26-11-2022
Ti trovi qui: Home » Cronaca » Rappresentante di gioielli simula una rapina

19/05/2012 -

Cronaca/

Rappresentante di gioielli simula una rapina

Aveva trascorso la mattinata dell’11 aprile a Modica per mostrare ad alcuni gioiellieri il campionario di monili in oro prodotti da alcune aziende del nord Italia da lei rappresentate. Al termine della giornata lavorativa aveva fatto tranquillamente ritorno a Palermo, sua città di residenza. Il giorno dopo, S.C. – 47enne rappresentante di gioielli – si era, però, presentata ai Carabinieri di Palermo per denunciare la rapina subita il giorno prima a Modica nei pressi di una gioielleria della “Sorda” dove si stava recando a mostrare un campionario di gioielli in oro del valore di quasi 20.000 euro. Nella denuncia ai Carabinieri la donna aveva riferito di essere stata avvicinata da due individui che, dopo averla minacciata da tergo, le avevano sottratto le borse contenenti i gioielli che erano custodite all’interno del cofano della sua utilitaria e si erano poi dileguati a piedi verso il centro cittadino. I Carabinieri di Modica, ricevuta la notizia della rapina da parte dei colleghi di Palermo, hanno immediatamente avviato le indagini. Tuttavia, viste le numerose incongruenze nel racconto della vittima che nel frattempo era stata convocata in caserma a Modica, i Carabinieri non hanno impiegato molto tempo a capire come siano andati realmente i fatti e ad accertare come la donna abbia simulato la rapina per appropriarsi indebitamente dei monili in oro. Di fronte alle contestazioni mossele dai militari dell’Arma circa l’assenza di testimoni ed immagini riprese dalle telecamere di numerose attività commerciali modicane, la signora non ha potuto far altro che ammettere le sue colpe sancendo, così, il suo passaggio da vittima ad indagata.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica