22-05-2019
Ti trovi qui: Home » Sport

Archivio della categoria: Sport

Finisce il sogno tricolore della Passalacqua, a Ragusa Schio conquista il suo decimo scudetto

Con il punteggio di 62 a 81 a favore delle ospiti si conclude gara 4 della finale scudetto di basket femminile e Ragusa si arrende ai campioni d’Italia che si cuciranno nelle maglie per la prossima stagione la stelletta oltre al tricolore. Per Ragusa il rammarico di avere perso la seconda finale scudetto consecutiva e la quarta della propria storia ma anche la consapevolezza di avere costruito nel tempo una bellissima  realtà sportiva. “Credo che Schio abbia fatto una partita eccellente, con ottime percentuali, hanno vinto meritatamente” ha commentato l’allenatore delle Biancoverdi Gianni Recupido. Per il Ragusa hanno segnato Nicole Romeo 22 punti, Chiara Consolini 11, Dearica Hamby 11, Jillian Harmon 8, Sabrina Cinili 6, Jessica Kuster 4.

Passalacqua Ragusa batte 67-62 Schio e allunga la serie di Finale Scudetto

L’aria di casa fa sicuramente bene a Ragusa che realizza  23 punti nella prima frazione di gara che si chiude con tre punti di vantaggio. Nel finale la squadra di Recupido blocca le avversarie facendo buona guardia in difesa e conquista Gara 4, in programma giovedì alle 20.30 al PalaMinardi. Per Ragusa hanno segnato Dearica Hamby 18 punti, Jessica Kuster 14, Nicole Romeo 13, Jillian Harmon 12, Angela Gianolla 5, Sabrina Cinili 5.

Finali scudetto basket fermminile, Ragusa perde gara 2 a Schio

I campioni d’Italia battono la Passalacqua per 65 a 47 e si portano sul due a zero. Le biancoverdi devono sperare adesso di ripetere l’impresa col Venezia: vincere le due gare in casa e l’eventuale bella fuori casa. Gara due è stata a senso unico con le venete padrone del campo dall’inizio alla fine, capaci di conquistare tanti rimbalzi in attacco, recuperando quasi sempre gli errori al tiro. Per le ragazze di Gianni Recupido sono andate a segno Nicole Romeo 13 punti, Angela Gianolla 10, Sabrina Cinili 8, Jessica Kuster 8, Dearica Hamby 6, Alessandra Formica 2.

Finali scudetto di basket femminile, Ragusa perde a Schio gara uno per 69 a 64

La Passalacqua esce sconfitta a Schio nella prima gara dei Play Off. Le biancoverdì hanno avuto un vantaggio di 11 punti, ma nell’ultimo quarto sono state più determinate le padrone di casa che alla fine si sono imposta per 5 lunghezze.  “Peccato perché avevamo fatto bene – commenta coach Gianni Recupido – siamo andati un po’ in tilt in attacco nella seconda parte, bravi loro perché hanno difeso bene ed hanno speculato su alcune nostre pecche, ma noi abbiamo smesso di passarci la palla, siamo caduti in questo errore, che non dobbiamo fare”. Per il Ragusa sono andate a segno Sabrina Cinili con 14 punti, Jessica Kuster 14, Jillian Harmon 13, Dearica Hamby 8, Nicole Romeo 7 punti, Angela Gianolla 4 Chiara Consolini 2, Alessandra Formica 2. Le iblee avranno la possibilità di riscattarsi domani in gara due, sempre a Schio, in attesa di poter ricevere i campioni d’Italia il 7 maggio al Palaminardi.

Scudetto basket femminile, Ragusa va in finale

La Passalacqua Ragusa espugna Venezia, vincendo per 76-82 e conquista la finale scudetto che si giocherà al meglio di cinque partite contro Schio. L’inizio di Ragusa è devastante, la squadra ospite mette subito le cose in chiaro con uno 0-10 guidato da Hamby e Harmon: primo quarto perfetto per le iblee che mettono punti a piacimento, segnandone 33 in 10′, e chiudendo sul +20. Nel secondo periodo Kuster e Hamby firmano il +27 della formazione biancoverde. Nel terzo periodo la Reyer tenta di rimontare ma alla fine perde di 8 punti. Match winner ancora Dearica Hamby con 25 punti, Jessica Kuster 15, Jillian Harmon 12, Sabrina Cinili 10, Nicole Romeo 8, Chiara Consolini 5, Angela Gianolla 4,  Alessandra Formica 3. Le finali si giocheranno il primo e il tre maggio a Schio e poi a Ragusa il 7 maggio. Gara 4 prevista a Ragusa per il 9 maggio, mentre una eventuale bella si giocherebbe a Schio il 12 maggio.

Ragusa batte Venezia 66 a 57 pareggiando in conti, sabato gara 5 per accedere alla finale play off scudetto di basket femminile

La Passalacqua ribalta il 2-0 iniziale con Venezia aggiudicandosi entrambi i match casalinghi: sarà la bella, in programma sabato alle ore 18,00 a Venezia, a stabilire chi affronterà in finale Schio. Dearica Hamby è stata la migliore realizzatrice con 26 punti, seguita da Chiara Consolini che ne ha messo a segno 12, Nicole Romeo 10, Jillian Harmon 9, Agnese Soli 4, Jessica Kuster 3 punti, Alessandra Formica 2.

Ragusa ha vinto ieri gara tre dei play off scudetto di basket femminile

Dopo le prime due sconfitte in trasferta, con i punteggio di 73-56 la Passalacqua Ragusa ha battuto in casa il Venezia, portando la serie sul 2-1 e rimanendo ancora in corsa. Domani mercoledì 24 aprile si giocherà il quarto atto della serie, alle 20.30, sempre al PalaMinardi. Per il Ragusa sono andate a segno Jessica Kuster 21 punti, Dearica Hamby 16, Nicole Romeo 15 punti, Jillian Harmon 6, Chiara Consolini 4, Alessandra Formica 2, Beatrice Stroscio 2, Sabrina Cinili 7 (la giocatrice romana ha così festeggiato nel migliore dei modi il suo trentesimo compleanno).

Semifinali scudetto basket femminile, Ragusa perde ancora a Venezia

Venezia si porta sul 2-0 vincendo anche la seconda gara casalinga con il punteggio di  68-53. La Passalacqua dovrà adesso cercare di pareggiare i conti con le due partite a Ragusa, la prima delle quali è in programma lunedì 22 aprile al Palaminardi. “Abbiamo provato a correre, e avevamo avuto anche un discreto approccio alla partita – ha dichiarato il coach Gianni Recupido – però già nel secondo quarto c’è stato dello scoramento che ci aveva portato a chiudere il parziale sul -15 nell’intervallo lungo”.  Miglior realizzatrice per le biancoverdi è stata Jillian Harmon con 22 punti, Nicole Romeo ha realizzato 8 punti, 5 punti sono stati messi a segno da Alessandra Formina, Sabrina Cinili, Jessica Kuster e Dearica Hamby, 2 da Angela Giannolla, 1 da Agnese Soli.

SEMIFINALI SCUDETTO BASKET FEMMINILE, RAGUSA PERDE LA PRIMA GARA

E’ il Venezia a imporsi in casa nella prima delle 5 gare contro la Passalacqua Ragusa. Il punteggio finale è stato di 73 a 69 e giovedì 18 alle ore 20 ci sarà gara due, sempre in Veneto. Miglior realizzatrice per le biancoverdi è stata Nicole Romeo con 17 punti, Sabrina Cinili ha realizzato 13 punti, Jessica Kuster 12, Chiara Consolini 10, Dearica Hamby 6, Jillian Harmon 6, Alessandra Formica 5.

CALCIO A CINQUE FEMMINILE, RAGUSA PROMOSSO NELLA MASSIMA SERIE NAZIONALE

La Virtus Ragusa, nell’ultima giornata del campionato A2, conquista la promozione in serie A. Le giallonere di mister Davide Nobile, dopo la vittoria della Coppa Italia, centrnoa anche l’altro obiettivo stagionale: il 7-2 contro l’FB5 di Roma (poker di Privitera, doppietta di Pernazza e sigillo di Othmani) vale il primato nel girone C, che le permette di volare nella massima serie. Le ragusane chiudono il campionato a quota 50 punti.

LA VIRTUS RAGUSA BATTE IN GARA 2 IL GIARRE E VOLA IN SEMIFINALE PLAY OFF

Alla fine di una gara avvincente fatta di alti e bassi, di sorpassi e di continue rimonte la Virtus Ragusa batte il Giarre in gara 2 dei quarti di finale play off serie C Silver di basket e vola in semifinale dove ad attenderla ci sarà l’Orsa Barcellona. I ragusani allenati da coach Di Gregorio hanno giocato con grinta, forza e cuore per raggiungere questo risultato frutto di un sapiente gioco di squadra. BASKET GIARRE – VIRTUS RAGUSA: 61– 69. BASKET GIARRE: Leonardi A. 1, Vitale 2, Arcidiacono 12, Marzo 16, Cantarella 4, Maida 11, Saccone 1, Motta 5, Casiraghi 9; All. D’Urso. VIRTUS RAGUSA: Nardi, Sorrentino And 14, Canzonieri 13, Carnazza, Salafia 8, Dinatale 9, Chessari 17, Sorrentino Ale 8, Girgenti, Ferlito, Vacirca ne, Causapruno ne; All Di Gregorio. Arbitri: Di Mauro – Miragliotta.

PLAY OFF  SERIE C BASKET MASCHILE: LA VIRTUS RAGUSA BATTE IN GARA 1 IL GIARRE

Al Pala Padua la Virtus Ragusa batte il Giarre, settimo in classifica alla fine della regular season, per 75 a 66. “Siamo rimasti sempre lucidi – ha commenta a fine match il virtussino Andrea Sorrentino – quando il Giarre ha aumentato il ritmo trovando canestri importanti per il risultato. Il nostro merito è quello di essere rimasti compatti fino a fine gara e questo ci ha permesso di arrivare alla vittoria con un discreto vantaggio”. I tabellini: VIRTUS RAGUSA Nardi, Chessari 7, Girgenti 4, Sorrentino And 20, Dinatale 1, Marletta ne, Causapruno ne, Carnazza 17, Salafia 13, Ferlito 2, Canzonieri 2, Sorrentino Ale 9; Allenatore Di Gregorio; BASKET GIARRE Costanzo, Leonardi A., Vitale 8, Leonardi N., Arcidiacono 18, Marzo 17, Maida 4, Cantarella 4, Kante ne, Saccone 7, Motta, Casiraghi 8; Allenatore D’Urso. Appuntamento per gara 2 a Giarre giovedì 11 aprile alle ore 20.30.

RAGUSA SUPERA LUCCA ANCHE IN TOSCANA E RAGGIUNGE LE SEMIFINALI PLAY OFF SCUDETTO DI BASKET FEMMINILE

Anche in gara 2 la Passalacqua batte nettamente il Lucca con il punteggio di 49 a 77 e guadagna l’accesso alle semifinali. Miglior realizzatrice Dearica Hamby con 17 punti, Jillian Harmon ha realizzato 14 punti, Jessica Kuster 13, Chiara Consolini 11, Alessandra Formica 6, Agnese Soli 4, Nicole Romeo 3, Sabribna Cinili 3, Angela Gianolla 3, Beatrice Stroscio 3. In semifinale le biancoverdi di Gianni Recupido affronteranno la vincente della serie tra Venezia e Sesto San Giovanni.

PLAY OFF SCUDETTO BASKET FEMMINILE, RAGUSA VINCE LA PRIMA CON 32 PUNTI DI SCARTO

Nella prima partita dei quarti di finale play off scudetto di basket femminile la Passalacqua Ragusa batte la Gesam Lucca 92-60. Al PalaMinardi partono forte le iblee, che raggiungono la doppia cifra di scarto grazie al 9-0 firmato da Kuster, Harmon e Hamby, ma è nella terza frazione che il match cambia definitivamente faccia. Ragusa piazza un 12-0 tenendo a secco le ospiti per oltre 4′, mentre in attacco emerge Consolini con sei punti di fila. Questo il tabellino: Hamby chiude a 21 punti, Harmon a 20, 13 per Romeo e 11 per Consolini, Kuster 8, Stroscio 5, Soli 4, Cinili 2, Formica 2, Rimi 2, Bongiorno 2. Le ragazze del coach Gianni recupido tenteranno di chiudere il discorso domenica 7 aprile alle 20,30 al PalaTagliate di Lucca. Altrimenti la bella si potrebbe disputare mercoledì 10 aprile alle 19,30 al Palaminardi di Ragusa.

Grande impresa della Virtus Ragusa, vince la Coppa Italia di calcio a 5 femminile

Ragusa batte le venete del Granzette per 6 a 2 nella finale della Coppa Italia di Serie A2 ed è la prima squadra siciliana a conquistare un titolo nazionale al femminile nel calcio a 5. Il primo tempo è tutto di marca delle ragazze care all’allenatore Davide Nobile e al presidente Luca Causarano, che partono forte e sbloccano meritatamente la partita al dodicesimo con la rete di Chiara Pernazza. L’ex giocatrice delle Lupe propizia anche il raddoppio di Patri. A trenta secondi dall’intervallo ancora Patri va a segno, mandando le squadre al riposo sul 3-0. L’ultimo minuto e mezzo di fuoco del Granzette trova continuità nel secondo tempo: Longato rimette in partita le sue dopo appena due minuti e al settimo la rete di Zanetti porta a un solo gol il margine fra le due squadre. Il Ragusa riesce a tamponare il momento difficile, e al dodicesimo, Patri si iscrive nuovamente a tabellino e ridà due gol di vantaggio alle sicule. Bassi sceglie di mettere il portiere di movimento, ma il 5 contro 4 non porta frutti, anche grazie alle parate di Claudia Sirna. Arriva così la doppietta di Veronica  Privitera, che dilata il risultato fino al definitivo 6-2. In semifinale la Virtus Ragusa si era imposta 3 a 1 con le padrone di casa della Fenice Venezia, grazie alla doppietta del capitano Sandra Brkan e alla rete di Jornet Sánchez Patri.

LA VIRTUS RAGUSA BATTE IL SAN FILIPPO DEL MELA E MANTIENE LA VETTA DELLA CLASSIFICA

Vittoria della Virtus Ragusa nella penultima giornata di campionato della regular season del campionato di basket di serie C Silver. La partita si chiude con il risultato finale di 74 a 59. “Abbiamo giocato con una squadra – commenta a fine partita coach Di Gregorio –  che è venuta qui con l’intento di portare a casa due punti importanti per la loro salvezza. Il nostro approccio alla partita all’inizio è stato soft e questo non ci ha permesso di entrare subito nel ritmo del match. Ma noi avevamo una rotazione più lunga degli avversari e questo ci ha permesso di aumentare l’intensità e di fare un break importante che ci ha permesso di gestire la partita fino alla fine. Da qui in avanti però dobbiamo essere più incisivi sin da subito perché, come dico sempre, non c’è nessuna partita scontata e non si deve mai sottovalutare nessun avversario”. Questi i tabellini. Ragusa: Nardi 8, Chessari 4, Canzonieri 14, Salafia 10, Dinatale 5, Sorrentino And 16, Carnazza 4, Ferlito 8, Sorrentino Ale 3, Girgenti 2, Bocchieri, Vacirca ne. Allenatore Di Gregorio. Cocuzza: Vozza 11, Porcino, Ettaro 4, Knyza 16, Maida 10, Pesic 15, Cocuzza 3, Pizzurro ne. Allenatore Li Vecchi. Arbitri: Tartamella – Licari.

 

Euro 2020, riparte l’Italia: Mancini punta su Quagliarella e sui talenti emergenti

Teatro dell’esordio nelle qualificazioni ad Euro 2020 sarà Udine, presso il nuovo stadio della Dacia Arena. Una location speciale per gli azzurri, che tornano a disputare una partita ufficiale delle qualificazioni continentali dopo il nefasto appuntamento di novembre 2017, che sancì contro la Svezia l’eliminazione dai successivi Mondiali in Russia. Tante cose sono cambiate da allora, su tutti, il commissario tecnico: al posto di Ventura ecco Mancini, profili differenti, scelte opposte.

La Nazionale convocata e composta dall’ex tecnico dell’Inter mescola sapientemente giovani e vecchi, alcuni di questi a dir poco sorprendenti: su tutti, un nome, quello di Fabio Quagliarella. Il trentaseienne capitano della Sampdoria si è guadagnato questa possibilità dopo oltre un lustro, grazie ala leadership nella classifica cannonieri persino davanti al nuovo arrivato, che quella graduatoria avrebbe dovuto dominarla, Cristiano Ronaldo. E invece il bomber campano ha battuto tutti i record, fra cui il più impensabile: le undici partite consecutive in rete di Batistuta.

Una Nazionale che inevitabilmente riparte dai giovani più esperti, già da tempo nel giro della Nazionale e desiderosi di conferme, o chi vi si affaccia per la prima volta: è il caso di Zaniolo, scartato dall’Inter ed esploso a Roma, con quella doppietta storica in Champions con il Porto, purtroppo inutile ai fini della qualificazione giallorossa al turno successivo. Barella, Romagnoli e Chiesa sono le conferme: insieme a Donnarumma vanno a comporre quelle certezze più giovani da cui Mancini e l’intero movimento calcistico italiano devono necessariamente ripartire. La Nations League ha dato risposte altalenanti sia in termini di gioco che risultati, con buoni sprazzi ed alcune indicazioni interessanti.

Era l’esordio assoluto del Mancio dopo il fallimento mondiale, i segnali sono stati comunque incoraggianti ed ora serve approfittare di un girone eliminatorio piuttosto agevole per qualificarsi al primo Europeo itinerante nella storia, con tappe fra l’altro anche in Italia, a Roma. Il debutto avverrà contro la Finlandia sabato sera, nello stadio dell’Udinese: i precedenti contro gli scandinavi sono decisamente favorevoli.

Su sei precedenti l’Italia ha sempre e solo vinto, tranne in un’occasione dove ci si è fermati sullo 0-0, realizzando in totale 8 reti e addirittura non subendo mai gol. Le quote bwin su Euro2020 vedono ovviamente l’Italia grande favorita nello scontro del weekend, vittoria casalinga data a 1.30 contro quella della Finlandia pagata ben 11 volte la posta: un pareggio invece è dato a 4.75. Le altre componenti del girone sono Armenia, Bosnia, Grecia e Liechenstein: un raggruppamento decisamente favorevole per gli azzurri, costretti non solo a vincerlo, ma a dominarlo giocando un buon calcio.

Questi i convocati di Mister Mancini;

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Atalanta), Cristiano Piccini (Valencia), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Stefano Sensi (Sassuolo), Marco Verratti (Paris Saint Germain), Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Moise Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria).

RAGUSA VINCE LA COPPA ITALIA DI BASKET FEMMINILE

Battendo in finale il Sesto San Giovanni per 77 a 61, la Passalacqua si aggiudica il prestigioso trofeo, che conquista per la seconda volta nella sua storia, dopo il primo successo del 2016. La Coppa per la miglior giocatrice è stata vinta dalla biancoverde Dearica Hamby autrice di una prestazione dominante con 26 punti, 14 rimbalzi, 3 assist e 2 recuperi. Per il Ragusa hanno segnato inoltre Romeo 5 punti, Consolini 13, Cinili 6, Formica 6, Harmon (che ha festeggiato nel migliore dei modi il suo compleanno) 15 punti,  Soli 4.

BASKET, LA VIRTUS RAGUSA BATTE L’ADRANO E MANTIENE LA TESTA DELLA CLASSIFICA

Continua la striscia positiva per la Virtus Ragusa che tra le mura amiche del Pala Padua batte l’Adrano per 88 A 47Ottima prova per i ragazzi di coach di Gregorio che, in questa partita, hanno dimostrato un ottimo controllo di palla e un gioco fluido e ben orchestrato dall’intera squadra. Con questi due punti la Virtus si conferma ancora capolista del campionato di serie C Silver. “Per noi era una partita importante – commenta a caldo coach Di Gregorio – per un discorso soprattutto legato al buon andamento del campionato. Siamo riusciti a gestire bene la partita in tutte le frazioni di gioco”. VIRTUS RAGUSA: Nardi ne, Chessari 14, Vacirca 5, Girgenti 10, Sorrentino Andrea 21, Dinatale ne, Causapruno 5, Carnazza 13, Salafia 8, Ferlito 6 Canzonieri 4, Sorrentino Ale ne. SPORTING CLUB ADRANO: Russo D., Ricceri, Bascetta 8, Alescio 20, La Manna, Amoroso, Sangiorgio, Guzman 14, Pennisi 5; All. Bonanno. Arbitri: Di Bella – D’amore.

Basket femminile Coppa Italia, Ragusa batte Schio e va in finale contro Geas Sesto San Giovanni

Nella prima semifinale delle Final Eight di Coppa Italia A1 “Fila Cup” è un canestro a 7″ dalla fine di Romeo a regalare alla Passalacqua Ragusa la vittoria sul Famila Wuber Schio (70-68) e l’accesso alla finale. Domani, domenica 3 marzo alle ore 18 finale contro Geas. Il tabellino del Ragusa: Romeo 22 (4/5, 3/9), Consolini 7 (2/8, 1/1), Cinili 6 (3/6, 0/1), Gatti NE, Formica, Harmon 10 (5/10 da 2), Gianolla, Soli 6 (2/5, 0/1), Bongiorno NE, Hamby 9 (4/6 da 2), Kuster 10 (2/4, 1/3), Allenatore: Recupido G. Tiri da 2: 22/46 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 11/14 – Rimbalzi: 31 6+25 (Hamby 13) – Assist: 11 (Hamby 3).

Scroll To Top
Descargar musica