25-09-2022
Ti trovi qui: Home » Istruzione » Ticket per il trasporto scolastico Lettera aperta dei genitori di Marina

05/02/2012 -

Istruzione/Politica/

Ticket per il trasporto scolastico Lettera aperta dei genitori di Marina

Offesi e indignati. L’istituzione del ticket per il trasporto scolastico, a carico delle famiglie della frazione balneare continua a fare discutere. I genitori degli studenti che frequentano la sezione distaccata dell’istituto Giambattista Odierna di Marina di Ragusa, in quindici, hanno sottoscritto una lettera aperta nella quale dichiarano di sentirsi “doppiamente offesi – oltre che per il ticket – per il fatto che Suizzo, assessore alla Pubblica istruzione, essendo residente proprio a Marina, è espressione soprattutto della frazione marinara”. “Ci rendiamo conto che, ogni giorno di più, Dipasquale e i suoi, dopo avere azzerato le casse comunali con sperperi vari, adesso vengono da noi cittadini a chiedere il pagamento di servizi che sono stati da sempre gratuiti – scrivono i genitori – così come avviene in tutti i Comuni della nostra provincia e come è sempre stato in passato. Siamo offesi e indignati perchè non tutto quello che Suizzo ha dichiarato sui mass media corrisponde al vero – precisano i genitori -. Sia lui che Angelo La Porta sono stati presenti per disturbare l’iniziativa del sit-in promossa dal Pd martedì 31 gennaio davanti la scuola Odierna di Marina. Non eravamo pochi, come afferma Suizzo: nonostante il brutto tempo c’erano diversi genitori. Confermiamo che Suizzo è stato contestato civilmente ma con fermezza da diversi genitori, noi compresi, per via del suo operato politico, così come confermiamo 2 visite o meglio blitz? – di La Porta, durante le quali, rivolgendosi a noi, gridava in dialetto: “Non avete speranza, le tasse dovete pagarle e basta”. In merito a quanto poi dichiarato dall’assessore Suizzo ovvero che non si è pronunciato in pubblico sulla richiesta del consigliere comunale del pd Calabrese di ottenere la rivisitazione della delibera, – scrivono i genitori – confermiamo, invece, che Suizzo aveva assunto questo impegno. Quanto detto non è affatto frutto della fantasia di chicchessia. Non vogliamo entrare nel merito delle beghe politiche – conclude la lettera aperta dei genitori degli studenti della scuola di Marina – ma ci pare che questa vicenda ha solo delle vittime: le nostre famiglie”.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica