incontro al Sindaco, Enzo Giannone per discutere di un progetto alternativo. “Crediamo sia importante, scrivono i due dirigenti sindacali, che i locali della Ex Camera del Lavoro continuino ad essere luogo di partecipazione sociale e democratica, aperta a tutti e  spazio per la  condivisione di progetti, attività ed idee di alto valore sociale e culturale. La Cgil in rete con altre associazioni del territorio, quale l’Auser, l’Anpi, intende promuovere l’Istituzione all’interno dell’Ex Camera del Lavoro di un centro di documentazione multimediale sul movimento operaio,  democratico e pacifista locale, del passato e del presente.E’ importante che l’amministrazione comunale sostenga questo percorso soprattutto in un momento storico come quello che stiamo attraversando in cui la valorizzazione sociale del lavoro ha raggiunto livelli bassissimi nel nostro Paese. Crediamo sia urgente ricostruire il legame intergenerazionale anche attraverso i luoghi simbolo e in generale i valori che hanno ispirato l’Italia dopo l’unificazione e soprattutto dopo la seconda guerra mondiale, con la Costituzione repubblicana. Restituire alla cittadinanza ed al movimento democratico i locali che rappresentano la rivalsa del popolo sciclitano sulla nobiltà è il primo passo da compiere in questa direzione, per questo chiediamo un incontro al Sindaco nel quale illustrare idee e proposte”.

 

 

 

 

I 25 ANNI DELL’ASSOCIAZIONE “RAGUSANI NEL MONDO”

ragusani nel mondo (1)La ragusanità che abbraccia in contemporanea tutto il mondo. Ieri sera al Teatro Quasimodo di Ragusa si è celebrato, con una serata di gala, un traguardo davvero importante, i 25 anni dell’associazione “Ragusani nel Mondo”. Sono stati i tantissimi i videomessaggi letteralmente piovuti da ogni parte del mondo, e provenienti dai tantissimi ragusani che abitano nei cinque differenti continenti, alcuni dei quali, anche loro premiati a Ragusa, oppure alla guida di circoli e comunità che ancora oggi, nel segno della tradizione, non hanno mai tagliato i contatti con il capoluogo ibleo, pur vivendo a migliaia e migliaia di chilometri di distanza. Una vera e propria festa in musica grazie alla partecipazione di tanti artisti come Peppe Arezzo, Giuseppina Torre, Giovanni Cultrera, Lorenzo Licitra, Antonio Modica, Sharon Distefano, Emanuela Curcio, Erika Iacono, Diamonds, Massimo Leggio e Nico Arezzo. Sul palco sono saliti anche il presidente dell’associazione, Franco Antoci, il direttore Sebastiano D’Angelo e, sul finale, il consiglio direttivo e i fondatori e tutti hanno rimarcato non solo la valenza del prestigioso premio, che giunge adesso alla 23esima edizione, ma soprattutto le tante missioni che sono servite a tessere una vera e propria rete, tante connessioni tra i tantissimi ragusani nel mondo. Quell’altra Ragusa che idealmente ieri sera è stata unita al capoluogo ibleo anche grazie alla diretta streaming sui canali social e sul sito www.ragusaninelmondo.it. Sullo schermo gigante nel frattempo l’amarcord delle varie edizioni del premio con i tantissimi personaggi che nel corso degli anni hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento. Un nome su tutti quello hollywoodiano di Susan Sarandon, “ragusana” nel mondo anche lei. Ma ieri sera è stata svelata una bellissima sorpresa che riguarderà la prossima edizione del premio “Ragusani nel Mondo”. Torna infatti per la terza volta in provincia di Ragusa l’attesissima Banda dell’Arma dei Carabinieri, come ha annunciato il comandante provinciale Federico Reginato.  Ancora una volta diretta dal colonnello Martinelli, la banda terrà alcuni concerti tra Comiso e Ragusa. E a proposito delle varie connessioni create, la giovane artista Alessia Licitra, che si è esibita in Australia nell’ultima missione dell’associazione “Ragusani nel mondo”, è stata scelta per cantare alla prossima festa della Repubblica presso il consolato italiano a Melbourne. Tra i presenti anche l’artista Franco Cilia che ha donato una sua opera ispirata proprio al logo del 25esimo anniversario dell’associazione, creato da Emanuele Cavarra.

 

Passalacqua gara tre: forza ragazze!

passaesulta“Invito tutta la città ed i ragusani a far sentire tutto il loro calore ed affetto alla nostra squadra Passalacqua impegnata nel confronto con il Famila Schio domani sera, alle 20,30,  sul parquet del Palaminardi per la gara tre, semifinale dei playofff”. A lanciare l’appello ad essere presenti numerosi alla partita e tifare per le cestiste ragusane è il vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci che aggiunge: “Le cestiste della Passalacqua stanno lottando con il cuore per tentare di regalare in questa stagione  sportiva alla città lo scudetto; per questo motivo sostentiamo con la nostra presenza le aquile biancoverdi sia per la partita che disputeranno   domani sera, sia  per quella di gara quattro in programma lunedì 24 aprile prossimo, che si giocherà anche al Palaminardi”.   

 

VITTORIA. FERMATO UN 21ENNE RUMENO PER L’UCCISIONE DI UN TUNISINO .

ALI Iulian cl. 96 MODIFICATO (389x510)Svolta nell’omicidio del 47enne incensurato di origine tunisina Farhat Abdessalem, rinvenuto cadavere con evidenti segni di violenza in Contrada Pozzo Bollente a Vittoria nei pressi della ex-discarica comprensoriale il 14 aprile scorso dai Carabinieri . I militari dell’Arma hanno eseguito il fermo di Ali Iulian, bracciante agricolo di 21 anni, con precedenti penali sia in Italia che in patria. La tragica vicenda ha avuto inizio nella mattinata del Venerdì Santo quando, per motivi e modalità di esecuzione ancora al vaglio degli inquirenti, il rumeno avrebbe colpito alla testa e in varie parti del corpo con un mezzo contundente e da taglio il maghrebino, con il quale intratteneva un rapporto di lavoro: Farhat dal 2003 viveva a Comiso con la propria famiglia, composta da moglie e quattro figli minori, e da circa un anno era affittuario in Contrada Pozzo Ribaudo di Vittoria di un appezzamento di terreno coltivato ad ortaggi sotto serra. Il rumeno, dopo l’omicidio, avrebbe trasportato il corpo con l’autovettura della vittima fino al luogo del rinvenimento, abbandonando il veicolo a Scoglitti, in un canneto. Le indagini sono tuttora in corso per approfondire movente, luogo esatto del crimine e arma del delitto.

 

 

 

 

 

TRINACRIAHALF: DOMENICA 250 ATLETI PROVENIENTI DA OGNI PARTE DEL MONDO. SI PARTE DALLA SPIAGGIA DI PUNTA SECCA

Alcuni Iron Man in azioneTutto pronto a Santa Croce Camerina per il “TrinacriaHalf”, la gara triathlon su distanza IronMan 70.3 in programma domenica 23 aprile. Sono circa 250 gli atleti provenienti da tutto il mondo (Italia, Usa, Norvegia, Inghilterra, Olanda, Malta, Svezia) che animeranno la difficile competizione. Bisognerà nuotare 1,9 km a mare, pedalare 90 km senza scia e completare il tutto con una mezza maratona di corsa di 21 km. Naturalmente senza mai fermarsi ma semplicemente passando da un’area di transizione in cui ci si “cambia d’abito” in appena un minuto. Tutto è  nato tre anni fa quando l’assessore Giansalvo Allù era alla ricerca di società sportive disponibili ad organizzare eventi in un comune che aveva bisogno di una forte spinta a livello turistico che non si fermasse al solo “Effetto Montalbano”. La gara partirà con la frazione di nuoto dalla spiaggia di Punta Secca, per poi avvicinarsi, naturalmente in bici, a Punta Braccetto, procedere verso il centro di Santa Croce e infine tornare a Punta Secca. La corsa invece, partendo dalla Piazza Faro, si snoderà ad est verso Casuzze con il suggestivo passaggio all’interno del Parco archeologico di Kaukana gestito dall’omonima associazione di volontari. Il gran finale, naturalmente, sarà proprio sotto quella che nella fiction è la casa del Commissario Montalbano.

La settimana prossima a Ragusa il VII Forum regionale delle Polizie Locali

logo_forumGiovedì 27 e venerdì 28 aprile prossimi si svolgerà presso Poggio del Sole Resort il VII Forum Regionale delle Polizie Locali. Al Forum, organizzato da Maggioli editore, interverranno relatori di alta formazione scientifica proveniente da tutto il territorio nazionale che affronteranno temi e problematiche di attualità che interessano le Polizie Locali, primo fra tutti quello legato alla sicurezza urbana. Nelle due giornate di studio, parteciperanno Comandanti, Ufficiali ed Agenti delle Polizie Locali provenienti non solo da diversi centri dell’Isola, ma anche dalle altre regioni d’Italia. “Il Forum regionale delle Polizie Locali che si svolge da diversi anni nella nostra città – dichiara il vice sindaco con delega alla Polizia Urbana Massimo Iannucci – è ormai divenuto un appuntamento tanto atteso dal personale amministrativo e di vigilanza appartenente ai settori delle Polizia Municipale degli enti locali. Le diverse importanti tematiche trattate nel corso degli incontri in programma, contribuiranno certamente ad accrescere la professionalità di quanti sono chiamati quotidianamente a svolgere il complesso e delicato compito al servizio della cittadinanza”.

SALE DI NUOVO ALTA LA TENSIONE TRA I RESIDENTI DI CONTRADA NAVE A MARINA E IL SINDACO DI RAGUSA PICCITTO

I residenti di contrada Nave in sala GiuntaE’ di nuovo alta tensione tra i residenti di contrada Nave a Marina di Ragusa e il sindaco Federico Piccitto. Continua, infatti, il braccio di ferro tra le parti. A denunciarlo il portavoce dei residenti, Peppe Calabrese. “Mi preme rammentare – sostiene quest’ultimo – la richiesta proveniente da centinaia di famiglie ragusane avanzata al sindaco lo scorso anno e sempre respinta dal primo cittadino, circostanza che dimostra poca sensibilità politica”. Il nodo della questione riguarda l’acquisizione di una serie di strade in contrada Nave che i residenti intendono cedere al demanio mentre il Comune non vuole saperne di acquisire. Tutte strade da un lato pubbliche e dall’altro private, transitate, comunque, da chiunque, a disposizione dei ragusani tutti con tanto di toponomastica, con illuminazione pubblica pagata da sempre dal Comune. “In realtà – spiega Calabrese – le strade in questione risultano di proprietà dei privati sulla cui testa pende la responsabilità civile e penale in caso di disgrazie e l’onere della manutenzione. Siccome riteniamo ingiusto quanto sta accadendo, continuiamo la nostra battaglia. I nostri legali hanno diffidato il Comune affinché possa acquisire le strade in questione. Siamo convinti che esistano le condizioni per l’acquisizione. Di contro il sindaco insiste a dire no facendosi forte dei pronunciamenti del dirigente, il quale si ostina a negare l’acquisizione in questione. Abbiamo inoltrato una nuova richiesta di incontro con il sindaco da tenersi presso la delegazione municipale di Marina di Ragusa. Il nostro obiettivo, adesso, è capire se c’è la volontà politica di risolvere il problema o se il primo cittadino si vuole continuare a nascondere dietro la burocrazia per contrapporsi a determinati diritti”.

 

ARRESTATI A SCOGLITTI DUE GIOVANI LADRI

PALUMBO Sergio Vittoria il 13.08.1993.La Polizia ha arrestato in località Baia Dorica – Punta Zafaglione Sergio Palumbo di 23 anni e Stefano Guercio di 21 anni, entrambi vittoriesi e finora, incensurati. I poliziotti, allertati  dal centro operativo di una Agenzia di Vigilanza privata presso cui era scattato l’allarme antiintrusione di una villetta, hanno bloccato un’autovettura Fiat Punto blu con a bordo i due giovani e, all’interno dell’abitacolo, diversi manufatti in ceramica artistica di Caltagirone, grandi vasi, piatti decorati. Gli Agenti hanno notato inoltre una vicina villetta con evidenti segni di manomissione e diverse finestre, che apparivano danneggiate. I due ragazzi hanno ammesso di avere perpetrato poco prima un furto presso un’abitazione sita alla periferia di Scoglitti e poi di essersi recati a Baia Dorica dove hanno tentato, senza riuscirvi, di perpetrare un altro furto proprio presso la villetta alla quale avevano danneggiato gli infissi. Palumbo e Guercio sono stati condotti presso le loro rispettive abitazioni in regime di “domiciliari”.

PELLEGRINAGGIO A FATIMA DAL 9 AL 16 AGOSTO

Don Occhipinti al santuario di Fatima in PortogalloDon Giorgio Occhipinti, consigliere nazionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima, ha organizzato, per l’Anno giubilare, un pellegrinaggio al santuario portoghese dal 9 al 16 agosto. Esprimendo in varie occasioni la propria devozione alla Madonna di Fatima e il proprio interesse per il suo messaggio (più volte la Madonna pellegrina del santuario è stata accolta nella diocesi di Ragusa), don Occhipinti ha allestito un programma speciale per vivere intensamente l’Anno giubilare al santuario attraverso le celebrazioni più importanti del 12, 13, 14 e 15 agosto. Non mancheranno, durante il pellegrinaggio, momenti di intensa spiritualità curati dallo stesso don Giorgio e visite guidate nei luoghi più significativi. I momenti più importanti saranno accompagnati da servizi trasmessi dal santuario. Le iscrizioni per la partecipazione al pellegrinaggio sono già iniziate e, in previsione del grande afflusso di pellegrini al santuario, si chiuderanno nei prossimi giorni. Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi allo stesso don Giorgio Occhipinti, telefono 333.2512634. “Papa Francesco – dice don Occhipinti – ha concesso l’indulgenza plenaria per l’Anno giubilare che decorre dal 27 novembre 2016 al 26 novembre 2017 vissuto al santuario nel contesto del 100° anniversario delle apparizioni della Madonna. Confessione sacramentale, celebrazione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre, sono le condizioni che i fedeli penitenti e animati dalla carità devono soddisfare per ottenere l’indulgenza plenaria concessa da Papa Francesco. L’Anno Giubilare ha come tema “Il mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio e il cammino che ti condurrà a Dio”. Alla fine del 2010, accogliendo un esplicito invito di Papa Benedetto XVI, il Santuario di Fatima ha iniziato un percorso celebrativo per il centenario delle apparizioni.

Romanze, serenate e notturni – Ricerca e trascrizione di musiche inedite di compositori ragusani

 

arton29070-cf96eVenerdì 21 aprile, alle ore 17, presso il Centro Polifunzionale Interculturale di Viale Colajanni 69 si terrà un’interessante evento culturale che prevede la presentazione di “Romanze, serenate e notturni” –  Ricerca e trascrizione di musiche inedite di compositori ragusani dal 1850 al 1950  curata dal dott. Salvatore Leone.L’iniziativa è promossa dall’Aimc (Associazione Italiana Maestri Cattolici), dal CIF (Centro Italiano Femminile Femm.), dall’Inner Wheel Ragusa Centro e dal Centro Servizi Culturali di Ragusa. A presentare la ricerca sarà lo stesso autore Salvatore Leone. In programma anche un’esecuzione musicale  del Maestro Francesco Scrofani Cancellieri e l’esibizione canora di Nadia Gulino. Nel corso dell’evento culturale verrà mostrato anche un rarissimo “Strumento Angelico” restaurato dallo stesso  dott. Leone.

 

 

 

 

SEMINIFINALE PLAY OFF SCUDETTO BASKET FEMMINILE – RAGUSA CORSARA A SCHIO: E’ 1-1

festeggiamenti (4)Il secondo confronto finisce 68-71 al termine di una partita tiratissima, del tutto differente dalla gara 1, nella quale la formazione di casa più volte ha tentato di scappare ma con una Ragusa che è stata costantemente in scia e che poi ha piazzato la zampata decisiva nel finale di gara. Adesso il Palaminardi si può infiammare, nella terza e nella quarta gara, che sono in programma sabato 22 e lunedì 24, sempre alle 20,30: un doppio confronto che richiama alla mente le grandi sfide tra le due formazioni degli ultimi anni. E’ chiaro che la formazione di coach Recupido, a questo punto, può e vuole giocarsi le proprie carte. “Ripetiamo il canovaccio degli ultimi anni delle sfide con Schio – dice l’assistant coach Maurizio Ferrara – ritorniamo a Ragusa con due gare da giocare al Palaminardi, ed è chiaro che la mentalità vincente deve essere quella di questa sera, aspettiamo una squadra che conosce bene queste situazioni ma per quanto ci riguarda vogliamo sfatare questo trend e cercare di chiudere in casa. Sappiamo che non sarà facile perché dovremo essere al 100%, ma le ragazze oggi hanno dimostrato di avere grande voglia di vincere, noi avevamo preparato bene la partita cercando di limare gli errori fatti in gara1 e dunque abbiamo grande entusiasmo speriamo anche di potere avere il sostegno del nostro pubblico che in questi casi è determinante”.

CONCERTO DI “MELODICA”

Linda Hedlund e Domenico Del GiudiceSi viaggia ancora con le note di “Melodica”, la rassegna musicale diretta dalla pianista Diana Nocchiero e patrocinata dall’Assessorato agli Spettacoli del Comune di Ragusa. Ogni appuntamento con la 22° Stagione Concertistica Internazionale è infatti una scoperta di atmosfere e luoghi lontani, in compagnia della musica di eccellenza di ospiti internazionali. Sabato prossimo, 22 aprile, alle ore 20.30, il pubblico del Teatro Don Bosco di Ragusa sarà trasportato tra l’Italia e l’Argentina, con un concerto che spazierà dai virtuosismi di Paganini alle melodie del Tango, attraverso la fusione di due magici strumenti come il violino della violinista Linda Hedlund e la chitarra di Domenico Del Giudice. Il biglietto di ingresso al concerto è di 10 euro, ridotto per studenti 5 euro. E’ possibile acquistare i biglietti su prevendita presso la Libreria Ubik di Ragusa dalle ore 9:00 alle ore 13:00 oppure direttamente al botteghino del teatro dalle 19 del giorno del concerto.

Ragusa, quattro nuove aule didattiche all’aperto per la scuola “Mariele Ventre”

20170419_130213Consegnate ufficialmente alla Scuola “Mariele Ventre” le quattro nuove aule didattiche all’aperto realizzate dal Comune nel cortile interno dello stesso istituto. Alla cerimonia di consegna è intervenuto il sindaco Federico Piccitto che è stato accolto dal dirigente scolastico Giuseppe Palazzolo, da alcune insegnanti e dagli alunni di quattro classi che hanno occupato per la prima volta gli spazi destinati alle attività didattiche da svolgere all’aperto. “Abbiamo rispettato l’impegno  assunto – ha detto ai ragazzi il primo cittadino – che era quello di consegnare al vostro istituto prima della fine dell’anno le nuove strutture che vi consentiranno di potere lavorare anche fuori della classiche aule scolastiche”.

 

Scroll To Top
Descargar musica