28-01-2023
Ti trovi qui: Home » Cronaca » Ragusa, palermitano stalker perseguita ragusana Il giudice gli proibisce di avvicinarla

29/09/2012 -

Cronaca/

Ragusa, palermitano stalker perseguita ragusana Il giudice gli proibisce di avvicinarla

Ancora un provvedimento della Squadra Mobile della Polizia per un caso di stalking. Un cinquantaseienne palermitano responsabile di “atti persecutori” nei confronti di una quarantenne ragusana è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Tra i due c’era stata una relazione sentimentale. Finito l’amore, peró, è iniziata una serie di azioni vessatorie inflitte alla vittima consistite in intrusioni nella vita privata, attraverso ripetuti appostamenti sotto l’abitazione, presso il luogo di lavoro. Ed ancora comunicazioni telefoniche ed sms ripetuti e indesiderati, al punto da provocare alla malcapitata forte ansia e paura. Gli esiti investigativi forniti dalla “sezione specializzata” della Squadra Mobile hanno permesso al Pm di chiedere la misura cautelare poi emessa dal gip Claudio Maggione. Da qualche mese la vita della vittima era diventata particolarmente difficoltosa per timore di ricevere nuove molestie; aveva paura di uscire di casa e dal posto di lavoro, temendo seriamente per la propria incolumità personale e dei propri figli. Addirittura il molestatore era arrivato a pedinare e disturbare incessantemente la vittima presso il luogo di lavoro mandando in tilt le utenze telefoniche dell’Ufficio ed effettuando delle vere e proprie “imboscate” per intercettarla e ottenere un “contatto”. Per lui è scattata anche la denuncia per peculato, interruzione di pubblico servizio e sostituzione di persona. Lo stalker aveva preso una stanza in una struttura ricettiva, non una a caso: da lì si vedeva l’ufficio della vittima, così poteva controllarla meglio. Per di più si era allontanato senza nemmeno pagare il conto.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica