27-04-2017
Ti trovi qui: Home » Televisione » Ragusa, ricevuta a Palazzo dell’Aquila una delegazione di ufficiali romeni 

17/03/2017 -

Televisione/

Ragusa, ricevuta a Palazzo dell’Aquila una delegazione di ufficiali romeni 

DSCN5945 (1)Visita ufficiale a Palazzo dell’Aquila  di una delegazione di ufficiali romeni ricevuta dal sindaco Federico Piccitto e dall’assessore con delega alla cooperazione e relazioni internazionali, Gianluca Leggio. Della delegazione facevano parte il ministro  per le Relazioni con i Romeni che vivono all’estero, Andreea Pastarnac, il  console  del Consolato di Romania a Catania  Ioan Iacob, la dott.ssa Adriana Danila (referente per le relazioni e la comunicazione del Ministero romeno per le Relazioni con i Romeni che vivono all’estero), il rappresentante del ministero dell’Interno romeno presso l’ambasciata di Romania a Roma, Catalin Chiriac, il ministro consigliere presso l’ambasciata di Romania a Roma, George Milosan ed il dott. Andrei Sfirloaga (addetto del ministero romeno del Lavoro, della Famiglia, della Protezione sociale e degli Anziani presso l’ambasciata di Romania a Roma).  La delegazione, inviata dal  governo romeno,  si trova in questi giorni nella nostra provincia  per avere maggiori informazioni dalle autorità locali sulla situazione dei lavoratori  romeni, specie delle donne,  che lavorano nel settore dell’agricoltura,  dopo  il reportage di “The Guardian” sui numerosi casi di sfruttamento e abusi. Dopo il proficuo incontro della delegazione con il prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi,  il ministro Andreea Pastarnac  ha  rappresentato al primo cittadino l’opportunità di avviare collaborazioni e scambi culturali  con le comunità romene, anche attraverso un gemellaggio, per facilitare  percorsi di integrazione  più consapevoli e rispettosi delle proprie peculiarità. Il ministro ha rimarcato la necessità per il governo romeno di istituire un apposito ministero per le relazioni con i romeni che vivono all’estero, considerato  il notevole numero di cittadini romeni che sono emigrati e che fa registrare, ad esempio,  un maggiore numero di nati all’estero rispetto al dato di nascite in patria.  Il sindaco Piccitto ha offerto la piena collaborazione dell’amministrazione comunale  per  stringere patti di collaborazione, evidenziando  che nel territorio ibleo le autorità  preposte si sono già dotate sinergicamente  di strumenti e strutture  di  accoglienza, controllo e sostegno a favore degli immigrati e delle comunità straniere, a riprova del fatto che i dati reali relativi alle condizioni lavorative e sociali dei residenti romeni non sono quelli allarmanti descritti  dalla stampa  inglese. A fine visita un crest con il simbolo della città di Ragusa, realizzato dall’artista locale Roberto Lo Magno, e una pubblicazione  sul Castello di Donnafugata  sono stati dati in dono ai componenti della delegazione.

 

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica