21-09-2018
Ti trovi qui: Home » Formazione

Archivio della categoria: Formazione

A RAGUSA LA CONFERENZA FINALE DEL PROGETTO ANTIMAFIA “AGITARSI, ORGANIZZARSI, STUDIARE!”

Lunedì 17 settembre, alle ore 19.00, si svolgerà presso l’auditorium Santa Teresa di Ragusa Ibla la conferenza finale del progetto “Agitarsi, Organizzarsi, Studiare!” (AOS) dell’associazione Generazione Zero. L’associazione ragusana è stata tra le vincitrice del bando “FORZA!”, finanziato grazie ai versamenti dei parlamentari di Sinistra Italiana, i quali contribuiscono ogni mese con il 70% della propria indennità netta (alle spese per l’attività politica e al fondo Forza! per il mutualismo), e articolato in due linee di finanziamento: “FORZA! X” (per), da 60mila euro totali, rivolta ai piccoli progetti da mille fino a tremila euro,e “FORZA! +”, da 40mila euro, per finanziare progetti più grandi (fino a ventimila euro) rivolta a cooperative, associazioni e start up no profit che facciano inclusione sociale e lavorativa. Nell’ambito della conferenza finale interverrà Erasmo Palazzotto (SI) e saranno presentati il cartaceo di AOS (che presenta anche un’innovativa veste grafica corredata di QR code che rinvia al sito di Generazione Zero) e la mappa delle discariche abusive del territorio, focalizzata su Ragusa, Comiso, Vittoria, Macconi, Kamarina. Inoltre, si farà il punto della situazione sulle attività progettuali passate, sul monitoraggio delle stesse e sullo sviluppo di queste nel tempo (follow-up). Generazione Zero è tra le poche realtà associative in Italia ad aver ricevuto il finanziamento previsto per la linea FORZA! X. L’associazione si è impegnata nelle attività progettuali da aprile a settembre su tutto il territorio ibleo. Il percorso intrapreso si è articolato in diverse fasi e azioni tese a coinvolgerei ragazzi e le ragazze di Ragusa, al fine di promuovere e valorizzare una cultura dei diritti puntando i riflettori su quattro temi portanti: ambiente, migranti, scuola e antimafia sociale. Durante il progetto i partecipanti hanno portato avanti la scrittura di articoli e la messa in onda di due trasmissioni radio online. Nei primi mesi del progetto è stata organizzata una formazione sui temi e le tecniche legati a queste attività. Le prime fasi del progetto sono servite a costituire attorno al webmagazine https://www.generazionezero.org un gruppo coeso e con una forte identità sociale. Questo gruppo, successivamente, si è impegnato anche nella webradio. Ampio e fondamentale spazio è stato dedicato alla formazione, grazie alla partecipazione di figure professionali del mondo della comunicazione per fornire ai giovani gli strumenti di base da utilizzare nel lavoro di redazione e nella radio.

“AGITARSI, ORGANIZZARSI, STUDIARE!”, PROGETTO ANTIMAFIA DELL’ASSOCIAZIONE RAGUSANA GENERAZIONE ZERO

L’associazione Generazione Zero è stata tra le vincitrice del bando “FORZA!”, finanziato grazie ai parlamentari di Sinistra Italiana che hanno versato una parte della loro indennità e articolato in due linee di finanziamento: “FORZA! X” (per), da 60 mila euro totali, rivolta ai piccoli progetti da mille fino a tremila euro e “FORZA! +”, da 40 mila euro, per finanziare progetti più grandi (fino a ventimila euro) rivolta a cooperative, associazioni e start up no profit che facciano inclusione sociale e lavorativa. Generazione Zero è tra le poche realtà associative in Italia ad aver ricevuto il finanziamento previsto per la linea FORZA! X e, in queste settimane, l’associazione sta portando avanti le attività progettuali del suo “Agitarsi, organizzarsi, studiare!”su tutto il territorio ibleo. Il percorso intrapreso è articolato in diverse fasi e azioni tese a coinvolgere i ragazzi e le ragazze di Ragusa, al fine di promuovere e valorizzare una cultura dei diritti puntando i riflettori su quattro temi portanti: ambiente, migranti, scuola e antimafia  sociale. Durante il progetto i partecipanti stanno portando avanti la scrittura di articoli e la messa in onda di due trasmissioni radio online. Nei primi mesi del progetto è stata organizzata una formazione sui temi e le tecniche legati a queste attività. Le prime fasi del progetto sono servite a costituire un gruppo coeso e con una forte identità sociale attorno al webmagazine https://www.generazionezero.org e che, prossimamente, sarà impegnato anche in radio con un programma durante la diretta della web-radio “Radio Golpe”. Tra gli importanti compiti dei juniors anche la redazione di un giornale cartaceo stampato e distribuito nelle scuole della città di Ragusa. Ampio e fondamentale spazio viene dedicato alla formazione, grazie alla partecipazione di figure professionali del mondo della comunicazione per fornire ai giovani gli strumenti di base da utilizzare nel lavoro di redazione e nella radio. Giulio Pitroso, presidente di Generazione Zero: “Il nostro progetto ha i suoi perni nelle periferie, quella vera e propria della Ragusa Nuova, costruita come un grande dormitorio pieno di giovani, e il quartiere attorno all’Ecce Homo, dove si è creato un ghetto abitato in massima parte da immigrati, dai loro figli siciliani e dai nostri anziani. Noi vogliamo fare qualcosa che valga più di una denuncia in favore di questi ragazzi e ragazze: vogliamo offrire ai giovani iblei una formazione dal basso che li aiuti a conoscere l’informazione e la partecipazione, vogliamo e stiamo dando loro gli strumenti per raccontare la realtà dalla loro prospettiva, che tanti adulti pretendono di conoscere meglio dei ragazzi stessi”. E come diceva Antonio Gramsci “Studiate c’è bisogno di tutta la vostra intelligenza, organizzatevi c’è bisogno di tutta la vostra forza”.

SEMINARI AVIS SCUOLA A RAGUSA

sala avisL’Avis Provinciale di Ragusa, con il patrocinio di dell’U. S. T. di Ragusa e dell’Avis Regionale Sicilia, organizza per venerdì 23 marzo dalle ore 8.30 alle 17.00 presso l’Auditorium dell’Istituto “F. Besta” di Ragusa, un Seminario dal titolo: “Innovazione e ricerca didattica: scuola senza zaino e organizzazione di nuovi ambienti di apprendimento ”. Prosegue così l’attività dell’Associazione per la Scuola, un impegno importante per la valenza pedagogico-didattica, rivolto ai docenti e teso all’orientamento del benessere della persona, così come indicato nel Protocollo d’Intesa tra l’Avis Provinciale di Ragusa e l’U.S.T di Ragusa (sottoscritto il 5 novembre 2015). Il Programma prevede alle ore 8.30  accoglienza e  registrazione, alle ore 9.00  aaluti istituzionali, alle ore 9.15 apertura dei lavori, alle ore 9.30 “Il perché dei nuovi modelli organizzativi”, rfelazione della dott.ssa Giovanna Criscione, Ispettrice MIUR e già Dirigente U. S. P. di Ragusa e di Siracusa, alle ore 10.00 “Scuola, villaggi, Europa: modelli di innovazione didattica ed educativa “, realazione del dott. Carlo Chianelli, Coordinatore Scientifico della rete internazionale della Scuola senza zaino, alle ore 10.30 “ Dire bravo non serve”, relazione del dott. Marco Orsi, Dirigente  Scolastico 5° Circolo Didattico di Lucca – Presidente Nazionale dell’Associazione  “Senza Zaino”, alle ore 11.15 “Trasformare gli spazi di apprendimento : missione possibile, sostenibile, replicabile”, relazione del dott. Massimo Berardinelli,  Dirigente Scolastico Direzione Didattica “S. Filippo” di Città di Castello, alle ore 12.00 dibattito; dopo una pausa alle ore 14.30 ”Avis e Scuola: un impegno educativo e formativo comune ”, relazione del dott. Giampiero Saladino- Direttore della Scuola “F. stagno D’Alcontres” di Modica –V. Presidente Vicario di Avis Provinciale Ragusa, alle ore 15.00 “Dalla Scuola Dell’infanzia alla secondaria superiore: un possibile percorso senza zaino”, relazione del dott. Marcello Rinaldi, Dirigente Scolastico ISS “ Ciuffelli Einaudi di Todi e Istituto Comprensivo. di Massa Martana, alle ore 15.45 “L’ora di lezione non basta” relazione del dott. Marco Orsi, alle ore 16.30 chiusura del seminario con la conclusione della dott.ssa Criscione.

Ragusa, termina il viaggio della Summer school

summer school3

“Un’esperienza che contribuisce a sgrezzare diamanti e a sprigionare luce”. È una definizione di una dei 50 iscritti alla Summer school 2017 a descrivere in sintesi il senso di un progetto ambizioso a livello culturale e sociale. Si è conclusa così la Summer School 2017 organizzata dalla Fondazione San Giovanni come capofila. “Il lavoro di integrazione – afferma Tonino Solarino, presidente della Fondazione – deve farsi carico delle ingiustizie di cui i rifugiati sono vittime e, contemporaneamente, non ignorare le paure degli italiani che si sentono a loro volta discriminati e vittime di condizioni di disuguaglianza. Gli italiani non sono diventati tutti razzisti e la loro richiesta di sicurezza e di uguaglianza va ascoltata e non lasciata alle strumentalizzazioni di politici che per ragioni elettorali stanno avvelenando il clima culturale e alimentando violenza”.  “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto – sottolinea Chiara Facello, responsabile organizzativo della Summer – per l’ampia partecipazione riscontrata. Molti degli iscirtti sono  addetti ai lavori della rete SPRAR. Dunque il percorso formativo è stato utile anche per avere scambi di esperienze tra progetti territoriali. Molti di loro hanno apprezzato l’esperienza della Summer intesa proprio come momento per vedersi e incontrarsi, L’auspicio di tutti è che un tale momento possa ripetersi anche in altre parti di Italia”.

Fon.Coop  Cooperare e Formare, Convegno a Ragusa

legacoop

Lunedì 15 Maggio alle ore 10,00 presso la sala riunioni di “Progetto Natura”, Zona Industriale III Fase, si terrà  un Convegno organizzato da Legacoop Sud Sicilia. L’introduzione dei lavori è affidata a Pino Occhipinti, Presidente Legacoop Sicilia. Seguirà la presentazione generale del Fondo, offerta e canali di finanziamento, modalità di adesione a cura di Gabriella Urbani, responsabile Comunicazione e Marketing Fon. Coop, quindi ci sarà un “Approfondimento avviso standard di rotazione attualmente aperto (Avviso 37)” da parte di Cecilia Olimpieri, responsabile avvisi Fondo di Rotazione di Fon. Coop. A seguire Valentina Russo, assistente tecnico Fon.Coop Sicilia e Sardegna parlerà su “Promozione e sensibilizzazione all’adesione per le cooperative associate e non”. Nella tarda mattina Pietro Piro, Presidente Legacoop Sicilia terrà le conclusioni9 del Convegno.

Summer School della Fondazione San Giovanni Battista 

gruppo summerSi è conclusa nella giornata di sabato 3 settembre la prima edizione della Summer school promossa dalla Fondazione San Giovanni Battista sul tema “Migranti e  rifugiati: teoria, pratiche e competenze”. Il direttore generale della Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Cei, monsignor Giancarlo Perego ha idealmente concluso la nove gironi dedicata alla formazione dei 30 iscritti. Quella del direttore è stata una vera lezione sulle problematiche dell’immigrazione, del viaggio e delle fasi dell’accoglienza. Un incontro che si è svolto nella sala del Centro Polifunzionale di Viale Colajanni a Ragusa e che ha registrato un’ampia partecipazione di pubblico. “Abbiamo deciso di aprire a chiunque lo volesse questo incontro – spiega Tonino Solarino, presidente della Fondazione San Giovanni Battista – perché sicuri dell’interesse che avrebbe suscitato la relazione di monsignor Perego. Ci sembrava giusto concludere così un percorso formativo che ha riscosso un plauso unanime e al di sopra delle nostre aspettative. Un risultato dovuto alla collaborazione con la Prefettura di Ragusa, il Libero Consorzio dei Comuni e all’altissimo livello dei docenti e dei testimoni coinvolti”. “L’Italia – ha ricordato don Giancarlo – vive una situazione in cui cresce il numero degli emigranti che lasciano il nostro Paese e, nel contempo, vede una crescita notevole dei richiedenti asilo e protezione internazionale. Dal 2014 ad oggi 425 mila persone sono arrivate lungo le nostre coste. Ciò impone una maggiore attenzione alle politiche migratorie”. Il progetto della Summer school è stato realizzato con il supporto della Scuola per Assistenti Sociali “F. Stagno D’Alcontres”, Praticare Onlus, Diocesi di Ragusa, Cvx-Lega Missionaria e in collaborazione con Prefettura, Questura, Provincia ed il comune di Comiso e di Ragusa.

A Ragusa Summer school 2016: “Migranti e rifugiati: teoria, pratiche e competenze”

festaLa Fondazione San Giovanni Battista lancia la prima edizione della Summer School dedicato a studenti delle scuole secondarie superiori nel loro ultimo anno di studi, laureati o studenti universitari iscritti in corsi di laurea attinenti all’area sociale o umanistica, rivolta anche ad avvocati, psicologi, giornalisti e professionisti che vogliono ampliare le conoscenze nel settore immigrazione. La Summer School affronta l’attuale tema dei rifugiati e richiedenti asilo in un’ottica nazionale e internazionale, analizzato secondo quattro ambiti disciplinari: politico-sociale, socio-antropologico, giuridico, professionalizzante. Il corso si terrà tra agosto e settembre e avrà una durata di circa 60 ore di cui 36 dedicate all’attività didattica frontale, 15 di stage interno e 7 di workshop, distribuite in dieci giorni di formazione che si terranno presso la sede del Centro polifunzionale di informazione e servizi per l’immigrazione, a Ragusa. La summer school prevede una quota di partecipazione alle attività della Summer School e alle attività extracurriculari, comprensiva di materiale didattico, accesso alle lezioni, coffee break per tutta la durata delle lezioni, supporto di tutor, pari a 200 euro. Per i partecipanti, che dovranno provvedere in autonomia a pagare i trasferimenti e i costi di pernottamento e soggiorno, è previsto un costo agevolato di 150 euro (partecipanti non residenti a Ragusa) e di 100 euro (partecipanti non residenti in Italia). E’ stato richiesto l’accreditamento al Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia. Per ulteriori chiarimenti scrivere a: [email protected]

WORKSHOP A RAGUSA SUL MERCATO ISLAMICO

Tutti i corsisti del workshop (1)Con gli interventi del tecnologo alimentare Syed Muhammad Ghufran Saeed, insegnante all’università Karachi, e di Muhammad Zubair Mughal, funzionario del Consiglio di ricerca Halal, l’organizzazione che lavora sulle certificazioni per soddisfare le esigenze dell’alimentazione e della nutrizione, si è concluso il workshop promosso dall’Ordine dei tecnologi alimentari di Sicilia e Sardegna, dal dipartimento Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania, dal dipartimento di Prevenzione del Servizio igiene alimentare dell’Asp di Ragusa, con la collaborazione di Cmc laboratorio. Ha continuato a essere presente, questa mattina, e poi ha consegnato gli attestati ai partecipanti, il docente in Germania Mehar Muhammad Ashfaq dell’Halal Research Council. E’ altresì intervenuta Carola Parano, docente dell’Università degli studi San Raffaele di Roma. “Siamo riusciti a mettere in luce – spiega Danilo Scalone, tecnologo alimentare, componente del comitato scientifico che ha promosso l’iniziativa – tutta una serie di concetti e di nozioni base che sono state illustrate ai 55 corsisti presenti per potere avviare un percorso specifico con la certificazione Halal. Abbiamo chiarito i concetti base dell’industria Halal nell’era moderna e il potenziale del mercato Halal”.

Corsi di formazione professionale all’Aeroporto di Comiso

cermIl C.e.r.m. onlus, Centro Studi e Ricerche del Mediterraneo con sede legale in Comiso – Aeroporto “Pio La Torre” Palazzina F/7, Ente di formazione professionale  accreditato dalla Regione, organizza corsi autofinanziati autorizzati per Estetista e Acconciatore (biennali – durata 1800 ore), Specializzazione Estetista e Acconciatore (terzo anno – 900 ore), Operatore Socio-Assistenziale (900 ore), Hostess di terra (450 ore), Steward (450 ore), Assistente alla Comunicazione e  all’Autonomia (900 ore), Cultore della Lis (900 ore). Per iscrizioni e informazioni tel. segreteria C.e.r.m. 0932 725015, fax 0932 969520, [email protected] Il modulo di richiesta di partecipazione alle selezioni può essere ritirato dalle ore 8,30 alle ore 14,00 e dalle ore 16,00  alle ore 19,00 dal lunedì al venerdì o può esserne richiesto l’invio a mezzo e/o a mezzo e-mail.

Corsi di formazione all’Aeroporto di Comiso

cermIl C.e.r.m. onlus, Centro Studi e Ricerche del Mediterraneo, con sede legale in Comiso – Aeroporto “Pio La Torre” Palazzina F/7, Ente di formazione professionale  accreditato dalla Regione, organizza corsi autofinanziati autorizzati per Estetista e Acconciatore (biennali – durata 1800 ore), Specializzazione Estetista e Acconciatore (terzo anno – 900 ore), Operatore Socio-Assistenziale (900 ore), Hostess di terra (450 ore), Steward (450 ore), Assistente alla Comunicazione e  all’Autonomia (900 ore), Cultore della Lis (900 ore). Per iscrizioni e informazioni tel. segreteria C.e.r.m. 0932 725015, fax 0932 969520, e-mail [email protected]. Il modulo di richiesta di partecipazione alle selezioni può essere ritirato dalle ore 8,30 alle ore 14,00 e dalle ore 16,00  alle ore 19,00 dal lunedì al venerdì o può esserne  richiesto l’invio via fax o e-mail.

CORSI JOBBING CENTRE RAGUSA

Massaggio antistressDal primo febbraio e sino al 22 marzo sarà attivato, nella sede di contrada Puntarazzi, il corso gratuito di “operatore centro benessere e massaggiatore antistress e sportivo”. Sono previste 200 ore di formazione tra teoria e pratica. Le iscrizioni saranno aperte fino al 25 gennaio. Per informazioni basta consultare il sito www.jobbingcentre.it e per chi volesse iscriversi basta chiamare lo 0932.1865244.

CORSO DI ADDETTO ALLA CAFFETTERIA, DA JOBBING CENTRE RAGUSA POSTI DISPONIBILI

Corso di bartender a Jobbing Centre RagusaCi sono ancora posti per il corso di addetto alla caffetteria e bartender della durata di cento ore. Il corso, gratuito, è rivolto a disoccupati e maggiorenni e si terrà dal lunedì al venerdì dalle 14,30 alle 19,30 nella sede di contrada Puntarazzi. “Abbiamo avuto modo di appurare, nelle precedenti sessioni – dice l’amministratore unico di Jobbing Centre, Giansalvo Allù – come questa attività sia tra le più richieste dalla fascia giovanile”. Per informazioni e per chi volesse iscriversi chiamare il numero 0932.1865244.

Vertenza Formazione Professionale, L’assessore Bruno Marziano incontra gli operatori degli interventi formativi del territorio ibleo

 

Formazione professionale 02Questo venerdì nei locali del consorzio universitario a Ibla, l’assessore regionale all’istruzione e formazione professionale On. Bruno Marziano incontra gli operatori degli interventi formativi, nell’ambito della più ampia vertenza della formazione professionale in Sicilia. La Cgil  di Ragusa invita gli operatori ad intervenire per ricostruire una prospettiva al sistema della formazione professionale anche nel territorio ibleo fortemente penalizzato nell’ultimo anno, con gravi ripercussioni sul lavoro e sui cittadini.

IL PRIMO SOCCORSO ENTRA A SCUOLA: SEMINARIO DI FORMAZIONE AL LICEO SCIENTIFICO DI RAGUSA

 

immagine primo soccorsoIl Centro di Formazione Irc dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Ragusa organizzano per martedì, 24 novembre alle ore 9.00 presso   l’auditorium del liceo scientifico “Enrico Fermi” di Ragusa – viale Europa, il seminario su “Il primo soccorso a Scuola”. L’incontro è rivolto ai docenti, delle scuole di ogni ordine e grado della provincia, referenti per l’Educazione alla salute, ai docenti di Educazione Fisica e a tutto il personale scolastico impegnato nella gestione del primo soccorso. Il fine è quello di diffondere una cultura del primo soccorso e di formare quante più persone possibili sulle tecniche di primo intervento e di rianimazione cardiopolmonare anche con l’uso del defibrillatore semiautomatico esterno, innescando così una catena virtuosa di formazione. Saranno affrontati temi come Il primo soccorso nella scuola italiana – La buona scuola – Legge 13 luglio 2015, n. 107; Il ruolo dell’addetto al primo soccorso; Chiamata e comunicazione con il Sistema di Emergenza 118; Le nuove linee guida 2015 European Resuscitation Council per le manovre salvavita rianimazione cardiopolmonare in età adulta –  rianimazione cardiopolmonare in età pediatrica –disostruzione vie aeree. Nella seconda parte dell’incontro sarà presentata l’esperienza sulla rianimazione cardiopolmonare presso l’Istituto Curcio di Ispica e il progetto Kids Save Lives, patrocinato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, proposto a livello europeo da varie associazioni scientifiche internazionali e in Italia da Italian Resuscitation Council, che si propone di introdurre in tutte le scuole, a livello mondiale, l’insegnamento della rianimazione cardiopolmonare. Interverranno:  il prof. Giuseppe  Arezzo in qualità di referente dell’Ufficio Scolastico provinciale per l’Educazione alla Salute, il prof. Roberto Monaco docente di educazione fisica presso l’istituto scolastico Curcio e istruttore Irc, il dr. Antonino Nicita responsabile del Centro di formazione Irc dell’Asp, il dr. Luigi Rabito Direttore del Servizio di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Civile di Ragusa e il dr. Giuseppe Smecca responsabile del U.O. Prevenzione e Protezione dell’Asp di Ragusa. Saranno presenti il direttore generale dell’Asp di Ragusa dr. Maurizio Aricò e la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale dott.ssa Giovanna Criscione.

OCCUPIAMOCI DI…

OLYMPUS DIGITAL CAMERASi è svolta martedì pomeriggio l’ultima assemblea, prima della pausa estiva, del gruppo “Occupiamoci di…”, che dallo scorso novembre si riunisce presso il salone parrocchiale della chiesa di San Luca a Modica per parlare di lavoro con professionisti, rappresentanti di associazioni, lavoratori e disoccupati. I lavori si sono aperti con i saluti del formatore, Filippo Corvo, che ha pure trattato la tematica delle motivazioni nel cercare lavoro, di come prepararsi ad affrontare un colloquio di lavoro e di cosa spinge il datore a scegliere il candidato ideale per iniziare il periodo di prova lavorativa. Successivamente sono intervenuti i vari relatori. Al termine dei lavori i ragazzi del gruppo “Occupiamoci di …” hanno dato appuntamento ai presenti a mercoledì 10 giugno a partire dalle ore 16 per i “Tavoli di Lavoro” che continueranno per tutto il mese in corso e in cui verrà data una mano a compilare curriculum, lettere di presentazione nonché consultare le ultime offerte di lavoro mentre le assemblee ritorneranno a settembre.

Concorso letterario provinciale per giovani scrittori  

poesia“La cultura della legalità nelle scuole per contrastare il racket e l’usura”. Realizzato da Laboratorio Giovani nell’ambito del progetto “Effetto Domino”, riveste una forte valenza formativa. Per gli studenti è un’occasione per discutere e riflettere a scuola e in famiglia su due distinte tematiche criminose e allo stesso tempo focalizzare i valori positivi come la lotta al crimine, all’omertà, e gli aiuti dello Stato e la protezione delle forze dell’ordine nei confronti delle vittime. Il concorso è riservato agli studenti di età compresa tra i 14 e i 17 anni delle I – II – III classi degli Istituti statali Secondari di II grado dei comuni della provincia di Ragusa. Nel sito www.effettodominorg.it è possibile scaricare il bando e la scheda di partecipazione inviandola entro il 13 giugno.

WORK,THIS IS WAY

24badfeQuesto martedì 19 maggio, presso l’auditorium dell’Avis di Ragusa, in via della Solidarietà, dalle ore 16 sino alle 19, avrà luogo il seminario “WORK THIS WAY”, un progetto sull’Orientamento e la cultura del lavoro, come fattore di recupero per i minori a rischio Si tratta di un progetto finanziato dall’Unione europea, dal Ministero del lavoro, dal Fondo Sociale europeo, dal Dipartimento della famiglia e delle politiche sociali e dalla Regione Siciliana,  che coinvolgerà, per 24 mesi, in qualità di partner, l’Associazione culturale O.P.I. (Orientamento e Psicologia Integrata), l’Associazione Vo.S.Di.-Onlus (Volontari Sostegno Disabili), O.P. Istituto Rizza – Rosso e le cooperative sociali Educare ed L’Arca, ambedue aderenti al Consorzio La Città Solidale. Il progetto intende promuovere l’inclusione sociale e l’inserimento lavorativo di minori, di età compresa tra i 16 e i 18 anni, che versano in condizioni di disagio, attraverso la costruzione e l’attuazione di percorsi educativi individuali, di orientamento, accompagnamento e work experience. Aurelio Gruccione, presidente del Consorzio la Città Solidale, aprirà i lavori e modererà la tavola rotonda. Sono stati invitati ad intervenire alla tavola rotonda: Diocesi di Ragusa, Prefettura di Ragusa, Questura di Ragusa, Servizio Provinciale Centro per l’Impiego di Ragusa, Dipartimento Territoriale per il Lavoro, Comune di Ragusa, Comune di Vittoria, Uffici della Giustizia Minorile, Comuni della Provincia, rappresentanti delle Cooperative Sociali e delle Comunità di Accoglienza.

Servizio socio-psicopedagogico, convegno per fare un bilancio

sportellopsicopedagogicoSono 43 gli operatori del servizio socio-psico-pedagogico che operano nelle scuole della città di Ragusa. Diciannove psicologi, 14 assistenti sociali, 6 pedagogisti, un tecnico della riabilitazione, 2 musicoterapisti, un danzaterapista sono dislocati nei vari istituti dell’infanzia, nelle primarie e nelle secondarie di primo grado. Allo stato attuale, sono seguiti 6.900 alunni. I casi posti maggiormente sotto attenzione sono 1.032 di cui 129 disabilità, 209 Bes e Dsa (con bisogni educativi speciali e con disturbi specifici dell’apprendimento) e 694 con problemi di apprendimento, disturbi del comportamento e altro. Sono alcuni dei numeri che saranno resi noti durante il convegno avente per tema “Il servizio socio-psico-pedagogico. Un impegno per il benessere dei cittadini” promosso dall’Ati formato dalle cooperative sociali Agape, Cos e Vis che si occupano della gestione del servizio nelle scuole dell’obbligo della città di Ragusa. Il convegno, voluto dall’assessorato comunale ai Servizi sociali e Pubblica istruzione, retto da Salvatore Martorana, si terrà giovedì 21 maggio presso la sala pluriuso del settore Sviluppo economico, in via Corrado Di Quattro, alla zona artigianale, a partire dalle 15,30.

ALL’ISTITUTO SALESIANO DI RAGUSA LA GARA TRA I MIGLIORI STUDENTI SERRAMENTISTI ITALIANI

ISTITUTO SALESIANO RAGUSAI migliori studenti dei corsi di formazione per serramentisti dell’Aluscuola (scuola alluminio) d’Italia si danno appuntamento a Ragusa per la gara nazionale. L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito della XXII Convention nazionale di Aluscuola, è in programma dal 13 al 15 maggio. Nei primi due giorni una quindicina di studenti, in rappresentanza degli Istituti di Sicilia, Piemonte, Veneto, Lombardia e Liguria, Trentino e Lazio si eserciteranno in prove teoriche e pratiche. Una giuria di esperti valuterà i lavori e assegnerà il premio miglior allievo di Aluscuola. La cerimonia di consegna del premio si terrà il 15 maggio. In quella data, alle 9:30, sono previsti gli interventi di don Paolo Terrana (Direttore dei Salesiani di Ragusa), monsignor Paolo Urso (Vescovo di Ragusa), Annunziato Vardè (Prefetto di Ragusa), Federico Piccitto (Sindaco di Ragusa), Bruno Rosevich (Presidente di Aluscuola), Pietro Gimelli (Direttore generale Unicmi), Giorgio Cappello (Presidente Giovani Industriali Regione Sicilia), Giuseppe Santocono (Presidente Cna provincia di Ragusa).  Alle 11:00  la premiazione del miglior allievo Aluscuola e alle 11:30 inizierà un confronto tra le varie scuole e le aziende socie sul tema: “Scuola e impresa: problemi e prospettive del settore”.

Qualità, sicurezza e sostenibilità delle filiere agroalimentari locali: carne, latte e vegetali

imagesVenerdì 10 alle ore 9,30 nella sala auditorium “Giambattista Cartia” della Camera di Commercio, in Piazza Libertà, a Ragusa, si svolgerà la giornata conclusiva del corso di formazione per laureati sul tema “Qualità, sicurezza e sostenibilità delle filiere agroalimentari locali: carne, latte e vegetali”, che, avviato nel 2013 e concluso lo scorso anno ha coinvolto trenta professionisti tra agronomi, biologi e veterinari in un percorso di grande qualità finalizzato a dare maggiore consapevolezza professionale sui temi di grande attualità della sicurezza alimentare nella filiera delle carni, del latte e della produzione vegetale. Promosso e finanziato dalla Camera di Commercio, ed organizzato con l’apporto scientifico dell’ASP di Ragusa, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Sicilia e dell’Associazione nazionale dei medici veterinari, della cui sezione regionale è presidente il dott. Giuseppe Licitra, il corso si concluderà con una tavola rotonda su tema “La sostenibilità della filiera agroalimentare per le produzioni vegetali” alla quale parteciperanno i professori Salvatore Luciano Cosentino e Cherubino Leonardi dell’Università di Catania ed il dott. Antonino Virga, dirigente del servizio di sanità veterinaria.

Scroll To Top
Descargar musica