26-11-2022
Ti trovi qui: Home » Cronaca » IL VENTO PROVOCA DANNI NEL CAPOLUOGO Distrutti muri e inferriate

11/03/2012 -

Cronaca/

IL VENTO PROVOCA DANNI NEL CAPOLUOGO Distrutti muri e inferriate

Il vento ha provocato moltissimi danni anche nel capoluogo, soprattutto in via Achille Grandi, dove un lungo pezzo del muro di cinta che perimetra l’area esterna alla ditta Ancione Spa, è stato letteralmente sgretolato. Le pietre sono cadute sul marciapiede. Sempre in via Grandi, si è registrata la distruzione di un altro muro quello che delimita il cortile esterno della Svar Renault. Per questa ragione il tratto iniziale di via Grandi è stato quindi chiuso al traffico veicolare, nella doppia direzione di marcia. In via Mariano Rumor un’ampia barriera di ferro è caduta sulla carreggiata stradale. In molte altre strade del capoluogo la furia del vento ha scardinato inferriate di protezione, come nella via che delimita l’impianto sportivo di contrada Petrulli: alcune attrezzature di questo impianto sono state fortemente danneggiate e, fra queste, il grande materasso che è stato sbalzato via dalla sua sede. Anche nello stadio Aldo Campo il vento ha provocato danno, estirpando alcune panchine. In via Ecce Homo, un grosso masso, caduto da una casa di una palazzina dove è aperto un cantiere, ha sfondato il parabrezza di un’autovettura, fortunatamente solo parcheggiata e senza persone al suo interno. Sono stati chiusi inoltre per motivi di sicurezza i giardini pubblici. In particolare a Villa Margherita il forte vento ha buttato giù un albero secolare. Stessa sorte è toccata anche ad un albero all’interno del giardino della scuola materna di Via Aldo Moro. Chiuso al transito per diverse ore anche un tratto di viale Europa all’altezza dell’incrocio con via La Malfa per il pericolo di crollo dell’impianto semaforico che era stato disattivato dopo la realizzazione della rotatoria. Moltissime le strade bloccate parzialmente dalla presenza di cartelloni pubblicitari o di segnaletica, o di rami di alberi spezzati. Al comando provinciale dei Carabinieri, al comando dei Vigili urbani e alla Polizia municipale di Ragusa, solo sabato mattina sono pervenute almeno 600 fra telefonate di segnalazioni di pericolo o richieste di aiuto, da parte di cittadini. Alcune persone sono rimaste intrappolate in casa a causa di fili elettrici caduti all’interno delle abitazioni.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica