29-03-2020
Ti trovi qui: Home » Associazioni di Categoria » VICENDA TAXI AEROPORTO COMISO, TROVATA LA SOLUZIONE

07/12/2015 -

Associazioni di Categoria/

VICENDA TAXI AEROPORTO COMISO, TROVATA LA SOLUZIONE

Aeroporto-Comiso-taxiLa delicata problematica concernente la gestione dei servizi Taxi e Ncc all’aeroporto “Pio La Torre” è stata al centro di un incontro tenutosi  al Comune di Comiso tra il sindaco Filippo Spataro e una delegazione della Cna formata dal presidente provinciale, Giuseppe Santocono, e dal segretario Giovanni Brancati, accompagnati dal presidente territoriale dell’associazione, Giovanni Calogero. Il primo cittadino ha reso noto che è stata completata la fase di concertazione, avviata nei mesi scorsi e svoltasi sotto l’egida del prefetto Annunziato Vardé, con il coinvolgimento dei sindaci dei comuni interessati: oltre a Comiso, anche Ragusa, Vittoria e Chiaramonte Gulfi. Si era partiti, in prima battuta, prendendo in considerazione l’ordinanza emanata a luglio dal sindaco Spataro per la regolamentazione dei servizi in questione all’aeroporto, ordinanza che, come si ricorderà, era stata fonte di polemica. La concertazione, infatti, ha portato ad alcune importanti modifiche all’ordinanza stessa. In particolare, l’incontro tra il sindaco Spataro e la Cna ha preso in esame la parte che disciplinerà l’accesso al servizio di tutti i tassisti che sono in possesso della licenza rilasciata dai quattro comuni interessati. Per il servizio Taxi, vale la pena di ricordare che la Cna ha sempre sostenuto una specifica posizione, cioè quella di consentire l’accesso senza limitazione alcuna a tutti i tassisti operanti per conto dei quattro comuni. Nel corso dell’incontro il sindaco Spataro ha comunicato che l’ordine di priorità previsto dalla vecchia ordinanza varrà solo per il primo volo mentre, nel prosieguo della giornata, l’accesso da parte degli operatori dei quattro comuni interessati sarà assolutamente libero seguendo l’ordine di arrivo. I sindaci avevano pensato alla possibilità di introdurre delle limitazioni nel senso di fornire un numero contingentato di autorizzazioni ai tassisti di ciascun comune. Invece, è possibile affermare che, senza alcun tipo di tensione, è stata accolta la proposta della Cna di far accedere gli operatori senza particolari limitazioni una volta che ci sarà stato lo scorrimento del primo gruppo di taxi della giornata che, per quanto riguarda gli undici stalli presenti, saranno prestabiliti. I dirigenti della Cna si sono dichiarati ampiamente soddisfatti della positiva conclusione della vicenda.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica