30-11-2022
Ti trovi qui: Home » Cronaca » In casa una piantagione di droga, pizzaiolo ragusano arrestato a Caucana

26/09/2012 -

Cronaca/

In casa una piantagione di droga, pizzaiolo ragusano arrestato a Caucana

Un pizzaiolo ragusano è stato arrestato dai carabinieri. Si tratta di B.B., 30 anni, sposato. I Carabinieri del Nucleo investigativo di Ragusa lo hanno arrestato in flagranza di reato. Nel corso di un servizio di controllo, i militari dell’Arma hanno individuato, a Caucana, un’abitazione usata come una serra, dove veniva coltivata e lavorata la marijuana. I militari, una volta giunti nei pressi dell’abitazione del ragusano, hanno suonato alla porta, ma non rispondeva nessuno. Si sono quindi appostati, e dopo pochi minuti hanno visto il trentenne che cercava di scappare passando sul tetto. Dopo averlo bloccato, i militari hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione rinvenendo una vera e propria piantagione di buone dimensioni. Sul terrazzo dell’appartamento c’erano dieci piante di marijuana dell’altezza di circa 2 metri. Le piante erano nascoste da alcune asciugamani. All’interno di una stanza adiacente alla camera da letto c’erano circa 15 rami di marijuana appesi ad un filo di nylon ad essiccare. L’arrestato aveva creato una vera e propria stanza per favorire l’essiccazione della marijuana per renderla fruibile. Il procedimento era favorito da alcuni faretti e da una stufa che fornivano calore. All’interno di un armadio e sul comò della camera da letto sono stati rinvenuti un barattolo in vetro, di circa 2 litri, con all’interno svariati grammi di sostanza stupefacente, sempre marijuana, essiccata e confezionata in un’unica busta di plastica trasparente, un bilancino di precisione elettronico, due coltelli con evidenti residui di hascisc. Nel portafogli del giovane c’erano duemila euro. Ora si cerca di capire se il 30enne abbia avuto o meno dei complici.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica